Page 1

04-05-2017 GOVERNO Costituito il nuovo esecutivo conservatore-nazionalista È stato costituito il nuovo Governo, a poco più di un mese dalle elezioni anticipate del 26 marzo scorso. Boyko Borissov, per due volte ex Premier (2009-2013 e 2014-2016) e leader del partito conservatore GERB vincitore delle elezioni (95 seggi al parlamento), ha annunciato la struttura e la composizione del suo terzo Governo di coalizione con il blocco nazionalista Patrioti uniti (27 seggi). Il Parlamento unicamerale di Sofia è composto da 240 deputati. Con gli accordi raggiunti, il governo avrà l'appoggio di 122 deputati. La coalizione potrebbe contare anche su un appoggio esterno dal partito Volya (Volontà) dell'imprenditore Vesselin Mareshki (12 seggi). Il terzo esecutivo del premier Borissov è composto da 4 vicepremier e 17 Ministri. Oggi Borissov presenta al Presidente, Rumen Radev, la struttura e la composizione del suo esecutivo, il quale con un decreto inviterà il Parlamento a dare la fiducia al nuovo Governo. Il voto dovrebbe tenersi già oggi. EUROSTAT La disoccupazione cala al 6,6 per cento Il tasso di disoccupazione in Bulgaria ha raggiunto il 6,6 per cento a marzo 2017, il valore più basso registrato dal giugno 2009. Lo riferisce l’Eurostat, l’Istituto Statistico dell’Unione Europea. In base alla rilevazione Eurostat, circa 211 mila cittadini bulgari erano disoccupati nel terzo mese del 2017, in calo rispetto ai 267 mila registrati nell’anno precedente. Per il 19mo mese consecutivo, il numero di disoccupati in Bulgaria è stato sotto le 300 mila persone. IMPOSTE Crescono i ricavi della municipalità di Sofia La municipalità di Sofia ha raccolto 262,4 milioni di lev dalle imposte nei primi 4 mesi del 2017, in base alle stime preliminari comunicate dall’amministrazione della capitale. Gli incassi sono stati superiori a quelli dello stesso periodo del 2016, con un incremento di quasi due milioni di lev. Le tasse sulla proprietà hanno portato nelle casse della municipalità di Sofia 131,46 milioni di lev, oltre 1,6 milioni di euro in più su base annuale. IMPRESE La Tesla aprirà una stazione di caricamento a Plovdiv La compagnia statunitense Tesla, specializzata nello sviluppo e impiego di tecnologie legate alle energie rinnovabili, è intenzionata ad aprire la prima stazione di caricamento per automobili elettriche in Bulgaria. Lo ha reso noto il Ministero dell’Economia di Sofia, specificando che tale stazione farà parte di un corridoio che la compagnia sta sviluppando fra l’Europa e la Turchia.


Questa prima stazione di caricamento della Tesla in territorio bulgaro sarà costruita a Plovdiv, inserita nella rete che da Zagabria arriverà ad Edirne. La preparazione e l’introduzione di misure normative per incrementare la vendita di automobili elettriche potrà dare slancio agli investimenti di Tesla in Bulgaria e all’espansione dell’azienda nel Paese, si legge ancora nella nota pubblicata dal dicastero di Sofia.

News ccib 04 05 2017  

News ccib 04 05 2017