Page 1

01.08.2016 ELEZIONI Il Parlamento approva il 6 novembre 2016 come data delle elezioni presidenziali I deputati hanno deciso ufficialmente la data per le prossime elezioni presidenziali che si terranno il 6 novembre 2016. La data era stata proposta inizialmente dal partito governativo Gerb, nonostante le reticenze delle altre forze politiche. La data del 6 novembre è stata approvata dalla maggioranza parlamentare con 133 voti favorevoli, 14 voti contro e 8 astensioni. Il GERB non ha deciso quale sarà il suo candidato Il partito GERB non ha ancora deciso quale sarà il suo candidato per le elezioni presidenziali, ha detto il Premier Boyko Borissov. I due candidati precedentemente scelti dal partito “non hanno la personalità giusta per fare fronte alla complessa situazione internazionale”, ha precisato Borissov. “Mi chiedo se riuscirò a trovare una persona all'altezza all'interno del partito”, ha dichiarato ancora il Premier. Tra i nomi dei possibili candidati del GERB circola quello dello stesso Boyko Borissov. Rumen Radev è il probabile candidato del BSP Il nome del Comandante delle forze aeree della Bulgaria, il generale Rumen Radev, figura nella lista dei possibili candidati del Partito socialista bulgaro (BSP) alle prossime elezioni presidenziali. Lo riferisce il quotidiano ‘24 Chasa’, citando fonti vicine al partito. Tra gli altri possibili candidati il Vicesegretario del partito Alternativa per la rinascita della Bulgaria (ABV), Ivaylo Kalfin. I due partiti dovrebbero presentare un candidato congiunto nel mese di agosto. EMERGENZA MIGRANTI In aumento il numero dei migranti in arrivo nel Paese Il numero dei migranti che cercano di attraversare i confini bulgari è in aumento. Lo ha reso noto il Ministero dell'Interno. Secondo i dati del Ministero più di 500 migranti sono stati arrestati negli ultimi sette giorni. Almeno 120 di loro sono stati arrestati mentre cercavano di entrare nel Paese dalla Turchia o dalla Grecia. Da gennaio alla fine di giugno più di duemila persone sono state arrestate mentre tentavano di entrare illegalmente in Bulgaria. La maggior parte di loro proviene da Iraq e Afghanistan. Altre 5 mila persone sono state arrestate mentre cercavano di lasciare il Paese attraverso il confine con la Serbia, dove, secondo dati diffusi di recente da una ONG serba, arriverebbero ogni giorno 300 migranti dalla Bulgaria. Bruxelles stanzia ulteriori sei milioni di euro per rafforzare la sicurezza ai confini La Bulgaria riceverà altri 6 milioni di euro dall'Unione Europea per rafforzare la sua sicurezza ai confini, esposti a una costante pressione migratoria. Lo


ha annunciato il Premier, Boyko Borissov, secondo cui i fondi aggiuntivi verranno utilizzati per difendere le frontiere dall'ingresso di migranti irregolari. “Ho chiesto all'Unione Europea maggiore sostegno in termini di uomini, elicotteri e attrezzature militari. Dopo una mia conversazione con il cancelliere tedesco Angela Merkel quasi tutti i leader europei mi hanno chiamato per garantire il loro sostegno al Paese”, ha dichiarato Borissov. Il Premier ha tenuto un colloquio telefonico con il cancelliere tedesco lo scorso 28 luglio. Nel corso della telefonata Merkel ha garantito che si farà portavoce delle istanze del Governo bulgaro presso l'Agenzia europea per la gestione della cooperazione internazionale alle frontiere esterne degli Stati membri UE (Frontex) e che discuterà con il Ministero dell'Interno tedesco la possibilità di venire incontro alle richieste del Governo bulgaro. ECONOMIA Desislava Taneva: il raccolto 2016 sarà il più ricco di sempre Il raccolto agricolo del 2016 potrebbe essere il più ricco di sempre in Bulgaria. Lo ha affermato il Ministro per l’Agricoltura, Desislava Taneva. Parlando con i giornalisti, Taneva ha spiegato che i risultati finali del raccolto verranno pubblicati ufficialmente solo quando essa sarà terminata, ma in base ai dati finora esaminati, la produzione agricola della Bulgaria è più alta del previsto ed è la maggiore di sempre. TURISMO Previsioni: circa 3,1 milioni di visitatori nel 2016 La Bulgaria riceverà quest'anno un numero complessivo di turisti stranieri pari a circa 3,1 milioni, il numero più alto dal 1998. Lo ha detto il Ministro del Turismo, Nikolina Anghelkova, parlando all'emittente radiofonica Focus. Nella prima metà del 2016 il settore ha registrato un incremento del 15 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. “I turisti polacchi hanno fatto registrare un aumento del 77 per cento, seguiti dai tedeschi (62 per cento), rumeni (44 per cento) e russi (18 per cento)", ha precisato Nikolina Anghelkova.

News ccib 01 08 2016  

News ccib 01 08 2016