Page 1

14.04.2016 EMERGENZA MIGRANTI La polizia ferma 44 migranti irregolari vicino al confine con la Turchia Sono 44 i migranti irregolari arrestati nei pressi del villaggio di Bregovo. Gli uomini fermati vengono dall'Afghanistan attraverso la Turchia. Durante un normale pattugliamento, gli agenti di polizia sono stati insospettiti da due persone che poi li hanno condotti verso il gruppo, di età compresa tra i 18-25 anni, nella foresta vicina. I migranti, che non hanno documenti regolari, sostengono di provenire dall'Afghanistan. Gli afgani hanno fatto parte del flusso di migranti registrato in Bulgaria negli anni passati, dopo l'ondata di siriani nel 2013. In Bulgaria c’è il timore che i migranti bloccati in Grecia, dopo la chiusura della cosiddetta rotta dei Balcani, possano tentare di passare attraverso il Paese per raggiungere l’Europa settentrionale. Per questo, nei giorni scorsi, il Premier, Boyko Borissov, e il capo della Difesa, Nikolay Nencev, hanno dichiarato a più riprese che la Bulgaria ha la disponibilità e l’intenzione, in caso di necessità, di erigere una recinzione metallica lungo il confine con la Grecia se la pressione dei migranti alla frontiera dovesse aumentare. CORRUZIONE Scoperto un sistema di corruzione per l’emissione di patenti di guida Il sistema di corruzione intorno all’emissione di patenti di guida e certificati per le imprese di trasporto in Bulgaria è attivo dal 2015. Lo ha dichiarato il Ministro dei Trasporti, dell'informazione e delle comunicazioni, Ivaylo Moskovski. “Secondo le informazioni dell'Ufficio del procuratore, il sistema di corruzione intorno all’emissione di patenti di guida è attivo dall'inizio del 2015” ha detto Moskovski. “Ci sono stati i primi arresti”, ha aggiunto il Ministro ed ha rilevato come il Paese dovrà apportare delle modifiche strutturali presso l’Agenzia del trasporto dopo le rivelazioni sulle infrazioni. Moskovski ha anche proposto che l'attuale Presidente, Tsvetelin Tsvetanov, venga rimosso e che il suo vice, Krasimir Kalaygiev, possa assumere la carica di Direttore esecutivo ad interim. Quattordici funzionari dell'Agenzia, tra cui Tsvetanov, sono stati arrestati per presunte pratiche di corruzione presso l'agenzia competente per il rilascio dei certificati per le imprese di trasporto su strada così come per le patenti di guida. PRESIDENZIALI Boyko Borissov ha “proibito” le discussioni sulle elezioni presidenziali fino all'estate Il Premier, Boyko Borissov, ha “proibito” che si parli delle elezioni presidenziali fino a giugno. Il voto per eleggere il nuovo Capo dello Stato è previsto per l'autunno e la corsa non inizierà prima dell'estate anche se alcuni partiti hanno già proposto dei candidati.


Borissov ha detto all’emittente televisiva statale BNT che “non è giusto” sollevare la questione nei confronti del Capo dello Stato in carica, Rossen Plevneliev, che “sta facendo un ottimo lavoro” e “deve avere la fiducia e l'autorità per porre fine al suo mandato”. “Quando sarà il momento per le elezioni presidenziali ne parleremo”, ha aggiunto Borissov, mettendo in dubbio il fatto che Plevneliev potrebbe essere approvato per un secondo mandato. Pleveniev è stato eletto nel 2011 e il suo nome è stato proposto dal partito di Governo GERB di Borissov. Plevneliev, prima di diventare Capo dello Stato, era Ministro per lo Sviluppo Regionale e la decisione del GERB fu vista da molti come un modo per Borissov per avere leva sulla Presidenza. Plevneliev ha ripetutamente rifiutato di esprimere commenti circa i suoi piani per le prossime elezioni. Il Vicepresidente del GERB, Tsvetan Tsvetanov, a gennaio ha detto che ci sono cinque potenziali candidati in discussione nel partito ma che una decisione non sarebbe arrivata prima dell'estate. DIFESA Inizia un’esercitazione congiunta USA-Bulgaria a Novo Selo L’esercito bulgaro e statunitense condurranno un’esercitazione militare congiunta presso l'area di formazione di Novo Selo, in Bulgaria, tra oggi e il 16 maggio. La formazione si svolgerà in due fasi, con la partecipazione di circa 250 militari degli Stati Uniti, ha fatto sapere il Ministero della Difesa bulgaro. Per l’esercitazione saranno impiegate attrezzature militari, carri armati M1, veicoli da combattimento e mezzi corazzati. Il trasporto delle attrezzature militari e del personale inizia oggi. L'obiettivo della formazione congiunta è quella di stimolare la prontezza al combattimento dell'esercito bulgaro e ottenere una maggiore compatibilità operativa con gli alleati della NATO. Una parte dei militari degli Stati Uniti parteciperà ad un addestramento tattico per la certificazione di battaglione da fanteria motorizzata delle forze di terra bulgara, che si svolgeranno tra l’11 e il 21 aprile.

News ccib 14 04 2016  

News ccib 14 04 2016