Page 1

06-06-2017 TERRORISMO Prima sentenza di condanna in Bulgaria Un tribunale di Sofia ha emesso la prima sentenza di condanna per terrorismo in Bulgaria. I giudici hanno inflitto quattro anni di carcere al ventenne Ivan Zahariev, accusato di essersi addestrato e preparato per commettere atti terroristici. Secondo l'accusa Zahariev, che ha la cittadinanza bulgara e australiana, partì nel 2013 da Sydney alla volta della Siria per unirsi ai gruppi terroristici, ma fu ritenuto non idoneo per mancanza di addestramento a combattere. Per questa ragione Zahariev arrivò a Sofia per addestrarsi a sparare con il Kalashnikov. I servizi speciali bulgari lo avevano intercettato e in seguito arrestato, per consegnarlo alla giustizia. MIGRANTI Le vittime nel minibus avevano pagato 6 mila euro a persona I migranti clandestini rimasti coinvolti domenica scorsa nel grave incidente di un minibus in Bulgaria, erano diretti in Francia dove risiedono loro parenti. Lo ha detto alla Radio Nazionale Bulgara il Segretario Generale del Ministero dell'Interno di Sofia, Mladen Marinov. Nell'incidente sono morte dieci persone - nove migranti e l'autista del minibus, un minorenne bulgaro privo di patente di guida. Altre nove persone sono rimaste ferite. Dai colloqui con i sopravissuti, risulta, secondo Marinov, che ciascuno dei migranti aveva pagato per il 'servizio' seimila euro ai trafficanti. Secondo il Procuratore Generale, Sotir Tsatsarov, i canali per il traffico di migranti clandestini attraverso la Bulgaria verso l'Europa occidentale molto probabilmente sono organizzati da cittadini stranieri residenti stabilmente in Bulgaria, arrivati per ragioni umanitarie, economiche o politiche. “Ma anziché proseguire verso l'Europa occidentale, hanno deciso di fermarsi nel nostro Paese e organizzare il business con il traffico di migranti clandestini”, ha spiegato Tsatsarov. Il Direttore della Polizia di frontiera, Svetlan Kicikov, ha informato da parte sua che dall'inizio dell'anno sono stati arrestati in Bulgaria cinquantadue trafficanti di migranti clandestini. LONDRA Tra i feriti anche un cittadino bulgaro Tra i feriti nell'attacco terroristico di sabato sera a Londra c'è un cittadino bulgaro. Lo hanno reso noto i media di Sofia. Il Foreign Office ha informato l'Ambasciata bulgara nel Regno Unito. In una nota del Ministero degli Esteri di Sofia si legge che l'uomo è stato ricoverato in ospedale ed è in condizioni stabili. L'Ambasciata bulgara a Londra ha segnalato da parte sua alla polizia britannica che anche un'altra donna bulgara potrebbe essere rimasta ferita nell'attacco terroristico, come ipotizzano i suoi parenti in Bulgaria. EUROZONA


Boyko Borissov: l’accesso è obbligatorio L’accesso della Bulgaria all’eurozona è obbligatorio, ha dichiarato il Premier Boyko Borissov. “Ci sono dei trattati in cui è scritto chiaramente che la Bulgaria deve accettare l’euro. Come nazione e come classe politica dobbiamo prendere una decisione e dire che faremo ogni sforzo per entrare nell’eurozona”, ha spiegato Borissov. A suo dire, la Bulgaria non ha altra alternativa che lavorare a tutti i livelli per l’integrazione e il rafforzamento dell’Unione Europea. PRESIDENZA UE Lilyana Pavlova: Sofia contribuirà a modellare il futuro dell’Unione La Bulgaria deve contribuire a modellare il futuro dell’Europa. Lo ha dichiarato il Ministro incaricato dell’organizzazione del semestre di presidenza del Consiglio Ue, Lilyana Pavlova. Il Governo di Sofia e i cittadini devono trovare il miglior approccio possibile per discutere dei temi dell’agenda europea, “visti attraverso le priorità e le sfide del nostro paese”, ha spiegato il Ministro. Secondo Pavlova, cinque saranno le priorità di Sofia durante il semestre di presidenza UE: lo sviluppo economico, la dimensione sociale, l’unione energetica, la giustizia e la sicurezza. “La presidenza costituisce un’opportunità per migliorare l’immagine della Bulgaria, ma anche per dimostrare come siamo adeguati ai criteri di Schengen”, ha concluso Pavlova. La Bulgaria avrà la presidenza di turno del Consiglio Ue a partire dal primo gennaio 2018.

News ccib 06 06 2017  

News ccib 06 06 2017

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you