Page 1


2

- Anno I n.2


- Anno I n.2

3


6

- Anno I n.2


- Anno I n.2

7


- Anno I n.2

8

Nome: Alessandro Cognome: Zaniboni Nato a: Crema Nato il: 14/04/80 Professione: Geometra libero professionista. Un tuo pregio: Pazienza. Un tuo difetto: Pazienza. Nei “Ciàpa la Cioca” dal? 01/03/09 Il tuo ruolo nel gruppo: Chitarrista. Dove vi siete incontrati? Amici in comune. Colpo di fulmine o lento innamoramento? Colpo di fulmine. Pregi degli altri: Costanza ed entusiasmo nel continuare questo progetto. Difetti degli altri: Puntualità. Litigate per… Non litighiamo! Il vostro genere musicale: Folk. La canzone che più vi rappresenta: Mishto. Il vostro motto: L’importante è non cadere dal palco. Il live più bello che ricordi: Festa PD Ombrianello (agosto 2010). Il peggiore: Festa PD Capergnanica (maggio 2011). Un live va male quando... Quando ti si rompe una corda della chitarra. La media annua di vostre esibizioni: Una ventina di date. La circostanza più divertente in cui avete suonato: Carnevale Cremasco. La soddisfazione più grande: Finire un concerto senza crampi. La tua espressione in dialetto preferita: Se la ghegna la ghé! “Dio Vede e Provvede”... ? Tre aggettivi per riassumere l’esperienza con le “Quattro Vie”: Emozionante, divertente, unica! L’ultimo spettacolo visto: Dio vede e provvede. Il tuo rapporto col Musical: Pessimo.

Nome: Emiliano Cognome: Abati Nato a: Crema Nato il: 06/06/XXX Professione: Import export expert! Un tuo pregio: L’età. Un tuo difetto: L’età. Nei “Ciàpa la Cioca” da quando? Bevo. Il tuo ruolo nel gruppo: Apro e chiudo uno strano soffietto che fa Fii Fii. Dove vi siete incontrati? Ad un concorso di twirling. Colpo di fulmine o lento innamoramento? Ci sto ancora pensando. Pregi degli altri: L’età. Difetti degli altri: L’età. Litigate per... Chi suona l’ultima nota. Il vostro genere musicale: Folk. La canzone che più vi rappresenta: Non è ancora stata scritta. Il vostro motto: Birra? Il live più bello che ricordi: Gli aperitivi musicali “bellicosi” nei bar di pianura. Il peggiore: Gli aperitivi musicali “bellicosi” nei bar di pianura. Un live va male quando... Il pubblico segue la partita di calcio al maxi schermo proprio dietro al palco. La media annua di vostre esibizioni: Sulla cinquantina. La circostanza più divertente in cui avete suonato: Matrimoni. La soddisfazione più grande: Costruire un cavallo a dondolo. La tua espressione in dialetto preferita: Va a gnade! “Dio Vede e Provvede”... A chi? Tre aggettivi per riassumere l’esperienza con le “Quattro Vie”: Insolita, divertente, dissetante. L’ultimo spettacolo visto: Sanremo (in TV). Il tuo rapporto col Musical: Ballo e canto abbastanza bene!

Nome: Paolo Cognome: Losco Nato a: Milano Nato il: 30/11/84 Professione: Graphic / Web Designer. Un tuo pregio: Sono terribilmente umile. Un tuo difetto: Non ne ho, che io sappia. Nei “Ciàpa la Cioca” dal: In principio fui io, poi, da una costola di Stefano nacque il gruppo. Sputai su Matteo e fu la luce. Il tuo ruolo nel gruppo: Canto, suono la chitarra, sudo e sparo (bip) al microfono. Dove vi siete incontrati? Un po’ qua, un po’ la, per lo più brindando. Colpo di fulmine o lento innamoramento? Più che altro del grande autoerotismo. Pregi degli altri: Mi sopportano e mi assecondano quando propongo giri di accordi proponibili. Difetti degli altri: Mi censurano giri di accordi improponibili.

Litigate per… L’ultima grappa. Il vostro genere musicale: Folk. Folk Rock. Ma ultimamente facciamo un po’ quello che ci passa per le dita. La canzone che più vi rappresenta: In ogni nostra canzone c’è un pezzo di noi. A me personalmente “Filastorta” e anche una canzone, che non mi permettono di arrangiare. Il vostro motto: Ciapa la Cioca non basta? “Bella!”, oppure “Portace n’artro litro!” Il live più bello che ricordi: In birroteka a Ombrianello. E ci abbiamo pure fatto un DVD! Il peggiore: KO di Rivolta D’Adda. Un live va male quando... Non ti portano più birra. La media annua di vostre esibizioni: Non fermarti alla terza media! Comunque, credo circa una quarantina in media. La circostanza più divertente in cui avete suonato: Osteria “LA PERGOLA” a Rovereto. Infinita: quattro ore e passa di concerto in un’atmosfera esilarante. La soddisfazione più grande: Poter suonare le tue canzoni e rendersi conto che piacciono pure. Impagabile. La tua espressione in dialetto preferita: Non si può scrivere. “Dio Vede e Provvede”... “Al gh’era ‘l portafòi da pel da porcospino”. Tre aggettivi per riassumere l’esperienza con le “Quattro Vie”: Stimolante, dialettale, divertente e, siccome le vie sono quattro, ci metto anche Cremasca. L’ultimo spettacolo visto: Spettacolo Teatrale? A teatro? Teatralmente parlando? Ascanio Celestini. Il tuo rapporto col Musical: Da piccolo, in campeggio, mi fecero recitare una parte in “Grease”.

Nome: Matteo Cognome: Livraga Nato a: Milano Nato il: 26/03/87 Professione: Programmatore. Un tuo pregio: I muscoli. Un tuo difetto: Il sonno. Nei “Ciàpa la Cioca” dal: 2005? Il tuo ruolo nel gruppo: Dimenticarmi dei concerti. Dove vi siete incontrati? In un pub. Colpo di fulmine o lento innamoramento? Folgorazione. Pregi degli altri: Sono tanti (gli altri, non i pregi). Difetti degli altri: Sono tanti (i difetti, non gli altri). Litigate per… La scaletta. Il vostro genere musicale: Folk dialettalpopolare. La canzone che più vi rappresenta: Piutost che to la dona. Il vostro motto: “Stasera prove?” o “Avete la grappa barricata?” Il live più bello che ricordi: Sulla spiaggia di Follonica. Il peggiore: Allo spiaggione di Gombito. Un live va male quando... Salta la corrente al terzo brano. La media annua di vostre esibizioni: Almeno venti. La circostanza più divertente in cui avete suonato: Sui carri per il carnevale cremasco? La soddisfazione più grande: Coltivare pomodori. La tua espressione in dialetto preferita: Fam mia ‘en da ghignà! “Dio Vede e Provvede”... “Speròm! Tre aggettivi per riassumere l’esperienza con le “Quattro Vie”: Dialettale, divertente, simpatica. L’ultimo spettacolo visto: Questo mese, il concerto di Battiato, a Milano. Il tuo rapporto col Musical: Un rapporto molto casto.

Nome: Francesco Cognome: Guerini Nato a: In una città dell’emisfero boreale. Nato il: 1978 Professione: Architetto e graphic designer. Un tuo pregio: So suonare il basso. Un tuo difetto: Son di fatto un chitarrista che suona il basso. Nei “Ciàpa la Cioca” dal? Dall’estate 2012. Il tuo ruolo nel gruppo: Bassista e ritardatario ufficiale. Dove vi siete incontrati? A scuola. Colpo di fulmine o lento innamoramento? Un lento colpo di fulmine. Pregi degli altri: Sanno suonare. Difetti degli altri: Suonano in Italia dove fare musica è un costo. Litigate per… Gli orari. Il vostro genere musicale: Il folk, ma in realtà tutto quello che ci gira. La canzone che più vi rappresenta: El Ciaparàt. Il vostro motto: Viva la Fisa. Il live più bello che ricordi: Una delle conseguenze dell’alcool è che cancella i ricordi... ci chiamiamo “Ciapa la cioca”... quindi... Il peggiore: Vedi risposta precedente. Un live va male quando... Non ti pagano alla fine e non ti danno da bere durante. La media annua di vostre esibizioni: Media? In che senso? Media bionda? La circostanza più divertente in cui avete suonato: DAJE... non mi ricordo! La soddisfazione più grande: Coniugare il motto “quando fai un lavoro che ti piace ti diverti” suonando. La tua espressione in dialetto preferita: Ma va a Bac’ a sunà l’orghèn. “Dio Vede e Provvede”... Se esistesse... Tre aggettivi per riassumere l’esperienza con le “Quattro Vie”: Divertente, breve, sfiziosa. L’ultimo spettacolo visto: “Urge”, Alessandro Bergonzoni, 2012. Il tuo rapporto col Musical: Quasi nullo: non mi piacciono i musical.

Nome: Stefano Cognome: Erinaldi Nato a: Crema Nato il: 24/08/1981 Professione: Esperto dei settori cinematografia, fotografia e spettacolo, professore, musicista, maestro d’arte e chi più ne ha ne metta. Un tuo pregio: Serietà. Un tuo difetto: Serietà. Nei “Ciàpa la Cioca” dal? Da sempre. Il tuo ruolo nel gruppo: Percussione di pentolami. Dove vi siete incontrati? Nel mondo. Colpo di fulmine o lento innamoramento? Folgorazione. Pregi degli altri: Sono tanti (gli altri, non i pregi). Difetti degli altri: Sono tanti (i difetti, non gli altri).

Litigate per... Chi deve compilare il borderò. Il vostro genere musicale: Folk dialettal-popolare. La canzone che più vi rappresenta: Quella che finisce con il silenzio. Il vostro motto: 1- Stasera prove? 2- Avete la grappa barricata? 3- A che ora il soundcheck? Il live più bello che ricordi: Da una spiaggia sul mare ai passi alpini, passando per la pianura: tutti! Il peggiore: Un fine concerto a Mairano: vento a 300 nodi e pioggia in orizzontale. Un live va male quando... Quando, a fine concerto, arriva un vento a 300 nodi e pioggia in orizzontale. La media annua di vostre esibizioni: sulla cinquantina. La circostanza più divertente in cui avete suonato: Ai matrimoni. Perché, i Ciapa la Cioca suonano ai matrimoni? Sì. La soddisfazione più grande: Suonare i piatti, assordando tutti, soprattutto lo Zani. La tua espressione in dialetto preferita: Schciopa! “Dio Vede e Provvede”... Speròm! Tre aggettivi per riassumere l’esperienza con le “Quattro Vie”: Dialettale, divertente, simpatica. L’ultimo spettacolo visto: De Gregori all’Alcatraz di Milano. L’ultimo spettacolo visto: Dio vede e provvede. Il tuo rapporto col Musical: Pessimo. Il tuo rapporto col Musical: Spesso faccio l’aiuto regista, l’acting coach e il tecnico audiovideo per i musical. Rapporto? Si, grazie. l’esperienza con le “Quattro Vie”: Emozionante, divertente, unica!

La Gazzetta Caino & Abele n.2  

Il periodo d'informazione della Compagnia Teatrale "Caino & Abele" dell'Oratorio di Offanengo.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you