Page 1

18.02.2016 BLOCCO CONFINE Nuovi blocchi degli autotrasportatori al confine con Grecia Gli autisti bulgari hanno bloccato un altro valico al confine con la Grecia, promettendo di estendere quello che è stato definito il "contro-blocco" in più posti di frontiera. Il passaggio di Kapitan Petko Voyvoda - Ormenion, nella parte orientale della frontiera comune, è stato chiuso a tutto il traffico. Sul sito web della polizia di confine si avverte che l’organo non è in grado di fornire informazioni aggiornate sul traffico ai valichi di frontiera con la Grecia "a causa della situazione estremamente dinamica". La protesta, portata avanti dagli agricoltori greci, va avanti da settimane contro i piani del governo di Atene “di introdurre nuove assicurazioni sociali e norme fiscali”. Il blocco nega il transito ai camion dentro e fuori della Grecia, causando code su entrambi i lati della frontiera ai valichi di Kulata Promachonas e Ilinden - Exochi. Il capo di un’associazione che riunisce i sindacati delle imprese di trasporto bulgare nel frattempo ha detto all’emittente televisiva BNT che dopo quattro settimane di pazienza, i trasportatori bulgari non vogliono più essere presi in giro da parte degli agricoltori greci e che erano determinati a non fare marcia indietro fino a quando il blocco sull'altro lato non fosse terminato. PARLAMENTO Il 19 febbraio si vota al Parlamento la mozione sfiducia contro il Governo Il Parlamento voterà la mozione di sfiducia contro il Governo guidato dal Premier Boyko Borissov venerdì 19 febbraio. Lo ha annunciato la Presidente dell’Assemblea nazionale, Tsetska Tsaceva. Sono 69 i deputati dell’opposizione che hanno firmato la mozione di sfiducia. I parlamentari appartengono principalmente ai gruppi del Partito socialista bulgaro (BSP) e del Movimento per i diritti e le libertà (DPS), più due legislatori indipendenti - Gheorghi Kadiev e Velizar Encev. L’intenzione da parte dell’opposizione di presentare una mozione di sfiducia era emersa lo scorso gennaio. Si tratta della prima mozione di sfiducia nei confronti del secondo Governo guidato da Borissov. I deputati firmatari criticano soprattutto la politica del governo in materia di salute. Il Ministro della Salute, Petar Moskov, ha risposto alle critiche avanzate nelle motivazioni sulla mozione di sfiducia, dove si parla di "caos nei regolamenti". "Sapete quante sono state le azioni legislative in materia di assistenza sanitaria sotto il loro governo? Zero" ha osservato Moskov. Dichiarazioni che hanno generato reazioni taglienti da parte di alcuni parlamentari e caos in aula. ENERGIA Lukoil in trattative per fornire greggio iraniano alle sue raffinerie in Bulgaria, Romania e Italia Il Vicepresidente della russa Lukoil, Vladimir Nekrassov, ha detto che la società sta negoziando con le autorità iraniane sulla fornitura di petrolio greggio per le sue raffinerie in Bulgaria, Romania e Italia. Si tratterebbe di uno "scambio di petrolio" che prevede le consegne di greggio dall'Iran in


cambio di prodotto raffinato da rinviare al Paese islamico. Se i colloqui avranno successo, lo scambio potrebbe iniziare già a partire quest'anno. L'aumento delle accise in Russia potrebbe rendere l’operazione meno redditizia per Lukoil o per altre aziende di prodotti petroliferi. Per quanto riguarda la Bulgaria, Lukoil pensa di utilizzare le forniture per la sua raffineria di Burgas, che ha una capacità di produzione di 9,8 tonnellate al giorno. L'Iran ha avuto problemi con le sue strutture di raffinazione per anni ed è stato costretto ad acquistare prodotti petroliferi raffinati dall'estero. Il Paese sta lavorando per un forte ritorno ai mercati globali, dopo che la comunità internazionale ha accettato di revocare le sanzioni imposte sul suo controverso programma nucleare. DIPLOMAZIA Arrivato a Sofia il nuovo Ambasciatore degli Stati Uniti Il nuovo Ambasciatore degli Stati Uniti in Bulgaria, Eric Rubin, è arrivato a Sofia. Rubin è apparso in un breve video nel quale saluta il popolo bulgaro e auspica che i due Paesi possano lavorare in maniera produttiva. Prima di arrivare a Sofia, Rubin è stato Vice capo missione presso l'Ambasciata degli Stati Uniti in Messico (2008-2011), Executive assistant del Sottosegretario di Stato per gli Affari politici (2006-2008), Direttore dell'Ufficio di politica e di coordinamento (2004 -2006). In precedenza è stato Console generale e Amministratore principale presso il Consolato generale in Thailandia (20012004) e assistente speciale del Sottosegretario di Stato per gli Affari politici (1998-1999).

News ccib 18 02 2016  

News ccib 18 02 2016