Page 14

cadillac 11 rias. Bastavano due, e una coca light. Mamma mi disse che sarebbero tornati molto più tardi perché dovevano accompagnare una sorella a Humacao, che era lontano. Uscii sul balcone a fumare una sigaretta. Avevo imparato a fumare con un cantante cristiano che una volta aveva dato un concerto nella mia chiesa. Quando lo notai, stava facendo il cascamorto con un gruppo di giovani sorelle, con la scusa di trasmettere il Verbo. Io lo osservavo da lontano e notai che, vedendomi, aveva perso il filo del discorso. Quando poi cantò una bachata cristiana e lesse un salmo, continuò a tenermi gli occhi addosso. Finito il concerto mi salutò con un tremito nella voce. - Tu canti? - Un pochino. Mi offrì di entrare nel suo coro. Gli diedi il mio numero, ma prima parlò con i miei genitori e disse loro che stare nel coro era una bella missione, una chiamata. Il pastore era d’accordo e i miei genitori mi diedero il permesso. Andai in tour con lui un’estate intera e per tutta quell’estate fummo amanti. Mi amava in modo ossessionante. Quando si accendeva una sigaretta, ne dava una a me e da allora fumo sempre di nascosto. Era convinto che il fumo gli arrochisse la voce e che questo eccitasse le giovani sorelle. Mi diceva che quando sarebbe passato alla musica mondana, mi avrebbe portato a vivere con lui. Facevamo l’amore tutte le notti e a volte anche la mattina. Ma a un certo punto mi stancai di quella missione e tornai a casa. Mentre terminavo la mia sigaretta, passò il marito della sorella Dalia, che lavorava agli acquedotti e si era allontanato dal Vangelo. - Ti fa male – mi disse; si fermò, non prima di essersi guardato intorno. – Sei solo? - Sì. - Ti vedo sempre silenzioso e mi sorprende vederti fumare. Forse non sei tanto santarello, eh? Nella stanza di Mamma, per poter guardare dalla finestra, mi tirava per i capelli e mi possedeva, sbavando e dicendomi

12

Profile for Cadillac

Cadillac 11 [ 27 maggio 2016 ]  

Sfogliami!

Cadillac 11 [ 27 maggio 2016 ]  

Sfogliami!

Advertisement