Page 1

y

o

u

r

c

i

y

Cover Story:

SYRIA

20 anni in una Notte


“Chi dice che è impossibile... Non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo” Albert Einstein

27 2007

giugno

BRESCIA

www.bresciaup.it


M a n u e l a

Prestini

CORRESPON d a n c e s

Il tempo passa... e noi ci annoiamo? Il più delle volte,sembra tutto normale, ma poi capitano momenti come questi che ti fermi un secondo, rifletti, e comprendi quanto sia veloce questo tempo che passa via, inesorabile, senza che ci facciamo caso. Il tempo che passa è lento a passare, ma poi ci accorgiamo che il tempo già passato è passato in fretta.

e le cose che facciamo affinché le giornate ci passino il più serenamente possibile.

Tendiamo ad annoiarci del presente: per poi,quando sarà passato rimpiangerlo: noia e rimpianto si alternano infaticabilmente l’un l’altro. Non s’inganna il tempo, dato che s’inganna solo se stessi, sperperando le ore preziose,annoiandoci di quello che facciamo. Ci si annoia soprattutto nell’età in cui si immagina che la vita sia senza fine. No, la vita non è lunga, la vita è breve come un sogno. La vita è data una volta sola in tutta l’eternità, per non essere data mai più. E dovremmo annoiarci? Quelli che hanno trascorso tutta la vita a sbadigliare saranno i più sconvolti accorgendosi della velocità nel quale il tempo vola. La vita è irreversibile e in nessun caso ci verrà ridato ciò che sciupiamo. E allora perché aspettare che sia troppo tardi prima di cominciare a rivalutare il tempo?

Personalmente non ho bisogno di un’occasione particolare per “sforzarmi” di essere felice. Non sento il desiderio di aspettare una festa, o chissà quale altra ricorrenza, per “evadere”… cerco di farlo nell’arco della giornata nei tempi che mi ritaglio,quelli “rubati” alla quotidianità,al tram tram delle giornate anche quelle il più delle volte troppo corte.

Dovremmo cercare di disporre di ognuna delle nostre giornate come se fosse l’ultima, come se fosse da sola tutta una vita. Non si tratta solo di recuperare minuto per minuto quelle ore preziose, si tratta soprattutto di rendere avvincente il tempo

2

Breve e lunga: ecco com’è la vita, a seconda di come la viviamo a seconda di come ci poniamo ad essa con i vari umori le varie situazioni i vari stressamenti e tranquillità.

Ecco, se hai avuto la pazienza di seguirmi fino a questo punto, allora voglio farti quello che ritengo l’augurio in assoluto più bello: che tu possa trascorrere più tempo possibile facendo cose che ti fanno sentire bene ed essere veramente te stesso… Un bellissimo aforisma di Oscar Wilde disse che “la vita è quella cosa che ci accade mentre siamo impegnati a fare altro”.

Un abbraccio Manuela


COVER pag.

18

22

n.93

Syria “20 anni in una notte”

REDAZIONALI pag. pag. pag. pag.

16 22 24 28

Luis Franciacorta - Eccellenza nel regalistica Doratex premio eccellenza italiana per la moda Luca Miotto “La naturalezza di un giovane campione” Cerchio degli Uomini Brescia

EVENTS pag. pag pag pag pag pag pag. pag pag. pag. pag. pag. pag. pag.

32 34 36 38 40 42 44 46 48 50 52 60 62 68

24

G&B Negozio - Madame SiSì / intervista Sgarbi Mandolini Auto - nuova Audi A4 Avant RistoArte I Templari - Serata Altaluna e Bresciaup Rimmel Dance - Serata con Mal Cristian Dance - Inaugurazione nuova sede Buoni Dentro - Serata Altaluna e Bresciaup Testimonial for Ego Shop & Sfilata with dogs Follia Abbigliamento - Restyling Negozio Sestino Beach - Gli oscar della qualità Gardesana... Dream Coffee - Evento Rotary Club Brescia Ovest Remember Vintage Exploit for Christmas 2015 Bresciaup page gift con Anastasia & Luigi sposi

32

RUBRICHE pag pag pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag.

14 66 69 72 74 76 78 80 82 84 86 88 90 92 94 96

Professor Bonera Alberto - Penelope e Armida Giacche Ricetta del mese Edward Battisti “Egitto” - Mastabe Studio Lumini Studio Cappiello Cus Brescia - Tiro a volo Animali pericolosi Dj del mese - Tony Colangelo Nina Melly Fashion Voyager Nessun colore è proibito Modella del mese Smart Diamond Chicca Baroni Oroscopo

40


DIRETTORE RESPONSABILE Renata Sortino direttore@bresciaup.it

46

CAPOREDATTORE Manuela Prestini info@duesseadv.it REDAZIONE E UFFICIO STAMPA Antonio Russo info@bresciaup.it CREATIVE / ART DIRECTOR Federica Cocco GRAPHIC DESIGNERS Bosio Erica ufficiografico@bresciaup.it

68

Direttore editoriale Emanuele Zarcone MARKETING Emanuele Zarcone info@bresciaup.it

NOZZE UP Inauguriamo la nuova pagina di Bresciaup Page gift- con il matrimonio di Anastasia e Luigi , il 17 ottobre gli sposi hanno festeggiato con parenti e amici dopo 8 anni di fidanzamento ! è stata una giornata fantastica e gli amici hanno voluto regalare questa pagina su bresciaup per ringraziare gli sposi e augurare loro tanta felicità !

STAMPA Staged Srl

82

PHOTOGRAPHERS Selene Z. Studio Up Sidass Patrick Merighi Franco Lucini Filippo Venezia COLLABORATORI Emanuele Lumini, Emanuele Zarcone, Mauro Bonometti, Attilio Tantini, Andy Ak, Giulia Covelli, Alberto Bonera, Roberto Cappiello, Anthony Le, Edward Battisti, Giuseppe Patrocelli, Elisa Lubrani “Melly”, Emanuele Dall’asta, Davide Mor, Simone Mor, Chicca Baroni, Marco X, Rossano Caffi, Alice Falappi.

REDAZIONE: +39 339.6836770

90

Abbonamenti E-mail: info@bresciaup.it www.bresciaup.it BresciaUp BRESCIA UP, PERIODICO MENSILE DI INFORMAZIONE LOCALE ISCRIZIONE PRESSO IL TRIBUNALE DI BRESCIA N° 37/2007 DELL’’8 SETTEMBRE 2007


CORRESPON d a n c e s

MOIRA ORFEI Ci saluta Moira Orfei.. Miranda Orfei, in arte Moira Orfei, si è spenta a Brescia nella sua casa mobile lo scorso 15 Novembre. La regina del circo italiano avrebbe compiuto 84 anni il prossimo 21 Dicembre ed il circo che ha guidato insieme al marito Walter Nones facendo divertire intere generazioni, per volontà dello stesso, dei figli e dei nipoti andrà avanti”. Tanti i successi della coppia Orfei-Nones, dalle grandi attrazioni dei primi anni ‘70, come “l’uomo proiettile”, al colossale Circo sul Ghiaccio e numerose le tournée all’estero. Un primato importante è quello di essere stato il primo circo italiano a conquistare, nel 1987, un Clown d’Oro al Festival Internazionale del Circo di Monte Carlo, con un numero di 12 tigri. Del 1989 un altro importante riconoscimento, 2 Clown d’Argento per il numero di animali esotici e per l’alta scuola presentati dai figli. All’attività circense affianca anche quella cinematografica, forse meno conosciuta, che la rese interprete di ben quaranta film, tra i quali ricordiamo ‘Signore & signori’, ‘Vacanze di Natale ’90’, ‘Casanova ’70’ insieme a Marcello Mastroianni (“Mastroianni mi ha fatto una corte fine, elegante”, confessò lei una volta) e “Profumo di donna” con Vittorio Gassmann. “Il cinema mi annoiava – ha raccontato la donna in passato – Però ho fatto ben 47 film. Con Fellini, Gassman, Nino Manfredi, Tognazzi, Vianello e Totò che mi voleva regalare un appartamento”. Dal marito Walter Nones, a sua volta impresario circense ed ex domatore, ha avuto i figli Stefano e Lara, che l’hanno resa nonna di tre nipoti. Quello di Moira era un personaggio inconfondibile, anche per la sua celebre acconciatura, che porta fin da giovanissima (fu Dino De Laurentiis a consigliarle di raccogliere i capelli in un turbante e a chiamarsi Moira), era riconoscibile da tutti, anche dai non addetti ai lavori. L’artista era stata colpita tempo fa da un’ischemia cerebrale.

M.P. 6


A N T O N I O

R u s s o

CORRESPON d a n c e s

LA CARNE ROSSA CANCEROGENA QUANDO LA COMUNICAZIONE NON E’ CORRETTA NE’ EFFICACE

In questi giorni sui media generalisti assistiamo ad un rincorrersi di citazioni e di presunti interventi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) la quale avrebbe stabilito che “la carne rossa fa male”. In realtà l’allarme lanciato dallo IARC (Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro) aveva un altro dato di partenza: semplicemente la carne rossa è stata inserita nelle sostanze “probabilmente cancerogene”,senza quantificare il pericolo della correlazione. In altre parole lo IARC non prende posizione in merito a quanto una sostanza favorisca l’insorgere di cancro, ma al rischio che possa farlo o meno.

Il nostro sistema alimentare è tra i più avanzati nel mondo ed è molto controllato. La dieta mediterranea è stata dichiarata “Patrimonio dell’Umanità” in quanto fonte di benessere grazie alla varietà e all’equilibrio dei diversi elementi che la costituiscono (carboidrati, grassi, proteine, vitamine, etc.), nonché alla freschezza e alla stagionalità delle sue componenti. Tale dieta è sempre al momento preferibile ai modelli alternativi, provenienti da Paesi esteri dove, al di là dei proclami, manca completamente una cultura dell’alimentazione, e probabilmente questo fa più danni della carne rossa in sè… L’educazione alimentare prima di tutto, ci deve insegnare a mangiare con equilibrio.

La dichiarazione dell’OMS riunisce su un’unica griglia di valutazione l’intera produzione mondiale di carne, accomunando Paesi e filiere diverse tra loro, e pertanto deve essere rivalutata e considerata in base alla specifica realtà. Il problema riguarda in particolare quei Paesi che hanno un’alimentazione “mono cibo” e che utilizzano prodotti processati ed industriali in modo esclusivo. Il primo passo per un consumo sano di carne è, senza ombra di dubbio, il consumo consapevole, calibrato sulla qualità e sulla tracciabilità del prodotto. Le carni prodotte in Italia non derivano da processi pericolosi, a differenza di quelle prodotte in Paesi senza una specifica legislazione a tutela della salute del consumatore.

I titoli divulgati dai media sono eccessivamente allarmistici. La notizia per come è stata trattata rischia di avere grandi ripercussioni sulla salute delle persone nonché sul versante economico, danneggiando i settori primario e secondario. Non bisogna lasciarsi prendere dal panico quando la causa è il dibattito su informazioni che sono nate in ambienti specialistici e sono state riportate dalla stampa generalista gettando in pasto ad un pubblico non preparato, delle notizie incomplete. Occorre invece proporre una continua educazione all’alimentazione sana e corretta, radicata nella nostra cultura. Antonio Russo

8


Renault KADJAR Stop watching, start living.

CONCESSIONARIA RENAULT AUTOSPAZIO VIA ARMANDO DIAZ, 12 - S. ZENO N. (BS) - TEL 030 3539320 WWW.AUTOSPAZIO.IT


E m a n u e l e

Zarcone presentano

events

eventi

CORRESPON d a n c e s

SPECIAL NIGHT ‘80/‘90 ...Con numerosi ospiti

SABATO 28 NOVEMBRE PAROLA D’ORDINE EX BOOMERANG

GENTILEZZA

VIA TRIUMPLINA 223

La Brescia regola d’oro è un insegnamento universale “Non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te“. Che messa in positivo: “Fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te“. Ebbene… ti piace quando sono gentili con TE? ORA, prova a ricordarti un momento in cui qualcuno è stato gentile con TE. sauna - bagno turco Rivivi quel momento ORA!!! Vedi quello che vedevi, senti quello che sentivi, personal spa trattamenti viso - corpo provi quello che provavi. relax - tisaneria corsi ed eventi Bello vero !!! :-) . Brescia . 030.5230174 Via Creta, 32/A E’ l’effetto che fai sugli altri quando sei gentile con loro, anche se ti viene voglia di mandarli a fan@#*o, avere modi gentili potrebbe aiutare!!! s.r.l

INFO: 338 2716083

o

Pensaci, la gentilezza può essere una chiave di volta per molte situazioni!!! Siate Gentili!!!

events

eventi

Presentano

BRESCIA

Pulizie industriali civili nitorpulizie.it


Brescia corso Zanardelli 15/a tel. +3903041139

shoponline: www.pasinigioielli.com


A l b e r t o

Bonera

Pensieri a ruota l i b e r a

Penelope e Armida Se una donna si innamora di un uomo sposato e, sicura di essere da lui corrisposta, aspetta pazientemente e spera ostinatamente che lui abbandoni la moglie per mettersi con lei, prende una colossale cantonata. Può anche avvincerlo nei nodi di una focosa passione irresistibile o nei lacci di dei più molli e voluttuosi piaceri dello scaltro Cupìdo dal dardo dolce e letale, ma indurlo a sciogliere il patto nuziale è impresa destinata a ineludibile scacco, anche nel caso la moglie dell’amato sia una impareggiabile rompiballe o una iena indomabile o peggio una autentica megera. Perché? Ma perché nella struttura inconscia dell’uomo maschio, la sposa occupa un posto sacro come la madre, anzi si sostituisce destinalmente nel rapporto edipico con la figura materna, in conflitto con questa perché ambisce a soppiantarla. Se l’uomo lascia il tetto coniugale, non è per amore dell’eventuale amante, ma perché la moglie gli ha rifilato una pedata nel sedere, magari dopo aver scoperto la tresca del povero ingenuo, che pensava di non destare sospetto alcuno dietro un comportamento apparentemente irreprensibile, ma assai poco caliente.

A cura del professor Alberto Bonera

14

Quindi non inquietatevi, care amanti di uomini coniugati, se per tutto il fine settimana non squilla il telefono e non parte neanche un messaggino di ricordo. Il sabato e la domenica sono i giorni sacri della liturgia sponsale. Guai a profanarla!. Ma fatevi comunque coraggio. Abbandonato l’hortus conclusus della dea Arianna e dei sacri riti, il vostro cocco entrerà festante nell’ hortus deliciarum della maga Armida e a voi di nuovo garberà (non è così?) di lasciarvi ingannare dalle sue vane promesse: che ormai non vede l’ora di separarsi, che ne ha già parlato alla consorte, che non riesce a rinunciare mai più all’ appuntamento con la felicità di una autentica vita di coppia, che solo voi per lui potete soddisfare. Calipso, la dea della notte, amante di Ulisse, per distoglierlo dal proposito di tornare a Itaca dalla sposa Penelope, gli promise l’immortalità, ma inutilmente. L’eroe preferì tornare a vivere e morire a casa sua, fra le braccia della sposa… Voi vi sentite meglio di Calipso? E poi la vostra concorrente più che a Penelope somiglia a Tina Pica? Tenete duro allora e che vinca Cupido sui seguaci di Edipo…


Una nuova gestione moderna e dinamica per rilanciare uno dei ristoranti storici di Brescia. RI STO R A NTE

nazionale con prodotti di pesce e carne di alta qualitĂ .

A

A pranzo tutti i giorni dalle 12.00 alle 14.30 A Cena da MercoledĂŹ a Domenica dalle 19.00 alle 22.00

RI STO R A NTE

Via Puccini, 10 (statale Brescia- Cremona) 25010 S.Zeno Naviglio (BS) Tel. 030 2667363 - Cel. 335 6065011 info@ilforchettone.it - www.ilforchettone.it

AC


Redazionale

REDAZIONALE

Luis Franciacorta Luis Franciacorta

L’eccellenza nella L’eccellenza nellaregalistica regalistica Viavia Cave D’Iseo BSBS | Tel. 030 6527454 - 030 983128 | www.cantinalequerce.it Cave8,8,25050 25050Provaglio Provaglio D’Iseo | Tel. 030 6527454 - 030 983128 | www.cantinalequerce.it

Luis Franciacorta ridisegna la nuova collezione natalizia 2015 nata dall’incontro tra due territori: la Toscana e la Franciacorta, in una versione che unisce tradizione e innovazione ricercando prodotti esclusivi del made in Italy. Luis Franciacorta ridisegna la nuova collezione natalizia 2015 nata dall’incontro tra due Il design studiato dal dott. Maurizio Nittolo responsabile della progettazione grafica e dell’immagine della Luis territori : la èToscana la Franciacorta, una esigente versioneche che unisce e innovazione Franciacorta la rispostae alle domande di unin cliente richiede datradizione un regalo non solo qualità ma anche ricercando prodotti esclusivi del made in Italy. raffinatezza ed eleganza. anni distudiato sviluppo edal di crescita siamo certi diresponsabile poter rappresentare al meglio la vostra immagine.La IlDopo design dott. creativa Maurizio Nittolo della progettazione grafica edirezione dell’azienda affidata adLuis Adriano Marchina che corso degli ha saputo prestigioesigente e posizionamento dell’immagine della Franciacorta è lanel risposta alleanni domande di dare un cliente che Redazionale ad un brand che oggi rappresenta l’eccellenza italiana di un prodotto di altissima qualità e raffinato design.

richiede da un regalo non solo qualità ma anche raffinatezza ed eleganza. Dopo anni di sviluppo e di crescita creativa siamo certi di poter rappresentare al meglio la vostra immagine. La direzione dell’azienda affidata ad Adriano Marchina che nel corso degli anni ha saputo dare prestigio e posizionamento ad un brand che oggi rappresenta l’eccellenza italiana di un prodotto di altissima qualità e raffinato design.

68

| BGUP

16


AREACOM. bs

Brescia via S. Martino della Battaglia, 5C tel. 030 45125 路 030 47000 www.compelbrescia.it


SITODIROSS

Cover Story

"20 ANNI IN UNA NOTTE”

ORDINA I COFANETTI LA VIE EN BLÙ DIRETTAMENTE DA CASA TUA.

NON CI STO canta SYRIA   Nel Febbraio del 1996, presentata da Pippo Baudo, salì sul palco dell’Ariston una ragazzina timida ed impacciata, facendo il suo primo passo in un mondo che non avrebbe più lasciato. Sì, perché Syria si è sempre messa alla ricerca di qualcosa che allietasse la sua sete di novità, qualcosa che le desse sempre quella leggerezza nell’azzardare, nel nel testare, nel cercare attraverso la musica l’esatta espressione di sè, plasmata ogni volta da un nuovo progetto, da nuove sonorità e dal nuovo linguaggio che questo esprimeva. E così del suo lavoro ne ha fatto una vita ricca di colori, di collaborazioni, dedizione e curiosità… perchè se quella era la sua realtà il mondo intorno si modellava a suo piacimento. Gli incontri straordinari di questi 20 anni hanno fatto di SYRIA la vera Cecilia: quella sul palco, nei concerti, nei teatri, nelle console a mettere i dischi o in cucina non è una dj , attrice o cantante, ma l’unica persona che Cecilia e Syria hanno scelto di essere.   La musica Pop  - Il suo primo amore.  La straordinaria esperienza teatrale con Francesco Paolantoni, con la regia di Ivan Cotroneo e poco dopo in "Chiamatemi Kowalski" insieme a Paolo Rossi per ben novantotto repliche. La musica Indie – Un amore a prima vista, che ha spostato i suoi gusti verso la ricerca continua, fino ad arrivare alla musica elettronica, dove l’artista Syria ha voluto dare un volto al suo alterego  più caotico, espressivo e visionario, calandosi nei panni di  AYRIS. Le moda e l’amore per le cose belle e stravaganti forse il lato più leggero del suo essere. La famiglia – Al primo posto nella sua scala di valori.  

18

Per ciascun Cofanetto, tante tipologie di prodotto sempre fresche tra cui scegliere e comporre la tua selezione.

SYRIA

TEATRO GRANDE di BRESCIA 2 DICEMBRE 2015

Sanremo 1996 - Per la categoria nuove proposte con  

Quattro Cofanetti, tutti i sapori di Ostriche, Terra, Mare e Formaggi.

Ecco cosa raccolgono 20 anni di Syria, una serie di coincidenze, di incontri e di scelte ponderate che fanno di un’artista quello che voleva essere.   A condividere questa serata unica e le canzoni del suo repertorio sul palco le amiche e colleghe EMMA, MALIKA AYANE, PAOLA TURCI, NOEMI, FRANCESCA MICHELIN, il rapper GHEMON e tante altre soprese.   Momenti di musica, parole ed intimità, tutto questo accompagnato da un’orchestra di cinquanta elementi, diretta daBruno Santori , che accoglierà quel pubblico che per anni le è restato accanto e che continua a seguirla in quel suo mondo fatto di passione e sperimentazione.  Appuntamento a Brescia, al Teatro Grande, il 2 Dicembre per raccontare “SYRIA - 20 ANNI IN UNA NOTTE” in una serata che sarà non solo di musica e viaggio, ma anche di solidarietà, grazie alla presenza di Esa (Educazione alla Salute Attiva), associazione di donne impegnata nella sensibilizzazione alla cura della propria salute, con particolare attenzione alla prevenzione del tumore al seno in giovane età. L’evento è organizzato da e.20 Srl (www.e-venti.com),con la direzione artistica di Bruno Santori e la direzione di produzione diBeatrice Saottini, con il supporto di Saottini Auto Spa (main sponsor) e Industrial Frigo, Zenucchi Arredamenti, Tecnometal. Comunicazione Globale Promotion srl Giorgio Cipressi - comunicazioneglobale@gmail.com Tel 393357089743

Cofanetto

Cofanetto

Selezione Ostriche

Selezione Terra

Cofanetto

Cofanetto

Selezione Mare

Selezione Formaggi

Tutti i cofanetti La Vie en Blù sono frutto di accurata ricerca, per proporti sempre qualità del prodotto e piacere esclusivo. IL SERVIZIO A DOMICILIO È DISPONIBILE TUTTI I GIORNI ESCLUSO DOMENICA A PRANZO E LUNEDÌ A CENA.

La Vie en Blù Via Castellini 14, Brescia www.lavieenblu.it

T 030 3752271


20

21


ASSEGNATO

A DORATEX

il Premio Eccellenza Italiana per la Moda

I

Eccellenza Italiana nel mondo

l Premio Eccellenza Italiana è diventato un appuntamento atteso dall'importante comunità italo americana che converge a Washington D.C. (USA) capitale del mondo, per l'annuale Gala Niaf. Quest'anno il premio per la Moda è stato assegnato a Doratex, l'azienda guidata dal Commendatore Mario Ferrari, dalla moglie Ester Tononi e dal figlio Cesare. Con questo riconoscimento l'azienda segna una tappa importante nel percorso aziendale. Il premio arriva infatti dopo 53 anni di attività in cui l'azienda si è distinta nel mercato per serietà, efficienza e produttività. Grazie infatti alla continua capacità di convertirsi alle esigenze dei mercati globali, Doratex ha raggiunto una grande capacità manageriale nel segno della comunità. Il Premio Eccellenza Italiana racconta l'Italia del merito, delle Eccellenze, dei talenti e accende i riflettori su persone e aziende che danno un contributo significativo al cambiamento sociale e culturale nel mondo affermando i contenuti propri del Made in Italy: cultura, benessere, eleganza, passione e innovazione. I valori più espressivi e unici dell'italianità. Il premio riconosce percorsi di crescita e best practice per il territorio. La giuria, presieduta da Santo Versace, è composta da personalità di rilievo del panorama italiano, tra i quali l'ex Ministro degli Esteri ed ex Ambasciatore a Washington Giulio Terzi di Sant' Agata, il giornalista e critico d'arte Philippe Daverio, il nutrizionista e docente della Sapienza Luca Piretta, l'armatore Salvatore Lauro e il giornalista economico Massimo Lucidi. Esempio di stile e raffinatezza Doratex si rivolge ad un target alto, qualificato, con le linee: Andrea Fenzi, GIOFERRARI e Cristiano Fissore.

Ricordiamo inolte che anche Api Insdustria aveva già premiato Doratex come imprenditore dell'anno e impresa dell'anno

Doratex spa Via Acquafredda, 26 - 25010 - Visano BS - infodora@doratex.it - www.doratex.it Press Office - Terenzi Communication 39 02 66719268 - info@ terenzis.com - www.terenzicommunications.com

22


Quattro parole con...

LUCA MIOTTO

La naturalezza di un giovane campione Per il talentuoso “trappista” Under 20 la stagione 2015 si è chiusa davvero in bellezza. Coronata da straordinari successi. Uno su tutti: l’argento mondiale a Lonato. Ce ne parla con la spontaneità e la simpatia proprie dei ragazzi della sua età.

Con i compagni di squadra al Mondiale spagnolo dello scorso anno, a Granada, quando dalla trasferta il team Juniores è rientrato con un prestigioso oro al collo.

Luca Miotto esultante a Lonato per la medaglia d’argento al Campionato mondiale, insieme ad Albano Pera e ai suoi genitori, Elena e Walter Miotto.

Luca Miotto è quel che si dice un ragazzo che suscita un’immediata simpatia. Per la naturalezza con cui sembra affrontare le sfide sportive e per quella passione che si intuisce già molto forte, nonostante la giovane età, quando ti parla del tiro a volo. Doti accompagnate da una grande dose di umiltà, ben consapevole che, al di là dei risultati straordinari di quest’annata agonistica, la strada da percorrere è ancora lunga e non priva di ostacoli. Lo abbiamo incontrato a Bologna, insieme al padre, Walter Miotto, membro della Commissione tecnica del Settore Giovanile della Fitav Lombardia, durante una visita “a sorpresa” in redazione, che ci ha fatto davvero molto piacere. Ecco un ritratto, semplice e spontaneo come lui, del vice campione del mondo Juniores. Come descriveresti Luca Miotto atleta e Luca Miotto nella vita fuori dalle pedane? “Il Luca Miotto fuori dal campo di tiro è praticamente lo stesso, perché quello che faccio è sempre strettamente legato al mio sport. Ovvero, prima di fare una cosa qualsiasi penso se sia produttiva o meno. Ovviamente ho anche io i miei momenti di svago, dove stacco completamente da tutto ciò che riguarda il tiro a volo e divento un normalissimo ragazzo di 20 anni”. Un bilancio della stagione agonistica 2015: i successi e i mancati traguardi - se ci sono stati mancati traguardi naturalmente - a fronte anche degli ultimissimi exploit. Mi riferisco ad esempio alla Coppa dei Campioni. “Credo che quest’anno, al di là delle medaglie che ho conquistato, sia stato un anno molto proficuo. Ho affrontato l’intera stagione con l’atteggiamento che mi ero imposto sin all’inizio e, nei momenti di difficoltà, che tutti hanno durante una stagione, sono riuscito a cancellare tutto e a rimettermi subito al lavoro per la gara successiva. Faccia soprattutto riferimento al periodo dopo l’Europeo, dato che questo appuntamento era alla mia altezza e la mancata medaglia per confermare l’argento dell’anno precedente mi ha un po’

24

Il “Miotto fan club” lo ha sostenuto calorosamente al Trap Concaverde durante il Mondiale.

“L’anno prossimo sarò tra i Seniores. Non voglio pormi obiettivi. Senza ombra di dubbio sarà più dura, ma voglio solo affrontare ogni competizione con serenità e provare a farmi spazio tra i big. Mi allenerò come ho sempre fatto. E poi, fatalisticamente, quel c he sarà sarà”.

Il tiratore di Ciliverghe (Bs) ha mosso i primi passi sulle pedane a 11 anni. Tra coloro a cui “deve molto”, oltre alla famiglia che lo ha sempre sostenuto, Albano Pera, Fabio Partigiani, Jessica Rossi e Luciano Giovannetti.

abbattuto moralmente. Ma, come dicevo prima, ho cancellato tutto e mi sono preparato per il Mondiale ricominciando da zero e sono riuscito a farmi valere, raggiungendo un favoloso argento che, solo a pensare all’atmosfera che si respirava al Trap Concaverde, mi fa ancora venire la pelle d’oca. Per quanto riguarda le gare dopo il Campionato del mondo, a dire la verità non me l’aspettavo neppure io: ho fatto quello che sapevo fare ma ero ben consapevole che potevo subire un crollo dal punto di vista fisico, che per fortuna non è arrivato. Meglio così! Mentre per la Coppa dei Campioni, con il Gruppo delle Fiamme Oro siamo stati una vera squadra a partire dal giovedì, quando abbiamo cominciato a sparare tutti assieme, alla domenica sera. Abbiamo vinto di un piattello, è stata veramente una gara eccezionale anche perché l’abbiamo vinta per il terzo anno di fila”. Quali erano le tue aspettative all’inizio dell’anno? Sono state ampiamente superate, viste soprattutto le recentissime vittorie? “Diciamo che più che aspettative, che sarebbe scontato dire, come per i Gran Premi Fitav, l’Europeo e il Montiro diale, mi sono imposto fin dall’inizio dell’anno una sorta di atteggiamento positivo e produttivo nei giorni di avvicinamento alla gara. Affrontavo tutto con serenità e piena fiducia nelle mie capacità. Ma le recentissime vittorie hanno sicuramente ripagato tutto quello che ho fatto, non solo quest’anno ma anche negli anni precedenti”. Come ti sei “avvicinato” al Mondiale e alla finale del Campionato italiano Juniores? Quale preparazione hai effettuato, che tipo di approccio hai seguito, all’indomani in particolare dell’argento a Lonato? “Come spiegavo precedentemente, prima del Mondiale avevo affrontato un Europeo non tanto alla mia altezza, ho passato qualche giorno con il morale a terra, dopodiché ho fatto un discorso tra me e me e l’indomani ho ripreso fucile e cartucce con ancora più voglia di far sapere quello che valgo.Per quanto riguarda il Campionato italiano, mi ci sono approcciato come se fosse una gara come le altre, dimenticandomi dell’argento di due settimane prima e ho fatto un bellissimo punteggio, sia in qualifica che nelle fasi finali”. I tuoi primi passi sulle pedane: come e perché hai cominciato a praticare il tiro a volo. E perché proprio la “regina”, la fossa olimpica e non le altre discipline? “Sono stato un privilegiato, come qualche altro mio compagno di squadra. Quelli nati nel 1995 sono gli unici infatti che hanno iniziato a gareggiare all’età di 11 anni e io ero uno di loro. Ho cominciato nell’aprile 2007, tornavo a casa da scuola e mio padre, allora già responsabile del Cas Concaverde, mi disse: ‘hanno cambiato il regolamento, puoi iniziare a sparare, vuoi cominciare?’. La mia risposta è stata un sì secco, con tanto di sorriso. Ho scelto la fossa olimpica perché mi dà un’emozione particolare ogni volta che entro in pedana, ho sparato anche al double trap, molto divertente, ma personalmente non mi trasmette le stesse emozioni”.

25


Quattro parole con...

A chi dedichi le vittorie di quest’anno? Se sei arrivato a questi risultati, oltre al tuo talento, alla tenacia, ai sacrifici che hai dovuto fare, a chi lo “devi” in particolare? “Innanzitutto, tutto questo lo devo ad Albano Pera. È grazie al nostro direttore tecnico, che ha creduto in me in questi tre anni, che siamo arrivati insieme al Mondiale di Lonato. Un’altra persona che mi sta tuttora vicina è Fabio Partigiani, che mi accompagna in quest’avventura da quando avevo 15 anni. La sua competenza e la sua preparazione mi hanno fatto fare il salto di qualità. Ma il ringraziamento principale va alla mia famiglia, che da quando avevo 11 anni mi sostiene e mi fa continuare in questo meraviglioso sport. Un’altra persona che mi sento di ringraziare è Jessica Rossi, amica e compagna di squadra. Con lei ho la fortuna di allenarmi spesso e quando ti alleni con campioni di questo calibro non può che darti una marcia in più. Non posse che ringraziare anche Luciano Giovannetti, che nel 2011 mi portò, appena quindicenne, ad un Gran Premio internazionale in cui vinsi e fu il primo che mi diede l’opportunità di confrontarmi con atleti di caratura mondiale”. Hai un tiratore italiano, o tiratrice a cui ti sei ispirato durante il tuo percorso sportivo? E tra gli stranieri? “I tiratori che ammiro sono tutti italiani, anche perché abbiamo e abbiamo avuto il top del top! In assoluto Giovanni Pellielo, in vetta alle classifiche internazionali da più di 25 anni. Senza dimenticare Massimo Fabbrizi, atleta eccezionale, di Jessica Rossi. Tra i campioni del passato senza dubbio Giovannetti, che ha fatto davvero la storia del nostro sport. Però c’è n’è uno, straniero, che ammiro in modo particolare, oltre che per il palmares per lo stile che ha sui campi da tiro, Michael Diamond”. Qualche “desiderata” per il 2016? “L’anno prossimo sarò tra i Seniores. Non voglio pormi obiettivi. Senza ombra di dubbio sarà più dura, ma voglio solo affrontare ogni competizione con serenità e provare a farmi spazio tra i big. Mi allenerò come ho sempre fatto. E poi, fatalisticamente, quel che sarà sarà”. E a proposito del tuo futuro fuori dalle pedane? “Quest’anno, seppur con un anno di ritardo, mi sono diplomato, ora penso di fare l’università, sempre legata al mondo dello sport”. Ma cosa vuole fare Luca “da grande”? Restare in ambito sportivo o... in conclusione, che cosa rappresenta il tiro a volo per Luca Miotto? “Il tiro a volo in questo momento rappresenta la mia vita e farlo diventare, oltre che una passione, un lavoro sarebbe una cosa magnifica”. E noi, che siamo già entrati nel “fan club” di default, tiferemo a gran voce per lui!

“Credo che quest’anno, al di là delle medaglie che ho conquistato, sia stato un anno molto proficuo. Ho affrontato l’intera stagione con l’atteggiamento che mi ero imposto sin dall’inizio e, nei momenti di difficoltà, che tutti hanno durante una stagione, sono riuscito a cancellare tutto e a rimettermi subito al lavoro per la gara successiva”.

L'intervista è stata fatta da Francesca Domenichini pubblicata dalla rivista "Caccia e Tiro" casa editrice Greentime S.P.A

Francesca Domenichini

www.lucaroda.it

26


atteggiamenti di prevaricazione e violenza, sia l'affermazione del valore delle differenze e delle pari opportunità tra uomini, uomini e donne, culture, opinioni e religioni diverse. Partecipiamo a progetti e alle iniziative di formazione organizzate da associazioni internazionali sui temi del contrasto alla violenza sulle donne, sui bambini e di genere.

CERCHIO DEGLI UOMINI

Cascina Botà

BRESCIA

Via S. Zeno 174 25123 – Brescia cerchiouominibrescia@virgilio.it

Il Cerchio degli Uomini Brescia trae origine dall’esperienza del Cerchio degli Uomini di Torino, associazione attiva dal 1998 ed ormai profondamente radicata sul territorio e tra le istituzioni e le associazioni operative sui temi della violenza. E’ un’associazione senza scopo di lucro, voluta da un gruppo di uomini che s’incontrano per condividere e comprendere esperienze, vissuti ed emozioni. Ci s’interroga sul maschile e sulla crisi di un modello patriarcale deteriorato e superato. Emerge il desiderio di costruire insieme alle donne e ai figli relazioni di rispetto, parità e libertà. Siamo attivi per tutto il territorio bresciano e al di fuori della Provincia, in collaborazione con il centro antiviolenza Casa delle Donne, unico a Brescia, e con l’attivo sostegno della dottoressa Anna Maria Gandolfi, Consigliera di Parità della Provincia di Brescia, permettendoci di partecipare in prima linea alle attività della Rete Antiviolenza che è stata attivata. L'attività di condivisione è l'elemento centrale dei gruppi di automutuo aiuto, cui può volontariamente e gratuitamente partecipare chi ha segnalato il proprio disagio allo “sportello telefonico” del Cerchio. Sono sempre più frequenti i casi di donne uccise in Italia, e Brescia è stata più volte teatro, anche recentemente, di queste tragedie spesso originate dal precipitare di atteggiamenti sottovalutati di molestia. E’ urgente che gli uomini prendano coscienza della situazione e che s’impegnino direttamente ad attuare interventi mirati alla prevenzione. Ci troviamo tra uomini, perché la specificità di genere necessita di un 'suo' momento per riconoscersi, confrontarsi, accettare le

differenze e per creare relazioni libere da pregiudizi e stereotipi. Cerchio degli Uomini-Brescia è a disposizione di quelle persone che, rendendosi consapevoli di essere sul punto di adottare un comportamento violento, decideranno di farsi aiutare, parlando del problema ai loro simili, cioè agli uomini. Ci proponiamo di promuovere un modello di relazione che non sia basato sulla prevaricazione dell’altro ma sul rispetto della libertà e responsabilità di ognuno. Offriamo uno sportello telefonico per accogliere le richieste di aiuto di persone che sentono di avere difficoltà nelle proprie relazioni e che si accorgono di essere imbrigliati nel circolo vizioso della sopraffazione. All’attività dello sportello telefonico si aggiunge quella dei gruppi di condivisione. Nei gruppi sono fondamentali alcune linee guida come: ascoltare senza giudicare, esprimersi in prima persona e attraverso i propri vissuti, non dare consigli, confrontarsi con i diversi orientamenti sessuali, coltivare il rispetto e la riservatezza, esercitare il confronto in modo assertivo e costruttivo. Grazie al racconto delle esperienze personali, nei “Cerchi degli uomini” maturano sia la consapevolezza degli

Aldo Braga - Presidente Claudio Gallina - Vicepresidente Gabriele Tracconaglia - Consigliere

Tra gli obiettivi prioritari del Cerchio vi sono: - favorire un cambiamento culturale del maschile affinché possa evolvere verso una fase improntata al riconoscimento delle differenze e dei pari diritti di tutti gli individui; - contribuire a diffondere una cultura che adotti il confronto e la comunicazione per ottenere il rispetto delle persone e la valorizzazione delle differenze con la capacità di gestire i conflitti. Siamo impegnati anche nel portare nelle scuole la riflessione sulla qualità delle relazioni personali di ogni tipo, più o meno intime. Abbiamo incontrato ad oggi più di 700 studenti da quando abbiamo iniziato la nostra attività e sempre abbiamo riscontrato la feconda partecipazione delle ragazze e dei ragazzi che hanno contribuito con entusiasmo e curiosità a queste occasioni di confronto che ha permesso loro di dare voce ai bisogni relazionali spesso inespressi ma anche indebitamente agiti. Anche questo novembre, mese dedicato alla lotta contro la violenza sulla donna, abbiamo una fitta agenda di incontri per sensibilizzare quanto più possibile la cittadinanza e gli studenti riguardo a questa grave piaga e soprattutto comunicare che dalla violenza si può uscire. L’incontro con l’altro non può prescindere da una dimensione personale di maggiore consapevolezza del proprio vissuto emotivo e di quello che rappresenta una propria responsabilità, liberandoci da una dimensione confusiva di amore condizionato e di una libertà sull’altro invece che con l’altro. “Per un maschile consapevole” è il motto del Cerchio degli Uomini; una consapevolezza che è più facile costruire insieme, spezzando quell’isolamento che impedisce a volte la visione di alternative più sane e soddisfacenti delle proprie dinamiche relazionali. Ogni servizio che il Cerchio degli Uomini Brescia offre ai cittadini è gratuito e si fonda sull’attività volontaria dei suoi operatori, che ne condividono gli scopi e partecipano alle attività svolte dopo aver ricevuto una adeguata formazione interna. L’associazione Cerchio degli Uomini è sempre alla ricerca di nuovi associati per aumentare la propria presenza sul territorio, creare nuovi gruppi e diffonderne i principi.

Chiama 348.46.44.766 Sportello telefonico per l’ascolto del disagio maschile

Linea telefonica di ascolto per uomini che attraversano disagi e difficoltà nelle relazioni con le compagne, con i figli nel sociale, per prevenire e contrastare episodi di violenza. Ti accorgi di avere relazioni violente? Vivi una situazione conflittuale in famiglia? Non vi parlate più? Scarichi in casa la rabbia? Se ti accorgi di avere uno o più di questi disagi, chiamaci. Troverai qualcuno con cui confrontarti per migliorare le tue relazioni.

PRESIDENTE: Aldo Braga Tel. 3498388628

28

29


LOCMAN ITALY

®

32

40

46 50

Testato nella “Fossa dell’isola di Montecristo”:

300 metri

di profondita per una pressione idrostatica di 3.028 kPa, come se un uomo avesse sulla testa una massa di 309 tonnellate. N 42°20’00’’ E 010°22’00’’ Arcipelago Toscano

v i a v i T TO R i O E Ma N U L E L E i i, 52 - T E L 030 2761055 - W W W. i G U S S aG O. i T

pag. pag pag pag pag pag pag. pag pag. pag. pag. pag. pag. pag.

32 34 36 38 40 42 44 46 48 50 52 60 62 68

G&B Negozio - Madame SiSì / intervista Sgarbi Mandolini Auto - nuova Audi A4 Avant RistoArte I Templari - Serata Altaluna e Bresciaup Rimmel Dance - Serata con Mal Cristian Dance - Inaugurazione nuova sede Buoni Dentro - Serata Altaluna e Bresciaup Testimonial for Ego Shop & Sfilata with dogs Follia Abbigliamento - Restyling Negozio Sestino Beach - Gli oscar della qualità Gardesana... Dream Coffee - Evento Rotary Club Brescia Ovest Remember Vintage Exploit for Christmas 2015 Bresciaup page gift con Anastasia & Luigi sposi


G&B Negozio

Madame SiSi

intervista Vittorio Sgarbi

Ph.Laura Spagnoli - G&B Negozio

Allegro, unico e mai banale: questi gli aggettivi che esprimono l'anima dell'evento che si è svolto domenica 25 ottobre nel negozio di G&B a Flero. Special guest indiscussi Vittorio Sgarbi e Madame Sisi, che hanno intrattenuto gli ospiti con un'irresistibile intervista all'insegna dell'humor e del divertimento. G&B Negozio Via Mazzini, 18, 25020 Flero BS

32


33


Mandolini Auto

Mandolini Auto

Ph. Selene Zarcone

Presentazione nuova Audi A4 Avant 13 novembre 2015 – Mandolini Auto presenta la nuova Audi A4 In una cornice gremita di oltre 500 ospiti il terminal Audi di via Triumplina è stato lo scenario del debutto ufficiale delle nuove Audi A4 berlina e avant. All’unanimità le nuove Audi A4 sono state apprezzate per l’eleganza ed il design dell’esterno, nonchè per i nuovi allestimenti interni e l’elevata tecnologia applicata nei vari equipaggiamenti. Il delizioso cocktail allestito in Mandolini è stato arricchito da un mix di emozioni sensoriali: dalla degustazione dei vini delle Aziende Agricole Beretta alla scenografica vetrina fashion di Kilto, dalla presenza della fantastica Audi R8 LMS (pilotata da Dindo Capello) che partecipa al Campionato Italiano GT3 alle eleganti atmosfere musicali create dal mitico dj Roberto Bianchi. Un aperitivo molto ben riuscito, che le nuove Audi A4 si meritano decisamente! Mandolini Auto Via Triumplina 49, Brescia

34


35


Ristorarte ITemplari

RistorArte i Templari

Ph. StudioUp

Serata Altaluna / Brescia Up... Altaluna Eventi e Brescia Up events hanno aperto le porte ai loro clienti del RistorArte i Templari per la consueta cena Altaluna music live. Infatti Giovedi 5 novembre questa spettacolare location in Corso Matteotti in citta’ ha deliziato gli ospiti di uno spettacolare buffet seguito da un risotto e da un secondo rigorosamente a base di pesce, per poi finire con un mega buffet di dolci, tutto accompagnato da ottimo Lugana e bollicine Docg. Per il caffe’ e per i balli, tutti nella sala di sotto con tanto di faretti e luci stile anni 80 dove i nostri Giully & Ugo l hanno fatta da padroni!!! Ospite d’eccezione il comico Enrico Beruschi passato a salutare tutti gli amici intervenuti alla cena. Prossimo appuntamento Altaluna/Templari sara’ Domenica 20 dicembre per la consueta Cena di Natale!! Posti limitati. Per info 3382716083 Ristorante I Templari Corso Matteotti Brescia

36


37


Rimmel Dance

Rimmel

Ph. Studio Up!

Serata con Mal Sfatando la superstizione americana, il Rimmel dance di Bs, Venerdi 13 novembre ha deliziato i propri clienti con una serata musicale con il mitico Paul Bradley in arte Mal dei Primitives!! Il famoso cantante britannico ha cantato sul palco tutti i suoi successi ormai evergreen come Yeeeeeeeh, Bambolina, Pensiero d amore, Parlami d amore Mariu’ e ultima ma solo in ordine di scaletta la celeberrima Furia dove per l occasione, Mal ha coinvolto sul palco alcuni fans, rendendoli protagonisti nella parte del coretto o dello sceriffo della celeberrima canzone! Bella performance dell ormai 71 enne cantante inglese ma naturalizzato italiano che vanta anche nel suo curriculum una decina di film anni 70. Il Rimmel dance dopo Mal ha nella sua programmazione invernale parecchie altre sorprese canore. Non perdeteli di vista!!! Divertimento e successo assicurato!!!!

Rimmel Dance Via Triumplina 223 Brescia

38


ristorante valle bresciana

Via Valle Bresciana 11- Bs tel. 030 317666 - 329 8257255 info@officinadellavalle.it - officinadellavalle.it


Cristian Dance

Ph. Selene Zarcone

Cristian Dance

Inaugurazione nuova sede Si è inaugurata domenica 1 novembre la nuova sede dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Cristian Dance a Flero in via Leonardo da Vinci. Cristian Gatti, il Direttore Tecnico, ha dato il benvenuto a parenti , amici e simpatizzanti. Al taglio del nastro, al suo fianco la ballerina Ilaria Pedron, hanno aperto le porte della sala con un’esibizione di ballo. Un ambiente accogliente, elegante, con un’ampia pista, offre a tutti coloro che vogliono imparare o perfezionarsi i seguenti corsi per la stagione 2015/2016 Lunedi’ ore 21 corso liscio base,  giovedi  ore 20,30 liscio base ,venerdi ore 20 corso liscio intermedio/avanzato. da martedi’  19 gennaio 2016  ore 20 latin fitness da venerdi 22 gennaio ore 17 baby dance, ore 18 syncro dance dai 12 anni sabato 16 gennaio ore 9 balli di gruppo e latino over 35 sabato 23 gennaio ore 18,30 corso principianti  danze caraibiche Cristian, oltre a essere il Direttore Tecnico è giudice di gara a livello nazionale, preparatore atletico a livello preagonistico e agonistico, maestro diplomato nelle discipline: ballo da sala, liscio unificato, liscio tradizionale piemontese, danze standard, danze coreografiche, danze caraibiche, latino americano,zumba, e kizomba... Per info e pre-iscrizioni ai corsi|tel.334-7203294

Cristian Dance associazione sportiva dilettantistica Via Leonardo Da Vinci n.1-Flero

40


41


Serata Buoni Dentro Altaluna

Buoni Dentro

Ph. StudioUp

Giovedi 22 ottobre la cena music live Altaluna si e’ tenuta da Buoni Dentro in piazza Almici 12 a brescia!!! Solito format con cena e musica anni 80 by Giully & Ugo ed omaggi alle gentili donne offerti dagli sponsor!!! Canti e balli in ottima compagnia in questo bel locale zona bs2 quotidianamente pieno nei pranzi di lavoro e che per una serata si e’ trasformato in una Disco anni 80!!! Complimenti vivissimi ai titolari e un grosso grazie agli sponsor:

Buoni Dentro Piazza Mons. Almici, 12 - 25124 Brescia

42


43


Ph Luca Branca

Testimonial for Ego Shop & Sfilata with Dogs Ph Luca Branca

N

ella meravigliosa cornice dell’Officina della Valle Bresciana ha avuto luogo la seconda tappa di selezione del concorso TESTIMONIALFOREGOSHOP seguita dalla sfilata promossa dai partners dell’evento ed arricchita dalla presenza di fantastici cagnolini che hanno anticipato il tema della nuova collezione di gioielli firmata Exploit Bijoux, che ha lanciato anche la sua nuova linea di bracciali in pelle traforata sfoggiati da Martina Stella nel film Rosso Mille Miglia. Delle trenta partecipanti – tutte bellissime – le vincitrici di questa tappa sono Petra Mombelli (over18) e Alessia Gozio (under18), che si sono aggiudicate il primo posto. Si sono qualificate per la finale Nicole Amighetti, Serena Bollani, Monia Louatani, Dorkas Brown, Elena Battistella, Ketrin Cinquini, Alessia Bencivenga. L’ambita fascia di Miss BresciaUp questa volta è andata ad Asia Longhi e ad Elisa Crepaz. Si ringraziano tutti gli sponsors della serata: Exploit Bijoux – organizzatore insieme ad Ego Shop della serata -, Centro Estetico Namastè, Onda Verde, ImageTime, Canamico, L’occhialeria, D’Este italy. Ristornate Officina del Gusto Via Valle Bresciana - 11 Brescia

44


Fresco Locanda Pesce & Pizza

Via Malta 16/A Brescia 2 - Zona Cavalcavia Kennedy Tel. 030.6363837


Follia Abbigliamento

Restyling Follia Abbigliamento Ph. Selene Zarcone

Domenica 15 Novembre lo staff di Follia Abbigliamento ha organizzato una festa di presentazione del negozio completamente rinnovato. Ospite d’eccezione, il nuovo testimonial del negozio Vincenzo Regis, che insieme al super Brio (Davide Briosi) tra gag esilaranti e musica contemporanea hanno intrattenuto i clienti i quali ammirando i capi di abbigliamento e gli accessori esposti sui nuovi stand, tra un bollicine ed assaporando il buffet offerto dai titolari, si sono divertiti.. Il tutto contornato da un pizzico di...Follia!!! Follia Abbigliamento Via Mazzini, 2 - 25086 - Rezzato (Bs)

46


47


Gli Oscar della qualità Gardesana nel mondo

Sestino Beach

Ph. Selene Zarcone

Realtà antiche e moderne, volti già noti o ancora emergenti: sono loro i protagonisti della prima edizione degli ‘Oscar del lago di Garda’, i ‘Garda Awards’ con cui sono stati premiati personaggi, aziende e attività (locali e non) che hanno contribuito e contribuiscono allo sviluppo dell’economia e del turismo sul lago, diffondendo la conoscenza delle sue potenzialità nel panorama italiano. E la location prescelta per il gran galà altro non poteva essere se non quello che del lago è considerato il suo vero ‘Salotto’, il Sestino Beach di Desenzano del Garda in via Agello a Rivoltella. La prima edizione dei Garda Awards è andata in scena sabato 14 novembre 2015 negli spazi del Sestino Beach, storico locale della movida gardesana gestito da Yudi Bueno e Puccio Gallo. Promotore degli ‘Oscar del lago’ è stato Ottavio Ferri, altrettanto storico imprenditore della notte. “La cultura e la passione per l’informazione e l’intrattenimento – spiega proprio Ottavio Ferri - , la produzione e il commercio di prodotti Doc, l’impegno sportivo e innovativo, l’amore per lo sviluppo turistico.. sono questi i fatti che contano, e che devono essere considerati una grande risorsa per la nostra economia”. Ecco perché è nato Garda Awards: un premio e una manifestazione che intende “rendere onore a tutto questo, premiando le eccellenze gardesane”. E ce n’è davvero per tutti gusti: giovani imprenditori e designer, testate giornalistiche e del web, grandi consorzi di tutela come il Lugana e il Grana Padano, le Terme di Sirmione, Madame Sisi e l’Art Club. Anche Brescia Up ha meritato il premio per l’informazione 2015. Ma ecco tutto l’elenco dei premiati per ogni categoria ECCELLENZE GASTRONOMICHE: Consorzio del Lugana, Consorzio Grana Padano, Agrigelateria Corte Fenilazzo COMUNICAZIONE E PROMOZIONE TURISTICA: Radio Studio Più, BresciaToday, Nuovo Spazio Group, Garda Zeitung, Brescia Up!, Stefano Scozzese SPORT: Associazione Tennis Desenzano ENTERTAINMENT: Madame Sisi TURISMO: Terme di Sirmione La targa in Plexi incisa e realizzata a mano, è una produzione www.radlab.it - artigiani digitali. Sestino Beach Via Agello, 41/A Desenzano del Garda (Bs) FB: Sestino Beach

48


Successo di pubblico al primo Dream Coffee Day

Dream Coffee Day

Presenti i crowdfunders sostenitori del progetto imprenditoriale lanciato da Cuccato Brescia, 17 novembre 2015 – Quasi 500 persone hanno assistito al primo Dream Coffee Day svoltosi domenica 15 novembre nella Sala Pedini del Centro Fiera del Garda a Montichiari (Brescia). Una giornata interamente dedicata a presentare il successo imprenditoriale dell’azienda bresciana di Davide Cuccato che in due anni è riuscita a triplicare il proprio fatturato e a raddoppiare la rete dei clienti. «La strategia aperta, per la quale collaboratori, manager aziendali e clienti sono inclusi nella crescita dell’azienda e vi contribuiscono, piace molto e ha riscosso grande successo durante la convention» spiega il titolare Dream Coffee, Davide Cuccato. «Il fatto che gli investitori stessi non siano banche azioniste dell’impresa, ma piuttosto sponsor parte integrante dello sviluppo imprenditoriale dà inoltre maggiore fiducia e sicurezza a tutta la struttura imprenditoriale». E’ quello che Cuccato chiama crowfunding fisico: una sorta di Borsa per le piccole e medie imprese capace di superare l’ostacolo dell’erogazione del credito e agevolare lo sviluppo di nuove progettualità. Su questo principio si basa Dream Coffee, azienda italiana attiva nel settore del caffè espresso che, senza passare dalle banche, mira al soddisfacimento e al benessere di tutte le componenti aziendali che la costituiscono: gli investitori, che garantiscono la produzione delle macchine del caffè e guadagnano in base all’utilizzo da parte dei clienti; i clienti, che godono di un caffè di prima qualità; i collaboratori, premiati ogni qualvolta portano nuovi clienti in azienda. Si tratta di un modello imprenditoriale replicabile in qualsiasi settore: «L’esperienza Dream Coffee dimostra che questo sistema innovativo funziona ed è vincente, soprattutto per PMI e startup» osserva Cuccato. «Guardando al futuro siamo sicuri di poterlo sviluppare anche in molte altre attività commerciali legate al mondo dell’artigianato e dei servizi, perché possa costituire un impulso alla crescita economica sul nostro territorio e man mano anche a livello nazionale». www.dreamcoffee.it

50


Finanziamenti personalizzati, sale corsi per aggiornamento continuo dei medici e del personale, protocolli d’igiene e sterilizzazione molto rigidi, garanzie su impianti, manufatti protesici ed otturazioni.

• Implantologia tradizionale, computer-assistita e a carico immediato (quando possibile) • Chirurgia orale (compresi ottavi inclusi e chirurgia preimplantare) • Chirurgia parodontale • Protesi fissa e mobile, conservativa • Endodonzia • Gnatologia • Posturologia • Ortodonzia fissa, mobile ed invisibile • Odontoiatria infantile • Igiene e prevenzione • Sbiancamenti professionali con lampada • Laserterapia • Trattamento estetico tessuti peri-orali • Sedazione cosciente • Laboratorio interno per le riparazioni

STUDIO DENTISTICO DR. AMEDEO ZIRILLI Via Garibaldi, 50 - 25086 Rezzato (BS) Tel. 030.2792590

51


` Rotary Club Brescia Ovest Roberto Maroni “Governatore” puntuale, cordiale, disponibile: così ieri sera in Conviviale Interclub con il Rotary Brescia Ovest, squisitamente rotariana. Accompagnato da Fabio Rolfi, presenti per il Rotary il Decano dei PDG Enzo Cossu e Franco Docchio, Assistente del Governatore Bortoletti, per le Istituzioni S.E. Valerio Valenti, Prefetto di Brescia, per la politica Viviana Beccalossi, Assessore Regionale, per il territorio Ezio Belleri, Direttore dell’Azienda Spedali Civili, a portare l’attenzione sui problemi di attualità politica, sociale, amministrativa, legislativa ci ha pensato Marco Bencivenga, Caporedattore di Bresciaoggi, che non ha neppure trascurato il lato umano con domanda diretta al “tastierista” amante del Blues. Molto sincera la risposta che ci ha dato dell’ “onorevole” la dimensione privata e personale a completamento dell’ “immagine a tutto tondo” che l’incontro di ieri ci ha consentito. Mi limito a riportare le impressioni, tutte positive, particolarmente colpita dalla sobrietà e dalla disponibilità di un “personaggio” molto “persona”: chiaro e sintetico nell’esposizione sia dei problemi da affrontare nella complessità di una Regione come la Lombardia, nelle proposte di soluzioni, nella ferma e pacata critica al Governo Centrale, nel giusto orgoglio per i primati ottenuti.

52


Impressione condivisa dalla platea – più di 150 intervenuti – attenta e convinta: non ci sono state repliche! platea che poi si è spostata per il buffet, perfettamente organizzato come tutto del resto, per l’attenta regia del nostro Prefetto Luigi Medani, con il Governatore, fino a tarda ora amabilmente assediato ma evidentemente soddisfatto di esserlo! Al nostro Presidente, puntuale e preciso, i complimenti per aver condotto una “serata importante” con sobria e sensibile attenzione.

CRISTAL

Ospiti del Club: On. Roberto Maroni – Governatore Regione Lombardia Avv. Enzo Cossu - Decano Dei PDG Prof. Franco Docchio - Assistente del Governatore Gruppo Leonessa S.E. Dott. Valerio Valenti - Prefetto Di Brescia Dott.ssa Viviana Beccalossi - Assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del Suolo Dott. Ezio Belleri - Direttore Generale Azienda Ospedaliera Spedali Civili Di Brescia Dott. Fabio Rolfi - Consigliere Regionale Dott. Marco Bencivenga - Caporedattore Bresciaoggi Dott. Mauro Zappa - Giornalista Bresciaoggi Dott.ssa Paola Ghiringhelli - Presidente della Fondazione I Pomeriggi Musicali Dott. Chinini e Signora Bernadet Signor Emanuele Zarcone – Direttore editoriale Brescia Up

www.desteitaly.com 53


BEATLESIANI D’ITALIA ASSOCIATI THE BEATLE PEOPLE ASSOCIATION OF ITALY Comunicato Stampa ( Spettacoli – Cultura – Cronaca) 26° JOHN LENNON 2015 Cantando le sue più belle canzoni: Imagine, Woman, Mother e tante altre… Con tanti Artisti e Band in Concerto Sabato 5 Dicembre – dalle 17.30 alle 24.00 Alla Cascina Parco Gallo di Brescia Via Corfù 100 – Tel. 348 4332958 - info@cascinaparcogallo.it Celebrazione del 50° Anniversario dei Beatles in Italia e di HELP! (album e film) !

mostra con le foto di Guido Viglieno Cossalino che fotografò i Beatles al Vigorelli di Milano. INGRESSO LIBERO CON OFFERTA Una parte degli utili della serata sarà devoluta a: Casa delle Donne - Centro Antiviolenza ONLUS Tel. 030 2400636 - 2807198 INFO: BEATLESIANI D’ITALIA ASSOCIATI - THE BEATLE PEOPLE ASSOCIATION OF ITALY Via Biseo 18-25124 Brescia - Italy Tel. 0039 (0) 30/30 30 92 - Fax 0039 (0) 30/30 69 19 Cell. 336 41 19 14 Web: www.beatlesiani.com www.thebeatles.it mail to: beatlesiani@beatlesiani.com

Sabato 5 Dicembre – dalle 17.30 alle 24.00, alla Cascina Parco Gallo di Brescia Via Corfù 100 – Tel. 348 4332958 - info@cascinaparcogallo.it si terrà il 26° Concerto per JOHN LENNON 2015. Sarà un affettuoso tributo a John Lennon con i beatlesiani del Mondo, nel 75° Anniversario della nascita, nel 35° dalla scomparsa ed anche nel 26° dal nostro primo “JOHN LENNON - “IMAGINE AGAIN…” che tenemmo il 6 dicembre 1990 in sostegno di Unicef, cantando e recitando Imagine, la sua canzone immortale, che fu poi adottata nel 2015 come inno ufficiale di UNICEF. Ora i Beatlesiani vorrebbero che, con Imagine, inno di pace e fratellanza, anche Woman, la meravigliosa canzone d’amore che John Lennon scrisse per sua moglie Yoko Ono, poco prima di essere assassinato e che fu inserita nell’album “Double Fantasy” diventasse un inno delle campagne contro le violenze verso le Donne. Saremo alla Cascina Parco Gallo con tanti Artisti e Band in Concerto per sostenere le cause di: Casa Delle Donne CaD-Brescia Onlus e di UNICEF Celebreremo anche il 50° Anniversario dei Beatles in Italia e di HELP! (album e film) allestendo la

54 54


BEATLESIANI D’ITALIA ASSOCIATI THE BEATLE PEOPLE ASSOCIATION OF ITALY PRESENTA Al Vittoriale “In volo con i Beatles… fra Musica e Poesia” Al Teatro/Auditorium con l’aereo di Gabriele D’Annunzio A Gardone Riviera Venerdì 27 novembre 2015 dalle 20.45 alle 23.30 CONCERTO in sostegno di UNICEF e… per ricordare Mario Vigasio All’Auditorium del Vittoriale degli Italiani in Via Vittoriale 12 a Gardone Riviera, che fu l’ultima residenza di Gabriele D’Annunzio, si svolgerà l’evento per celebrare il 50° dei Beatles in Italia, del loro album e film HELP! e. secondo il motto del sodalizio: “Beatle People for People (Beatlesiani per la gente)” in sostegno di UNICEF, che ha adottato la canzone Imagine di John Lennon per le sue campagne umanitarie. Si vuole tracciare un parallelo fra due geni creativi, come lo furono Gabriele D’Annunzio, e John Lennon il musicista e poeta, fondatore dei Beatles. La serata avrà inizio con una rilettura in musica di alcune poesie e testi di brani famosi e significativi di John Lennon, come Imagine, Woman, Help! Happy XMas a cura di Mauro Barcellandi del Teatro del Te. Seguirà un momento di danza: la coreografa Orietta Trazzi proprorrà un breve estratto dal suo balletto classico " A Day in the Life ", danzato dalla giovane e brava Silvia Gazzara, Ci sarà poi la cantautrice Michela Giuliano in trio acustico ad interpretare i Beatles. Ezio Guaitamacchi: musicista e noto scrittore e giornalista, con la vocalist Brunella Boschetti proporranno a “modo loro” due pezzi dei Fab Four! Special Guest sarà Clara Vigasio, giovane e promettente cantante che interpreterà Lennon & Friends è nipote di Mario Vigasio. Guido”Guidone” Crapanzano che aprì i concerti dei Beatles in Italia nel 1965, racconterà la sua indimenticabile esperienza. Lo spettacolo è dedicato alla memoria del caro Mario Vigasio, mecenate appassionato e grande amico degli artisti ed organizzò indimenticabili momenti di danza classica… pure al Vittoriale! The BeaTops “Acoustic” Quartet, (hanno suonato anche a New York, a Londra e a Liverpool…) eseguiranno la favolosa musica inventata dai Fab Four. I BeaTops sono: Giancarlo Pedrazzi, alla chitarra e voce, Adelmo Bassi al basso e voce, Rolando Giambelli alla chitarra, armonica e voce, Alessandro Giambelli alla batteria. Durante il concerto saranno celebrati i brani del film Help! diretto da Richard Lester nel 1965. Presenta: Irma Vigasio – Direzione artistica: Rolando Giambelli, Al Vittoriale sarà allestita una mostra con opere grafiche di Paolo Mucciarelli; con le foto di Guido Viglieno Cossalino ed altre provenienti dal Beatles Museum, ospitato dal 2009 presso il Museo della Mille Miglia, la mitica corsa seguita con interesse persino da Gabriele d'Annunzio che stabilì che l’automobile è “femmina”. Proprio per questo motivo sarà allestita la mostra “I Beatles e l’Automobile”. Altro importante elemento di congiunzione, Vittoriale degli Italiani e Museo delle Mille Miglia, sono tra i soci fondatori della nuovissima rete territoriale GardaMusei, che come le prodezze del Vate e le velocità della Mille Miglia, già sta scaldando i motori per progetti e iniziative di respiro

nazionale e internazionale. Vetture del British Motor Club Italia www.britishmotorclub.it saranno esposte per essere ammirate durante la magica serata per UNICEF N.B. A mezza sera, la CONAD di Brescia - Via Triumplina, offrirà al pubblico panettone e spumante ben augurante. L’ingresso all’Auditorium sarà libero fino ad esaurimento delle poltrone con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA e con offerta per la campagna nazionale UNICEF “Aiuta i Bambini in Pericolo” PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: BEATLESIANI D’ITALIA ASSOCIATI - Tel. 0039 (0) 30/30 30 92 Web: www.beatlesiani.com www.thebeatles.it mail to: beatlesiani@beatlesiani.com COMITATO UNICEF DI BRESCIA: 0303752647 - 338 3671754

Con il Patronato di

Con il Patrocinio di: Provincia di Brescia e Comune di Gardone Riviera

In volo con i Beatles… fra Musica e Poesia “beatle people for people" Rolando Giambelli dedicated to George Martin

in sostegno di Unicef e… ricordando Mario Vigasio

Venerdì 27 novembre 2015 ore 20.45 Teatro/Auditorium del Vittoriale Via Vittoriale 12 Gardone Riviera

Gli Artisti The Beatops /Acoustic Quartet Michela Giuliano Trio Clara Vigasio (vocalist) Mauro Barcellandi (Teatro del Te) Guido “Guidone” Crapanzano (aprì nel ’65 i concerti italiani dei Beatles) Silvia Gazzara danza “ A Day in the Life - Coreografa di Orietta Trazzi Presenta:

Irma Vigasio

Direzione artistica:

L’ingresso all’Auditorium sarà libero fino ad esaurimento posti a sedere con prenotazione obbligatoria ed offerta per la campagna nazionale di UNICEF

“Aiuta i Bambini in Pericolo”

Rolando Giambelli – Beatlesiani d’Italia Associati Durante il concerto saranno celebrati i brani del film Help! e proiettati spezzoni significativi del film diretto da Richard Lester nel 1965. Poichè Gabriele d’Annunzio stabilì che l’automobile è “femmina” sarà allestita nel foyer la mostra “I Beatles e l’Automobile” proveniente dal Beatles Museum presso il Museo della Mille Miglia. Lo spettacolo al Vittoriale è dedicato in modo particolare alla memoria del caro Mario Vigasio, mecenate appassionato e grande amico degli artisti e dei beatlesiani. Egli organizzò, fra l’altro, indimenticabili momenti di danza classica… pure al Vittoriale!

A mez

za se PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: pausa pe ra, durante la r sarà off cambio di scen BEATLESIANI D’ITALIA ASSOCIATI er a, e spuman to panettone te ben au Tel. 030.303092 - Fax 030.306919 - Cell. 336.411914 gurante www.beatlesiani.com www.thebeatles.it mail: beatlesiani@beatlesiani.com COMITATO UNICEF DI BRESCIA 0303752647 - 338.3671754

56


inebriante tradizione

Abbiamo racchiuso in un nuovo elegante vetro, il nostro rinomato Lugana Sirmione di sempre. Nato dalle uve della nostra Vigna Bragagna in Lugana di Sirmione, è l’unico LUGANA Doc che può fregiarsi del nome SIRMIONE. Viticoltori per passione dal 1931

Manerba del Garda (BS) Italy www.avanzi.net


ACQUA DI FONTE

Acqua di fonte è una società dedita alla produzione e commercializzazione di acqua minerale. Acqua di Fonte nasce dalle alpi venete e scorrendo tra le rocce naturali, Si arricchisce di minerali preziosi, che la rendono un’acqua equilibrata. La caratteristica principale di Acqua di Fonte è data dal perfetto equilibrio di minerali, con un ph 7,2, un basso contenuto di sodio e un residuo pari a 386 Mg /l ,valore fondamentale per una perfetta integrazione di sali minerali richiesti dal nostro corpo , tra cui il magnesio, essenziale per il benessere generale e per promuovere una buona digestione, come affermato da importanti università. Queste caratteristiche rendono “Acqua di Fonte” un’acqua molto leggera e hanno favorito il suo posizionamento tra i primi posti delle acque oligominerali. Acqua di Fonte sorge in superficie nel Comune di Fonte, un paese situato a nord della provincia di Treviso, che fin dall’inizio del 1800 è riconosciuto per le molte fonti sorgive, tra cui la più grande, come riportato su importanti libri storici, denominata Sorgente Reginato. Tale fonte è situata ai piedi del Monte Grappa nel mezzo di una natura incontaminata, tra i Colli Asolani. Agli inizi del 1990 la Famiglia Reginato ha deciso di sviluppare questo bene prezioso e denominare questa sorgente “Acqua di Fonte”, per valorizzare questa preziosa acqua. Acqua di Fonte è imbottigliata e commercializzata esclusivamente in bottiglie di vetro di vari formati , tutti caratterizzati da una forma particolarmente elegante. La nostra azienda utilizza nuovi macchinari di alta tecnologia, ponendo particolare attenzione all’ambiente e utilizzando energie rinnovabili.

Naturalmente Equilibrata

www..acquadifonte.it

58


O M I R IL P RANTE O T S I R A I R E PIZZ ORICO T S I E PR it . o r u a s o t s i r m a b

m a b . w ww

100

p izze dolci artigi anali area bimbi

o t r e ap he anc nzo a r p a BAM BAM RISTOSAURO

Brescia - Via Codignole 40 - Tel. 030.347318


Remember Vintage •VILLA FENAROLI 28 -29 NOVEMBRE 2015•

T

utta la Villa sarà occupata da piu’ di sessanta espositori da ogni parte d’ italia che offriranno varie ed importanti proposte riguardanti il Vintage ,il Modernariato, il Design e il Collezionismo dai primi anni quaranta fino agli anni ottanta con oggettistica, arredamento d’epoca, remake e creazioni handmade in stile retrò. Vi saranno inoltre importanti realta’ collaterali e interventi innovativi anche nel vasto ed interessante programma eventi: I visitatori con lo stesso biglietto di entrata alla mostra mercato potranno partecipare gratuitamente a tre sfilate di moda nel Teatro Scalabrini ,a spettacoli musicali e esibizioni di danza classica e moderna nel corso dell' Happyhour del Sabato sera, visitare una esposizione di auto americane d’epoca e una mostra fotografica che si terranno nel corso delle due giornate e potranno usufruire anche di make up e styling gratuiti in stile anni 50 ’60 ‘ 70’ e 80 ‘ in galleria offerti da Alessia Bee e Maison Co' . Sul sito www.eventivintage.it troverete tutte le informazioni dettagliate riguardanti la fiera e le sfilate di moda , gli eventi collaterali, gli orari, l’ingresso e l’elenco espositori presenti REMEMBER VINTAGE rappresenta un’occasione unica è quindi l'evento ideale per tutti coloro che sono in cerca di complementi d’arredo, accessori d’epoca o più semplicemente per chiunque voglia fare un tuffo nel passato.

SFILATA MIRO’ VINTAGE con abiti da cerimonia anni 50 in Sala Scalabrini Le due sfilate sono previste nella giornata di Sabato dalle 17.00 alle 19.00 TESTIMONIALFOREGOSHOP Sfilata by EgoShop, Exploit bijoux e Le Boudoir de Christine con 50 Miss in gara - presentazione 20 finaliste gia qualificate nelle ultime 2 selezioni - sfilate sponsor - esibizioni di danza a cura della Compagnia Agorà- premiazioni con elezione prime 10 classificate - foto vincitrici. Domenica dalle 17.00 in Sala Scalabrini MAKE UP & STYLING CORNER Acconciature e trucco gratuito stile anni '70 e 80' in galleria e in Sala Garibaldi a cura di Maison Co' sabato dalle 14.00 alle 22 .00 e a cura della total lookmaker Alessia Bee, professionista del mondo e dello stile vintage ‘50 ’60 Domenica dalle 10.00 alle 20.00 ESPOSIZIONE di AUTO AMERICANE anni ’50 e ’60 negli esterni della Villa a cura di King’s Boys in entrambi i giorni della manifestazione EVENTO NELL'EVENTO

REMEMBER VINTAGE è un evento importante, unico ed imperdibile.

HAPPY HOUR IN VILLA FENAROLI Food, Drink , Musica e Intrattenimento a chiusura della prima giornata di esposizione Sabato dalle 19.00 alle 22.00

QUESTO IL PROGRAMMA COMPLETO DELL’EVENTO

VINTAGE FLAVOUR Aperitivo dai sapori Vintage in Sala Garibaldi

Una MOSTRA MERCATO VINTAGE con il meglio di abbigliamento e accessori vintage, dai primi anni quaranta fino agli anni ottanta, modernariato, oggettistica, arredamento d’epoca, remake e creazioni handmade in stile retrò con piu’ di sessanta espositori da tutta Italia e arricchita con tanti nuovi e importanti eventi collaterali tutti in stile con un programma imperdibile !

VINTAGE SOUNDS Dj set revival by Frank e Trio Jazz Whoopie Hop Swing Trio musica swing anni 30’e 40’ con ballerini di Swing e Hula hoop

MOSTRA FOTOGRAFICA a cura di Vigasio Gallery. nella Sala Scalabrini in entrambi i giorni della Manifestazione raffigurante Brescia degli anni 50 e 60 anni. Scatti originali dell'epoca con personaggi famosi , scorci ed eventi di quegli anni indimenticabili . SFILATA PIN UP IN STYLE con abiti in stile anni ’50 e 60 proposta da Betzie Love . in Sala Scalabrini

60

VINTAGE STYLE Vetrine viventi - con modelle offerte da Egoshop e modelle by le Bouduare & Exploit bijoux, con shotting fotografico e esibizioni di danza classica e moderna a cura della compagnia Agorà. Sara’ presente anche con un angolo di acconciature e trucco in stile anni ’70 e ’80 Maison Co’ il Salone Concettuale Hair Styling Estetica delle esperte Marta e Maria Co’.


61

61


Exploit for Christmas 2015 ospite di TEMPINI 1921 13 DICEMBRE 2015 dalle 17,00 alle 21,30… Save the date! Con grande successo è giunto alla sua quarta edizione EXPLOIT FOR CHRISTMAS, un evento che quest’anno sarà ospitato da TEMPINI 1921 srl nello showroom di Borgo Wührer nella serata di domenica 13 dicembre. La prima edizione, ospitata da MISURACA WEDDING nella romantica città di Romeo e Giulietta, è stata seguita da due edizioni bresciane presso I MONACI SOTTO LE STELLE (nel 2013) e OFFICINA DELLA VALLE (nel 2014). Lo scorso anno Exploit ha lanciato la sua collezione di gioielli bagnati in oro 24k dedicata al mondo dello spettacolo e del circo in una cornice tematica dove le hostess erano vestite con veri costumi da montura circense, e dove alcuni artisti ed acrobati di circo hanno strabiliato il pubblico con numeri spettacolari. La collezione è stata presentata recentemente anche al FESTIVAL INTERNAZIONE DEL CIRCO a Latina, ed è la prima ed unica collezione esistente di alta bigiotteria dedicata al tema circense. Quest’anno, Giulia Covelli, la creatrice del brand ed organizzatrice degli eventi, non ha voluto rivelarci il tema della serata che resta una sorpresa per tutti quelli che raccoglieranno l’invito di partecipare all’evento. Non mancherà un drink di benvenuto accompagnato da dolce e salato, ed un momento di intrattenimento.L’evento è realizzato grazie alla partecipazione dei partners: Azienda agricola Cascina San Pietro, Bevan, BresciaUp, Contessa di Cagliostro, D’Este, Ego Shop, Le Boudoir de Christine, Le torte di Giada, Namastè, Ottica ai miracoli. Se vuoi partecipare come partner o per avere informazioni contatta il 333-6634356. Fotografie dalle scorse edizioni; Scatti di Domenico Raffa, Giulia Rigoni, L’atelier di Rossella Orizio.

62


Ristorante Pizzeria

Non sono a dieta, dal in martedì al venerdì sono tisanoreica! una piacevole PAUSA PRANZO Via Lunga, 24 Brescia Tel 030 310815 Pizzeria “La Pastorella”

Non sono a dieta, sono in tisanoreica! Non sono a dieta, sono in tisanoreica!

Non sono a dieta, sono in tisanoreica!

Primo negozio a Brescia Primo negozio a Brescia

63

Via Lamarmora, 122 - Brescia Cel. 392.5642973 Tel. Via Lamarmora, 122030.5310562 - Brescia Cel. 392.5642973 030.5310562 intisanoreica.brescia@virgilio.it Primo negozio a Tel. Brescia intisanoreica.brescia@virgilio.it


GIACCHE a cura di Andy Ak

Le fresche stagioni sono ormai alle porte. Meglio quindi prepararsi, cominciando con i trapuntati leggeri perfetti per i primi freddi. Oggigiorno quando parliamo di giacche di varia da una tipologia all’altra. Cappotti, giacconi, giubbini: ecco quali sono i trend sul tema. Nella prossima stagione vedremo tante giacche cocoon, dalla forma tondeggiante, morbida e avvolgente, senza il segno delle spalle. Ci faremo scaldare da giacche destrutturate così come cappotti dalla linea avvitata. Tornano di moda i colli di pelo, mentre resiste in doppiopetto, non manca il boucle’ e la spina di pesce. Capi originali ma anche linee classiche da usare e riusare (per fortuna un cappotto può diventare anche un piccolo investimento che non passa di moda. Ai colori tipici dell’autunno (nero, cammello, beige e grigi in varie tonalità) si affiancano, per chi vuole colorare la brutta stagione, il rosso fiammante, il rosa ciclamino, il senape e l’azzurro pastello.

64


BresciaUp Page Gift Inauguriamo la nuova pagina di BresciaUp Page Gift- con il matrimonio di Anastasia e Luigi, il 17 ottobre gli sposi hanno festeggia to con parenti e amici dopo 8 anni di fidanzamento. E’ stata una giornata fantastica e gli amici hanno voluto regalare questa pagina su Bresciaup per ringraziare gli sposi e augurare loro tanta felicità !


3568


Ricetta Del Mese Tagliolini di pasta fresca alla costa

menta e rucoletta selvatica.

Preparazione Far cuocere 6 minuti i tagliolini intanto prendere menta e rucoletta aggiungere olio, sale e frullare tutto prendere una padella con olio di oliva e far tostare le mandorle quando le mandorle si sono tostate versare menta e rucoletta frullate insieme alle mandorle aggiungere i tagliolini in padella far saltare per un minuto aggiungere della menta fresca ed il piatto è pronto!

Ingredienti Tagliolini freschi, menta, rucoletta selvatica, mandorle olio d’oliva. 20gr di terra di mandorle. Scaglie di grana. 80gr di tagliolini. Chef Marco Costabile

69


Da noi trovi i regali di Natale per tutta la famiglia, anche per i tuoi bambini ed i tuoi amici a 4 zampe.

Cosmetici per il corpo e i capelli Cosmetici per bambini Profumi vintage e rari Libri sulla bellezza Cosmetici ayurvedici Cosmetici per animali Bijoux e accessori Make Up


WWW.UNIVERSALBEAUTYBOUTIQUE.IT #BELLEZZAECULTURA

SEGUICI SU

Corso Martiri della Libertà, 27/bis | Brescia Tel. 030 292306 | info@universalbeautyboutique.it 71


RUBRICHE

L’ANTICO EGITTO MASTABE

Termine di derivazione araba, che significa banco, identifica le tombe dei primi periodi dinastici, con una forma rettangolare e la prevalenza della lunghezza sull’altezza. La successiva copertura della sabbia, le fece apparire come un grosso banco e da qui presero il nome. Tombe per faraoni, ma anche per alti dignitari di corte, insomma per persone particolarmente abbienti. Come detto di forma rettangolare, di lunghezza variabile dai 46 ai 76 metri, con le quattro mura leggermente inclinate verso l’interno ed a scalino, con il mattone sovrastante, più interno di quello sottostante, ed il tetto piatto, in pietra. Pure in pietra gli architravi ed i pilastri, ma il materiale costruttivo principale era generalmente di mattoni, almeno per le prime. Taluni le considerarono delle piramidi incompiute, ma in realtà si tratta di tombe finite e pertanto complete. E’ vero che fu proprio da una mastaba, quadrata però, anzichè rettangolare, che prese il via la piramide a 6 gradoni di Saqqara della III Dinastia, che in un certo senso si può ritenere una piramide costituita da mastabe sovrapposte. E’ probabile altresì, che effettivamente la mastaba si possa considerare un prodromo della piramide, anche se questo non svela i misteri sulle mirabolanti tecniche costruttive delle immense piramidi a V rovesciata della piana di Gizah. Le mastabe sono edifici disposti astronomicamente verso Nord e sono costruite come detto, principalmente da mattoni di argilla, che costituiscono la parte esterna della tomba e pertanto quella più deteriorabile. Sia le pietre che i mattoni sono di due qualità. Abbiamo pietre scure, molto dure, ed altre più friabili di colorito giallastro. Anche i mattoni delle prime mastabe sono giallastri, perchè quelli più scuri appaiono verso la seconda metà della IV Dinastia. L’entrata delle tombe, è generalmente orientata ad Est, qualche volta a Sud, ma mai a Ovest e non conduce generalmente a nessuna camera sepolcrale, dato che queste sono localizzate in profondità. Spesso accanto all’entrata è presente una falsa porta con dipinte scene biografiche del defunto o riti sepolcrali o di offerta. In sostanza all’interno della mastaba si riconoscono tre parti principali: la camera sepolcrale vera e pro-

pria, il sardab, una sorta di piccola camera sotterranea che permetteva l’afflusso di aria, ed il pozzo di collegamento. La piccola camera di areazione, non sempre era in comunicazione con la camera mortuaria, anche se talvolta c’era un pertugio tale da permettere sì e no il passaggio di una mano. Talvolta vi venivano inserite piccole statue, ma poteva anche essere utilizzata per fare passare incensi e profumi. Il pozzo era generalmente quadrato o rettangolare, mai circolare, di profondità variabile, ma sempre cospicua, ed era localizzato al centro dell’asse maggiore della mastaba, più verso Nord che a Sud. La comunicazione con la camera sepolcrale, avveniva tramite un piccolo corridoio generalmente obliquo, liscio, senza presenza di gradini, ma in ogni caso con un’angolatura molto accentuata, che sicuramente non rendeva agile il collocamento del sarcofago. La camera sepolcrale che lo conteneva, era parallela alla camera superiore, sita in prossimità dell’entrata, in modo tale che i visitatori potessero avere i piedi appoggiati al suolo in linea con la camera sepolcrale sita in profondità e non accessibile. Una volta sistemato il sarcofago, il pozzo di collegamento veniva occluso con delle pietre, per rendere la tomba inviolabile. Il sarcofago, rettangolare, era in pietra, basalto nero o granito rosa di Assuan. Nella camera sepolcrale c’era veramente poco, non i vasi canonici, non gli ushabty, amuleti, offerte, insomma tutto il corredo funerario delle tombe della Valle dei Re, però si sono rinvenuti oggetti in rame e vasi in pietra dal collo lungo e finemente lavorati e chiusi da un sigillo di argilla. L’egittologo Mariette classificò 4 mastabe della III Dinastia, 43 della IV, 61 della V e 25 della VI. C’è una certa evoluzione nella tecnica costruttiva delle mastabe delle prime tre dinastie, realizzate principalmente in mattoni, con l’incerto allineamento verso Nord, quelle della IV, in pietra con più camere, fino a quelle della V Dinastia, piccole, ma molto accurate, perfettamente orientate, con geroglifici ben disegnati, suppellettili, ed i primi affreschi. La costruzione delle mastabe proseguì sino alla VI Dinastia, dove già la capacità costruttiva mostrava però una certa decadenza, per poi cessare bruscamente. A cura di Edward Richard Battisti

72


G H I B L I

LA MENTE DICE SÌ IL CUORE DICE ASSOLUTAMENTE SÌ.

GAMMA MASERATI GHIBLI. A PARTIRE DA 68.000 €*

G A R A N Z I A D I T R E A N N I A C H I L O M E T R A G G I O I L L I M I TAT O CONCESSIONARIA UFFICIALE MASERATI LA NUOVA MASERATI GHIBLI È EQUIPAGGIATA CON UNA GAMMA DI AVANZATI MOTORI 3 LITRI DOTATI DI CAMBIO AUTOMATICO ZF A 8 RAPPORTI, INCLUSO IL NUOVO PROPULSORE TURBODIESEL. DISPONIBILE ANCHE CON IL SISTEMA A TRAZIONE INTEGRALE Q4. VALORI MASSIMI (GHIBLI DIESEL): CONSUMO CICLO COMBINATO 5.9 L/100 KM. EMISSIONI CO2: 158 G/KM. *PREZZO DI LISTINO AL 23.03.2015 PRATICATO DAI CONCESSIONARI CHE ADERISCONO AL PROGRAMMA DI LANCIO. IN CASO DI MANCATA ADESIONE IL CONCESSIONARIO POTRÀ RICHIEDERE IL CORRISPETTIVO DELLA MESSA IN STRADA. I dati possono non riferirsi al modello rappresentato.

PRENOTA IL TUO TEST DRIVE Sede di Brescia - Via Caselle 35 San Zeno Naviglio (BS) Tel.: 030.2160426 www.rossocorsa.it info@rossocorsa.it

Maserati Italia Maserati Italia www.maserati.it


IL BUSINESS PLAN Il business plan consiste in una spiegazione scritta del modello di business dell’impresa. E’ la carta d’identità dell’azienda, attraverso la quale si mettono per iscritto tutte le componenti di un piano imprenditoriale: dall’analisi di mercato al progetto finanziario, dal marketing alla gestione delle risorse umane. E’ uno strumento che assolve due funzioni fondamentali. La prima è quella di svolgere all’interno dell’azienda un ruolo informativo e di indirizzo nei processi di decisione in modo da non perdere mai di vista quali sono gli obiettivi dell’azienda e di controllarne l’andamento. La seconda consiste nella capacità di convincere gli operatori economici circa la credibilità del business per ottenere i fondi necessari per l’avvio delle operazioni. Redigere un buon business plan non è un’operazione agevole, non esistono regole o formule vincenti da seguire, occorre focalizzare l’attenzione su determinati fattori considerati critici. Gli aspetti sui quali porre maggior attenzione sono due: - Le persone; - L’opportunità; Quando si visiona un business plan gioca un ruolo fondamentale la sezione dei profili professionali. Non stupisce il fatto che molti investitori preferiscano manager i cui nomi siano già noti. E’ meglio dar credito a persone con esperienza comprovata che a principianti, in quanto si privilegia finanziare le persone rispetto alle idee. Per quanto riguarda l’opportunità una domanda fondamentale da porsi è se il mercato totale del nuovo prodotto/

74

servizio è vasto, è in rapida crescita o entrambi i casi. Gli investitori abili cercheranno di scoprire i mercati virtualmente in forte crescita quando sono ancora all’inizio del loro sviluppo, nei quali il costo di produzione è basso, e comunque dove i consumatori sono disposti ad elargire denaro. Non è così semplice nella realtà individuare tali nicchie. Più volte la storia recente ha dato prova che, buttarsi in nuove iniziative imprenditoriali accecati dall’entusiasmo e senza fare buoni studi di marketing ha portato molte aziende a fallimenti. Una volta analizzato il mercato di riferimento occorrerà esporre dettagliatamente come si produrrà e lancerà il prodotto/servizio sul mercato. Una chiave per il successo è che il prodotto sia economicamente abbordabile per il consumatore. Si possono avere anche idee geniali, ma se la realizzazione comporta oneri elevati, il rischio di insuccesso è probabile. In ogni caso non è semplice sapere quale sarà la risposta dei consumatori. Il mercato è incostante ed imprevedibile. Quanto la gente sarà disposta a spendere per un determinato prodotto? Anche a questa domanda occorrerebbe trovare una risposta. Un altro tema da trattare è quello della concorrenza. Bisogna studiarla, capire quali sono i punti di forza e quali le debolezze, come reagirà all’ingresso di una nuova impresa, come neutralizzarla e batterla magari attraverso alleanze strategiche. Tutte le opportunità hanno prospettive allettanti ma anche svantaggi. Il buon business plan non nasconde questi ultimi. Il fatto di analizzare anche queste problematiche rende il progetto stilato dall’impresa più aderente alla realtà e gode di maggior credibilità. Significa che il team imprenditoriale ha analizzato bene il mercato e questo non può che essere un punto a favore.


mangano.com

MANGANO

MILANO / FIRENZE / DESENZANO / FORTE DEI MARMI / MILANO MARITTIMA / MANGANO.COM


A cura di Roberto Cappiello Consulente Finanziario Indipendente Fee Only

Il Bail in che cosa e’

che effetti puo’ avere sulle nostre posizioni finanziarie. A partire dal 1° gennaio 2016, anche in Italia sarà applicata la direttiva BRRD (Bank Recovery and Resolution Directive). Una rivoluzione che a giudizio di chi scrive non può che essere positiva. La banca deve svolgere una funzione sociale fondamentale allo sviluppo economico di un Paese, deve consentire che il risparmio passi dai soggetti in surplus a quelli in deficit in modo sano e funzionale. Deve garantire ai depositanti un’equa remunerazione e la sicurezza; quest’obiettivo può essere perseguito solo attraverso un’attenta politica del credito fondata sul principio meritocratico e non in funzione delle pressioni del mondo politico e delle conoscenze. I correntisti e i risparmiatori dovranno imparare a dare fiducia solo a quelle banche che dimostreranno concretamente di avere a cuore anche gli interessi dei loro depositanti. Ricordiamoci che l’art. 10 del TUB (testo unico bancario) entrato in vigore il 1 gennaio 1994 ha privatizzato le banche introducendo il conflitto di interessi. Da allora le banche svolgono attività di impresa. La loro materia prima è il denaro. Lo raccolgono da chi ne ha e lo prestano a chi ne ha bisogno. Fino ad oggi, in troppi casi, invece di pagare un giusto interesse a chi portava loro i risparmi e gli accordava fiducia, si sono sempre fatte pagare attraverso laute commissioni implicite. Il bail-in potrà quindi costituire la base per un positivo cambiamento nel rapporto banca/correntista bancario a vantaggio di tutto il Paese. Infatti introduce un principio fondamentale secondo cui, in caso di difficoltà finanziaria della banca, il correntista possa essere chiamato a partecipare alle perdite. Attualmente è ancora in essere il meccanismo del bail-out ovvero in caso di dissesto di una banca sono gli Stati e quindi noi contribuenti ad essere chiamati in causa. In sostanza, molto più semplicemente i guadagni sono privati mentre le perdite si socializzano, comodo no? Questo ha contribuito, ad esempio, a far aumentare tra il 2008 e il 2012 il debito/Pil dell’Eurozona oltre l’80 per cento. Quindi dal 1° gennaio 2016 chiunque ha un rapporto con un istituto bancario in difficoltà e cioè azionista, obbligazionista e correntista, può essere chiamato a partecipare alle perdite. Ovviamente si tratta di casi estremi e il testo del decreto, approvato dal Consiglio dei ministri il 10 settembre e che ora è tornato alle Camere deve essere rivisto anche sul tema della trasparenza come sostenuto dal presidente della Consob Giuseppe Vegas. È bene precisare che i correntisti non saranno i primi della lista ad

essere chiamati a pagare in caso di piano di salvataggio di un istituto bancario. In prima linea ci sono anzitutto gli azionisti; se l’intervento “ai danni” di questi non bastasse a rimettere in sesto i conti si passa agli obbligazionisti che hanno acquistato le obbligazioni emesse dallo stesso istituto. E qui c’è da fare una distinzione: vengono prima i possessori di obbligazioni subordinate (una categoria di bond più rischiosa) e poi i possessori di obbligazioni (sempre emesse dalla stessa banca in difficoltà) della categoria senior (un po’ meno rischiosa). Solo se a questo punto gli interventi non devessero essere sufficienti a sanare la situazione si potrà intervenire sulla liquidità disponibile in conto corrente. Ma solo per la parte che eccede i 100mila euro. Fino a 100mila euro c’è infatti la garanzia dal fondo di tutela dei depositi interbancari. A tal proposito si sottolinea che la copertura del fondo di tutela opera per correntista e per istituto. Questo significa che, nel caso di un conto cointestato tra marito e moglie, l’assicurazione copre fino a 200mila euro, mentre se il risparmiatore possiede una pluralità di conti presso la stessa banca il risarcimento massimo ottenibile è sempre di 100mila euro. Se invece un correntista ha più conti presso diverse banche, rischia solo per la somma eccedente i 100mila euro del conto della banca in difficoltà. E’ chiaro quindi che la liquidità presso un’altra banca presso cui ha il conto e che non è difficoltà non viene toccata. Un’altra importante precisazione da fare è che il dossier titoli all’interno del quale ci sono altri strumenti e prodotti finanziari non emessi dalla banca in difficoltà non rientrano nel piano di salvataggio e non vengono toccati, perché in quel caso la banca in difficoltà offre solo la funzione di custodia titoli. In sostanza i portafogli dei risparmiatori potranno essere esposti a rischi e pericoli conseguenti al bail-in solo nella misura in cui saranno esposti sui singoli emittenti bancari oltre certi livelli soglia. Fondamentalmente sono gli stessi rischi che si corre nel momento in cui si sovrappesa qualsiasi asset nel portafoglio. Ecco allora che sarà utile fare una valutazione del proprio portafoglio per prendere coscienza dei reali rischi a cui si è esposti e per valutare le eventuali azioni da intraprendere per ricondurli in una dimensione accettabile e sostenibile. Solo perseguendo le regole di buona diversificazione dei portafogli i rischi di subire perdite importanti in conto capitale si riducono al minimo.

Via Fratelli Lechi 13, 25121 Brescia Tel/Fax 030 5030934 - www.studiocappiello.it il dott. Cappiello è delegato Aduc (Associazione per i Diritti degli Utenti e dei Cosumatori) per Brescia

76


PROMOZIONE MARKETING PER

CENTRI ESTETICI e PARRUCCHIERI 1000 biglietti da visita + grafica

150 Sito Web Professionale + indicizzazione su Google nel proprio paese + registrazione dominio + mantenimento 1 anno

1200 Creazione guidata pagina Facebook Business + prima campagna mirata + formazione

400 TOT.

1750

SCONTO

50%

PROMOZIONE

850

sin italia net

www.italianetservizi.com Italianet Servizi

Tel. 366.6602951 - 366.6631054 77


UN ANNO DI EMOZIONE

con il Tiro a Volo griffato CUS Brescia. Si chiude un entusiasmante stagione agonistica per il CUS Brescia. Un anno ricco di progetti legati alla divulgazione di uno dei più nobili sport da pedana, sport in cui cultura sportiva, concentrazione e passione si fondono per consentire ad un gruppo di pallini, lanciati da un fucile, di raggiungere e frantumare in mille pezzi colorati un disco d’argilla, il piattello. L’Open Day di Maggio ha coinvolto oltre 50 neofiti, i Corsi di avviamento al Tiro a volo, guidati dall’inossidabile Giulio Timpini e dal suo vice Luca Compagnoni, hanno fatto registrare il sold-out ed infine l’attività con il Liceo Marco Polo di Brescia, da sempre uno dei più bei progetti scuola in Italia, ha portato in pedana 4 intere classi di giovani studenti. Una febbre di tiro a volo travolgente.

Quali i segreti della stagione 2015? Commenta per il CUS, Nicola Perniola, capitano della squadra:”Ci siamo preparati al meglio per affrontare entrambe le competizioni, con l’obiettivo di migliorare classifica e punteggio. Così è stato. Mi sento di ringraziare non solo i miei compagni di squadra, che hanno avuto con me la possibilità di rappresentare i colori del CUS, ma l’intero gruppo che ha stimolato il miglioramento individuale, il nostro coach Marco Micheli e gli sponsor del CUS che permettono che tutto questo si realizzi.” Grazie al CUS Brescia da oggi, avvicinarsi al tiro a volo, non è mai stato così facile, e tu non hai mai sognato di sparare ?

E se imbracciare un arma di produzione bresciana, non è mai stato così facile, sempre più importante l’attività sociale della sezione che ormai conta su oltre 100 atleti. Quale lo spirito che guida il CUS? Mauro Lodrini, tiratore e membro del consiglio direttivo, commenta così :”Quest’anno il Consiglio Direttivo ha aggiunto alla programmazione un campionato invernale. L’effetto da un punto di vista tecnico è stato di impatto, regalando alla nostra sezione risultati inattesi tra i big del Tiro a Volo. Ma è da un punto di vista sociale, che abbiamo ottenuto i risultati più importanti, con tanti atleti che si aggiungono al gruppo storico e che con noi seguono un percorso fatto di amicizia, di sani valori sportivi e di passione per l’affascinante mondo dei fucili.”. Proprio l’attività agonistica la punta di diamante del progetto, con risultati di tutto rispetto nelle qualifiche Regionali a squadre e nella Coppa Campioni per società.

78

Info&Credits:tiroavolo.cusbrescia.it / info@cusbrescia.it


tt  2 t 31 DICEMBRE 2015

  0t 0  #t 0t 0  % mt ,t  t Euro 90,00 per persona

Euro 60,00 per persona

(SOLO SU PRENOTAZIONE)

INTRATTENIMENTO MUSICALE PER TUTTI I GUSTI: Sala H :Ballo Liscio Sala B: Live band Anni 80’/90’ Piano Nobile DJ SET


ANIMALS IN THE WORLD

6

I

ANIMALI PIU’ PERICOLOSI DEL MONDO A tutti piacerebbe sapere qual’è l’animale più pericoloso e feroce al mondo in questa rubrica ne abbiamo messi 6, i 6 animali più feroci e pericolosi del pianeta

GHEPARDO

LEONE

Il leone è un mammifero carnivoro della famiglia dei felidi. Dopo la tigre, è il più grande dei cinque grandi felidi del genere Panthera, con alcuni maschi la cui massa corporea supera i 250 kg. Il ghepardo è un mammifero carnivoro appartenente alla famiglia dei felidi. È l’unica specie vivente del genere Acinonyx, ed è lanche uno degli animali più veloci al mondo.

COCCODRILLO

LUPO

Il lupo grigio è un canide, presente nelle zone remote del Nordamerica, Eurasia e nell’Africa settentrionale, orientale e occidentale.Si muove sempre in branco con cui divide il suo bottino di caccia. I coccodrilli (Crocodylia Owen, 1842) sono un ordine di rettili diapsidi. A causa della forte armatura squamosa di cui sono dotati questi animali hanno anche il nome di Loricati (dal latino lorica, corazza).

SQUALO

ORSO

Tutti gli orsi hanno in comune la pelliccia densa, una coda corta, un buon senso dell’olfatto e dell’udito. Gli orsi sono in grado di alzarsi in piedi sugli arti posteriori, e sono dei predatori spietati anche se dall’aspetto non si direbbe

80

Selachimorpha è un superordine di pesci cartilaginei predatori, dalle forti mascelle e di dimensioni medio-grandi, i cui membri sono comunemente noti con il nome di squalo o pescecane


M E S E

Intervista Tony Colangelo Tony Colangelo non è la solita superstar del mixer. Non fa ballare folle e festival in giro per il mondo. E’ piuttosto un dj producer specializzato nel far scatenare party esclusivi, con dj set e dischi che piacciono a tutti, non solo ai quindicenni. Conosciuto in Italia e molto attivo pure in Svizzera, ha un radioshow davvero conosciuto, con un titolo che dice molto sulla natura della musica: My House has no Walls non dice tutto sulla sua musica, ma intanto mette sguardo ed orecchie nella giusta direzione. Sei conosciuto per party e radioshow sofisticati, in cui non si sente la solita musica che gira intorno. Come è fatto il tuo universo musicale? Passo molto tempo nei “sottoboschi” della rete a ricercare quelle produzioni ancora, per cosi’ dire, “vive”, ovvero non contaminate da tutto quello che c’è intorno in questo periodo. Questa ricerca aiuta automaticamente anche me ad allargare il mio di universo musicale. Come siete nato artisticamente, parlaci dei tuoi primi passo nel mondo della musica...

DJ

D E L

Sono nato, artisticamente, nei primi anni ’90. Andai per caso a casa di un amico che si era comprato 2 piatti ed un mixer, lo vidi e dissi: “Io voglio fare questo” Come nascono le tue produzioni? da cosa prendi spunto? Non c’è un iter preciso. A volte le mie tracce nascono dall’ascolto di un brano, altre da una melodia che mi balza in testa all’improvviso nei momenti più imprevedibili della giornata… Nei Dj set invece, a parte il gusto personale, la prima ispirazione deve sempre essere il pubblico. Cosa usi per plasmare il tuo suono in studio e durante le tue serate? Ho sempre amato moltissimo la tecnologia legata alla produzione musicale, sono letteralmente un nerd dell’argomento. Da sei mesi oramai sono iniziati i lavori per la costruzione del mio nuovo studio, un concentrato di tecnologia e design… In termini prettamente tecnici, invece, i brand che uso in studio sono: Steinberg, RME, UAD, Empirical Labs, Focal, Yamaha, Native Instruments. Nelle serate, di solito, una Pioneer DDj-SX2 e Maschine. La figura del dj negli ultimi anni è sicuramente cresciuta nell’attenzione da parte dei media e del pubblico. Ma come è cambiato il lavoro del dj? Negli anni ’90 le console, nei locali, erano praticamente nascoste, a volte ad 8 metri di altezza, altre dietro al bar o mezzo metro sotto il livello della pista… oggi i dj stanno sui palchi come le rockstar.

82

A cosa stai lavorando in questo momento (produzioni, remix, compilation, tour, ricchi premi & cottillones)? Sto lavorando a tre grossi progetti pop dance, che vedranno la luce nella primavera del 2016. Collaborerò quindi con importanti nomi del panorama internazionale. Sono poi al lavoro su un paio di remix gia consegnati e sto preparando il nuovo tour di eventi per la prossima stagione estiva. Secondo te quale sarà il sound che caratterizzerà i prossimi mesi? E’ già in atto da più di un anno un ritorno alla “musica”, quindi canzoni, melodie, emozioni, tutte cose che fanno un gran bene al “nostro” genere musicale. Tutto questo sta trasformando un sound per cosi dire “di nicchia” (fatto per i club) in un sound alla portata di tutti. I tre dischi del passato che ti hanno maggiormente influenzato e che non mancano mai nella tua valigetta? Domanda ardua anche perchè, rispondendo con dei “classiconi,” si rischia di essere scontati, quindi ho deciso di fare un po’ piu’ il figo… Per l’atmosfera: 1- Smoking Beats: Dreams (Kings Of Tomorrow Vocal Mix) Per il soul: 2- Jasper Street Company: A Feeling Per l’energia: 3- Scott Grooves: Mothership Reconnection (Daft Punk Mix) Che consigli daresti a chi vuol iniziare a fare il dj? Semplicemente: fatelo. A cura di Lorenzo Tiezzi


Professionalità al Vostro servizio da oltre 20 anni

Srl Concessionario

Multifunzioni Bianco/Nero e Colore - Stampanti

www.printminini.it - info@printminini.it • Tel. 030.9981041

Chi predilige le sfide in amore perde spesso il controllo del cuore by mec

FACCIAMOCI UNA RISATA

Salumificio Aliprandi Tagliati per il successo

La mamma dice a Pierino: - "Lo sai che cos'è lo studio?" - "si mamma, cibo per la mente" - "bravo!" - "oggi però sono a dieta!"

Via Mandolossa, 25, Gussago (BS) Tel. 030 252007 Fax 030 2521036 www.aliprandi.com


RUBRICHE

La prima impressione? E' il corpo che parla …..in sette secondi

Mi sono spesso domandata: “Quanto serve per giudicare gli altri? E, quanto conta, la tanto chiamata in causa ,“prima impressione”? Gli studi dimostrano che sono sufficienti sette secondi per capire se una persona ci piace o no. Praticamente in un solo battito di ciglia , esprimiamo un giudizio che , anche se superficiale , rimane impresso nella nostra mente. Ma come è possibile che in arco di tempo così piccolo possiamo esprimere un parere sugli altri? Entra qui in causa la cosidetta comunicazione non verbale cioè il linguaggio del corpo. Attraverso il linguaggio del corpo possiamo interpretare movimenti, espressioni di mimica che accompagnano la comunicazione verbale , permettendoci così di formarci un'impressione su una persona. Nel linguaggio verbale , emerge normalmente la parte più razionale di noi : la comunicazione verbale è solitamente contenuta entro certi limiti imposti dalla nostra cultura, educazione ,esperienze di vita...In realtà nella vita di tutti i giorni , continuiamo a reprimre le emozioni più profonde che proviamo :quell'energia non può scomparire del tutto , ed è per questo che l'inconscio, esprimendosi in modo involontario e incontrollabile agisce attraverso il linguaggio del corpo. L'importanza della prima impressione è evidente: un colloquio di lavoro, un appuntamento galante, la richiesta di un prestito in banca, la conclusione di una vendita... Cosa fare allora? Come possiamo “pilotare”la nostra comunicazione non verbale facendo una prima impressione positiva? Ecco sette consigli per inostri sette secondi:

1. SGUARDO E SORRISO: Tenete uno sguardo attento verso il vostro interlocutore. Sorridete in modo amichevole e solare, evitate fronti corrucciate o labbra serrate. 2. ASPETTO FISICO: Qui non entra in gioco la bellezza secondo i comuni canoni estetici, quanto la cura della persona;l'igiene personale ,sia per uomini che per donne, ha un influenza decisamente posiva. 3. POSTURA: Mantenete una posizione eretta con la testa alta. Evitate braccia e gambe incociate ,evidente segno di chiusura verso il vostro interlocutore. 4. STRETTA DI MANO: Assolutamente no il”tritaossa” e il “pesce morto”. La stretta di mano deve essere come il sorriso ,aperta ,amicale ma decisa. 5. DIMOSTRA INTERESSE: Gli studi dimostrano che le persone sono maggiormente attratte da chi ha le pupille dilatate, un segnale universale che indica interesse ed attenzione verso l'altra persona. 6. NON ESSERE INVADENTE: Questo significa rispettare lo spazio vitale del vostro interlocutore: mai troppo vicino, mai troppo distante. 7. LA REGOLA DELLO SPECCHIO:Osservate chi avete davanti cercando di rispecchaire il maggior numero di contatti visivi, il volume e la velocità del discorso. 8. Un ultimo consiglio: la prima impressione può essere assai incompleta o talvolta ingannevole. Perciò, non trasformate quell'intuizione in un giudizio definitivo che diventerà inevitabilmente un pregiuzio che d'ora in avanti vi impedirà di vedere o acquisire altri elementi di conoscenza. Usate un po' di buon senso. Vi ricordiamo che sono aperte le iscrizioni ai corsi di Pnl e linguaggio del corpo. Per informazioni e contatti : elisamariblogger@ gmail.com

84

Nina www.beingmeonly.wordpress.com Facebook: nina beingmeonly Mail: elisamariblogger@gmail.com


CONOSCI LE NUOVE D AT E 2 0 1 6 ?

Scoprile su WWW.GOLOSITALIA.IT


RUBRICHE

RUBRICHE

Trend Autunno-Inverno 2015/2016....I Maxi cappotti

Cominciamo il nostro viaggio alla scoperta delle tendenze autunno inverno 2015/2016 parlando di maxi cappotti, ovvero capispalla caldi, avvolgenti,che sembrano essere di qualche taglia in pù della propria. Declinati in una vastissima gamma di sfumature cromatiche, hanno silhouette del tutto varie e inaspettate. Per le nostalgiche degli anni ‘90 consiglio di dare un’occhiata al modello disegnato da Jeremy Scott per Moschino. Tra i cappotti più belli del 2016 ci sono sicuramente quelli di Delpozo. Max Mara ,ha invece creato una linea di capispalla che avvolgono come accappatoi. Particolari ed eccentrici i maxi cappotti firmati Chanel a forma di mantella proposti per metà in tinta unita e per metà a quadretti stile plaid. Insomma, il maxi cappotto torna a farci compagnia in questo Autunno/Inverno 2015/2016: a tinte forti o neutre, fino a terra o corto, l’importante è che sia oversize.

Bozzetto di Melly fashion

Vi invito a seguirmi sul blog www.mellyfashionvoyager.blogspot.it Elisa Melissa FashionVoyager Per restare sempre aggiornati sui miei articoli e sulle novità e tendenze moda del momento. Grazie Elisa Melly Founder & Blogger www.mellyfashionvoyager.blogspot.it di Elisa Lubrani


RUBRICHE

di Federica Cocco

I

N

T

E

R

V

I

S

T

A

ROBERTO BOTTURI lo chef wellness Roberto Botturi appartiene ad una generazione di ristoratori di professione che operano nel settore già dagli anni Cinquanta che gli hanno trasmesso l’amore per questo mestiere sin dall’infanzia. La passione per il fitness invece nasce all’età di 14 anni, quando aveva seri problemi con l’alimentazione ed era in sovrappeso. Questo è stato il motivo principale che lo ha avvicinato al mondo della palestra.,L’incipit non poteva essere più chiaro! Fin dall’adolescenza, ha iniziato a prepararsi da solo i pasti tenendo sotto controllo gli ingredienti utilizzati e le tecniche di preparazione impiegate, con la sperimentazione di escamotage culinari per perfezionare i piatti senza rinunciare al gusto. Spinto dalla stessa motivazione, è nata la passione per il mondo dello sport (dal motociclismo agonistico alle palestre), tanto che ad oggi sta studiando per perseguire il riconoscimento ufficiale tramite la CFT (Certificazione Personal Fitness Trainer). In questo contesto, ha poi approfondito materie quali scienze dell’alimentazione e chimica alimentare, comprendendo sempre più quanta differenza esista tra alimentarsi, azione attiva e quindi consapevole e ponderata, ed essere nutriti azione passiva e spesso e volentieri errata. Ha inoltre creato prodotti, ora in fase di brevetto come la ‘Protella’, una crema il cui sapore non ha nulla da invidiare alla famosa creazione della Ferrero, ma il cui contenuto nutritivo è senza dubbio a vantaggio del nostro corpo, oppure la ‘Crema Pasticciera alla zucca’, la cui ricetta originale viene rivista non solo in chiave mantovana ma anche salutista. Il merito che gli è stato riconosciuto, è stato quello di aver inventato una figura professionale nuova, quella dello chef-coach: uno chef che sensibile al tema alimentazione/nutrizione/allenamento crea piatti di alta cucina che al contempo seguano un regime dietetico adeguato alla preparazione atletica di chi pratica attività sportiva. Dalle sue passioni nasce l'idea di creare un blog dedicato alla cucina e allo sport in cui si possono trovare ricette per gli amanti del buon cibo e del benessere Ricette tradizionali e non, riviste utilizzando materie prime ricercate e prodotti alternativi., L'attenzione si focalizza sull'utilizzo delle materie prime meno raffinate possibili, stando attenti ai carichi glicemici e all'utilizzo dei grassi, utilizzando addensanti naturali e materie prime di alta qualità. Creerà piatti semplici ma innovativi. In sintesi grazie a Roberto si potranno trovare tante ricette di piatti dedicati a chi vuol mangiare bene pur restando in forma.

Roberto benvenuto su nessun colore è proibito, ti senti più chef o personal trainer? Mi sento un po chef e un po personal trainer diciamo un wellness chef in quanto la passione per la cucina e per lo sport mi ha portato delle competenze in entrambi i ruoli. Come nasce un piatto wellness? Innanzitutto un piatto wellness parte delle basi di cucina tradizionale dunque cerco di interpretare di piatti della cucina tradizionale in modo può più salubre stando attento alle materie prime ai grassi alle cotture. Come hai sviluppato questa capacità? Diciamo che negli anni ho sviluppato questa grande capacità perché ho sempre avuto una grande passione per le scienze dell'alimentazione e la chimica alimentare. io da bimbo essendo sempre stato in sovrappeso ho sempre cercato di trovare dei giusti compromessi tra gusto, bellezza, alimentazione , potere calorico utilizzo dei grassi ecc. Come è nata l'idea di chef in bikini? L'idea di Chefinbikini è nata un paio d'anni fa ,mi son detto perché non mettere su un blog tutte queste mie ricette andando ad aiutare tutte quelle persone che si allenano e mangiano in modo molto monotono ? ad esempio i vari atleti fitness tendono a "monotonizzare" la loro alimentazione mangiando sempre riso e pollo ,da qui l'idea di fare un blog dedicato proprio a questo tipo di cucina wellness ma con gusto . Come ti definiresti? Mi definisco uno chef eclettico atipico anticonformista cioè normale! www.chefinbikini.it

88


N

i

c

o

l

e

t

a

N

i

c

h

i

t

a

MODELLA DEL MESE

NICOLETA NICHITA Mi chiamo Nicoleta Nichita e ho 15 anni. Sono moldava,ma abito a Brescia ormai da 9 anni.Nella vita studio presso il liceo scientifico Calini e in futuro vorrei laurearmi in psicologia.Ho molte passioni tra cui il disegno,lo sport e la moda.Mi piacerebbe continuare questa passione per quanto riguarda la moda perchÊ anche se ho iniziato da poco è una cosa che mi rende felice e che spero continui. Un abbraccio a tutti i lettori di BresciaUp Nicoleta

90


BVM FORMAZIONE CORSO MAKE-UP BASE • Trucco Correttivo + Trucco Spose • 1 giornata Full-Immersion • Attestato Finale • € 250

www.bvmitalia.it - bvmformazione@gmail.com Via Orzinuovi 10 - Brescia

BVM Italia


RUBRICHE

biamo non dob esel freddo nzione agli acc d o iv rr l’a e tt n a o c it. a lt tf Anche ostri ou orre mo arci di p rizzare i n o il per valo dimentic ttere tutt o e m m lia ro g p e m sc o c e h ò c sori liata pu liamo lta sbag non vog Una sce ramente u c si e k o nostro lo da. sto acca che que

Per questa stagione fredda vanno ancora moltissimo gli zaini, che stanno prendendo sempre più il posto di tracolle e borse. Oramai se ne trovano di diversi materiali e di ogni fantasia, in questo modo è facilissimo trovare lo zaino che si addice maggiormente al nostro look. Uno dei modelli più interessanti di questa stagione è sicuramente lo zaino nero con rifiniture in pelle della linea Balmain x H&M e se siete tra i pochi fortunati che se ne sono accaparrati uno, sfoggiatelo orgogliosi mi raccomando.

Balmain

x H&M

Gabriele Giuzzi Fashion & Lifestyle Blogger www.smartdiamondstyle.com info@smartdiamondstyle.com

Valentino

Mulberry

Purtroppo in inverno bisogna convivere con il freddo e quindi bisogna saper scegliere degli accessori che ci tengano al caldo ma che siano anche di buon gusto. Se come me non siete grandi amanti delle cuffie allora potete optare per un cappello, l’accessorio must-have per eccellenza di questa stagione. Di grande tendenza sono il modello a “bombetta” e quello “borsalino”. Se volete un mio consiglio vi suggerisco di stare sul colore nero o bordeaux, che sono più facili da abbinare e stancano meno. Un altro accessorio da non sottovalutare in questa stagione è la sciarpa, anche in questo caso se non volete stare sui modelli troppo classici potete scegliere un modello a fantasia, in grado di dare un tocco in più al vostro outfit.

Woode n

Givenchy

Un accessorio importate e invisibile che completa ogni outfit è il profumo e anche quest’anno in nostro soccorso è arrivato Jeremy Scott, che ha lanciato Fresh. La nuova fragranza di Moschino è da non perdere anche per il particolare packaging che la contraddistingue, si tratta infatti di un contenitore per il detersivo dei vetri. Sicuramente un oggetto che non può mancare nella collezione di un fashion-addicted!

92


STUDIO DENTISTICO

Dott. Dott. Dott.

MICHELE CONSALVO STUDIO DENTISTICO

STUDIO DENTISTICO Medico odontoiatra MICHELE CONSALVO

MICHELE VIA Leonardo Da CONSALVO Vinci, 8 Medico odontoiatra 25010 Borgosatollo (Bs) Medico odontoiatra VIA Leonardo Da Vinci, 8 25010 Borgosatollo (Bs)

www.studiodentisticoconsalvo.it VIA Leonardo Da Vinci, 8 www.studiodentisticoconsalvo.it 25010 Borgosatollo (Bs) Borgosatollo 030.2701773 Borgosatollo 030.2701773

Seniga 030.9955115 www.studiodentisticoconsalvo.it Seniga 030.9955115

Borgosatollo 030.2701773 Seniga 030.9955115

Lunedì e Martedì 8.30 - 11.30 e 14.00 - 19.00 Mercoledì 8.30 - 14.00 Giovedì 8.30 - 11.30 (pomeriggio Studio Seniga) Venerdì 8.30 - 16.00 Lunedì e Martedì 8.30 - 11.30 e 14.00 - 19.00 Mercoledì 8.30 - 14.00

urgenze chiamare 3934049223 9306789 PerPer urgenze chiamare 333 Giovedì 8.30 - 11.30 (pomeriggio Studio Seniga)


RUBRICHE

Chicca Baroni baroni.chicca@gmail.com

Nozze d’ inverno

Finalmente vi siete decise a sposarvi in inverno! Un po’ di brividi, non tanto freddo, ma è l’idea dei vostri sogni! E se alcuni dei vostri ospiti condivideranno la vostra gioia, gli altri tenderanno a rabbrividire prima di sfidare l’inverno per venire al vostro matrimonio! La cerimonia religiosa si svolge in chiesa (riscaldata non è vero? In tal caso la ricerca deve essere diretta ad avere questo essenziale comfort ), i vostri ospiti una volta fuori, vi attenderanno pazientemente al freddo. Immaginate i brividi, i denti che battono e che non fanno in modo che possano sorridere alla vostra uscita dalla chiesa, il tremore delle mani che non fa applaudire… Per evitare questi inconvenienti sgradevoli, abbiate il buon senso di dare ai vostri ospiti piccole lanterne o candele, in sostituzione di petali o bolle visti nei matrimoni estivi, che hanno il vantaggio di scaldare in attesa! Oltre a questo ci sarà una magica atmosfera con queste piccole luci sparse tutte intorno a voi! Una volta dimenticato il cocktail e per tutta la serata, considerate di offrire agli ospiti delizie culinarie che consentano loro di riscaldarsi: zuppe, cioccolata calda, tè e caffè accompagnati da piccoli cupcakes (scegli i cupcakes come originale alternativa alla torta di nozze!), vin brulè, cialde, frittelle … Divertenti e pratici, fate ai vostri ospiti piccoli regali come guanti,

sciarpe a tema con le vostre nozze o con le vostre iniziali o i nomi da ricordare… Questo non vi costringerà alla solita scatola di confetti e delizierà i vostri ospiti con la loro originalità! Scegliete un pranzo caldo: evitate antipasti freddi e / o dessert troppo freddi per esempio! Fornite piccoli plaid (del colore del tema scelto, questo si aggiungerà come elemento di decorazione) a disposizione degli ospiti, appoggiati sul dorso delle sedie ai tavoli del ricevimento… Questo accessorio delizierà gli ospiti più coraggiosi che vogliono sfidare l’aria fredda a cena e / o durante la sera. Senza contare che questa idea risulterà molto amichevole! E se siete voi ad essere invitati a un matrimonio invernale seguite le proposte per l’inverno! Infine, è ovvio, ma inevitabile, un buon riscaldamento! È possibile riscaldare con i radiatori il ricevimento e laddove è possibile accendete un fuoco grande! Si guadagna nel comfort e susciterete un atmosfera speciale, intima, e tanto romanticismo. Considerate inoltre che l’aspetto visivo gioca molto a vostro favore. Non esitate a lavorare sull’arredamento per abbinarlo al vostro tema, naturalmente, ma anche in relazione al benessere desiderato per i vostri ospiti preferendo colori caldi, candele, candelieri, materiali setosi e morbidi. Chicca Baroni

94


r e g r u b o t s Ri

k

i os i l n o v a c a i f r I e m a a t n a i u n q r n i a c C Anni le migliori o e nd o m l da

tea S & r e

burg

it . r e g r u ob t s i r . w w

w

stea k

burger o t r e ap he anc nzo a r p a

hou

se gourm et

50’S RISTOBURGER Rezzato (BS) - Via Giuseppe Mazzini 59 -Tel. 030.2592190


RUBRICHE RUBRICHE RUBRICHE

OROSCOPO OROSCOPO Dicembre 2015 Settembre 2015

Le vostre abilità di comunicazione saranno ai massimi livelli, approfittatene soprattutto a lavoro. Oggi è la Ariete giornata ideale per fare progetti per magari un passo verso Nellail vostro prima futuro, decade del mese Venere una vita indipendente. Avete bisogno promette la possibilità di relazioni, anche a distanza e viaggi romantici. altre due di qualche consiglio, Nelle chiedete pure decadi mese il clima saràdella molto vostra più tesofaun del membro anziano e si vivranno molto forti. miglia, emozioni saprà aiutarvi e consigliarvi in I pianeti annunciano però il successo e la tutti i casi.

Potrebbe iniziare una nuova fase della vostra vita che avrà risvolti positivi sia in ambito lavorativo, ma anche in Bilancia quello sentimentale. Oggi Vi sentirete piuttosto felici e pieniistinto di energia ciò In questo mese il vostro erotico e sarà vi aiuterà a superare con estrema stimolato dall’impetuoso Marte, che favi renderà anche romantici. Sarà un cilità vivaci tutte ma le difficoltà della giornata. periodo favorevole per rilanciare una Fate più attenzione a come spendete relazione intraprenderne una nuova. i soldioaltrimenti rischiate di andare in banca rotta.

Riuscirete finalmente a risolvere un problema finanziario che vi assillava già da qualche tempo, questo grazie Toro all’aiuto di un caro amico. Giornata ideale per fare nuove amicizie oppuFinalmente arriva un momento più In re per rinforzare quelle giàmolto in atto. tranquillo stabile; il rapporto di coppiadei seratae una cena in compagnia specialmente vivrà un clima più caldo e cari è quello che ci vuole per ricaricarilassato, anche se purtroppo dovrete pazienbatterie. tare re sinolealla fine del mese.

Scorpione approfittarne. Ovviamente interpella-

realizzazione in campo lavorativo.

Sarete molto stanchi a causa di problemi in via di risoluzione. Non pensaGemelli teci troppo comunque, tutto potrà rial piùdelpresto. dunque Nellasolversi prima parte mese ilCercate pianeta Venere attraverserà la vostra dell’amore, di mantenere alto casa il morale. Il consiportando novitàdiinaspettante. Lainglio diarmonia oggi è equello non provare configurazione astrale sarà ottimale, e vestimenti finanziari rischiosi, potreste porterà a sviluppi positivi ed anche alla pentirvene. nascita di nuovi amori. C’è da sistemare casa, non rimandate ancora. Se il vostro obbiettivo è quello di cambiare radicalmente la casa, chiedete aiuto ai partner. In ogni caso, evitate lo scontro duro e Cancro cercate di trovare una soluzione che La prima decade di dicembre relativa- In possa andare bene adsarà entrambi. mente calma per quanto riguarda le storie serata totale relax, magari in compad’amore, ma successivamente nascerà un gnia del partner, comlimentandovi a nuovo entusiasmo in voi che cambierà la vicenda per lavoro svolto. vostra situazione in ilmeglio. Sarà una giornata molto positiva e tenderete ad avere successo in tutto quello che farete. In ambito sentimentale, la vostra relazione sta Leone andando piuttosto bene, ma ultimaSarà mente un meseavete moltotrascurato caldo dal punto vista un pòditroppo sentimentale. Avrete modo di fare il vostro partner a causa delnuove lavoro. conoscenze ed intensificare i vostri incontri Magari organizzate una serata insiepassionali. Vivrete emozioni molto forti che vi me,passare con un’uscita romantica. faranno da gesti folli all’armonia.

Capirete che l’amicizia, nella vita è tutto. Godetevi tutto quello che vi sta Vergine intorno: il partner, i figli, gli amici perché presto potrebbe troppo Tenderete a nascondere i vostriessere sentimenti e tardi eancora comincerete a forte rimpiangerlo. mostrerete una volta un desiderio diInprivacy. il mese avrà un potenziale serataTutto comprate un biglietto e parsentimentale, ma in particolare la seconda tite lontano, ovviamente con tutta la partefamiglia. sarà favorevole alla passione e all’erotismo.

fuoco

terra

aria

acqua

Offerta di lavoro in arrivo, perché non te il vostro partner, ve ne sarà grato. Se

Finalmente inizio un periodo sereno, la vostra ha decisione sarà positiva, orgapiacevole e più socievole. Ci saranno più nizzate una cena per festeggiare. possibilità per la coppia di migliorare la vita, passandro attraverso diverse fasi.

La vostra intuizione vi aiuterà a prendere decisioni positive in ambito lavorativo ed il datore di lavoro potrebLa prima decade del mese sarà la più be accorgersi di voi. Il rapporto con allegra e ricca di amore rispetto ai rimanenti il vostro partner è okcreerà e rischiate pure giorni. Il pianeta Venere condizioni di ricevere regalo favorevoli per il un fiorire di un inaspettato nuovo amoreche e porterà armonia e comprensione nella vita didi apprezzerete moltissimo. Cercate coppia. La seconda parte del mese vostra passare più tempo con le la persone felicità non sarà disturbata, ma il clima sarà anziane della vostra famiglia. Sagittario

meno romantico

É la giornata ideale per mettere in Capricorno pratica quel progetto che ci stava

a cuore. riuscirete La tanto presenza di marteOggi nel vostro segnocon si protrarrà anche nei primi giorni dela mese di estrema facilità a portare termine Dicembre, passione e impulso alla tutte leportando commissioni che vi eravate conquista. Dopo un breve intervallo di programmati. In ambito finanziaro, la calma seguirà un periodo ancora più situazione è stabile, mantenete quepassionale, in cui avrete più capacità di sta rotta. seduzione e maggior desiderio di affetto.

Numerose commissioni da sbrigare Acquario ed il tempo a vostra disposizione non

Supportata da Giove e dal Sole laoppure vostra vita sarà molto. Organizzativi, sasentimentale sarà nelle primefinandue ranno guai. Lafiorente vostra situazione decadi dicembre. Ci saranno diverse ziariadinon è delle migliori, ma stringencircostanze favorevoli in amore o per la do i denti tutto si risolleverà. nascita di una nuova relazione.

Potreste avere un battibecco con il vostro partner atteso che negli ultimi tempi sta tentendo a sovrano trascurare Il pianeta Mercurio regnerà nellele questioni della casa. Non rispondete vostra casa dell’amore, donandovi un inizio mese piuttosto Sarà un saranno ottimo troppo alla elevato. mano oppure periodo per lo seri sviluppo di progetti inIncondiviproblemi da affrontare. serata sione con il partner e per la realizzazione fate pace, o crisi nera in arrivo. dei Pesci

vostri obiettivi personali.


Profile for BresciaUp Magazine

November 2015  

BresciaUp Novembre 2015

November 2015  

BresciaUp Novembre 2015