Page 1

18-04-2018 BULGARIA-NATO Curtis Scaparrotti, Sofia è un alleato affidabile “La Bulgaria è un alleato affidabile che contribuisce alla sicurezza dell'Alleanza”. Lo ha dichiarato a Sofia il generale americano Curtis Scaparrotti, comandante in capo delle Forze armate Nato in Europa, giunto in visita nella capitale bulgara. Nel corso della conferenza stampa congiunta con il capo di Stato maggiore della Difesa bulgaro, il tenente generale Andrey Botsev, Curtis Scaparrotti ha rilevato che “la Bulgaria fa parte integrante della missione di addestramento in Afghanistan”. “Per noi il percorso per garantire la sicurezza nella zona del Mar Nero passa attraverso l'impegno attivo della Nato volto a garantire opzioni affidabili per il dialogo tra i partner dell'alleanza e la Russia per quanto riguarda le attività militari nel Mar Nero”, ha detto da parte sua Botsev. Il generale Curtis Scaparrotti si è incontrato con il Presidente della Bulgaria, Rumen Radev. I due hanno discusso la modernizzazione dell'esercito bulgaro e le iniziative dell'Ue nel campo della difesa. UE-BALCANI Iniziano i negoziati di adesione con Tirana e Skopje Via libera della Commissione europea all'inizio dei negoziati di adesione dell'Albania e della Macedonia all'Ue. Questa è la principale novità contenuta nel pacchetto sull'allargamento pubblicato dall'esecutivo comunitario. “I Balcani occidentali sono Europa e faranno parte del futuro dell'Ue”, ha detto in conferenza a stampa a Strasburgo, dopo l'adozione del pacchetto, l'Alto rappresentante dell'Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini. “Abbiamo rafforzato il nostro impegno con la regione – ha rilevato Mogherini – attraverso la strategia sui Balcani occidentali, con la visita importante del presidente Jean-Claude Juncker nella regione, e stiamo preparando il vertice Ue-Balcani a Sofia con la presidenza bulgara”. “Il nostro impegno – ha assicurato – è chiaro e inequivocabile”.


PRESIDENZA UE Riunione informale con i presidenti dell’Austria e della Romania La città bulgara di Russe sul Danubio ospiterà il prossimo 4 maggio una riunione informale tra i presidenti di Bulgaria, Austria, e Romania. Il presidente bulgaro Rumen Radev ha invitato gli omologhi dei due paesi, Alexander Van der Bellen e Klaus Iohannis, a prendere parte all'incontro che sarà incentrato sull'agenda europea, poiché Austria e Romania sono i prossimi paesi cui spetterà la presidenza di turno del Consiglio Ue. Un'occasione, rilevano i media bulgari, per discutere dei risultati conseguiti fino ad ora dal semestre bulgaro di presidenza e delle sue priorità, legate in particolare al rilancio del tema dei Balcani occidentali. L'incontro di Russe sarà dunque espressione della volontà politica dei tre paesi di assicurare la coerenza delle posizioni comuni rispetto all'agenda Ue, come la prospettiva europea dei Balcani occidentali, il futuro della politica di coesione, l'energia, i trasporti e la connettività nella regione. Russe è stata scelta come città ospitante dell'incontro, in quanto uno dei temi principali al centro dei colloqui sarà lo sviluppo della regione del Danubio, che ha un grande significato per la connettività e l'aumento della crescita economica dell'Ue.

News ccib 18 04 2018  

News ccib 18 04 2018

News ccib 18 04 2018  

News ccib 18 04 2018

Advertisement