Page 1

20.02.2015 ANNIVERSARIO La Bulgaria ricorda Vassil Levski, l'apostolo della libertà Con cerimonie solenni in Bulgaria è stato segnalato il 142mo anniversario dell’impiccagione di Vassil Levski il quale dedicò la sua vita alla lotta contro il giogo ottomano, durato cinque secoli, e per la libertà della sua patria, la Bulgaria. Vassil Levski fu un rivoluzionario e democratico, che riteneva che il sistema tirannico ottomano andasse sconfitto con la rivoluzione. Al suo posto si sarebbe dovuta instaurare una “repubblica santa e pura”, basata sulla giustizia sociale e sull'uguaglianza di tutti i popoli. Levski affermava: “ci sarà la piena libertà dove vivono i bulgari: in Bulgaria, Tracia, Macedonia, e le persone di qualunque etnia vivranno in questo nostro paradiso e avranno diritti uguali a quelli dei bulgari”. Durante i suoi viaggi in Bulgaria, Levski creò un'ampia rete di comitati insurrezionali che formarono il nucleo dell'Organizzazione Rivoluzionaria Interna. Catturato dalle autorità ottomane, fu condannato a morte ed impiccato il 18 febbraio 1873 a Sofia, nel luogo dove si trova oggi il monumento a lui dedicato. BULGARIA - ROMANIA Daniel Mitov: l’interconnessione della rete di gas è una priorità La Bulgaria ritiene una priorità l’interconnessione della rete di gas con la Romania. Lo ha dichiarato in conferenza stampa il Ministro degli Esteri bulgaro, Daniel Mitov, in visita ufficiale in Romania. “L’Europa sud-orientale è molto dipendente dalle forniture di gas dalla Russia e a causa della prossimità con l’Ucraina il problema sta diventando sempre più evidente. Questi paesi hanno un enorme potenziale per diversificare le fonti di approvvigionamento del gas e creare un mercato energetico europeo che possa fornire gas a tutti i cittadini dell'Unione europea - è un compito che non deve essere più rimandato”, ha evidenziato Mitov. A suo dire, la costruzione di alcuni sistemi di interconnessione tra la Bulgaria e la Romania è molto importante per la sicurezza energetica dell'Europa, da nord a sud. “Per noi è una priorità massima realizzare questo collegamento con la Romania”, ha concluso il capo della diplomazia di Sofia. Il Ministro romeno degli Esteri, Bogdan Aurescu, ha dichiarato di aver parlato con Mitov anche di un altro progetto sostenuto dai due paesi: il corridoio verticale di gas Romania-Bulgaria-Grecia. TERRORISMO Jihadisti entrati in Turchia, pronti a colpire in Europa dopo aver attraversato la Bulgaria I combattenti dello Stato islamico (Isis) sconfitti nella città siriana di Kobane sono entrati in Turchia e stanno preparando attentati contro le sedi Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


diplomatiche straniere ad Ankara e a Istanbul. Alcuni di loro, fingendosi profughi, starebbero cercando di raggiungere l'Europa, attraverso la Bulgaria, per colpire i Paesi che partecipano alla coalizione internazionale a guida Usa contro l'Isis. Questo l'allarme lanciato dall'intelligence nazionale turca alle forze di sicurezza del Paese. I combattenti curdi hanno riconquistato Kobane lo scorso 26 gennaio, dopo oltre quattro mesi di combattimenti contro l'Isis. Nell'informativa dell'intelligence si denuncia la presenza nella zona di circa 3.000 jihadisti provenienti da Siria e Iraq, la cui meta sono le città turche di Hatay, Adana, Ankara e Istanbul, per e poi proseguire, attraverso la Bulgaria, verso l’Europa occidentale. FIERE La Bulgaria è presente al Salone del turismo Holiday World a Praga Il Ministro del Turismo, Nikolina Anghelkova, ha partecipato all’innaugurazione ufficiale del Salone del turismo a Praga. Durante la sua visita, Anghelkova si è incontrata con il Ministro dello Sviluppo Regionale ceco, Karla Šlechtová, e con il direttore dell’Agenzia statale del Turismo, Monika Palatkova. Lo stand bulgaro è di 42 m2. Vi partecipano tre agenzie turistiche e cinque comuni bulgari.

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg

News ccib 20 02 2015  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you