Page 1

13-06-2017 BULGARIA-BOSNIA Sofia appoggia l’integrazione di Bosnia-Erzegovina nell’UE e nella NATO Tra le priorità della Bulgaria durante il semestre di presidenza di turno del Consiglio Europeo, nella prima metà dell'anno prossimo, vi sarà la prospettiva di avvicinamento all'UE della regione dei Balcani occidentali. Lo ha dichiarato a Sofia il Presidente Rumen Radev, dopo un incontro con il Presidente di turno della Presidenza tripartita bosniaca Mladen Ivanic. Radev ha assicurato il suo interlocutore che Sofia appoggia il percorso di integrazione nell'Unione Europea e nella NATO della Bosnia-Erzegovina, che dovrà tuttavia rispettare i requisiti previsti. Da parte sua Mladen Ivanic ha rilevato che la Bulgaria ha dato un sostanziale contributo per la stabilizzazione politica della BosniaErzegovina. "Sofia potrebbe dare un prezioso aiuto per l'ingresso del mio Paese nell'UE e nella NATO", ha detto. BULGARIA-AUSTRIA Ekaterina Zaharieva incontra Sebastian Kurz, focus sulla cooperazione bilaterale e l’UE Bulgaria e Austria cooperano in maniera eccellente nel contesto dell’Unione Europea in materia di migrazione e sicurezza dei confini. È quanto emerso dall’incontro a Vienna fra il Ministro degli Esteri e Vicepremier bulgaro Ekaterina Zaharieva e la controparte austriaca Sebastian Kurz. Il Ministro austriaco ha ricordato che il suo Paese ha ricevuto 90 mila migranti nel 2015 e circa 40 mila nel 2016, sottolineando al contempo gli sforzi fatti dalla Bulgaria per proteggere i confini esterni dell’UE. “La pressione migratoria ai nostri confini è scesa dell’89 per cento rispetto allo scorso anno. Siamo pronti ad accedere allo spazio Schengen, e ringraziamo del sostegno il Governo austriaco”, ha affermato Zaharieva. I due Ministri degli Esteri hanno successivamente discusso gli aspetti organizzativi del terzetto di Presidenza del Consiglio UE formato da Estonia, Bulgaria e Austria, e del programma che verrà formalmente adottato la prossima settimana a Bruxelles. DIFESA Kornelia Ninova chiede la revisione della strategia di sicurezza nazionale Il Partito Socialista Bulgaro (BSP) chiede un aggiornamento della strategia di sicurezza nazionale, ha detto la leader del BSP, Kornelia Ninova. "La sicurezza nazionale è un tema che dovrebbe unirci, ma è estremamente importante su quali basi si cerca l'accordo e quali basi si offrono", ha dichiarato la Ninova. La leader socialista ha aggiunto che il BSP insiste su una revisione completa del sistema di sicurezza, della difesa e del ministero dell'Interno. Del parere contrario è il Vicepresidente del partito


conservatore GERB al potere, Tsvetan Tsvetanov, secondo il quale non c’è bisogno di alcuna nuova legge per il Ministero dell’Interno. RATING La Bulgaria sale in 50ma posizione nel rapporto per la competitività globale Migliora la competitività internazionale della Bulgaria, come riferisce il rapporto in materia pubblicato dal Forum economico mondiale, secondo cui nell'ultimo anno il Paese ha raggiunto la 50ma posizione a livello globale. Sofia guadagna quattro posizioni rispetto alla precedente edizione del rapporto sulla competitività, restando comunque dietro altri Paesi dell'area dell'Europa orientale come Estonia (30ma), Polonia (36ma), Russia (43ma) e Lettonia (49ma). La Bulgaria si distingue però fra le nazioni dei Balcani, classificandosi prima della Romania (62ma), della Croazia (74ma) e della Serbia (90ma).

News ccib 13 06 2017  

News ccib 13 06 2017