Page 1

04.12.2015 VISITA Cameron in Bulgaria: È importante sconfiggere Isis Il Premier britannico David Cameron ha riconosciuto che un accordo tra la Gran Bretagna e i partner dell'UE sui futuri rapporti tra Londra e i Ventisette al Vertice di Bruxelles a dicembre è altamente improbabile, aggiungendo che i negoziati saranno difficili e che una Brexit non è affatto da escludere. In visita ufficiale in Bulgaria, Cameron ha detto: “Vorrei che la Gran Bretagna rimanesse in un'UE riformata, ma non sarà facile. Noi però continueremo a spingere il pedale dell'acceleratore”. Sull'Isis, nel corso di una conferenza stampa congiunta con il suo omologo bulgaro Boyko Borissov, il Premier britannico ha detto che “l'importante è sconfiggere Isis laddove si trova: in Iraq e Siria”. “Per combattere il terrorismo è necessario intensificare lo scambio di informazioni”, ha detto ancora Cameron precisando che con Borissov sono state discusse anche le riforme dell'UE e la crisi migratoria. Per Cameron “è necessario rafforzare ulteriormente i confini esterni dell'UE”. CONFERENZA Sofia accoglie i Ministri del Paesi del Dialogo euro-asiatico I Ministri del Lavoro e dell’Occupazione dei 51 Paesi che aderiscono al Dialogo euro-asiatico si sono riuniti a Sofia per la loro quinta conferenza. Il dibattito è focalizzato sui temi dell’occupazione dei giovani, la lotta all’economia informale e l’esclusione sociale. “Noi speriamo che la Quinta conferenza dei Ministri del Lavoro e dell’Occupazione trascorra in un clima di dialogo fruttuoso”, ha detto il Premier, Boyko Borissov, dopo il suo incontro a Sofia con il commissario UE per l’Occupazione e gli Affari sociali MarianneThyssen. Borissov ha rilevato che la cooperazione tra Europa ed Asia su questo versante è assai efficace ed è una buona occasione per il dibattito su diversi problemi di carattere globale che non possono essere risolti da un singolo Paese. DEMOGRAFIA La popolazione della Bulgaria è diminuita dello 0,6% nel 2014 Il Governo ha approvato il rapporto per il 2014 della Strategia nazionale per lo sviluppo demografico della popolazione in Bulgaria (2012-2030). Stando ai dati dell’Istituto nazionale di statistica, al 31 dicembre 2014 la popolazione della Bulgaria è stata di 7.202.198 persone, ovvero l’1,4% della popolazione dell’UE, che colloca il Paese al 16mo posto. L’anno scorso la popolazione è diminuita di 43.479 persone ovvero dello 0,6%. SCUOLA In sei anni il numero degli scolari è diminuito di oltre centomila Da 856 mila nell’anno scolastico 2007/2008, il numero degli scolari in Bulgaria è sceso a 749 mila nel 2013/2014, ovvero di 107 mila. La crisi demografica combinata al numero sempre crescente delle persone che emigrano dalla Bulgaria, sono le ragioni principali di questa situazione. Nel 2007 circa il 19% degli scolari bulgari hanno abbandonato la scuola per


emigrare con i loro genitori. Sei anni pi첫 tardi questo numero cresce di oltre un terzo.

News ccib 04 12 2015  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you