Issuu on Google+

VENERDÌ 28 GENNAIO 2011

LA SICILIA

CATANIA PROVINCIA .41

Jonica

Sp 81, lavori di manutenzione Mascali, nuove regole per la viabilità Calatabiano. Gara della Provincia per la strada che collega con Castiglione Viabilità Calatabiano-Castiglione di Sicilia. A breve la gara d’appalto per la sistemazione della Provinciale 81. Nei prossimi giorni sarà esitata la gara di appalto per l’aggiudicazione dei lavori di manutenzione straordinaria di alcuni tratti della pavimentazione stradale e della segnaletica lungo Strada provinciale 81. La Sp 81 che da Calatabiano permette di raggiungere Castiglione di Sicilia attraverso le frazioni di Mitogio, Ficarazzi, Gravà e la Valle dell’Alcantara risulta in atto chiusa al transito veicolare nei tratti Mitogio-Gravà e Gravà-Castiglione di Sicilia a causa delle pessime condizioni del piano viabile e delle opere di sostegno alla piattaforma stradale. L’arteria in questione rappresenta un percorso ideale naturalistico perché co-

steggia interamente il fiume Alcantara, all’interno della zona "A" del suo Parco fluviale, risultando una zona privilegiata da cui ammirare le incantevoli "Gole dell’Alcantara". «I lavori programmati rispetteranno le caratteristiche ambientali dei luoghi - ha dichiarato il presidente della Provincia, Giuseppe Castiglione - e consentiranno di riaprire al transito i tratti compresi fra la frazione di Ficarazzi e l’incrocio con la Provinciale 220, con notevole beneficio per i residenti e per le attività produttive e ricettive esistenti lungo il suo tracciato». Con il progetto finanziato dalla Giunta provinciale sarà ripristinato il piano viabile dall’abitato di Ficarazzi alla vicina centrale Enel; saranno ripristinati i tratti di muro di sottoscarpa franati, ri-

in breve GIARRE Oggi la presentazione di «Incontro con Gesù» Questo pomeriggio alle 17 la Società giarrese di Storia Patria e Cultura al Palazzo delle Culture - Sala Romeo - presenterà il volume del prof. Pietro Barcellona: " Incontro con Gesù"(Marietti 1820). Il dibattito, che vedrà la presenza dell’Autore, sarà moderato dal giornalista Giuseppe Di Fazio. Nel volume "Incontro con Gesù", Pietro Barcellona editorialista del nostro giornale e già docente universitario, nonché membro del Csm e parlamentare - racconta l’itinerario di un laico verso Cristo. Il testo ripercorre le tappe dell’intellettuale catanese dall’impegno nel Pci di Berlinguer e Ingrao fino alle battaglie contro il nichilismo dei giorni nostri. Nel 2010 Pietro Barcellona ha ottenuto il prestigioso premio nazionale "Anacapri".

MASCALI Incontro sulla Sicilia e l’Unità d’Italia a.d.f.) Oggi, alle 17.30, all’Associazione combattenti sita in Piazza Duomo a Mascali, si svolgerà un incontro pubblico dal titolo: "La Sicilia e l’Unità d’Italia, luci ed ombre". Interverranno Ruggero Razza, segretario provinciale, Rosaria Leonardi, vicecoordinatore regionale, Francesco Pennini, coordinatore cittadino. Concluderà l’incontro l’on. Nello Musumeci. L’iniziativa è promossa dalla sezione locale della DestraAlleanza siciliana.

mosso il pietrame lavico presente nella sede stradale che crea pericolo alla circolazione stradale e i muri crollati. L’intervento sarà completato dal rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale nel tratto compreso fra la centrale Enel e l’intersezione con la Strada provinciale 220. «Interveniamo lungo una strada provinciale, arteria strategica per il rilancio del turismo e per lo sviluppo economico della Valle fluviale dell’Alcantara - spiega l’assessore provinciale ai lavori pubblici, Ottavio Vaccaro - per permettere agli appassionati ed amanti delle escursioni naturalistiche di recarsi in assoluta sicurezza in uno dei luoghi più suggestivi della Sicilia, dove è possibile ammirare le Gole dell’Alcantara da un punto di vista privilegiato».

soste a tempo e un divieto di accesso

LA CONFERENZA

[FOTO DI GUARDO]

Conferenza di servizi in sala consiliare

Mercoledì scorso nella sala consiliare del Palazzo di Città si è svolta una conferenza di servizi per regolamentare la viabilità nella rete stradale urbana. Durante la riunione, a seguito di alcune problematiche avanzate dai cittadini e dai commercianti e per dare la possibilità agli automobilisti di trovare lo stallo di sosta libero, si è programmato l’istituzione della sosta a tempo (60 minuti) nel lato destro della carreggiata (direzione Nord-Sud) della via S. Giuseppe, tratto compreso tra via Quasimodo e via Carrata, e in viale Immacolata, tratto compreso tra l’Istituto comprensivo Leonardo Grassi e via Pier Santi Mattarella. Sarà regolamentata la viabilità tramite l’apposizione di segnaletica orizzontale nel tratto di via Dei Giurati compreso tra la piazza VI Novembre e via C. Ruggero (nei

pressi vi è la scuola materna). Sarà collocato il divieto di accesso (senso vietato) su via M. Rapisarda, strada compresa tra la via Siculo Orientale e piazza Dante, senso di marcia est-ovest (nei pressi del Circolo didattico). Alla riunione erano presenti il vicesindaco Agostino Mondello, l’assessore alla Viabilità Alfredo Musumeci, il comandante della P. M. Gaetano Tracà, il responsabile Viabilità (Utc V Settore) geom. Angelo Platania. «L’amministrazione comunale - hanno detto il sindaco Filippo Monforte e l’assessore Musumeci - intende programmare la collocazione di segnaletica stradale sia orizzontale che verticale per regolamentare non solo la sosta dei veicoli ma anche la viabilità che vi si snoda al suo interno». ANGELA DI FRANCISCA

GIARRE. Allarme della commissione consiliare: «Dati sconfortanti, in calo anche gli ingressi al Pronto soccorso»

«Ospedale, solo promesse non mantenute» «Sono dati sconfortanti quelli che giungono dall’ospedale di Giarre. L’impressione è che, da questo territorio, si continua a dare senza ricevere alcunché: la riforma sanitaria ha previsto di razionalizzare il sistema e, se da un lato, vengono tolti reparti per destinarli ad Acireale, dall’altro non viene attivato nulla di quanto promesso». Fabio Di Maria, presidente della Commissione sull’Ospedale, non fa cenno a una marcia indietro sul percorso ospedale. Ieri, dalla Commissione, hanno inviato una nuova lettera all’assessore regionale alla Sanità Massimo Russo, dopo l’incontro di mercoledì con il direttore sanitario dell’ospedale, Salvatore Scala, e con il coordinatore di Giarre e Acireale, Salvatore Galia. A questo incontro seguirà un vertice con l’assessore regionale Russo. Intanto, le polemiche non si placano: «Posso condividere l’idea di potenziare l’area chirurgica di Acireale e quella medica di Giarre - continua Di Maria - questo significa "dare e ricevere". In altre parole: se individuano Acireale per la chirurgia e fanno sì che, a Giarre, rimanga l’area destinata alle sole urgenze chirurgiche e agli interventi più banali, indicando Acireale come punto di riferimento, devono anche attivare la Neu-

Ieri la commissione consiliare sull’ospedale ha inviato una nuova lettera all’assessore regionale alla Sanità, Massimo Russo, nella quale si evidenzia che si «aspetta ancora il potenziamento del Pronto soccorso», dove rimangono 5 unità, di cui una part time

rologia, la Cardiologia, la Lungodegenza a Giarre, così come promesso. E, invece, aspettiamo, così come aspettiamo il potenziamento del Pronto soccorso. «Ebbene - aggiunge Di Maria - quando si tratta di aderire alla riforma, sottraendo reparti, l’operatività è immediata ma quando si tratta di far rispettare diritti e promesse in favore di Giarre, le cose non sono poi così immediate. Al Pronto soccorso rimangono ancora 5 unità di cui una a tempo parziale. Di quei reparti promessi a Giarre solo la Geriatria è sta-

ta assegnata ma si tratta di un’assegnazione prevista molto tempo prima dell’entrata in vigore della riforma. Tra l’altro, alla luce dei dati forniti mercoledì, in merito agli ingressi al Pronto Soccorso quantificati in 25mila l’anno, ritengo di poter dire che il nosocomio ha registrato un calo: prima ne contava almeno 40 mila. Un calo fisiologico per una struttura dove la Radiologia chiude alle 20.30». Il prossimo incontro della Commissione sarà a Palermo, con l’assessore Russo. ELEONORA COSENTINO

GIARRE: SANTA MARIA LA STRADA

Ieri sopralluogo nel «Continella» lavori per regimentare le acque Ieri è stato effettuato un sopralluogo congiunto nel torrente «Continella», a Santa Maria la Strada. Dalle verifiche effettuate (erano presenti la dirigente della III Area Lavori pubblici, ing. Pina Leonardi, il geom. Antonio Garufi, dell’Ufficio tecnico del Comune di Giarre, gli ingegneri Sebastiano Granata e Gioacchino Marino del Dipartimento della Protezione civile regionale, l’ing. Antonio Failla e il geom. Antonio Valastro e il dott. Mario Catalano, dell’Ufficio Protezione civile della Provincia, l’ing. Massimiliano Leotta, Ufficio tecnico comunale Mascali) si è potuto constatare, anche in considerazione della giornata piovosa, che il tratto di torrente che scorre parallelamente alla strada provinciale (viale Libertà per Riposto), essendo completamente invaso da vegetazione e detriti, allo stato determina un copioso riversamento delle acque sulla sede stradale, con pregiudizio alla infrastruttura e per la circolazione stradale, con pericolo per la pubblica e privata incolumità. La Provincia, per il tratto in parallelo alla Sp, provvederà, con propri fondi, alla pulizia del torrente al fine di regimentare le acque meteoriche. Per quanto attiene agli altri tratti di torrente (interni a monte), che ricadono nei territori di Giarre e Mascali, si dovrà provvedere a individuare i proprietari frontisti, intimando a questi ultimi la pulizia dei tratti di torrente interessati.

GIARRE Consiglio comunale sulle associazioni

MASCALI

GIARRE

m.g.l.) Il Consiglio comunale è convocato, con carattere d’urgenza e straordinarietà, per oggi alle ore 20. All’ordine del giorno: l’approvazione del riconoscimento di associazione di interesse comunale per le associazioni culturali di carattere folkloristico “Vecchia Jonia, Città di GiarreRiposto”, “Kallipolis, Città di Giarre” “Khoreia”, e le corali “Amici della Musica, Corale polifonica Ionia”, “Cappella musicale Mater Puritatis”, “Jonia Pueri”, “Sine Nomine”, che hanno sede nel Comune di Giarre.

Prevenzione del rischio sismico contributi per gli edifici privati

Svincolo dell’A 18, Fiat 500 si ribalta guidatrice incastrata nell’abitacolo

Il Comune di Mascali, classificato come sismico nel 1981, rientra tra i Comuni beneficiari individuati sull’ordinanza del presidente del Consiglio dei Ministri (ordinanza n. 3907 del 13/11/2010) in materia di contributi per interventi di prevenzione del rischio sismico. Pertanto è possibile ottenere un contributo che ha per oggetto opere strutturali di rafforzamento locale (100 euro al mq.) o di miglioramento sismico (150 euro al mq.) o eventualmente di demolizione e ricostruzione degli stessi edifici privati (200 euro al mq). I soggetti proprietari di immobili ricadenti nel territorio comunale, che presentano i requisiti richiesti dall’ordinanza e che sono interessati a beneficiare del contributo devono fare pervenire all’ente comunale richiesta di in-

Un incidente stradale a carattere autonomo - che ha visto coinvolta un’autovettura Fiat 500, nuovo modello - si è verificato, ieri mattina, poco prima delle nove, nella corsia di accelerazione dello svincolo di Giarre della A18, in direzione Messina-Catania. La Fiat 500, guidata da una trentenne residente a Giarre, mentre percorreva la corsia autostradale di accelerazione, poco prima di immettersi sulla Messina-Catania, per cause ancora in corso di accertamento da parte degli agenti della Polstrada della sottosezione di Giardini, dopo un breve "testa coda" si è ribaltata adagiandosi sulla fiancata destra.

GIARRE Giornata della donazione di sangue m.g.l.) L’Avis di Giarre Riposto organizza una giornata di donazione del sangue oggi, nella propria sede, all’interno dell’ospedale "Sant’Isidoro e San Giovanni di Dio" di Giarre, dalle ore 8 alle ore 11,45.

centivo redatta secondo la modulistica allegata nell’ordinanza n. 3907 del 13/11/2010. Il sindaco Filippo Monforte, l’assessore alla Protezione civile Alfredo Musumeci e dall’ing. Massimiliano Leotta, dirigente dell’Ufficio tecnico VII Settore-Protezione civile chiariscono che l’istanza dovrà pervenire al Comune di Mascali - Utc/Settore Protezione civile entro e non oltre il termine del 25 marzo 2011. È inoltre possibile ricevere ulteriori informazioni recandosi presso l’Utc Settore Protezione civile di via Roma n. 41 a Mascali. L’avviso è pubblicato all’albo pretorio on-line e sul sito del comune di Mascali: www.comune.mascali.ct.it nella sezione "Avvisi" da dove è anche possibile scaricare il modulo dell’istanza. A. D. F.

La prima persona a prestare soccorso alla guidatrice della Fiat 500, rimasta incastrata all’interno dell’utilitaria, è stato un vigile del fuoco che presta servizio a Riposto, il quale ha allertato i colleghi del distaccamento della cittadina marinara. Sul luogo dell’incidente stradale, sopraggiungevano poco dopo una pattuglia della Polstrada di Giardini e un’ambulanza della postazione del 118 di Giarre, che ha provveduto a trasportare la guidatrice della Fiat 500, rimasta traumatizzata, all’ospedale "S. Marta e S. Venera" di Acireale per le cure del caso (foto Di Guardo). SALVO SESSA

GIARRE Escursione del Wwf a Monte Calcinera m.g.l.) Domenica prossima, 30 gennaio, il Wwf jonico-etneo organizza una escursione in automobile da Monte Calcinera a Linguaglossa, transitando per i monti di Mitogio. Per prenotazioni, contributo spese, informazioni sull’escursione telefonare al n. 348 1020699.

GIARRE: AL LICEO CLASSICO AMARI CONFERENZA CON LA TESTIMONIANZA DEL FIGLIO DI GIORGIO PERLASCA

Giornata della memoria, le storie di «chi ha detto sì alla vita»

GIARRE Majorana Sabin, domenica «Open Day» e.c.) Domenica prossima, 30 gennaio, alle 9.30 la scuola professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato, "Majorana Sabin", apre le proprie porte al territorio presentando la propria offerta formativa agli studenti delle terze classi delle scuole medie. Si tratta dell’Open Day nell’ambito del quale i docenti e i responsabili dei laboratori cureranno un visita guidata nei locali di corso Europa e viale Libertà.

LE FARMACIE DI TURNO CALATABIANO: via XX Settembre, 16; FIUMEFREDDO: via Umberto, 54; GIARRE: viale Libertà, 68; NUNZIATA: via Etnea, 203; RIPOSTO: via Roma, 55/a.

«Mio padre - ha ricordato Perlasca era un uomo giusto e non si è tirato indietro: ha salvato oltre 5mila ebrei»

L’esempio degli uomini giusti è il messaggio lanciato ieri mattina durante la conferenza "Loro hanno detto sì alla vita", promossa dal Liceo classico Michele Amari di Giarre nell’ambito delle iniziative promosse per onorare la giornata della memoria. La manifestazione, coordinata dal dirigente scolastico Giovanni Lutri e dalla prof. Grazia Carota, è stata organizzata in collaborazione con il Liceo classico "Bonaventura Secusio" di Vizzini, l’Istituto comprensivo "Galilei" di Piedimonte Etneo, la Fidapa di Giarre, il Kiwanis di Giarre-Riposto. Olocausto ma anche attualità sono stati i temi trattati ieri mattina da Franco Perlasca, figlio dell’eroe nazionale Giorgio Perlasca, che durante la seconda Guerra mondiale, fingendosi un diplomatico spagnolo e rischiand la propria vita, è riuscito a salvare oltre

cinque mila ebrei. «La storia di mio padre è quella di un uomo giusto. Un uomo che quando si è trovato di fronte all’ingiustizia umana ha cercato di trovare una soluzione per fare qualcosa - ha affermato Perlasca - Qualcosa che era giusto fare. Non si è tirato indietro. È questo il profondo messaggio che ha portato avanti per tutta la vita. È fondamentale essere giusti e non tirarsi indietro». Un esempio di eroismo e di amore della giustizia che ha superato i limiti del possibile quello di Perlasca, un esempio molto simile a quello portato avanti ogni giorno dai volontari di Emergency, di cui il dott. Giulio Cristoffanini, cofondatore, ha illustrato l’incessante e continua attività in nome della solidarietà e della pace. «Abbiamo realizzato degli ospedali - ha spiegato Cristoffanini - in Afghanistan e in luoghi difficilissimi da rag-

giungere. E quando ci hanno proposto di essere scortati abbiamo dovuto rifiutare perché eravamo sicuri che quelle popolazioni ci avrebbero accettato solo se fossimo venuti disarmati e soprattutto se avessimo garantito di curare tutti indistintamente». Alla conferenza, inoltre, ha partecipato il dirigente scolastico Giovanni Lutri e la scrittrice e prof. Marinella Fiume che si è soffermata sull’importanza che la "Giornata della memoria" continua ad avere anno dopo anno: «L’importante è che i giovani non dimentichino il passato - ha rilevato la prof. Fiume - Solo così quello che è accaduto nel passato non si ripeterà nel futuro» (nella foto di Di Guardo, da sinistra Giulio Cristoffanini, Franco Perlasca, Marilena Fiume e Giovanni Lutri). MARIAGRAZIA TOMARCHIO


CT2801-CP03-41[1]