Page 1

11.08.2015 ELEZIONI Il 25 ottobre prossimo Amministrative e referendum elettorale Il Presidente della Repubblica, Rossen Plevneliev, ha fissato per il 25 ottobre prossimo la data delle elezioni locali e del referendum sul voto elettronico a distanza. Inizialmente il referendum avrebbe dovuto contenere tre quesiti: l’introduzione del sistema maggioritario, il voto obbligatorio e le procedure di voto elettronico. Nel giugno del 2014, grazie al sostegno di un’iniziativa guidata dall’ex Premier ad interim, Gheorghi Bliznashki, era stata presentata al Parlamento una mozione per indire un referendum basato sulle proposte del Presidente. Il Parlamento, però, aveva respinto la proposta. Ora la nuova legislatura si è opposta nettamente a due dei tre quesiti e quindi il referendum conterrà solo la seguente domanda: “Sei favorevole all’attivazione del metodo di voto elettronico a distanza in caso di elezioni e referendum?”. ECONOMIA Ivaylo Kalfin: L’economia non può crescere mantenendo bassi i salari La Bulgaria non può sviluppare la sua economia semplicemente mantenendo bassi i salari. Lo ha affermato il Vicepremier e Ministro delle Politiche sociali, Ivaylo Kalfin. I suoi commenti sono giunti in risposta alle proteste da parte delle imprese nei confronti di un annunciato aumento del salario minimo. Nel corso del 2015 ci sono già stati due aumenti del salario minimo in Bulgaria: da 340 a 360 lev il primo gennaio, e a 380 lev dal primo luglio. Le imprese bulgare ora temono che i piani governativi per un nuovo incremento nel prossimo anno possano ostacolare la competitività. Kalfin, tuttavia, ha rilevato che il lavoro a buon mercato non è sufficiente a rendere un datore di lavoro competitivo e produttivo, e che dovrebbero essere considerate questioni come le tecnologie di investimento a basso consumo energetico. Il Vicepremier ha rilevato, inoltre, il divario ancora esistente tra i salari percepiti da uomini e donne (i primi hanno un reddito medio a livello nazionale che è superiore del 13,4%). Kalfin è determinato a presentare in autunno una proposta di legge che contribuirà a combattere la discriminazione sessuale sul luogo di lavoro. Stando alle sue parole il disegno di legge comporterà maggiori opportunità per le giovani madri di perseguire una carriera e guadagnare abbastanza da essere in grado di prendersi cura dei propri figli. La Bulgaria ha il salario minimo più basso dell’Unione Europea, in base ai dati Eurostat. TERRORISMO

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


Il Ministero dell’Interno ha smentito le voci sulla presenza di terroristi dello Stato islamico Il Ministero dell’Interno ha smentito le indiscrezioni riportate dalla stampa secondo cui la polizia sarebbe alla ricerca di sospetti terroristi legati allo Stato Islamico. Le informazioni apparse sui media sono state “un’errata interpretazione delle misure adottate dal Ministero dell’Interno”, si legge in un comunicato. I due sospetti sono un uomo e una donna – il romeno Mimo Popescu e la cittadina francese di origine iraniana Ezida Elham – le cui foto sono state inoltrate a tutti i distretti di Polizia del Paese. In realtà, la Polizia li starebbe cercando non per legami con gruppi terroristici ma per falsificazione di documenti. TRASPORTO AEREO In Bulgaria sarà costruito lo Skyleader 600 Una compagnia bulgara costruirà lo Skyleader 600, una variante di un aereo biposto a scopo civile prodotto dalla ceca “Jihlavan Airplanes”. Il costo del veicolo si aggira fra i 95 e 160 mila euro, secondo la dotazione di un sistema di controllo analogico o digitale. Lo ha spiegato Aleksandar Minkov, rappresentante di Aircraft Service Ltd, la compagnia bulgara che si occuperà di realizzare lo Skyleader 600. L’assemblaggio del velivolo avverrà presso il sito di Terem Letetz di Sofia, un impianto militare in disuso.

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg

News ccib 11 08 2015