Issuu on Google+

MERCOLEDÌ 22 DICEMBRE 2010

LA SICILIA

CATANIA PROVINCIA .47

Jonica

Aveva anche una pistola con sé Prodotti per il giardinaggio fuorilegge Giarre. Arrestato il commerciante nel cui deposito erano stati trovati i «botti» Importanti novità riguardo le indagini della polizia amministrativa di Catania che lunedì mattina hanno portato alla scoperta di un micidiale deposito clandestino di materiale esplodente, realizzato al piano terra di uno stabile disabitato di via Finocchiaro Aprile, nella disponibilità di un commerciante giarrese, Sebastiano Cuscona, titolare di una attigua stazione di carburante. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di porto abusivo di armi e resistenza a pubblico ufficiale. Alla scoperta della vera e propria "santabarbara domestica" si è giunti dopo che inizialmente alcuni operatori di polizia avevano notato a distanza la presenza di alcune scatole con all’interno fuochi pirotecnici, accatastate nel box-ufficio della stazione di servi-

zio. I successivi controlli - durante i quali era inizialmente assente il gestore hanno confermato che si trattava di artifizi illegali rientranti nella IV categoria e che di fatto rappresentavano un serio pericolo per la pubblica incolumità. A quel punto gli agenti di polizia, nel frattempo supportati da personale dell’Unità artificieri, hanno rintracciato il gestore della stazione di servizio, Sebastiano Cuscona, informandolo che avrebbero eseguito una perquisizione ancora più approfondita nei locali dell’impianto e alle sue pertinenze. Tale richiesta ha suscitato l’improvvisa reazione di diniego del titolare del rifornimento che si è scagliato contro i poliziotti. Il commerciante è stato ridotto all’impotenza e bloccato con estre-

in breve GIARRE S’inaugura il presepe vivente L’istituto comprensivo Ungaretti di Macchia di Giarre oggi alle 17 nella sede della scuola inaugurerà il presepe vivente.

GIARRE Incontro tra attori e studenti del liceo Amari In occasione delle festività natalizie, organizzato dalle docenti Maria Stelladoro e Zelinda Caccia, oggi pomeriggio, nel cinema Eden di Giarre, si terrà un incontro, tra i ragazzi del liceo "Michele Amari" di Giarre e il regista Pasquale Scimeca, gli attori Antonio Ciurca e Vincenzo Albanese a conclusione della proiezione del film dal titolo "I Malavoglia".

MASCALI Si presenta il «Saggio di Natale» a.d.f) Oggi, alle 19, nel Centro Sociale Karol Wojtyla di via Livatino, l’associazione "Mascali Karate Dance Club" di Alfio e Jessica Mustaccio e Rosaria Russo presentano il «Saggio di Natale».

CALATABIANO Un Consiglio sul demanio marittimo s.z.) Il Consiglio comunale torna a riunirsi oggi alle ore 19. Cinque i punti all’ordine del giorno: Il piano di utilizzo del demanio marittimo, con l’approvazione delle direttive generali per la redazione dello schema di massima; il regolamento per l’istallazione su aree pubbliche di chioschi ed autonegozi (con allegato piano di localizzazione); proroga dei termini di scadenza per la definizione agevolata dei rapporti pendenti in materia di canone del servizio idrico integrato e di canone occupazione spazi ed aree pubbliche;. criteri generali per l’adeguamento del regolamento degli uffici e dei servizi ai principi del "decreto Brunetta" e lettura ed approvazione verbali della seduta consiliare precedente.

RIPOSTO Oggi Capanna della Natività» all’asilo nido s.s.) «Natale al Nido». E’ il titolo del progetto portato avanti dagli educatori dell’asilo nido comunale in sinergia con i genitori degli stessi bimbi che frequentano la struttura di via Pio La Torre. Educatori, bambini, genitori hanno, realizzato una «Capanna della Natività» che verrà animata oggi.

LE FARMACIE DI TURNO CALATABIANO: via Umberto, 22; FIUMEFREDDO: via Umberto, 54; GIARRE: viale Libertà, 68; GIARRE (Macchia) via E. Filiberto, 198; MASCALI: via Sicula Orientale, 210; RIPOSTO: via Gramsci, 143; RIPOSTO (Torre Archirafi): via Lungomare, 30.

ma cautela, in quanto, gli agenti, avevano notato che nel marsupio che l’uomo portava a tracolla, c’era una pistola. La rivoltella immediatamente sequestrata era illegalmente detenuta da Cuscona non avendo questi il regolare porto d’arma. Nel frattempo la perquisizione estesa nel vicino immobile di via Fionocchiaro Aprile, portava alla scoperta di un vero e proprio deposito clandestino di artifizi illegali in larga parte di provenienza cinese, costituito da manufatti esplodenti di produzione artigianale, non classificato, e altro materiale esplodente di IV e V categoria, tutto materiale ad altissimo potenziale capace di demolire l’intero stabile nel quale erano custoditi. MARIO PREVITERA

denunciato cinese titolare del negozio

PRODOTTI CINESI FUORILEGGE

Scoperta dei finanzieri ripostesi

E’ l’ennesima operazione nel settore della tutela della salute pubblica messa a segno dalla Guardia di finanza di Riposto. A conclusione di una complessa attività investigativa, le Fiamme gialle, hanno sequestrato in un negozio "cinese" di Giarre, circa 25 mila di prodotti di giardinaggio e floricultura utilizzati in agricoltura e dai rivenditori di fiori. Sono palline colorate igroscopiche che permettono, una volta intrise di acqua, il lento rilascio della stessa sulle piante. La loro funzione sarebbe di idratare le piante, in particolare quelle d’appartamento. Tali prodotti provenienti dalla Cina, che peraltro non riportano la prevista marcatura CE a garanzia della qualità, essendo capaci di assorbire grandi quantità di acqua espandendosi notevolmente oltre le dimensioni iniziali, potrebbero causare gravi rischi di soffocamento qualora ingerite.

Eventualità non del tutto remota in particolare per i bambini giacchè le confezioni di palline colorate sono molto simili a quelle delle caramelle in busta. In seguito a questi rischi il Ministero della Salute né ha disposto il ritiro dal commercio. L’immissione sul mercato dei suddetti prodotti è stata vietata anche dal Ministero dello Sviluppo Economico-Direzione Sicurezza e Conformità Prodotti - che ha emesso apposito "giudizio di non conformità" e "allarme consumatori", mentre la magistratura ha disposto il sequestro preventivo su tutto il territorio nazionale. I finanzieri hanno anche denunciato in stato di libertà il titolare del negozio, per vendita di prodotti illecitamente introdottI nel territorio dello Stato e proibite dal ministero, un cinese 23enne. MA.PREV.

GIARRE. Continua inesorabile il degrado nella zona del Pigno invasa anche dalla spazzatura: Sos al sindaco

Da area per bambini a campo nomadi Ancora riflettori accesi sulla zona del Pigno. «Quest’area somiglia più a un campo nomadi che a uno spazio per bambini. Eppure, la concessione, ritengo, sia stata data per accogliere giochi, così come era un tempo. Ma da anni questo spazio non è, certo, uno spazio ideale per bambini. Senza contare che non vi sono più giochi e attrezzature per i minori». Salvo Zappalà, presidente della V commissione consiliare è tornato in quest’area, un’area intorno alla quale sono stati diversi i residenti ad aver espresso perplessità sulle condizioni e durante la scorsa primavera, una decina, tra questi abitanti, ha anche sottoscritto una petizione puntando il dito sullo stato di degrado del terreno. A destare preoccupazione, soprattutto, le condizioni igieniche: da mesi stazionano diverse roulotte con famiglie «malgrado l’area non sia stata concessa per campeggio - ha continuato Zappalà - eppure da tempo e malgrado il degra-

GIARRE

Con le nuove strisce pedonali la Strada 17 diventa più sicura

di scarico di queste famiglie prodotta dallo stazionamento nomade» ha continuato Zappalà. «Verificheremo se sussistono ancora le condizioni necessarie per la concessione di quello spazio - ribadisce l’assessore al Patrimonio, Nicola Gangemi - ho già inoltrato una formale richiesta alle aree competenti e attendo una risposta». «Ho incontrato la persona che ha ricevuto in concessione lo spazio - ha spiegato l’assessore all’Ambiente, Salvo Camarda - mi ha assicurato che avrebbe pensato a ripulire l’area ma posso annunciare che attenzionerò la vicenda».

A volta basta poco per migliorare la vivibilità di un posto. Come è successo ad Altarello dove le strisce pedonali disegnate dal Comune sulla strada 17, all’altezza della scuola primaria, hanno reso un grosso servizio alle mamme che accompagnano i figli e agli abitanti del quartiere. Racconta Lucio Patanè: «sulla strada 17 le auto transitano ad alta velocità e non si fermano quando passano i pedoni. Adesso, grazie all’assessore comunale alla viabilità Camarda sono state disegnate le strisce pedonali e la situazione è un po’migliorata. Insomma i pedoni si sentono protetti». Ma altri interventi potrebbero ulteriormente migliorare quest’ incrocio. Non vi è ad esempio alcuna segnaletica di indirizzamento verso la scuola e non esiste neanche un cartello che indichi che quello è un luogo frequentato particolarmente da bambini. Molto utile sarebbe anche un dissuasore della velocità. In proposito l’assessore Salvo Camarda assicura che non appena possibile, provvederà, ad Altarello come in tutto il territorio comunale, anche per la segnaletica verticale e valuterà, con il comandante della polizia municipale l’installazione di alcuni dissuasori che facciano ridurre in quel tratto di strada la velocità spesso esagerata degli automobilisti.

ELEONORA COSENTINO

MARIA GABRIELLA LEONARDI

Nella prima foto da sinistra rifiuti sparsi, qui accanto le roulotte (Foto Di Guardo)

do evidente, la situazione è cambiata pochissimo: sono state rimosse le carcasse dei mezzi pesanti, la condizione generale è lievemente migliorata ma non c’è più l’ombra di giochi. Chiederemo al primo cittadino di attenzionare la vicenda. Lo stazionamento costante di queste roulotte immagino implichi la certezza che le famiglie che vi abitino convivano con ogni struttura in grado di garantire le dovute norme igienico sanitarie. Tuttavia mi chiedo dove vada a finire l’acqua

RIPOSTO

CALATABIANO

Gli anziani soli anche a Natale Rischio frana quartiere Manganelli saranno sulle «ali della solidarietà» la questione finisce in Tribunale Nella scia dei risultati positivi che sono stati riscontrati in agosto, torna ad essere attuato a Riposto, durante le festività natalizie, il progetto «Sulle Ali della Solidarietà» rivolto agli appartenenti alla «Terza età» della cittadina marinara. Un progetto in versione invernale che vede impegnati a sostegno degli anziani ripostesi, per tutto il periodo natalizio - su richiesta dell’amministrazione comunale della «Città delle pomelie» guidata dal sindaco Carmelo Spitaleri - una decina di volontari dell’associazione «Insieme…Persone Onlus», presieduta da Angelo D’Anna. L’assistenza agli anziani nell’ambito del progetto «Sulle Ali della Solidarietà»" verrà garantita dai volontari in due momenti: dal 18 al 22 dicembre e dal 3 al 6 gennaio. Durante tali periodi di festività, gli operatori volontari di «Insieme…Persone Onlus» si recheranno nelle

abitazioni degli anziani che vivono da soli per far loro compagnia, rendendosi nel contempo disponibili a sbrigare eventuali piccole faccende. L’Ufficio dei Servizi Sociali del Comune marinaro, diretto dalla dott. Laura Vecchio, si è fatto promotore dell’iniziativa di "Insieme…Persone Onlus", sostenuta peraltro dagli assessori Lea Messina (Servizi Socio - assistenziali) e Vincenzo Caragliano (Terza età). «Per molti il Natale è un momento di solitudine - ha affermato il primo cittadino ripostese - gli anziani, spesso, durante le festività, vengono dimenticati, come accade nel periodo di agosto. Il progetto avviato in estate ha dato frutti positivi e considerato il valore umano dell’iniziativa non abbiamo potuto fare altro che riavviare tale collaborazione perché concretamente utile e preziosa». SALVO SESSA

Finisce in tribunale la sistemazione idrogeologica di un tratto di terreno collinare che costeggia la via Coste castello (prosecuzione di via Cruyllas). Il proprietario dei terreni ha presentato ricorso al Tar di CT per l’annullamento( con domanda incidentale di sospensione) dell’ordinanza n15/2010 del 10 agosto scorso, con la quale il sindaco Antonio Petralia, sulla base dell’indicazione della Prefettura, imponeva all’interessato ad eseguire tutte quelle opere necessarie a mitigare il rischio frana del versante collinare,che minaccia ad ogni temporale il quartiere di Manganelli. Nel ricorso, che ha già portato il Comune a nominare un legale di fiducia per difendere le ragioni dell’ente, il proprietario chiama in causa il Comune, in merito ai lavori già eseguiti, di «recupero ambientale a scopo turistico della stra-

da da via Cruyllas al Castello. 1° lotto esecutivofunzionale» secondo il quale, la stazione appaltatrice provvedeva, senza alcun consenso, a depositare parte del materiale di risulta degli scavi sul proprio terreno, originariamente terrazzato; circostanza, ha aggiunto, che veniva subito segnalata al comune (oggetto in passato di missive tra le parti ),che non ha mai inteso effettuare «nessun accertamento, in contradditorio e alla presenza dell’odierno ricorrente». Di tutt’altro avviso il Comune, che sulla situazione di pericolo, ha sostenuto «che non può essere imputata a questa pubblica amministrazione» ma essenzialmente addebitabile alla scomparsa dei muri a secco e della vegetazione, e al fatto che i terreni incolti ed a rischio di erosione sono stati oggetto di incendi negli ultimi anni. SALVATORE ZAPPULLA

omnibus Presepe vivente a «Gesù Lavoratore»

Giarre: delizioso concerto della «Mater Puritatis» «Sportivamente insieme Riposto» con il ping pong

m.g.l.) Inaugurata, con il corteo dei figuranti, la VI edizione del presepe vivente della parrocchia “Gesù Lavoratore”, guidata da don Nino Russo. Un artistico villaggio è stato allestito nello spiazzo antistante la chiesa, tra via F.lli Cairoli angolo via Q.Sella. Il presepe sarà animato domenica 26, sabato 1 e domenica 2 gennaio; il giorno della befana si terrà successivamente la serata conclusiva, con il suggestivo arrivo dei Magi alla capanna della natività. Ogni serata sarà allietata con canti e nenie natalizie a cura di un coro: per l’inaugurazione è toccato alla Schola cantorum “S.Giuseppe” di Riposto, il 26 sarà la volta del coro parrocchiale, a capodanno toccherà alle corali ripostesi “Maria SS. del Monte Carmelo” . E poi ancora “Basilica S.Pietro” il 2 alla schola Cantorum “Mater Alma” di Puntalazzo di Mascali e il 6 gennaio alla soprano Sarah Ricca con la partecipazione della cappella musicale “Mater Puritatis”.

m.g.l.) Con un concerto della Cappella musicale «Mater Puritatis», diretta dal Maestro Giuseppe Ricca, tenutosi nella settecentesca chiesa dell’Oratorio di San Filippo Neri a Giarre, si è conclusa la «Stagione concertistica autunno 2010» che è stata organizzata dalla stessa Cappella musicale. Da ottobre a dicembre si sono susseguiti, nel Salone degli Specchi del Palazzo di Città, numerosi appuntamenti musicali che hanno dimostrato come la cittadinanza giarrese ami e segua la buona musica. In tanti, infatti, hanno infatti partecipato a tutti gli eventi musicali proposti seguendoli con passione e interesse. Gli artisti che si sono esibiti, oltre che trovare un ambiente calorosissimo, hanno anche ricevuto plausi di critica e di pubblico. Il concerto della «Mater Puritatis» non è stato fra l’altro l’evento che ha segnato la fine della manifestazione. M G. L.

«Tra gli appuntamenti dell’ottava edizione della manifestazione "Sportivamente Insieme Riposto" - organizzata dall’Assessorato comunale allo Sport, retto da Domenico Di Martino - due sono stati riservati alla disciplina del tennis tavolo praticata da atleti diversamente abili: il torneo promozionale di Showdown (disciplina riservata ad atleti non vedenti) e il top 12 internazionale. Ai due tornei hanno preso parte atleti di Cina, Russia, Repubblica Ceca, Turchia e Italia. Il primo classificato del torneo Top 12 internazionale è stato il cinese Liu Hongyun, seguito da Fabio La Rosa (Club Etna Riposto) e dalla russa Tetyueva Svetlana. La classifica del torneo regionale riservato ai disabili in carrozzina vede al primo posto l’atleta Fabrizio Bove (Club Etna Riposto), seguito da Federica Cudia (Mazara del Vallo) e da Carmelo Sofia (Giardini Naxos). Nella gara riservata ai diversamente abili in piedi hanno vinto Carmelo Renzo Puglisi, Raimondo Alecci e Antonino Dotto. S. S.


CT2212-CP03-47