Issuu on Google+


MARIA ELEONORA PISU Anteprima di:

IL BUZZ MARKETING

Come Scatenare il Passaparola e Far Parlare di Sé e dei Propri Prodotti 2 Tutti i Diritti Riservati – Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook


Titolo “IL BUZZ MARKETING” Autore Maria Eleonora Pisu Editore Bruno Editore Sito internet http://www.brunoeditore.it

ATTENZIONE: questo ebook contiene i dati criptati al fine di un riconoscimento in caso di pirateria. Tutti i diritti sono riservati a norma di legge. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta con alcun mezzo senza l’autorizzazione scritta dell’Autore e dell’Editore. È espressamente vietato trasmettere ad altri il presente libro, né in formato cartaceo né elettronico, né per denaro né a titolo gratuito. Le strategie riportate in questo libro sono frutto di anni di studi e specializzazioni, quindi non è garantito il raggiungimento dei medesimi risultati di crescita personale o professionale. Il lettore si assume piena responsabilità delle proprie scelte, consapevole dei rischi connessi a qualsiasi forma di esercizio. Il libro ha esclusivamente scopo formativo e non sostituisce alcun tipo di trattamento medico o psicologico. Se sospetti o sei a conoscenza di avere dei problemi o disturbi fisici o psicologici dovrai affidarti a un appropriato trattamento medico.

3 Tutti i Diritti Riservati – Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook


Sommario

Introduzione Capitolo 1: Come definire target e messaggio Capitolo 2: Come fare Buzz Marketing su blog e forum Capitolo 3: Come fare Buzz Marketing sui social network Capitolo 4: Come fare Buzz Marketing su YouTube Capitolo 5: Come aprire un’agenzia di Buzz Marketing Conclusione

4 Tutti i Diritti Riservati – Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook


Introduzione

Cosa vi fa venire in mente la parola buzz? Il termine è onomatopeico e richiama il brusio delle api. Gli utenti e i consumatori sono come le api: si scambiano opinioni, condividono esperienze, consigliano prodotti e servizi ai propri simili generando metaforicamente un “brusio” continuo. Le aziende intenzionate ad accrescere il consenso e le vendite hanno imparato a farsi alcune domande fondamentali: come ascoltare il buzz? Come influenzarlo e guidarlo in modo da soddisfare i propri interessi commerciali? Il Buzz Marketing è una tecnica di marketing fondata sul passaparola. Una campagna di Buzz Marketing è finalizzata a generare “chiacchiericcio” intorno al prodotto che si intende promuovere, preferibilmente positivo e costruttivo. Se un tempo agenzie pubblicitarie e produttori consideravano il passaparola una

mera

conseguenza

dell’advertising

tradizionale

(volantinaggio, pubblicità in televisione, redazionali sulle riviste, marketing telefonico), oggi tante realtà imprenditoriali decidono di partire direttamente dal word of mouth (passaparola) per 5 Tutti i Diritti Riservati – Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook


suscitare interesse intorno ai loro prodotti e costringere i media tradizionali a parlarne di propria iniziativa. Ma come si attua una campagna di Buzz Marketing e quali sono gli strumenti da utilizzare? L’era digitale offre canali di comunicazione diretti con i propri clienti: raggiungere i potenziali venditori è diventato relativamente più semplice, grazie ai social network, alle email e alle opportunità offerte dalla rete. La potenza di Internet, allo stesso tempo, rende le aziende più vulnerabili e offre ai consumatori la possibilità di criticarne i prodotti e di metterne in discussione le scelte. È per questo che vendere un prodotto oggi più che mai significa assumersi una responsabilità, mettersi nelle mani di una platea di spettatori senza peli sulla lingua. Uno degli assunti del Buzz Marketing è proprio l’onestà: parlare bene di un prodotto non aiuterà a venderlo, se il prodotto è scadente e se quanto promesso non corrisponde al vero. Vedremo in questo manuale come impostare

una

campagna

di

Buzz

Marketing

partendo

dall’individuazione del target e concludendo con la misurazione dei risultati. L’ultimo capitolo sarà dedicato invece alla creazione di un business redditizio basato sul Buzz Marketing. 6 Tutti i Diritti Riservati – Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook


CAPITOLO 1: Come definire target e messaggio

Il Buzz Marketing è sostanzialmente il passaparola scatenato da una campagna di marketing non convenzionale. Il passaparola esiste da sempre, ed è semplicemente il risultato di quello che siamo: esseri umani naturalmente orientati a instaurare rapporti sociali, a manifestare la nostra opinione e a influenzare in un modo o nell’altro le scelte altrui. La rosa delle decisioni che un essere umano si trova a dover prendere nel corso della sua vita comprende in buona parte le scelte d’acquisto. Perché dovrei acquistare un certo bene o servizio anche se non ne ho la stretta necessità? E perché dovrei optare per questa marca piuttosto che per la concorrenza? Sin dai tempi del baratto la pubblicità positiva o negativa del word of mouth (passaparola) ha condizionato le scelte di vita dei consumatori. Un tempo le aziende si limitavano a bombardare i potenziali clienti con i soli messaggi unidirezionali: cartelloni sulle strade, 7 Tutti i Diritti Riservati – Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook


pagine pubblicitarie acquistate sui principali quotidiani, trenta secondi sulle principali reti televisive nazionali, segnalazioni sulle Pagine Gialle e così via. Il consumatore era relegato a un ruolo passivo: recepiva il messaggio

pubblicitario,

lo

elaborava

ed

eventualmente

acquistava il prodotto. Successivamente, con cognizione di causa, ne parlava con la propria cerchia di contatti; il feedback sul prodotto esisteva e veniva espresso, ma nella maggior parte dei casi non era dotato di particolare capillarità e si propagava solamente lungo un breve raggio d’azione. Grazie a Internet e all’evoluzione del marketing e della percezione dello stesso, il consumatore odierno è diventato parte attiva della campagna pubblicitaria. L’affermazione può apparire rischiosa ed esagerata, ma in realtà è proprio così: dietro le decisioni di un’agenzia pubblicitaria o dell’ufficio marketing di un’azienda ci sono i consumatori, quelli che un tempo partecipavano riluttanti a un questionario e che oggi pubblicano le proprie abitudini online senza che nessuno glielo chieda. Rilasciano commenti sui prodotti che acquistano, scrivono sui blog, postano i propri status su Facebook e aderiscono a gruppi e pagine fan. Costituiscono una fonte preziosissima di informazioni 8 Tutti i Diritti Riservati – Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook


sul potenziale bacino di clienti che la vostra attività andrà a fronteggiare, cercando di condizionarne le scelte d’acquisto. Ma attenzione, l’evoluzione del consumatore è ancora in atto. Così come Twitter ha cambiato in pochi anni il modo di usare il telefono cellulare, nuove tecnologie e piattaforme sociali potrebbero nascere ed esplodere da un momento all’altro, conferendo al consumatore strumenti aggiuntivi per esprimersi e alle aziende spazi vuoti da riempire e occasioni di visibilità da non lasciarsi sfuggire. I nuovi consumatori, inoltre, non solo hanno l’opportunità di “dialogare” con le aziende, ma possiedono anche le nozioni per valutare criticamente i prodotti, la loro resistenza all’uso, l’apporto tecnologico, la funzionalità, la sostenibilità ambientale e così via. Sono diventati più attenti a quello che comprano, più competenti, più selettivi e meno propensi a recepire messaggi pubblicitari passivi come quelli tradizionali. Sanno che dietro un cartellone pubblicitario c’è un’agenzia che mira a far leva sui bisogni umani e su determinati argomenti che “tirano”, quali cibo, sesso e bisogni di affermazione sociale e appartenenza. In sostanza, uno spot su RaiUno la sera della finale di Sanremo può anche essere efficace, ma se il prodotto è scadente avrà di certo vita breve. 9 Tutti i Diritti Riservati – Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook


I feedback negativi o positivi sul prodotto non ci mettono molto a rimbalzare nella rete, propagandosi come dei virus. Il web 2.0 ha amplificato la capacità di interazione, così un solo post potrebbe essere letto, commentato, consigliato, votato, condiviso; e ancora riletto, ricommentato, riconsigliato e via dicendo, in un ciclo potenzialmente infinito. Una percentuale di feedback negativi è fisiologica: ci sarà sempre qualcuno che parlerà male di voi e dei vostri prodotti, è nell’ordine delle cose. Il segreto sta nel riuscire ad arginare le reazioni negative senza perdere onestà e schiettezza. SEGRETO n. 1: il consumatore di oggi subisce sempre meno l’influenza

dei

messaggi

pubblicitari

unidirezionali,

è

competente e s’informa; è in grado di esprimere la propria opinione e di influenzare gli altri consumatori.

10 Tutti i Diritti Riservati – Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook


MARIA ELEONORA PISU Anteprima di:

IL BUZZ MARKETING

Come Scatenare il Passaparola e Far Parlare di Sé e dei Propri Prodotti 11 Tutti i Diritti Riservati – Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook


Il Buzz Marketing