Page 1

E N O I Z I XIII ED

S S A L G I N U D R R B A W A N er n G g i I s e S d DE i giovani Lancia


IL LABORATORIO PER IL DESIGN DI DOMANI Il Bruni Glass Design Award è un concorso biennale di progettazione di nuovi contenitori in vetro per uso alimentare, realizzato in collaborazione con le più importanti università di Design europee. Ideato da Bruni Glass per creare una sinergia tra il mondo della formazione e quello della realtà industriale, offre ai giovani studenti un’opportunità unica di mettersi alla prova, trasformando sogni e idee in progetti concreti.

3


1997 - 2015 UNA STORIA DI SUCCESSI Nel 1997 Bruni Glass decise di coinvolgere alcune università europee in una sfida a creare nuove forme di packaging, in linea con l’inizio di una nuova epoca: nacque così il “Progetto Millennio”, rivolto a studenti di Design e dedicato alla progettazione di bottiglie e vasi realizzati con la tecnologia del vetro cavo meccanico. Accolto con grande entusiasmo, il “Progetto Millennio” si è col tempo aperto a più istituti e allargato a diversi settori, fino a diventare una competizione internazionale permanente, cambiando nome nel 2013 in Bruni Glass Design Award.

Durante il concorso gli studenti sono affiancati dai docenti e dal team tecnico Bruni Glass, in modo da dover costantemente confrontare la propria creatività con le reali esigenze di produzione, sviluppando soluzioni brillanti e dinamiche. Quest’anno sono state oltre 740 le bozze di progetto presentate, ma di queste solo 20, attentamente selezionate in quattro diverse sessioni di lavoro, si contenderanno il giudizio del pubblico.


Una vetrina per i giovani

Il Bruni Glass Design Award è un workshop-concorso della durata

di 8 mesi, che trasforma le aspirazioni dei giovani designer in una prima vera opportunità di lavoro: un’esperienza altamente forma-

tiva, finanziata da Bruni Glass per la durata dell’intero percorso

didattico. Il workshop si conclude con la selezione di 20 progetti finalisti che, registrati e depositati da Bruni Glass, verranno sot-

toposti al giudizio del pubblico durante importanti manifestazioni fieristiche, per essere poi realizzati e commercializzati. Tutti i fina-

listi ricevono un compenso base per il progetto e, in aggiunta, un

compenso variabile, legato alla possibile commercializzazione del prodotto.

Scegli la forma del futuro

Bruni Glass assegna a uno dei finalisti un premio determinato dalle preferenze espresse dal pubblico. Oltre a una votazione web, riservata ad operatori del settore, quest’anno la votazione sarà libera e aperta a tutti, presso lo stand Bruni Glass nell’ambito di Expo

Milano 2015 e all’interno del Salone Internazionale Macchine per Enologia ed Imbottigliamento di Milano (SIMEI). Sarà possibile ve-

dere, toccare e giudicare i 20 modelli selezionati, insieme ai relativi progetti grafici: anche il suo voto potrà contribuire a far diventare realtà le idee dei giovani e, forse, di un grande designer di domani.

5


DARE FORMA AL VETRO: LE IDEE DEI DESIGNER DI DOMANI


Siamo orgogliosi di presentarvi, nelle prossime pagine, i risultati di un lungo lavoro. 20 finalisti, suddivisi in 4 categorie di concorso (vino, vasi, olio e aceto, distillati), selezionati in base alla creatività e alle linee di design più innovative, e i vincitori di 2 menzioni speciali: il Bruni Glass Engineering,

che rende merito alla fantasia e all’estro inventivo nel processo di ideazione e progettazione, e il Miglior Progetto Grafico, assegnato alla strategia comunicativa più convincente per una seducente presentazione del prodotto.

La freschezza di tutti i progetti è un contributo prezioso alla necessità di creare forme sempre nuove, accattivanti e funzionali, essenziali e uniche: una vivacità di idee resa possibile grazie alla partecipazione degli studenti più brillanti delle migliori università europee. E sono proprio loro,

i giovani finalisti di oggi, i veri protagonisti della XIII edizione del Bruni Glass Design Award; questi ragazzi e queste ragazze, infatti, hanno dimostrato di essere già dei veri designer, seguendo con costanza le loro intuizioni fino alla completa realizzazione del loro progetto. Dall’idea al vetro.

7


XIII EDIZIONE

Il talento dà forma al

tutti i modelli sono depositati

VINO

JULIA WILKE

MARÍA GABRIELA MUÑOZ LADD

Burg Giebichenstein

IED Madrid

Vulcano

Leaves


PEIYUN LIU

JAN WINKELS

STEFANO MORAZZONI

IUT - Université de Reims

Fachhochschule Münster

Politecnico di Milano

Forever

Blossom

Sommelier

9


XIII EDIZIONE

Il talento dà forma ai

VASI

tutti i modelli sono depositati

STEFAN NIESMANN

Taglio

Fachhochschule Münster

ENRICO LEONI

Cut

Politecnico di Milano


GIULIA COSCO

GOHEUN CHOI

MAGDALENA SABATOWSKA

Politecnico di Milano

UAL - University of the Arts London

UAL - University of the Arts London

Misurami

Lantern

Sampia

11


XIII EDIZIONE

Il talento dĂ forma a

OLIO E ACETO

JULIA WILKE

Esperienza

tutti i modelli sono depositati

Burg Giebichenstein

KASSANDRA MARTINEZ KOUTSOURAIS

Andromeda IED Madrid


JONATHAN SUHRE

CHRISTOPHER GINDERS

SERGIO D’AMATO

Fachhochschule Münster

Fachhochschule Münster

Politecnico di Milano

Bastone

Greta

Polyhedron

13


XIII EDIZIONE

Il talento dĂ forma ai

tutti i modelli sono depositati

DISTILLATI

LUKAS UNERTL

MARGARITA RAIVITCH

Burg Giebichenstein

Burg Giebichenstein

Newton

Boutil


LENA PLASCHKE

GIUSEPPE CURRÒ

RAFFAELE GALETTI

Fachhochschule Münster

Politecnico di Milano

Politecnico di Milano

Versarlo

Wave

Gentleman

15


MENZIONE SPECIALE

BRUNI GLASS ENGINEERING

KARL RAUPACH

Bruni Glass Design Award rende merito ad un progetto che, pur non essendo stato selezionato tra i finalisti per complessità ed esclusività di realizzazione, è stato comunque valutato per la grande libertà e creatività che esprime. “Frini” è stata votata dal team Bruni Glass Engineering

proprio per queste speciali caratteristiche e viene presentata al pubblico in uno spazio dedicato.

Bruni Glass Design Award si avvale dell’esperienza dello staff tecnico Bruni

Glass Engineering che da anni sintonizza e finalizza il meglio del design con le esigenze della produzione industriale.

Anche il team Bruni Glass Engineering è composto da esperti e validi collaboratori che aiutano i giovani designer a mettere a punto i loro progetti.

Frini

Burg Giebichenstein


Progetto grafico vincente della scorsa XII edizione

Il Miglior Progetto Grafico

Il Miglior Progetto Grafico è un premio speciale, istituito nel 2013,

per poter aggiungere un nuovo momento di competizione tra i giovani designer, premiando la migliore rappresentazione grafica del progetto stesso.

Questo per sottolineare ulteriormente la creatività ma anche l’im-

portanza che ricopre in ogni ambito, soprattutto nel mondo del lavoro, la capacità di presentare in modo immediatamente comprensibile, accattivante e convincente le proprie idee.

Nella XII edizione il premio speciale Miglior Progetto Grafico è

stato assegnato a “The Queen”, scelta per la sua presentazione chiara e accattivante.

Scopri di più nella sezione dedicata ai vincitori sul sito www.bruniglassdesignaward.com

17


XIII EDIZIONE: IN GIOCO 6 GRANDI UNIVERSITÀ EUROPEE Il Bruni Glass Design Award nasce come momento di incontro di due mondi che raramente riescono ad entrare in comuni-

cazione: formazione universitaria ed industria. Bruni Glass è invece riuscita a fonderli, mettendo a contatto studenti spesso

alle prime armi e tecnici del settore. Una collaborazione vincente, confermata anno dopo anno dal successo dell’iniziativa e dai progetti realizzati, spesso divenuti veri e propri prodotti commercializzabili. Partecipano infatti al concorso gli studenti degli istituti europei più rinomati nel campo delle arti e del design.

Quest’anno sono state 6 le università coinvolte nel Bruni Glass Design Award. Oltre al celebre IED di Madrid, al Politecnico

di Milano, la cui Facoltà di Design è una delle fucine di eccellenza italiane, e alla University of the Arts di Londra, nota per la sua vocazione internazionale, hanno preso parte al concorso anche l’Istituto di Tecnologia dell’Università di Reims, particolarmente rinomato per lo sviluppo di packaging innovativi, e due istituti tedeschi: l’Università di Münster, una delle più grandi università di Scienze Applicate della Germania, e l’Università di Arte e Design di Halle.


FACHHOCHSCHULE MÜNSTER UNIVERSITY OF APPLIED SCIENCES Münster, Germania

POLITECNICO DI MILANO DIPARTIMENTO DI DESIGN Milano, Italia

IED ISTITUTO EUROPEO DI DESIGN Madrid, Spagna

BURG GIEBICHENSTEIN UNIVERSITY OF ART AND DESIGN Halle, Germania

UAL UNIVERSITY OF THE ARTS LONDON Londra, Gran Bretagna

IUT UNIVERSITÉ DE REIMS Champagne - Ardenne, Francia

19


PROFESSORE STEFFEN SCHULZ

Fachhochschule Münster - University of Applied Sciences L’Università di Münster è una delle più grandi università di Scienze Applicate in Germania. Originariamente il reparto di Design era una precedente “Università delle arti e dei mestieri”, un’accademia artistica. Oggi l’incontro di un insegnamento tradizionale e uno moderno hanno contribuito a creare un’atmosfera lavorativa unica e innovativa. Il corso di studi in Design offre un percorso completo di insegnamenti attraverso i seguenti campi di lavoro: Disegno di presentazione e di esposizione, Moving picture media, Corporate identity, Design di prodotto, Design di comunicazione, Fotografia, Grafica, Illustrazione.


PROFESSORE IVAN VIDAL

IED - Istituto Europeo di Design

L’Istituto Europeo di Design ha seguito la formazione di designer in Italia, Spagna e Brasile fin dal 1966. Nel 1994, l’inaugurazione della sede di Madrid ha segnato l’inizio del processo di espansione fuori dall’Italia di IED, oltre all’instaurarsi di un dialogo incessante con una città che ha immediatamente accolto l’Istituto con grande entusiasmo. La tradizione di architettura di Ventura Rodríguez si coniuga con la modernità delle tendenze di design più innovative, seguendo un chiarissimo principio: qualità, formazione di avanguardia, un rapporto diretto con il mondo del business e una formazione umanistica che riconosce la cultura come simbolo di identità. 21


PROFESSORE DAVID SCOTHRON

UAL - University of the Arts London Il Central Saint Martins è forse il più famoso dei sette istituti londinesi di arte e design di proprietà del London Institute. Negli ultimi anni, l’istituto ha ampliato i contenuti del corso di Product Design per accrescerne la valenza formativa, da un lato potenziando i contatti con il mondo dell’industria e delle sponsorizzazioni, dall’altro aprendo un dialogo tra i dipartimenti di Fashion e Product Design. La presenza di studenti provenienti da oltre 35 diversi Paesi ha consentito di utilizzare al meglio questo mix culturale, traducendolo in uno studio approfondito di prodotti adatti al consumatore internazionale.


PROFESSORE MARIO BISSON

Politecnico di Milano - Dipartimento di Design Nel 1993 nasce al Politecnico di Milano il Corso di Laurea in Disegno Industriale, primo in Italia. Il Politecnico è da sempre un luogo di formazione all’avanguardia, punto di incontro di culture diverse che uniscono studi caratterizzati dalla creatività e dallo studio dei problemi della forma insieme a quelli tecnici, scientifici e ingegneristici. Il corso di Laurea in Disegno Industriale - da giugno 2000 Facoltà del Design - è caratterizzato dalla volontà costante di sperimentare linee di sviluppo innovative che rispondano alle reali necessità del mercato e della società contemporanea. La Facoltà del Design del Politecnico di Milano è oggi la più grande università internazionale, sia per numero di studenti sia per numero di docenti. 23


PROFESSORE PETER KUCHINKE

Burg Giebichenstein - University of Art and Design La Burg Giebichenstein - University of Art and Design Halle - deve il suo nome al castello in cui il campus originario era situato inizialmente. Nata nel 1915 come scuola d’arte e dei mestieri ispirata al principio del Werkstatt, il suo profilo si delineò come eredità del Deutscher Werkbund. Nel corso degli ultimi vent’anni del secolo scorso si è assistito ad una forte competitività tra Bauhaus a Weimar/Dessau e il Burg, maggiormente incentrato sulle attività artistiche. Di conseguenza le caratteristiche della scuola sono state: tradizione artistica, attività artistica individuale, produzione industriale su piccola scala, oltre che arte e design legato all’architettura. Dal 1958 la scuola è stata riconosciuta quale istituzione di educazione superiore. Halle si è gradualmente configurata come il centro di insegnamento del design industriale e attività di ricerca ad esso collegate nella Germania orientale. Nello stesso modo i corsi di arte applicata hanno ottenuto un riconoscimento a livello internazionale.


PROFESSORESSA ANNE-LISE DALTIN

IUT - Université de Reims L’Istituto di Tecnologia (IUT) di Reims-Châlons-Charleville è stato fondato nel 1966 e appartiene all’Università di Reims Champagne-Ardenne. Nelle sue tre sedi la scuola conta 2.600 studenti di scienze e tecnologia (D.U.T., 1° e 2° anno), 14 diplomi universitari professionali (Laurea Professionale, 3 anni, equiv. BSc) e programmi di lavoro-studio. La facoltà di Sviluppo Packaging è stata inaugurata nel 2000 e permette di conseguire una laurea biennale in Packaging (DUT GCE). Nel 2005 la facoltà ha proposto una laurea professionale in Design Industriale applicato al packaging (equiv. BSc - 3° anno) per tutti coloro che aspirano a diventare Packaging designer in grado di sviluppare nuovi imballaggi. 25


DALL’IDEA AL VETRO 2

4

5

10 6 8

1

9

7

tutti i modelli sono depositati

3

1.

TIPSY

Nomi Lewin Les Ateliers Parigi

2. BACCHIPECTUS

3. DIAMANTE

4. SLANCIO

5. MODULOR

6. 540°

7. DUE FONDOS

8. NUOVO CHIANTI

9. ASPIC

10. TURVENUJIA

11. FIORE

Stephane Froger Les Ateliers Parigi

Theresa Albert Fachhochschule Münster Münster

Maximilian Bastian Burg Giebichenstein Halle

Balz Steiger Istituto Europeo di Design Milano

Jorge De La Cruz Istituto Europeo di Design Madrid

Nadine Podewski Burg Giebichenstein Halle

Ikka Airas University of Arts Helsinki Helsinki

Christophe Chalons Les Ateliers Parigi

Otso Koski University of Arts Helsinki Helsinki

Nicola Scham Istituto Europeo di Design Milano


11

14

15

16

17 19

13

20

12

21 22

18

12. KOLO

13. TIMELESS

14. PILAR

15. ALTAIR

16. CACTI

17. CRISTALLO

18. BASSIN

19. ARC

20. BELLY BEAUTY

21. LIORA

22. BEE 2 BE

Salla Seppälä University of Art Helsinki Helsinki

Irina Hühnlein Les Ateliers Parigi

Minna Mylius University of Arts Helsinki Helsinki

Jennifer Hoose Istituto Europeo di Design Milano

Brendan Lausmann Glasgow School of Arts Glasgow

Franca Thielmann Fachhochschule Münster Münster

Karina Wendt Burg Giebichenstein Halle

Midori Yamada University of Arts Helsinki Helsinki

Dagmar Luddemann Burg Giebichenstein Halle

Jean-Marc Saleni Istituto Europeo di Design Milano

Benjamin Hein Burg Giebichenstein Halle

27


BRUNI GLASS

DESIGN AWARD

ITALIA - Milano - Verona - Torino - Terni - Siena

FRANCE - Nice - Cognac

ESPAÑA - Valencia

CANADA and USA EAST COAST - Montreal USA WEST COAST - San Francisco

www.bruniglass.com

09/2015 - Copyright Bruni Glass Spa

TUTTI I PROGETTI DELLE SCORSE EDIZIONI SONO CONSULTABILI NELLA SEZIONE VINCITORI E FINALISTI SUL SITO - www.bruniglassdesignaward.com

Bruni Glass Design Award 2015  
Bruni Glass Design Award 2015  

Brochure BGDA lingua italiana