Page 1

08-11-2016 PRESIDENZIALI Dopo lo spoglio del 95% delle schede, in testa è Radev, ma ci sarà il ballottaggio Dopo lo spoglio da parte della Commissione Elettorale di oltre il 95% dei voti espressi nelle presidenziali di domenica scorsa si conferma il successo di Rumen Radev, il candidato dell'opposizione socialista, in testa con quasi il 26% delle preferenze, rispetto al 22% andato a Tsetska Tsaceva, candidata del Partito Conservatore GERB al Governo. Appare scontato che nessuno dei due principali candidati raggiungerà il 50% più uno dei voti per l'elezione diretta al primo turno e saranno loro a sfidarsi nel ballottaggio del 13 novembre prossimo. Il Premier e leader del GERB, Boyko Borissov, ha ribadito che presenterà le sue dimissioni nel caso che la Tsaceva perdesse il ballottaggio. Secondo la legge, la Commissione Elettorale centrale dovrà annunciare i risultati definitivi del primo turno delle presidenziali entro 48 ore dopo la chiusura dei seggi, ovvero entro le ore 21 locali di oggi. EMERGENZA MIGRANTI L’ISIS utilizza i migranti clandestini per trafficare reperti archeologici attraverso la Bulgaria Secondo fonti dei Servizi Speciali bulgari, gli islamisti organizzano il trasporto illegale di preziosi reperti archeologici provenienti dal Medio Oriente attraverso il Paese balcanico per rivenderli nell'Europa occidentale. ‘Trafugano i tesori dei sumeri attraverso la Bulgaria’, titola in prima pagina il quotidiano di Sofia ‘Standart’. Dopo il saccheggio di gran parte dei musei in Iraq e Siria, fiorisce il traffico di monete antiche e preziosi piccoli reperti archeologici, spiegano gli esperti. Per il trasporto, gli islamisti utilizzano i migranti clandestini che entrano in Bulgaria attraverso il confine con la Turchia. Tre giorni fa la polizia di frontiera ha bloccato l'ennesimo tentativo di trafugare preziose monete antiche al valico di frontiera di Kapitan Andreevo. TRASPORTO AEREO Si estende il termine per le offerte sulla concessione dell’aeroporto di Sofia La Bulgaria ha esteso per la seconda volta la data massima per sottoporre le offerte per la concessione dell’aeroporto di Sofia, il maggiore del Paese. Le compagnie interessate alla concessione aeroportuale potranno inviare le proprie offerte entro il 15 dicembre, in base ad una decisione approvata dall’esecutivo, come indicato dal Ministro dei Trasporti Ivaylo Moskovski. Non è prevista un’ulteriore estensione della procedura che vada oltre il 2016, come dichiarato da Moskovski. Il Ministero dei Trasporti bulgaro aveva già


annunciato l’estensione della procedura di assegnazione della concessione per l’aeroporto di Sofia sino alla fine di novembre. Secondo Moskovski, l’estensione dei tempi burocratici era dovuta alla richiesta presentata da tre compagnie interessate alla concessione aeroportuale. Moskovski ha dichiarato che sarebbe molto importante ricevere una manifestazione di interesse per lo scalo di Sofia da parte delle compagnie aeree statunitensi, sottolineando come la procedura di concessione sia legata anche e soprattutto alle misure di sicurezza applicabili.

News ccib 08 11 2016  

News ccib 08 11 2016