Page 1

06.08.2015 DIFESA Tsvetan Tsvetanov: “Siamo partner affidabile della NATO“ La Bulgaria è riuscita negli ultimi anni a rafforzare la propria posizione a diventare un partner affidabile della NATO. Lo ha affermato davanti a giornalisti il capogruppo parlamentare del partito di Governo GERB, Tsvetan Tsvetanov, che nei giorni scorsi ha partecipato alla VI edizione della Conferenza transatlantica a Washington. Tsvetanov ha detto che è estremamente importante per la Bulgaria rispettare gli impegni assunti nei confronti della NATO, garantendo la sicurezza nazionale e collettiva. “La Bulgaria è parte attiva di tutti i forum e delle organizzazioni regionali o europee per la lotta contro la criminalità organizzata e per contrastare efficacemente tale minaccia, ma anche il terrorismo. È per questo che negli ultimi anni siamo riusciti in collaborazione con l'Europol, con i Paesi dell'Unione europea su base bilaterale, ma anche con gli Stati Uniti, a rafforzare questa cooperazione e a contrastare le possibili minacce nella regione sorte in seguito alla crescente ondata di immigrazione nel nostro Paese e ai conflitti che attualmente proseguono in Siria e nella regione”, ha detto ancora Tsvetanov. “La Bulgaria ha subito delle perdite a causa delle sanzioni contro la Russia, ma deve fare causa comune con le politiche generali europee”, ha proseguito il vicepresidente del GERB, secondo il quale la posizione delle autorità di Bruxelles resta quella di mantenere attive le sanzioni contro Mosca. “Voi sapete che il nostro paese soffre delle perdite derivanti da tali sanzioni in alcuni settori economici come il turismo, ma siamo solidali con la politica generale dell'UE”, ha concluso Tsvetan Tsvetanov. ENERGIA “Maritsa Iztok 2“ ha chiuso il primo semestre con una perdita di 28,6 milioni di lev La centrale termoelettrica di proprietà dello Stato “Maritsa Iztok 2“ ha chiuso il primo semestre del 2015 con una perdita netta di 28,6 milioni di lev, rispetto a un utile di 1,4 milioni di lev registrati nel primo semestre del 2014. È quanto emerge da un rapporto della società di gestione dell’impianto secondo cui le ragioni principali per la tendenza al ribasso del primo semestre del 2015 sono l’aumento dei costi delle emissioni di gas serra, che l’Authority dell’Energia, KEVR, non intende includere nel calcolo del prezzo per l’ultimo periodo di fatturazione. TRASPORTO AEREO La Wizz Air lancerà quattro nuove tratte da Sofia

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


La compagnia low-cost Wizz Air lancerà quattro nuove tratte dalla capitale Sofia verso quattro destinazioni il marzo prossimo. Si tratta di Alicante in Spagna, Bristol nel Regno Unito, Amburgo-Lubecca in Germania, e Oslo in Norvegia. La compagnia aerea opererà questi voli con il sesto Airbus A320 in procinto di arrivare in Bulgaria. Lo scorso 27 luglio Wizz Air ha lanciato cinque nuovi voli da Sofia verso Bari, Colonia, Ginevra, Napoli, e Monaco di Baviera-Memmingen. Wizz Air prevede inoltre di aumentare il numero di voli verso destinazioni già esistenti, con voli per Londra-Luton, BruxellesCharleroi, Eindhoven, e Malmo. Secondo i dati della Wizz Air, la compagnia in questo momento controlla una quota di mercato del 18,3 % in Bulgaria. EUROSTAT Calo dei prezzi della produzione industriale in Grecia e Croazia, aumento in Bulgaria A giugno su base mensile i prezzi della produzione industriale hanno fatto registrare delle diminuzioni dello 0,4% in Grecia e in Croazia, mentre in Bulgaria c'è stato un aumento dello 0,2% e in Romania dello 0,1%. Nessuna variazione, invece, in Slovenia. È quanto emerge dai dati dall’Eurostat, l’Ufficio statistico Comunitario, che nell'eurozona e nell'intera UE ha registrato dei cali dello 0,1 % in media. Su base annuale si sono rilevate delle diminuzioni dei prezzi della produzione industriale del 4,8 % in Grecia, del 2,8 % in Croazia, dell'1,8 % in Romania, dello 0,3 % in Bulgaria e dello 0,2 % in Slovenia. Nell’area euro è stata rilevata una diminuzione del 2,2 % e nei Ventotto del 2,7 %.

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg

News ccib 06 08 2015