Page 1

17-01-2017 INCIDENTE Atterraggio d’emergenza a Sofia di un aereo militare italiano Un aereo militare italiano ha compiuto ieri alle 17:06 locali un atterraggio d'emergenza all'aeroporto di Sofia a causa di un’avaria. Il velivolo proveniva da Plovdiv con a bordo soltanto l'equipaggio, composto da cinque uomini. L'aereo ha accusato un guasto a uno dei motori. Per l'atterraggio d'emergenza sono state prese tutte le misure necessarie in questi casi. Non ci sono state tuttavia complicazioni. Il Ministero della Difesa bulgaro, citato dal sito d'informazione '24 chassa', ha comunicato che il velivolo aveva in precedenza trasportato una delegazione di sedici militari italiani alla base aerea militare di Graf Ignatievo vicino a Plovdiv, giunta in Bulgaria per discutere l'agenda delle esercitazioni congiunte bulgaro-italiane durante l'anno in corso. GIUSTIZIA La Procura di Sofia accusa il Ministro Nencev di malagestione L'ufficio del Procuratore di Sofia ha presentato al Tribunale un'istanza di accusa nei confronti del Ministro della Difesa, Nikolay Nencev. Il Ministro è accusato di condotta dolosa sul posto di lavoro: un caso molto grave, dal quale potrebbero conseguire problemi non di poco conto per le forze armate del Paese. Stando al fascicolo, nel periodo maggio-settembre 2015 Nencev non avrebbe adempiuto i doveri ufficiali a lui assegnati sulla base del Trattato sulla Difesa e le Forze armate, impedendo che fossero assicurate la sicurezza e la giurisdizione della flotta di caccia dell'Aeronautica bulgara. Nuove accuse contro l’ex Direttore dell’intelligence Kircho Kirov Una seconda accusa di appropriazione indebita è stata presentata ai danni dell’ex Direttore del Servizio d’intelligence, il generale Kircho Kirov, da parte della magistratura. Kirov è accusato di aver ottenuto illegalmente oltre cinque milioni di lev nel periodo fra il 2007 e il 2011, usufruendo della collaborazione di un altro dirigente dell’intelligence. Già nel maggio scorso, la Corte d’appello militare bulgara aveva condannato a dieci anni di prigione il generale Kirov, per un’altra accusa di appropriazione indebita. POLITICA Il GERB dovrebbe allearsi con partiti affiliati al PPE, secondo Rumiana Bachvarova Il partito conservatore GERB dovrebbe cercare partner di coalizione che sono affiliati al Partito Popolare Europeo (PPE). Lo ha dichiarato il Ministro dell’Interno Rumyana Bachvarova. Il Ministro dimissionario ha spiegato di aver esposto il suo punto di vista all’interno del partito, nell’ambito delle consultazioni che predisporranno la piattaforma programmatica del GERB alle elezioni anticipate in Bulgaria previste per la primavera prossima.


Konstantin Prodanov è il nuovo leader del partito di centrosinistra ABV Il partito di centrosinistra Alternativa per la Rinascita Bulgara (ABV) ha eletto il proprio nuovo leader, Konstantin Prodanov, e discusso la piattaforma programmatica in vista delle elezioni anticipate nel Paese. Prodanov ha lavorato come consulente economico e finanziario del precedente leader dell’ABV, Gheorghi Parvanov, ex Presidente della Bulgaria dal 2002 al 2012. Nelle settimane precedenti il congresso del partito, sia Parvanov sia gli altri due principali esponenti dell’ABV, Rumen Petkov e Ivaylo Kalfin, avevano annunciato di ritirarsi dalle loro cariche in seno alla formazione, adducendo fra le motivazioni la necessità di rinnovamento interno. Come rilevato da Parvanov, la politica bulgara è definitivamente entrata in una nuova fase, e l’ABV “ha la missione di lottare contro la mediocrità del modello bipolare ora esistente nel sistema, causato dal potere dei due maggiori partiti GERB e il Partito Socialista Bulgaro”. TRASPORTO AEREO La compagnia low-cost Wizz Air lancerà a luglio la tratta Varna-Tel Aviv La compagnia aerea low-cost ungherese Wizz Air lancerà a luglio 2017 una nuova tratta, dalla città di Varna a Tel Aviv, con tre collegamenti settimanali. Lo ha annunciato la stessa compagnia, che rappresenta uno dei principali vettori nell’Europa orientale. Di recente la Wizz Air ha annunciato l’apertura di un nuovo hub a Varna e l’impiego in loco di un Airbus A320 di recente acquisizione. Con questa decisione, l’aeroporto di Varna diventerà il secondo scalo di Wizz Air in Bulgaria, dopo quello di Sofia.

News ccib 17 01 2017  

News ccib 17 01 2017

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you