Issuu on Google+

Zanaria-Formicola pantone 7463 ultima versione_Sistematicamente 02/07/12 12.42 Pagina 17

Il Punto di Partenza: i Presupposti per Ottenere la Massima Performance

1

Si può allenare tutto. Anche la mentalità. Io l’ho fatto, e tanto, quand’ero bambino e così ora è più facile. Perciò in campo lotto su tutte le palle e sono sempre positivo, perché ho imparato ad ascoltare il mio allenatore e ad adattarmi. E anche fuori dal campo penso ad allenarmi, sempre, per imparare qualcosa di nuovo per migliorarmi.

ALLENAMENTO MENTALE E MENTALITÀ VINCENTE

Rafa Nadal

L’Allenamento Mentale efficace si fonda sulla Mentalità Vincente, che ne determina la continuità e il successo. Costruire e potenziare la Mentalità Vincente è il presupposto e il pilastro alla base di un Allenamento Mentale efficace non solo nel breve, ma anche e soprattutto nel lungo termine. Per questo la Mentalità Vincente viene “prima” dell’Allenamento Mentale.

LA MENTALITÀ VINCENTE

Cos’è la Mentalità Vincente? La Mentalità Vincente è una forma mentis su cui si fonda un successo che ha caratteristiche di replicabilità e continuità. Questa forma mentis ha come elemento distintivo l’affrontare ogni situazione competitiva per conseguire il risultato voluto, consapevoli e confidenti nelle capacità che si sono costruite, senza risparmiarsi e dando tutto in campo (cosa che risulta contemporaneamente evidente sia a se stessi che a un osservatore esterno). È ciò che nella mente e nei comportamenti porta al risultato che si vuole – e si può – ottenere, accrescendo implicitamente le possibilità di riuscita.

Quali sono gli “ingredienti” che la determinano? La Mentalità Vincente scaturisce da un insieme di fattori che interagiscono e si potenziano a vicenda, pur essendo dotati di una propria specificità e autonomia. È il prodotto dell’azione combinata di Atteggiamento Mentale (saper essere), Competenze Acquisite (sapere e saper fare) e Passione (il propulsore). L’Atteggiamento Mentale ha come requisiti chiave il grado di importanza dato a ciò che si fa, l’attenzione costante e sistematica al miglioramento e un approccio positivo orientato alla ricerca delle soluzioni. Competenze Acquisite significa essere in grado di trasferire conoscenze, esperienze e abilità nella prestazione. La Passione: un’emozione potente, positiva e inesauribile, leva-chiave che determina ciò che si fa e si ottiene.

17


Zanaria-Formicola pantone 7463 ultima versione_Sistematicamente 02/07/12 12.42 Pagina 25

L’Allenamento Mentale

2

Ho imparato a guardare alla meta e a conquistarla con sacrificio. Stefania Belmondo

COS’È L’ALLENAMENTO MENTALE

L’Allenamento Mentale è un processo generativo che influisce sullo sviluppo di tutte le abilità e dà i suoi frutti nel breve, medio e lungo termine. Lavorare sull’Allenamento Mentale significa dedicare tempo alla parte nascosta della prestazione, quella che accompagna l’atleta in ogni performance. Come gli altri tipi di allenamento, anche quello Mentale si basa sulla ripetizione. Significa impegno focalizzato, sistematico, disciplinato.

Con l’Allenamento Mentale si uniscono conoscenze, esperienza e obiettivi per trasformare i limiti in possibilità, facendo in modo che la mente lavori con il corpo in modo consapevole. PERCHÈ L’ALLENAMENTO MENTALE

L’Allenamento Mentale è il fulcro, il punto centrale dello sviluppo della Mentalità Vincente. L’Allenamento Mentale attiva un’alleanza mente-corpo che consente all’Atleta di connettere e utilizzare tutte le risorse disponibili. Favorisce l’espressione della massima performance in uno specifico momento e contesto e aumenta la capacità di replicarla sistematicamente. Puoi Migliorare le Tue Prestazioni Preparando La Tua Mente

L’Allenamento Mentale consente di analizzare la prestazione eliminando le giustificazioni e assumendosi le responsabilità del risultato, valorizzando i successi e utilizzando gli insuccessi. Fa leva sulle motivazioni personali, le trasforma in obiettivi e le traduce in impegno costante.

25


Zanaria-Formicola pantone 7463 ultima versione_Sistematicamente 02/07/12 12.42 Pagina 31

Il Modello SI.ST.E.M.A.

3

PERCHÉ SI.ST.E.M.A.?

Un SISTEMA è un insieme che vive e funziona come un tutto integrato attraverso l’interazione delle sue parti. Una società è un sistema, una squadra è un sistema, un atleta è un sistema. Conoscere i fondamenti del funzionamento dei sistemi e del pensare in modo sistemico ti dà la possibilità di essere più incisivo nel tuo percorso di crescita.

Alcuni punti-chiave sui sistemi: • tutte le parti sono interdipendenti. È più importante la relazione tra le parti di ciascuna di esse; • un sistema funziona bene quando ogni parte funziona e tutte le parti cooperano; se una di esse non funziona, l’intero sistema ne è influenzato; • la struttura del sistema determina quello che accade. Cambiamo la struttura e cambierà il risultato; • il più piccolo cambiamento nel sistema può avere un grande impatto. Piccoli cambiamenti possono produrre grandi risultati se si individua dove effettuarli per produrre un importante effetto-leva; • i sistemi ricercano l’allineamento e l’equilibrio.

Pensare in modo sistemico • trattiamo i confini come orizzonti. Cosa c’è dall’altra parte? • pensiamo per circoli, considerando come l’effetto di un’azione può essere causa di un’altra. I sistemi operano per feedback – i risultati delle nostre azioni ritornano determinando le successive – e riallineamenti; • guardiamo al lungo termine oltre che al breve. In un sistema gli effetti possono manifestarsi anche un certo tempo dopo la causa; • per capire il sistema guardiamolo da tutte le prospettive possibili.

31


Zanaria-Formicola pantone 7463 ultima versione_Sistematicamente 02/07/12 12.42 Pagina 43

IL METODO DI LAVORO P.D.D.

4

LE FASI DELLA PRESTAZIONE

Ogni prestazione, in qualunque disciplina, si sviluppa in diverse fasi, attraverso la comprensione delle quali è possibile intervenire nel processo di miglioramento. Ogni attività di potenziamento delle diverse abilità ha un Prima, un Durante e un Dopo, secondo un processo circolare continuo. Il P.D.D. è il metodo per sviluppare il Tuo SI.ST.E.M.A. lavorando sui diversi fattori.

Per evitare la casualità del livello di prestazione e renderla replicabile e costante è essenziale lavorare su tutte le fasi. È necessario disporre delle informazioni per poter accedere – o riaccedere – alle proprie abilità con continuità. Qualunque sia la scelta (quanto e come applicarsi con l’Allenamento Mentale), per migliorare le proprie abilità e determinare le azioni più appropriate bisogna compiere il processo completo. IL CICLO P.D.D. IN PRATICA

PRIMA (RIFLETTI) - Analizza e Progetta il Tuo SI.ST.E.M.A. Per migliorare le tue abilità devi essere consapevole di cosa hai fatto e come lo hai fatto per arrivare dove sei, individuando cosa funziona e cosa non funziona. L’analisi accurata del punto di partenza (lo stato attuale) è la base indispensabile per poter decidere dove vuoi andare e arrivare (lo stato desiderato) e individuare cosa fare per arrivarci. L’analisi va fatta a qualsiasi livello di prestazione (da scarso a elevato) e su qualunque dimensione che può avere influenza sulla prestazione (personale, di squadra, di ambiente…). I passi successivi sono definire gli obiettivi e le azioni per realizzarli (cosa fare e come farlo). DURANTE (AGISCI) - Metti in campo il Tuo SI.ST.E.M.A. In questa fase si passa all’applicazione pratica e si attua quanto definito nel “Prima”, raccogliendo il feedback dal campo e gli elementi necessari per la fase successiva.

43


Zanaria-Formicola pantone 7463 ultima versione_Sistematicamente 02/07/12 12.42 Pagina 51

DENTRO SI.ST.E.M.A.

5

SINERGIA La Sinergia è l’azione simultanea combinata di due o più fattori, che ne potenzia i singoli effetti. Il prodotto della relazione tra i fattori è più rilevante rispetto ai fattori stessi. La Sinergia delle 4 Abilità ti consente di utilizzare al meglio tutte le risorse e di potenziarne complessivamente l’effetto. Ciò significa non solo sviluppare ogni singola Abilità, ma anche creare un equilibrio tra le stesse, in quanto tutte necessarie per diventare un Atleta completo. Semplificando, puoi viaggiare bene solo con una Ruota ben bilanciata (senza “spicchi” mancanti o parziali).

La parola-chiave per la Sinergia è Costruire. La Sinergia è il presupposto per riuscire a esprimere prestazioni di alto livello nel lungo termine. Senza questa il Sistema-Atleta è vulnerabile. Per questo è necessario costruirla quotidianamente, dentro e fuori dal campo, sviluppando l’Abilità di Pensiero Sinergico, fino a quando diventa una forma mentis consolidata. È bene non affezionarsi troppo a un’arma: troppa familiarità è nociva quanto una scarsa conoscenza. (da: “Il Libro dei Cinque Anelli”)

PASSA ALL’AZIONE! Alla luce di quanto appreso sulla Sinergia in questo capitolo, fa la fotografia delle tue abilità utilizzando La Mia Ruota delle Abilità da sviluppare per raggiungere la massima prestazione. Hai già compilato una prima Ruota quando hai analizzato il Tuo Sistema (scheda Analizza il Tuo SI.S.T.E.M.A.). Colora la “nuova Ruota” senza guardare quella che hai già compilato per evitare di essere influenzato dalla precedente valutazione e confrontala successivamente con quella precedente. A cosa ti serve: a prendere coscienza del tuo livello attuale rispetto alle differenti Abilità e a strutturare il tuo piano di miglioramento per potenziarle ed equilibrarle, sfruttando la Sinergia. Suggerimenti: • allenati in ogni attività a pensare in modo sinergico, facendo diventare questa Abilità una competenza inconscia; • una volta effettuata la tua autovalutazione, confrontati con il tuo Allenatore. 51


Zanaria-Formicola pantone 7463 ultima versione_Sistematicamente 02/07/12 12.43 Pagina 115

Strumenti trasversali di Potenziamento del Sistema-Atleta

6

REFRAMING (REINCORNICIAMENTO – RISTRUTTURAZIONE) Il Reframing è uno strumento molto potente, applicabile a una grande varietà di situazioni che puoi incontrare nella tua esperienza di Atleta. È anche un processo fondamentale per il cambiamento e rappresenta una capacità basilare da possedere, in quanto ti consente di trasformare ogni esperienza rendendola utile e funzionale per i tuoi obiettivi, liberandoti da percezioni limitanti e attivando nuove possibilità. In questo modo, puoi utilizzare pienamente le tue risorse e implementare le scelte e le azioni più appropriate. Il significato di qualsiasi avvenimento dipende dalla “cornice” all’interno della quale lo percepisci. Se cambia la “cornice”, cambia anche il significato. Per chiarire questo punto vogliamo condividere con te una storia.

Un antichissimo racconto cinese taoista narra di un contadino che viveva in un povero villaggio di campagna ed era considerato molto ricco perché possedeva un cavallo per arare la terra e trasportare oggetti. Un giorno il cavallo fuggì e gli abitanti esclamarono: “Che disgrazia!”, ma il contadino disse semplicemente: “Forse”. Alcuni giorni dopo il cavallo ritornò portandosi dietro due cavalli selvaggi e tutti si rallegrarono della buona fortuna del contadino, ma egli disse semplicemente: “Forse”. Nei giorni seguenti il figlio del contadino, nel tentativo di domare uno dei cavalli selvaggi cadde e si ruppe una gamba. Tutti dissero nuovamente: “Che disgrazia!” e nuovamente il contadino disse: “Forse”. La settimana successiva vennero al villaggio dei funzionari governativi in cerca di uomini da arruolare per la guerra imminente. Il figlio del contadino fu da questi scartato a causa della gamba rotta. Quando gli abitanti si rallegrarono della sua fortuna il contadino rispose: “Forse…”.

Il significato di un evento (qualsiasi evento!) è determinato dalla “cornice” in cui lo collochi e lo percepisci. Cambiare la cornice implica cambiare il significato. Possedere due cavalli selvaggi sembra una cosa positiva fino a quando il figlio si rompe una gamba. Avere una gamba rotta sembra una cosa negativa, se visto nel contesto della pacifica vita del villaggio ma, considerato rispetto alla chiamata alle armi e alla guerra, improvvisamente diventa una cosa positiva. E così per ogni avvenimento…

115


Pagine da Sistematicamente