Page 1

...

Assessorato AttivitĂ Culturali

che scatole Mostra

scatole decorate di

dagli artisti osimani per raccogliere fondi a favore dell’airc associazione italiana per la ricerca sul cancro


Assessorato AttivitĂ Culturali

mostra di scatole decorate dagli artisti osimani

per raccogliere fondi a favore dell’airc associazione italiana per la ricerca sul cancro

centro attivitĂ culturali san silvestro 23 ottobre - 14 novembre 2010


osimo si arricchisce di un’altra bella esperienza nella quale l’arte si mette a servizio della solidarietà. finalizzare le bellisime scatole dipinte a raccogliere fondi per l’airc associazione italiana per la ricerca sul cancro è un’iniziativa dalle profonde connotazioni solidali che ben si addice allo spirito che esprime da sempre la nostra comunità. un sentito ringraziamento a tutti gli artisti che hanno aderito all’iniziativa e in poco tempo hanno realizato delle autentiche opere d’arte. accanto a pittori affermati troviamo artisti giovanissimi, ennesima conferma di quanto sia ricca la nostra città sotto l’aspetto culturale e artistico, piena di eventi, iniziative, rassegne. chi amministra la cosa pubblica non può che rallegrarsi di ciò e, anche in periodi dificili come l’attuale, è accanto e appoggia queste esperienze nella convinzione che l’arte e la cultura sono elementi irrinunciabili per la crescita di una comunità. Stefano Simoncini sindaco di osimo


non è una mostra come le altre. È qualcosa di diverso, di molto diverso. non ci sono quadri, statute, stampe, arazzi ma solo.. scatole! scatole di legno piccole e grandi, dipinte e decorate da una dozzina tra i migliori artisti osimani. magniici pezzi unici che racchiudono dentro di sé l’estro del pittore e il suo grande cuore. abbiamo voluto raccogliere l’idea di un nostro concittadino, giuseppe marzioli, che ci ha proposto l’iniziativa dopo averne visitata una simile in toscana. ma il marzioli, che ha messo all’opera le esperte doti di falegname realizzando le scatole con le sue mani, ci ha anche suggerito di fare in modo che l’evento artistico si coniugasse ad un profondo momento di solidarietà. così è stato. le scatole, le opere d’arte messe in mostra, consentiranno una raccolta fondi a favore dell’associazione italiana per la ricerca sul cancro. l’arte contribuisce ad essere concretamente vicino a chi è meno fortunato di noi. un grazie di cuore a tutti. Achille Ginnetti assessore alle attività culturali


airc associazione italiana per la ricerca sul cancro ringrazia l’amministrazione comunale di osimo, assessorato attività culturali, per la sensibilità e l’attenzione dimostrata in occasione della mostra “che scatole”. airc, in 45 anni di attività ha distribuito un importo complessivo di oltre 584 milioni di euro per progetti di ricerca condotti in laboratori di istituti, di università e di enti ospedalieri in tutta italia e di oltre 30 milioni di euro per borse di formazione a giovani ricercatori; ha inoltre attuato un programma di divulgazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica sui progressi compiuti dalla ricerca nella prevenzione, diagnosi e terapia del cancro, principalmente attraverso la pubblicazione “fondamentale”, con il supporto di firc, e attraverso il proprio sito internet: www.airc.it.” Patrizia Baroni segretaria esecutiva airc - comitato marche


Pino Attili gli artisti osimani di

Pino Attili Rita Bardi Roberto Brazzoni Milena Cappellaccio Caterina Dal Pero Bertini Dina Del Curto Sara Gardoni Ennio Maria Gioacchini Momj Simona Pierpaoli Diego Pericoli Paola Sinigagliesi Francesca Tassi

È nato ad osimo (ancona) il 1° novembre 1947. autodidatta, si avvicina al mondo dell’arte tramite la fotograia della quale esplora le numerose possibilità grazie anche ai molti viaggi effettuati in giro per il mondo, dall’afghanistan al nepal, all’india, al marocco e alla tunisia, passando per medio oriente. È durante questi viaggi che nasce in lui, il bisogno di approfondire lo studio del colore e della forma/ igura di derivazione araba: e sono tele dai toni caldi ed assolati come i paesi che visita, di grande interesse per chi voglia avvicinarsi a culture distanti dal mondo occidentale. attili, tuttavia, è anche - e forse soprattutto - uomo della marca, regione ancora sconosciuta ai più, che esplora in lungo e in largo cogliendone aspetti inusitati, lungi dalle tinte tenui e sfumate, dall’ininito che scolora nella nebbia dell’orizzonte: sono, invece colori forti, assolati, che esistono ed appaiono a chi sa ben guardare, emozioni visive che questa regione sa elargire a piene mani 11


Rita Bardi artista un po’ per passione. una passione coltivata in da ragazzina che l’ha portata a frequentare l’istituto statale d’arte “g. cantalamessa” di macerata dove si è diplomata nel 1988 con indirizzo “decorazione pittorica”. successivamente gli eventi l’hanno allontanata da quel mondo e per circa quindici anni ha fatto esperienza lavorativa nel ramo educativo. la passione è rimasta e da qualche anno ha ripreso un percorso formativo rivolto alla lavorazione della ceramica artistica, frequentando corsi di “foggiatura e tecnologia di ceramica” presso la scuola d’arte ceramica “romano ranieri” di deruta. molto però l’appassiona anche la lavorazione del legno cerca forme e colori che la natura, anche quella apparentemente dismessa, offre.

12

Roberto Brazzoni pittore e scultore, è nato a roma nel 1954. autodidatta, predilige lo stile igurativo. Ha tenuto mostre in italia e all’estero, riscuotendo sempre critiche positive e prestigiose riconoscimenti. “nel suo racconto pittorico brazzoni intesse i moti dell’animo con le evocazioni della memoria, privilegiando un registro lirico/espressivo che esalta con poetici risvolti la realtà descritta. il suo stile rivela una sensibile capacità percettiva delle forme, della luce, del colore, e un sapiente equilibrio nel dosaggio e nell’orchestrazione delle visioni. Queste si distendono talora in scenograiche prospettive abbracciando la solare ampiezza della natura, altre volte invece ricompongono in interni ombrosi oggetti, iori, strumenti musicali minutamente descritti.”

13


Milena Cappellaccio nata ad osimo, dove vive e risiede. diplomata in maestra d’arte presso l’istituto statale d’arte di macerata; laurea in scenograia conseguita presso l’accademia di belle arti di macerata. Ha partecipato a numerose mostre in italia ed all’estero, conseguendo numerosi premi tra i quali “il pennello d’argento” centro nazionale psicograico di maser. pittrice italiana selezionata da art video new York. partecipazione a Hong Kong exibition center. collaborazione artistica con david bailey good grief subscription service - luglio 2010 manchester (regno unito).

14

Caterina Dal Pero Bertini siciliana, ha studiato a palermo conseguendo la maturità artistica e frequentando poi l’accademia di belle arti. venuta a milano ha ripreso l’attività artistica. È stata allieva per otto anni della scuola d’arte di augusto colombo, e ha frequentato per quattro anni all’accademia di brera la scuola libera del nudo diretta dal pittore cosimo sponsiello. Ha partecipato a varie mostre e a manifestazioni culturali.

15


Dina Del Curto vive e lavora ad osimo dove ha trasmesso per un lungo periodo la sua passione per l’arte ai giovani alunni della scuola media c.g. cesare. Ha studiato e si è formata artisticamente a perugia e firenze. numerose (a cominciare dal 1946) le esposizioni, collettive e individuali, in italia e all’estero, numerosi i premi, le segnalazioni, i riconoscimenti, i contributi critici sulla sua opera (olii, acrilici, acquarelli, tecnica mista). nei dipinti rivela intuito e sincerità. i toni sono luminosi, gradevoli, ritmati. alla padronanza tecnica del mezzo, unisce una spiccata sensibilità, che sulla tela si trasforma in armonia di colore. attenta osservatrice, esprime nei “suoi iori” la gioia a contatto con la natura; nei “ricordi di viaggi” le sensazioni vissute e nei paesaggi evidenzia un senso costruttivo e tendenza alla sintesi. i “bambini” invece sono messaggeri del suo mondo interiore, in cui traspare un senso di mistero e malinconia. 16

Sara Gardoni nata ad osimo, dove tutt’ora vive. dopo il diploma in “tecniche dell’abbigliamento e della moda”, ha intrapreso gli studi artistici, presso l’accademia di belle arti a macerata, dove attualmente sta studiando. durante questi anni ha partcipato a diverse mostre, collettive e personali alcune delle quali in collaborazione con il comune di osimo. la pittura e il disegno sono stati da sempre una sua grande passione, ma nel corso degli anni ha cercato di costruire l’opera partendo prima da un’idea, da un concetto. È stata sempre affascinata dalla complessa psiche umana, l’uomo in rapporto con se stesso e con il mondo che lo circonda ed è questo ciò che cerca di esprimere attraverso la pittura, ma non solo, anche il corpo nella sua isicità è soggetto di alcune sue opere. in alcune scatole realizzate ha riportato dei motivi astratti derivanti proprio da questo sua indagine nelle pieghe che il corpo e la nostra pelle creano. 17


Ennio Maria Gioacchini nato ad osimo dove attualmente vive, ha svolto la professione di docente nell’istituto magistrale di loreto e nelle scuole medie di ancona, firenze ed osimo. diplomato all’istituto d’arte e laureato in pedagogia, ha diretto, per un decennio, la scuola di ceramica dell’istituto f. baracca “di majo” di loreto. attento a tutte le forme di espressione artistica compresa la musica, poco incline alla produzione quantitativa ed alle mode di facile consumo, ha sviluppato rafinate esperienze artistiche di pittura (anche “en plein air”) con ogni genere di tecnica, di calcograia e di ceramica. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali di pittura ex tempore ed ha esposto in mostre collettive e personali in territorio nazionale. e-mail: enniomar@alice.it

18

Momj

Simona Pierpaoli

nata ad osimo nel 1967, in arte momj, simona pierpaoli si è diplomata all’istituto statale d’arte di ancona con il titolo di “maestra d’arte”, disegnatore di architettura e arredamento. apprende la tecnica dell’acquaforte e acquatina. Ha acquisito successivamente l’antica tecnica delle icone; doratura, pittura, a tempera con rosso d’uovo. artista poliedrica, scolpisce, modella, lavora la cera, esegue ritratti dal vero, cuce, restaura, salda metalli. dipinge su tela, vetro, legno, tessuto, pietra, pareti. dal 1990 ha partecipato a mostre collettive e personali sia in italia che all’estero, ricevendo apprezzamenti e riconoscimenti. nel 2006 è stato emesso in zambia un francobollo tratto da un suo dipinto per l’africa. l’arte di momj è rivolta ad una ricerca interiore, arricchita da episodi accaduti durante la sua infanzia.

19


Diego Pericoli vive e lavora ad osimo. realizza sculture in terracotta patinata ed eseguire preziose ceramiche a smalto e oro. le sue opere si articolano in una grande varietà di forme e decorazioni di fantasiose riquadrature, di iori, di fregi di originali graziose specchiere. ogni oggetto della sua creatività ha il pregio di una rafinata eleganza. Ha partecipato a numerose mostre nazionali conseguendo numerosi premi.

20

Paola Sinigagliesi paola sinigagliesi nata ad osimo nel 1975, nell’anno 2000 ha conseguito il diploma di laurea in decorazione all’accademia di belle arti di macerata. Ha partecipato a diverse collettive e performance artistiche per i comuni di osimo, castelidardo e caldarola. dal 2007 è titolare dello studio d’arte “sali d’argento” con sede in osimo via montegalluccio. oltre ad aver acquisito notevole esperienza nel campo della riproduzione d’arte, sia antica che moderna, ha nel frattempo sviluppato un suo stile personale, prediligendo oli su tela, con il quale ha incontrato un buon successo di pubblico.

21


Francesca Tassi vive e lavora ad osimo. Ha conseguito nel 2002 il diploma come operatrice di moda presso l’istituto ipsia di osimo. Ha partecipato a diverse mostre collettive organizzate nei comuni della provincia di ancona. nelle sue opere vengono rievocate atmosfere oniriche, per suscitare nello spettatore un momento di fuga dalla realtà. alla base di ogni opera c’è sempre una storia, ogni personaggio è in viaggio alla ricerca di qualcosa, alla ricerca del proprio io, queste tele sono una metafora del viaggio che tutti compiono nella vita per scoprire i propri limiti e con coraggio riuscire a superarli, così come si superano tutti gli ostacoli che si incontra durante questo cammino.

organizzazione: loredana graciotti, giuseppe marzioli foto: bruno severini graica e stampa: tipograia luce 22


pino attili rita bardi roberto brazzoni milena cappellaccio caterina dal pero bertini dina del curto sara gardoni ennio maria gioaccHini momj simona pierpaoli diego pericoli paola sinigagliesi francesca tassi

CHE SCATOLE - il catalogo  
CHE SCATOLE - il catalogo  

Catalogo della mostra di scatoline decorate da artisti osimani

Advertisement