Page 1


NEWSLETTER EUROPA a cura dell’Euro desk della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria sesto numero, Dicembre 2015

SOMMARIO

BULGARIA  Fondi Europei per l'agricoltura: aperto il Programma di Sviluppo Rurale (PSR)  Bulgaria secondo paese europeo nell’assorbimento dei fondi comunitari  Balcani e Bulgaria: un’opportunità per le imprese

 In

Bulgaria

la

politica

di

coesione

raggiunge

l’obiettivo

di

superamento delle differenze tra le regioni  100 mln di Euro per la Bulgaria grazie al Piano Juncker  Rappresentanza della Commissione Europea in Bulgaria: il TTIP tra

Usa e Ue avrà effetti positivi sull’economia bulgara Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


 Le aziende cinesi guardano alla Bulgaria per i propri investimenti

EUROPA  Programma Transnazionale Danubio: 576 manifestazioni di interesse per la prima call  Cooperazione transnazionale: parte il programma ADRION da 118 mln di Euro  Politica regionale: adottati tutti i programmi FESR per il periodo 2014-

2020  Economia circolare: in arrivo 650 mln di Euro per rafforzare la competitività, creare posti di lavoro e generare una crescita sostenibile  Migliorare l'accesso ai finanziamenti per le imprese e semplificare l’accesso alle informazioni per gli investitori: Commissione propone nuove norme sui prospetti  Investimenti, Pmi e Unione mercati dei capitali: Il Consiglio dell’Unione europea approva le proposte della Commissione sulle Cartolarizzazioni  Banca Europea per gli Investimenti, BNL e Intesa Sanpaolo: Finanziamenti per pmi e mid-cap italiane

Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


BULGARIA Fondi Europei per l'agricoltura: aperto il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) Il 30 novembre è stata aperta la misura 4 “Investimenti in beni materiali” e la sottomisura 4.2 "Investimenti nei settori della trasformazione - marketing dei prodotti agricoli" del PSR. Il Bando resterà aperto fino al 18 dicembre. PO

Sviluppo delle aree rurali

Misura

4. Investimenti in beni materiali

Sotto Misura

4.2 Investimenti in trasformazioni/marketing dei prodotti agricoli

Obiettivo

Miglioramento efficienza economica e competitività delle imprese del settore agroalimentare

Budget:

100 mln. Euro

Min.

15 000 Euro

Max. % di finanziamento

3 000 000 Euro 50 % del totale delle spese ammissibili del progetto (40% per le grandi imprese) • Imprese agricole con un volume di produzione standard pari a € 8.000; • Organizzazioni e gruppi di produttori agricoli; • Micro, piccole, medie e grandi imprese; • Produttori agricoli registrati ai sensi della legge commerciale o della legge sulle cooperative. Trasformazione primaria e marketing di: latte e prodotti lattiero-caseari; uova; carne e prodotti di carne; frutta; ortaggi; funghi; miele; cereali; prodotti di farina e amido; oli e grassi vegetali e animali; culture mediche, erbe e oli di rosa; mangimi per animali da allevamento; vino e aceto; produzione di energia attraverso impianti di trasformazione dei prodotti vegetali e animali; cotone.

Ammissibilità: (ente bulgaro)

Attività ammissibili:

Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


Investimenti ammissibili

Il punteggio:

Apertura bando Chiusura bando

Costruzione, acquisizione e modernizzazione di edifici e altri beni; • Acquisto e installazione di nuove macchine – trasformazione, selezione, calibratura, confezionamento, refrigerazione, congelamento, essiccazione e stoccaggio, miglioramento dell'efficienza energetica e miglioramento del controllo di qualità, ecc.; • Mezzi di trasporto specializzato (es. camion frigorifero e cisterne per il latte); • Costruzione e modernizzazione di laboratori; • Acquisto del terreno per raggiungere gli obbiettivi dell’attività produttivia (10% delle spese ammissibili); • Brevetti, licenze e diritti d’autore e marchi commerciali; • Software; • Buone pratiche di fabbricazione, sistemi di gestione della qualità, preparazione per la certificazione (certificazione GlobalGap, HACCP, ecc.); 1. Allevamento di bestiame, frutta,verdura, oli essenziali (+ 30 punti) che prevedono la trasformazione di prodotti propri (almeno 65% della produzione) e sono registrati come produttori agricoli da almeno 2 anni (+ 10 punti). 2. Imprese agricole situate nelle aree rurali (+8 punti) mentre gli investimenti nel Nord-Ovest della Bulgaria avranno da 1 a 5 punti aggiuntivi. Nel caso in cui creano nuovi posti di lavoro avranno da 7 a 12 punti. 3. Quando il 75% della produzione trasformata è di produzione biologica, i progetti riceveranno minimo altri 10 punti. 4. Il miglioramento dell’efficienza energetica e l’introduzione d’innovazioni porteranno altri 5 punti. 5. Produzione di energia di biomassa altri 5 punti. 30 novembre 2015 18 dicembre 2015

Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


Bulgaria secondo Paese europeo nell’assorbimento dei fondi comunitari La Bulgaria come membro dell’Unione europea dal 2007 ha accesso ai programmi di finanziamento comunitari e nel tempo ha migliorato la sua capacità di assorbimento dei fondi soprattutto nell’ultimo anno. Durante il forum “Yes! to Bulgarian Economy – Stability and Growth” tenutosi nella capitale bulgara di Sofia, secondo il Commissario europeo per il bilancio e le risorse umane Kristalina Georgieva quest'anno la Bulgaria ha fatto miracoli in relazione ai fondi europei, diventando il secondo paese europeo per grado di assorbimento. Per la Bulgaria i fondi europei sono uno dei principali strumenti per la creazione di sviluppo. Il Commissario ha poi aggiunto che bisogna rafforzare il ruolo della Bulgaria nel Piano di Juncker della Commissione europea per facilitare la ricezione di ulteriori finanziamenti. Secondo i dati pubblicati dal Governo Bulgaro alla fine del mese di Ottobre il volume dei pagamenti interni effettuati dalle Autorità verso i beneficiari è stato di 9.772.791.502 di euro, equivalente ad un livello di assorbimento complessivo pari al 87,44%. Per quanto riguarda i Fondi effettivamente ricevuti dalla Bulgaria, da parte della Commissione Europea e relativi al totale stanziato per il periodo 2007-2013, l’assorbimento effettivo è 7.535.932.150 di euro, pari al 81,83%. Per consultare i dati riguardanti il grado di assorbimento dei Fondi Strutturali e di Coesione, clicca qui. Balcani e Bulgaria: un’opportunità per le imprese La cooperazione regionale tra l’Italia e i paesi dei Balcani negli ultimi anni si è intensificata sempre di più. Un esempio su tutti è l’interscambio economico che tra i Paesi dell’area cresce continuamente. La Bulgaria, in particolare, paese geograficamente molto vicino all’Italia, presenta un quadro economicoRecognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


politico che sembra essere tornato più che positivo dopo i problemi derivanti dalla crisi economica. Il Paese presenta molte potenzialità, con un Prodotto interno lordo (Pil) trascinato dall’export e che è tornato a crescere ai livelli pre crisi. Nel 2015 il Pil ha fatto registrare una crescita del 2,5 % e per il 2016 si prevede una crescita al 3 %. La struttura economica è simile a quella italiana con una fiscalità più agevolata, al 10 %. Il livello del debito pubblico è basso e stabile, intorno al 30 % e potrebbe rappresentare una leva importante per stimolare crescita ed investimenti. La Bulgaria è inoltre considerata a livello mondiale uno dei Paesi più interessanti per la delocalizzazione e l’outsourcing, terza al mondo.

In Bulgaria la politica di coesione raggiunge l’obiettivo di superamento delle differenze tra le regioni I finanziamenti europei sono e saranno una fonte importante per lo sviluppo dell'economia bulgara nel suo complesso. L'utilizzo di tali fondi ha avuto un effetto netto positivo sull'economia bulgara nel periodo 2007-2013. Il PIL reale verso la fine del 2015 è superiore del 10,1% rispetto ad uno scenario in cui la Bulgaria non fosse stata in grado di investire i finanziamenti concessi dai fondi. Gli effetti, valutati attraverso il modello macroeconomico SIBILA, mostrano un impatto positivo in termini di competitività dell'economia, con un aumento complessivo del volume di investimenti privati del 32,8% verso la fine del 2015 rispetto ad uno scenario senza fondi europei. Anche sul fronte occupazionale si possono evidenziare effetti positivi in tal senso. Verso la fine del 2015 il tasso di disoccupazione nel paese è di 6,2 punti percentuali inferiore a quello che sarebbe stato senza l'afflusso dei finanziamenti europei, cioè circa il 30% in meno di disoccupati, mentre il numero degli occupati è aumentato del 14,4% verso la fine del 2015 (circa 372 000 persone in più nel mondo del lavoro). Secondo Tomislav Donchev,Vice Primo Ministro per i fondi comunitari e le politiche economiche, grazie ai fondi Ue sono visibili netti miglioramenti nello sviluppo nella maggior Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


parte dei comuni e delle regioni. Dato che confermerebbe il fatto che in Bulgaria la politica di coesione ha raggiunto uno dei suoi obiettivi.

100 mln di Euro per la Bulgaria grazie al Piano Juncker Rilanciare la crescita economica e gli investimenti senza produrre nuovo debito pubblico, questi gli obiettivi del Piano Juncker (Piano di investimenti per l'Europa). Dopo mesi di preparazione, prende avvio il progetto della Commissione europea. Entro la fine di quest’anno, infatti, 50 miliardi di euro finanzieranno l'economia europea. Una parte di questa somma sarà destinata alla Bulgaria tramite una linea di credito per le PMI di 100 milioni di euro. Le previsioni delle autorità economiche bulgare riferiscono che circa 1.000 imprese saranno in grado di trarre vantaggio da questi investimenti.

Rappresentanza della Commissione Europea in Bulgaria: il TTIP tra Usa e Ue avrà effetti positivi sull’economia bulgara Il dibattito sull’accordo di libero scambio tra Usa e Europa rimane sempre acceso anche in Bulgaria. Nei Balcani, infatti, vi sono molti oppositori del partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti, la cui principale colpa sarebbe l'allagamento anche alla Bulgaria dei prodotti americani geneticamente modificati. Secondo Hristo Hristov, consigliere alla Rappresentanza della Commissione europea in Bulgaria, l'effetto positivo sull'economia europea derivante dall'accordo economico con gli Stati Uniti sarà pari a circa 119 miliardi di euro all'anno e di 545 euro per famiglia. Soprattutto per la Bulgaria questo trattato andrebbe a migliorare il settore delle esportazioni dirette verso gli Stati Uniti non ancora molto sviluppato. Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


Le aziende cinesi guardano alla Bulgaria per i propri investimenti Si intensificano le relazioni economiche tra Cina e Bulgaria. E’ questo quello che emerge dal forum “Investire in Bulgaria. Espandersi in Europa” organizzato da InvestBulgaria Agency (IBA) il 23 novembre a Shangai. Oltre 100 tra aziende e investitori cinesi hanno partecipato all’incontro con la delegazione bulgara per approfondire il tema degli investimenti, di sviluppo partnership commerciali e per implementare la collaborazione economica tra i due Paesi. La delegazione bulgara ha illustranto gli aspetti favoreli per attrarre gli investimenti cinesi in Bulgaria, focalizzandosi principalmente su adesione della Bulgaria all’Unione europea, tasse più basse tra i Paesi comunitari e governo stabile. Inoltre, sviluppo delle infrastrutture, nuovi corridoi di trasporto, l'accesso al Mar Nero e al Danubio e il clima favorevole sia per lo sviluppo del turismo e che dell'agricoltura possono essere considerati ulteriori presupposti di cooperazione tra la Bulgaria e la Cina.

Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


EUROPA Programma Transnazionale Danubio: manifestazioni di interesse per la prima call

576

Il Programma Transnazionale del Danubio offre sostegno finanziario a progetti transnazionali che contribuiscono allo sviluppo di una più innovativa, più accessibile e sostenibile regione danubiana. Dal 23 ottobre al 3 novembre 2015 è stato lanciato il primo invito a presentare le proposte. I candidati hanno dovuto presentare una manifestazione di interesse (EoI) che delinea la logica d'intervento e la rilevanza strategica, così come i benefici derivanti dal progetto, vantaggi e valore aggiunto della proposta. Il secondo passo sarà la presentazione, dai progetti pre-selezionati, di un modulo di domanda contenente infomazioni più dettagliate. La scelta definitiva su quali manifestazioni di interesse saranno invitate a presentare il modulo di domanda completo è prevista per la primavera 2016. Tale procedura di valutazione delle manifestazioni d'interesse si baserà su diversi criteri di ammissibilità nonchè sul contributo e sulla coerenza con la strategia Europa 2020.

Cooperazione transnazionale: parte il programma ADRION da 118 mln di Euro Dopo l'approvazione della politica di coesione 20142020, il programma “Adriatic Ionian” (ADRION) per la cooperazione tra Italia, Grecia, Croazia, Serbia, Albania, Bosnia-Erzegovina, Montenegro e Slovenia è stato ufficialmente lanciato il 9 e il 10 dicembre a Bologna.

Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


Facilitare l'innovazione, l'imprenditorialità, l'economia della conoscenza e la società dell'informazione, migliorare l'attrattività delle Regioni e delle Città con attenzione allo sviluppo sostenibile, sono le priorità del programma ADRION. Questi obiettivi dovranno

essere perseguiti attraverso la realizzazione di progetti condivisi a livello transnazionale tra i partecipanti volti a migliorare il processo di integrazione territoriale, economica e sociale dei Paesi coinvolti e di contribuire alla coesione, alla stabilità e alla competitività della zona Adriatico-Ionica. I progetti selezionati dal programma verranno finanziati per un totale di € 117.917.378 provenienti dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), dallo Strumento di Preadesione (IPA) e da finanziamenti nazionali. Il primo bando assorbirà il 50% delle risorse di programma.

Politica regionale: adottati tutti i programmi FESR per il periodo 2014-2020 Con l’approvazione dell’ultimo programma di politica regionale prende il via la fase di attuazione dei nuovi programmi operativi del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) per il periodo 2014-2020. La Commissione europea ha, infatti, formalmente approvato il nuovo programma per la regione Campania per un valore di oltre 4 miliardi di euro, 3 miliardi dei quali provengono dal FESR. Poiché questi era l’ultimo dei programmi FESR nell'ambito dell'obiettivo "Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione" ancora da adottare per il periodo 2014-2020, questa tappa segna ufficialmente l’inizio della fase di attuazione del nuovo periodo di programmazione. Come per tutti i programmi adottati per il periodo 2014-2020, anche gli investimenti previsti per la regione italiana si concentrano strategicamente su quattro settori fondamentali per la crescita: ricerca e innovazione, tecnologie digitali, sostegno alle piccole imprese e all'economia a basse emissioni di carbonio. Conclusa la fase di approvazione, adesso i lavori della “Task force per l’implementazione della Politica regionale”, si focalizzerano sulla fase di attuazione. La Task force, istituita un anno fa, ha operato in stretta collaborazione con le autorità nazionali e ha incoraggiato lo Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


scambio di buone pratiche, aiutando in tal modo gli Stati membri interessati a usare al meglio i fondi dell’Ue assegnati loro per il periodo 2007-2013 e preparando il terreno per una corretta attuazione nel periodo 2014-2020.

Economia circolare: in arrivo 650 mln di Euro per rafforzare la competitività, creare posti di lavoro e generare una crescita sostenibile Il 2 dicembre, la Commissione europea ha adottato un nuovo insieme di misure sull'economia circolare per facilitare le imprese e i consumatori europei nella transizione verso un'economia dove le risorse vengono utilizzate in modo più sostenibile. Una transizione verso un modello che pone al centro la sostenibilità in cui le materie vengono costantemente riutilizzate, sistema opposto a quello definito “lineare”, che parte dalla materia e arriva al rifiuto. Le proposte della Commissione riguardano l’intero ciclo di vita: dalla produzione e il consumo fino alla gestione dei rifiuti e al mercato per le materie prime secondarie. La transizione sarà finanziata dai fondi SIE, da 650 milioni di EUR provenienti dal programma di finanziamento dell’UE per la ricerca e l’innovazione "Horizon 2020" e da 5,5 miliardi di EUR provenienti dai fondi strutturali per la gestione dei rifiuti, e mediante investimenti nell’economia circolare a livello nazionale. Le azioni chiave includono: 1. finanziamenti per oltre 650 milioni di EUR provenienti da Orizzonte 2020 e per 5,5 miliardi di EUR dai fondi strutturali; 2. azioni per ridurre i rifiuti alimentari, compresa una metodologia comune di misurazione, una migliore indicazione della data di consumo, e strumenti per raggiungere l'obiettivo di sviluppo sostenibile globale di ridurre della metà i rifiuti alimentari entro il 2030; 3. lo sviluppo di norme di qualità per le materie prime secondarie al fine di aumentare la fiducia degli operatori nel mercato unico;

Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


4. misure nell'ambito del piano di lavoro 2015-2017 sulla progettazione ecocompatibile per promuovere la riparabilità, longevità e riciclabilità dei prodotti, oltre che l'efficienza energetica; 5. la revisione del regolamento relativo ai concimi, per agevolare il riconoscimento dei concimi organici e di quelli ricavati dai rifiuti nel mercato unico e sostenere il ruolo dei bionutrienti; 6. una strategia per le materie plastiche nell'economia circolare, che affronta questioni legate a riciclabilità, biodegradabilità, presenza di sostanze pericolose nelle materie plastiche e, nell'ambito degli obiettivi di sviluppo sostenibile, l'obiettivo di ridurre in modo significativo i rifiuti marini; 7. una serie di azioni in materia di riutilizzo delle acque, tra cui una proposta legislativa sulle prescrizioni minime per il riutilizzo delle acque reflue. Nelle intenzioni della Commissione queste proposte devono trasformare l’economia, aprendo la strada a nuove opportunità commerciali e stimolando la competitività anche in ottica dicreazione di posti di lavoro, riducendo l'impatto ambientale legato al loro impiego e iniettando nuovo valore nei materiali di scarto.

Migliorare l'accesso ai finanziamenti per le imprese e semplificare l’accesso alle informazioni per gli investitori: Commissione propone nuove norme sui prospetti Come parte del piano d'azione dell’Unione europea riugardo l’Unione dei mercati dei capitali, la Commissione europea ha recentemente proposto una revisione delle regole che consentono alle aziende di raccogliere fondi sui mercati pubblici o mediante offerta al pubblico con i potenziali investitori. Il 30 novembre 2015 la Commissione Europea ha infatti pubblicato una proposta di Regolamento relativo al prospetto da pubblicare per l’offerta pubblica o l’ammissione alla negoziazione di strumenti finanziari e che abroga la Direttiva 2003/71/CE (cosiddetta Direttiva Prospetto).

Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


Questa nuova proposta dovrà consentire agli investitori di prendere decisioni di investimento informate, semplificheranno le norme per le aziende che desiderano emettere azioni o titoli di debito e favoriranno gli investimenti transfrontalieri nel mercato unico. L’obiettivo generale è, dunque, quello di contribuire a incentivare gli investimenti, rafforzare i mercati finanziari e sostenere l’economia europea. L’obiettivo specifico invece è volto a riequilibrare il finanziamento delle imprese, attualmente indirizzato quasi in via esclusiva al settore bancario, aprendo le porte ai mercati finanziari.

Investimenti, Pmi e Unione mercati dei capitali: il Consiglio dell’Unione Europea approva le proposte della Commissione sulle Cartolarizzazioni Un quadro di riferimento comune per le cartolarizzazioni è uno dei pilastri del piano Ue per l'Unione del mercato dei capitali da realizzare entro fine 2019. L’obiettivo è creare nuove possibilità di investimento e fornire risorse addizionali di finanziamento in particolare per le piccole e medie imprese e le start-up. A riguardo la Commissione europea ha presentato delle proposte come parte del suo piano d'azione per l’Unione dei mercati dei capitali. Queste proposte sono state approvate dal Comitato dei Rappresentanti Permanenti (Coreper) il 2 dicembre e successivamente dal Consiglio l’8 dicembre. Per consentire un accordo definitivo sul l’approvazione anche del Parlamento europeo.

testo

legislativo

bisognerà

aspettare

Secondo le proposte della Commissione, le cartolarizzazioni trasparenti e standardizzate potranno contribuire a diversificare il finanziamento all'interno dell'economia per sostenere crescita e occupazione.

Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


Banca Europea per gli Investimenti, BNL e Intesa Sanpaolo: Finanziamenti per pmi e mid-cap italiane Si intensifica la collaborazione tra Banca europea per gli investimenti (BEI) e le banche italiane per il supporto al sistema economico italiano. In particolare la banca dell’Unione europea ha siglato due accordi distinti per un valore di 500 milioni di euro con Intesa Sanpaolo e 300 milioni di euro con BNL. Riguardo il primo accordo la BEI mette a disposizione una linea di credito del valore complessivo di 500 milioni di euro ma, allo stesso tempo, Intesa Sanpaolo si impegna a fornire per pari importo risorse proprie alle PMI beneficiarie per un totale di 1 miliardo di euro. Le erogazioni, finanziamenti a medio e lungo termine e leasing, saranno finalizzate esclusivamente agli investimenti delle imprese di minori dimensioni attive in tutti i settori produttivi. Riguardo il secondo accordo tra BEI e BNL è prevista una linea di finanziamento di 200 milioni di euro riservata alle aziende con meno di 250 dipendenti (PMI) e una linea di finanziamento di 100 milioni di euro a favore di imprese di media dimensione, con un numero di dipendenti compreso tra 250 e 3mila (Mid-cap). Potranno accedere ai fondi le aziende attive in tutti i settori produttivi e la durata massima dei prestiti è fissata in 6 anni.

L’Ue lancia una nuova l'aviazione in Europa

strategia

per

Il 7 dicembre la Commissione europea ha adottato una nuova strategia per l'aviazione per dare impulso all'economia europea, per rafforzarne la sua base industriale, per creare 300 mila nuovi posti di lavoro e per sostenerne il turismo grazie al miglioramento dei collegamenti Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


a livello globale. Il piano lanciato dall’Ue prevede investimenti per 430 milioni l’anno fino al 2020, accordi con Paesi terzi e il completamento del cielo unico europeo. Secondo la Commissione un settore dell'aviazione più forte produrrà vantaggi non solo per le imprese, ma anche per i cittadini europei offrendo loro un maggior numero di collegamenti con il resto del mondo a prezzi più contenuti. Inoltre, secondo questa nuova strategia, il settore dell'aviazione dell'Ue deve poter sfruttare i nuovi mercati in espansione e nuove opportunità commerciali alle imprese europee, nonché provvedere ad un aggiornamento delle norme di sicurezza dell'Ue e infine compiere progressi sul piano dell'innovazione e delle tecnologie digitali. …………………………………………………..

Recognized by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad SEDE - Bul. Knyaghinya Maria Luisa, Business Center TZUM, 5 piano – 1000 Sofia Tel.: +359 2 8463280/1 - fax: +359 2 944 08 69 – E-mail: info@camcomit.bg – Web: www.camcomit.bg UFFICIO REGIONALE - Bul. Hristo Botev, Business Center Rilon, 3 piano – 4000 Plovdiv Tel.: +359 32 66 08 97 - fax: +359 32 66 07 52 – E-mail: info.plovdiv@camcomit.bg


Quest’anno il Premio è stato consegnato durante la quinta Conferenza EuroPCom, che ha

#06 newsletter Europa - Dicembre  
#06 newsletter Europa - Dicembre  

#06 newsletter Europa - Dicembre

Advertisement