Issuu on Google+

AUTOSCUOLA C M PI N E Studio Consulenza Automobilistica Scuola Nautica Via Aurora, 33/35 S. G. La Punta (CT) Tel. 095 751 51 19 • Cell. 340 8924504

Anno IV - n. 02 Luglio 2012

giornale d’informazione, attualità e cultura

Location CAFE DE MAR

Via Vincenzo Bellini, 39/41/43 Sant'Agata Li Battiati (CT) Tel. 095 7256785

La Ragazza

Allakatalla ASSISTENZA MULTIMARCA

Via Umberto, 43 San Giovanni La Punta (CT) Tel./Fax 095 8269980 • cell 347 3817089 • 339 7623215 www.lautofficina.com - lauto.officinasnc@tiscali.it


2

www.ballaronews.it

Luglio 2012 nire sul costo della RcAuto - continua il direttore Sorbello - ma è necessario fare di più per contenere le tariffe, specie in alcune aree del Paese. È possibile realizzare interventi che possono ridurre i costi della RcAuto del 30% circa a livello nazionale, con un range del 15%-40% nelle varie province italiane. Si deve, cioè, sanare l’anomalia assicurativa italiana. Siamo un Paese dove circolano 3,5 milioni di auto senza assicurazione, in cui 100 incidenti automobilistici provocano nel 23% dei casi danni fisici contro i 10 di Francia, Germania e Belgio e gli 11 del Regno Unito. Un Paese che viene martoriato ogni anno da 700 mila denunce per “colpo di frusta” perché è impossibile diagnosticarlo in modo strumentale (il medico si limita a scrivere nel referto

Proposta dell’ACI contro il caro assicurazioni Prezzo delle polizze giù fino al 40 per cento

Automobile Club d’Italia

D

a una maxi inchiesta (“l Libro Nero della RcAuto di Vincenzo Borgomeo) lo spunto per una proposta dell'ACI per abbattere drasticamente (fino al 40%), i prezzi delle polizze di assicurazione, dando un forte contributo alla sicurezza stradale. Una proposta che comprende 4 articoli di uno schema di progetto di legge e 4 raccomandazioni per un intervento del Governo. Il documento è stato redatto sulla scia

L’Editoriale

del decreto legge sulle liberalizzazioni con l’obiettivo di ottenere duraturi risultati. Prima di essere reso noto, è stato inviato al Presidente del Consiglio. Il dottor Carlo Sorbello, direttore dell’Automobil club di Catania, ricorda che «gli automobilisti italiani soffrono per i forti rincari di bollo, superbollo, pedaggi autostradali e caro assicurazioni. L’ACI ritiene fondamentale spezzare il circolo vizioso che traduce l’aumento dei costi dei risarcimenti e le frodi di una minoranza alle compagnie assicurative in un aumento insopportabile delle polizze auto. Il Decreto Legge sulle Liberalizzazioni ha cominciato ad interve-

“il paziente lamenta dolori al collo”). E le assicurazioni pagano, per questo, 2 miliardi di euro l'anno, pari al 15% del valore totale dei sinistri annui. Un Paese in cui si hanno a disposizione due anni per chiedere risarcimento alle assicurazioni per un sinistro e in cui chi chiede un risarcimento alle assicurazioni non ha di fatto nessun obbligo di sottoporre a perizia la vettura per la quale chiede di essere risarcito. Dati che emergono dal libro-inchiesta di Borgomeo. Chi truffa le assicurazioni - ammonisce il dr. Sorbello - truffa l’intera collettività e l’intero sistema del Paese, esattamente come fanno gli evasori fiscali. Con questo progetto di legge, l’ACI, alleviando la pressione sugli automobilisti, riconferma il suo ruolo storico».

AUTOMOBILE CLUB CATANIA

di Tiziana Campo

Italiani non rinunciano a smartphone e trucchi

C

risi alle stelle, inflazione, disoccupazione, contrazione degli acquisti, delocalizzazione all’estero delle imprese. Un quadro disastroso che raffigura un’Italia a tinte fosche. Crolla il mercato dell’auto, quello immobiliare, crolla l’abbigliamento. Duri colpi anche al settore alimentare, edile, alla ristorazione. Ma non tutto cade a picco: in tempi di magra, gli italiani tuttavia non rinunciano a Ipad, a cellulari di ultima generazione e in generale a tutti i contenuti per dispositivi mobili. Secondo una ricerca dell’Osservatorio Mobile Internet, Content & Apps della School of Managment del Politecnico di Milano, la crisi non colpisce il mercato di smartphone, tablet e loro annessi e connessi. Per la serie, “toglietemi tutto ma non il mio cellulare”, lo scorso anno la spesa per collegarsi a internet da telefonia mobile si è impennata, aumentando del 52%, per un valore che ormai tocca gli

800 milioni di euro. Ma quello che stupisce ancor di più riguarda la spesa per i contenuti degli app, che si sono incrementati niente popò di meno che del 190%. Italiani non solo hi tech, ma anche attenti alla cura di sé. Il fatturato della cosmesi, secondo il Beauty Report 2012, non conosce crisi, e nel 2011 segna un bel +4,4%, mentre lo smalto per unghie quintuplica le vendite. Crisi e rigore solo dove si vuole. E appare a tratti perverso che qualcuno rinunci a tutto, ma non alla voglia di ostentare lo smartphone di grido, magari mescolato nella borsetta inseme a trucchi e belletti. Del resto a ragione il vicepresidente del Seri (Sustainable Europe Research Institute) Joachim Spangenberg affermava che “nei Paesi ricchi il consumo consiste in persone che spendono soldi che non hanno, per comprare beni che non vogliono, per impressionare persone che non amano”.

BALLARÒ NEWS - Editore: SaperexGuidare - Giovanni Calì. Direttore Responsabile: Tiziana Campo. Direttore Editoriale: Giovanni Calì. Controllo bozze: Antonella Capizzi. Collaboratori: Simone Rausi, Laura Monteleone, Fabio Giuffrida, Serena Di Sfefano, Stefania Patanè, Carmelo Guglielmino, Giulia Calì, Giovanni Castorina, Irene Marzella. Foto della modella "Ragazza AllaKatalla Giada. Redazione: V. Fortuna, 24 Catania. Tel. 3394999393 email: giovanni.cali@saperexguidare. it -Pubblicità: Itaca Group tel. 3286925521. Grafica & Impaginazione: brunomarchese@virgilio.it. Stampa: Grafiche Cosentino - Caltagirone. Distribuzione gratuita ai soci ACI di Catania e per tutti i lettori a Catania, in tutti i Comuni dell’hinterland, nelle edicole: Ragusa M. c.so Italia, 111 (CT); Marzà Salvatore v. Bellini, 7/A S. Agata Li Battiati; Edicolè v. Roma 261, S. G. La Punta; Edicola Palestro V. v.le Europa, S. Gregorio; Edicola Pappalardo p.zza Don Diego 3 Pedara; p.zza Stesicoro (CT) presso Winplay; Free Time v. Re Martino, 8 b-c Acicastello; New & Friends, v. Provinciale 88, Acitrezza. Registrazione Tribunale Catania iscr. n°12 del 13/03/2009. Per l’edizione on line: www.ballaronews.it buona lettura.


www.ballaronews.it

Luglio 2012

3

"Un gol per la vita": successo di sport e prevenzione stradale

F

esta, sport, divertimento e impegno sociale. Questi gli ingredienti della manifestazione “Un gol per la vita”, la manifestazione svoltasi al campo sportivo di Trecastagni lo scorso 5 maggio. L'evento, organizzato da Giovanni Calì, presidente nazionale dell'Associazione SaperexGuidare - da anni impegnata in progetti di prevenzione e sicurezza stradale - ha visto la partecipazione di volti noti delle Stelle Siciliane e della Nazionale attori, tutti entusiasti di farsi portavoce di un messaggio importante come quello della sicurezza stradale. Una giornata in cui lo sport è diventato strumento per veicolare messaggi dalla fortissima rilevanza sociale. L’intento è stato, infatti, la raccolta di fondi destinati alla realizzazione di progetti su prevenzione e sicurezza stradale. «Un riscontro di pubblico e un successo che va ben oltre le mie più rosee aspettative - ha dichiarato Giovanni Calì, presidente nazionale dell'Associazione SaperexGuidare – e che fa comprendere che la gente è sempre sensibile e generosa rispetto a tematiche di forte impatto sociale come nel caso di “Un gol per la vita”».

di Tiziana Campo

trasmissione Telecolorissimi, che ha intonato prima del calcio d’inizio l’inno d’Italia, con il pubblico in piedi sugli spalti. Questi alcuni degli ingredienti che hanno insaporito la giornata. E poi il calcio giocato dai volti noti della tv e del cinema, nostrani e nazionali. Tra questi, per citarne solo alcuni: il presentatore Ruggero Sardo in porta per le Stelle Siciliane, l’attore Domenico Gennaro, Edoardo Siravo, Raimondo Todaro, Enrico Lo Verso, Sebastiano Somma, Maurizio Nicolosi, Bruno Torrisi. «Desidero ringraziare quanti hanno partecipato a questa manifestazione, decretandone il successo, tutti gli sponsors, le istituzioni, l'attore Francesco Giuffrida, uno dei dirigenti della Nazionale Attori, Giuseppe Castiglia, Ruggero Sardo noto presentatore, l’avv. Corrado Labisi che da anni supporta la nostra iniziativa. La Nazionale Attori ha sconfitto per 7 a 1 la squadra delle Stelle Siciliane, ma il risultato calcistico è stato messo in secondo piano. È stata una giornata di festa la cui eco si riverbererà nel segno della prevenzione: «I fondi raccolti saranno destinati alla realizzazione di progetti di sicurezza stradale rivolti ai ragazzi delle scuole medie – spiega Calì - colmando a Catania un preoccupante vuoto di prevenzione proprio in quella fascia d'età. Con il nuovo anno scolastico realizzeremo questo progetto a favore dei ragazzi delle scuole medie catanesi». “Un gol per la vita”, una partita in cui hanno vinto sicurezza, prevenzione stradale e divertimento.

Un clima estivo. Un pubblico caloroso e numeroso. L’estro di Giuseppe Castiglia - da anni testimonial di SaperexGuidare, che supporta l'associazione anche con “ospitate” nella sua trasmissione di successo “Allakatalla”, su Radio Studio Centrale insieme al direttore Fabio Formosa – che ha intrattenuto il pubblico sugli spalti e i giocatori in campo con la sua verve comica, spalleggiato dalla simpatia di Fabio Formosa. La sfilata dei 40 abiti – dedicati alla Sicilia, all’Etna, al mare, ma anche alla sicurezza stradale - del gruppo Maison du Cochon dell’Accademia di Belle Arti di Catania. L’esibizione del gruppo Etna Country Style che ha riscaldato l’atmosfera, riportando tutti per magia nel mondo dei cowboy. I bravissimi Cyclo P-Crew con una spettacolare esibizione di break-dance e hip hop freestyle. La bellezza e la simpatia di Ester Condorelli, vincitrice assieme a Raimondo Todaro di “Ballando con te” nell’ultima edizione della trasmissione “Ballando con le stelle”. La potente voce di Irene La Rocca, cantante della

2Jewels

Riparazione e Assistenza per orologi di tutte le marche

Via Re Martino, 188 - Acicastello (CT) - Tel. 095 7112174


4

www.ballaronews.it

Luglio 2012

Il M5S e l’ “Antipolitically correct” di Grillo di Irene Marzella

P

ersino il Presidente della Repubblica è rimasto perplesso, minimizzando, di fronte all’affermazione di un movimento nato in meno di tre anni e che (quasi) nulla ha in comune con la politica e i politici italiani degli ultimi vent’anni. Un movimento giovane e sotto molti aspetti innovativo, probabile ragione del recente boom del Movimento 5 Stelle, “un movimento di liberi cittadini per un'Italia a 5 Stelle: acqua, ambiente, trasporti, connettività, sviluppo”. E se anche di exploit non si trattasse, di fronte alle alte percentuali ottenute per la maggior parte nei comuni del nord Italia (a Genova si è superato il 14% per un totale di 16 seggi), è comunque innegabile che il movimento di Beppe Grillo abbia riscosso un successo al di là di ogni rosea previsione. Fin dalla realizzazione delle prime liste civiche nel 2008, il nascente Movimento 5 Stelle ha visto continuamente crescere il numero dei suoi simpatizzanti e sostenitori, fino ad arrivare agli ottimi risultati delle amministrative del 2012 e all’elezione a sindaco di Federico Pizzarotti, candidato a Parma, che con il suo 60,22% di consensi, ottenuto al ballottaggio contro Vincenzo Bernazzoli (membro del PD), diventa il primo appartenente del movimento di Grillo a occupare questa posizione in un capoluogo di provincia. Il M5S, inoltre, può vantare l’elezione di due sindaci nel Veneto (a Sarego e Mira, in provincia di Vicenza e Venezia rispettivamente) e uno in Emi-

lia Romagna, a Comacchio, nel Ferrarese. Risultati così importanti (e così pericolosi per partiti come la Lega che, travolta dagli scandali dei suoi leader, si è vista sottratta un considerevole numero di voti) non erano forse pienamente prevedibili, ma lo stupore generale è stato tanto grande da far credere quasi che questo exploit non fosse nemmeno così giustificato. Eppure è successo. E come? Proposte molto sostenibili a livello popolare, un leader trascinatore di folle e il contatto vivo e continuo e senza filtri con esse. Per questi motivi risulta quasi immediato accusare Grillo di demagogia. I continui attacchi al sistema politico litico e ai partiti “finiti e autoreferenziali”, le crociate contro la disinformazione delle televisioni di Stato e contro i finanziamenti pubblici ai partiti ti lo hanno sempre più

OFFICINA AUTORIZZATA

Geom. G. Pruiti

accostato al concetto più generale dell’Antipolitica, ragion per cui il M5S è particolarmente poco apprezzato dal resto del mondo politico. Questo populismo un po’ grezzo e apparentemente innocente non ha però impedito al comico di andare avanti e di accrescere il numero dei suoi seguaci (nonché degli oppositori) , anche grazie al suo programma e a una nuova forma di comunicazione: • le politiche ambientali proposte dal suo movimento; energia verde e rinnovabile, incremento della raccolta differenziata e una certa opposizione contro l’apertura di nuove discariche o inceneritori. Il M5S propone, per p esempio, la “riduzione di almeno du il 10% in cinque anni dei consumi energetici del patrimonio edilizio degli enti pubblici” o la “incentivazione della produzione d distribuita di energia distr

termica con fonti rinnovabili […] in piccoli impianti finanziati all’autoconsumo”; • la zelante attività di Grillo nel web, che ha permesso una interazione diretta e a portata di tutti, che facendosi conoscere a livello nazionale e internazionale (tanto che il Time gli consegnò un premio nel 2005 in merito al suo attivismo politico e alla sua attività di denuncia) e di diffondere le proprie idee su larga scala e in tempi molto più brevi rispetto all’utilizzo di qualsiasi altro mass media. Internet offre infatti una libertà di informazione priva di vincoli e filtri senza pari nel mondo dei mezzi di comunicazione. Non esiste niente di più potente di un blog per esprimere liberamente le proprie idee e lasciare che esse circolino senza incontrare alcun tipo di censura. L’impatto mediatico del blog da lui aperto nel 2005 (beppegrillo.it) è stato tale da renderlo nel giro di poco tempo il blog più visitato in Italia e uno dei più visualizzati al mondo. L’antipolitica di Grillo, un trampolino di lancio per il M5S e una valida alternativa ai cosiddetti “politici di professione” che appaiono sempre più lontani dalle esigenze reali di un popolo che torna ad essere “sovrano”, grazie ad esempio all’elezione diretta dei parlamentari, o a iniziative (come il V-Day) per la discussione di leggi popolari in Parlamento, e all’abolizione del quorum ai referendum, di cui il programma prevede di fare largo uso. Anche la politica può assumere una veste nuova.

SERVIZIO CARROATTREZZI

Studio di consulenza

MISTERBIANCO - Via Vesuvio, 21 - 095 39 99 07 - 095 756 00 40 • Contrada Serra (di fronte Bar Santonocito) CATANIA - Via del Caravaggio, 8 - 095 41 86 50 • CATANIA - Via Passo Gravina, 184/A - 095 22 13 57 SANTA MARIA DI LICODIA CT - Via M. L. Greco, 97 - 095 629245 www.centrorevisioneautopruiti.com • centroautosas@tiscali.it


www.ballaronews.it

Luglio 2012

Medicine Alternative Dott. Domenico Dell’Aria

Rubrica informativa che tende a fare luce sulle medicine alternative e a dare qualche indicazione sulle terapie naturali.

I rimedi per un corretto funzionamento intestinale

C

on l’espressione disbiosi intestinale si usa definire uno stato di cattiva funzionalità intestinale, alla base di moltissime manifestazioni cliniche: dalle coliche infantili dei tre mesi (dovuta spesso al latte vaccino), alla celiachia e al morbo di Crohn, passando attraverso eczemi, asma, riniti, cefalee, orticarie, cistiti , diarree, colon irritabile, candidosi, allergie, intolleranze alimentari ecc. Cercherò di essere più chiaro: se ci fermiamo solo un attimo a riflettere e consideriamo che siamo costituiti da energia e molecole, che introduciamo dall’esterno, va da sé che più sani e naturali sono l’aria che respiriamo e i cibi che ingeriamo, più noi saremo sani. L’eubiosi, ossia il corretto funzionamento intestinale (l’intestino è definito il secondo cervello), permette in condizioni normali che tutto quello che ingeriamo venga non solo opportunamente digerito e assimilato ma soprattutto riconosciuto. Il malt (sigla per sistema linfatico associato alle mucose) riconosce come self o nonself le molecole (cioè i cibi), cioè decide se innescare una reazione infiammatoria più o meno intensa (indigestione, coliti, intolleranze, allergie ecc.) Un ruolo fondamentale al corretto funzionamento del malt è quello dei batteri saprofiti, comunemente riconosciuti come flora batterica intestinale. Terapie antibiotiche (soprattutto), farmaci, alimentazioni squilibrate, infezioni, tossine ecc. sono alla base dell’alterazione della fisiologica simbiosi, cui consegue proliferazione di batteri putrefattivi non fisiologici o ancora peggio ente-

romicosi (candidosi segno di peggioramento della disbiosi); da qui il passo è breve per innescare una catena di reazioni che portano ad alterazione della mucosa intestinale sino alla fenestratura della stessa, lucky gut syndrome (sindrome dell’intestino permeabile). Da non trascurare l’importanza del ph: se questo per motivi patologici vira verso l’acidità, si altera l’ambiente dei batteri saprofiti (buoni) i quali perderanno la loro capacità di digestione, di difesa e d’immunomodulazione. Per correggere la disbiosi e ottenere quindi il ripristino dell’eubiosi i passi da fare sono i seguenti: • controllo del ph (esame delle urine con cartine al tornasole) • buone norme igienico alimentari • riduzione della carica dei patogeni (anaerobi-amebe-funghi-lamblia), con opportuni antibiotici o antifungini, avvalendosi di sostanze come il perossido di magnesio che, sprigionando ossigeno, contrasta gli anaerobi e con l’effetto lassativo induce una “ripulitura dell’intestino” • ripristino della fisiologica flora batterica.

CENTRAL CAR

Via Aurora, 21/A - S. G. La Punta (CT) Via Duca d’Aosta, ang. Via Potenza - S. G. La Punta (CT)

s.r.l.

di Alfio Alì

Telefono 095 7924002 • 095 7412982

5

Criteri principali dei fermenti lattici: • dovrebbero provenire da ceppi umani • essere vivi • qualitativamente in grado di resistere all’azione di acidi gastrici e sali biliari. La scelta di buoni fermenti diventa molto difficile, data la moltitudine di prodotti offerti dal mercato, per cui sono importanti alcuni criteri di scelta: • data di produzione recente e mantenimento in frigo poiché il tempo di permanenza in vita dei fermenti è molto basso soprattutto a temperatura ambiente • presenza di fructooligosaccaridi (fos ) che agiscono da pre-biotici promuovendo sia la sopravvivenza che l’attecchimento dei fermenti • presenza di inulina, fibra vegetale (ortaggi) con azione depurativa (funzione spazzino). I Fermenti sono batteri a tutti gli effetti che devono colonizzare l’intestino, resistendo e moltiplicandosi. Ciò comporta, a mio avviso che i tempi di assunzione normalmente prescritti (7-10 giorni) sono del tutto inefficaci per la risoluzione di patologie particolarmente impegnative. Occorrono infatti almeno 60 giorni o, ancora meglio, tre cicli da tre settimane ognuno con interruzione di 10 giorni. Ogni tratto dell’intestino ospita un particolare ceppo di flora batterica ed ognuno con la sua prerogativa: • Lactobacilli tra cui bulgaricus (latte e formaggi), acidofilus (importante per la flora vaginale), rhamnosus, fermentum, reteri ecc. • Bifidobatteri moto sensibili a penicilline e macrolidi, il più rappresentato il bifidum. • Eubatteri germi molto importanti per la produzione di acidi metabolici. In ultimo sottolineo l’importanza ed efficacia dello yogurt che è prodotto dalla fermentazione del latte ad opera soprattutto di Bulgaricus e Streptococcus Thermophilus, con produzione di acido lattico, adatto quindi a chi non tollera il latte, favorisce lo sviluppo della flora. È sempre consigliabile naturale, un po’ acido e meglio ancora fatto a casa con la yogurtiera.

VENDITA AUTO & MOTO ASSISTENZA NUOVE E USATE REVISIONE DIRETTA

Cellulare 340 1514644 • 336 6551855

Vendita Moto Via Garibaldi, 119 • Viagrande (CT)


6

www.ballaronews.it

Luglio 2012

Raffaele Lombardo si dimetterà il 28 Luglio È caccia al nuovo Presidente di Fabio Giuff rida

I

l Presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo ha deciso che si dimetterà il 28 Luglio. Si andrà a votare a fine Ottobre. Lombardo non si presenterà più alle elezioni, anzi ha dichiarato di voler coltivare soltanto il suo orticello e quindi di scomparire una volta per tutte, essendo stato travolto

negli ultimi mesi da un ciclone giudiziario, dopo l’accusa di concorso esterno in associazione di stampo mafioso nell’ambito dell’inchiesta Iblis. Un colpo basso per Lombardo che alle amministrative ha comunque tenuto, ma senza fare il botto: ad esempio a Paternò ha avuto la meglio Mauro Mangano del Pd su Antonino Naso del Mpa. La musica sta cambiando, gli elettori si stanno spostando, in cerca di una politica di fatti più che di parole, lontana

Movimento della Coscienza Popolare Siciliana A cura dell'Ufficio stampa

I

ncontro del direttivo del Movimento della Coscienza Popolare Siciliana, partito socio culturale presieduto dall’avv. Corrado Labisi, che mira a far nascere in Sicilia una nuova politica tesa alla tutela degli interessi di giovani, disoccupati, pensionati, piccoli e medi imprenditori, commercianti, agricoltori, vessati negli ultimi anni da una classe dirigente concentrata solo sui propri interessi. Con il popolo o contro il popolo, con la Sicilia o contro

la Sicilia, non ci sono alternative, sostiene il partito che riunisce uomini e donne aldilà di ogni ideologia politica, per rivendicare con forza la dignità dei siciliani e della Sicilia. Alla tavola rotonda hanno partecipato l’intero quadro dirigenziale del Movimento, tutti i segretari provinciali, e i coordinatori regionali dei movimenti sicilianisti aderenti al programma del partito. Durante la riunione il Presidente del Movimento della Coscienza Popolare Siciliana ha reso nota la sua volontà a non candidarsi per le elezioni regionali del 2012, dichiarando invece di voler solo presiedere il Mo-

Comune di San G. La Punta

Centro Commerciale Naturale Puntese Piazza Raddusa n. 9 95037 San Giovanni La Punta (CT) Tel/Fax 095-7415870

dalle logiche di partito e più vicina alla gente comune, una politica soprattutto che sia fatta da onesti cittadini e non da “indagati” di professione. In queste ultime settimane è già corsa al prossimo Presidente della Regione siciliana. C’è pure il Movimento dei Forconi che lancia appelli dalla sua pagina ufficiale su Facebook, dove annuncia la ricerca di candidati onesti, con l’obiettivo di rilanciare la Sicilia attraverso l’indipendenza economica dell’isola, la lotta agli sprechi all’interno delle istituzioni, oltre che il (tanto atteso) calo del costo del carburante. Grande apertura nei confronti del Movimento Cinque Stelle che anche in Sicilia pian piano sta emergendo. Chi vincerà? vimento per denunciare fatti e misfatti che in questi anni hanno creato povertà e miseria in Sicilia. Oltre ad una dettagliata programmazione in vista della campagna elettorale, nel corso dell’assemblea è stato messo in opera un rimpasto delle figure dirigenziali.

Regione Siciliana

Provincia Regionale di Catania

Unione Europea

Il Centro Commerciale Naturale di San Giovanni La Punta è un modello di aggregazione di negozi e attività di vicinato che mira al rilancio della immagine del Territorio. L’obiettivo principale è quello di fare del Centro Storico un polo di attrazione che offra al Consumatore, qualità e servizi con competenza e cortesia. Il Presidente Salvatore Coco

Concessionario

Vendita Minicar Nuovo e Usato Ricambi Meccanica Carrozzeria Accessori Viale Europa, 5/A - San Gregorio (CT) • Tel. 095 721 26 24 • www.centrominicar.net • e mail: centrominicar@virgilio.it


www.ballaronews.it

Luglio 2012

7

Le “facce” di Bruno Torrisi: attore, regista, marzialista, papà di Tiziana Campo

«N

on pensavo di fare l’attore, avevo già un mio lavoro. Volevo fare il floricultore e con molto coraggio a vent’anni misi su una cooperativa con alcuni miei amici. Ma in quel periodo ebbi modo di partecipare, un po’ per gioco un po’ per curiosità, ad un corso di teatro che si teneva nel mio paese d’origine, Giarre. Ero scarsissimo ma non m’importava più di tanto. Quando l’insegnante, scherzando, mi disse che non avrei potuto mai fare l’attore, scattò in me l’idea di provare a farle uno scherzo: feci domanda per partecipare alla selezione della scuola del Teatro Stabile di Catania, dove la mia insegnante diceva di lavorare. Volevo che mi vedesse lì sul palco durante il provino, mi sarei divertito a vedere la sua reazione. Non ero mai stato prima di quel giorno su un palcoscenico, fatto sta che mi presero. Sulle prime non volevo accettare, ma mio padre sul letto di morte mi strappò la promessa che avrei almeno provato a frequentare seriamente. E nel 1987 conseguii il diploma». Questo racconto è di Bruno Torrisi, attore nato un po’ per caso e affermatosi come grande talento. Principalmente attore di teatro, negli ultimi anni ha avuto modo di passare alla pellicola. Un lungo curriculum: «Uno dei miei primi lavori fu nel “Commissario Montalbano” nella puntata “La forma dell’acqua”; poi un ruolo con Tornatore ne “L’uomo delle stelle” e poi di nuovo tanto teatro. Facevo provini per il cinema, per la televisione, ma nessuno più mi prendeva – racconta Bruno - qualche anno fa ho fatto crescere i baffi e di colpo ho superato qualche provino, riuscendo pure a trovare un’agenzia. A poco a poco sono riuscito a prendere parte a varie produzioni come “Caso di coscienza 4 “ nei panni del procuratore Trapani, ne “Il capo dei capi” nel ruolo di Ninni Cassarà, in “Squadra antimafia” dove da 4 anni sono il questore Licata. Da poco ho nuovamente incontrato Luca Zingaretti nel film tv “I 57 giorni”, dove ho interpretato Vittorio Aliquò. Quest’anno ho avuto anche la fortuna di partecipare al film di Marco Tullio

Giordana “Romanzo di una strage”, nel ruolo di Pio Alferano, lavoro che mi ha dato parecchia soddisfazione». Hai recitato in molti film di mafia. Per un siciliano è un po’ una conditio sine qua non per emergere recitare in questo genere di film? «Assolutamente no. Conosco tanti attori siciliani che sono diventati famosi anche per film di altro genere. È anche vero che in film ambientati in Sicilia è spesso preferibile utilizzare attori siciliani, lo stesso vale per il lunghissimo filone di film in romanesco. Non è l’argomento mafia che impone attori siciliani ma è l’ambientazione». A cosa stai lavorando? «Sono momentaneamente fermo in attesa di riprendere ad agosto con Squadra antimafia 5». Progetti in cantiere? «Molti progetti personali nel cassetto, ma purtroppo credo proprio che per il momento ci resteranno. Speriamo che la crisi si risolva presto, stiamo soffrendo tutti per la mancanza di progettazione: non produci perché non sai se venderai e allora preferisci stare fermo. Non può continuare così». Teatro, cinema, televisione: quale preferisci? «Senza dubbio, per una questione di gusto nel farlo, al primo posto metterei il teatro; poi il cinema che, oltre al piacere di farlo, dà anche qualche euro in più; e poi la televisione, anche se alla fine affronti sempre tutti e tre con la stessa identica passione». Il cinema italiano è... «Come il teatro….quasi morto. Raramente danno segni di guarigione ma ormai il malessere è cronico. Le responsabilità sono tante, per questo la situazione è grave. Negli ultimi 20 anni l’interesse del pubblico si è via via spostato, avvicinandosi sempre di più alla poltrona di casa immancabilmente diretta verso quell’elettrodomestico chiamato tv. È così anche per la musica e le arti in genere, si preferisce ascoltare o vedere le cose tramite elettrodomestico che dal vivo, è sparita la curiosità. Così l’arte, le notizie, il sesso, l’amicizia, la natura sono diventate virtuali. Un giorno for-

se ci sveglieremo e, accorgendoci di aver sprecato la maggior parte della vita a sognarla, sarà molto doloroso». Ti sei cimentato anche nella regia. Cosa ti ha regalato quell'esperienza? «Tanto divertimento, proprio perché non è il mio mestiere e quindi non lo vivo con l’ansia da prestazione». Hai un diploma di Arti Marziali e discipline cinesi. Come ti aiutano nel tuo lavoro? «Le arti sono tutte delle discipline, marziali o pittoriche, musicali o teatrali, ecc. Disciplinarsi con altre forme d’arte è sempre utile per un artista. Arte è tutto quello che produce bellezza e la bellezza impone una disciplina delle forme e delle armonie. La disciplina è fatica, l’arte è fatica, vivere è un’arte faticosa». È più complicato fare il papà o l'attore? «Non lo so! Fare il papà può sembrare più facile semplicemente perché è nella natura delle cose: non si studia per diventare papà, è una condizione irreversibile, si è genitori fino alla fine. Il mondo si divide in due parti chi ha figli e chi non ne ha e spesso hai poco margine di scelta: a volte vuoi dei figli e Dio non te ne dà; a volte non ne vuoi ed ecco che lei rimane incinta. Io ho scelto di fare l’attore, ho studiato e faticato duramente per questo. Ho scelto di essere padre e sono stato fortunato, ma quanta responsabilità nel diventare papà, talmente tanta che non c’è mestiere più difficile e più bello».

Emozioni e Natura

Milo (CT) www.parcoavventuraetna.it


8

www.ballaronews.it

Luglio 2012

La Ragazza Allakatalla Per il Look di Giada: abiti, gioielli, location per

Carmelita Cordaro gioielleria leBebĂŠ gioia inattesa P.zza Padre G. Allegra, 7/8 - San Giovanni La Punta (CT) Tel. 095 741 52 57 cordarogioielli@tiscali.it


Luglio 2012

www.ballaronews.it

9

il servizio fotografico, trucco e acconciature di...

CORRADO PARRUCCHIERI Via della Regione, 226 ( a 100 mt dalla Vodafone) San Giovanni La Punta (CT) - Tel. 095 7410123 corrado.salerno@gmail.com


10 www.ballaronews.it

Luglio 2012

Sale in Italia il numero dei “malati d’azzardo”: i dati nazionali del 2011 parlano di 79 miliardi di euro spesi (contro i 61 del 2010 e i 54 del 2009), di cui 10 per l’acquisto di gratta e vinci. Un preoccupante 2,5% di italiani spende tra i 150 e i 300 euro a settimana per il gioco d’azzardo e l’1,7% si dissangua buttando al vento oltre 1200 euro al mese. Tutto è studiato a tavolino per istigare la gente a tentare la fortuna: nel 56% dei casi i numeri grattati sono vicini a quelli vincenti, in alcuni casi si distanziano di una sola unità, facen-

do scattare un senso di “vittoria imminente” che induce a comprare ancora un altro biglietto. Nello stesso senso pure gli slogan subdoli da lavaggio del cervello: “vincere è facile” o “vinci per la vita”. Ma le probabilità di vincita sono bassissime: ad esempio, si dice che il “Miliardario” abbia una probabilità di vittoria pari a 1 su 6 milioni, che è come dire si fa prima a trovare una mosca bianca che non a vincere. Il gioco d’azzardo è diventato una piaga sociale dai mille tentacoli, una vera e propria malattia, definita dall’Organiz-

zazione Mondiale della Sanità “ludopatia”: due giocatori su cento ne soffrono, ossia 800mila italiani. Italiani azzardosi, più di qualsiasi altro europeo, al punto tale che il Belpaese si colloca al terzo posto tra i paesi che giocano di più al mondo: si spendono ben 1260 euro a testa, neonati compresi, per sfidare la sorte. Giochi che fanno leva sulla disperazione della gente, sul senso di sfiducia e incertezza verso il futuro. E i portafogli si svuotano. E il senso di frustrazione cresce. Mentre le casse dello Stato si rimpinguano con soldi piovuti dal cielo Macchinette mangiasoldi ed estrazioni a raffica che fanno levitare il numero dei ludopati. Ma allo Stato poco importa, così piuttosto che mettere in atto strategie per rallentare il diffondersi di questa piaga, investe in pubblicità subdole, che istigano sempre più al gioco. Il vile denaro giustifica i mezzi, quali che siano, salvo poi mondarsi la coscienza con quell’ipocrita frase finale “gioca il giusto”.

Cafe De Mar: un lounge di cultura, musica e sapori

per condire i piatti tipici della sicilianità, fusi insieme in un potpourri di sensazioni. E proprio per questo mix, al Cafe de Mar l’enogastronomia viene vissuta non solo come momento per allietare il palato, ma come modo per risvegliare i sensi. Tutto il giorno, tutti i giorni, fin dalla colazione, granite e gelati artigianali vengono insaporiti da mostre fotografiche, pittoriche, arte, cultura, musica live in acustico. Una location originale in cui anche il mobilio parla della nostra Sicilia. Piccole opere d’arte che impreziosiscono il locale: sedie in cotto, arredi in pietra lavica o creati con elementi che del Mediterraneo sono figli. Un lounge

bar rivisitato, con un’isola greca, mediterranea, animata da artisti che orbitano in ambito nazionale e internazionale, riuniti sotto il nome “Cose tinte”. Dall’english breakfast al fusion food, passando da piatti di enogastronomia italiana e da pietanze nostrane, stendardo della sicilianità. La granita non è solo granita, è granita insaporita da un pizzico di cultura, è granita artistica, musicale. Al Cafe de Mar il gusto si compenetra con cultura, arte e le tradizioni culinarie e culturali (sia sicule che nazionali) vanno di pari passo e vengono arricchite da un tocco d’internazionalità.

“Gratta e perdi”e macchinette mangiasoldi. In Italia sempre più ludopati di Tiziana Campo

L

otterie, gratta e vinci per tutte le salse, slot machine - oltre 400 mila sparse su tutto il territorio nazionale, una ogni 150 abitanti - video pocker. Giochi alla portata di tutti, che possono diventare più insidiosi di un cancro, la nuova pandemia. Un passatempo che può sfuggire al controllo, divenendo compulsivo.

di Tiziana Campo

U

n lounge bar a 360 gradi, contraddistinto da ricercatezza ma soprattutto da una forte volontà d’innovazione. È il Cafe de Mar, ad Acitrezza, via Lungomare Ciclopi 119, che con un’accurata opera di restyling ha assunto un nuovo originale aspetto di open space sul mare. «Insieme a Con-

cetto Scardaci, ideatore e creatore del concept e del progetto, abbiamo dato un nuovo volto al locale, rendendolo una sorta di loft all’aperto dove si mescolano tradizione enogastronomica della nostra terra con fermento culturale, il tutto immerso nella splendida cornice dei faraglioni», così il direttore del locale, Dario Scardaci. Arte, cultura, musica: ingredienti


www.ballaronews.it11

Luglio 2012

Gli errori più frequenti degli agenti della riscossione L’avv. Campo chiarisce gli strumenti di tutela contro Serit, Equitalia e affini

N

on sempre i vari Agenti della Riscossine (Equitalia, Serit, ecc.) operano nel rispetto delle regole. I casi di atti illegittimi sono all’ordine del giorno. Moltissimi sono gli incarichi per contestare crediti erariali risalenti senza che siano mai intervenuti atti interruttivi della prescrizione; intimazioni di pagamento ove vengono applicate maggiorazioni non comprensibili o non consentite; cartelle recanti sanzioni amministrative e/o avvisi di accertamento mai notificati al contribuente. C’è M.P. che si è visto recapitare a casa una cartella con una richiesta di oltre 800 euro da sborsare, per il mancato pagamento del bollo del 2002 e di una contravvenzione del 2004. C’è B.L. che, nello stesso giorno, ha ricevuto tre cartelle (per un totale di oltre 700 euro) per contravvenzioni del 1999, del 2000 e del 2002. C’è, poi, chi scopre che la propria casa è ipotecata o che la propria auto è sottoposta a fermo amministrativo, in conseguenza di un atto illegittimo o di un errore di Equitalia. Cosa fare dunque per difendersi? In quali casi ci troviamo di fronte a veri abusi da contrastare? In generale, la cartella esattoriale può essere contestata per: • Vizio di forma: quando nella cartella manca uno degli elementi necessari (ad esempio quando c’è un errore di persona, o un errore di calcolo, quando non è indicato il responsabile del procedimento, assenza di motivazione, mancata indicazione degli estremi dell’atto di accertamento); • Mancata o irregolare notificazione di precedenti avvisi di accertamento: la cartella esattoriale deve essere preceduta dalla notifica del verbale di accertamento (l’atto con il quale l’Amministrazione rende noto al contribuente l’obbligo di pagare una determinata somma); • Prescrizione: la cartella può essere contestata se è stata notificata oltre i termini di prescrizione previsti dalla legge.

Avv. Daniele Campo avv.danielecampo@gmail.com 3495464030 A questo fine, si ricorda che il termine di prescrizione:  è di cinque anni dalla data dell'infrazione per le contravvenzioni al codice della strada, le sanzioni amministrative in genere, i tributi locali (Ici, Tarsu, Tosap, Imposta comunale sulla pubblicità e diritto pubbliche affissioni);  è, in pratica, di quattro anni (perché cade alla fine del terzo anno successivo a quello in cui doveva avvenire il versamento) per il bollo auto;  è di 10 anni dalla scadenza per il canone Rai. • Errore nella notifica (avvio a mezzo posta): la cartella non può essere notificata per raccomandata ma solo tramite intermediari o soggetti specifici, le cartelle inviate per posta sono nulle.

Farmacia

Maria Ausiliatrice

Una volta accertata l’irregolarità si può presentare il ricorso. Il ricorso va presentato: • alla Commissione tributaria provinciale entro 60 giorni (se si tratta di imposte sui redditi, imposta di registro, ipotecaria e catastale, imposta sulle successioni o donazioni, tasse automobilistiche, canone rai, tributi locali); • al Giudice del lavoro entro 40 giorni (se si tratta di contributi previdenziali); • al Giudice di Pace entro 30 giorni (se si tratta di sanzioni amministrative). È importante sottolineare che l’impugnazione non sospende l’esecuzione della cartella esattoriale. Per concludere, è bene riassumere le cause di invalidità dell'iscrizione ipotecaria: • Debito erariale inferiore a 8.000 euro; • Debito erariale inferiore a 20.000,00 euro, nel caso in cui l’iscrizione abbia ad oggetto l’abitazione principale; • Omessa notifica dell’intimazione di pagamento • Omessa comunicazione dell’iscrizione ipotecaria.

non solo arte in ferro

 Carpenteria metallica  Ferro battuto  Ringhiere e Scale  Porte e Finestre blindate  Acciaio Inox  Cancelli Automatici  Casseforti  Riparazioni saracinesche

Dott. Giuseppe Martinico

Cosmetica • Erboristeria • Prodotti per Celiaci Corso Ara di Giove, 68 Pedara (CT)

Via Domenico Gagini, 6 Cannizzaro - Aci Castello (CT) info: 349 0673358 e-mail: bonaccorsimario83@virgilio.it


12 www.ballaronews.it

Luglio 2012

Windsurf: sinergia tra uomo e mare Corsi estivi in aumento. I consigli dell’istruttore Marco Prestianni di Tiziana Campo

Marco Prestianni in fase di planata con il windsurf

C

avalcare le onde con il vento nelle mani, stringendo il boma e volando leggeri su tavole che planano sul mare, questa la sensazione che prova chi pratica il windsurf, uno sport che può essere tanto spettacolare quanto rilassante. Si può veleggiare con poco vento o planare assecondando le raffiche. È uno sport, per così dire, di nicchia, ma assolutamente alla portata di tutti, che si può praticare anche in maniera rilassata Consente di conciliare sole, relax, mare, attività fisica e divertimento. Ma il windsurf non va mai improvvisato: «Capire le nozioni base, le tecniche, le manovre, sotto la guida di istruttori, è imprescindi-

bile per poter essere padroni di vento e attrezzatura, senza lasciarsi trascinare. Un corso dunque è il passo fondamentale per approcciarsi a questa disciplina», puntualizza l’istruttore Marco Prestianni che tiene corsi di windsurf con la sua associazione sportiva “360 action”, presso il lido “Ex Arca Enel” alla plaia, v.le Kennedy 61, Catania. «È uno sport completo che impegna muscoli e cervello e che, grazie alle nuove attrezzature pratiche, leggere e maneggevoli, è semplicissimo ed è praticato dai 6 anni in su, senza alcun limite d’età. Non è solo uno sport maschile – continua Marco – sono molte le ragazze che fanno corsi di windsurf così come molti bambini e bambine, nonché persone più avanti con gli anni. Ogni anno sono in aumento le persone che scelgono di frequentare un corso estivo di windsurf - spiega - per vivere il mare recuperandone la dimensione naturale. Catania è una città potenzialmente adatta a far decollare questo come gli altri sport d'acqua: abbiamo una situazione meteo-climatica ideale per gran parte dell'anno e delle condizioni marine che con-

Pneumatici curati uguale sicurezza dell’auto

G

omme curate e controllate sono sinonimo di sicurezza dell’utente, di minori consumi di carburante, di buona frenata e di efficienza dell’auto. «Gli pneumatici vanno sostituiti con regolarità, in quanto l’invecchiamento della gomma ne causa la cristallizzazione, fenomeno molto frequente per il quale lo pneumatico sul bagnato tende a scivolare. C’è chi tiene le stesse gomme montate sulla propria auto per 10 anni, ma occorre avvisare che l’invecchiamento avviene prima: ogni 3-4 anni in linea di massima occorre sostituire le gomme e comunque valutando sempre l’utilizzo della vettura». Questi i preziosi consigli, da qualcuno disattesi, di Salvatore Salanitri, “figlio d’arte” nel settore degli pneumatici. «Operiamo nell’ambito occupandoci di gomme da

di Tiziana Campo movimento agricoltura, passando per le auto, fino alla ruota della cariola. La mia famiglia opera nel settore da anni e io rappresento la terza generazione. Questa è una passione oltreché un lavoro», puntualizza il titolare di Salanitri Gomme ad Acireale in via Terme 153, un’azienda familiare che con impegno e professionalità riesce a superare anche i momenti di crisi. «Quanto alla tipologia di pneumatici montati su un’auto – continua - la legge permette di cambiare le gomme a due a due purché abbiano misura uguale, stesso codice di velocità e sia rispettato l’indice di carico previsto nel libretto di circolazione. È tuttavia innegabile che montare su un’auto 4 gomme dello stesso tipo,

L'istruttore Marco Prestianni durante una lezione teorica del corso di windsurf

sentono, a chi si approccia per la prima volta a questi sport, di imparare agevolmente. Manca però una vera cultura del mare: molti vanno in spiaggia solo per la tintarella, ignorando quanto divertente potrebbe essere, invece, trascorrere una giornata in modo dinamico. Basta solo un costume e buona volontà». Non resta, allora, che provare. PER INFORMAZIONI

347 6341500

action360@yahoo.it

Windsurfschool Tre E Sessanta

Action 360

marca e modello ne incrementi le prestazioni». Essenziale è la manutenzione delle gomme: «Come tutto, se si prestano alcune accortezze, gli pneumatici durano di più. Ad ogni controllo, rilasciamo al cliente copia dei lavori effettuati e un promemoria per la successiva inversione delle gomme. Attenzionarle nella giusta maniera significa avere maggior assetto, evitare giochi o problemi meccanici e avere una conservazione più uniforme dello pneumatico che può così durare dai 40mila ai 60 mila km. Fondamentale inoltre controllare la pressione degli pneumatici con una frequenza che va dai 20 giorni al mese. A breve – continua Salanitri – per incrementare la sicurezza della vettura, tutte le auto, e non solo quelle di alta gamma come accade ora, dovranno avere un sensore di monitariggio della pressione dello pneumatico, così da avvisare in caso di ruota sgonfia o forata».

VENDITA ASSISTENZA PNEUMATICI Acireale (CT) Via delle Terme, 153/159 • Tel./Fax 095 60 62 97 www.salanitrigomme.it • info@salanitrigomme.it


www.ballaronews.it13

Luglio 2012

Bandiere nere contro i “pirati” Legambiente denuncia gli sciacalli del mare di Serena Di Stefano

«I

pirati del mare non sono solo delle pittoresche suggestioni dei libri di storia», a dichiararlo è Stefano Ciafani, vice presidente nazionale di Legambiente. Non si tratta di di filibustieri con gambe di legno e pappagalli loquaci, ma di signori in giacca e cravatta comodamente adagiati sulle loro poltrone. O meglio, si tratta del loro modello politico-economico eretto sullo sfruttamento insostenibile del mare e delle coste che fa conferire loro il peggior premio del 2012: la bandiera nera. La storica imbarcazione ambientalista di Legambiente, Goletta Verde, parte all’arrembaggio in difesa delle coste italiane, denunciando le malefatte dei nuovi pirati e puntan-

do i riflettori sulle politiche che favoriscono la privatizzazione dei beni pubblici, il ricorso alle fonti energetiche fossili, la concezione aberrante di portualità che tramuta le coste in agglomerati di cemento, la scarsità di norme di sicurezza eil trasporto marittimo senza regole. La campagna di Legambiente assegna cinque bandiere nere a coloro che sembrano minacciare l’integrità del nostro inestimabi-

le patrimonio marino. A Raffaele Lombardo, governatore della Regione Sicilia, viene consegnata per aver sostenuto la proposta di project financing della Sidra, ufficialmente diretta a mettere in sicurezza i tratti di costa in erosione (ma che in verità preannuncia la svendita delle spiagge ai privati). A Francesco Bellavista Caltagirone, imprenditore nel settore edilizio, viene invece assegnata per la progettazione dei porti turistici a maggior impatto ambientale lungo tutta la penisola, da Imperia a Siracusa. A Corrado Passera, Ministro dello Sviluppo Economico, per il Decreto Sviluppo che ha ripristinato la ricerca e l’estrazione del petrolio dai fondali marini (interrotte dalla norma del 2010). Infine, a Costa Crociere e alla Grimaldi Lines per la mancata professionalità e preparazione necessarie. Non solo una denuncia, le bandiere nere di Legambiente sono al contempo anche il simbolo delle minacce che incombono sul nostro mare.

“L’Autofficina” di fiducia per la tua auto di Tiziana Campo

U

n’auto controllata in tutte le sue parti è un’auto amica del suo conducente. «Avere un’auto sotto controllo è sinonimo di sicurezza – puntualizza Vito Grasso, titolare dell’Autofficina Snc, con una sede in via Nizzeti 24 a Tremestieri Etneo di express service e una più ampia a San Giovanni La Punta, in via Umberto 43 – un’esperienza ventennale la nostra, messa al servizio del cliente con professionalità e cortesia». Riparazione di auto di tutte le marche, utilizzando attrezzature all’avanguardia, puntualità, professionalità sono gli ingredienti che rendono l’Autofficina Snc un

punto di riferimento per gli automobilisti che possono contare sugli stessi canoni qualitativi della rete di assistenza originale, ma con prezzi senza paragoni. «Tra i nostri servizi: tagliando in garanzia, manutenzione di flotte aziendali, climatizzazione – specifica il titolare - siamo inoltre partner Punto Pro, un network che forma e dà certificazioni nell’operare al fine di garantire al cliente che gli interventi sull’auto, dalla piccola utilitaria alla grande ammiraglia, siano impeccabili. Offriamo inoltre un servizio di ricambi in loco express: i nostri utenti, prenotando, possono venire da noi per il tagliando dell’auto

o per una riparazione, attendendo in una comoda sala d’attesa, senza perdere delle giornate intere». E in nome della efficienza delle auto e della guida sicura, l’Autofficina Snc offre un servizio di

collaudo gratuito per verificare lo stato dell’auto e intervenire previo preventivo in caso di riscontro problematiche. All’Autofficina Snc parola d’ordine sicurezza e competenza.

Tagliando

Tagliando

Tagliando

Classe A

Fiat 1,3 MJT

Ford 1,4/1,6 DCI

150,00

95,

100,00

00

Tagliando Renault 1.5 DCI

• Auto di cortesia • Ripristino Fari • Servizio di revisione MCTC • Ricarica aria condizionata

• Presa e riconsegna a domicilio • Diagnosi specializzate • Installazione Block System • Tagliando Multimarca certificato

www.lautofficina.com - lauto.officinasnc@tiscali.it Via Umberto, 43 San Giovanni La Punta (CT) Tel./Fax 095 8269980 • cell 347 3817089 • 339 7623215

Tagliando Aigò/107/C1 Benz.

75,00

100,00 Tagliando BMW 2,0 D

185,00

Tagliando

Tagliando

Smart 2007

Smart 2008

85,

100,00

00


14 www.ballaronews.it

Luglio 2012

Autocarrozzeria Puglisi & Aiello Personale qualificato, tecnologie all’avanguardia per coccolare la vostra auto • • • • • • •

di Tiziana Campo

A

vere un’auto presentabile e ben tenuta resta per ogni automobilista sempre una priorità. «Nonostante la crisi, abbiamo notato solo un leggero calo nelle richieste, segno che comunque la macchina è un bene a cui ciascuno di noi tiene». Così Francesco Puglisi, titolare assieme a Antonino Aiello dell’autocarrozzeria Puglisi & Aiello, punto di riferimento sicuro, moderno e dinamico a cui affidare la propria auto, a San Gregorio di Catania, in Via Catira 20 A, angolo Viale Europa. Un’esperienza trentennale, unita a una struttura efficiente, a esperienza e competenza del personale - che nel tempo ha affinato tecniche nuove e ad attrezzature al passo con i tem-

pi - elementi che consentono di effettuare qualunque tipo d intervento e di soddisfare il cliente in pieno, offrendo una risposta puntuale alle sue esigenze. Svariati i servizi offerti dall’ Autocarrozzeria Puglisi & Aiello: • verniciatura in forno di ultima generazione; • gestione pratiche assicurative; • pagamenti diretti con assicurazioni; • riparazioni in giornata; • ricarica aria condizionata; • sostituzione cristalli;

autolavaggio antigraffio; ritiro e consegna a domicilio; soccorso stradale; auto di cortesia; noleggio auto; recupero di auto sinistrate; sostituzione immediata del parabrezza. Dalle grandi riparazioni ai piccoli interventi in un giorno, svolti con la stessa cura e il medesimo zelo. L’Autocarrozzeria Puglisi & Aiello “coccola” tutte le tipologie di autovetture. È carrozzeria autorizzata Opel e Hyunday e

da adesso aggiunge anche un altro prestigioso marchio, Lancia, entrando inoltre anche nella famiglia Fiat, Alfa Romeo. Il personale altamente qualificato effettua ogni intervento con criterio e attenzione ai particolari, mettendo su tutto la soddisfazione del cliente e la massima perfezione negli interventi e nelle riparazioni. E per festeggiare l’”inaugurazione” dell’autocarrozzeria Puglisi & Aiello come carrozzeria autorizzata Lancia, presentando il nostro giornale Ballarò News, avrai diritto a uno sconto del 15% sulle riparazioni della tua autovettura Lancia. Lo sconto è applicabile anche su Fiat e Alfa Romeo

COMUNICATO STAMPA

Premio Internazionale “Antonietta Labisi” Resoconto 19° edizione

A

nche quest’anno l’Associazione Internazionale Antonietta Labisi, presieduta dall’avv. Corrado Labisi, Presidente del Movimento della Coscienza Popolare Siciliana e rappresentante legale dell’Istitu-

to Medico Psicopedagogico “Lucia Mangano”, che la istituì nel 1985 per ricordare la scomparsa prematura della madre Antonietta, fondatrice e direttrice dell’Istituto, ha organizzato il Premio Internazionale “Antonietta Labisi”, assegnato come da tradizione a personalità ed organismi distintisi nel campo sociale, della ricerca, della scienza e della cultura. A condurre la diciannovesima edizione dello storico evento, ospitato nei saloni dell’Hotel Nettuno, Nino Graziano Luca.

Ad alternarsi sul palcoscenico il prof. Renato Bernardini e il prof. Korotkov Konstantin Gheorghievick, preside della Facoltà di Fisica Quantistica di Sanpietroburgo, premiati per la scienza; il generale Antonio Pappalardo, ex Comandante Nucleo Speciale ROS Arma dei Carabinieri, per l’arte; il prof. P. Heinrich Pleiffer S.J., teologo docente universitario di Storia dell’Arte, per la cultura; il prof. Alessandro Meluzzi, psichiatra, psicologo clinico e psicoterapeuta, volto noto di

numerosi programmi televisivi, per la Criminologia; per il giornalismo Adriana Pannitteri, giornalista Rai; per la regia Alfredo Lo Piero; per l’impegno sociale l’ing. Gerardo Rosa Salsano, presidente nazionale C.A.D.; ed infine il dott. Enzo Stroscio, General Director del mensile Globus Magazine, rivista premiata per la sezione novità editoriali della categoria giornalismo. Ufficio stampa Associazione Internazionale Antonietta Labisi

LUCIA MANGANO

ISTITUTO MEDICO PSICO-PEDAGOGICO Via Antonino di Sangiuliano, 87 - 95030 Sant'Agata Li Battiati (CT) Certificato di Qualità SQ Tel. 095 21 24 99 - Fax 095 21 29 43 e-mail: lucia.mangano@tiscalinet.it


www.ballaronews.it15

Luglio 2012

Capelli brillanti e setosi anche in estate I consigli del parrucchiere Corrado Salerno di Tiziana Campo

I

capelli sono un biglietto da visita per ciascuno, rappresentano la cura e l’attenzione che dedichiamo a noi stessi. Vanno curati, coccolati. Una bella pettinatura, una chioma soffice e luminosa, ben pettinata rende più sicuri di sé e certamente più gradevoli. Secondo il Report “Mintel Sun protection and sunless tanners, Haircare 2011”, il 52% delle donne ritiene che sole, cloro e salsedine danneggino i capelli e il 60% dei consumatori desidera che i prodotti per capelli contengano protezione solare. In estate si tende un po’ a lasciare la chioma in stato d’abbandono. Mare, salsedine, vento sono nemici dei nostri capelli e possono minarne brillantezza e stato di salute. «Il sole e il mare disidratano i capelli, li rendono secchi, poco luminosi – spiega Corrado Salerno, titolare di Corrado Parrucchieri, a San Giovanni La Punta in via della Regione 226 – per venire in soccorso delle chiome un po’ rovinate dalla canicola estiva e dall’esposizione frequente alla salsedine e ai raggi solari, nel nostro salone trattiamo la linea “Sun Paul Mitchell”, adatta ad ogni tipo di capelli, specie a quelli colorati, secchi e danneggiati . È un vero e proprio trattamento di bellezza dalle performance eccezionali: idratazione profonda, protezione solare, morbidezza e brillantezza del capello sono garantiti. Ogni donna desidera capelli sempre curati, non spenti, ma soffici». La linea “Sun Paul Mitchell”, tutta con fattore di protezione dai raggi Uv, è composta dallo shampoo senza fosfati, nutriente, dallo maschera per rivitalizzare e dallo spray per dare lucentezza e morbidezza. Si

tratta di una potente miscela di estratti di semi di girasole, che previene lo sbiadimento del colore, ed essenze botaniche che aiutano a difendere i capelli dai danni del sole, idratando e proteggendo ogni singola ciocca e rendendola naturalmente brillante. Inoltre la linea Sun Paul Mitchell ha una gradevole fragranza a base di passiflora, fresca e seducente come i suoi fiori. «In estate è essenziale curare i capelli con prodotti simili – specifica Corrado – consiglio, inoltre, di non fare shampoo ogni giorno e di evitare di utilizzare quotidianamente piastra o phon perché tendono a bruciare le punte. Ricordate di andare dal parrucchiere ogni tre mesi, in modo da sistemare le punte così da rigenerare i capelli. Inoltre alla fine dell’estate è bene andare dal parrucchiere a farsi coccolare la chioma, un po’ maltrattata da mare e sole». Sempre sul fronte dei trattamenti di bellezza per i capelli, oltre alla linea Sun Paul Mitchell, «trattiamo anche il rivoluzionario trattamento Keratriplex – continua il parrucchiere - che penetra, ripara e sigilla i capelli danneggiati grazie alle fibre di cheratina, considerate la spina dorsale del capello. È ideale per capelli danneggiati, secchi e fragili, decolorati o trattati chimicamente.

Il capello ha immediatamente un aspetto più sano e rinnovato. Inoltre si forma uno scudo protettivo che rende liscia la cuticola e protegge da danni ulteriori. Dà risultati notevoli: riduce il rischio di rotture fino all’80% in più; aumenta la lucentezza fino al 35% in più; e previene lo sbiadimento del colore fino al 67% in più». Nonostante siano trattamenti di bellezza, non sono di lusso, ma per tutte le tasche: «Il trattamento completo di Keratriplex da noi costa, ad esempio, 30 € con piega omaggio – afferma Corrado - veniamo incontro al tempo di crisi e nel nostro salone abbiamo predisposto delle giornate di sconto: il mercoledì sconto del 25% sul colore; il giovedì sconto del 35% sugli effetti luce. Tengo inoltre a sottolineare che abbiamo anche tinture senza ammoniaca e naturali, specifiche sia per le donne in gravidanza che per le donne che soffrono di qualche allergia». Un lavoro quello di Corrado Salerno che è più che altro una passione: «Quest’anno festeggiamo un decennio di attività. Desidero ringraziare tutte le mie clienti per la fiducia e per l’affetto». Curare se stesse vuol dire volersi bene. Allora perché non iniziare per ordine proprio dalla testa?

CORRADO PARRUCCHIERI Via della Regione, 226 ( a 100 mt dalla Vodafone) San Giovanni La Punta (CT) - Tel. 095 7410123 corrado.salerno@gmail.com


Puglisi &Aiello 'Autocarrozzeria Puglisi & Aiello è dotata di attrezzature ad alta tecnologia e di operai altamente qualificati e rappresenta un punto di riferimento sicuro, moderno e dinamico a cui affidare la propria auto. L'efficente struttura è in grado di assolvere ogni tipo di riparazione, avvalendosi di attrezzature tecnologicamente avanzate ed inoltre, offre una gamma molto ampia di interventi e soluzioni per garantire sempre una risposta puntuale e precisa per tutte le esigenze del cliente. Servizi e assistenza • Verniciatura in forno di ultima generazione • Gestione pratiche assicurative • Pagamenti diretti con assicurazioni • Riparazioni in giornata • Ricarica aria condizionata • Sostituzione cristalli • Autolavaggio antigraffio • Ritiro e consegna a domicilio • Soccorso stradale • Auto di cortesia • Noleggio auto

Convenzioni Assicurazioni • Auto Presto e Bene • Cattolica • Con te.it - Admiral Group • GE Capital • Groupama • Gruppo Fondiaria-Sai • Gruppo Reale Mutua • Gruppo UGF • Liguria Assicurazioni • Program Autonoleggio • Vittoria • Zurigo

Autocarrozzeria Autorizzata

autocarrozzer ia

Puglisi &Aiello snc

Via Catira, 20/A (Angolo Viale Europa) 95027 SAN GREGORIO DI CATANIA (CT) Tel./Fax 095 7174727 - 095 524270 www.puglisiaiello.com e-mail puglisiaiello@libero.it

www.ballaronews.it

L


Giornale ballarònews