Page 1

20-12-2018 PARLAMENTO Approvate le modifiche alla legge sul patrimonio culturale nazionale Il parlamento della Bulgaria ha approvato una serie di modifiche alla legge sul patrimonio culturale del paese, stando alle quali lo status di patrimonio culturale potrà essere conferito solo dai musei nazionali e regionali, con l’eventuale collaborazione di università o altre istituzioni scientifiche e culturali. Stando alle nuove disposizioni, l’identificazione di un patrimonio culturale sarà definita come “attività di ricerca volta a determinare se un oggetto rispetta i criteri per l’assegnazione dello status di patrimonio culturale”. Le modifiche prevedono anche che coloro che possiedono collezioni o singoli oggetti che hanno i requisiti necessari, possano richiedere l’assegnazione dello status di patrimonio culturale. Il parlamento, inoltre, ha stabilito che gli oggetti aventi il suddetto status potranno essere trasportati o esportati al di fuori del territorio nazionale solo in presenza di un relativo permesso. VETO Rumen Radev rimanda in parlamento le modifiche al Codice di procedura penale Il presidente Rumen Radev ha posto il veto sulle modifiche al Codice penale che avrebbero comportato una revisione del Codice di procedura penale. Lo ha annunciato il servizio stampa della presidenza. Le disposizioni contestate avrebbero consentito la possibilità di posticipare la notifica alle famiglie o al datore di lavoro di un accusato di 48 ore. Il capo dello Stato ha espresso forti dubbi soprattutto sulla possibilità di posticipare di 24 ore la notifica dell’arresto di un minore ai parenti, che andrebbe contro le disposizioni contenute all’interno della Costituzione. Radev si è però espresso a favore di tutte le misure proposte nel quadro della lotta al terrorismo internazionale e la criminalità organizzata, definendole “appropriate e giustificate”. “Il mantenimento di uno standard elevato nel quadro della tutela dei diritti umani è un requisito fondamentale per lo sviluppo di un sistema legale basato sui valori europei”, ha dichiarato Radev. DIFESA Conversazione telefonica tra Boyko Borissov e Mike Pompeo Il premier Boyko Borissov ha avuto una conversazione telefonica con il segretario di Stato Usa Mike Pompeo su richiesta di quest'ultimo. Lo riferisce il servizio informazioni del governo di Sofia con un comunicato, secondo cui le due parti hanno discusso della cooperazione in materia di sicurezza e difesa e delle esercitazioni militari congiunte. Altri temi discussi sono stati la sicurezza energetica, la diversificazione energetica e il futuro del hub di distribuzione del gas in Bulgaria, gli investimenti e le relazioni bilaterali.


COMMERCIO La banca centrale registra un saldo commerciale negativo del 3,5% del Pil Nel periodo gennaio-ottobre 2018 la bilancia commerciale della Bulgaria è stata negativa per un ammontare di un miliardo e 829 milioni di euro (3,5% del Pil), mentre nello stesso periodo del 2017, era di 251,9 milioni di euro (0,5 per cento del Pil), secondo quanto riferito dalla Banca centrale bulgara. Nel periodo gennaio-ottobre 2018, le esportazioni sono arrivate a 22 miliardi e 872,2 milioni di euro. (43,3 per cento del Pil), ovvero in crescita di 474,2 milioni di euro (2,1%) rispetto allo stesso periodo del 2017. Allo stesso tempo, le importazioni sono ammontate a 24 miliardi e 701,3 milioni di euro (46,8 per cento del Pil), in aumento di 2 miliardi e 051,3 milioni di euro (9,1 per cento) rispetto allo stesso periodo del 2017.

News CCIB 20.12.2018  
News CCIB 20.12.2018  
Advertisement