Issuu on Google+

R.I. D2080 Seminario distrettuale sulla Fondazione TITLE Rotary Relatore Bruno Nigro Roma 16 Novembre 2013


Seminario distrettuale sulla Fondazione Rotary

FARE DEL BENE NEL MONDO ovvero

COSA SI PUO’ FARE CON LA R.F. Relatore Bruno Nigro

RC Viterbo Ciminia


OBIETTIVI

Fornire ai partecipanti una visione panoramica sulla RF e sulle sovvenzioni


• • • • • • •

VTT SOVVENZIONI GLOBALI SOVVENZIONI DISTRETTUALI SOVVENZIONI PREDEFINITE BORSE DI STUDIO PROGRAMMAZIONE RENDICONTAZIONE


DA DOVE INIZIO?


video RF ver 1.avi


COME FACCIO A: TROVARE INFORMAZIONI CHIEDERE UNA SOVVENZIONE ALLA RF


FARE DEL BENE NEL MONDO ovvero

COSA SI PUO’ FARE CON LA R.F.??


DONARE E FAR DONARE


PERCHE’ DONARE E FAR DONARE?


Un club efficiente è in grado di: • • •

Conservare e incrementare il proprio effettivo; Attuare progetti di successo che facciano fronte ai bisogni comunitari a livello locale e in altri Paesi; Sviluppare leader capaci di servire il Rotary oltre il livello di club

• Supportare la Fondazione Rotary: sia attraverso la partecipazione ai suoi programmi che attraverso contributi finanziari


La commissione di Club per la Fondazione Rotary: responsabilità •

Raggiungere gli obiettivi finanziari fissati dal club in relazione alla Fondazione per il nuovo anno • Educare i soci sulla Fondazione Rotary • Incoraggiare i soci (e i non soci) a prendere parte ai programmi della Fondazione e a sostenerli finanziariamente • Collaborare con la Commissione progetti (per verificare se le sovvenzioni della Fondazione possano essere utilizzate per progetti di servizio)


PERCHE’ CONTRIBUIRE


Per distretti pilota nel 2012-2013 e per tutti i distretti nel 2013-2014 50% di contributi nei 3 anni precedenti

a o Fin

Sovvenzioni distrettuali

FODD 0% 5 l

Sovvenzioni globali

Trasferimenti ad un altro distretto

Donazioni PolioPlus Contributi ai Centri della pace del Rotary

Riporti e trasferimenti

FODD inutilizzati riportati all’anno prossimo


Dove vanno (anche) questi soldi


Le sovvenzioni 1. Globali 2. Distrettuali 3. Predefinite


Alcune caratteristiche in breve Globali finanziano progetti e attività, a livello locale o internazionale. Necessitano di un partner internazionale. Importo minimo progetto $30.000. Il Club deve partecipare anche finanziariamente al progetto. Il Distretto può partecipare finanziariamente. Distrettuali Le sovvenzioni distrettuali finanziano progetti e attività, a livello locale o internazionale. Importo minimo progetto €5.000. Il Club deve partecipare anche finanziariamente al progetto Predefinite Progetti predisposti da RF/partners. Ogni progetto è interamente finanziato dal Fondo mondiale e dal partner strategico. Il Club non partecipa finanziariamente al progetto che viene sovvenzionato coi fondi donati alla RF.


LE SOVVENZIONI GLOBALI

• Chi le chiede : il Club • A chi le chiede: alla R.F. • Come le chiede:www.rotary.org


LE SOVVENZIONI DISTRETTUALI

• Chi le chiede : il Club • A chi le chiede: al Distretto • Come le chiede: modulo


LE SOVVENZIONI PREDEFINITE

• Chi le chiede : il Club • A chi le chiede: alla R.F • Come le chiede:www.rotary.org


Sovvenzioni predefinite •

Sono prestabilite dalla Fondazione e dai suoi partner strategici, e sono offerte come opportunità di progetti per i Rotariani. • Le sovvenzioni sono completamente finanziate dal Fondo mondiale della Fondazione e da un partner strategico. I club e distretti sponsor non sono tenuti a fornire contributi finanziari al progetto. • Le sovvenzioni predefinite possono includere borse di studio, progetti umanitari e squadre di formazione professionale. • Le sovvenzioni predefinite possono essere particolarmente interessanti per i club con risorse limitate e per club che non hanno avuto esperienze precedenti con la Fondazione.


Borse di studio

• Le borse di studio possono essere finanziate da – Sovvenzioni globali – Sovvenzioni distrettuali

Nota bene: Le borse di studio finanziate dalle sovvenzioni distrettuali sono gestite interamente dal distretto


Squadre di formazione professionale (VTT) • Gruppi di professionisti che viaggiano – Per migliorare la propria formazione – Per insegnare ai professionisti del posto una particolare conoscenza

• Rafforzare conoscenze e doti professionali


Cosa si può fare con la RF DONARE

RICEVERE Sovvenzioni Globali Sovvenzioni Distrettuali Sovvenzioni Predefinite


OBIETTIVO RAGGIUNTO ?

• Fornire ai partecipanti una visione panoramica sulla RF


GRAZIE PER L’ATTENZIONE


R.I. D2080 Seminario distrettuale sulla Fondazione Rotary ROMA 16 novembre 2013

Seminario distrettuale sulla Fondazione Rotary


Seminario distrettuale sulla Fondazione Rotary

La qualificazione dei Club per l’anno 2014-2015 . Relatore Bruno Nigro

RC Viterbo Ciminia


OBIETTIVI

• Comprendere i requisiti di qualificazione • Gestire la qualificazione del proprio club


Requisiti della qualificazione Per qualificarsi il Club deve: 1.Partecipare ad un Seminario di gestione delle sovvenzioni 2.Inviare MOU del club firmato dal presidente in carica del club e dal presidente eletto


ATTENZIONE!!

La qualificazione/MOU serve per accedere alle sovvenzioni anche distrettuali


COSA E’ IL MOU?? • Memorandum of Understanding / memorandum di intesa • Il MOU del club è un accordo vincolante tra il club e il distretto che delinea i requisiti per accedere alle sovvenzioni • Con la firma di questo documento, i rappresentanti di club si impegnano ad osservare e far osservare il MOU.


Mantenimento della qualificazione • Osservare termini del MOU di club • Nominare socio/commissione di club per gestire la qualificazione del club • Implementare in pieno le prassi di buona amministrazione per prevenire uso improprio dei fondi. Tali prassi includono la rendicontazione


Termini della qualificazione

• • • • •

Qualificazione valida per un anno Responsabilità del club per i fondi Dichiarare conflitti d’interessi Cooperare nella revisione dei conti Usare i fondi delle sovvenzioni in modo corretto


Sospensione/revoca della qualificazione

La qualificazione può essere sospesa o revocata a causa di uso improprio di fondi che include, ma non solo: frode, falso, falsificazione dell’effettivo, negligenza, rischio alla salute, benessere o sicurezza dei beneficiari; contributi non idonei, uso di fondi a fini personali, conflitto d’interessi non dichiarato, monopolizzazione di fondi della sovvenzione da parte di individui, falsificazione dei rapporti, prezzi gonfiati/esagerati, accettazione di pagamenti dai beneficiari, attività illegali, uso di fondi per scopi non idonei.


Le responsabilitĂ  dei dirigenti di club

includono anche A. Nomina di almeno un socio per implementare, gestire e mantenere la qualificazione del club; B. Assicurare che tutte le sovvenzioni della FR aderiscano ai controlli di buona amministrazione e alle migliori prassi per l’uso di sovvenzioni; C. Assicurare che tutte le persone coinvolte con la sovvenzione agiscano in modo da evitare conflitto d’interessi apparente o reale.


Che significa ÂŤimplementare il MOUÂť

???


Implementazione MOU

1. Piano finanziario scritto 2.Requisiti conto bancario 3.Rendicontazione 4.Conservazione documenti 5. Rilevazione conflitti e irregolaritĂ 


1/ Piano finanziario scritto

contiene procedure per: • Approntare serie standard di documenti contabili, tra cui libro delle entrate e uscite • Conservare le ricevute per tutte le spese • Sistema d’inventario per il controllo delle attrezzature e altri beni acquistati • Sistema controllo gestione fondi


2/ Requisiti conto bancario •

• • • •

• •

Conto bancario espressamente e chiaramente dedicato per ciascuna sovvenzione (il nome sul conto deve identificare in modo chiaro il suo uso per i fondi della sovvenzione) Essere gestibile da (minimo) due soci del Club con firma congiunta; Essere a basso interesse o non fruttifero; Qualsiasi interesse realizzato dev’essere documentato ed usato per attività idonee e approvate relative alle sovvenzioni, oppure deve essere inviato alla Fondazione. I fondi della sovvenzione non possono essere depositati in conti d’investimento, inclusi, ma non solo, fondi comuni d’investimento, certificati di deposito, buoni e titoli azionari; Gli estratti conto bancari devono essere disponibili per supportare il ricevimento e l’uso dei fondi della sovvenzione FR; Il club deve disporre di un piano scritto per gestire il caso in cui vi siano cambiamenti per i firmatari del conto.


3/Rendicontazione

• Per le sovvenzioni globali: ONLINE • Per le sovvenzioni distrettuali: MODULO In assenza di rendicontazione, il Club non può accedere a altre sovvenzioni


4/ Conservazione documenti

• Fornire accesso (RF e/o Distretto) • Conservare per un minimo di cinque anni (salvo periodi maggiori imposti dalla legge)

• Fare copie sicurezza • Ok digitalizzazione


5/ Rilevazione conflitti e irregolaritĂ  I club devono dotarsi di piano scritto per la rilevazione di conflitti e irregolaritĂ , descrivendo procedure/persone ad hoc


Conflitto d’interessi

• Reale o percepito • Per conflitto di interessi si intende una relazione tra individui attraverso cui una persona coinvolta in una sovvenzione riceva o produca un vantaggio, o percepito come causa di un vantaggio, per singoli individui, loro familiari, conoscenti, colleghi d’affari, interessi economici, o per un’organizzazione in cui tale persona sia un fiduciario, direttore o funzionario, o titolare di tornaconto economico •

Manuale della commissione distrettuale Fondazione Rotary 7.3


Conflitto d’interessi •

I conflitti d’interessi compromettono seriamente non solo i progetti in corso ma anche le donazioni future. Evitarli è nell’interesse di tutti Anche un conflitto d’interessi solo potenziale o non legato a vantaggi economici può avere ripercussioni se viene percepito come tale dal pubblico. Per questioni di trasparenza chiunque si venga a trovare in una posizione di conflitto, anche potenziale, nell’ambito di una sovvenzione è tenuto a renderla nota. La presenza di un conflitto d’interessi, attuale o percepito, non esclude automaticamente un Rotariano dalla partecipazione al programma della Fondazione. Queste situazioni saranno esaminate caso per caso


Conflitto d’interessi cosa fare

Il conflitto di interessi reale potenziale/percepibile va DICHIARATO momento della richiesta di sovvenzione

o al

Il conflitto di interessi reale o potenziale/percepibile non dichiarato va DENUNCIATO sovvenzioni2080 @ tiscali.it (gli anonimi sono cestinati)


ORA SIETE QUALIFICATI?


Requisiti della qualificazione • Partecipare ad un Seminario di gestione delle sovvenzioni • Inviare MOU del club firmato dal presidente in carica del club e dal presidente eletto !! (IL MOU VI VERRA’ INVIATO VIA EMAIL)


Obiettivi d’apprendimento

• Comprendere i requisiti della qualificazione • Gestire la qualificazione del club


GRAZIE PER L’ATTENZIONE


Seminario distrettuale sulla Fondazione Rotary

Le sovvenziooni distrettuali per l’anno 2014-2015 Relatore Bruno Nigro

RC Viterbo Ciminia


AREE DI INTERVENTO E MISSIONE DELLA R.F.


PerchĂŠ parliamo delle Aree e della Missione?

34.000 Rotary Club Decine di migliaia di progetti ogni anno Per non disperdere le energie SERVE UNA STRATEGIA GLOBALE DI INTERVENTO


A cosa VI servono PRATICAMENTE le aree di intervento e la conoscenza della Missione della RF?


A cosa VI servono PRATICAMENTE le aree di intervento e la conoscenza della Missione della RF ?

A ottenere FINANZIAMENTI per i progetti del VOSTRO CLUB Sovv. Distrettuali = Missione R.F. Sovv. Globali = Aree Intervento

Un progetto al di fuori della Missione/ aree di intervento non può ricevere finanziamenti


Aree d’intervento (servono per sovv. Globali) Pace e prevenzione/risoluzione dei conflitti Prevenzione e cura delle malattie Acqua e strutture igienico-sanitarie Salute materna e infantile Alfabetizzazione e educazione di base Sviluppo economico e comunitario


La missione della Fondazione (serve per sovv. Distrettuali)

• La Fondazione Rotary è un’associazione senza fini di lucro la cui missione consiste nell’aiutare i Rotariani a promuovere la comprensione, la buona volontà e la pace nel mondo attraverso il miglioramento della salute, il sostegno all’istruzione e l'alleviamento della povertà.


Domande sovvenzioni distrettuali D2080 Domande dal 2010/11 al 2013/14 2010/2011 n.16

2011/2012 n.26 Domande dal 2010/11 al 2013/14

2012/2013 n.27

2013/2014 n. 32 0

10

20

30

40


Sovvenzioni Distrettuali Parametri 2014 - 2015 1. 2. 3.

Il contributo economico del/dei Club partecipanti è uguale o superiore al 50% dell’importo del progetto Numero dei club partecipanti al progetto è motivo preferenziale per l’importo Regolarità contributi obbligatori a RI e Distretto

4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11.

Una sola domanda di sovvenzione per club Termine presentazione domanda - 7 aprile 2014 Usare esclusivamente il modulo predisposto dal Distretto Firma modulo presidenti 2013-2014 e 2014-2015 Consegnare il MOU firmato al Distretto Importo del progetto è uguale o superiore a €5000 Allegare copie della dichiarazione di impegno dei club aderenti e di eventuali partners I preventivi di spesa vanno allegati alla domanda

12. 13. 14. 15. 16. 17.

Sostegno dato nel tempo dal/i Club al Fondo Annuale Programmi della F.R. L’effettivo coinvolgimento dei rotariani oltre l’aspetto finanziario L’applicabilità dell’iniziativa alla missione della Fondazione Rotary La sostenibilità del progetto La valutazione delle effettive occorrenze della comunità beneficiaria La ricaduta in favore dei beneficiari


Analisi corrispondenza parametri Area ARANCIO = Requisiti formali (21 domande)


RegolaritĂ  formale delle domande

Non corrispondenti

No RF al 31/03/13

Regolari Totale "irregolari" No RF al 31/03/13

Totale "irregolari"

Non corrispondenti

Regolari 0

5

10

15

20

25


“variazioni al progetto�


OGNI E QUALSIASI VARIAZIONE DEVE ESSERE AUTORIZZATA da Distretto e/o RF


SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE                   

Il contributo economico del/dei Club partecipanti è uguale o superiore al 50% dell’importo del progetto? Il numero dei club partecipanti al progetto è indicato? Il Club ha pagato con regolarità i contributi obbligatori a RI e Distretto? Il modulo contiene una sola domanda di sovvenzione? Il termine per la presentazione della domanda è rispettato? Le istruzioni sull’uso del modulo del modulo sono rispettate? Il MOU firmato è stato consegnato al Distretto? L’importo del progetto è uguale o superiore a €5000? Il modulo è firmato dai due presidenti 201x-201y e 201y-201z? Sono allegate le copie della dichiarazione di impegno dei club aderenti e di eventuali partners? I preventivi di spesa sono allegati alla domanda? Il sostegno dato nel tempo dal/i Club al Fondo Annuale Programmi della F.R. è proporzionato alle risorse del Club? L’effettivo coinvolgimento dei rotariani oltre l’aspetto finanziario esiste ed è stato indicato nella domanda? Il progetto è coerente con la missione della Fondazione Rotary e nella domanda è stata indicata l’area di afferenza? Il progetto è sostenibile ed nella domanda è stato indicato come ciò avverrà? La valutazione delle effettive occorrenze della comunità beneficiaria è stata effettuata ed è indicata nella domanda? La ricaduta in favore dei beneficiari è misurabile e nella domanda sono indicate le modalità di misurazione? Il progetto ha già beneficiato la stessa comunità? Il progetto ha già ricevuto sovvenzioni?


Perchè insistiamo sull’amministrazione/forma? Il Distretto è soggetto a controllo sulle sovvenzioni •Verifiche standard su base regolare •Verifiche a caso e con target specifico •Investigazione delle denunce •Seminari sulla Buona amministrazione •Qualificazione


Perchè insistiamo sull’amministrazione/forma?

Se il Distretto commette o tollera irregolaritĂ  la R.F. sospende/annulla le sovvenzioni al Distretto (= ai Club del Distretto). La R.F. NON eroga sovvenzioni a tutti i Distretti (chiedere a Poddighe per dettagli 2013)


Analisi corrispondenza parametri AREA ROSSA= PARAMETRI STRATEGICI 1. Sostegno dato nel tempo dal/i Club al Fondo Annuale Programmi della F.R. 2. L’effettivo coinvolgimento dei rotariani oltre l’aspetto finanziario 3. L’applicabilità dell’iniziativa alla missione della Fondazione Rotary 4. La sostenibilità del progetto 5. La valutazione delle effettive occorrenze della comunità beneficiaria 6. La ricaduta in favore dei beneficiari (misurabilità)


Sostegno dato nel tempo dal/i Club al Fondo Annuale Programmi della F.R.

I soldi versati dai Club vanno ad alimentare il sistema SHARE, dal quale provengono i fondi destinati alle sovvenzioni distrettuali. Quindi chi ha versato viene preferito a chi non ha versato = chi difficilmente versa difficilmente riceve


Perché conviene versare a R.F.

• Un Club che versa anche solo €1.000 a R.F. può chiedere sovvenzioni distrettuali fino a €10.000 e globali fino a $200.000


L’effettivo coinvolgimento dei rotariani oltre l’aspetto finanziario -1 Partecipazione attiva di Rotariani in tutte le fasi Fase di ideazione Fase di attuazione Fase di misurazione e valutazione


L’effettivo coinvolgimento dei rotariani oltre l’aspetto finanziario - 2. Esempio di NON sovvenzione: Presentare una domanda di sovvenzione per un progetto ideato e/o attuato da altre organizzazioni


L’effettivo coinvolgimento dei rotariani oltre l’aspetto finanziario -3 10.040. Grants to Other Organizations . Making grants-in-aid to support the normal operating or program expenses of other organizations is against Foundation policy. (April 2000 Trustees Mtg., Dec. 126) 11.030.5. Cooperating Organizations A Cooperating Organization shall be defined as an entity directly involved in the implementation of a grant project, offering technical expertise and/or project coordination. Source: October 1985 Trustees Mtg., Dec. 61 11.030.5.1. Grants involving Cooperating Organizations A grant involving a Cooperating Organization must meet the following conditions: a) The Rotary sponsor(s) must clearly demonstrate that the project is initiated, controlled and conducted by the Rotary clubs or districts involved; Rotarians must participate in giving their time, resources, and personal involvement to the project … e) Grants funds will not be provided to an existing project of, or for activities primarily sponsored by, a nonRotary organization (April 2010 Trustees Mtg., Dec. 120) Fonte: Code of Policies ed. ottobre 2013


L’applicabilità dell’iniziativa alla missione della Fondazione Rotary • La Fondazione Rotary è un’associazione senza fini di lucro la cui missione consiste nell’aiutare i Rotariani a promuovere la comprensione, la buona volontà e la pace nel mondo attraverso il miglioramento della salute, il sostegno all’istruzione e l'alleviamento della povertà


La sostenibilitĂ  del progetto

Un progetto è sostenibile se i suoi risultati possono essere mantenuti autonomamente e nel tempo dalla comunità beneficiaria anche dopo l’esaurimento dei fondi.


La valutazione delle effettive occorrenze della comunità beneficiaria

Il progetto fa fronte a una effettiva necessità della comunità beneficiaria, riconosciuta come tale (anche) da quest’ultima


E’ TROPPO COMPLICATO????

Dal 2010/2011 al 2012/2013

sono state erogate

50 sovvenzioni distrettuali


La ricaduta in favore dei beneficiari (misurabilità)

La possibilità di misurare i risultati ottenuti consente ai club e ai distretti di valutare l’impatto del progetto e di basarsi sull’esperienza fatta per migliorare i progetti futuri. Le unità di misura da utilizzare devono essere scelte durante la fase di pianificazione e devono includere indicatori sia qualitativi (descrittivi) che quantitativi (numerici).


GRAZIE PER L’ATTENZIONE


Rf presentazione roma 2013 nuovo design logo copia