Page 1

16.10.2015 VETO Rossen Plevneliev ha posto il veto sulla legge per l’intelligence militare Il Presidente, Rossen Plevneliev, ha posto il veto su una modifica legislativa che vieta ai funzionari civili di svolgere le funzioni di capo dei servizi di intelligence militare. “Non vedo il motivo per cui il direttore dei servizi deve essere per forza un ufficiale delle forze armate”, ha detto Plevneliev, spiegando il motivo del rinvio della legge al parlamento per un ulteriore esame. “Dal 2012, la posizione è coperta da un funzionario civile, il che non ha impedito al Servizio Informazioni Difesa di osservare i propri compiti”, ha aggiunto il Capo dello Stato. Due settimane fa il Parlamento di Sofia ha approvato questa modifica legislativa che, entrando in vigore, costringerà l'attuale capo del Servizio informazioni del Ministero della Difesa, Yordan Bakalov, a farsi da parte. Bakalov ha prevenuto il licenziamento presentando le sue dimissioni, ma il ministro della Difesa, Nikolay Nencev, non le ha accettate. DIFESA Al via un’esercitazione congiunta tra le forze di terra bulgare e USA Da ieri sono in arrivo in Bulgaria mezzi militari e personale statunitensi per un'esercitazione congiunta con le forze di terra bulgare presso la base di addestramento di Novo Selo. Alla manovra parteciperà un’unità dell’Esercito bulgaro e 200 militari statunitensi. Inoltre saranno presenti dieci carri armati USA, 20 mezzi blindati e tre obici da 155 millimetri. L’esercitazione si svolgerà dal 20 ottobre al 15 dicembre e si dividerà in tre fasi – Saber Forward 16-1, Peace Sentinel 16 e Saber Forward 16-2 – e servirà a stimolare la prontezza al combattimento delle forze di terra bulgare, oltre che la loro capacità di agire in condizioni di interoperabilità. Le attrezzature e il personale militare arriveranno presso il sito di formazione entro il 17 ottobre, e parte del materiale resterà di stanza presso il centro di formazione di partecipare a successive esercitazioni congiunte in programma per l'inizio del 2016. BULGARIA - CINA Incontro a Sofia fra i Ministri degli Esteri Mitov e Wang Yi Il Ministro degli Esteri, Daniel Mitov, ha incontrato ieri l’omologo cinese, Wang Yi, in visita ufficiale in Bulgaria. I due capi delle diplomazie hanno discusso le relazioni bilaterali e le prospettive per il loro sviluppo, di iniziative di reciproco interesse, di cooperazione nell'ambito delle organizzazioni internazionali e dei principali temi attualmente nell’agenda internazionale. In merito all’emergenza migranti che sta coinvolgendo l’intera Europa, Wang Yi ha detto che la soluzione della crisi in Siria può essere soltanto di carattere politico. ENERGIA Colloqui positivi sull’interconnettore del gas fra Bulgaria e Grecia


L’interconnettore del gas Bulgaria - Grecia (IGB) è stato al centro del colloquio fra i Ministri dell’Energia dei due Paesi – Temenuzhka Petkova e Panos Skourletis – incontratisi ad Atene. “Ho avuto un incontro di lavoro molto positivo con l’omologo greco Skourletis ad Atene”, ha detto Temenuzhka Petkova, aggiungendo che sia Sofia che Atene ritengono l’IGB “una priorità” e un “progetto di interesse comune”. Il Ministro bulgaro ha detto che le due parti stanno “lavorando attivamente nella speranza di giungere a un accordo di investimento finale entro un mese”. Secondo Temenuzhka Petkova, si sono aggiunge delle questioni tecniche. “Parlando della interconnessione, Grecia e Bulgaria hanno intrapreso un impegno. C'è un contratto firmato che prevede un impegno per un miliardo di metri cubi di gas all’anno. La capacità del dispositivo di interconnessione è fra i 3 ei 5 miliardi di metri cubi, ma stiamo discutendo tutte le opportunità che ci permetteranno di trasferire volumi maggiori”, ha detto Temenuzhka Petkova.

News ccib 16 10 2015  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you