Page 1

10.06.2015 BULGARIA – ITALIA Conferenza a Sofia: Ambiente ed efficienza energetica in Bulgaria “Efficienza energetica significa competitività, sicurezza e un ambiente pulito”. Lo ha dichiarato S.E. l’Ambasciatore d'Italia in Bulgaria, Marco Conticelli, all'apertura della conferenza bulgaro-italiana, organizzata a Sofia “Più moderni, più competitivi, più forti: Ambiente ed efficienza energetica in Bulgaria”, organizzato, nell'ambito dell'Italian Festival 2015, dall’Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane ICE, Ufficio di Sofia, e da Confindustria Bulgaria, associazione delle imprese italiane in Bulgaria. Il Diplomatico ha aggiunto che “l'efficienza energetica è un tema importante non solo per la Bulgaria, ma anche per l'intera Unione Europea”. Nel corso delle discussioni è stato rilevato che la programmazione europea per il periodo 2014-2020 dedica una parte considerevole delle risorse stanziate all'efficienza energetica e al trattamento di acque e rifiuti. COMMERCIO Cresce l’export verso i Paesi UE, ma la bilancia resta negativa Le esportazioni bulgare verso i Paesi dell’Unione Europea sono aumentate, ma la bilancia commerciale del Paese rimane negativa. Lo indicano i dati pubblicati dall’Istituto statistico bulgaro (NSI). L’export bulgaro verso l’UE nel primo trimestre del 2015 è stato pari a 6,9 miliardi di lev, una crescita del 12% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. I principali partner commerciali della Bulgaria nel periodo in esame sono stati Germania, Italia, Romania, Grecia, Francia e Belgio, che rappresentano il 69,9% delle esportazioni bulgare verso l'UE. Le importazioni dall’UE nel primo trimestre del 2015 sono state pari a 7,8 miliardi di lev, che rappresenta un incremento del 7,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. I principali partner commerciali in termini di importazioni in Bulgaria sono stati Germania, Italia, Romania, Spagna e Grecia. La bilancia commerciale della Bulgaria con l'Unione Europea nel primo trimestre del 2015 è stata negativa e ammonta a 938,8 milioni di lev. ENERGIA La Energo-Pro presenta richiesta di arbitrato contro la Bulgaria La compagnia ceca Energo-pro, uno dei tre operatori di distribuzione dell’energia elettrica in Bulgaria, ha presentato una richiesta di arbitrato contro le autorità di Sofia presso il Centro Internazionale della Banca Mondiale per la risoluzione delle controversie relative agli investimenti. Energo-Pro chiederebbe un risarcimento di 54 milioni di euro, sostenendo di aver subito sostanziali perdite a causa delle modifiche legislative e le decisioni dell’authority per l’energia bulgara nel periodo 2013-2014. Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


Secondo la compagnia ceca, le decisioni della Commissione per la Regolamentazione Energetica e Idrica (DKEVR) sui prezzi dell’energia elettrica ha generato un enorme deficit nelle sue controllate Energo-Pro Sales ed Energo-Pro Grid. Le tre compagnie di distribuzione dell’energia elettrica in Bulgaria, le ceche Cez ed Energo-Pro e l’austriaca Evn, sono state multate per una somma complessiva di un miliardo di lev per abuso di posizione dominante. Come stabilito attraverso un’indagine della Commissione per la concorrenza, ognuno dei tre operatori ha violato la legge impostando dei prezzi irragionevolmente elevati per l'utilizzo del sistema di distribuzione dell’energia elettrica. Pertanto, la concorrenza nel settore è stata effettivamente limitata, violata o completamente eliminata, influenzando di conseguenza negativamente il mercato di riferimento. VISITA L’inviato speciale USA per gli affari energetici Hochstein arriva oggi a Sofia L’inviato speciale per gli Affari energetici internazionali presso il Dipartimento di Stato USA, Amos Hochstein, è atteso oggi a Sofia. Durante la sua visita Hochstein ha in programma incontri con il Presidente Rossen Plevneliev e con il Primo Ministro, Boyko Borissov. Il rappresentante statunitense incontrerà a Sofia anche il Ministro dell’Energia, Temenuzhka Petkova, e il Ministro degli Esteri, Daniel Mitov. Al centro dei colloqui dovrebbe esserci la costruzione di un collegamento tra i gasdotti di Bulgaria e Grecia, e la costruzione della nuova unità della centrale nucleare di Kozlodui da parte dell’azienda statunitense Westinghouse.

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg

News ccib 10 06 2015  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you