Page 1

MARTEDÌ 21 DICEMBRE 2010

CATANIA PROVINCIA .43

Jonica

MASCALI: FURTO IN BOUTIQUE

Scoperto un deposito di «fuochi» illegali È una vera e propria "santabarbara" in grado di sbriciolare una intera palazzina quella scoperta ieri nella tarda mattinata all’interno di un appartamento disabitato di via Finocchiaro Aprile, all’ingresso nord della città dagli agenti della polizia amministrativa di Catania e del Commissariato di Acireale, intervenuti con il supporto dell’Unità artificieri della Questura di Catania. Al piano terra dell’immobile che si estende sino all’incrocio con il corso Messina, gli agenti avrebbero rinvenuto decine di scatole di fuochi pirotecnici non classificati (bombe carta, palle esplosive con micce e "cipolle"), illegalmente stoccati in un edificio che è stato

Sfondano una vetrina e fanno razzia di capi

Giarre. In un edificio disabitato di via Finocchiaro

Aprile decine di scatole di «botti». Saranno distrutti trasformato in un micidiale deposito clandestino. Una quantità smisurata di botti illegali, in larga parte di produzione cinese, rientranti nelle categorie speciali vietati dalla legge. Tra i tantissimi pezzi sequestrati vi sarebbero anche mortai a media e lunga gittata e fuochi d’artificio ad altissimo potenziale esplosivo. Tutto il materiale esplodente è stato preso in consegna dall’Unità artificieri della Polizia di Stato per la campionatu-

ra dei pezzi e la successiva distruzione. Le indagini sono tuttora in corso per individuare il proprietario dello stabile disabitato nel cui piano terra erano accatastati gli artifizi illegali; accertamenti sono in fase di svolgimento per risalire anche alla provenienza dei fuochi e la loro destinazione finale. Quel che ha maggiormente allarmato la polizia, intervenendo ieri nello stabile di via Finocchiaro Aprile, è la vicinanza

dello stabile ad un rifornimento di benzina. Facile immaginare le gravissime conseguenze di un malaugurato scoppio. Le indagini proseguono nel massimo riserbo altri particolari sull’operazione potrebbero essere resi noti forse oggi stesso. MARIO PREVITERA

Gli artificieri della polizia davanti all’edificio in via Finocchiaro Aprile, nel quale è stato trovato il deposito dei fuochi illegali (Foto Di Guardo)

GIARRE. L’Istituto è stato intitolato al pittore Renato Guttuso. Il dirigente Pappalardo: «Molte le priorità»

«Il Liceo artistico presto più sicuro» GIARRE MACHERIONE: CONCLUSO ADEGUAMENTO DELL’IMPIANTO DI RISCALDAMENTO

Dopo quarantacinque giorni di lavoro sono stati ultimati, nella scuola media "Giuseppe Macherione" di viale Don Minzoni i lavori di adeguamento e trasformazione a metano dell’impianto di riscaldamento, originariamente a gasolio, della scuola giarrese. Come conferma l’assessore ai Lavori pubblici, avv.Orazio Scuderi, l’impianto a servizio dell’intera struttura scolastica, entrerà regime già durante le festività natalizie con l’attivazione del metano. Per la realizzazione della nuova cabina e la dotazione della nuova caldaia è stata impegnata una spesa di 22.646 euro. Nel dettaglio è stato completamente rinnovato e adeguato il locale caldaia con la contestuale rimozione e smaltimento del vecchio impianto. L’intervento operato nella Media Macherione è solo il primo di una serie. L’Amministrazione comunale di Giarre vuole intervenire in quelle scuole del territorio i cui impianti di riscaldamento obsoleti necessitano di un intervento di adeguamento.

Il Liceo artistico di via Trieste, ex Istituto statale d’arte di Giarre, è stato intitolato al pittore siciliano Renato Guttuso. L’intitolazione è stata sancita per mezzo di un decreto emesso dall’Usp, dopo che sono stati espletati tutti gli atti richiesti. «Il decreto è stato trasmesso alla scuola lo scorso 15 dicembre, dopo la richiesta trasmessa agli enti - ha spiegato il dirigente scolastico Alfredo Pappalardo Questo istituto ha finalmente un’identità specifica e soprattutto forte. Identità che rientra pienamente nella volontà che, sin dai primi giorni, ho trasmesso al corpo docente, ovvero quella di far uscire il nostro liceo dall’anonimato e dal degrado che l’ha, purtroppo, caratterizzato in questi ultimi anni. Degrado anche strutturale che ha portato anche a un forte calo nelle iscrizioni». La struttura scolastica, infatti, proprio in questi ultimi due anni è stata oggetto di numerosi sopralluoghi da parte della Provincia, a causa delle gravi carenze strutturali che presentavano le aule, i laboratori, la palestra, i bagni e il tetto. Lo scorso anno sono stati eseguiti interventi di manutenzione all’interno della struttura scolastica, effettuati dalla Pubbliservizi. «In questi ultimi quattro mesi

GIARRE. Presepe vivente a San Camillo

con 200 personaggi della tradizione m.t.) Fedeli e visitatori hanno partecipato domenica sera all’inaugurazione dell’ottava edizione del presepe vivente "Quannu Diu vinni a sto munnu" della parrocchia S. Camillo di Peri, organizzato dalla cooperativa S. Camillo e patrocinata dalla Provincia regionale di Catania. L’iniziativa che ogni anno attira migliaia di visitatori è stata inaugurata dal presidente della provincia regionale di Catania, Giuseppe Castiglione insieme al parroco don Alfio Sauta. «La manifestazione si svolgerà con sei appuntamenti durante tutto il periodo natalizio - ha dichiarato, Piero Mangano, uno degli organizzatori - e culminerà con la storica sfilata del 6 gennaio, "A calata di pasturi". Come ogni anno sono oltre 300 le persone coinvolte per la realizzazione del presepe vivente che conta circa 200 personaggi. Inoltre abbiamo avuto il coinvolgimento del primo Circolo didattico e del coro di voci bianche della scuola Primaria». «L’intera comunità parrocchiale - ha rilevato don Alfio Sauta - , ancora una volta, è stata coinvolta per l’allestimento del presepe vivente del quartiere Peri-Calvario. L’idea del presepe vivente è nata dalla sensibilità della cooperativa S.Camillo che ha realizzato il progetto unitamente alla locale parrocchia». I personaggi portati in scena, si ispirano alla tradizione biblica mescolandosi con la tradizione popolare siciliana, attraverso il recupero degli antichi mestieri (molti dei quali scomparsi), tra cui il fabbro, il ricottaio, il pecoraio, il panettiere, le lavandaie, il mercato delle spezie, la scuola e la sala barba. Le scenografie allestite si richiamano ad un paesaggio tipico siciliano dell’800 cosi come le musiche e i canti che accompagnano la rappresentazione (foto Di Guardo).

RIPOSTO «Maggiorenni in pista» con sfilata e dolci s.s.) Giro di boa per la manifestazione "Maggiorenni in pista", giunta alla decima edizione, organizzata per gli anziani ripostesi del Centro di incontro dai Servizi sociali della IV area comunale e dall’assessorato alla Terza età, guidato da Vincenzo Caragliano. Nata come serata danzante, "Maggiorenni in pista" - ospitata quest’anno nei locali dell’istituto "Maria Ss. ma Addolorata" - nel corso degli anni, ha configurato e perfezionato il momento dedicato alla sfilata di moda, a cui gli anziani si sono avvicinati inizialmente con molta diffidenza ed insicurezza e successivamente, nel corso delle diverse edizioni, con grande spirito di partecipazione. Due i momenti della serata presentata da Francesco Belli - che hanno visto protagonisti gli anziani: la sfilata di moda curata dalla boutique "Lady Grazia" e il concorso "Il Dolce della nonna". La serata è stata allietata dalle animazioni musicale dell’associazione Skaramakai e dalla scuola di ballo "Belajar Tari" di Gianpaolo Patanè (foto Di Guardo).

la scuola è migliorata. - ha continuato Pappalardo- Le aule che erano inagibili fino allo scorso anno state rese agibili. Sono ancora in corso numerosi lavori, da parte della Pubbliservizi ed ancora c’è molto da fare. Una priorità è quella di rendere questa scuola sicura ed accogliente. Abbiamo ancora la palestra da ristrutturare, mentre i bagni sono stati quasi del tutto completati. Inoltre sono stati effettuati degli interventi di scerbatura nelle aree verdi della scuola, abbandonate anche queste da anni. Sicura-

Sopra l’edificio del Liceo artistico «Guttuso». Alcuni interventi di manutenzione sono stati eseguiti, altri restano da completare. Oggi al Rex l’incontro di fine anno «Scuola e territorio» (Foto Di Guardo)

mente è per me una priorità rendere sicuro il sistema elettrico all’interno del intero edificio scolastico e per questo non mi stancherò di richiedere l’intervento della Provincia. Nelle prossime settimane, inoltre, sarà anche sostituita la cancellata, arrugginita in molti punti». Sulla questione interviene il consigliere provinciale del Pd, Salvo Patanè: «Organizzerò in breve tempo un sopralluogo all’interno dell’istituto insieme alla commissione di cui sono vicepresidente, per verificare i lavori che sono stati effettuati dalla Pubbliservizi e lo stato dei lavori in corso». Intanto oggi, alle 17,30, nel cinema Rex, il liceo «Guttuso» organizza l’incontro di fine anno «Scuola e territorio». Nel corso della manifestazione si esibiranno gli allievi del liceo, della scuola media e del Centro Eda, e saranno presentati alcuni lavori degli studenti. A coloro che si sono distinti per aver riportato le medie migliori lo scorso anno scolastico saranno consegnate 20 borse di studio, mentre altre 10 piccole borse di studio saranno assegnate agli alunni delle scuole elementari che hanno partecipato al concorso artistico e letterario «Noi e gli altri». MARIAGRAZIA TOMARCHIO

Parcheggio con «abusivi» Giarre. Posteggiatori fai da te in via Teatro. «Sarà presto sicuro» L’isola pedonale in corso Italia di domenica sera si è trasformata per Giarre in un piccolo successo. Numerosi i visitatori che oltre a fare gli ultimi acquisti natalizi hanno visitato compiaciuti le esposizioni artistiche e la vicina mostra artigianale "Meari" di piazza Duomo. Un successo di pubblico che ha contrastato però con alcuni episodi di abusivismo che si sono verificati nel parcheggio di via Teatro. Parcheggio, che rispetto a quello che normalmente accade durante la settimana, era ricco di auto, ma anche di poca sicurezza, dato che numerosi cittadini hanno contestato la presenza di posteggiatori abusivi. «Simili fenomeni non dovranno più verificarsi - ha dichiarato l’assessore alla Viabilità Salvo Camarda - Il parcheggio di via Teatro sarà adeguatamente controllato e reso sicuro. Per quanto riguarda, invece, l’isola pedo-

nale di corso Italia, l’amministrazione è soddisfatta per l’esito dell’iniziativa. Ai giarresi è stato infatti, d’intesa con la Confcommercio, restituito uno spazio di socializzazione e di comunicazione. Una volta che sarà attivato il parcheggio multipiano di piazza Jolanda - ha concluso l’assessore Camarda - per il quale proprio ieri mattina ho ricevuto la certificazione di agibilità, senza la quale era impossibile predisporre la sua apertura, sarà sicuramente riproposta l’isola pedonale in corso Italia, anche in periodi non natalizi. Per l’apertura, imminente, del parcheggio multipiano di piazza Jolanda, la Giarreparcheggi sta installando, proprio in questi giorni, la segnaletica. Infine, solo dopo un incontro con la Giarre-parcheggi e la Polizia Municipale sarà resa nota la data di apertura della struttura».

DOMANI CONSIGLIO SULLA GESTIONE 2009

m.g.l.) Domani, mercoledì 22 dicembre, è prevista una nuova seduta del Consiglio comunale di Giarre. Il presidente dell’assemblea civica, Raffaele Musumeci, ha stabilito che l’inizio della seduta è previsto per le ore 20. All’ordine del giorno sono previsti due argomenti: il rendiconto della gestione relativo all’esercizio finanziario 2009 e il regolamento del sistema di valutazione.

M. T.

GIARRE: LA MOSTRA-MERCATO FINO A DOMENICA PROSSIMA

Meari, 45 stand in piazza Duomo È tornata alla grande, dopo 6 anni, la tanto attesa "Meari", la mostra-mercato dell’artigianato, presente in piazza Duomo sino al 26 dicembre. Quarantacinque gli stand che espongono prodotti artigianali in ferro battuto, pietra lavica, rame sbalzato, ceramica, sculture e anche parrucche in stile ottocentesco. La Meari, alla 26ª edizione, è organizzata dall’Unione liberi artigiani/Claai di Giarre, presieduta da Diego Bonaccorso, ed è patrocinata dalla Regione Siciliana – dipartimento attività produttive, dalla Provincia di Catania e dal Comune. All’inaugurazione erano presenti l’assessore provinciale Pippo Pagano e il sindaco Teresa Sodano. Tante le attrattive: dai presepi del maestro Anicito di Paternò e del Museo del presepio di Giarre, allo stand dello studio Le Nid di Paternò che con creatività ha allestito una cucina: dal pavimento al piano cottura. Presente la tradizione del ferro battuto con i maestri Salvatore Grasso, Carmelo Asero e Davide Contarino, la sartoria con Nello Caponnetto, la falegnameria con Leonardo Patanè, la fonderia con Luigi Lagoneo, le acconciature con Mary Cavallaro, le sculture di Gianni Sessa, Mario Murabito e Ora-

LA SICILIA

Ignoti malviventi ieri notte hanno messo a segno un furto ai danni di una boutique sita lungo la via Siculo Orientale a Mascali (nella foto di Santo Di Guardo). I ladri intorno alle quattro e mezza, attraverso una strada secondaria, hanno sfondato una delle vetrine dell’atelier che si trova ad angolo con la strada utilizzando un’autovettura come ariete, approfittando dei «botti» di Natale per falsare il rumore prodotto, una volta all’interno in una manciata di minuti hanno fatto razzia di buona parte della merce in vetrina e di quella che si trovava esposta nei locali adiacenti, riuscendo a portare via diversi capi di abbigliamento femminile griffato. Prima di darsi alla fuga hanno pensato bene di svuotare anche il registratore di cassa del suo contenuto, circa duemila euro, dileguandosi subito dopo a bordo della stessa autovettura tra le viuzze interne del centro urbano. I carabinieri di Mascali coordinati dal mar. Nunzio Mammino sono subito intervenuti sul posto e stanno indagando su tutti i fronti per rintracciare i malfattori e consegnarli al più presto alla giustizia. Il titolare della boutique per quantificare l’ammontare del danno subìto ha dovuto procedere all’inventario della merce sottratta. LAURA FAZZINA

in breve GIARRE Sopralluoghi a S. Giovanni e a Trepunti L’assessore ai Lavori pubblici, Orazio Scuderi, unitamente a personale tecnico della Terza Area, ha effettuato ieri mattina una serie di sopralluoghi sulla scorta di segnalazioni nella frazione di S. Giovanni Montebello e a Trepunti (via S. Matteo), dove si rende necessario avviare, con urgenza, interventi di pulizia delle caditoie che pregiudicano la sicurezza dei cittadini in caso di intense piogge. Dalla ricognizione effettuata a S. Giovanni Montebello, sono state riscontrate numerose caditoie lungo le vie Zara, Prati, Salvatore Musumeci e Di Bella completamente sature di detriti e terriccio, per cui si rende necessario predisporre la rimozione dei detriti ed eventuali livellamenti dei telai. Analoghi provvedimenti saranno adottati per le caditoie di via S. Matteo a Trepunti.

CALATABIANO Sopralluogo a seguito di petizione s.z.) Stamane personale del servizio viabilità della Provincia effettuerà un sopralluogo sulla Sp 1/III al fine di verificare, come richiesto in una petizione a firma di 150 abitanti della zona, le cause e i luoghi dei continui allagamenti sulla sede stradale durante i temporali.

GIARRE Scambio di auguri in Tribunale mv) Oggi alle ore 12, nel tribunale di Giarre, avrà luogo la tradizionale cerimonia di scambio di auguri natalizi tra magistrati, avvocati, personale di cancelleria ed ufficiali giudiziari.

MASCALI Nel centro sociale «I civitoti in Pretura» a.d.f) Oggi alle 20.30 nel centro sociale "Karol Wojtyla"di via Rosario Livatino " I picciotti della seconda età" di Fiumefreddo di Sicilia presentano la commedia teatrale "I civitoti in pretura" atto unico di Nino Martoglio.

MASCALI Novena nella chiesa di S. Giuseppe a.d.f) Oggi, alle 18.30, a Carrabba, nella chiesa di S. Giuseppe, nel giorno di Novena, padre Alfio Vasta celebrerà la santa Messa vespertina. Sono invitate a partecipare le famiglie di via Amerigo Vespucci e via Aldo Moro.

GIARRE Laboratorio di decorazioni natalizie

zio Di Vita. «Il ritorno di Meari nel periodo natalizio – spiega Diego Bonaccorso – è una sperimentazione, per ripeterla in futuro con eventuali accorgimenti. La Meari espone eccellenze del mondo artigiano, vi partecipano maestri artigiani provenienti, con le loro tradizioni, da varie province siciliane». La Meari è aperta dalle 16,30 alle 21,30. Ogni sera dimostrazioni di artigiani (foto Di Guardo). MARIA GABRIELLA LEONARDI

Oggi dalle 16 alle 18, nella biblioteca comunale di piazza Jolanda, nell’ambito delle iniziative natalizie promosse dall’assessorato allo Sport e Turismo, laboratorio di decorazioni natalizie per i bambini.

LE FARMACIE DI TURNO CALATABIANO: via Umberto, 22; FIUMEFREDDO: via Umberto, 54; GIARRE: viale Libertà, 68; GIARRE (Macchia) via E. Filiberto, 198; MASCALI: via Sicula Orientale, 210; RIPOSTO: via Gramsci, 143; RIPOSTO (Torre Archirafi): via Lungomare, 30.

CT2112-CP03-43  

dello stabile ad un rifornimento di benzina. Facile im- maginare le gravis- sime conseguenze di un malaugurato scoppio. Le indagini proseguo...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you