Page 1

18-05-2017 BULGARIA-NATO Stoltenberg scrive al Premier Borissov, rileva l’impegno per gli obiettivi condivisi Il Segretario Generale della NATO, Jens Stoltenberg, ha fatto le proprie congratulazioni al Premier Boyko Borissov, augurandogli un pieno successo per il suo terzo mandato al governo del Paese. “Hai assunto l’incarico in un periodo delicato per l’Alleanza, di fronte a importanti sfide cui si deve rispondere in maniera forte, stabilizzando le relazioni con i Paesi vicini, sul fianco orientale e meridionale”, si legge nel messaggio di Stoltenberg a Borissov. Il Segretario Generale della NATO si è inoltre detto sicuro che Borissov continuerà l’impegno verso l’Alleanza per portare avanti “gli obiettivi condivisi”. Stoltenberg incontra oggi a Bruxelles il Ministro della Difesa Karakachanov Il Ministro della Difesa, Krassimir Karakachanov, sarà ricevuto oggi a Bruxelles dal Segretario Generale della NATO, Jens Stoltenberg. L'incontro, secondo quanto riferisce un comunicato della NATO, si svolgerà al quartier generale dell'Alleanza Atlantica. Karakachanov arriva oggi a Bruxelles per prendere parte all'incontro dei Ministri della Difesa dell'UE, che si concentrerà sull'attuazione della Strategia globale dell'UE nell'area della difesa e della sicurezza, sulla cooperazione UE-NATO e sul contrasto al terrorismo. Due giorni fa Stoltenberg ha ricevuto a Bruxelles il Ministro degli Esteri, Ekaterina Zaharieva, rilevando durante l'incontro il contributo di Sofia alle missioni NATO in Afghanistan e Kosovo e il sostegno ai partner dell'Alleanza atlantica. Definendo la Bulgaria “un alleato di grande importanza”, il Segretario Generale ha espresso la propria soddisfazione per i piani d’investimento del nuovo Governo bulgaro nel settore della Difesa. Stoltenberg e Zaharieva hanno inoltre discusso della sicurezza nella regione del Mar Nero e dell'importanza della cooperazione fra NATO e UE. RETRIBUZIONI Vladislav Goranov: è possibile l’aumento del salario minimo Il salario minimo in Bulgaria potrebbe venire aumentato nei prossimi mesi. Lo ha dichiarato il Ministro delle Finanze Vladislav Goranov. A suo dire, l’opinione degli imprenditori, secondo cui tale iniziativa aumenterebbe le tensioni sul mercato del lavoro, va tenuta in conto. “Il punto è capire che tipo di impiego vogliamo sostenere”, ha spiegato Goranov. Il Ministro ha sottolineato che il problema demografico della Bulgaria è in parte legato ai bassi salari nel Paese, e che il compito dell’esecutivo è quello di “di creare un modello per creare equilibrio” nei rapporti fra i sindacati e i datori di lavoro. TELECOMUNICAZIONI


La Huawei pronta a sostenere la crescita della Bulgaria nel settore ICT Il gigante cinese della telefonia Huawei aiuterà la Bulgaria a diventare uno dei Paesi leader dell’Unione Europea nel settore dei servizi ICT. Lo ha dichiarato l’Amministratore Delegato della Huawei, Guo Ping. “Il prossimo anno, la Bulgaria deterrà la presidenza di turno del Consiglio UE, oltre a partecipare all’iniziativa europea di ‘e-government’. In questo contesto, il nostro obiettivo è quello di aiutare la Bulgaria a diventare uno dei Paesi leader dell’UE in tale ambito”, ha spiegato Guo Ping. La Huawei è inoltre impegnata “a sostenere la Bulgaria nell’iniziativa strategica di divenire un hub regionale per i sistemi cloud”, ha proseguito l’AD, spiegando che un risultato del genere “darebbe una forte spinta alla locale industria ITC, fornendo al contempo un servizio di alta qualità a tutte le compagnie europee”. L’azienda cinese di telecomunicazioni è presente in Bulgaria dal 2004, divenendo nel tempo uno dei maggiori attori sul mercato nazionale. STATISTICA Le spese domestiche, le tasse e i trasporti sono fra le principali voci di spesa per i bulgari I cittadini bulgari spendono il 75 per cento dei propri guadagni per le spese domestiche, l’affitto, le tasse e le assicurazioni, i trasporti e le telecomunicazioni. È quanto emerge dai dati pubblicati dall’Istituto Nazionale di Statistica della Bulgaria, riferiti al primo trimestre del 2017. Il salario pro capite in Bulgaria nei primi tre mesi dell’anno è stato di 1282 lev, con un incremento del 3,5 per cento rispetto all’anno precedente. Di questo salario, il 30,5 per cento va in spese per il cibo, 20,1 per cento per l’affitto, 13,4 per cento per le tasse e le coperture assicurative, l’11 per cento per i trasporti e le telecomunicazioni.

News ccib 18 05 2017  

News ccib 18 05 2017

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you