Page 1

09.09.2016 EMERGENZA MIGRANTI Fermati 164 clandestini alle frontiere bulgare La polizia di frontiera bulgara ha fermato 164 migranti clandestini. Di questi, ha riferito il Ministero dell'Interno, trentotto sono stati intercettati mentre cercavano di entrare in territorio bulgaro attraverso il confine con la Turchia. I rimanenti 126 migranti sono stati fermati mentre cercavano di uscire illegalmente dalla Bulgaria attraverso il confine con la Serbia. Al tempo stesso, nel corso di un'operazione della polizia in diversi quartieri della capitale Sofia, sono stati arrestati altri 103 migranti clandestini. Pattugliamenti congiunti lungo il confine tra Bulgaria e Grecia Le polizie di Bulgaria e Grecia inizieranno a breve dei pattugliamenti congiunti lungo la frontiera condivisa e al confine bulgaro-turco. L’iniziativa è destinata a prevenire il flusso di migranti lungo la cosiddetta rotta balcanica. Il tema è stato discusso dal Viceministro per la Protezione dei cittadini greco, Nikos Toskas, e il Ministro dell’Interno bulgaro, Rumyana Bachvarova, incontratisi a Sofia. I dettagli del piano di pattugliamento congiunto non sono ancora stati definiti. Secondo fonti della polizia greca, Atene e Sofia hanno ricevuto in merito sollecitazioni da Bruxelles riguardo alla questione dei migranti e rifugiati che entrano nel territorio UE. PRESIDENZIALI Il Governo stanzia i fondi per il voto in autunno Il Governo ha approvato il bilancio per le elezioni presidenziali in autunno e per il referendum sul sistema politico del Paese, che si terranno il 6 ottobre. La somma ammonta a 47 milioni di lev. I fondi per entrambi i voti saranno presi dal budget nazionale della Bulgaria per il 2016. Il referendum, proposto dal popolare presentatore televisivo Slavi Trifonov, verterà su tre quesiti: l’adozione o meno di un sistema elettorale maggioritario, l’introduzione del voto obbligatorio e il taglio dei sussidi ai partiti, da 11 lev bulgari per un raccolto voto a un solo lev. DIFESA Addestramento congiunto Bulgaria - USA per il pattugliamento aereo Inizia oggi l’addestramento congiunto per il pattugliamento aereo Bulgaria Usa sui cieli del Paese. Le manovre si terranno nella base aerea di Graf Ignatievo, con gli squadroni di Mig-19 bulgari e F-15 statunitensi. La decisione di incrementare la sicurezza dello spazio aereo bulgaro tramite l’impiego delle forze aeree di Sofia e Washington è stata presa lo scorso agosto. La missione di pattugliamento congiunto avverrà sotto l’egida della NATO e del sistema di difesa aerea e missilistica integrata. ONG Il Parlamento approva nuove procedure


I deputati hanno approvato in seconda lettura le nuove procedure per la registrazione delle Organizzazioni Non Governative (ONG) in Bulgaria. In base agli emendamenti approvati, tutte le ONG dovranno compilare i documenti di registrazione presso un’agenzia preposta, dipendente dal Ministero della Giustizia. La nuova normativa dovrebbe permettere la riduzione dei fenomeni di corruzione e migliorare la trasparenza delle varie organizzazioni non governative operanti nel Paese. I deputati della coalizione di governo hanno aggiunto che l’attuale sistema crea incertezza, essendo legato ai tribunali distrettuali e non ad un agenzia centralizzata.

News ccib 09 09 2016  

News ccib 09 09 2016