Page 1

09-05-2017 SISTEMA ELETTORALE Tsvetan Tsvetanov: la prima proposta di legge sarà sul voto maggioritario La prima proposta di legge che il nuovo Governo presenterà nella prossima settimana sarà sul sistema di voto maggioritario. Lo ha dichiarato il vicepresidente del GERB Tsvetan Tsvetanov. “Spero che la nostra proposta possa essere approvata dal Parlamento. Siamo tenuti a presentare un disegno di legge di questo tipo, perché si tratta di una delle promesse fatte ai cittadini bulgari durante la campagna elettorale. Faremo quanto possibile per portare a termine il nostro impegno”, ha spiegato Tsvetanov, che è anche capogruppo del GERB in seno al Parlamento. Il nuovo esecutivo, formato da una coalizione GERB-Patrioti Uniti, ha ricevuto la fiducia giovedì scorso. A guidare il governo è il leader della formazione di centrodestra Boyko Borissov, giunto al suo terzo mandato da Primo Ministro. BULGARIA-UE Il prossimo Commissario europeo bulgaro si occuperà dell’Economia digitale Il nuovo Commissario europeo in rappresentanza della Bulgaria dovrà probabilmente occuparsi dell’Economia digitale. Lo ha dichiarato il Ministro degli Esteri Ekaterina Zaharieva. Il Ministro non ha fatto il nome del prossimo Commissario UE bulgaro, specificando però che si tratta di una figura “degna di nota e probabilmente il miglior candidato possibile in Bulgaria, al momento”. Il nuovo Governo si è impegnato a discutere e presentare al più presto la nomina per il Commissario europeo in rappresentanza di Sofia, come emerso dalla conversazione telefonica tenutasi nei giorni scorsi fra il Premier Borissov e il Presidente della Commissione UE Jean-Claude Juncker. Il Premier ha assicurato che nella prima riunione dell'esecutivo nella settimana in corso, sarà affrontato l'argomento. Sofia è in ritardo con la preparazione del semestre di presidenza UE La Bulgaria è in ritardo nella preparazione del semestre di presidenza del Consiglio Europeo, in programma a inizio 2018. Lo si afferma in un rapporto stilato dall’ex ministro competente Denitsa Zlateva, facente parte dell'esecutivo ad interim di Ognyan Ghergikov. Secondo il documento presentato da Zlateva, i lavori relativi al rinnovo delle due sedi principali degli eventi previsti durante il semestre di presidenza UE sarebbero attualmente fermi. Anche le strutture alberghiere per ospitare le delegazioni UE a Sofia sarebbero insufficienti allo stato attuale. Il nuovo esecutivo di Boyko Borissov ha fissato la preparazione del semestre di presidenza europea come una delle priorità della propria agenda di Governo.


DIFESA Krassimir Karakachanov sostiene la necessità del servizio militare obbligatorio Il Ministro della Difesa Krassimir Karakachanov continua a sostenere la necessità di introdurre il servizio militare obbligatorio nel Paese. In un’intervista rilasciata alla Nova Tv, il neoministro ha rilevato l’importanza di tale questione. “Credo che i giovani nel Paese debbano essere preparati a difendere la Bulgaria, e debbano essere educati nello spirito del patriottismo”, ha spiegato Karakachanov. Il Ministro della Difesa è uno dei leader della formazione nazionalista Patrioti uniti, al Governo insieme al partito conservatore GERB. Secondo Karakachanov, le priorità per il settore della difesa sono nuovi armamenti e una modernizzazione dell’esercito. Una visione simile a quella del neoministro è stata espressa dal Presidente Rumen Radev, secondo cui si dovrebbe prestare attenzione a questioni piuttosto urgenti relative alla sicurezza nazionale e alle prospettive di riarmo delle Forze armate. Per il capo dello Stato, che è anche Comandante supremo delle Forze armate, è necessaria una politica di lungo periodo per arrestare il declino dell’esercito bulgaro e promuovere lo status sociale e il prestigio dei militari di professione. Radev ha infine aggiunto che la leadership politica e quella militare devono trovare un equilibrio per migliorare le capacità di difesa della Bulgaria.

News ccib 09 05 2017  

News ccib 09 05 2017

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you