Issuu on Google+

Via Polesine 1810, 37043 Castagnaro VR Italia T 0442 92370 F 0442 675370 E-mail info.samac@libero.it

S.A.Ma.C. snc

Manufatti in Cemento - Materiali Edili - Solai - Coperture e Solai in Legno - Sistemi e Soluzioni isolamento Acustico e Termico

FEBBRAIO 2013

NEWSLETTER

NUMERO DUE

MURATURA, rinforzo strutturale e adeguamento sismico L’adeguamento del patrimonio edilizio esi-

nelle zone dove si prevede di effettuare il rinforzo

stente dal punto di vista strutturale e sismico, delle costruzioni in muratura portante, dopo lo note tragedie dei terremoti che si sono susseguiti in

strutturale, principalmente nelle zone d’angolo, dopo di che eseguire un’accurata pulizia, eliminando tutte le parti inconsistenti, al fine di ottenere una

questi ultimi anni e di recente in Emilia; è sentito e ricercato sia dai proprietari degli immobili che dai progettisti, chiamati quest’ultimi a dare soluzioni

superficie perfettamente pulita e sana. Viene eseguito un primo livellamento delle superfici, mediante applicazione di PLANITOP HDM

per assicurare stabilità e resistenza agli eventi sismici dei fabbricati stessi. Presentiamo in questo breve scritto, un si-

MAXI, previa bagnatura a rifiuto del supporto e dopo aver atteso l’evaporazione dell’acqua in eccesso, si esegue la ste-

stema di rinforzo strutturale e adeguamento sismico della muratura perimetrale di un fabbricato ad uso abitazione costruito a cavallo degli anni sessanta/settanta.

sura del prodotto effettuata a cazzuola, spatola o a spruzzo, in uno

I materiali usati per questo esempio, sono

spessore compreso tra 7 e 25 mm per mano.

stati ricercati nel vasto catalogo della Ditta MAPEI. Gli

Posizionamento di MAPEGRID G 220 sullo strato “fresco” di PLANI-

esempi sono stati estrapolati dal libretto “150

TOP HDM MAXI e applicare un secondo strato di PLANITOP HDM MAXI, in modo da inglobare completamente la rete in

e più soluzioni per l’edilizia” appunto pubbli-

fibra di vetro.

cato dalla Ditta MAPEI. Come primo intervento si prevede di applicare un RINFORZO ARMATO con malta cementizia bi-

A maturazione del primo intervento si procede con CORDE composte da fibre unidirezionali in fibra di vetro o carbonio. I materiali da usare in questo secondo inter-

componente fibrorinforzata ad elevata duttilità. I materiali da usare nella prima fase sono una rete in fibra di vetro resistente agli alcali pre-ap-

vento sono MAPEWRAP G FIOCCO corda in fibre di vetro, MAPEWRAP 21 resina epossidica superfluida e MAPEWRAP 11 stucco epossidico a consistenza

prettata MAPEGRID G 220 e la malta cementizia PLANITROP HDM MAXI. Quindi nella prima fase si procede alla rimo-

tissotropica. Vengono realizzati nelle zone di muratura rinforzata da collegare, dei fori inclinati verso il

zione del vecchio intonato sia interno che esterno

basso, profondità 15-20 cm o anche passanti, en-


tro i quali verranno inserite le connessioni. Il diame-

perfettamente lineari fino a completo indurimento

tro di ciascun foro dovrà essere di 4-5 mm superiore a quello della corda trattata (resina + quarzo 0,25 o sabbia fine asciutta), in modo da garantire

della resina. Bloccarli all’interno del foro con lo stucco epossidico MAPEWRAP 11. La corda che funge da

una corona circolare attorno all’elemento di ancoraggio di circa 2 mm. Eliminare completamente la polvere ed il ma-

connettore, verrà distribuita nella muratura in modo

teriale incoerente con aria compressa. Inoltre, verificare che le cavità risultino perfettamente asciutte.

d’avere circa 4 fiocchi al metro quadrato.

MAPEWRAP G FIOCCO sono disponibili in diversi diametri: 6, 8, 10 e 12 mm.

Affinché la corda connettore svolga la sua funzione di collegamento, la parte lasciata sporgere dalla muratura costituita da fibre, una volta eliminata la retina, queste verranno aperte sulla parete a cerchio che formerà un diametro di circa 15-16 cm, lo stucco epossidico MAPEWRAP 11 verrà spalmato sopra le fibre in modo da incollare i connettori alla muratura. A questo punto il lavoro di rinforzo strutturale e adeguamento sismico è terminato, infine si può procedere con le finiture normalmente utilizza-

Tagliare la corda con delle forbici in modo preciso e nella lunghezza desiderata, in modo che sbordi dalla muratura per ogni lato di circa 8 cm, arretrare la retina verso la parte di Mapewrap Fioc-

te nell’edilizia abitativa. Arch. Claudio Campion

co che non deve essereresinata, immergere il resto della corda in MAPEWRAP 21 per impregnare le fibre di vetro, riportare nella posizione originale la

Il Nostro Ufficio Tecnico èa disposizione per verifica re gli interventi necessari e per la stesura di preventivi

retina e rotolare su un letto di quarzo o sabbia per creare un migliore aggrappo. Ad impregnazione ultimata tenere gli spezzoni di Mapewrap Fiocco


Newsletter Febbraio 2013