Issuu on Google+

SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

NEWSLETTER SPORTELLO EUROPA BULGARIA SOMMARIO NOTIZIE DALL’UE NOTIZIE FONDI EUROPEI BULGARIA BANDI BULGARIA INFO PROGRAMMI OPERATIVI IMPLEMENTAZIONE FINANZIARIA DEI FONDI STRUTTURALI E FONDI DI COESIONE IN BULGARIA

NOTIZIE DALL’EUROPA LA GIUSTIZIA EUROPEA ON LINE Segnaliamo tre siti sulla giustizia europea: EUR-Lex, che offre una panoramica generale sul diritto dell'Unione europea, Sintesi della legislazione Ue, suddiviso in 32 aree tematiche, e E-justice il portale della giustizia elettronica. 1. EUR-Lex EUR-Lex pubblica, oltre alla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea: - il repertorio del diritto comunitario vigente - accordi e convenzioni internazionali - la giurisprudenza con le sentenze della Corte di giustizia e del Tribunale di primo grado e le conclusioni degli avvocati generali consultabile in ordine cronologico o numerico. Il Supplemento della Gazzetta Ufficiale, contenente i bandi di gara, è invece accessibile dal sito Tenders Electronic Daily TED. La traduzione in italiano di EUR-Lex non è sempre completa rispetto alle versioni in inglese, francese e spagnolo. 2. Sintesi legislazione UE Il sito Sintesi della legislazione Ue contiene circa 3.000 schede tecniche suddivise in 32 settori tematici che consentono una rapida consultazione della legislazione UE. Ogni scheda sintetizza uno specifico atto legislativo in vigore (una direttiva, un regolamento o una decisione) e rimanda alla versione ufficiale integrale della legislazione, pubblicata sul sito EUR-Lex. A titolo esemplificativo segnaliamo: - Sezione Commercio estero - Sezione Dogane I vari dipartimenti competenti della Commissione approvano le schede al fine di garantirne l'accuratezza, ma le sintesi hanno solo scopo informativo e non hanno valore giuridico.

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011 3. E-justice Il portale europeo della giustizia elettronica E-Justice, si rivolge a imprese, avvocati, magistrati e cittadini per: - favorire la conoscenza reciproca dei diversi sistemi giuridici - costruire una piattaforma condivisa dai vari Paesi che agevoli la cooperazione giudiziaria in materia civile e la collaborazione tra le autorità degli Stati membri - fornire delle linee guida e delle informazioni pratiche su come difendersi nelle controversie transnazionali e su come trovare un avvocato o un mediatore. Una sezione presenta l’organizzazione dell’ordinamento giuridico degli Stati membri mentre la sezione Registri (imprese, immobiliare e fallimenti) offre una panoramica sulla gestione nei vari paesi di questi archivi che offrono informazioni vitali per il business. Fonte: Newsmercati, n.110/2011

NOTIZIE FONDI EUROPEI BULGARIA IL GOVERNO HA APPROVATO UN DISEGNO DI LEGGE CHE MODIFICA LA LEGGE SUGLI APPALTI PUBBLICI L'obiettivo principale delle modifiche proposte è quello di semplificare la legislazione del settore, facilitando il processo di approvvigionamento nel paese ed il miglioramento delle procedure di controllo per i contratti finanziati con fondi dell'UE. Pertanto si semplifica la struttura della normativa, riducendo il numero dei regolamenti; viene abrogato l’ordinanza per l'aggiudicazione di appalti di piccole dimensioni; viene inserito un regime più flessibile per apportare modifiche nella procedura il che farà risparmiare tempo ed evitare ricorsi inutili, che impediscono la rapida attuazione della procedura. Le modifiche introducono inoltre un meccanismo di feedback; l'eliminazione della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, lasciando la pubblicazione obbligatoria nel registro dei contratti (nel caso sia prevista) e nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea; previsto un "Profilo dei committenti" che tutte le parti interessate devono fornire per un periodo non inferiore a 7 giorni. Il tutto per perfezionare una serie di disposizioni che rimuoverà i presupposti per l'interpretazione e l'applicazione in conflitto nella pratica. In questo senso, sono definite le regole per la determinazione dei criteri di selezione e gli indicatori per la valutazione completa delle offerte, la non partecipazione alle procedure di gruppi di persone giuridiche e le modalità per applicare i requisiti per la selezione di loro e gli altri senza conflitto di interessi. PRESENTAZIONE ON LINE DELLE DOMANDE SUI PO ENTRO LA FINE DEL 2012 La presentazione dei progetti europei in modalità elettronica accelererà il processo di prima valutazione almeno di un 30%, consentirà la riduzione dei costi del materiale cartaceo e, obiettivo più importante, determinerà una maggiore visibilità, trasparenza e responsabilità del processo. Al momento i progetti on line si presentano su PO Capacità Amministrativa. Gli altri programmi operativi Competitività e Sviluppo delle Risorse umane saranno in grado di applicare le domande in formato elettronico entro la fine del 2012.

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

I COMUNI RICEVERANNO FINO A 4 MILIONI DI LEVA DAI PROGETTI UE Lo Stato fornirà un sostegno finanziario ai comuni per la realizzazione di progetti utilizzando fondi UE che ammontano 4 milioni BGN. Gli interessi sui prestiti del Fondo per le Autorità Locali e di Governo (FLAG) è formata da tre componenti - valore attuale interesse del EURIBOR a 6 mesi dal momento della domanda di mutuo, bonus FLAG pari al 1,715%, e l'indennità di rischio che rappresenta un range tra lo 0,5% e il 3%. Essi saranno in grado di coprire le spese, interessi e commissioni del 2009 con i fondi risparmiati. Quando una parte dei fondi per l'assistenza finanziaria ai comuni per il 2011 sarà risparmiata, i comuni rimborseranno delle spese sostenute nel 2009 per il pagamento di interessi e i debiti nei confronti del fondo. Si prevede che i comuni saranno classificati in diversi gruppi, hanno diritto a diversi gradi di supporto, in base alla valutazione integrale del loro potenziale di credito. La metodologia, proposta dalla Associazione Nazionale dei Comuni in Bulgaria, che è stato introdotto nel 2010, resta in vigore. CIRCA 304 MILIONI DI PAGAMENTI IN PROGETTI DEL PO "AMBIENTE" Questa somma è prevista di essere pagata dal ministero quest'anno. Con i nuovi pagamenti che fino ad ora hanno solo l'8% sul programma operativo che è in grande, dovrebbero raggiungere fino 548 milioni di leva. Questi sono il 15,5% del suo bilancio pari a 1,8 miliardi di euro. Negli ultimi mesi, lo Stato stesso ha sospeso i pagamenti sull'ambiente per i disordini in diversi progetti portati a termine.

LO SCHEMA PER RISTRUTTURAZIONE DEGLI ALLOGGI SUL PO SVILUPPO REGIONALE Il ministero dello sviluppo regionale ha scelto il modello da svolgere per lo schema di ristrutturazione degli alloggi, finanziato dal programma UE per lo sviluppo regionale. Lo schema è previsto per questo anno, l'importo totale previsto per questo periodo è di 63 milioni BGN entro il 2013. I candidati possono essere le associazioni di proprietari immobiliari e non le singole famiglie. Essi saranno in grado di utilizzare il denaro dell'UE per la sostituzione di finestre, impermeabilizzazione e isolamento termico, le riparazioni del tetto, ecc. Secondo il ministero, da questi 63 milioni di leva previsti per gli immobili,50 milioni BGN dovrebbero essere indirizzati per il rinnovo degli edifici e che andranno a costituire il 50% del finanziamento del progetto. Le associazioni dei proprietari dovranno fornire le somme restanti per costituire un fondo di garanzia, che aiuti ad assicurare il cofinanziamento delle banche.

EBRD: PREVISTI 250 MILIONI DI EURO PER IL SETTORE BANCARIO BULGARO NEL 2011 La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (EBRD) immetterà nel 2011 circa 250 milioni di Euro in Bulgaria, azione che è principalmente rivolta alle banche greche presenti nel paese. L’ammontare delle risorse finalizzato al sostegno del settore bancario negli stati membri dell’EBRD, quest’anno sarà pari a 980 milioni di Euro. Nel 2010 la somma totale degli investimenti della EBRD in Bulgaria raggiunse i 540 milioni di €, metà dei quali indirizzati come supporto delle 3 banche greche in Bulgaria che hanno ricevuto quasi 240 milioni di Euro. CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

Per saperne di più sui Fondi Strutturali e la politica di Coesione in Bulgaria visita il portale EU Structural Funds www.eufunds.bg

BANDI BULGARIA

*in collaborazione con ufficio ICE Sofia

PO “COMPETITIVITA’ DELL’ECONOMIA BULGARA” BG161PO003-1.2.02 Asse prioritario 1 “Sviluppo di un’economia basata sulla conoscenza e le attività innovative” Misura d’intervento 1.2 "Miglioramento delle infrastrutture pro-innovative" Operazione 1.2.1: “Creare nuovi e rafforzare l'attuale infrastruttura pro-innovativa” L’obiettivo principale della procedura è quello di incoraggiare lo sviluppo di programmi nazionali delle infrastrutture innovative, fornendo il supporto per la creazione di nuovi uffici di trasferimento tecnologico e lo sviluppo di quelli già esistenti in Bulgaria. Fattore importante per promuovere il trasferimento di nuove conoscenze scientifiche e tecnologiche degli istituti di ricerca e delle aziende a sostegno della loro competitività e sostenibilità a lungo termine. Candidati ammissibili: Università bulgare, che abbiano ricevuto il punteggio di accreditamento istituzionale non inferiore a “buono”; - Accademia bulgara delle Scienze, uffici e direzioni; - Accademia di Agricoltura e le sue istituzioni; - laboratori sperimentali e centri di ricerca – persone giuridiche secondo art. 60 della Legge di Amministrazione; - organizzazioni scientifiche; - persone giuridiche senza scopo di lucro che abbiano come oggetto sociale lo sviluppo e l’approfondimento della scienza tecnologica; - Gli individui sopra descritti dal punto a) al punto g), compresi: i Comuni e/o Amministrazioni regionali. I candidati ammissibili devono essere in possesso dei seguenti requisiti minimi: - avere sede in Bulgaria; - essere i diretti responsabili dello svolgimento di tutte le attività inerenti al progetto. -

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

I contributi devono corrispondere ai requisiti degli aiuti di Stato. Nell’ambito della procedura i regimi applicabili sono: - Regime regionale di aiuti ai sensi del Capitolo II, art.13 del Regolamento della Commissione (UE) N. 800/2008 del 6 agosto 2008, per la parte del progetto relativa agli investimenti; - De minimis ai sensi del Regolamento della Commissione (UE) 1998/2006 del 15 dicembre 2006, per la parte del progetto relativa ai servizi. Attività Ammissibili: 1. Elemento “Investimenti”: - Definizione di progetti di investimento ai sensi della legge sulla pianificazione territoriale (TDA) per la costruzione di nuovi uffici di trasferimento di tecnologia, la ricostruzione o l'espansione di quelli già esistente. - Eseguire i lavori di costruzione (CAW) associati alla costruzione di nuove o l'espansione di esistenti uffici di trasferimento tecnologico del richiedente o partecipante al raggruppamento - Acquisizione di immobilizzazioni materiali (FTA) per il funzionamento di uffici di trasferimento tecnologico; - Acquisto/elaborazione delle nuove attrezzature necessarie per l’implementazione dei prodotti o servizi innovativi; - Acquisto di apparecchiature per ufficio e attrezzature specializzate necessarie per la fornitura di funzionamento e dei servizi forniti dagli uffici di trasferimento tecnologico supportato. 2. Elemento “Servizi”: - Acquisto/elaborazione dei nuovi software necessari per l’implementazione dei prodotti o servizi innovativi; - Fornire il personale necessario per svolgere le attività operative sostenute uffici; - Ricostruzioni o riparazioni necessarie – il costo non deve eccedere il 20% del costo totale della componente “Investimenti”. - Prototipazione di prodotti innovativi e/o processi; - Servizi di ottimizzazione delle tecnologie di produzione rispettivamente, per la creazione o l'attuazione di azioni specifiche, innovative di prodotto, processo o servizio; - Sviluppo di tecniche, finanziarie, valutazioni economiche e valutazioni di proprietà intellettuale di innovativi prodotti, processi o servizi; - Servizi di consulenza e servizi legali; - Servizi di consulenza per il marketing, business strategy e progettazione; - Servizi di consulenza tecnico-ingegneristica; - Partecipazione ai forum di affari, seminari, conferenze, fiere, mostre legate alle attività degli uffici di trasferimento tecnologico; - Promozione delle attività degli uffici di trasferimento tecnologico: preparazione, produzione e diffusione del materiale informativo per le attività ed i servizi di uffici di trasferimento tecnologico; - Partecipazione a reti internazionali e nazionali di uffici di trasferimento tecnologico. - Servizi di consulenza per la preparazione il progetto preliminare fino al 5 % dei costi ammissibili del progetto ma non più di 10.000 BGN; CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

- Attività di visualizzazione del progetto fino all’1 % dei costi ammissibili del progetto ma non più di 5.000 BGN; - Audit del progetto fino all’1% dei costi ammissibili del progetto ma non più di 4.000 BGN. / 2045 EU Totale schema finanziario: Il totale della sovvenzione è di 9.779.150 BGN./ 5.000 000 EU Finanziamento totale della procedura

Fondi del Fondo europeo di sviluppo regionale

Co-finanziamento nazionale

9.779.150 BGN (€ 5.000.000)

8.312.277,50 BGN (€ 4.250.000)

1.466.872,50 BGN (€ 750.000)

Il finanziamento totale per ogni singolo progetto: Questa procedura dovrebbe essere entro i seguenti limiti: - Importo minimo di contributo per ogni singolo progetto: 75.000 BGN. - Sovvenzione massima per ogni singolo progetto: 400.000 BGN.

Categoria del richiedente Micro e piccole imprese Medie imprese Altri candidati

Intensità massima di contributi a fondo perduto negli “Investimenti” (massimo % dei costi ammissibili totali nella voce Investimenti ) 70% 60% 50%

L'intensità massima delle sovvenzioni nell'ambito dei “Servizi ed attività amministrative e operative” all'interno di ogni singolo progetto non deve superare il 70% dei costi totali ammissibili per questa procedura e valida per tutte le categorie dei candidati. Il pacchetto completo di documenti e linee guida per l'applicazione della procedura sono pubblicati ai seguenti indirizzi: http://www.opcompetitiveness.bg/ e http://www.ibsme.org/, e il portale unico di informazione per una gestione delle informazioni Fondi strutturali e di coesione dell'Unione europea in Bulgaria: www.eufunds.bg. Le proposte di progetto devono essere presentate presso le unità territoriali della IB del “PO Sviluppo della Competitività dell'Economia Bulgara del 2007-2013” - Agenzia esecutiva per la promozione delle piccole e medie imprese (ASME) a Blagoevgrad, Burgas, Varna, Vratsa, Pleven , Plovdiv, Ruse, Sofia, Stara Zagora e Veliko Tarnovo. Scadenze: Sessione 3 – termine ultimo per la presentazione della domanda: 20 luglio 2011; Sessione 4 – termine ultimo per la presentazione della domanda: 21 settembre 2011; Sessione 5 – termine ultimo per la presentazione della domanda: 23 novembre 2011.

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

BG161PO003-1.2.03 Assi prioritari 1 e 2 del Programma di sviluppo della Competitività dell'Economia Bulgara 2007-2013: “invita coloro che vogliono presentare proposte di progetto nell'ambito dell'asse prioritario 1: Sviluppare l'economia basata sulla conoscenza e sull'innovazione, " Area di intervento 1.2: "Miglioramento delle infrastrutture pro-innovative" Operazione 1.2.1: Creazione di nuove infrastrutture e di rafforzare quelle già esistenti a favore dell'innovazione ", indicazione del contenuto della procedura di selezione dei progetti BG161PO0031.2.03: "Creazione di nuovi e il rafforzamento degli attuali centri di tecnologia. L’obiettivo principale della procedura è quello di incoraggiare lo sviluppo di programmi nazionali di infrastrutture innovative, fornendo sostegno agli investimenti per la creazione di nuovi centri tecnologici, e rafforzando quelli già esistenti in Bulgaria per sostenere l’accesso delle nuove imprese in un’economia basata sulle conoscenze e tecnologia, e stimolare la commercializzazione dei risultati della ricerca. La procedura è direttamente volta a fornire sostegno alla realizzazione necessario preliminare (di fattibilità) studi, la preparazione degli incarichi progettazione e la documentazione tecnica necessaria per la costruzione di centri tecnologici, e fornire le attrezzature specializzate necessarie allo svolgimento della loro attività. Candidati ammissibili: - Università bulgare, che abbiano ricevuto il punteggio di accreditamento istituzionale non inferiore a “buono”; - Accademia bulgara delle Scienze, uffici e direzioni; - Accademia di Agricoltura e le sue istituzioni; - laboratori sperimentali e centri di ricerca – persone giuridiche secondo art. 60 della Legge di Amministrazione; - organizzazioni scientifiche; - persone giuridiche senza scopo di lucro che abbiano come oggetto sociale lo sviluppo e l’approfondimento della scienza tecnologica; - Comuni e/o Amministrazioni regionali. I candidati ammissibili devono essere in possesso dei seguenti requisiti minimi: - avere sede in Bulgaria; - essere i diretti responsabili dello svolgimento di tutte le attività inerenti al progetto. Inoltre i candidati devono ammissibili al progetto devono operare in uno o più delle seguenti aree: Tecnologia informativa; Tecnologia ecologia e a risparmio energetico; Tecnologia per la salute. Attività Ammissibili: 1. Elemento “Investimenti”: CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

- Attività per creare e/o ampliare centri tecnologici già esistenti; - Effettuare studi preliminari per i lavori in merito al processo di costruzione o ricostruzione di centri tecnologici già preesistenti; - Elaborazione della domanda per la progettazione, ai sensi del regolamento N. 4 del 21 maggio 2001 in merito ai progetti di investimento in relazione alle opere di costruzione e ricostruzione di edifici esistenti e/o uffici per adattarli a centri tecnologici; - Sviluppo di documentazione tecnica per realizzare opere di costruzione e ricostruzione sopra menzionate; - Forniture di attrezzature previste per l’attività specifica e per il sostegno dei centri tecnologici. 2. Elemento “Servizi”: - Servizio di consulenza per preparare il progetto preliminare fino al 5 % dei costi ammissibili del progetto ma non più di 10 000 BGN; - Attività di visualizzazione del progetto fino all’1 % dei costi ammissibili del progetto ma non più di 5.000 BGN; - Audit del progetto fino all’1 % sei costi ammissibili del progetto ma non più di 40.000 BGN. Importo totale della concessione

Fondi del programma europeo per lo sviluppo regionale

Co-finanziamento nazionale di sviluppo

39.116.600 BGN (€ 20.000.000)

33.249.110 BGN (€ 17.000.000)

5.867.490 BGN (€ 3.000.000)

Categoria del richiedente

Intensità massima della sovvenzione (attività di investimento e servizi) 70% 60% 50%

Micro e piccole imprese Medie imprese Altri candidati

Co-finanziamento minimo da parte del candidato: Minimo il 30% del totale per le Micro e piccole imprese; almeno il 40% per le Medie imprese e almeno il 50% per quanto riguarda gli Altri candidati.

Scadenza presentazione progetti: Sessione 1 – termine ultimo per la presentazione della domanda: 18 luglio 2011; Sessione 2 – termine ultimo per la presentazione della domanda: 19 settembre 2011; Sessione 3 – termine ultimo per la presentazione della domanda: 21 novembre 2011.

BG161PO003-1.1.04 ”SOSTEGNO PER L’INTRODUZIONE PRODUTTIVO E SERVIZI INNOVATIVI”

DI

PRODOTTI E

PROCESSI

INNOVATIVI

NEL PROCESSO

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

Asse prioritario 1 “Sviluppo di un’economia basata sulla conoscenza e le attività innovative” Misura d’intervento 1.1 “Sostegno alle attività innovative nelle imprese” Operazione 1.1.2. “Sostegno per la messa a punto d’innovazioni nelle imprese e loro inserimento nell’economia” Beneficiari: Persone giuridiche, oppure società unipersonali, registrate secondo la legge. Con la sede in Bulgaria, registrate almeno tre anni prima della consegna della proposta del progetto. Micro imprese, PMI, registrate secondo la legge. Devono essere responsabili dirette del progetto, non possono lavorare come intermediari. Le filiali delle persone giuridiche locali o estere non possono partecipare perchè non sono soggetti autonomi. Obiettivo principale: Sostegno di servizi di consulenza integrati alle imprese bulgare al fine di realizzare progetti per l’implementazione nel processo produttivo di prodotti, servizi e processi innovativi. Attività ammissibili: Componente “Investimenti”: Acquisto/elaborazione delle nuove attrezzature necessarie per l’implementazione dei prodotti o servizi innovativi; Acquisto/elaborazione dei nuovi software necessari per l’implementazione dei prodotti o servizi innovativi; Ricostruzioni o riparazioni necessarie – il costo non deve eccedere il 20% del costo totale della componente “Investimenti”. Componente “Servizi”: Servizi di ottimizzazione delle tecnologie di produzione; Servizi di consulenza e servizi legali; Servizi di consulenza per il marketing, business strategy e progettazione; Servizi di consulenza tecnico-ingegneristica; Servizio di consulenza per preparare il progetto preliminare fino al 5 % dei costi ammissibili del progetto ma non più di 10 000 BGN/5 112.918 EUR; Attività di visualizzazione del progetto fino all’1 % dei costi ammissibili del progetto ma non più di 5.000 BGN/ 2 556.459 EUR; Audit fino all’1 % dei costi ammissibili del progetto ma non più di 30 000 BGN/15 338.756 EU; I candidati potrebbero includere tutti e due elementi ma elemento „Investimenti” è obbligatorio. Finanziamento totale - 48 895 750 BGN/ 249 968 427 EUR Massimo sostegno di finanziamento: Componente “Investimenti”: 70% PMI; 60% Imprese medie; 50% Grandi imprese; Per tutte le imprese nel settore Trasporti il sostegno su questa componente è fino al 50 % dei costi ammissibili. 2. Componente “Servizi”: 50% dei costi ammissibili per PMI. Finanziamento massimo 391 166 BGN/ 200 000 EUR CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

Finanziamento minimo per ogni progetto - 200 000 BGN / 102 258.376 EUR Finanziamento massimo – per micro, PMI – 2. 000 000 BGN / 1 022 583 EUR, per le grandi imprese – 3. 000 000 BGN / 1 533 875 EUR Tempistica del progetto – non più di 24 mesi Scadenze: Sessione 1 - 7 marzo 2011 Sessione 2 - 9 maggio 2011 Sessione 3 - 11 luglio 2011 Sessione 4 - 12 settembre 2011 Sessione 5 - 14 novembre 2011

BG161PO003-1.1.05 “MESSA A PUNTO DI INNOVAZIONI DELLE IMPRESE START UP” Asse prioritario 1 “Sviluppo di un’economia basata sulla conoscenza e le attività innovative” Misura d’intervento 1.1 “Sostegno alle attività innovative nelle imprese” Operazione 1.1.1 “Sostegno per la creazione e sviluppo di start up” Obiettivo principale: Sostegno allo sviluppo di start up innovative aiutandole nel processo di elaborazione di prodotti, servizi o processi innovativi con potenziale di inserimento nell’economia. Il sostegno è previsto per start up innovative fondate almeno 3 anni prima della candidatura del progetto. Beneficiari: Persone giuridiche, oppure società unipersonali, registrate secondo la legge. con la sede in Bulgaria, registrate almeno tre anni prima della consegna della proposta del progetto. Micro imprese, PMI , registrate secondo la legge. Devono essere responsabili dirette del progetto, non possono lavorare come intermediari. Finanziamento totale - 39 116 600 BGN / 20 000 000 EUR Finanziamento minimo – 40.000 BGN / 20 451 EUR Finanziamento massimo – 391 166 BGN /200 000 EUR Attività Ammissibili: Elaborazione della valutazione economica, finanziaria e tecnica del prodotto, servizio o processo innovativo, se non esistenti; Creazione di programmi e metodologie per analizzare e misurare i prodotti e processi innovativi; Creazione oppure messa a punto di un prototipo sperimentale e il suo collaudo; Elaborazione di tecnologie per la produzione; Elaborazione del design industriale; Tutela della proprietà intellettuale; Elaborazione di business plan; Organizzazione e partecipazione a manifestazioni, fiere ed altri eventi; Creazione di una web page; Servizi di consulenza legale ed consulenza amministrativa; CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

Servizio di consulenza per elaborare il progetto preliminare fino al 5% dei costi ammissibili ma non più di 10 000 BGN/5 112.918 EU; Visualizzazione del progetto fino all’1% dei costi ammissibili ma non più di 2.000 BGN/1 022 EU; Audit del progetto fino all’1% dei costi ammissibili ma non più di 20.000 BGN/ 10 225 EU. Scadenze: Sessione 1 – 9 marzo 2011 Sessione 2 – 10 maggio 2011 Sessione 3 – 12 luglio 2011 Sessione 4 – 13 settembre 2011 Sessione 5 – 15 novembre 2011

BG161PO003 - 2.4.01 “SOSTEGNO ALLO SVILUPPO DEI DISTRETTI PRODUTTIVI IN BULGARIA” Asse prioritario 2 “Aumento dell’efficienza delle imprese e creazione di un ambiente favorevole all’imprenditoria” Operazione 2.4 “Incentivazione alla creazione di alleanze strategiche di filiera e di cluster di imprese” Beneficiari: cluster esistenti o di nuova costituzione. Obiettivo del bando è sostenere la creazione e lo sviluppo di agglomerati di imprese al fine di accrescere la competitività delle aziende bulgare, attraverso il sostegno alla costituzione o il rafforzamento dell’apparato di gestione ed amministrativo, la diversificazione dei prodotti e dei servizi, la crescita di quote di mercato, l’acquisizione di nuovi membri, nonché l’incentivazione degli investimenti in tecnologie ed attrezzature avanzate. I progetti devono essere realizzati sul territorio della Repubblica di Bulgaria. I contributi devono essere in linea con quanto previsto dalla normativa UE sugli aiuti di Stato. Nel quadro della procedura i regimi applicabili sono: · Regime di esenzione di categoria ai sensi del Capitolo I, art.12 e Capitolo II, Sezione 1, art. 13 del Regolamento della Commissione Europea n. 800/2008 del 6 agosto 2008, per la Componente 3 del progetto; · De minimis, ai sensi del Regolamento della Commissione (UE) 1998/2006 del 15 dicembre 2006, per la Componente 3 del progetto; Candidati ammissibili: Cluster esistenti o di nuova costituzione, sotto forma di associazioni, che possono includere: - persone giuridiche o ditte individuali registrate secondo la Legge commerciale o la Legge sulle cooperative della Repubblica di Bulgaria con sede in Bulgaria; - istituti d’istruzione superiore bulgari; - Accademia delle Scienze (BAN); - Accademia di agricoltura; - laboratori sperimentali; - organizzazioni scientifiche; - comuni e amministrazioni regionali. CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

Requisiti minimi: I candidati devono essere responsabili direttamente dello svolgimento di tutte le attività inerenti il progetto. Partenariato: NON ammesso Componenti dello schema e attività ammissibili: 1. Costituzione e sostegno all’organo amministrativo del cluster - reperimento di personale qualificato per la gestione e il coordinamento delle attività amministrative; - formazione del personale dirigente; - consulenza per la preparazione del progetto nell’ambito della procedura, fino ad un massimo del 5% delle spese ammissibili, ma non oltre i 10.000 BGN (5.113 EUR); - servizi legali e consulenza, inerenti alla salvaguardia dei diritti di proprieta’ intellettuale; - visualizzazione del progetto (fino ad un massimo di 5.000 BGN/2.557 EUR); - verifica contabile del progetto (fino ad un massimo di 20.000 BGN/10.226 EUR) 2. Progetti di breve durata e di rapido effetto, nonché reclutamento di nuovi membri - ricerche e analisi di mercato, elaborazione di strategie di marketing e di investimento; - promozione attraverso la diffusione di materiale pubblicitario; - partecipazione a manifestazioni nazionali ed internazionali; - creazione di un network tra i membri del cluster; - cooperazione transnazionale con altri cluster. 3. Investimenti - acquisto e messa in funzione di macchinari, attrezzature ed impianti, ivi inclusi computer per le applicazioni, a titolo di immobilizzazioni materiali a lungo termine; - acquisto e messa in funzione di beni immateriali a lungo termine (hardware e software, licenze, brevetti e relativi diritti, know-how, ecc.) NON sono ammissibili progetti per il solo componente “Investimenti”. Dotazione finanziaria: 29.337.450 BGN (15.000.000 EUR), di cui l’85% a valere sul FESR e il 15% di cofinanziamento nazionale. Contributo massimo ammissibile: - componente 1 – l’85% dei costi ammissibili per il 1° anno ed il 75% per il 2° anno - componente 2 – il 65% - componente 3 – il 50% Ammontare massimo del contributo per ogni progetto: 2.000.000 BGN/1.022.584 EUR Scadenza bando: nessuna scadenza. Secondo l’ordine cronologico di presentazione dei progetti e fino ad esaurimento dei fondi.

BG161PO003-1.2.01 “SOSTEGNO PER LA COSTRUZIONE DI PARCHI TECNOLOGICI” Obiettivo della procedura è di incentivare lo sviluppo dell’infrastruttura nazionale pro-innovazione, offrendo supporto alla creazione di parchi tecnologici che operino in stretto legame con la comunità scientifica, supportare l’accesso alle nuove conoscenze da parte delle imprese e stimolare la

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

commercializzazione delle ricerche scientifiche. La procedura è indirizzata al supporto per ricerche e studi preliminari, progettazione di investimenti per la costruzione di parchi tecnologici sul territorio del paese, stimolando l’iniziativa dei partecipanti al processo di innovazione – aziende, autorità locali, università, Accademia delle Scienze, laboratori esperimentali, centri di ricerca, organizzazioni scientifiche, ONG. Candidati ammissibili: Consorzi di minimo 4 soggetti di cui: 1) almeno 2 imprese – investitori nel parco tecnologico e, 2) almeno 2 soggetti giuridici tra i seguenti: - Università bulgare, che abbiano ricevuto il punteggio di accreditamento istituzionale non inferiore a “buono”; - Accademia bulgara delle Scienze, uffici e direzioni; - Accademia di Agricoltura e le sue istituzioni; - laboratori sperimentali e centri di ricerca – persone giuridiche secondo art. 60 della Legge di Amministrazione; - organizzazioni scientifiche; - persone giuridiche senza scopo di lucro che abbiano come oggetto sociale lo sviluppo e l’approfondimento della scienza tecnologica; - Comuni e/o Amministrazioni regionali. Totale schema finanziario: 2 933 745 BGN (1 500 000 EUR). Ammontare minimo/massimo del contributo per progetto: 100 000 BGN/391 166 BGN. Intensità massima del finanziamento: 70% Scadenza presentazione progetti: nessuna scadenza. Secondo l’ordine cronologico di presentazione dei progetti e fino ad esaurimento dei fondi. Autorità di gestione: Direzione ”Fondi Europei per la competitività”, Ministero dell’Economia, dell’Energia e del Turismo. Per saperne di più: La versione integrale dello schema e le linee guida sono disponibili, in lingua bulgara, cliccando qui

BG161PO003-1.1.03 START-UP DI IMPRESE

ATTRAVERSO L’INTRODUZIONE DI PRODOTTI, PROCESSI E SERVIZI

INNOVATIVI

Asse prioritario 1 “Sviluppo di un’economia basata sulla conoscenza e le attività innovative” Misura d’intervento 1.1 “Sostegno alle attività innovative nelle imprese” L’obiettivo principale della procedura è fornire sostegno integrato, sia finanziario che consultivo, allo start -up di imprese innovative bulgare nell’esecuzione di progetti per la produzione e l’immissione sul mercato di prodotti, processi e servizi innovativi. I progetti devono essere realizzati sul territorio della Repubblica di Bulgaria. CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

I contributi devono corrispondere ai requisiti degli aiuti di Stato. Nell’ambito della procedura i regimi applicabili sono: - Regime regionale di aiuti ai sensi del Capitolo II, art.13 del Regolamento della Commissione (UE) N. 800/2008 del 6 agosto 2008, per la parte del progetto relativa agli investimenti; - De minimis ai sensi del Regolamento della Commissione (UE) 1998/2006 del 15 dicembre 2006, per la parte del progetto relativa ai servizi. I candidati ammissibili sono le persone giuridiche e le aziende unipersonali, istituite e registrate secondo la Legge commerciale o la Legge sulle cooperative, aventi sede in Bulgaria e in possesso dei seguenti requisiti minimi: - essere state costituite da meno di tre anni dalla data di presentazione del progetto; - rientrare nei parametri per le PMI stabiliti dalla relativa legge; - essere state costituite allo scopo della creazione e successiva commercializzazione dell’innovazione; - i candidati devono essere i diretti responsabili dello svolgimento di tutte le attività inerenti al progetto. Non sono ammesse alla procedura le filiali delle persone giuridiche bulgare o straniere, né il partenariato. Elementi e attività ammissibili: 1. Elemento “Investimenti”: - acquisizione di attrezzatura nuova; - acquisizione di elementi necessari alla linea di produzione (o parte di essa); - acquisizione di software specialistico; - miglioramento delle caratteristiche funzionali degli edifici esistenti e/o dei locali di produzione (max. 30% delle spese ammissibili); 2. Elemento “Servizi”: - consulenza attinente alla creazione e all’ottimizzazione delle tecnologie di produzione e introduzione di prodotti, processi e servizi innovativi; - servizi legali e consulenza inerenti alla salvaguardia dei diritti di proprietà intellettuale; - assistenza per l’elaborazione di programmi di marketing strategico per la realizzazione sul mercato dei prodotti, dei servizi e dei processi innovativi; - consulenza di carattere tecnico – ingegneristico; - certificazione secondo gli standard applicabili; - visualizzazione del progetto (fino ad un massimo di 3.000 BGN/1.533 EUR); - verifica contabile del progetto (massimo 1% delle spese ammissibili). Il progetto deve includere, tassativamente, l’elemento “Investimenti”. Totale schema finanziario: 19.558.300 BGN (10.000.000 EUR), di cui l ’85% a valere sul FESR e il 15% di cofinanziamento nazionale. Ammontare minimo/massimo del contributo per ogni progetto: 50.000 BGN (25.565 EUR)/1.000.000 BGN (511.292 EUR).

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

% massima di finanziamento Micro e piccole imprese Medie imprese Aziende del settore trasporti % massima di finanziamento Micro e piccole imprese Medie imprese Aziende del settore trasporti su gomma

Investimenti 70% 60% 50% Servizi 70% 60%

Fino ad un massimo di

391 166 BGN 391 166 BGN 195 583 BGN

Co-finanziamento minimo da parte del candidato: 30% Scadenza presentazione progetti: senza scadenza.

PO “SVILUPPO RISORSE UMANE” BG051PO001- 2.1.15 - "INNOVAZIONI SOCIALI NELLE IMPRESE” Programma operativo : "Risorse Umane" Assi prioritari 2: Aumento della produttività a adattabilità dei lavoratori Aree di intervento: 2.1 Migliorare l'adattabilità dei lavoratori 2.2 Favorire la flessibilità nel mercato del lavoro Obiettivi: • Facilitare l'attuazione di strategie innovative di sviluppo delle risorse umane nelle imprese che promuovono l'introduzione di varie forme flessibili di occupazione. Attraverso questa operazione saranno effettuate misure atte a garantire un'occupazione sostenibile per le persone oltre i 55 anni, usufruendo della loro esperienza nella conduzione di formazione sul posto di lavoro e migliorare la capacità di altri dipendenti nelle imprese; • Attirare l'attenzione e la sensibilizzazione dei datori di lavoro nel paese sull’importanza di migliorare la capacità del personale per aumentare la produttività; • Aumentare la partecipazione e la fornitura di formazione per i dipendenti delle imprese nel paese attraverso il miglioramento dello sviluppo, e / o aggiornamento delle loro competenze professionali attuali, nonché attraverso l'acquisizione di nuovi posti di lavoro necessari per la futura espansione e / o sviluppo di imprese; • Creare le condizioni per una maggiore applicazione dei principi del “lifelong learning”, seguendo le strategie e gli obiettivi dell'UE atte a creare un'economia basata sulla conoscenza; • Aumento della produttività e creare le condizioni per un'occupazione sostenibile. Candidati ammissibili: 1. Il candidato è una piccola, media o grande impresa con il diritto di svolgere la propria attività nel territorio della Bulgaria, in conformità con la legislazione bulgara;

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

2. Il richiedente può beneficiare di finanziamenti pubblici in conformità con le disposizioni in materia di aiuti "de minimis" ai sensi della sezione 2.2.3 del presente bando e seguire le applicazioni delle linee guida; 3. Il richiedente non può essere un’amministrazione statale, o comunale; 4. Il richiedente è direttamente responsabile della gestione e attuazione delle attività progetto, a non agire come un facilitatore; 5. Il candidato non può essere una micro impresa. Attività Ammissibili: • Sviluppare piani di formazione e sviluppo della carriera degli impiegati delle imprese beneficiarie; • Formazione nelle imprese beneficiarie dei dipendenti di età superiore ai 55 anni; • Assicurare agli impiegati dei benefit sociali: luoghi di svago, sale da pranzo, un parco giochi per bambini, ecc. • Formazione professionale sul posto di lavoro agli impiegati, svolta solo da dipendenti che già hanno seguito un corso di formazione; • l'introduzione di forme flessibili di lavoro (orario di lavoro flessibile, rotazione delle mansioni) per i dipendenti delle seguenti categorie: - Le persone con più di 55 anni di età; - Le persone sotto i 29 anni di età; - I genitori, i genitori adottivi e tutori di bambini sotto i 3 anni di età; - I genitori single; - I genitori, i genitori adottivi e tutori di minori con disabilità; • Fornire incentivi sotto forma di bonus per coloro che sono stati introdotti con orari di lavoro flessibili. Budget : Linea di bilancio BG 051 PO 001-2.1.15

Il finanziamento totale

Fondi FSE 85%

Cofinanziamento nazionale 15%

budget totale

37.880.544 leva

32.198.462,4 leva

5.682.081,6 leva

Scadenza presentazione della domanda: ore17:00 del 3 novembre 2011.

BG051PO001-5.1.02 - "NUOVE OPPORTUNITÀ" Asse prioritario 5: inclusione sociale e l’incentivazione dell'economia sociale, Area di intervento 5.1: "Sostegno dell'economia sociale". Le attività saranno svolte in tutto il paese durante il periodo 2011 – 2013. Candidati ammissibili: - Le imprese sociali - lavanderie pubbliche,

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

- Imprese sociali nella ristorazione - Imprese Sociali per lavori pubblici per mantenimento degli spazi verdi, - Imprese sociali per le attività tecniche in sostegno delle amministrazioni locali; - Impresa Sociale per l'artigianato tradizionale. Saranno finanziati i progetti in tutto il paese nel periodo 2011-2013. La durata massima del progetto è di 18 mesi. Scadenza: ore 15.00 del 01.08.2011.

INFO PROGRAMMI OPERATIVI INFO PO “COMPETITIVITÀ DELL’ECONOMIA BULGARA” Secondo i dati dell’Istituto nazionale di statistica, nel mese di aprile, i prezzi della produzione sono aumentati rispetto a marzo. Sono riscontrati infatti aumenti dello 0,6% nel settore dell'industria; dello 0,7% nella produzione e distribuzione di energia elettrica, riscaldamento e gas; un +1,8%, nella produzione di prodotti chimici; +1,4% nella riparazione e installazione di macchine e attrezzature, + 1,3% nella produzione di abbigliamento e +1,2% nella produzione alimentare. Ed un incremento complessivo rispetto al 2010 del 10,7% nel settore industriale, +7,2%, nel settore minerario, +11,3% nel settore della lavorazione e +10,8% nella produzione e distribuzione di energia elettrica, riscaldamento e gas. Fonte: Klassa La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (EBRD) immetterà nel 2011 circa 250 milioni di Euro in Bulgaria, azione che è principalmente rivolta alle banche greche presenti nel paese. L’ammontare delle risorse finalizzate al sostegno del settore bancario negli stati membri dell’EBRD quest’anno sarà pari a 980 milioni di Euro. Nel 2010 la somma totale degli investimenti della EBRD in Bulgaria raggiunse i 540 milioni di Euro, metà dei quali furono indirizzati a supporto delle 3 banche greche in Bulgaria. Fonte: Standart.

INFO PO “PESCA” Presenti 2 nuove misure sul Programma Operativo PESCA.

1. MISURA 3.2: "MISURE INTESE A PRESERVARE E SVILUPPARE LA FAUNA E LA FLORA ACQUATICA" Attività ammissibili: Sovvenzioni di cui alla Misura 3.2 sarà disponibile per attività relative alla costruzione e / o installazione di attrezzature fisse o portatili progettati per proteggere e sviluppare la fauna e la flora acquatica. I beneficiari: - organizzazioni pubbliche o semi-pubbliche; CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

- organizzazione del commercio con attività nel settore della pesca. Il bilancio totale per la Misura 3.2 "Azioni intese a preservare e sviluppare la fauna e la flora acquatica è di 3.129.707 leva (€ 1.600.193,78). Concessione di Finanziamento a fondo perduto del 100% dei costi di investimento approvato di cui il 75% fornito dal Fondo per lo Sviluppo Europeo e il 25% dal bilancio dello Stato bulgaro. L’attuazione del progetto è stimata entro 18 mesi dalla data della firma del contratto. Si prevede un anticipo, pari al 30% della concessione riconosciuta, ma non inferiore al controvalore di 2.000 euro. La sovvenzione massima per un progetto per l'intero periodo di programmazione non dovrebbe superare l'equivalente di 1 milione di euro. L'importo minimo della sovvenzione per un progetto non deve essere inferiore al controvalore di 300.000 euro.

2. MISURA 3.6: "RICONDIZIONAMENTO

DELLE NAVI DA PESCA AD ATTIVITÀ DI FORMAZIONE E

RICERCHE COLLEGATE ALLA PESCA"

Attività ammissibili: Settore 1 – indirizzare le navi ai fini della formazione; Settore 2 - indirizzare le navi di ricerche nel settore della pesca. I beneficiari: - organizzazioni pubbliche o semi-pubbliche - organizzazioni del commercio con attivitò nel settore pesca Il bilancio totale per la Misura 3.6 è 1.043.235 BGN (€ 2.040.390,31). Concessione di finanziamento a fondo perduto del 100% dei costi di investimento approvato di cui 75% dal Fondo per lo Sviluppo Europeo ed il 25% del bilancio dello Stato della Repubblica di Bulgaria. L’attuazione del progetto è stimata entro 18 mesi dalla data della firma del contratto. Si prevede un anticipo del 30% della concessione riconosciuta, ma non inferiore al controvalore di 2.000 euro. La sovvenzione massima per un progetto per l'intero periodo di programmazione non dovrebbe superare l'equivalente di 300.000 euro. L'importo minimo della sovvenzione per un progetto per l'intero periodo di programmazione non deve essere inferiore all'equivalente di € 10.000.

INFO PO “TRASPORTI” - Lancio ufficiale del nuovo tratto autostradale “Lyulin” che collega Sofia alla Strada internazionale E-79 per la Grecia (aggira il monte Lyulin da ovest), deviando in questo modo il traffico dall’usuale strada a sud che – passando attraverso Knyazhevo e Vladaya – si stringe fra le montagne. Il percorso di venti chilometri collegherà la capitale a Pernik, partendo dalla tangenziale nel quartiere Lyulin e raggiungendo il bivio Daskalovo. Grazie alla nuova strada ai camion provenienti da Romania e Grecia non sarà più richiesto di passare per la città. Per ridurre gli incidenti stradali in Bulgaria sarà inoltre CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

introdotto dal 1° giugno il regime di divieto della circolazione dei camion durante il fine settimana lungo tutta la rete stradale nazionale. La nuova autostrada si colloca lungo il corridoio paneuropeo multimodale di trasporto n°4 nella sezione “Vidin-Sofia-Kulata”, che ha una lunghezza totale di 19.135 km. Fonte: Sofia Morning News - Il governo bulgaro ha approvato le modifiche al progetto di legge sulla circolazione stradale che prevedono la creazione di una Compagnia Nazionale per i progetti di infrastrutture strategiche. Lo scopo principale è quello di accelerare la costruzione delle autostrade Stroma, Hemus e Cherno More e mettere in atto progetti di infrastrutture strategiche. L’autostrada Struma collega Sofia con il confine Greco e il suo completamento è previsto entro il 2015. L'autostrada Hemus collega Sofia a Varna, sulla costa del Mar Nero, e dovrebbe essere completata entro il 2020. L'autostrada Cherno More collega le città di Varna e Burgas, entrambe situate sulla costa. “Per il completamento di questi progetti è prevista una spesa di circa 2,3 miliardi di euro tra il 2014 e il 2020”, ha affermato il ministro dello sviluppo regionale Rosen Plevneliev all'inizio di quest'anno. Fonte: BTA - La Bulgaria entra a far parte del programma di European Air Transport Fleet. Il governo bulgaro ha approvato il progetto di accordo tra i ministeri della difesa dei 16 Stati membri dell'UE per lo sviluppo di una flotta europea del trasporto aereo (EATF). La partecipazione al EATF comprenderà l'utilizzo di aerei da trasporto militari e attività atte a migliorare un migliore impiego dei mezzi di trasporto aereo esistenti e futuri. Uno degli obiettivi principali dell’EATF è quello di migliorare la fornitura di trasporto aereo all'interno dell'Unione Europea attraverso sfruttamento più efficace delle risorse esistenti. Fonte: BNR - Alexandar Tsvetkov dimesso a causa dell’inefficace assorbimento delle sovvenzioni UE nell'ambito del PO dei trasporti. In realtà il suo licenziamento si attendeva da diversi mesi a causa del basso rendimento del PO dei trasporti che è stato criticato soprattutto nella lettera inviata da parte del presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso nel dicembre dello scorso anno. Vi sono inoltre seri dubbi circa l'efficacia del progetto di costruzione del terminal per il trasporto combinato (Ro-La) nella stazione ferroviaria nella città di Dragoman. In effetti, sono stati investiti 6 milioni di leva nel progetto ed inoltre concessioni dei terminali portuali ed aeroportuali sono in ritardo, facendo registrare una perdita finanziaria datosi che non è ancora in funzione. Fonte: Klassa. - In attesa della decisione della Commissione Europea, l’esecutivo bulgaro ha concordato sullo stanziamento di fondi per due progetti prioritari nel quadro del PO “Trasporti 2007-2013” – l’estensione della metropolitana di Sofia e la linea ferroviaria Plovdiv - Burgas. Qualora venisse meno la sovvenzione UE, il Comune di Sofia ha annunciato l’intenzione di finanziare la metropolitana, mentre il tratto ferroviario sarà coperto dal bilancio statale. Secondo il programma del Governo, entro il 2020, dovranno essere ultimate, nel quadro del PO “Trasporti”, 7 autostrade e sette tratti ad alta velocità per un totale di 5 miliardi di euro. A maggio sarà completata l’autostrada Lyulin, l’ultimo tratto della “Trakia” è in costruzione e, nel corso dell’anno, è previsto l’inizio dei lavori per i due lotti della “Maritza”. Fonte: ICE.

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

INFO PO “AMBIENTE” - Bulgaria tra i paesi più attrattivi per investimenti nelle energie rinnovabili. La relazione della società di consulenza Ernst & Young, ha classificato la Bulgaria tra i paesi più interessanti al mondo per investimenti in progetti di energia rinnovabile. I primi tre in classifica per indice di attrattività sono la Cina, gli Stati Uniti e India. La Bulgaria, inserita per la prima volta nel rapporto, è al 32° posto davanti ad Austria, Cile e Repubblica ceca. La relazione sottolinea ancora una volta il bisogno di sicurezza degli approvvigionamenti energetici, ricordando il disastro nella centrale nucleare di Fukushima, e l’instabilità dei prezzi del petrolio. Infine gli esperti di Ernst & Young indicano che il potenziale delle risorse naturali in Bulgaria è ostacolato da interferenze politiche. Fonte: Sofia Morning News. - La CE si è congratulata ufficialmente con la Bulgaria per le riforme attuate nel PO Ambiente. E' chiaro che il Ministero ha soddisfatto con successo le azioni correttive in merito alle carenze nel periodo a metà del 2009. Finora concordato il 34% dei fondi (circa 1,2 miliardi di euro), per la fine dell’anno si prevede di raggiungere il tasso del 47%. Nel rispetto delle procedure standard nella gestione dei fondi strutturali e Fondo di coesione, come parte di un regolare processo di restituzione da parte della CE, l'Autorità di Certificazione presso il ministero delle finanze ha già inviato una richiesta di pagamento di altri 17 milioni di euro.

INFO PO “SVILUPPO REGIONALE” - Sistema informativo per la formazione a distanza per gli enti locali e regionali, è ora disponibile online. Sviluppato nell'ambito del progetto № 0016-CCU - 1.5 per rafforzare la capacità delle autorità regionali e locali per l'attuazione dei Fondi strutturali e di coesione, finanziato dal Programma Operativo "Assistenza Tecnica, attraverso il Fondo europeo di sviluppo regionale. L’obiettivo è quello di assistere i beneficiari degli aiuti comunitari per ampliare e migliorare le loro conoscenze e competenze in settori chiave della gestione dei processi e attuazione dei fondi strutturali e di coesione. Il programma di apprendimento a distanza è uno strumento che permette al dipendente consente libero di pianificare e gestire il loro tempo per la formazione. I seguenti argomenti sono trattati durante la formazione. Per ulteriori informazioni collegarsi al sito internet: http://www.eufundslearning.government.bg/ - Il Comune di Sofia ha presentato il progetto “Trasporto urbano integrato della capitale” nel quadro del PO “Sviluppo Regionale”, per un ammontare complessivo di 63.817.982 euro. Il Consiglio comunale ha approvato il cofinanziamento attraverso una linea di credito della BERS pari a 13.817.982 euro. Il progetto, elaborato con il contributo dei consulenti di JASPERS, consta di 6 componenti: sistema intelligente per la gestione del traffico, montaggio di 600 pannelli informativi elettronici, istallazione di 400 pensiline, fornitura di 50 filobus snodabili, realizzazione della linea tranviaria “Seminario – Città degli studenti” (17 fermate), riabilitazione della linea tranviaria del viale “Bulgaria” (3,7 km, doppio binario). Fonte: ICE

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

INFO PO “SVILUPPO RISORSE UMANE” FONDO PER I PRESTITI ALLE IMPRESE CON I CONTRIBUTI PER LA PO COMPETITIVITÀ Fondo per i prestiti alle imprese con capitale di 200 milioni di leva sarà operativo entro la fine dell'anno. I fondi provengono da fondi non utilizzati in un programma operativo di "Competitività". La Commissione europea ha quasi approvato questa iniziativa. Si prevede la selezione banche entro l'autunno ed entro la fine dell'anno inizieranno i prestiti alle imprese. I prestiti verranno concessi soltanto per gli investimenti e gli interessi applicati potranno essere maggiori del 5-6%. Un totale di 350 milioni di euro per le aziende nell'ambito della misura per l'efficienza energetica a livello aziendale, la EBRD finanzia fino a 150 milioni di euro, mentre a carico del progetto "Competitività" saranno 200 milioni. Questo è un progetto pilota in tutta l'UE e se il modello ha successo, sarà attuato in altri paesi membri nel prossimo periodo di programmazione. L'obiettivo è di aprire tutti i bandi sul programma operativo Competitività e che questi bandi siano già, da concordare entro primavera del 2012 e avere la disponibilità di tutte le risorse tutte le risorse. Il suo bilancio del programma è di oltre 2,2 miliardi di leva entro 15 maggio sono stati concordati 590 milioni di cui 464 milioni erogati, secondo i dati nel modulo di pubblico per i fondi europei MIS. Per saperne di più: versione integrale schema e linee guida sono disponibili, in lingua bulgara, cliccando qui

IMPLEMENTAZIONE FINANZIARIA DEI FONDI STRUTTURALI E FONDI DI COESIONE IN BULGARIA (AL 31.05.2011):

OP / FUND

1 1. OP Transport / ERDF & CF

OP Budget EC financing

OP Budget national cofinancing

Tranches received from EC as per 31.05.2011

3

4

5

Paid up to 31.05.2011 EC part

National Cofinancing part

Total paid until 31.05.2011

6

7

8=6+7

1 624 479 623 €

379 001 543 €

237 791 044 €

172 680 768 €

36 626 155 €

209 306 924 €

368 809 731 €

65 084 070 €

100 890 065 €

88 998 899 €

15 705 688 €

104 704 587 €

CF

1 255 669 892 €

313 917 473 €

136 900 979 €

83 681 870 €

20 920 467 €

104 602 337 €

2. OP Environment/ ERDF & CF

1 466 425 481 €

334 322 604 €

148 451 538 €

115 481 940 €

28 006 707 €

143 488 647 €

439 059 208 €

77 481 036 €

40 578 079 €

11 747 387 €

2 073 068 €

13 820 455 €

1 027 366 273 €

256 841 568 €

107 873 459 €

103 734 554 €

25 933 638 €

129 668 192 €

ERDF

ERDF CF

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK - BULGARIA

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

2/2011

3. OP Regional Development / ERDF

1 361 083 545 €

240 191 214 €

229 334 680 €

191 690 800 €

33 827 788 €

225 518 588 €

4. OP Human Resources Development / ESF

1 031 789 139 €

182 080 436 €

148 854 171 €

108 928 351 €

19 222 650 €

128 151 002 €

5. OP Competitiveness of the Bulgarian Economy / ERDF

987 883 219 €

174 332 333 €

260 013 865 €

205 931 725 €

36 340 893 €

242 272 617 €

6. OP Administrative Capacity / ESF

153 670 724 €

27 118 363 €

40 399 976 €

39 435 265 €

6 959 164 €

46 394 430 €

48 296 513 €

8 522 914 €

6 823 922 €

6 168 860 €

1 088 622 €

7 257 482 €

€ 6 673 628 244

€ 1 345 569 407

1 032 003 956 €

840 317 710 €

162 071 980 €

1 002 389 690 €

7. OP Technical Assistance / ERDF Total

Fonte: Ministero delle Finanze

Per consultare le precedenti newsletter: http://www.camcomit.bg/projects.htm http://issuu.com/camcomit Per informazioni sulle attività dello Sportello Europa Bulgaria:

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria Tiziana Carlino Segretario Generale

europa@camcomit.bg Anselmo Caporossi Presidente Osservatorio Fondi Strutturali e programmi EU acaporossi@camcomit.bg 1/B Oborishte street, 1504 Sofia - Bulgaria Tel/fax: +359 2 8463280/1 www.camcomit.bg

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


2/2011 Sportello Europa Bulgaria