Page 1

07.05.2015 FESTEGGIAMENTI Celebrato in Bulgaria il giorno di San Giorgio Si è celebrata ieri in Bulgaria una delle più grandi feste della Chiesa ortodossa bulgara: Gherghiovden, il giorno di San Giorgio il Vincitore, rappresentato nelle icone a cavallo mentre sconfigge con la lancia un drago a tre teste. Nel 1880, il 6 maggio fu dichiarato anche festa dell'Esercito bulgaro. Per l'occasione, il Patriarca Neofit ha celebrato ieri mattina nella chiesa di San Giorgio a Sofia una messa solenne. Più tardi, nella piazza centrale della capitale si è svolta una parata delle forze armate terrestri e dell'aeronautica militare. Nel suo discorso il Presidente e capo supremo delle forze armate, Rossen Plevneliev, ha ricordato gli esempi di eroismo dei soldati bulgari nel corso delle numerose guerre nella Penisola balcanica nei secoli passati. “Oggi abbiamo bisogno di un patriottismo moderno come contrappunto al nazionalismo estremo”, ha aggiunto. In occasione della festa, i bulgari mangiano a pranzo carne di agnello, poiché San Giorgio è anche tutore delle greggi e dei pastori. PREVISIONI La Commissione Ue migliora le previsioni per la crescita dell’economia bulgara La Commissione europea ha rivisto al rialzo le stime di crescita per la Bulgaria: per il 2015 Bruxelles stima un aumento del prodotto interno lordo dell’1,0 per cento e per il 2016 dell'1,3 per cento. Si tratta di dati superiori a quelli presentati lo scorso febbraio, quando si arrivava rispettivamente a una crescita dello 0,8 per cento e dell'1,0 per cento. È quanto emerge dalle previsioni economiche di primavera presentate dal Commissario agli Affari economici e monetari, Pierre Moscovici. ENERGIA Exxon Mobile e Anadarko interessate ai blocchi offshore nel Mar Nero Nuove compagnie energetiche hanno manifestato il loro interesse alle esplorazioni di idrocarburi nei siti offshore bulgari. Si tratta delle statunitensi Exxon Mobil e Anadarko che si sono dette interessate alle concessioni nei blocchi Teres e Silistar. Secondo quanto dichiarato dal direttore esecutivo di Anadarko per i negoziati internazionali, Eric Fry, la compagnia parteciperà alla gara d’appalto. Fry ha incontrato in precedenza il presidente della commissione parlamentare per l’energia Delyan Dobrev, il vicepresiedente della commissione Zhecho Stankov e il responsabile di Bulgartransgaz, la compagnia bulgara di trasporto del gas, Delyan Dimitrov. Stankov ha rassicurato i rappresentanti di Andarko garantendo loro che tutti i permessi Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


e la gara saranno completamente trasparenti e obiettivi. Il Governo bulgaro ha lanciato lo scorso 20 aprile le gare d’appalto per i diritti dei blocchi offshore 1-14 Silistar e 1-22 Teres, i due importanti siti d’esplorazione localizzati nelle acque territoriali bulgare del Mar Nero. L’annuncio è stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale dell’Unione Europea. Le licenze per l’esplorazione del petrolio e del gas naturale avranno una durata quinquennale. INVESTIMENTI La società giapponese Yazaki aprirà un terzo impianto in Bulgaria La società giapponese Yazaki, specializzata nel settore della produzione di cavi per auto, costruirà un terzo impianto in Bulgaria. Lo ha riferito il direttore generale di Yazaki Bulgaria, Sinan Kar, il quale ha precisato che l’investimento nel nuovo impianto avrà un costo complessivo di 30 milioni di euro e sarà effettuato nel corso dei prossimi due anni. Secondo Kar, la società nipponica starebbe valutando diverse soluzioni per quanto riguarda la località dove costruire il nuovo stabilimento. Le due opzioni più accreditate sono quelle delle aree industriali di Sliven e Yambol, dove sono presenti gli altri due impianti della società giapponese. DIFESA Sono necessari 12 milioni di euro per riparare due MiG-29 La Bulgaria potrebbe rivedere il suo piano di spesa per il 2015, al fine di trovare i fondi per compiere la riparazione di almeno due dei suoi Mig-29, aerei militari di fabbricazione russa. Lo ha riferito il Ministro della Difesa Nikolay Nencev. Secondo il Ministro, il costo di questa operazione è di circa 12 milioni di euro e consentirebbe alla Bulgaria di mantenere un adeguato livello di sviluppo del suo sistema di difesa almeno sino al 2016. Nencev ha valutato le diverse opzioni per la riparazione dei due Mig-29 durante una recente visita in Polonia. La cifra di 12 milioni di euro, per la riparazione dei due Mig-29, rappresenta comunque una spesa notevolmente inferiore rispetto a quella di un ipotetico ammodernamento di tutti i Mig-29 dell’aviazione bulgara, che comporterebbe una spesa non sostenibile, circa 818 milioni di euro.

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg

News ccib 07 05 2015  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you