Page 1

05.03.2015 POLITICA Si dimette a sorpresa il Ministro dell'Interno, probabili contrasti con il Premier Borissov Il Ministro dell'Interno bulgaro, Vesselin Vuchkov, ha presentato ieri a sorpresa le sue dimissioni nel corso della seduta ordinaria del Consiglio dei Ministri. “La mia decisione è definitiva”, ha dichiarato Vuchkov, che non ha precisato nell’immediato i motivi delle dimissioni, legate probabilmente a contrasti con il Premier Boyko Borissov. Nelle ultime settimane Vuchkov aveva ripetutamente chiesto la rimozione del Segretario Generale del Ministero dell'Interno, Svetoslav Lazarov, nominato dal Governo precedente appoggiato dai socialisti, e del direttore dell'Agenzia per la sicurezza nazionale (Dans), Vladimir Pissancev. Il Premier e leader del Gerb, Boyko Borissov, però, aveva sempre respinto tale richiesta. Il secondo Governo Borissov, in coalizione con il Blocco riformista (destra) si è insediato poco più di tre mesi fa. VISITA Colloqui del Presidente azero Aliyev a Sofia Il Presidente dell’Azerbaigian Ilham Aliyev, in visita ieri a Sofia, ha discusso con la dirigenza bulgara le possibilità di approfondire i rapporti tra i due Paesi nel campo dell’energia, dell’agricoltura, della farmaceutica e del turismo. Dopo un colloquio con il Presidente, Rossen Plevneliev, Aliyev ha dichiarato che la costruzione di una linea ferroviaria ad alta velocità tra Europa ed Asia potrebbe far scoprire nuove opportunità di cooperazione economica tra i due continenti. In una conferenza stampa congiunta con l’ospite azero, il Premier, Boyko Borissov, ha detto che i due paesi presenteranno alla Commissione Europea un dossier per argomentare il rilancio del progetto per il gasdotto Nabucco. TERRORISMO Fbi rafforza i rapporti con la Bulgaria L'Fbi intensificherà i rapporti con la Bulgaria per combattere il terrorismo, la criminalità organizzata e i cyber-crimes. Lo ha dichiarato ieri a Sofia il direttore dell’Fbi statunitense, James Comey, al termine dei suoi colloqui con il Premier della Bulgaria, Boyko Borissov. “Andremo avanti con maggiori sforzi nelle nostre operazioni congiunte”, ha detto da parte sua Borissov. Nell’ambito della sua prima visita ufficiale in Bulgaria, Comey si è incontrato anche con il direttore dell’Agenzia statale per la sicurezza nazionale (Dans) Vladimir Pisancev, e con il Procuratore Capo della Repubblica, Sotir Tsatsarov.

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


FINANZE Missione dell’FMI a Sofia per valutare il contesto macroeconomico È giunta in Bulgaria una missione del Fondo Monetario Internazionale (FMI) per valutare la situazione macroeconomica del Paese a breve e medio termine. È quanto riferito dal Ministero delle Finanze bulgaro, secondo cui la missione durerà dieci giorni e sarà guidata da Michele Shannon. Gli esperti dell’FMI incontreranno il Ministro delle Finanze, Vladislav Goranov, i Viceministri Karina Karaivanova e Kiril Ananiev oltre che i rappresentanti della Banca nazionale bulgara. Si tratta della prima visita dell’FMI dalla crisi bancaria che ha coinvolto la Bulgaria lo scorso giugno, quando venne riscontrato il grave ammanco di liquidità in Corporate Commercial Bank, quarto istituto di credito del paese e ora in procedura fallimentare. La missione giunge, inoltre, dopo la recente approvazione del nuovo debito, pari a 16 miliardi di lev assunto dal Governo di Sofia. SAPORI D’ITALIA Inaugurazione ufficiale di “Sapori d’Italia” e dell’ufficio regionale di Plovdiv della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria Si è tenuta nella giornata di ieri, 4 marzo, l’inaugurazione ufficiale dei Saloni Specializzati dell’International Fair of Plovdiv presieduta dal Ministro dell’Agricoltura, Desislava Taneva, dal Sindaco di Plovdiv, Ivan Totev, dall’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Marco Conticelli e dai rappresentanti dell’Ente fieristico, a cui ha fatto seguito la visita ufficiale ai vari Padiglioni ospitanti “Sapori d’Italia” manifestazione delle eccellenze agroalimentari italiane, “AGRA” dedicata all’agricoltura, “VINARIA” fiera dei vini, dei macchinari e delle attrezzature per la produzione del vino, “FOODTECH” fiera dei prodotti alimentari e delle attrezzature per la produzione ed il confezionamento, “CATERING & HORECA” fiera della ristorazione ed “API BULGARIA” fiera dell’apicoltura. Un momento di rilievo è stata la visita al Padiglione 11 ospitante la collettiva di 25 aziende italiane (in rappresentanza di 60 marchi), Consorzi ed il Gal Etna assistiti dall’Ufficio Regionale della Camera di Comemrcio Italiana in Bulgaria in collaborazione con la Bulgarian Fair Service Ltd (organizzatore del Salone fieristico Sapori d’Italia), un incontro con gli imprenditori italiani, espressione del territorio del Bel Paese – dalla città di Domodossola alla città di Catania, che è stato accompagnato da danze e balli tipici bulgari magistralmente organizzati dall’Università delle Tecnologie Alimentari di Plovdiv, in qualità di co-organizzatore. “Un’altissima qualità all’insegna del Made in Italy che ci candida ad essere assolutamente una realtà di grande importanza su questo mercato. E poi con molto piacere ho notato anche una diversificazione regionale: qui non c’è una Regione italiana in particolare ma c’è tutta l’Italia. E’ un’idea che mi piace molto questa e trovo un’unione tra le aziende. Rilevo una forte Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


richiesta da parte degli operatori italiani che già operano in Bulgaria ed in questo senso è da encomiare l’attività della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria che propro oggi aprirà una filiale della struttura camerale nella Regione di Plovdiv”, dichiara l’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria, S.E. Marco Conticelli alla stampa locale e nel corso di un’intervista in diretta - live streaming seguito in tutta Italia ed in permanenza presso il Padiglione 11 di Sapori d’Italia. La mattinata è stata contrassegnata, pertanto, dall’inaugurazione dell’Ufficio Regionale di Plovdiv della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, il cui taglio del nastro è spettato all’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria ed al Presidente Marco Montecchi alla presenza del Console Onorario d’Italia a Plovdiv, Giuseppe De Francesco, di Membri del Consiglio Direttivo, associati ed operatori audiovisivi. “Ho l’onore quest’oggi di inaugurare l’Ufficio Regionale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, che ritengo, rappresenti, un importante passo in avanti della struttura camerale e rilevante per la crescita delle relazioni commerciali tra l’Italia e la Bulgaria. Desidero congratularmi con il Presidente della Camera di Commercio, Marco Montecchi per la qualità delle iniziative camerali, il dinamismo e l’impegno costante rivolto alle aziende italiane sul territorio bulgaro attraverso l’apertura di una filiale nella Regione di Plovdiv, accanto alla ormai consolidata struttura in Sofia, dichiara l’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria. “Sono convinto che il Paese possa costituire una destinazione interessante per le nostre aziende e per l’intero export italiano, che si potranno avvalere di punti di riferimento validi e strutturati in loco. Ritengo che la regionalizzazione costituisca il modello più valido per essere pienamente al fianco delle imprese italiane nel loro processo di internazionalizzazione e di qui il mio immenso piacere di essere oggi in questa sede”. In questi primi mesi, l’Ufficio Regionale di Plovdiv si concentrerà sulle attività di informazione e comunicazione dando maggiore incisività all’assistenza alle imprese bulgare ed italiane installate nella Regione e diffondendo le opportunità di business derivanti dalla partecipazione ai Saloni fieristici Italiani da parte degli operatori locali, aggiunge il Presidente della Camera di Commercio, Marco Montecchi. All’inaugurazione ufficiale dell’ufficio regionale è seguita la sigla di un Memorandum of Understanding tra la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e l’Università delle Tecnologie Alimentari” tenutosi presso la sede accademica alla presenza del Rettore dell’Ateneo, Prof. Kolyo Dinkov, di rappresentanti del corpo accademico, della Prof.ssa Aleksieva della Facoltà di Economia presso il Dipartimento “Alimentazione e Turismo”, nonché di operatori della stampa locale. Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


Una prima testimonianza degli eventi di ieri è disponibili sul www.facebook.com/Camera di Commercio ItalianainBulgaria.

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg

News ccib 05 03 2015  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you