Page 1

05-04-2018 SPIA RUSSA Rumen Radev: Serve una politica di dialogo “La Bulgaria detiene la presidenza di turno del Consiglio Ue e in questa sua veste deve condurre una politica di dialogo ed equilibrio sul caso Skripal”. Lo ha dichiarato il presidente della Bulgaria, Rumen Radev, in una conferenza stampa congiunta con il presidente della Croazia, Kolinda Grabar-Kitarovic, in visita a Sofia. “Vediamo che anche l'Austria ha preso la stessa nostra posizione sul caso, e assumerà la presidenza del Consiglio Ue dopo il semestre bulgaro”, ha aggiunto Radev. Il capo dello Stato bulgaro ha rilevato che il suo paese “rimane leale all'Ue e alla Nato” ma “queste sono alleanze che si basano su valori molto chiari, uno dei quali è la trasparenza”. Venerdì scorso il premier della Bulgaria, Boyko Borissov, ha dichiarato che il suo governo non intende procedere all'espulsione di diplomatici russi e resta in attesa di ulteriori prove sul caso Skripal da parte della Gran Bretagna. GIUSTIZIA Tensione in parlamento dopo la fuga di due recidivi dal carcere Polemiche nel parlamento di Sofia durante l'interrogazione del ministro della Giustizia, Tsetska Tsaceva, e del ministro dell'Interno, Valentin Radev, sulla spettacolare fuga dal carcere centrale di Sofia di due recidivi. Radoslav Kolev, condannato a 26 anni di reclusione per omicidio, e Vladimir Pelov, condannato a 30 anni di reclusione per furto, sequestro di persona e omicidio, sono evasi attraverso l'ingresso principale del carcere armati di pistola e coltello. I due hanno superato quattro punti di controllo sparando in aria e poi sono scappati in una via laterale. Li ha seguiti una delle bidelle del carcere che li ha visti salire su un'auto nera. “Non è normale che in un paese membro dell'Ue i carcerati possano evadere indisturbati attraverso l'ingresso principale della prigione e che soltanto una bidella abbia il coraggio di seguirli”, ha dichiarato in parlamento il deputato socialista in opposizione Dragomir Stoynev. Il ministro Radev ha detto che il suo dicastero “già l'anno scorso aveva allertato il ministero della Giustizia che si stava preparando l'evasione di Vladimir Pelov”. Da parte sua Tsaceva ha ammesso di essere pronta a dimettersi, come chiesto dai socialisti in parlamento, ma “soltanto se lo chiedesse il premier” Boyko Borissov. LAVORO La disoccupazione in Bulgaria è scesa al 5,3% Secondo i dati di Eurostat, a febbraio 2018 la disoccupazione nell'Ue è scesa a un nuovo minimo negli ultimi dieci anni pari al 7,1%. In Bulgaria la percentuale della disoccupazione negli ultimi nove anni è scesa al 5,3 per cento. Con questo indicatore, la Bulgaria si colloca all’11/mo posto tra i membri dell'Ue con il più basso tasso di disoccupazione ed è uno dei diciassette stati membri in cui la disoccupazione è inferiore alla media Ue.

News ccib 05 04 2018  

News ccib 05 04 2018

News ccib 05 04 2018  

News ccib 05 04 2018

Advertisement