Issuu on Google+

SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

Aprile 2010

NEWSLETTER SPORTELLO EUROPA PROGRAMMA OPERATIVO “COMPETITIVITÀ” BG161PO003-1.1.03 “Sviluppo di aziende innovative di start up tramite supporto ed introduzione di prodotti innovativi, processi e servizi” Procedura aperta ‘a sportello’ senza scadenza fino ad esaurimento risorse. I progetti vanno approvati in ordine di consegna. Totale ammontare del finanziamento - 19 558 300 leva. Sono finanziabili progetti che ricoprono un minimo di 70% dei punteggi massimali. Misura applicabile sull’intero territorio del paese. I progetti vanno presentati presso gli uffici territoriali regionali della BSMEPA. Maggiori info, guida alla presentazione dei progetti e modulistica: www.opcompetitiveness.bg www.ibsme.org www.eufunds.bg BG161PO003-1.2.01 „ Supporto per la creazione di parchi tecnologici” Procedura aperta a sportello senza scadenza fino ad esaurimento risorse. I progetti vanno approvati in ordine di consegna. Totale ammontare del finanziamento – 2 933 745 leva. Applicabile il Regime “De minimis”. Misura applicabile sull’intero territorio del paese. Sono finanziabili progetti che ricoprono un minimo di 80% dei punteggi massimali. Per domande: tech-parks@sme.government.bg oppure via fax +359 2 80 75 308. Ricerche di fattibilità in base al Decreto n. 4 relativo alla Legge per l’organizzazione del territorio per il volume ed il contenuto dei progetti d’investimento; realizzazione di schede di requisiti per la progettazione di parchi tecnologici in base al Decreto n.4 del 21 maggio 2001; creazione di progetti d’investimento in conformità con il Decreto n.4 del 21 maggio 2001 legato all’art. 26 del Decreto 7 del 22 dicembre 2003 per le regole e normative per l’organizzazione delle diverse tipologie di territori e zone dove i progetti devono essere come minimo in fase di progetto tecnico; valutazione della

conformità con le principali esigenze per le costruzioni in base all’art. 142, comma 6 della Legge per l’organizzazione del territorio; audit del progetto; attività per la visualizzazione del progetto. BG161PO003-1.1.01 “Supporto per la creazione e sviluppo di aziende innovative di start up” Prolungata la scadenza per la presentazione dei progetti e la procedura è diventata aperta a sportello senza scadenza ad esaurimento risorse. I progetti vanno approvati in ordine di consegna. Totale ammontare del finanziamento – 27 219 586 leva. Applicabile il Regime “De minimis” Misura applicabile sull’intero territorio del paese. PROGRAMMA OPERATIVO “SVILUPPO UMANE”

DELLE RISORSE

Secondo il programma “Adattamento” viene finanziata la formazione di personale impiegato passato a ‘parttime’ a causa di difficoltà finanziaria del datore di lavoro. Le ditte devono appartenere ai settori “industria” e “servizi”, e non devono risultare in debito nei confronti dell’Agenzia Nazionale delle Entrate e in stato di insolvenza. La misura ha lo scopo di aumentare la qualifica o di insegnare una nuova professione a 42 mila persone impiegate. 8400 tra loro riceveranno, inoltre, contributi finanziari per il trasporto da/verso il luogo di lavoro, nei casi in cui i corsi di formazione si terranno in una differente città. Lo schema ha il valore totale di 90 mln di leva. Come si presentano le candidature? • Il datore di lavoro deposita una dichiarazione presso l’ufficio di collocamento insieme ai documenti necessari. • I candidati approvati ricevono dei vaucher per qualifica professionale dall’ufficio di collocamento. • Al personale approvato si prevede il pagamento di una borsa di studio dell’ammontare di 8 leva al giorno per 4 ore accademiche, fino al tetto di 176 leva al mese per un periodo massimo di 6 mesi. • I candidati possono scegliere la professione su cui effettuare la formazione.

CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA IN BULGARIA 1/B Oborishte Street, Sofia 1504 - Bulgaria - tel/fax: +359 2 8463280/1 europa@camcomit.bg - www.camcomit.bg


SPORTELLO EUROPA

ITALIAN DESK

Camera di Commercio Italiana in Bulgaria

Aprile 2010   Un progetto co‐finanziato da 

 

  Progetto d’area ‐  Partecipazione delle CCIE delle Aree Est Europa e Balcani 

Italian Desk Sud‐Est : le Camere di Commercio Italiane all’Estero al servizio delle imprese dei territori di nuova adesione e dei paesi candidati per la  partecipazione proattiva ai programmi comunitari 2007 – 2013    Obiettivo del progetto  I  Fondi  strutturali  rappresentano  un  importante  strumento  di  crescita  delle  realtà  imprenditoriali  locali,  processo  fondamentale  per  la  riduzione  delle disparità esistenti tra le regioni d’Europa. Per facilitare l’accesso delle PMI italiane ai fondi messi a disposizione dal ciclo di programmazione  comunitaria che coprirà il periodo 2007‐2013, è stato messo a punto uno strumento di servizio che contribuisce a focalizzare le politiche comunitarie  sulle esigenze del mondo produttivo che si rivolge agli imprenditori intenzionati a cogliere le nuove opportunità di business offerte dall’allargamento  dell’Unione Europea.   Il progetto speciale Desk Sud‐Est, cofinanziato dal Ministero del Commercio Internazionale con fondi della legge 518/70, cui partecipano le Camere  di Commercio Italiane all’Estero in Slovacchia, Romania, Ungheria, Turchia, Repubblica Ceca, Bulgaria e Belgio, promuove il ruolo proattivo delle  CCIE  coinvolte,  nella  definizione  di  informative,  strategie,  strumenti  ed  attività  per  un  supporto  efficace  delle  imprese  che  intendano  candidarsi  all’assegnazione di finanziamenti europei.      Si tratta di un’iniziativa che, attraverso l’attivazione e la messa in rete di sette punti informativi e di assistenza presso le strutture camerali nei Paesi  interessati  ‐  due  dei  quali  in  Turchia  presso  le  camere  di  Istanbul  ed  Izmir  –  mette  a  disposizione  dell’operatore  economico  italiano  che  vuole  investire nell’Europa centrorientale tutto il patrimonio di conoscenze e competenze che le camere presenti nei paesi di nuova e prossima adesione  hanno accumulato nel tempo in materia di progetti finanziati attraverso i dispositivi comunitari, grazie al loro radicamento nella realtà istituzionale e  imprenditoriale europea.   Gli  sportelli,  oltre  alla  diffusione  di  notizie  riguardanti  i  bandi  che  prevedono  finanziamenti  pubblici  per  le  imprese  italiane  o  a  partecipazione  italiana,  si  adoperano  in  tutte  le  fasi  dell’iniziativa:  dall’individuazione  di  possibili  partner  locali  alla  successiva  presentazione  di  proposte  di  finanziamento europeo. Le imprese italiane che hanno costituito o che intendono costituire nei Paesi nuovi membri, beneficiari dei Fondi Strutturali,  società di diritto locale, possono accedere ai finanziamenti menzionati attraverso la presentazione di domande e di proposte progettuali sulla base  dei relativi bandi pubblicati in lingua locale. Tale opportunità si estende anche a società locali partecipate al 100% da capitale italiano, mentre, in  forma indiretta, le imprese italiane possono essere interessate nella fornitura di impianti, tecnologie e servizi, in esecuzione di opere finanziate dai  fondi europei.  Servizi  Il Desk Sud‐Est offre una serie di servizi e materiali informativi da mettere a disposizione degli Associati e dei Clienti delle CCIE coinvolte:  • presentazione delle varie linee di finanziamento;  •  schede  riepilogative  delle  singole  misure  di  finanziamento  mirate  allo  sviluppo  delle  PMI  aperte  nell'ambito  dei  programmi  operativi  per  la  gestione dei fondi strutturali nei paesi coinvolti, tradotte in lingua italiana, aggiornate e pubblicate on line sul sito dedicato  www.italiandesk.info/   • attività di monitoraggio della partecipazione di aziende italiane ai bandi pubblicati nei paesi coinvolti;  •  inserimento  dei  riferimenti  di  tutti  gli  interlocutori  interessati  in  un  database  specifico  del  Desk  Sud‐Est  per  la  veicolazione  e  la  massima  divulgazione possibile delle informazioni riguardanti i bandi comunitari;  • invio di una circolare periodica su notizie inerenti i finanziamenti alle PMI;  • assistenza alle PMI in fase di fattibilità e definizione di business plan;  • schede di presentazione dei consulenti, associati alle CCIE, che si occupano di finanziamenti alle PMI;  • pubblicazioni, studi e ricerche inerenti l’ambito dei finanziamenti alle PMI    Partners coinvolti nella realizzazione del progetto    CCIE di Bratislava   ‐ www.camitslovakia.sk   CCIE di Izmir         ‐ www.cciizmir.org  CCIE di Bruxelles     ‐ www.ccitabel.com   CCIE di Praga        ‐ www.camic.cz  CCIE di Budapest    ‐ www.cciu.com   CCIE di Bucarest   ‐ www.cameradicommercio.ro  CCIE di Istanbul      ‐www.cciist.com   CCIE di Sofia         ‐ www.camcomit.bg 


Newsletter Sportello Europa - apr2010