Page 1

06-02-2017 ELEZIONI ANTICIPATE

Kornelia Ninova: chiederemo la revoca delle sanzioni contro la Russia Se il Partito Socialista Bulgaro (BSP) vincerà le prossime elezioni, previste per il 26 marzo, la Bulgaria sarà il primo Paese dell'Unione Europea a chiedere "categoricamente" la revoca delle sanzioni contro la Russia. Lo ha dichiarato il leader del BSP Kornelia Ninova. Nel rispondere alla domanda se lei fosse d'accordo con il presidente russo Vladimir Putin, secondo cui la Bulgaria "mancava di virilità nel non opporsi alla Commissione Europea in merito alla sospensione del progetto del gasdotto South Stream”, Ninova ha commentato: "Non abbiamo mostrato virilità nel difendere i nostri interessi nazionali. Sono d'accordo con le affermazioni di Putin, il Governo guidato dal GERB non ha difeso l'interesse nazionale su questi temi", ha aggiunto Ninova. ECONOMIA Il Presidente Radev pone il veto alla legge sulle concessioni Il Presidente Rumen Radev ha deciso di porre il veto alla legge sui contratti di concessione, approvata negli ultimi giorni dal Parlamento, prima del suo scioglimento. Il Presidente ha preso questa decisione a seguito delle proteste delle organizzazioni per la tutela della legalità, secondo cui tale normativa violerebbe l’interesse pubblico, garantendo “concessioni eterne”. La legge abolisce, infatti, la soglia di trentacinque anni fissata per le concessioni, introducendo una nuova categoria di “concessioni riservate”. “La legge è stata approvata nelle ultime ore della precedente legislatura, con la maggioranza minima richiesta. Nella normativa sono contenuti regolamenti che mettono in discussione i principi dello Stato di diritto e dell’amministrazione locale”, si legge nel decreto di Radev. IMMIGRAZIONE CLANDESTINA Plamen Uzunov: i confini nazionali sono assolutamente sotto controllo Allo stato attuale, i confini nazionali della Bulgaria sono assolutamente sotto controllo. Lo ha dichiarato il ministro dell’Interno ad interim Plamen Uzunov in un’intervista rilasciata all’emittente televisiva BNT. “Da quando ho assunto l’incarico di Ministro dell’Interno, una delle mie priorità è stata quella di proteggere le frontiere e affrontare la questione della pressione migratoria”, ha spiegato Uzunov. Il ministro ad interim ha rilevato come la sua prima iniziativa sia stata un sopralluogo lungo la frontiera, “non per indagare su presunte negligenze dei miei colleghi, ma per farmi un’idea di com’è preservata la sicurezza ai confini della Bulgaria”. Boyko Borissov: abbiamo risolto il problema dei migranti


Il problema con i migranti è stato risolto del tutto in Bulgaria: lo ha detto l'ex primo ministro e leader del partito GERB Boyko Borissov, secondo cui il Paese ha il minor numero di migranti nell'Unione Europea. “Guardate quello che sta accadendo in Grecia. In Ungheria, sotto Viktor Orban, ci sono 30 mila migranti”, ha aggiunto Borissov. La Bulgaria ha raggiunto il picco di flusso migratorio la scorsa estate, non riuscendo a ospitare i tanti migranti che transitavano lungo la rotta dei Balcani, per raggiungere i paesi occidentali. Scoperti 37 clandestini al confine con la Serbia La polizia bulgara ha intercettato e bloccato trentasette migranti clandestini nella zona di Kula (nordovest), a pochi chilometri dal confine con la Serbia. I migranti erano nascosti in un camion abbandonato per passarvi la notte. Nel gruppo, che aveva intenzione di arrivare in Serbia, c’erano dieci minorenni. I migranti fermati provengono da Afghanistan, Pakistan e Iraq. CURIOSITÀ Impiantate con successo zampe artificiali al gatto Pooh Il gattone Pooh vive una seconda vita dopo che gli sono state impiantate zampe posteriori artificiali al titanio nella Clinica veterinaria di Sofia. Nell'aprile dello scorso anno Pooh riuscì appena a tornare a casa dopo aver perso le due zampe probabilmente in un incidente stradale. La sua padrona si era rivolta immediatamente alla Clinica veterinaria, dove il chirurgo Vladislav Zlatinov, per la prima volta in Bulgaria, ha eseguito un'operazione di impianto di zampe artificiali. Dopo mesi di cure, oggi il gattone Pooh è in ottime condizioni e cammina senza problemi. “Noi nella clinica siamo fieri di aver registrato un successo in questa vicenda”, ha detto Vladislav Zlatinov citato dai media.

News ccib 06 02 2017  

News ccib 06 02 2017