{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 1


“Rare sono le persone che usano la mente, poche coloro che usano il cuore, uniche coloro che le usano entrambe.� rita levi montalcini

27 2007

giugno

BRESCI A

www.bresciaup.it


E D I T O R I a l e

R E N A T A

Sortino

Evoluzione delle donne: da “Sex and the City” a “Una mamma imperfetta” lla fine degli anni’90 un telefilm made in USA aveva destabilizzato non solo le platee italiane, ma quelle di tutto il mondo, scandalizzando per gli espliciti contenuti di sesso. La formula era: quattro donne in carriera, trentenni, carine, all’apice del successo e single a Manhattan.Naturalmente stiamo parlando di “Sex and the city” telefilm trasmesso da HBO e programma di punta per anni del canale Fox che ha portato al successo l’attrice sarah Jessica Parker trasformandola in un’icona di moda e glamour solo perchè incarnava il personaggio della giornalista modaiola, amante delle scarpe Carrie Bradshow. Perchè vi parlo di questo cult televisivo? perchè ci sara l’attesissimo sequel? In realtà non proprio. In Italia qualcuno ha capito che molti sentivano la mancanza di questo telefilm, infatti lo sceneggiatore Ivan Cotroneo è stato lungimirante. Ha adottato il format di “Sex and the City” ( ovvero le avventure di quattro amiche raccontate dal personaggio maggiormente empatico) e lo ha trasformato in un telefilm made in Italy, ovvero non con donne a caccia di sesso, ma bensì con .. le mamme. L’idea è geniale, formula testata, tematiche di famiglia nello stesso identico storyboard di Sex and the City, quindi scordatevi avventure sessuali, moda, divertimento, scarpe alla moda, ma piuttosto aspettatevi storie su pappe, pannolini, mariti, suocere e riunioni scolastiche. Non ci credete? Sintonizzatevi dal lunedì al venerdì alle 21.05 dopo il telegiornale su Rai 2 e potrete vedere “Una mamma imperfetta”, serie tv pensata per web e tv, coprodotta da Indigo Film e 21, Corriere della Sera e Rai Fiction, e vedrete come sarebbero finite Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte se fossero state italiane e mamme... sicuramente poco glamour e molto imperfette. L’idea made in Italy è piaciuta anche in Usa tant’è che «Una mamma imperfetta», è stata acquistata dal network televisivo ABC, di proprietà della Disney. L’annuncio arriva da” Variety” che informa che la Abc, a oggi il network che riscuote ascolti altissimi, spesso i più alti in tutti gli Usa, ha acquistato i diritti per il remake di «Una mamma imperfetta».Volti e luoghi saranno ovviamente americani, ma l’impianto della storia e dei temi resterà invariato. Mi viene da riflettere, chissà cosa penserebbe Carrie Bradshow che negli anni ‘90 faceva dell’essere single uno status symbol e che a tal riguardo cinguettava: “Per quanto la nostra società proclami di essere progressista, pensa che ci siano ancora certi traguardi che tutti dovremmo raggiungere: matrimonio, bambini e una casa tua”. E’ proprio vero, i tempi sono cambiati, c’è la crisi economica mondiale e le single emancipate che ieri erano il modello da seguire sono state rimpiazzate dalle mamme imperfette di oggi.

A


CORRESPON d a n c e s

M a n u e l a

Prestini

Le donne dovrebbero essere piu’ solidali tra loro fronte di un’attività di grande impegno dove le ore e le giornate non sono mai le stesse dove pensi ad un impegno e se ne creano mille altri da assemblare ai già mille che hai,ma dove traggo soddisfazioni e successi, la mia vita è marcata dall’amore per la famiglia per la mia terra,e alla passione che pongo in quello che faccio, e come me ci sono tantissime altre donne… A oggi,la mia prima finalità, non è tanto e solo il guadagno, in un’epoca in cui il profitto sembra essere la misura di ogni successo, ma l’impegno per il miglioramento continuo, per la ricerca delle novità ,della qualità, per l’innovazione e la diversificazione da proporre al cliente più esigente, il tutto nel rispetto del commercio, della sua cultura e del momento. Insomma, tutto ciò che ha consentito a noi donne di realizzare un sogno che nei primi anni Sessanta sembrava impossibile: trasformare il nostro lavoro e le nostre capacità organizzative di casa anche in azienda. Non siamo mai abbastanza soddisfatte da quanto abbiamo ottenuto,noi donne siamo così! Ma come è stata accolta la donna imprenditrice nei settori guidati soprattutto da uomini? Il mio aiuto iniziale è stato dato proprio da un uomo,mio marito, persona preparata e disponibile ad insegnarmi il mestiere anche con le non poche difficoltà, in considerazione del fatto che come si dice “mai lavorare insieme se coppia”, ma ad ogni modo, con il vantaggio di non dipendere da estranei e ad orari stabiliti ma potendo organizzarsi anche con i propri impegni,in un settore per l’appunto prevalentemente guidato da uomini,quali,commerciali,fotogra fi cameraman giornalisti etc ,dove mi sono sempre trovata bene, tranne alcune eccezioni,gente che mi ha creato problemi… ma chi non ne ha avuti!!! anche questo fa parte del bagaglio di apprendimento e di vita, che poi,una volta risolti ognuno a se, non intaccando i nostri clienti che con il nostro lavoro e la nostra serietà,continuano così a seguirci. Credo che prima di tutto, la donna deve imparare ancora di più, e lo sta già facendo, a considerarsi un individuo con le stesse opportunità dell’uomo. Poi, d’altro lato, sappiamo che oggi perché le sia riconosciuto il lavoro svolto, deve dimostrare ancora più professionalità, rigore, determinazione, capacità, ed intelligenza degli uomini. Infine deve ricordarsi che a pari diritti corrispondono pari doveri. Ma questo è molto difficile. Perché prima di essere imprenditrice o collaboratrice, la donna è infatti figlia, moglie e madre, ruoli che la portano indubbiamente a sacrificare se stessa nel lavoro molto più degli uomini,i quali molte volte tendono a dimenticarsene, ma con tutto ciò, da parte loro, in ambito lavorativo, ho trovato maggior solidarietà che da parte delle donne… e per questo ad un carico di responsabilità e pensieri maggiore. Sono dell’idea che con le donne bisogna trovare più solidarietà, potendo nella maggior parte dei casi avendo i stessi impegni soprattutto in ambito extra lavorativo verso la famiglia,capirsi meglio, ma a volte non è cosi facile,subentrano stupide gelosie o invidie,della serie :tu sei e io no io sono e tu no:… gli uomini stabilito se ne stiano al loro posto…vanno senza problemi...e questo ho l’impressione che non sia un pensiero solo mio…..

A

4


REDAZIONali 16 18 20 22 24 26 42 46 48 82 84

Elementi d’accademia a Buonissimo 50’S Ristoburger Dietro Le Quinte Pallanuoto Brescia Hotel Vittoria: nuova gestione Confartigianato Imprese Brescia A tu per tu con Gianluca Motta Valentine Moore e la pole dance Iri: il made in Italy sbarca in Africa John Lennon Day Skyline 18: inaugurazione

84

R U B R I c h e 29 Notizie 33 Notaio Santosuosso 34 Studio Cappiello 36 Federico Guastaroba Designer 38 Studio Lumini 41 I viaggi della Poderosa 81 Appuntamento del mese 86 Moda Up 88 A proposito di ... Celiachia 91 La Chicca 93 Modella del mese 96 Oroscopo

41


26

VIVI TUTTI I COLORI DI BRESCIA

88

ABBONATI A _DSC7074

86

SCARICA IL MODULO DAL SITO: WWW.BRESCIAUP,IT


via vittorio emanuele ii 52/d 25020 flero (bs) - tel. 030 2761055 info@igussago.it


Direttore Responsabile Renata Sortino

E V E n t s 52 56 58 60 62 64 66 68 69 70 73 74 76 78 80

(direttore@bresciaup.it)

Caporedattore Manuela Prestini (duesse@bresciaup.it)

IGUSSAGO dinner party ZUBINI FIORI, Impressioni di Settembre M.I. CAR presenta nuova Audi A3 Sedan MAGAZZINIF* ospita Carla Gozzi BEST WESTERN HOTEL, sport e avventura ROSSPOMODORO, pizzata biancoazzurra ARENA BEACH PER SIC, 1째 edizione CENACONME, Brescia si tinge di bianco ROTARACT, aperitivo TELEFONO AZZURRO ROSA, casting fotografico BARONE PIZZINI, doppia presentazione SAN GIORGIO IN MUSICA, dialogo tra le note MODELLA PER UNA SERA, 2째 edizione MASTER HOTEL, guida sicura della motocicletta MOSTRA DEL CINEMA A VENEZIA, 70째 edizione

Redazione e Ufficio Stampa Antonio Russo (info@bresciaup.it)

Graphic Design Paola Arizzi (ufficiografico@bresciaup.it)

Direttore editoriale Luca Marinoni

Marketing Emanuele Zarcone (info@bresciaup.it)

Stampa

Quippe.it Dalmine (Bg)

Photographers

Selene Z. Rolando Giambelli Patrick Merighi Matteo Di Pippo

68

Collaboratori

Francesca Robbio, Emanuele Lumini, Emanuele Zarcone, Alberto Bonera, Roberto Cappiello, Anthony Le, Edward Battisti, Giuseppe Petrocelli, Rolando Giambelli, Simone Mor

Redazione

60

52

76 56

66

M: +39 339 68 36 770 Abbonamenti

e-mail info@bresciaup.it www.bresciaup.it BresciaUp

BRESCIAUP, PERIODICO MENSILE DI INFORMAZIONE LOCALE ISCRIZIONE PRESSO IL TRIBUNALE DI BRESCIA N째37/2007 DEL 8 SETTEMBRE 2007

www.duesseadv.it DuesseAdv


let

ro

ev

Ch

Pro ..fa ssim

,u

ro

ma

Ca

ia.

tal

nI

47

-Via Te A. -Via l :03 Diaz Te Folz 0.21 4 S l: an 03 one 069 Z 0.9 1 08 eno 91 Lon Nav 90 ato iglio 35

da

ei

ial

ffic

Filia li:

tti . sc ame ISO eg nte Con CA lie R re.. a B Via cess S.r. res . Te Valc ion l. cia Fa l: 03 am aria .... x: 0 on po 03 .31 ic unic tra 0.3 45 a 1 a p ia 14 26 4 er 56 mm Bre 4 sc ira ia re ep la rovi leg nci ge a. n

E SP

V. ON (C 03 20 3/ 35 L. D. E AL ST PO TO EN M NA BO AB IN NE IO DI Z

€. A

BR

ESC

IAUP

A Z ET LI BB

In co C per Pel omp tina licc el

PU

Ber eria lucc hi ‘6 Bag gio • 1 Sat èn Gio iell eria E Inte vent rno4 Ald -ser o C • op at QI a es pola Clu clus bb iva Gil bert • ingi::M anfr edi

CI

ES

BR

B

DC

1.

A

M

M

CO

1

T.

AR

)

46

N° 04 20 2/ /0 27 L. IN

2,

50

ng l'a uida ut o s tor ce e n gli on ei (..T l g sceg ra uid lie ns fo at rm er or l'aut s.. e.. ) " o,

"..U

No ve MB re du eM IlA uN dI CI

Wh at els e?

ph. Elias

Buona

Ph. Francesco Elias - Loca tion: I Giard ini Rigamon ti City Beac h

estate..

65

GIUGNO DUEMILAT

REDICI

. SPEDIZION E IN ABBONAM

Redazio

ENTO POSTALE

GIUGNO DUEMILAT

nali

- D.L. 353/2003

REDICI

I Sorrentino Amministr , la ristorazion e di qualit atori condo à miniali certificati

(CONV. IN L. 27/02/20 04 N°46) ART. 1 COMMA 1. DCB BRESCIA

Il grand e gatsby va in scena Tennis Forza con Calib e Costanza, an Golubic regina di brescia

Eventi

www.bresciaup.it LE COPIE DISTRIBUI TE PRESSO I LOCALI PUBBLICI E AGLI SPONSOR SONO OMAGGIO

EU GE NIO MA SS ET TI

Da sfogliare...

dA AscoltarE ...

Da CliCcare ...


E D I T O R I a l e

A N T O N I O

Russo

Dovere, nel senso che... l significato primario di dovere è quello che si deve fare, vale a dire che si ha l’obbligo di fare o che le circostanze impongono di fare, e questo è il senso del verbo dovere in modi di dire come comportarsi come si deve, cioè come ci si aspetta da noi. Più precisamente il termine dovere, spesso usato al plurale, indica il complesso dei compiti e degli obblighi inerenti ad una determinata condizione, cioè i doveri del proprio stato. Nelle società moderne e democratiche, come la nostra Repubblica, l’accento è posto sui doveri civici, che sono alla base della convivenza civile, e rappresentano il necessario presupposto perché giustizia e legge possano affermarsi ed essere rispettate. Senza giungere a praticare una vera e propria religione del dovere, è d’importanza fondamentale che ciascuno di noi assolva i propri doveri, a volte richiamando al dovere chi vi si vuole sottrarre. L’adempimento del proprio dovere richiede spesso abnegazione e può giungere anche al sacrificio di se stessi. Un esempio e un modello in questo senso è il carabiniere Salvo D’Acquisto, che, durante l’occupazione tedesca, pur innocente, si fece fucilare per salvare 22 ostaggi civili condannati a morte per un atto di rappresaglia. In questo gesto eroico possiamo individuare anche altri aspetti del concetto di dovere, come quello specifico del dovere militare, tipico dell’Arma dei Carabinieri ma che la Costituzione impone a ciascuno di noi quando sancisce che la difesa della Patria è dovere di ogni cittadino. Nel sacrificio di Salvo D’Acquisto è poi rappresentato in modo esemplare il valore più alto della parola dovere, cioè quello di legge morale, etica che guida le scelte più nobili dell’individuo. E’ una concezione del dovere che pone le sue basi nel profondo di ciascuno di noi e si deve realizzare poi nei riguardi del prossimo, attraverso la lealtà e la correttezza. In quest’accezione del termine, il dovere non è solamente il riconoscimento e il rispetto dei diritti altrui, ma anche apertura solidale verso i nostri simili, unica vera salvaguardia dei nostri diritti, e quindi di una effettiva libertà per tutte le persone che costituiscono una collettività, ma secondo Oscar wilde «Il senso del dovere è simile ad un’orribile malattia. Distrugge i tessuti del pensiero come certe malattie distruggono i tessuti del corpo. Il catechismo ha da rispondere di gravi responsabilità.» Il senso del dovere” Viene sempre prima del piacere, questo si sa. Sin da piccoli ci viene detto: “prima il dovere poi il piacere”. Con questa frase cresciamo, una frase che infonde in noi l’importanza dell’impegno quotidiano per ottenere i nostri obbiettivi. Solo in questo modo, dopo le fatiche si arriva al raggiungimento del piacere. Ma troppe volte, mi sono domandato, se il dovere non fosse solo un piccolo sotterfugio pronto a ricordare alla nostra coscienza, che non tutto è così bello e semplice come può sembrare. Riflessione questa, che mi balena nella testa ogni volta che io personalmente mi accingo a fare qualcosa di importante, ma soprattutto di “faticoso”. Può essere il lavoro, come anche lo studio, a determinare successivamente quello stato di appagamento interiore; ma è quest’ultimo definibile come piacere? E’ forse così prevalente e schiacciante il senso del dovere? Lo distinguo in due fasi principali: nell’infanzia, il dovere, sempre relativamente faticoso, porta ad un effettivo raggiungimento dei piaceri. Si perchè in fondo è la semplice mente del bambino che riesce a trasformare ogni singolo gesto e azione degno di impegno, in un successivo stato di perfetto appagamento. Tutto questo perchè su di lui non grava il costante peso della realizzazione personale. C’è invece la seconda fase, decisamente più “struggente”, della mente dell’adulto. Parlando di adulto non bisogna andare a pensare per forza a persone over 30, ma basta prendere in considerazione qualsiasi soggetto over 18, e in alcuni casi anche over 16, insomma tutti coloro che hanno un certo livello di maturità. In loro, il processo del dovere con successivo raggiungimento del piacere, è decisamente più duro. La mente adulta, non riesce mai a trovare pienamente soddisfazione in ciò che fa, non arrivando quindi mai ad un totale stato di appagamento. Da un punto di vista realizzativo questo può essere sicuramente un aspetto di notevole importanza, in quanto seppur si raggiunge un obbiettivo, il fatto di non riuscire a goderne a tutti gli effetti, provoca in noi la classica reazione del continuo miglioramento di se stessi. Il dovere è oggi un valore deprezzato. La cultura corrente lo associa al sacrificio, alla fatica, alla repressione. Coltivare il dovere, recita la superficiale vulgata psicologica contemporanea, provoca ansia, stress, nevrosi. Domina, nello svolgimento della vita quotidiana attuale, un incondizionato principio del piacere, per cui ogni sforzo e ogni esercizio della virtù, altra parola dal sapore antico, oggi disusata, vengono tenuti in sospetto. Il diritto è più bello e divertente del dovere, è più leggero, non richiede troppa applicazione, basta reclamare, urlare, farsi sentire. A volerle cercare, non ci vuole poi molto a convincersi della legittimità delle proprie ragioni e delle proprie richieste. Così inteso però, il diritto si trasforma nel prevalere dell’ingiustizia, di chi urla più forte, degli arroganti e dei prepotenti..

I

12


CreativityAssociati Come sta

il tuo sito web?

Fai trovare il TUO sito ai TUOI potenziali clienti! CreativityAssociati è l’agenzia di comunicazione che può guidarti nella crescita del tuo business, con gli strumenti e le strategie migliori.

Contattaci per avere maggiori informazioni e ricevi un’analisi gratuita del tuo sito web! Via Varese, 10 _ 25125 Brescia • t. 030 3533415 _ f. 030 3546737_ seo@creativityassociati.com


Un’anticipazione sulle nostre

strategie?

Parliamo di SEO. COS’È IL SEO?

Search Engine Optimization che, in parole chiare, significa ottimizzare un sito web in modo che venga facilmente trovato dagli utenti che lo stanno cercando.

MA A COSA SERVE AVERE UN SITO WEB OTTIMIZZATO CON IL SEO?

Serve a migliorarne la qualità, perchè permette ai motori di ricerca di capire qual è esattamente il business della tua azienda. In questo modo il motore di ricerca, che ad esempio può essere Google o Bing, darà al tuo sito una migliore posizione nei risultati.

E QUESTO COSA SIGNIFICA?

Vuol dire che se, ad esempio, hai un sito web per la tua attività di giardinaggio a Milano e con la parola chiave “giardinaggio a Milano” sei nella 100esima posizione dei risultati di ricerca di Google, dove nessuno può sapere che esisti, dopo un corretto intervento SEO potrai vedere il tuo sito salire e migliorare il suo posizionamento, fino anche a diventare decimo con la stessa parola chiave! In questo modo, finalmente, gli utenti potranno trovarti con facilità e contattarti!

LA DIFFERENZA TRA ESSERE NELLE PRIME POSIZIONI ED ESSERE NELLE ULTIME?

Centinaia di visite da decine di potenziali clienti che, se non sei posizionato, stai perdendo giorno dopo giorno.

TI INTERESSA CHI ARRIVA FRA GLI ULTIMI AD UNA GARA? NO?

Allora che aspetti? Diventa primo sul web, l’utente la pensa proprio come te! Se non sei ben posizionato, non troverà mai il tuo sito senza conoscerne l’indirizzo esatto. L’utente medio va difficilmente oltre la terza pagina dei risultati di ricerca di Google ed è per questo che è importante avere un sito web ottimizzato con il SEO, per esserci quando serve!

QUINDI, COME PENSI DI FAR CRESCERE IL RAPPORTO TRA IL TUO SITO WEB E GLI UTENTI?

Creativity Associati mette a tua disposizione le competenze e gli strumenti necessari per creare la tua comunicazione aziendale da zero, sia per quanto riguarda la popolarità del tuo logo, sia per lavorare alla tua presenza sul web. Creativity Associati si occupa anche di SEO e, attraverso questa comunicazione, intende informarti sui prodotti che possono esserti utili e che sono stati realizzati apposta per guidarti nel primo approccio della tua azienda al web marketing.


Elementi d’Accademia In cucina con gli esperti e i professionisti per preparare una 'buona tavola'

Accademia Bresciana Arti e Mestieri della Buona Tavola in collaborazione con Buonissimo – l'Arcipelago del Gusto, propone un innovativo corso di cucina sviluppato in 5 incontri dedicati agli elementi della buona tavola. Ai 4 elementi - acqua, terra, fuoco e aria - che sono alla base dell’ordine delle cose e dell’universo, gli organizzatori hanno aggiunto l'allegria, che sulle tavole non può mancare e che dello stare a tavola rappresenta la 'quinta essenza'… Una poliedricità di proposte, condotte in 5 lezioni serali, da giovedì 7 novembre a giovedì 5 dicembre, da più figure professionali – questa la novità -, che ruotano attorno al mondo della buona tavola, tutte appartenenti al sodalizio di Accademia Bresciana Arti e Mestieri della Buona Tavola; ovvero da chef e panificatori, macellai e ristoratori e con un’attenzione particolare alla conoscenza dei prodotti della nostra terra. Questo, grazie all’intervento della Strada dei vini e dei sapori del Garda e della preziosa sede dei corsi, Buonissimo, il concept store di 3mila mq dedicati all’alimentazione di qualità e alla promozione del tipico, sito in c.so Goffredo Mameli nel cuore del centro storico di Brescia. Per offrire ai Bresciani e non solo un corso completo che può cambiare il modo di approcciarsi alla cucina, all’insegna della qualità e della consapevolezza, ma anche dell’ottimizzazione di tempi e costi. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune e della Provincia di Brescia.

Programma 1- Giovedì 7 novembre, ore 20 L'acqua: Tecniche di cottura e valorizzazione delle materie prime Lo chef vi condurrà in un percorso ideale per scoprire questo importante elemento da utilizzare in mille modi diversi: dalla cottura al vapore alla bollitura, dalle lavorazioni a bassa temperatura alle pastorizzazioni, per occuparsi poi della scelta delle materie prime più adeguate e degli abbinamenti più armoniosi. 2- Giovedì 14 novembre, ore 20 La terra: Verdure, semi, frutti: il vegetariano in cucina Grande spazio al mondo vegetale e alle tecniche per cucinare e presentare al meglio questo elemento con il consiglio dello chef. Innovative ricette e sorprendenti abbinamenti. 3- Giovedì 21 novembre, ore 20 Il fuoco: Tutti i segreti della carne e del pesce Lo chef e il macellaio rivoluzioneranno il vostro modo di pensare e cucinare. Una serata all’insegna di arrosti e brasati, nella scelta dei tagli meno conosciuti, altrettanto pregiati, comunque convenienti. Un focus su come ottimizzare al meglio le risorse e riutilizzare gli avanzi.

16

4- Giovedì 28 novembre, ore 20 L'aria: Cucinare i volatili dell’aia e la selvaggina da piuma Dalla scelta delle materie prime alle tecniche di preparazione, come disossare e farcire un pollo, le differenti metodiche di cottura e qualche trucco per sorprendere e decorare i piatti con … l’aria! 5- Giovedì 5 dicembre, ore 20 L'allegria: La cucina delle feste Lo chef e gli esperti panificatori ci sveleranno tutti i segreti della pasticceria salata, appetizer e finger food per potersi preparare al meglio agli appuntamenti delle feste natalizie... senza dimenticare i dolci!

Informazioni I corsi si tengono nel concept store “Buonissimo - L’Arcipelago del Gusto” in Corso G. Mameli, 23 a Brescia, situato a 200 m dalla stazione della metropolitana di Piazza Vittoria e dal parcheggio di Piazza Vittoria. Il costo della singola lezione è di 50 euro. L'abbonamento alle 5 lezioni costa 200 euro. Le prenotazioni si effettuano per telefono al numero 338.1341930 o al centralino di Buonissimo 0464.420127 (dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 18) o via mail: scuoladicucina@buonissimostore.it.


50' S: STEAK HOUSE E BURGER GOURMET l gruppo Bam Bam Italia S.p.A., specializzato in format della ristorazione di grande successo, è orgoglioso di annunciare l’apertura del 50’S RISTOBURGER di Rezzato (BS), in Via Giuseppe Mazzini, 59. Un locale destinato a diventare un vero e proprio cult, con le sue ambientazioni ispirate ai favolosi Anni Cinquanta americani, inaugurato il 6 giugno 2013. IL 50’ S RISTOBURGER è l’evoluzione della ristorazione, un’offerta gastronomica eccellente che si fonda su una selezione accurata delle migliori carni del mondo, americane, irlandesi, spagnole, argentine, italiane e australiane, cotte alla griglia e con sorprendenti metodi innovativi. Inoltre, strepitosi hamburger gourmet, di black angus e di fassona piemontese, di patanegra e di pollo. Infine, antipasti sfiziosi e squisiti dolci, una grande varietà di soluzioni gastronomiche accompagnata da una ricca cantina di vini e di birre. Il 50’ S RISTOBURGER si distingue per l’ambientazione divertente e di grande atmosfera, con un locale di 600 mq e 150 coperti. Aperto da mezzogiorno per il brunch, con offerta a buffet per chi deve fare un pasto veloce, il 50’ S RISTOBURGER è il luogo ideale per tutti, per le migliori serate ispirate alla qualità e al relax. Di grande impatto scenografico è la sua caratterizzazione, ispirata ai favolosi Anni Cinquanta americani, un tuffo nei tempi di Marilyn, Elvis e James Dean, nel mondo delle pin-up, dei primi flipper, delle favolose Cadillac. Il gruppo Bam Bam Italia S.p.A., con oltre 10 locali tematici tra Roma, Torino, Perugia, Pescara, Viareggio e Martinsicuro, ha introdotto sul mercato il concetto innovativo della ristorazione casual, caratterizzata da un’ampia scelta dei menu, da una ricerca della qualità tipica delle esperienze slow-food unita all’efficienza del servizio riscontrabile nelle procedure dell’offerta fast-food. Ne derivano format di grande impatto, che si distinguono sempre per idee originali e cura dei dettagli, dai menu alle tovagliette. Contribuiscono in maniera decisiva al successo la grande attenzione al cliente, l’accoglienza cordiale e un ottimo rapporto qualità/prezzo.

I

Via Giuseppe Mazzini 59, Rezzato (BS)

18


19


DIETRO LE QUINTE

U 20

na vecchia fabbrica che si trasforma in quello che è diventato uno dei locali più affermati del Nord Italia. Composto da un mix di stili, che unisce ricerca e tradizione, spazi e dettagli, esaltazione del design in una location meravigliosa.

Il piacere di innovare, intrattenere, divertire e far sentire il cliente a proprio agio, quasi come fosse a casa. La passione per questo lavoro è ciò che caratterizza il DLQ. Uno staff di professionisti, ma soprattutto di amici, sia all'interno del locale, che nella vita. Si distingue con un nuovo


progetto sul Venerdi notte, il cui l'ingresso è riservato e consigliato ai maggiori di 21 anni ed orientato ad una clientela adulta. Dalle 23:00 alle 03:30 in consolle ruotano dj e produttori di livello nazionale: SIMONE CATTANEO, STEFANO PAIN, FABIO SANTINI, FRANKIE P E GIANNI MORRI. Un progetto difficile e rischioso, attraverso il quale si vuole provare a dare una serata un po' diversa, in anni in cui le fasce di età si sono sempre più compattate verso il basso. "La serata adulta vogliamo farla con tutte le nostre forze, crediamo proprio che ci debba essere perchè a Brescia c'è¨ poca scelta. Consapevoli che ci vorrà tempo per migliorarla

e realizzarla nel migliore dei modi". E' possibile inoltre prenotare la cena presso il ristorante 5 lunch'n dinner, adiacente al club, con menù esclusivi comprensivi dell'ingresso al locale. Il Sabato Notte invece più elettronico / EDM con i resident SIMONE P, FRANCESCO ANDREOLI, PASQ e ospiti dj/produttori di livello nazionale: PAOLO ALIBERTI, MIKI GARZILLI, ANDREA RALLO, THE FARMERS.

Per qualsiasi informazione: ph: +39 392 5090313 mail: info@enjoytheblog.it fb: DLQ brescia

21


PALLANUOTO BRESCIA

GIOVANI ED UN TOCCO D’ORIENTE PER UN PROGETTO… VINCENTE on l’inizio della preparazione della prima squadra in vista di un’altra avventura in serie A2, è cominciata la nuova stagione per la Pallanuoto Brescia, la società che, nata nel ’99, vanta la maggiore longevità nella nostra provincia in questa disciplina. Come è facile intuire, quelli che stiamo vivendo sono tempi molto difficili. La crisi generale di questi anni rende anche molto impegnativo portare avanti un’attività sportiva, ma la società guidata dal presidente Claudio Fontana guarda comunque avanti con idee ben chiare e progetti precisi: “Da alcuni anni a questa parte la filosofia che ci caratterizza è quella di puntare forte sui giovani e, in particolare, sui talenti bresciani provenienti dal nostro vivaio. Una Pallanuoto Brescia sempre più all’insegna dei giovani e della brescianità, è il progetto che tutta la nostra società sta portando avanti con grande convinzione”. In questo senso lo stesso presidente Fontana e la vicepresidente Mina Gussago hanno deciso di presentare anche per quest’anno un organico ricco di giovani, “costruito” quasi interamente

C 22


in casa e affidato alle capaci mani di Giovanni Foresti, a sua volta tecnico-giocatore che ha sposato con decisione il disegno societario: “Senza dubbio, grazie all’uniformità di vedute con il direttore sportivo Paolo Principi e il responsabile del settore giovanile Luca Fiorese, siamo riusciti a dare sempre più concretezza a questo nostro programma. Basti pensare – continua Claudio Fontana - che la squadra che parteciperà in questa stagione ad un torneo importante come la A2 sarà composta interamente da giovani del nostro vivaio. Un risultato che punta da una parte a permettere a questi stessi ragazzi di completare la loro maturazione e mettere in mostra tutte le loro qualità su un palcoscenico illustre come quello della serie A. D’altra vuole caratterizzare sempre di più la nostra come la squadra della città e di tutti i bresciani, una formazione che riesce a far conoscere in giro per l’Italia il nome di Brescia in modo positivo, senza però lasciarsi affascinare dalle sirene delle vittorie da inseguire a tutti i costi. Successi che troppo spesso mettono a repentaglio il futuro delle società e che vengono ottenuti mettendo in secondo piano il settore giovanile, che richiede, ovviamente, tempo e pazienza prima di giungere al top, ma che rappresenta la prima, vera ricchezza dei sodalizi sportivi”. Un progetto ben preciso, dunque, che trova un sostegno fondamentale nelle aziende che danno il loro sostegno alla Pallanuoto Brescia: “Mi piace cogliere l’occasione per ringraziare chi ha fiducia in noi e condivide i nostri programmi. Ci sono alcune aziende che, anche in un momento difficile come quello che stiamo attraversando, non esitano a darci una mano ed è per questo che tutti noi dobbiamo a loro un grazie veramente speciale. Sono aziende ben conosciute, che ormai fanno parte della nostra famiglia come Framar spa, Disc spa, Unix Computers, “Età del Ferro”, Cifralluminio srl, Petruzzi Assicurazioni, Studio MT di C. Mingardi, “La Termoformatura”, G.S.I. Spa, F.G.L. di Di Pilato, Eurofer, Tecnoproget srl, Agribertocchi srl, D.M. dei F.lli Di Pilato Dario e Marco snc e Wunderbau di Turra Daniele. Se il progetto educativo e sportivo della Pallanuoto Brescia può andare avanti è solo grazie a queste meritevoli aziende”. Il tutto per un disegno che ha ricevuto ulteriore slancio da una scelta che ha offerto alla Pallanuoto Brescia l’onore di approdare negli annali dello sport italiano: “Ci è capitata l’occasione – spiega il massimo dirigente biancazzurro – ed abbiamo deciso di sfruttarla. Abbiamo infatti raggiunto l’accordo per inserire nel nostro gruppo, basato sui prodotti del nostro vivaio, un atleta della nazionale giapponese. Si tratta di Shimizu Yusuke, un mancino che gioca solitamente in posizione 1 o 2, ma che spesso viene utilizzato anche come centroboa. E’ un perno del Giappone e, in vista delle future competizioni internazionali (a cominciare naturalmente da eventi come i Mondiali e le Olimpiadi), ha scelto, insieme ai dirigenti nipponici, di maturare un’esperienza in Europa. Non appena abbiamo saputo di questa intenzione, abbiamo avviato i contatti per far sì che questa opportunità si concretizzasse proprio con la Pallanuoto Brescia. Ci siamo riusciti e nelle prossime settimane Yusuke arriverà nella nostra città e comincerà ad allenarsi e a giocare insieme ai suoi nuovi compagni. E’ il primo giocatore giapponese che viene nel Campionato Italiano e per noi rappresenta una scelta che va al di là dell’aspetto strettamente agonistico. In effetti vogliamo far fruttare questa iniziativa sia per far conoscere sempre di più il nome della Pallanuoto Brescia (ed in questo senso uno scenario come il Giappone rappresenta una vetrina unica nel suo genere), ma ci piace considerare anche questa occasione come un vero e proprio scambio culturale che ci aiuterà a crescere insieme!”.

23


NUOVA GESTIONE DELL'HOTEL VITTORIA CON LA FAMIGLIA ZAMBANINI-ANDRIANI DI MASTER HOTEL La storica struttura di via X Giornate rilevata in gestione dalla proprietA' CO.F.IM Srl rescia, 10 ottobre 2013 – Si è insediata il 1° ottobre la nuova gestione del prestigioso hotel Vittoria di via X Giornate 20, affidata ora alla Hotel Master Srl di Giancarlo Zambanini, Luca Andriani di Riva del Garda e Stefano Castelli di Brescia succeduti alla famiglia Vivaldini. L’hotel Vittoria, unico 5 stelle della Leonessa, è stato rilevato in gestione dalla proprietaria CO.F.IM Srl di Brescia (Compagnia Finanziaria Immobiliare della famiglia Ghidini) che ha dato fiducia al gruppo Master affidandogli il suo fiore all’occhiello. Zambanini, Andriani e Castelli sono titolari dal 2002 dell’hotel Master di via Luigi Apollonio 72 – che la società aveva in gestione già dal 2000, inaugurato dopo i lavori di riqualificazione nel 2004 per un investimento di oltre 11 milioni di euro – e dal 2004 sono gestori dell’hotel Regal di viale Europa 2/b. Con l’ingresso nel patrimonio societario dell’hotel Vittoria, la Srl è in grado di soddisfare le richieste di ogni target di clientela che si trovi a Brescia per turismo, lavoro o necessità personali o famigliari. L’hotel Regal, 3 stelle, dispone di 58 unità – camere e appartamenti monolocali e bilocali – e rappresenta la struttura ideale tanto per chi debba accompagnare o visitare parenti ricoverati al vicinissimo ospedale Civile cittadino quanto per clientela leisure e famiglie, anche grazie alla terrazza panoramica con piscina. Alle esigenze della clientela business risponde il Best Western Hotel Master (4 stelle) con le sue 74 camere, mentre i manager intenzionati a permeare gli appuntamenti di lavoro con la sontuosità di eleganti sale ricevimento, convegni e riunioni e i turisti interessati ad approfondire gli aspetti culturali della Leonessa potranno rivolgersi all’hotel Vittoria, 5 stelle per 65 camere comprensive di una suite su due piani. La splendida struttura di via X Giornate dispone inoltre di un ristorante attivo tutti i giorni a pranzo e a cena e aperto sia alla clientela dell’hotel che a ospiti esterni, accolti dallo chef Edoardo Nizzola e dal maître Mauro Beretta. Al ristorante si affianca l’area brunch, soluzione ideale

B 24


per coffee-break, pranzi veloci e, appunto, brunch, tutto nello stile elegante di un hotel a 5 stelle. Tra i servizi aggiuntivi che il Vittoria è in grado di garantire figurano il trasporto privato in automobile e servizi di ufficio stampa, pubbliche relazioni e comunicazione per gli organizzatori di eventi nelle numerose sale convegni e riunioni. I neo gestori della struttura fiore all’occhiello della ricettività cittadina non sono nuovi del mestiere, anzi. Luca Andriani, oltre a essere socio della Hotel Master Srl, è socio di Andriani Sas, società titolare del Garnì Villa Maria di Riva del Garda (Tn) e del residence Franca di Arco di Trento, cittadina natale di Andriani stesso. E sempre Luca Andriani, 38enne neopapà, è il nuovo direttore dell’hotel di via X Giornate. Giancarlo Zambanini, a sua volta socio della Hotel Master Srl, siede pure nel Consiglio di Amministrazione della Zambanini Srl con gli hotel Campagnola e Ambassador, entrambi a Riva del Garda (Tn). La nuova gestione dell’hotel Vittoria – che accoglie nelle sue stanze e nelle sue sale le principali personalità artistiche, culturali e politiche in visita a Brescia, da Uto Ughi a Claudio Abbado, da Franco Battiato a Zucchero passando per David Crosby, Stephen Stills e Graham Nash, giusto per citare i più recenti – si propone obiettivi ambiziosi. Zambanini, Andriani e Castelli - in attesa dell’evento inaugurale ufficiale della gestione da loro siglata - annunciano di avere tra gli obiettivi primi per l’hotel Vittoria “la riqualificazione e la valorizzazione di tutti gli aspetti peculiari della struttura, dalla ricezione alla convegnistica con l’inserimento di servizi aggiuntivi di elevatissima qualità passando per l’attrattività nei confronti di una fetta sempre più consistente di clientela straniera, specie in vista di Expo 2015”. In termini strutturali, l’hotel sarà oggetto di interventi di adeguamento ai criteri del protocollo di Kyoto. Il fine, insomma, consiste nel portare lo storico hotel di via X Giornate ai livelli cui la compagine ha già saputo elevare i “cugini” Master e Regal.

25


Tasse e debiti Pa: il peso sul lavoro Eugenio Massetti, presidente Confartigianato Imprese Unione di Brescia: « Ta g l i a r e s u b i t o l e t a s s e s u l l a v o r o »

Eugenio Massetti presidente Confartigianato Imprese Unione di Brescia

Photo by Cioffi

«L’alleggerimento della tassazione sulle imprese e sul lavoro è un presupposto irrinunciabile per consentire il cambio di fase dell’economia attuale. Le nostre speranze rimangono in parte deluse, poiché recentemente si è deciso di destinare le risorse recuperate dall’evasione fiscale, in via prioritaria, alla riduzione del debito pubblico e non alla riduzione della pressione fiscale, così come sarebbe necessario». 26


er il Paese dunque, ci sarebbe una via, indispensabile e obbligatoria: il taglio delle tasse sul lavoro. Così la pensa Eugenio Massetti, presidente di Confartigianato Imprese Unione di Brescia che aggiunge: «L'eccessiva tassazione sul lavoro rende le imprese sempre meno competitive. Se non si metterà mano alle tasse su imprese e lavoro e non si metteranno in campo risorse consistenti per investimenti e incentivi, non ci sarà nessuna ripresa. La stagione dei tagli lineari della spesa pubblica si è conclusa con un fallimento. La spesa è aumentata costantemente e l'efficienza delle politiche pubbliche è persino peggiorata. Occorre un percorso di riqualificazione della spesa pubblica e una serie di riforme amministrative che riducano l'insostenibile peso della burocrazia, ma questo richiede tempo. Imprese e artigiani hanno bisogno di liberarsi da burocrazia e sprechi subito, altrimenti la propria competitività continuerà la discesa libera e non ci sarà ripresa, o quando ci sarà, sarà troppo tardi per risalire la china». Intanto è scaduto il termine e c'è attesa di conoscere i dati completi sui debiti della Pa nei confronti delle imprese e non ancora estinti. Il presidente Eugenio Massetti sull'applicazione della direttiva Ue che impone il limite di 30 giorni sui tempi di pagamento, sottolinea come: «Non è stata completata la ricognizione dei debiti della Pa. Riconosciamo lo sforzo del Governo e delle Amministrazioni per applicare una normativa complessa e farraginosa, ma le nostre imprese hanno il diritto di veder finalmente onorati i loro crediti. Senza dimenticare che ai debiti arretrati degli scorsi anni si stanno già sommando quelli causati al mancato rispetto della legge in vigore dal primo gennaio 2013 che fissa a 30 giorni il termine per i pagamenti nelle transazioni commerciali. Inspiegabilmente non è stata accolta la nostra proposta di compensazione secca, diretta e universale tra i debiti della Pa verso le imprese e i debiti fiscali e contributivi delle imprese verso lo Stato. Forse perché lo Stato non si accontenta di far attendere i propri creditori ma addirittura ne mette in dubbio le legittime aspettative? I nostri dati – continua Massetti – confermano che la situazione delle imprese, soprattutto quelle di piccola dimensione, è molto critica. Quel che è più grave e paradossale è che gli imprenditori sono costretti a indebitarsi con le banche per compensare i mancati pagamenti da parte della PA e di altre aziende». Sul fronte dei debiti della Pa verso le imprese fornitrici di beni e servizi, Confartigianato rileva che nel 2012 l'Italia è il Paese europeo con la somma più alta: 91 miliardi e i tempi di pagamento più lunghi: 170 giorni, vale a dire 109 giorni in più rispetto alla media Ue. «La richiesta alla politica e al Governo – conclude il presidente Eugenio Massetti – è di un paese normale, in cui si torni a crescere e in cui si possa far impresa senza tutti i problemi che fin qui abbiamo sottolineato. Per tornare a crescere è necessario puntare su lavoro e imprese e farlo subito».

P

27


CALCIO 11,7,6 e 5

INDIRIZZO Via Bazoli, 6/10 25127 Brescia, Italia Tel 030 316152 / 030 318183 Fax 030 322323 E-MAIL E SITO info@sanfilippo.it www.sanfilippo.it

• Centrale a 7 (sintetico di IIIa generazione, 50 mm in sabbia e gomma) 7 contro 7; • Play it (sintetico di IIIa generazione, con materassino prestazionale, in sabbia e gomma) 7 contro 7; • Sintetico a 6 (sintetico di IIIa generazione, 40 mm in sabbia e gomma) 6 contro 6; • Gabbia (sintetico di IIIa generazione, 40 mm in sabbia e gomma) 5 contro 5; • Sintetico a 11 (sintetico di IIIa generazione, con materassino prestazionale, in sabbia e gomma) 11 contro 11;

FACEBOOK Centro Sportivo San Filippo Brescia ORARI SEGRETERIA dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 21.00 Sabato e Domenica dalle 9.00 alle 13.00 dalle 15.00 alle 19.00 DOVE SIAMO Tangenziale Ovest, direzione Val Trompia, alla terza uscita seguire per Clinica Sant’Anna. SERVIZI • Piscine: coperta da 25 x 15 e scoperta da 25 mt x 12 • palestra ginnastica artistica, judo, danza classica; • centro medico sportivo; • centro fitness con palestra attrezzata, sauna e bagno turco;

• centro di fisioterapia • 18 spogliatoi di varie metrature • 5 WC Disabili distribuiti nel centro • 3 bar e 1 ristorante/pizzeria • parcheggio esterno di 11.500mq • sala riunioni (49 posti a sedere)

NOVITÀ NOVITÀ Dal mese di Aprile verrà attivato il servizio di prenotazione on-line, accedendo dal sito www.sanfilippo.it, per facilitare la consultazione delle disponibilità dei campi di gioco con le promozioni che di volta in volta verranno proposte. Sarà attiva anche un’ APP per l’I-Phone. Sempre da Aprile saranno disponibili nuove superfici di gioco per il calcio a 7 e a 6 giocatori che completano una serie di investimenti avviati nel 2009, per offrire impianti con tecnologie certificate e all’avanguardia per la tutela della salute dei fruitori.


ROTARY CLUB BRESCIA CAPITOLIUM

È stato dedicato alla visita di Anna Spalla, primo Governatore donna nella storia del Distretto 2050 del Rotary International, l'incontro dei soci del Rotary Club Brescia Capitolium che si è tenuto alla Mensa Menni. Una scelta, quella della struttura di via Vittorio Emanuele gestita dalla Cartias, fortemente voluta da Mario Leombruno, presidente del club costituito nel maggio scorso e che il Governatore ha apprezzato con emotiva partecipazione. “Servire è donare - ha esordito il Governatore – e questo luogo ne è la migliore testimonianza”. Ogni giorno la mensa sforna pasti per 160 indigenti, che sono serviti da decine di volontari. Ma non solo. “Nell'edificio - ha spiegato Giorgio Cotelli, direttore della Caritas di Brescia - trovano spazio una struttura permanente per donne in difficoltà e una stagionale legata all'emergenza freddo”. “Dare appuntamento per un evento così importante quale la visita del Governatore – ha precisato Leombruno - in un luogo solitamente frequentato dai più umili della società, i senza tetto, e consumare lì la cena, a prima vista può apparire insolita per un Rotary Club. Ma quel luogo, quella mensa, è di sollievo alla sofferenza e quindi rappresenta un simbolo dell'impegno rotariano”. Riassunto nel motto di quest'anno: vivere il rotary per cambiare vite. Adonella Palladino ROTARY CLUB BRESCIA CAPITOLIUM Anno di fondazione: 2013 - Soci attivi: 16 Presidente: Mario Leombruno Segretario: Francesco Mastrototaro Prefetto: Enrico Zappulli Email del Club: rcbresciacapitolium@rotary2050.net Fb: Rotary Club Brescia Capitolium

LUCIANO DAL BEN

CONFERMA NELL’EUROPEO CON LA FERRARI GT/3 BUZET (Croazia). Il Campionato Europeo Montagna ha spento i riflettori sulla stagione 2013 con la gara di Buzet. Stagione di alto livello , sia di piloti che tecnico. La serie continentale vede, pertanto, al primo posto assoluto Simone Fagioli che al volante della velocissima OSELLA Sport monoposto 3.0, è stato il protagonista indiscusso anche in questa annata, seguito da Fausto Bortolini anch’esso di ottima levatura , unitamente ad altri piloti di alto livello , quali Christian Merli, Otakar Kramsky, Lukas Vojacek e numerosi altri. Va altresì ,sottolineato il parco auto di grande interesse, infatti, al via delle gare si presentano abitualmente OSELLA SPORT; LOLA F/3.0, LIGIER SPORT, NORMA M 20, AUDI, MITSUBISHI,BMW,NORMA M20,PORSCHE, FERRARI, WOLF SPORT, HONDA , FORD ecc. Alla 32^ BUZETSKI DANI (Croazia) hanno preso il via almeno 165 piloti provenienti da gran parte dell’Europa, interessati al miglior risultato ali fini della lassifica. Vincitore assoluto il Milos Benes su Osella Fa 30 seguio da Kramsky su Reynard K13-3.0 e da Patrck Zajelsnik su Norma M20.Pochissimi i piloti italiani al via in terra d’Istria, tra questi Luciano Dal Ben, al volante di una FERRARI 430 gt/3 del Team Superchallenge. Il gentleman driver della Mirabella,da molti anni assiduo nel campionato europeo e con brillanti risultati sia con Ferrari che con Lola formula 3.0. ha ottenuto un risultato significativo e di ottimo livello classificandosi al primo posto di classe in GT/3 e secondo assoluto di Gruppo GT, vinto da Ales Prek su Porsche 997 GT/2. . Per quanto attiene le attivita’ di Scuderia Ferrari Club Brescia, presieduto da Luciano Dal Ben, un evento ghiotto per gli appassionati del cavallino è in fase organizzativa. Nella ricorrenza del 115^anno della nascita di Enzo Ferrari, l’Amministrazione Comunale di Lograto ed il club, daranno il via Sabato 12 Ottobre pv. ad un evento di prestigio e di grande attrattiva che prevede una relazione con filmati sulla vita di Ferrari tenuta da Dal Ben ,nelle sale della prestigiosa e classica VILLA MORANDO , sede del Comune di Lograto, ed a seguire , nella nuova zona industriale verrà intitolato un viale in onore di Enzo Ferrari, alla presenza di autorità istituzionali ed appassionati sportivi .

29

R U B R I c h e


COVER STORY COMPEL LA PELLICCIA VISSUTA E DISEGNATA CON LO STILE DEL GIORNO D’OGGI Compel Pellicceria è un nome che rappresenta ormai per consolidata tradizione una garanzia di qualità e di competenza in un settore come quello delle pelli che si trova spesso e volentieri al centro dell’attenzione e conquista i desideri di tante persone. Un biglietto da visita davvero illustre, che si è consolidato nel tempo e che è stato costruito con un dosato mix di competenza, entusiasmo e passione dalla famiglia Broli, che porta avanti tuttora questa splendida avventura che ha preso il via nell’ormai lontano 1961 sotto la guida di Amedeo, il padre che ha trasmesso ai figli Andrea e Matteo questa autentica vocazione famigliare. Proprio Andrea attualmente è l’amministratore di questa attività, che riesce sempre a proporre qualcosa di nuovo, pur rimanendo fedele alla linea guida della qualità, che rappresenta sin dall’inizio il punto di riferimento della prestigiosa realtà che ha la sua sede negli ampi locali in via S. Martino della Battaglia 5C a Brescia. Proprio per renderci conto di persona del modo di operare della Compel abbiamo pensato di recarci nella sede, posta in una delle vie principali della città, una strada che mette direttamente in comunicazione con il cuore di Brescia. Atmosfere e sensazioni che ben si respirano all’interno della Compel Pellicceria, come è facile notare anche solo scambiando poche parole con lo stesso Andrea Broli, che ci illustra quello che non certo a caso viene considerato il negozio numero uno nel settore della vendita delle pellicce.

B

30


Pellicceria

O T A S U ’ L L E D PERMUTA

Rimessa a modello, pulitura, servizio a domicilio, pellicce e borse rettile in coordinato 31

via S. Martino della Battaglia, 5C Brescia - tel. 030 45125 ¡ 030 47000 - www.compelbrescia.it


32


RUBRI c h e

NUOVO CATASTO VECCHI PROBLEMI a riforma del catasto è la grande incognita dell’estate. Anche perché tutte (o quasi) le imposte sulla casa, circa 40 miliardi, sono basati su valori definiti dal catasto. Uno spostamento anche minimo provoca aumenti di miliardi, e proprio per questo negli scorsi giorni è stato sottolineato molte volte che la riforma allo studio prevede l’invarianza di gettito. Nella delega fiscale, all’esame del comitato ristretto guidato da Daniele Capezzone, il catasto occupa un posto importante e non mancano i ritocchi al testo lasciato in sospeso dalla scorsa legislatura.Ma i cardini sono sempre quelli: suddivisione del territorio in «microzone», asciugatura radicale del sistema di vani, classi e categorie, ormai vecchio di 74 anni, e individuazione di immobilitipo, ai quali applicare un algoritmo con variabili per personalizzare il valore patrimoniale. Proprio quest’ultimo elemento è la vera novità della riforma. Sarà determinato partendo dai valori di mercato al metro quadrato per la tipologia immobiliare relativa rilevati, con ogni probabilità, dall’Omi (Osservatorio immobiliare dell’agenzia del Territorio). A questo primo dato di fatto si applicano una serie di coefficienti in successione: le scale, l’anno di costruzione, il piano, l’esposizione, il riscontro d’aria, l’affaccio, l’ascensore o meno, il riscaldamento centrale o autonomo (quest’ultimo abbassa il valore), lo stato di manutenzione. Tutti questi coefficienti danno vita ad un algoritmo (spiegato più avanti) che cambia anche in modo sostanziale il valore al metro quadrato di partenza. A questo punto il valore così «rettificato» viene moltiplicato per il numero dei metri quadrati rilevati secondo la metodologia catastale e il risultato è, appunto il «valore patrimoniale».

L

dal blog di Fabrizio Santosuosso

33


RUBRI c h e

A cura di Roberto Cappiello Consulente Finanziario Indipendente Fee Only

BTP legati all’inflazione Vale ancora la pena acquistarli ora? isti i bassi rendimenti raggiunti dalle obbligazioni a media e lunga scadenza e quelli ancora più bassi delle obbligazioni con scadenze brevi di 1-3 anni, molti si chiedono se sia più conveniente investire in obbligazioni legate all’inflazione. Per fare una corretta valutazione di opportunità si utilizza un parametro che viene chiamato inflazione di breakeven. In sostanza non è altro che la differenza fra il rendimento nominale di un titolo a tasso fisso ed il rendimento reale di un titolo con pari scadenza e pari emittente legato all’inflazione. Quando parliamo di rendimento reale ci riferiamo al rendimento al netto dell’inflazione. Ad esempio, un BTP-ei (quelli legati all’inflazione) acquistato a 100 e con cedola reale del 2% ha un rendimento reale, se portato a scadenza, del 2%. Il rendimento nominale, però, sarà diverso e dipenderà dall’inflazione del periodo. Se l’inflazione sarà dell’1%, allora il rendimento nominale del titolo sarà del 3%. Un normale BTP a tasso fisso acquistato a 100 con cedola del 3% avrà lo stesso rendimento nominale del 3%. L’inflazione di break-even fra questi due titoli sarà dell’1% (3%, cioè il rendimento nominale, meno il 2%, cioè il rendimento reale). Sono diversi i fattori che possono far preferire un BTP legato all’inflazione rispetto ad uno tradizionale o viceversa. Uno di questi è l’aspettativa rispetto all’inflazione futura che è anche la principale variabile che ne influenza la quotazione. Se

V

34

riteniamo che l’inflazione futura sia simile a quella attuale è ovvio che preferiremmo comprare un BTP legato all’inflazione solo se l’inflazione di break-even sarà inferiore a quella attuale. Se riteniamo che l’inflazione futura sarà inferiore a quella attuale, non ci basterà che l’inflazione di break-even sia inferiore a quella attuale, ma dovrà essere inferiore anche all’inflazione futura che noi stimiamo. Come sempre, in finanza, nessuno ha la sfera di cristallo e nessuno può dire con certezza quale sarà l’inflazione nei prossimi anni. Di certo però sappiamo che se e quando ci sarà una ripresa della crescita economica, l’inflazione tenderà ad aumentare, proprio per questo motivo è opportuno inserirne un po’ nel proprio portafoglio diversificandole per durate residue e in percentuali tali da non sbilanciare il portafoglio rispetto alla propria propensione al rischio e ai propri obiettivi di investimento. D’altra parte in Italia le ultime vicende politiche fanno sperare in un Governo stabile per qualche trimestre o forse più, e se si riescono a creare le condizioni per cominciare ad avviarci fuori dalla recessione che ci ha investiti a partire dalla crisi dei subprime del 2007, le aspettative di inflazione potranno tendere ad aumentare.

Via Fratelli Lechi 13, 25121 Brescia Tel/Fax 0305030934 - www.studiocappiello.it Il dott. Cappiello è delegato Aduc (Associazione per i Diritti degli Utenti e dei Consumatori) per Brescia


FedericoGuastarobaDesigner

SOLIDI LIGNEI I solidi lignei di Flavio Pellegrini sono caratterizzati da sorprendenti cromie superficiali e da un nuovo concetto empirico di spazio. Le superfici lavorate creano giochi di luci e ombre che suscitano stupore quando lo sguardo ne cattura l’apparente movimento. Le realtà produttive, contraddistinte da aspetti artistici, riescono a coniugare fantasia, abilità costruttiva e scelta di materiali pregiati, l’evoluzione dei prodotti segue l’intuizione e le regole di sperimentazione, l’azienda diventa allora una ridondanza di idee e di prove. L’ispirazione dà vita ad un percorso articolato; le correzioni di progetto, in corso d’opera, si susseguono modificando la tecnica di realizzazione ed i materiali utilizzati poiché il rispetto dei dettagli del manufatto è fondamentale. L’osservazione scrupolosa della natura evidenzia gli aspetti dimensionali di ciò che ci circonda, l’opera scultorea di Flavio è rappresentazione reale della natura e ne di ripropone le forme armoniose utilizzando legni, che per propria irregolarità naturale, aggiungono difficoltà al mantenimento della stabilità delle armonie.

www.designer-republik.it

RUBRI36 c h e


RUBRI c h e

IL PIANO DI RISANAMENTO AZIENDALE uando un’impresa si trova ad affrontare una situazione di crisi uno degli strumenti che viene messo a disposizione dal legislatore è quello del “piano attestato di risanamento “ disciplinato dall’art. 67 comma 3. Lett. d- della Legge fallimentare. I piani di risanamento attestato sono poco conosciuti sia per l’essenzialità delle espressioni usate dal legislatore nel prevederli , sia per la riservatezza che normalmente li copre. Sono elaborati in seno ad imprese e destinati ad essere conosciuti solo a pochi fornitori o creditori dell’impresa in crisi. Il piano di risanamento attestato è uno strumento unilaterale , non concorsuale, di risoluzione tempestiva della crisi , in fatti lo stesso non richiede alcun accordo con i creditori e non è sottoposto al controllo giudiziale. Il legislatore menziona tale istituto solo all’articolo 67 attribuendo ad “atti, pagamenti e garanzie” , poste in essere in esecuzione di tali piani , il beneficio dell’esenzione dalla revocatoria. Da ciò si comprende la finalità dell’istituto: esso, nell’eventualità di un successivo fallimento, assicura stabilità agli atti, ai pagamenti e alle garanzie concesse sui beni del debitore. Questo beneficio al quale i creditori possono essere molto interessati è garantito dal rispetto delle seguenti condizioni : 1) che gli atti, i pagamenti e le garanzie siano compiute in esecuzione di un piano idoneo a consentire il risanamento della esposizione debitoria e che assicuri il riequilibrio della situazione finanziaria dell’imprenditore; 2) che la ragionevolezza del piano sia attestata da un professionista iscritto nel registro dei revisori contabili. Il piano quindi deve delineare la strategia che si applica per il raggiungimento degli obiettivi ai fini della ricostruzione dell’equilibrio economico e finanziario dell’impresa. La legge ricorda che solo “gli atti posti in esecuzione di un piano” producono l’effetto di stabilità

Q

38

che il creditore offre in contropartita di una ristrutturazione o di uno sconto sul debito. E’ opportuno quindi attribuire data certa al piano ed alla sua asseverazione in modo che gli atti successivi possano rientrare nella protezione che la legge riconosce. Non tutti gli atti godranno della protezione riconosciuta dalla legge bensì solo quelli che siano contemplati nel piano: da qui la conseguenza che il piano dovrà essere il più dettagliato ed analitico possibile . L’attività di risanamento dettagliata nel piano potrà avvenire sia con attività di ristrutturazione interna che attraverso il ricorso a fonti di finanziamento esterne. L’attività di ristrutturazione interna sarà il frutto di un’attività degli esperti che dopo aver valutato la situazione individueranno le misure di salvataggio [turnaround operation]. L’attività di natura esterna si fonderà ad esempio su erogazione di nuova liquidità ovvero su trasformazione di crediti in capitale di rischio. Elemento indispensabile affinché il piano di risanamento sia efficace è che lo stesso sia attestato , l’esperto infatti sarà chiamato ad esprimere un giudizio sulla ragionevolezza e, quindi, sulla possibilità che il piano possa essere attuato con successo. L’esito della verifica da parte dell’esperto [che dovrà essere indipendente ] non può essere sottoposta a condizioni o precisazioni che ne limitino il significato. Essa può invece essere condizionata da un evento iniziale che deve verificarsi in tempi prossimi e che, se si verifica, rende il piano ragionevole. Il principale vantaggio di questo strumento è la riservatezza [non solo sul versante dei creditori ma della clientela in generale] infatti lo stesso non deve essere reso pubblico; lo svantaggio principale è rappresentato dal fatto che lo stesso non assicura la prededuzione alla nuova finanza rendendo di fatto complicato il reperimento di risorse finanziarie per l’attuazione del piano.


39


WWW.SONOS.COM

PLAYBAR LA SOUNDBAR PER CHI AMA LA MUSICA

per una stanza più grande, ci vuole un suono più grande

Suono HiFi dalla ricca tessitura Ascolto in streaming di musica in modalità wireless Facile da installare, controllare ed espandere Comprende la maggior parte dei linguaggi dei telecomandi IR Controllabilr da app gratuite per Android®, iPhone® o iPad® Riproduce tutte le sorgenti collegate alla TV HD

VIENI A PROVARE LA TUA PLAYBAR DA

AREA SISTEMI

Via Artigianale 53, 25010 Montirone (BS) info@areasistemi.pro www.areasistemi.pro


I Viaggi della Poderosa

RUBRI c h e a cura di Simone Mor

L’Infinito ene, bene. Il traffico in autostrada ora scorre veloce, ma questo percorso sulla A14 è troppo monotono e fuori dalle logiche del viaggio in moto.Usciamo quindi a Fano per imboccare la SS16 Adriatica, una delle più lunghe strade statali d’ Italia ( più di mille Km ). Il percorso non è dei più idilliaci. La tanto attesa vista mare che ci doveva accompagnare è impedita dai numerosi palazzi e case vacanze dei turisti. Solo da Senigallia, e per pochi Km, riusciamo a scorgere il bellissimo litorale Adriatico e sentire il profumo del mare. La SS 16 è molto congestionata dal traffico che deve mantenere una velocità molto limitata visti i numerosi Autovelox attivi e non che sbucano all’orizzonte spesso e volentieri. Inoltre, attraversare cittadine come: Torrette, Ponte Sasso, Senigallia diventa quasi logorante per le continue fermate ai passaggi pedonali dei numerosi bagnanti. Le spiagge appena citate rientrano quasi tutte nella classificazione come Bandiere Blu ( Le Marche quest’anno ne hanno ricevute ben 18 ) e meriterebbero quindi una breve sosta per i nostri piloti. Ma la nostra meta è più avanti. Dopo Ancona iniziamo a spostarci dalla costa. Il territorio inizia a modificarsi regalandoci un panorama più collinoso e ricco di colori. Scorgiamo le indicazioni per la Riviera del Conero che è già programmato come meta da visitare nei prossimi giorni, e dopo Castefidardo ci dirigiamo a Loreto dove si è deciso per una sosta. La città è riconoscita in tutto il mondo come meta per i cattolici. Famosa per essere la sede della Basilica della Santa Casa, uno dei più importanti e antichi luoghi di pellegrinaggio Mariano. L’arrivo in città è suggestivo e già ci anticipa la caratteristiche delle cittadine Marchigiane. Il cuore del paese sorge sulla sommità d’una collina, con un’ampia campagna attorno caratterizzata dalla coltivazione dell’ulivo. Svetta per altezza e maestosità la sagoma della cupola e del campanile della Basilica sulla cui cima si trova la figura della Madonna.Viaggiare in moto offre molti vantaggi, come poter parcheggiare proprio sotto le mura di una delle porte d’ingresso della città. I nostri piloti dedicano la visita alla città ed in particolare al Santuario stracolmo di devoti ed alla bellissima piazza della Madonna. Dopo un breve ristoro si riparte percorrendo la SP 77 ed i saliscendi di questa strada, anche poco trafficata, fa dimenticare in fretta la fatica al mio pilota che sentendosi come il Capitano Kirk mi sussurra – “ Forza bella: velocità WARP! “ . Lasciamo stare, il sole e la fatica a volte gioca brutti scherzi. Comunque c’è da divertirsi. Appena prima di Recanati, a causa di lavori in corso e strada bloccata, prendiamo una deviazione per Potenza Picena che ci porta a scoprire paesaggi sublimi. In cima ad un colle nei pressi di Morrovalle i nostri piloti si fermano incantati ad ammirare ciò che li circonda. Riuscire a scorgere dettagli del territorio ad occhio nudo per numerosi km è una sensazione che rigenera l’animo dell’osservatore abituato a vivere guardando cose solo a pochi metri da se stesso. “...E il naufragar m’è dolce in questo mare .” Grazie Giacomo.

B

...Continua... 41


a cura di Lorenzo Tiezzi

A TU PER TU CON GIANLUCA MOTTA Gianluca Motta è il dj bresciano per eccellenza. Nella sua bio di qualche anno fa si presentava così: “istintivo, eclettico, deter minato, estroso. In consolle e non solo, ha quel pizzico di imprevedibilità che lo rendono unico”… In realtà, tra le prime caratteristiche di Gianluca c’è la simpatia e la voglia di chiacchierare e confrontarsi, con tutti. Il suo stile è rock, ma quando parla si sente che ha fatto il Liceo Classico (al Calini) e che gli piace leg gere, non solo suonare in discoteca. Se non avesse fatto il dj, che lavoro avrebbe fatto? Senz’altro un lavoro che ha che fare con l’arte e con la comunicazione. A differenza di tanti colleghi di mixer, non è un solitario. Ama star con la gente, di giorno e di notte.

42

Che cosa stai facendo in questo momento? Sto traslocando, per cui sono un po’ sballottato... tra l’altro, per un dj, muoversi vuol dire spostare un sacco di dischi accumulati negli anni, non è mai facile. E poi, dopo un periodo di riassestamento per quel che riguarda la produzione musicale, sono finalmente tornato in studio di registrazione a tempo pieno. C’è voluto un bel po’, visto che il mio storico produttore e musicista, Max Castrezzati, ha deciso di cambiare lavoro... ma finalmente sono riuscito a trovare la situazione giusta. Sto lavorando ad un progetto pop che mi è stato richiesto da un importante gr uppo di lavoro internazionale, su cui non posso dare ancora dettagli... e sto producendo diverse ‘club track’, quei pezzi che noi dj suoniamo in disco.


A Brescia suoni in tanti locali, ma quello in cui suoni di più è probabilmente l’Hotel Costez di Cazzago, che per l’estate si trasferisce a Coccaglio, all’ex Dylan... E’ una situazione molto musicale. L’ingresso, d’inverno, è libero, d’estate invece costa poco (10 euro con consumazione, ndr). Il pubblico è giovane, ma non giovanissimo e sicuramente viene per ballare forte. Per questo ogni serata per me è una grande emozione e so che ogni sfumatura del set sarà apprezzata. E poi al Costez si lavora tutti quanti al ser vizio del pubblico. In un locale, siamo tutti lì per chi viene a divertirsi: dai bar man ai camerieri fino ai posteg giatori... lavoriamo tutti. Tra l’altro, quando ho iniziato io, i cachet dei dj erano poi la cifra che prendevamo noi dj, tutti quanti. Og gi molti iniziamo per fama & successo, ma io no. Ho iniziato mettendo revival al Paradiso, perché il mio maestro Pier Feroldi voleva iniziassi da lì, dalla sala revival, con la musica ‘vecchia’. Io avrei preferito farlo nell’altra sala, dedicata alle sonorità più attuali, ma og gi lo ringrazio. Certi tocchi, certe sfumature si imparano quando si suona tutta la musica... e quando si butta il cuore in console. La tecnica conta, ma è solo una parte della perfor mance. A che punto è la tua carriera? Mi sento molto fortunato. Le mie hit le ho portate a casa: il nostro remix di Get Far “Shining Star” se lo ricordano ancora in tanti ed ho ancora og gi un gran seguito di fan ed appassionati, non solo a Brescia. Suono in mezza Europa e le richieste non mancano. Ma la figura del dj sta cambiando: og gi la tua battaglia devi vincerla prima ancora di far sentire quanto sei bravo in console. I tuoi dischi, la tua musica, devono essere già conosciuti dal pubblico. E’

per questo che i dj internazionali vincono spesso su noi dj italiani, che non siamo certo meno bravi... ma una star come Bob Sinclar è tale per tutti, tutti lo conoscono, anche l’uomo della strada. A me spiace che tanti professionisti con 20 o 30 anni di carriera alle spalle non trovino più spazi, perché sono bravissimi! E’ un po’ colpa anche dell’esterofilia globale di noi italiani? Senz’altro. Gli abiti più fashion sono i nostri, i vini migliori pure, non c’è niente nella storia della musica che sia paragonabile a Verdi, Puccini, Pavarotti e Car uso... ma spesso guardiamo all’estero. Troppo spesso. In Francia hanno una leg ge molto severa che riguarda la programmazione delle radio, che devono privilegiare musica prodotta in Francia. Insomma, si stava meglio negli anni ‘90, quando la tua carriera è iniziata… Assolutamente no. La nostalgia mi spaventa. E’ come dire al mondo che il meglio è già passato e invece non è vero niente. Io, da dj, capisco bene la pirateria musicale, o almeno la sua versione più romantica: chi ‘r uba’ musica per sé senza rivenderla, per capirsi. I ragazzi spesso non hanno soldi e se amano la musica se la procurano come possono. E noi dj dobbiamo ringraziare Shazam, non le radio, che quando suonano i nostri dischi, molto raramente dicono chi lo canta e lo produce. Invece quando suono in discoteca, trovo sempre un sacco di appassionati che cercano di chi è questo o quel brano. La tecnologia non è certo nemica della musica: og gi fare dischi è molto semplice che in passato, dal punto di vista tecnico. Ma fare bella musica resta sempre non difficile, ma difficilissimo...

43


Alcune delle tappe piu’ùimportanti :

Gianluca Motta ft. Molly Not Alone (With Deadmau5) Gianluca Motta Berlin (with Funkagenda)

44

Malta, Bulgaria, Polonia, Spagna, Miami, Ger mania ecc. Giusto per dare un’idea del valore dell’artista Gianluca è stato scelto nell’agosto 2008 come testimonial dalla Heineken per un tour in Canada insieme a dei colleghi illustri come Benny Benassi, Steve Angello & Sebastian Ingrosso. Le sue produzioni sono supportate dai top dj’s di tutto il mondo, da Tiesto a Pete Tong, da Sanchez a Ar min Van Buuren, da David Morales a Groove Ar mada e Axwell solo per citarne alcuni. Gemme indelebili in ogni dancefloor italiano sono poi le sue : Shining star, Sweet child of mine, Up & down, Ambulance, Oops up not alone. Gianluca ha avuto anche richieste di remixes dai top produttori del mondo come Eric Morillo, Michael Gray, Tom Novy, Oscar G & Ralph Falcon, Djuma Soundsystem , Swen Weber, arrivando anche a lavorare con artisti pop mondiali quali Simply Red, Despina Vandi, Matt Goss dei Bros, Molly Bancroft. Da due anni i suoi brani sono sempre presenti nella prestigiosissima compilation dello Space di Ibiza redatta dalla storica Azuli Records.


S y s t e m I n t e g r a t o r IntegratoriDiTecnologia

SOLUZIONI Audio sistemi di illuminazione soluzioni video sistemi di sicurezza

Area Sistemi S. r. l. Via Artigianale 53 25010 Montirone (BS) info@areasistemi.pro www.areasistemi.pro


47


“L’azienda inaugurerà entro l’anno la prima filiale in Kenya.”

Vito Belli Responsabile progetto IRI

Ce ne parla direttamente il Sig. Vito Belli, responsabile dell’intero progetto marchiato IRI attraverso una breve inter vista. In prossimità del primo giro di boa dell’azienda , la scelta di sbarcare in africa è da interpretare come “una fuga” dall’italia o come una scelta consapevole di investimento verso nuove/

48

alternative frontiere economiche ? Senza voler entrare in inutili polemiche, si tratta di una scelta senza alcun dubbio di cuore, tutto il progetto IRI nasce dal Kenya. E’ comunque vero che “fare impresa” in Italia non è ancora og gi una scelta facile, anzi… Quali sono i piani di sviluppo/investimento?


Abbiamo intenzione di sviluppare numeri molto importanti a livello di fatturato, quindi prevediamo oltre ad investimenti immobiliari per la costr uzione di una nuova sede, l’assunzione di circa un centinaio di nuovi collaboratori nei prossimi due anni. E’ una for ma di delocalizzazione produttiva come tanti altri vostri “colleghi”?

Assolutamente no: la produzione è e resterà in Italia. La nostra volontà è quella di esportare il made in Italy che è senza dubbio un punto di forza del nostro progetto. Dopo aver seguito con attenzione il lancio del vostro progetto, il dubbio che potrebbe sorgere a chi valuta dall’esterno è quello di trovarsi di fronte alla solita “campagna elettorale all’italiana”, dove abbondano le promesse e scarseg giano i risultati. Potete fornire qualche dato concreto in merito alla vostra crescita?

Grazie ai molteplici contatti che abbiamo stretto in questi pochi mesi, abbiamo in previsione numerose aperture in diverse parti del mondo: dalla Cina al Sud America. In Italia ad og gi abbiamo aperto diversi punti vendita diretti e franchising, collaudando e perfezionando sia i nostri prodotti che le nostre tipologie di for mat e abbiamo studiato nuove declinazioni della classica gelateria: dalla ”gelateria su barca” come sintesi tra passato e futuro che racconta l’identità del nostro paese e porta in ogni parte del mondo il made in Italy, ad un innovativo chiosco che unisce la semplicità con la praticità di realizzazione e installazione grazie all’assidua ricerca di materiali economici e di facile reperibilità, fino a riscoprire i metodi tradizionali dei nostri nonni: carretti e tricicli per portare il gelato in tutte le piazze.Per quanto riguarda invece l’estero, abbiamo concluso un accordo con un importante realtà cinese per l'apertura di 50 punti vendita entro due anni, di cui la prima insegna entro la fine del 2013. Stiamo lavorando per chiudere a breve una partnership che porterà all’apertura di 50 nuovi punti vendita partendo dal Venezuela per poi espandersi a macchia d’olio su tutto il territorio dell’America Latina. Ma come avete fatto a trovare tutti questi contatti, in parti del mondo così distanti e culturalmente differenti in così breve tempo?

È sicuramente merito del nostro team, estremamente giovane, dinamico e motivato. Un

altro punto a nostro vantag gio sta nel progetto stesso: grazie ai nostri prodotti è possibile risolvere tutta una serie di problematiche relative alla for mazione del personale (mastri gelatai ecc…) che erano il principale scoglio di chi avesse voluto esportare il gelato artigianale italiano all’estero: gli imprenditori che hanno capito le potenzialità non mancano: basta far arrivare loro il messag gio. Le istituzioni italiane vi sono state di aiuto durante questa fase di start up? Soprattutto alla luce del fatto che molte delle vostre iniziative sottintendono la creazione di posti di lavoro, che in un periodo economico così critico sembrerebbe essere la mag gior preoccupazione dei vostri politici?

Purtroppo non posso proprio dire di aver avuto alcun tipo di aiuto istituzionale. Anzi: Basti dirle che un punto vendita appena aperto ha ricevuto una sanzione dalla Polizia Locale per un problema burocratico legato all’affissione di una banalissima vetrofania. Non stiamo parlando di una mancanza di condizioni igieniche o altre carenze sicuramente gravi e meritevoli di sanzioni, ma sembra che in Italia non conti niente creare posti di lavoro ed è sempre più facile fare cassetto con le solite care e vecchie multe. Che rapporti avete con altri imprenditori italiani che come voi stanno investendo in Kenia?

Abbiamo rapporti ottimi pur facendo lavori differenti, in ogni caso ci si scambiano puntualemente infor mazioni utili a non commettere errori in un paese dove si è sempre e comunque stranieri, e nel quale non si possiede uno storico. A conclusione di questa piacevole ed interessante chiaccherata, ci svuole svelare qualche particolare in più riguardo a questo rivoluzionario progetto che coinvolge il mio paese?

Mi piacerebbe ma fino ad ottobre non ho intenzione di aniticipare nulla a riguardo, comunque credo fortemente che nel vostro paese questo progetto piacerà. 10 /09/2013 Inter vista redatta da M. H. Moto Presso la sede IRI San Zeno Naviglio BS

49


EVENT

50


HAVE LOTS OF FUN

52 56 58 60 62 64 66 68 69 70 73 74 76 78 80

IGUSSAGO dinner party ZUBINI FIORI, Impressioni di Settembre M.I. CAR presenta nuova Audi A3 Sedan MAGAZZINIF* ospita Carla Gozzi BEST WESTERN HOTEL, sport e avventura ROSSPOMODORO, pizzata biancoazzurra ARENA BEACH PER SIC, 1째 edizione CENACONME, Brescia si tinge di bianco ROTARACT, aperitivo TELEFONO AZZURRO ROSA, casting fotografico BARONE PIZZINI, doppia presentazione SAN GIORGIO IN MUSICA, dialogo tra le note MODELLA PER UNA SERA, 2째 edizione MASTER HOTEL, guida sicura della motocicletta MOSTRA DEL CINEMA A VENEZIA, 70째 edizione


EVENT igussago dinner party Già dall’invito la curiosità era forte: Understatement elegance danese. Le aspettative sono state premiate: l’intero locale Areadocks,solo per quel giorno, solo per iGussago, e’ stato rivisto con un gusto dal sapore Nord Europa. Ole Linggaard Copehnagen, brand del lusso danese, ha scelto come unico rivenditore per la Lombardia iGussago , e nella serata ha lanciato in anteprima per l’Italia la collezione Lotus. La festa privata organizzata dai fratelli Paolo, Agnese e Laura, è stata un vero successo. Complici le delizie di Giancarlo, i magnifici gioielli e la straordinaria band di 12 elementi.

52

iGUSSAGO Via Vittorio Emanuele II, 52 FLERO Brescia tel. 030 276 1055 www.igussago.it


53


54


mangano.com

MANGANO

55


EVENT IMPRESSIONI DI SETTEMBRE FLASH MOB DI COLORE BIANCO GRAPPA E FIORI PER SALUTARE L’ESTATE Un bellissimo dopocena da Zubini Fiori Sabato 28 Settembre a Gussago, in occasione del Festival del Franciacorta in cantina e della Festa dell’Uva di Gussago. Zubini Fiori e Distillerie Peroni hanno proposto una serata per salutare l’estate dal tema: Impressioni di Settembre. “Un incontro a casa di amici e fra amici” per rendere omaggio ai sapori e colori di un mese, Settembre, che segna la fine e l’inizio di tante cose. Un duo musicale di sottofondo: Battiato, Battisti, De Gregori e la buona musica Italiana. Finger food a base di frutta, fontana di cioccolata, mandorle e Parmigiano Reggiano. Le immancabili bollicine di Franciacorta: wine Partner Azienda agricola Le Cantorie di Gussago presente con Rosé Rosi delle Margherite e Satèn Armonia. Distillerie Peroni, nell’occasione, ha presentato la grappa franciacortina che ha vinto l’alambicco d’oro 2013: Maddalena Peroni Cuvée Barricata. Una grappa importante Invecchiata in piccole barriques di rovere d’Allier. Dal Colore ambrato con caldi riflessi dorati. Un assemblaggio di vinacce che donano un profumo ampio, avvolgente e piacevole, con sentori di zagara e buccia d’arancia, tabacco e uva passa. Zubini fiori, dal canto suo, ha proposto le tendenze dell’autunno 2013 in termini floreali. A fare da protagonista il bianco candido di alcuni petali, le candele profumate, i piccoli oggetti per la casa, le lanterne illuminate a ricordarci l’importanza della luce che lentamente lascia spazio all’imbrunire delle lunghe notti invernali. Un solo commento unanime fra gli intervenuti: “Bellissimo, da ripetere.”

56


57


EVENT M.I. CAR PRESENTA NUOVA AUDI A3 SEDAN Sabato 12 Ottobre M.I. Car show room Audi di Desenzano ha aperto le porte per la presentazione della nuova Audi A3 Sedan. L’evento è stato accompagnato da un aperitivo, buona musica e tanti gadget omaggio per i partecipanti. Si ringraziano: Champagne&Co, Azienda Agricola e Frantoio Montecroce, Radio Studiopiù. M.I. CAR S.R.L. Via Marconi, 29 - Desenzano (BS) www.micar-srl.it

58


59


EVENT MAGAZZINI F* OSPITA CARLA GOZZI: UNA GARA A COLPI DI GLAMOUR TRA I REPARTI DI UNO DEI PIU’ BEI CONCEPT STORE DELLA PROVINCIA Sabato 5 ottobre 2013, Magazzini F* (www.magazzini-f. com), concept store di abbigliamento e home décor, che da anni rappresenta un punto di riferimento per la clientela di Brescia e provincia, ha ospitato un importante evento di moda: Carla Gozzi è stata ospite presso lo store di Desenzano, centro commerciale Le Vele. Il più grande dei negozi della catena, la cui proprietà fa capo a Lilla Spa (www.lillainternationalgroup.it), ha organizzato un’entusiasmante gara a colpi di glamour, che ha visto protagoniste cinque ragazze giovanissime, con una passione in comune: la moda! Alle h 19.00 Carla Gozzi, volto noto del canale televisivo Real Time e giudice indiscusso della serata, ha dato il via ad un divertente style game, che aveva come tema assoluto il “party”: le concorrenti, precedentemente selezionate tramite un contest lanciato sulla pagina facebook di Magazzini F*, hanno così iniziato la ricerca dell’outfit perfetto, da ricercarsi nei reparti abbigliamento e accessori del bellissimo store che faceva da cornice alla serata. Tra maglie, gonne, abiti, collane, scarpe e borse, la vera sfida consisteva nel non deludere le aspettative di Carla, impeccabile fashionista, sempre aggiornata sulle ultime tendenze. La style coach più famosa d’Italia ha infatti guidato le cinque ragazze attraverso consigli ed avvertimenti ben chiari, che hanno indirizzato poi la scelta finale. La gara, suddivisa in più step, è stata intervallata da momenti in cui i numerosi fans accorsi hanno letteralmente assalito Carla con richieste di consigli, autografi e fotografie. Il negozio,

60


gremito di gente, è stato movimentato già a partire dal pomeriggio da clienti volenterosi di conoscere il volto di Ma come ti vesti?, Shopping night e Guardaroba perfetto. “Da sempre, Magazzini F* rappresenta un punto di riferimento non solo per coloro che desiderano restare al passo con le ultime tendenze modaiole, ma anche per chi desidera svagarsi e trovare un luogo per passare il proprio tempo libero” spiega Giuseppe Caviglia, presidente di Lilla Spa (gruppo proprietario dei negozi). “Da anni, infatti, nei nostri store sono disponibili internet point per tutti, nonché tavoli da ping pong e X Box utilizzabili da chiunque. L’idea di invitare Carla è un’ulteriore prova che Magazzini F* ama coinvolgere il suo pubblico: è importante che il cliente di oggi (acquisito e potenziale) viva all’interno dei nostri ambienti un’esperienza vera e propria. E chi meglio di Carla Gozzi può oggi accompagnarti in un percorso di ricerca del tuo stile personale?”. Ad aiutare l’organizzazione è intervenuto lo staff di Ok School Academy, che ha curato per l’occasione il trucco e l’hair styling delle cinque concorrenti: “Dei veri professionisti” ha commentato il signor Caviglia “che, nonostante la giovane età, hanno gestito al meglio la situazione, anche in presenza di un professionista come la signora Gozzi. In meno di mezzora, lo staff ha truccato e pettinato alla perfezione tutte e cinque le ragazze: a loro vanno davvero i miei complimenti!”. A fine competizione, affiancata da una giuria di supporto di giornalisti delle maggiori testate della provincia, Carla Gozzi ha eletto la reginetta di stile Magazzini F*: Diana Mason e il suo look audace hanno trionfato sulle altre quattro finaliste, eliminate man mano a causa di errori più o meno vistosi.

61


EVENT BEST WESTERN HOTEL BRESCIA EST : SPORT E AVVENTURA Giovedì 26 settembre, al Best Western Hotel Brescia Est di Castenedolo, è andato in scena “Sport e avventura”: protagonisti, gli scatti di Ottavio Tomasini sul tema, alcuni attori dello sport bresciano, anche “terapeutico”, una festa d’autunno. È il nono appuntamento di “dodicipertredici” il progetto fotografico di Tomasini in mostra per tutto il 2013 nelle sale dell’hotel. La famiglia Paterlini e Sergio Legrenzi, rispettivamente proprietaria e direttore della struttura a 4 stelle strategicamente ubicata al casello Brescia Est dell’autostrada A4 Milano-Venezia, hanno omaggiato al territorio una “Festa d’autunno”, a base di aperitivo e buona musica negli accoglienti spazi verdi dell’hotel, modo concreto per riunire, in un contesto elegante, ma informale, la comunità bresciana, amici e operatori del mondo dello sport. Sono intervenuti: Fabio Mandelli, Assessore allo Sport della Provincia di Brescia, dirigenti e atleti in rappresentanza di società sportive bresciane, l’associazione sportiva “Feel Sport” di Castel Mella che offre corsi di sport e fitness alternativi e rugbyterapia per disabili. Gli scatti adrenalinici di Ottavio Tomasini inquadrano i dettagli ed evidenziano la fatica e la passione spese per raggiungere una meta, un traguardo o semplicemente...un sogno: a piedi, in bicicletta o in canoa tra paesaggi e colori mozzafiato, su campi da gioco intrisi di fango, calore e strategia d’azione... BEST WESTERN HOTEL BRESCIA EST Via Sandro Pertini, 10 - Castenedolo (BS) vicino al casello A4 Brescia Est tel. 030 2733711

62


63


EVENT PIZZATA BIANCOAZZURRA AL ROSSOPOMODORO Mercoledì 18 Settembre si è tenuta una serata presso il noto locale Rossopomodoro di via Sorbanella all’interno del multisala Oz dove sono intervenuti dirigenti e giocatori del Brescia Calcio. Oltre alla nota pizza napoletana il locale ha offerto una degustazione di specialità e prodotti tipici; numerosi ospiti hanno poi assistito alla consegna dei premi scelti dagli sponsor alla fine della scorsa stagione calcistica. A ricevere il riconoscimento sono stati Alessandro Budel (nella foto con l’On. Daniele Molgora), Daniele Corvia, Michele Arcari, Andrea Caracciolo, il capitano Marco Zambelli e Gigi Scaglia, che ha ritirato il “Premio della Critica”, scelto dai giornalisti. RISTORANTE PIZZERIA ROSSOPOMODORO Via Sorbanella, 14 • Brescia Interno Multisala Oz tel. 030 3534570 www.rossopomodoro.com

64


65


EVENT GRANDE SUCCESSO PER LA PRIMA EDIZIONE DI ARENA BEACH PER SIC “La sabbia dell’Arena Beach di Cellatica si tinge di sociale” Quella che voleva inizialmente essere una semplice giornata tra amici sulla sabbia nel ricordo del SuperSic, ideata su un volo per Jerez da Massimiliano Di Martino, chiacchierando con Kate, la fidanzata del pilota Moto GP Marco Simoncelli, scomparso nel 2009, si è trasformata in un evento di beneficenza di successo carico di emozioni, sorprese, personaggi famosi, tanti premi e tantissimi partecipanti. Grazie alla collaborazione di Paolo Iervolino dell’Arena Beach di Cellatica, l’evento ha contato circa 200 partecipanti, che si sono sfidati sulla sabbia del centro sportivo in tornei di beach tennis, volley e soccer, aggiudicandosi numerosi premi esclusivi come: caschi Givi, bottiglie Franciacorta della serie limitata 58Sic dell’azienda Le due querce, corsi di inglese alla Wall Street Institute, cene da Rosso Pomodoro, occhiali sportivi con telecamera, maglie autografate Brescia Calcio, libri sulla vita del pilota, corsi di spinning BC e tanti altri. Tantissimi anche i personaggi famosi che hanno deciso di aderire alla manifestazione: Gianluca Impastato, comico di Colorado (Italia 1) reso famoso per personaggi come Chicco d’Oliva e Mariello Prappapappo; il cantante Omar Pedrini; Franco Battaini, collaudatore ufficiale Ducati; Gigi Scalvini, expilota; i giocatori del Rugby Brescia e molti altri. Durante la giornata le ragazze del Rugby Brescia e Cremona si sono cimentate in una dimostrazione di beach rugby. Non è mancato anche tanto spazio per i bambini, tra cui due squadre dell’Associazione Bambino Emopatico degli Spedali Civili di Brescia, che si sono cimentati sui campi da beach soccer. 9.500,00 euro l’importo dell’assegno consegnato da Massimiliano Di Martino a Kate, in rappresentanza della Fondazione Marco Simoncelli. E speriamo che questa sia la prima di tante edizioni!

66


67


EVENT CENACONME! BRESCIA Per una sera la città si è tinta di bianco. L’iniziativa di Cenaconme! Brescia è andata molto bene, le adesioni sono state numerose. Circa 350 persone si sono date appuntamento giovedì 19 settembre nel cortile di Palazzo Broletto. Questo luogo storico è stato riempito di “senso” attraverso la presenza di numerosi partecipanti che per una sera l’hanno vissuto in maniera insolita. Uno degli obiettivi di cena con me, infatti, era quello di riscoprire spazi della città che vengono poco utilizzati o abitati dando loro una nuova identità. Cenaconme! È un progetto nato per valorizzare il suolo urbano in maniera conviviale e all’insegna dell’eleganza. Come da tradizione la cena aveva un tema specifico in modo da sollecitare i partecipanti ad un’interpretazione personale della serata e del proprio mondo interiore attraverso gli elementi chiave della cena quali cibo, arredo, design e moda. In questo caso il filo conduttore era “Con la testa fra le nuvole”, per dare a questa prima cena in bianco della città un’atmosfera spensierata, creativa e trasognata. Ecco che quindi i partecipanti si sono sbizzarriti nella preparazione dei cibi e della tavola. Il dress code era il total white: tutti i presenti erano vestiti di bianco, come bianchi erano i palloncini, i fiori e le tovaglie. Gli allestimenti dei tavoli sono stati vari: alcuni hanno utilizzato un classico tavolino da campeggio, altri hanno preferito sdraiarsi su una coperta. I più originali si sono goduti il pasto servito su uno stendibiancheria. Si tratta del primo esperimento a Brescia, dopo quelli di Parigi e Milano. Questa prima edizione ha riscosso sicuramente un grande successo, il prossimo obiettivo è far sì che la cena venga organizzata almeno una volta all’anno.

68


EVENT APERITIVO ROTARACT YOUNG&EASY Officina Scuola Cucina Il Distretto Rotaract 2050 e in particolare la commissione Distrettuale Espansione e Formazione cui fanno parte oltre al Past Rappresentante Distrettuale Andrea Morandi e all’Incoming Clara Pavesi anche i quattro Delegati di Zona organizzano 4 aperitivi di Zona dedicati agli aspiranti Soci dei Club. Domenica 13 Ottobre al Ristorante Officina Scuola Cucina si è svolto con grande successo il primo dei quattro appuntamenti. Circa 80 i presenti tra Soci e Aspiranti Soci per conoscere il Rotaract e per capire meglio le finalità dell’associazione. Sono intervenuti il Rappresentante Distrettuale Patrizia Volonghi, il Delegato di Zona Leonessa Emanuela Colombo e il Presidente della Commissione Espansione e Formazione Andrea Morandi per spiegare le finalità dell’evento e per promuovere le iniziative del Rotaract sia a livello di Club sia di Distretto, come la prossima Assemblea Distrettuale di Sabbioneta e Casalmaggiore il 16-17 Novembre pensata proprio per la formazione degli aspiranti oltre che per la presentazione dei progetti di Service dell’Associazione. Una serata quella di Domenica all’insegna dell’amicizia, dello stare insieme e dei progetti di Service di tutti i Club e del Distretto. Il ricavato della serata è stato devoluto a favore del Progetto “UNICEF e Distretto Rotaract 2050 uniti per la Siria”. Si ringraziano per la collaborazione: Officina Scuola Cucina, La Montina, Che Chic Eventi e Tommaso Piardi fotografo.

69 69


EVENT casting fotografico telefono azzurro rosa I bambini sono un dono meraviglioso e talvolta questa cosa viene dimenticata anche da persone che non meritano di essere chiamati genitori e che maltrattano i propri figli. I bambini sono stati il nostro primo pensiero, quando 25 anni fa abbiamo iniziato ad occuparci di loro e a tutelare i loro diritti. Da più di dieci anni però, i bambini sono diventati i nostri migliori sostenitori e sponsor, perché amano tanto il nostro spazio gioco “morbido”, inventato e gestito da noi volontari, che spesso piangono quando è l ora di tornare a casa. Questo evento del casting fotografico, e’ il nostro modo di ringraziarli: per 8 domeniche potranno giocare festosi tra un clik e l’altro. i volti del bimbo e della bimba più fotogenici, espressivi e simpatici, campeggeranno poi per tutto il 2014 sul nostro giornalino e su tutta la nostra pubblicità. Questa bella iniziativa, in collaborazione con Eventi Brescia, (www.eventibrescia.com) ha anche lo scopo di raccogliere fondi per l’associazione che, oltre a tutelare i bambini con determinazione e impegno, tutela e assiste le donne, maltrattate e messe in secondo piano dai propri compagni o vittime di stalking e ha realizzato un centro antiviolenza per accogliere donne con bambino. Si prevedono casting domenicali dal 6 ottobre al 1 dicembre (escluso 3/11); verranno scelti 2 bimbi e 2 bimbe ad ogni incontro che andranno direttamente alla sfilata finale del 15 dicembre, nella quale verranno scelti da una giuria i due volti di bambini per 2014. Basta presentarsi la domenica mattine al parco di Morbidò e iscriversi (30€ per tutte 8 le domeniche) l’intero ricavato verrà devoluto all’associazione. Ricordiamo infine che l’evento è’ pubblicizzato dai ristoranti Mc Donald’s di Brescia, Campo Grande, Freccia Rossa, Rondinelle e Concesio. Tutte le aziende interessate a partecipare come sponsor

70


A BRESCIA PRESSO: FRECCIA ROSSA all’evento per sostenere l’iniziativa possono rivolgersi alla segreteria della sede; avranno la massima visibilità sia per la divulgazione di informazioni che di promozioni.La location per la sfilata finale si terra presso il Museo 1000 Miglia. Per tutte le info e aggiornamenti potete collegarvi a facebook: casting azzurro rosa oppure www.azzurrorosa.it . Il premio finale per il bimbo e bimba sarà: Contratto con Telefono Azzurro Rosa per la campagna 2014, omaggi sponsor in vestiti, accessori e scarpe, book foto, articolo su “Bresci a Up”. Si ringraziano gli sponsor: Ippogrifo Viaggi, Mc Donald’s Brescia, Mikò parrucchieri, Farmacia Acuto, Borana Vane make up, Brescia Up, Birichino boutique di Travagliato, Bandera noleggio e vendita costumi carnevale e spettacoli, Palloniceria di Brescia, Italiano Optico di Rezzato; ringraziamo inoltre il giornale “Brescia oggi” per l’articolo e le foto e Retebrescia per il servizio sul notiziario. Per info: Ivana Giannetti (presidente ass. Telefono Azzurro Rosa) info@azzurrorosa.it Anthony Le mob. +39 366 6602951 info@eventibrescia.com

VIALE ITALIA 31

MULTISALA OZ VIA SORBANELLA 12

Rossopomodoro Photo by Sabrina De Arcangelo

www.rossopomodoro.it


72


EVENT Barone Pizzini presenta il nuovo Franciacorta Bagnadore XIII e il libro della famiglia Ghitti “I Ghitti di Bagnadore” Domenica 13 Ottobre nella cantina Barone Pizzini di Provaglio d’Iseo si è tenuta una doppia presentazione che ha visto come protagonisti il libro “I Ghitti di Bagnadore - Una famiglia, un paese. Marone tra 1500 e 1800”, a cura di Roberto Predali, e a seguire in anteprima il nuovo vino Bagnadore XIII dedicato alla tredicesima generazione della famiglia Ghitti. Alla presentazione sono intervenuti Piermatteo Ghitti, figlio di Pierjacomo e amministratore delegato di Barone Pizzini, Silvano Brescianini, direttore generale della cantina Barone Pizzini e vice presidente del Consorzio Franciacorta, Roberto Predali, autore ed editore del libro e Tino Bino, docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia. Modera l’incontro Camilla Baresani, giornalista e scrittrice bresciana. CANTINA BARONE PIZZINI Via San Carlo, 14 - Provaglio d’Iseo (BS)

73 73


EVENT San Giorgio in Musica Dialogo tra le note Edizione 2013 Brescia – La chiesa di San Giorgio dalla sua riapertura, grazie all’intervento dell’Amministrazione Provinciale, è diventata un punto di riferimento importante storico, architettonico e musicale per tutti i bresciani. Numerosi gli eventi musicali che dalla sua riapertura si sono svolti in questa favolosa cornice, dall’acustica unica, preziosa nella sua timbrica. Nel contesto della consolidata serie di appuntamenti San Giorgio in Musica - Dialogo tra le note, la “Provincia di Brescia Eventi” ha proposto un nutrito cartellone musicale dal 3 Settembre al 8 ottobre 2013. Alla musica si sono alternati momenti di conversazione, durante i quali gli esecutori hanno condotto il pubblico attraverso un percorso affascinante, approfondendo gli stili, la poetica, i piccoli e grandi segreti delle composizioni proposte, con particolare interesse per le musiche di Luca Marenzio e Benedetto Marcello. Giunta alla terza edizione, la rassegna ha ripreso la formula collaudata, con successo, della conferenza musicale con una, anzi tre interessanti novità: oltre alla collocazione storica nella Chiesa di San Giorgio, a due passi da Piazza Loggia, in centro città, gli incontri hanno avuto luogo in suggestive location del nostro territorio provinciale. Il pubblico e la critica hanno decretato un ampio successo della manifestazione. Fondazione Provincia di Brescia Eventi info@provinciadibresciaeventi.com www.provinciadibresciaeventi.com Tel 335 8259815

74


75


EVENT Modella per una Sera 2° edizione 2013/2014 1, 2, 3…..pronti e via! I riflettori sono accesi, la Nikon è pronta, le ragazze scalpitano, la musica c’è non manca nulla… allora via alle danze anzi al set fotografico più famoso del momento: Modella per una Sera! In questa seconda edizione ci sono tante novità e idee, primo tra tutti è il premio finale…l’abbiamo fatta Grossa! Scherzi a parte.. il premio per la vincitrice ammonta a € 800 + corso make up + book fotografico + sito web ufficiale + pagina sulla rivista Brescia Up + volto ufficiale del prossimo tour, anche per la seconda e la terza classificata il premio sarà consistente. Il volto del tour nonché la madrina è di Melissa Arici, 20 anni di Calcinato, la vincitrice della prima edizione, incoronata da Anthony Le (il fondatore del tour) a Brescia dopo una dura e entusiasmate lotta con le altre 29 concorrenti arrivate da tutta la provincia di Brescia lo scorso 30 giugno, presentatore della serata Valerio Merola! Ricordiamo che il concorso è gratuito e accessibile a tutte le ragazze dai 15 ai 30 anni, verrà fatta 1 tappa al mese e scelte 4 ragazze per ciascuna data, oltre alla visibilità il tour ha anche lo scopo di inserire le aspiranti modelle nel mondo del lavoro come modelle, ragazze immagine, hostess e testimonial per vari marchi, potete trovare tutte le info sia dell’edizione passata compreso le gallery foto e i video che le tappe della seconda edizione digitando WWW.EVENTIBRESCIA.COM oppure tramite Facebook cercando “Eventi di Successo”. Come sempre a dar man forte al tour ci sarà lo staff di Brescia Up, ormai partner fidato di Modella per una Sera, lo staff di Relax ad Beauty di Borgo S. Giacomo per trucco e parrucco delle modelle, Borana Vane la make up artist del tour, la Linkem by Infinity System srl di Rezzato per la connessione internet, Anthonyle Models agenzia modelle, e la Italianet Servizi per il supporto Web.Modella per una sera non è la solita sfilata ma un set fotografico dove valutiamo la bellezza, lo sguardo, il sorriso e il portamento con una giuria qualificata e seria, dando la possibilità a giovani sconosciute di diventare famose o per tutta la vita oppure (in maniera ironica) per una sera! Restate collegati al portale : WWW.EVENTIBRESCIA.COM e facebook: Eventi di Successo In bocca la lupo a tutte le aspiranti Modelle! 76


Modella EVEN IBS

PER UNA SERA CONCORSO GRATUITO aperto alle ragazze

DA 15 A 30 ANNI

Domenica 27ottobre

per info: 366.6602951

RACE & GIRLS + MODELLA PER UNA SERA

da spendere nei negozi

a s s i l Me rici A

ice r t i c Vin

ne

izio a Ed

1

1 corso di Make Up 1 Book fotografico professionale 1 sito web ufficiale Regolamento su Facebook: eventi di successo Web: www.eventibrescia.com Presso: AUTODROMO DI CASTREZZATO (BS) SARAI INSERITA NEL NS DATABASE PER LAVORARE COME, HOSTESS, RAGAZZA IMMAGINE, FIERE, EVENTI E CATALOGHI

Sponsor ufficiali del tour R E LA X

A N D

B E A U T Y

Centro benessere Borgo S. Giacomo

www.infinitysystem.it

www.relaxandbeauty.it


EVENT BEST WESTERN HOTEL MASTER : GUIDA SICURA DELLA MOTOCICLETTA Con partenza e arrivo al Best Western Hotel Master di via Apollonio sono andati in scena due appuntamenti legati dal filo conduttore della guida sicura e della sicurezza preventiva. Un susseguirsi di lezioni teoriche e pratiche a cura di agenti motociclisti della Polizia Locale di Brescia, esposizione di moto storiche e d’epoca e prove su strada, nel centro cittadino e sul Castello. Ad organizzare, il gruppo “Old4you.com” di Gardone Valtrompia guidato da Paolo Pezzotti e Mario Gaburri, gestore di www.vecchioebello.it, un sito che si occupa di commercio elettronico di mobili, quadri, macchinari e moto, di oggetti di diversa tipologia appartenuti alla storia. I partecipanti hanno potuto salire in sella e provare alcune delle splendide due ruote messe a disposizione da www.vecchioebello.it: un parco-moto storico che conta, tra gli altri, autentici gioielli come la Bianchi Freccia d’Oro del ‘34, la Royal Enfield del ‘40, la BSA 500 cc del 1950, l’elegante Royal Enfield J2 del ‘49, l’italianissima Guzzi Airone del ’55. Madrina dell’iniziativa, patrocinata dal Comune di Brescia e dalla Eurowagen di Montichiari che ha curato l’assistenza tecnica, Roberta Morelli, Assessore alla scuola e alle politiche giovanili che ha ricordato come sia fondamentale portare il tema della sicurezza a conoscenza delle giovani generazioni. Per una città attenta alla formazione e alla sicurezza, fondamentale quando si parla di due ruote, amante dei motori antichi e preziosi, patria della storica Millemiglia.

78


79


EVENT

FuoriPorta FuoriPorta

CONCLUSA LA 70a MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA La Mostra del Cinema di Venezia si è conclusa al Lido con i suoi vincitori premiati dalla giuria presieduta da Bernardo Bertolucci. A trionfare, come è noto, “Sacro Gra” diretto dal regista italiano Gianfranco Rosi, mentre il Leone d’argento è andato a “Miss Violence” di Alexandar Avranos, e “Stray dogs” di Tsai MingLiang ha invece portato a casa il Gran premio della Giuria. “Volevo essere sorpreso e il film di Gianfranco Rosi è un film sorprendente. È riuscito seguendo il suo talento come one-manorchestra a farci affezionare e scoprire dei personaggi – ha spiegato Bertolucci – Il tutto con un grandissimo stile. Questo film ha qualcosa di francescano per la sua qualità di purezza. Il Leone d’oro è stato dato con molto entusiasmo, non ricordo se immediatamente alla prima votazione ha avuto l’unanimità ma mi sembra che nessuno abbia detto di no”. Il premio più ambito del Lido torna dunque a un italiano a quindici anni di distanza da quando venne vinto da Gianni Amelio – presente anche quest’anno al Lido con “L’intrepido” - con “Così ridevano”. La Coppa Volpi per la migliore interpretazione è andata a Elena Cotta per il film Via Castellana Bandiera di Emma Dante e aThemis Panou per “Miss Violence” di Alexander Avranos. Il premio speciale della Giuria è andato a “Die frau des Polizisten” di Philip Gronig mentre Tye Sheridan va il premio Marcello Mastroianni per il migliore attore per il film “Joe” di David Gordon Lee. Steve Coogan e Jeff Pope per la pellicola “Philomena” di Stephen Frears, hanno vinto il premio per la miglior sceneggiatura. Carlo Verdone ha consegnato il premio ”Leone del Futuro” a “White Shadow” di Noaz Deshe. Il premio Orizzonti per il miglior cortometraggio va a “Kush” di Shubhashish Bhutiani e la migliore regia Orizzonti va a “Still Life” di Uberto Pasolini. Il premio Orizzonti per il Miglior film è stato vinto infine da “Eastern Boys” di Robin Campillo.A far da cornice alla 70a Edizione della Mostra del Cinema di Venezia c’erano anche le belle gemelle bresciane Laura e Silvia Squizzato.

Rolando Giambelli

80


Appuntamento del Mese L'ARTE A PALAZZO

Margò

Abbigliamento Donna di Barbi patrizia via lombroso 40 - brescia tel. 030 304196

L'impresa di comunicazione Publisher e l’Associazione Genitori per una Scuola Pubblica di Qualità con il supporto organizzativo di BresciaUp presentano a Palazzo '900 la prima edizione di “BrixiArT'é © – PremiAmo il Merito e CostruiAmo il Talento”, una mostra collettiva dove si confrontano i giovani bresciani protagonisti dell'Arte. Le 150 opere selezionate saranno esposte su due piani del Palazzo, sito in via Einaudi nel cuore del centro cittadino, da venerdì 1 a domenica 3 novembre con la contemporanea esibizione di interventi musicali e teatrali. Il progetto è rivolto agli studenti delle scuole pubbliche superiori ad indirizzo artistico di città e provincia, che hanno elaborato e prodotto sculture, pitture o fotografie e offre l'opportunità di esporre le opere realizzate in una galleria privata, per provare “l'effetto che fa” e confrontarsi con i talenti di altri coetanei. “In questo modo – spiega Mauro Marenzi dell'Associazione Genitori - si favorisce lo sviluppo dell'arte nei giovani talenti del territorio e li si stimola a comprendere quanto la loro l'arte possa colpire l'interesse della comunità”. Un modo per dire che condividendo impegno e rispetto possiamo con autorevolezza sostenere la Qualità della Scuola Pubblica e trasmettere alle nuove generazioni identità, solidi valori culturali, strumenti e competenze per affrontare con maggiore consapevolezza il futuro. La mostra è visitabile dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 19. “BrixiArT'é © - precisa Vittorio Bertoni titolare di Publisher - è la quarta mostra d'arte organizzata quest'anno nell'ambito del progetto “bresciarte: un mondo di servizi al servizio dell'arte”. Programma completo su www.bresciarte.it.

Laura Nobile Luxury Collection

R U B R I c h e

lunedì 15.30 - 19.30 da martedì a sabato 9.13 - 12.30 e 15.30 - 19.30


A Tribute to JOHN LENNON 33nd Anniversary Since his death & 24nd Anniversary since our First “IMAGINE AGAIN…” l Lennon Day 2012 edizione N°24 si terrà Domenica 1°dicembre presso la Latteria Molloy (ex Nave di Harlock) al Parco Ducos Due a Brescia – Via Marziale Ducos 2 (lo stesso luogo dove si è svolto il Beatles Day) dalle 16.00 circa, e si potrà protrarre fino alle 24.00. Il nutrito programma prevede una serie di concerti tenuti da una ventina di ottime beatle-bands e ospiti significativi coinvolti nella storia dei Beatles che si alterneranno velocemente sul palco dove sono anche previste brevi lezioni di “Beatle-logia” e presentazioni di nuovi libri, con l’ausilio di audiovisivi e collegamenti telefonici e in video conferenza via Skipe con chi non potrà esserci di persona. Sono previsti numerosi ospiti significativi coinvolti nella storia di John Lennon e dei Beatles che saranno presto annunciati con altro comunicato stampa. Fra le altre iniziative: Nel corso dell'evento saranno presentati altri libri e i film “beatlesiani” recentemente pubblicati. I Filmati “lennoniani” che saranno proiettati sono a cura di Riccardo Russino. Saranno presentati altri tributi italiani a John Lennon supportati da B.D.I.A. a: Verona, Pavia, Milano, Modena, ecc. Strumenti musicali: Magic Bus, Bottega della Musica, Casale Bauer (Bologna) e le chitarre del liutaio Angelo Brodini. Le mostre fotografiche e di Memorabilia sono a cura del Beatles Museum di Brescia. Nel corso dell’evento si terrà una Grande Mostra Mercato di vinili e Memorabilia beatlesiane. Alcuni pezzi particolarmente significativi saranno messi all’asta fra gli associati e collezionisti. La Domenica 1° dicembre – dalle 10.00 alle 18.00 - Al Beatles Museum sarà allestita una mostra fotografica dedicata a John Lennon e a Tony Sheridan che partecipò l’anno scorso al 23° Lennon Day all’Università di Brescia. La mostra si protrarrà fino all' 8 c.m. osservando gli orari del Museo Mille Miglia che lo ospita dal 2009. L’evento non servirà soltanto per ricordare John Lennon, il mitico musicista di Liverpool che fece parte dei Beatles, sarà anche un modo per sostenere la raccolta di fondi per Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Onlus per HAITI, in associazione con Rotary Club del Distretto 2050, ma anche per ricordare le attività umanitarie di Unicef – Tibet House Foundation - ABE - Essere Bambino – A.I.L. gli enti tradizionalmente presenti alle manifestazioni promosse dai "Beatlesiani", secondo il motto dell’associazione "Beatle People for People".

I

Presenta: Emi Baronchelli Direzione artistica: Rolando e Alice Giambelli

82

BEATLESIANI D’ITALIA ASSOCIATI THE BEATLE PEOPLE ASSOCIATION OF ITALY Via Biseo 18-25124 Brescia Tel. 030 303092 - Cell. 336 411914 Web: www.beatlesiani.com www.yhebeatles.it mail to: beatlesiani@beatlesiani.com


83


Skyline18 "Brescia come non l'avete mai vista"

Evento inaugurale dal 18° piano di Skyline 18 l 7 Ottobre 2013 è stato presentato in anteprima al Sindaco On.le Emilio Del Bono, alla Città e alla stampa, con un evento inaugurale al diciottesimo piano, “Skyline 18", l’edificio d'avanguardia situato nel cuore di Brescia. Nel corso dell’inaugurazione gli invitati hanno avuto il "privilegio" di poter visitare gli spazi e apprezzare la vista unica e mozzafiato dal 18° piano, che volge sul panorama cittadino. L'edificio è caratterizzato da una grande flessibilità delle forme architettoniche che si adattano perfettamente alle varie necessità funzionali, con destinazioni d'uso differenti: 46 appartamenti e 7 ville, con due ingressi separati, abitazioni tutte differenti le une dalle altre, per soddisfare qualsiasi esigenza, dal bilocale signorile fino agli attici a doppia altezza degli ultimi 5 piani, vere e proprie ville a 60 m di altezza. Oltre agli appartamenti, Skyline 18 offre 14 unità direzionali, caratterizzate da grandi superfici vetrate e 5 unità commerciali, un’area che funge da raccordo tra i negozi del centro

I 84

storico e lo shopping center “Freccia Rossa”. Skyline 18 offre inoltre 200 parcheggi auto, tra box e posti interrati. A breve, una passerella pedonale sul torrente Garza, collegherà Skyline 18 direttamente al centro storico di Brescia. Chi ha scelto di vivere a Skyline 18, oltre ad avere a portata di mano tutto ciò che la città di Brescia può offrire nelle immediate vicinanze (stazione metropolitana, centro commerciale, palestra Virgin, supermercato), può beneficiare di un servizio di portineria e guardiania posizionato sul filo esterno dell’edificio, che gestirà molti altri servizi quali il biking condominiale. La luminosità del vetro, la nobiltà della pietra e la forza dell’acciaio disegnano nel cielo di Brescia la bellezza architettonica di Skyline 18: un grande traguardo raggiunto da imprenditori bresciani e simbolo di rilancio per tutta la Città. I sinuosi volumi vetrati collegati alla torre ospitano gli spazi per il commerciale e il terziario; il volume monolitico in pietra, vetro e acciaio contiene gli appartamenti; la serra lucernario valorizza il


prestigio delle ville. Il progetto architettonico è stato firmato dallo Studio ArchA e dall’Architetto Pier Paolo Maggiora, è un modello di innovazione, eleganza, comfort, prestigio da scoprire, simbolo di un nuovo modo di vivere e operare a Brescia, nella città che cambia. Un anello di congiunzione che sa fondere con grande armonia la forma architettonica dell’edificio alla più vasta forma urbana, arricchendola di contenuti. Da Ottobre Skyline 18 prende vita con la consegna dei primi appartamenti e le prime attività commerciali:

Skyline 18 per Brescia è ora una realtà. Skyline 18 è un’iniziativa Torre Srl, società a cui partecipano, insieme a Draco, le società Consensus, Ventur, Gruppo Faustini ed è stata sviluppata da Draco S.p.A.

Contatti: -Ufficio CommercialeDavide Schiffer davide.schiffer@draco.it -Informazioni per la StampaCristiano Tagliabue cristiano.tagliabue@draco.it

85


Coco et La vie en Rose Mi presento brevemente, dal momento che questo è il mio primo articolo - se vi farà piacere - di una lunga serie. Sono Valeria Arizzi, personal stylist e fashion editor del blog Coco et La vie en rose (www.pinktopping.blogspot. it). Ogni mese vi presenterò un trend di stagione, ispirato alle collezioni dei più rinomati designer, e vedremo come le celebrità lo indossano e come ognuna di noi può adattarlo al proprio stile e al proprio budget.

Photo credits: Vogue.com Sembra proprio che il tartan, la fantasia scozzese per eccellenza, sia tornato in auge clamorosamente, sia nella versione tradizionale - gonnellina a pieghe rossa con quadri ton sur ton o camicia in plaid da lumberjack - che in infinite declinazioni di foggia e colore. Vediamo come lo indossano le celebrità!

Da sinistra a destra: Zooey Deschanel, Kate Middleton, Emma Watson, Nicola Roberts

86


RUBRI c h e

Ecco una proposta ispirata allo stile fashion-chic della principessa Middleton:

Abito blu in tartan Dorothy Perkins, € 66 Rossetto Smashbox , € 15 Palette ombretti NARS, € 36 Smalto Christian Dior, € 18 Cappotto classico Louche Mirabel € 250 Borsa Camomilla BOSTON BAG € 48 Decolleté blu Pier One € 60

Se l'idea di ri-vestirvi di tartan non vi alletta, che ne dite di queste chicche?

Outfit del Mese

Mini-dress in tartan, Miss Miss

DecolletéAlice + Olivia, € 255 - Borsa Vivienne Westwood Anglomania, € 515 Tracolla piccola Vivienne Westwood , € 225 - Scaldacollo Ralph Lauren, € 31 Occhiali da sole Ralph Lauren, € 180 - Guanti Barbour, € 48 Cipria Burberry, € 36

Che ne pensate? Sono riuscita a farvi innamorare di queste delizie? Alla prossima edizione, con un nuovo trend e tanti consigli di stile.

Valeria Arizzi Fashion Blogger & Personal Stylist www.pinktopping.blogspot.it valearizzi@hotmail.it

Bisous Coco 87


R U B R I c h e

A PROPOSITO DI...

CELIAChIA

Ricetta tratta dal libro CHEF GLUTEN FREE di Marco Scaglione e Lara Balleri Foto di: Iuri Niccolai

Focaccia genovese con patate e olive taggiasche INGREDIENTI 500 g di miscela Conad mix per pane Per la farcitura: 220 g di poolish senza glutine 3 patate Bologna Dop 330 g di birra artigianale Blond di Green's 2 rametti di rosmarino 80 g di acqua 70 g di olive taggiasche 10 g di lievito di birra fresco 1 rametto di rosmarino 80 g olio extravergine d'oliva Toscano Dop 5 g di sale fino DifficoltĂ : media Tempo: 50 minuti + tempo di riposo

PREPARAZIONE Versate la miscela e il poolish in una terrina e mescolatela con le dita per farla ossigenare; in una seconda terrina, sciogliere il lievito con l'acqua, mescolando con una frusta e lasciare riposare per 10 minuti a temperatura ambiente. Versate quindi la birra nella terrina con la miscela, amalgamate il tutto e aggiungete il lievito sciolto; lavorate per rendere omogeno l'impasto, quindi aggiungete 60 g d'olio e il sale, e incorporateli. Formate una palla con l'impasto, modellandola con una spolverizzata di miscela e disponetela su una teglia rettangolare foderata con carta da forno; lasciate lievitare per 1 ora e 30 minuti, poi spolverizzate con un po’ di miscela e schiacciate con le mani la preparazione portandola a 5 mm di altezza. Bucatela con la punta delle dita e lasciate lievitare per altri 30 minuti. Nel frattempo pelate le patate, lavatele e affettatele sottilmente; disponetele in una terrina e unite un filo d'olio e il rosmarino tritato. Trascorso il tempo di lievitazione, spennellate la superficie dell'impasto con dell'acqua e imprimetevi i polpastrelli, creando dei fori; coprire con le fette di patata, disponete al centro le olive sciacquate sotto l'acqua corrente, e completate con il restante olio e il rosmarino. Cuocete nel forno caldo a 190 °C per circa 35-40 minuti; al termine, sfornate e lasciate riposare per 20 minuti su una griglia rialzata per dare modo al lievitato di asciugarsi a prima di servire. _DSC7074

88


E

UR OPEAN GLU

PO

TE N FREE EX

Follow us: GFexpo glutenfreeexpoitaly GFexpo GFexpo

dal 15 al 18 BRESCIA NOVEMBRE 2013 BRIXIA EXPO

from 15 to 18 November 2013

(Italy)

FIERA DI BRESCIA

IL PRIMO EXPO EUROPEO INTERAMENTE DEDICATO AI PRODOTTI E ALL’ALIMENTAZIONE SENZA GLUTINE THE FIRST EUROPEAN EXPO ENTIRELY DEDICATED TO GLUTEN FREE PRODUCTS AND DIET

CON IL PATROCINIO DI:

CON LA COLLABORAZIONE DI:

www.glutenfreeexpo.eu


SITODIROSSA.IT

TUTTI IDÌ MARTE SERA

SERATE D’AUTUNNO

Paella e 12 diverse Tapas realizzate sempre con la qualità dei prodotti la Polveriera+Beach Scegli tra le Tapas, i sapori che preferisci:

classiche - vegetariane - senza glutine 1, 2, 3 € a tapas

In abbinamento si potrà scegliere: un bicchiere di vino bianco una caña

(una birra nel classico formato spagnolo)

uno spritz

2,50 €

a drink

G A R A N Z I A

D I

Q U A L I T À

90 La Polveriera Via Castellini 14, Brescia T 030 3752271

www.lapolverierabeach.com


La Chicca Io lo faccio innamorare Un esemplare di uomo molto ambito nella nostra città e per for tuna che la presenza di questa tipologia di individui è davvero vasta! Dai 30 anni in su, fisico asciutto ed atletico, molto curato, spiritoso, acculturato, esigente in fatto di “donne” ( ragazzine in realtà, una donna non potrebbe reg gere un rapporto con un adolescente con le rughe: troppo superficiale e stupido), abiti di sartoria o se meno abbiente acquistati in neg ozi “in” del centro, car ta di credito sempre alla mano, ristoranti migliori, conoscitore di vini e champagnes ma cosa più importante: non perde mai un evento, una serata, una aperitivo. Lo trovate in ogni locale cool del momento, con il bicchiere pieno in mano, è difficile che l’alcool gli faccia effetto quindi non lo vedrete mai fuori dalle righe, dopotutto è sempre un quasi quarantenne con una posizione lavorativa buona, non gli converrebbe. Sempre in pista e raramente usa droghe, ma non può f a r e a m e n o d i m o s t r a r s i i n g i r o, g l i p i a c e troppo piacere. Un po’ prima donna e un po’ socipatico ma sicuramente galante se vi unite a lui durante un evento. E’ sempre circondato da personaggi simili a lui quando si trova al di fuori del proprio appartamento, perché in quest’ultimo rimane sempre solo… Capire il suo subconscio è semplicissimo: è stupido e superficiale. Di conseguenza per accalappiarselo è un gioco da ragazze, e vi auguro che il motivo principale sia solamente quello di non terminare la serata da sola. Quello che ci vuole è un abito nuovo, possibilmente appariscente, un fisico da modella, tacco 12 come minimo, capelli lunghi con i boccoli e trucco leggero ma badate bene… non proferite parola difronte ai suoi così detti amici. Il gioco della finta stupida funziona sempre con gente del genere, fate domande su domande sul

cibo che vi trovata davanti, sul vino.. chiedete spieg azioni sui luoghi in cui vi por ta e non dimenticate che la parolina magica per loro è SI! Dite SI a qualunque cosa e saranno dei cuccioli con gli occhioni dolci… soprattutto sul sesso, mai non avere voglia o per mettersi un mal di testa, non ve lo perdoneranno! Adulateli, date modo loro di pensare di essere i migliori, quelli con la ragazza più bella, quelli con l’appartamento più bello-grande-centrale e ovviamente, la macchina più costosa di tutti i suoi conoscenti. Vuoto come un bicchiere di pirlo al ter mine dell’aperitivo, non ama, non ne sarà mai capace per via dei suoi trascorsi amorosi tor mentati e per l’ impossibilità d’ in tr o s p ez io n e p er s o n a le. Pu r tr o p p o n o n h a idea di cosa sia l’esame di coscienza e non c’è da stupirsi dato che è proprio quella che gli manca. Egoista e gelido. Una tipologia d’uomo che veramente non vale la pena di frequentare, ma se proprio è la vostra massima aspirazione allora fate ciò che vi ho consigliato e lo avrete conquistato finchè una ragazza più magra, più giovane e più stupida non gli si presenterà davanti durante una delle sue serate. Chicca Baroni

91

R U B R I c h e


92


R U B R I c h e

Laura Tamburini

Photographer: Elias Francesco

del mese 93


del mese

Laura Tamburini

Ciao, sono Laura Tamburini. Sono nata a Santa Teresa, un piccolo paesino in provincia di Vittoria in Brasile. Ho studiato al liceo psicopedagogico e mi sono diplomata quest'anno. Ora cerco lavoro per risparmiare soldi e raggiungere quello che per adesso è un sogno. Ho la passione per la fotografia, per la musica e per il teatro.

Photographer: Elias Francesco


OROSCOPO Novembre 2013

by JOSEPH JOSSE

Laureato in editoria e giornalismo presso l’Università di Bergamo. Studia astrologia dal fu, Prof. Umberto Pirotta di Milano, partecipando a vari seminari su come predire avvenimenti nella vita del singolo, in relazione al transito dei pianeti. Sito internet: www.dimensioneindaco.com Per informazioni: JosseP.84@gmail.com

ARIETE Amore: un mese meraviglioso all’insegna dell’armonia nella coppia e nella riuscita di qualsiasi vostro progetto. Marte in quiquonce al Sole promette opportunità e con il concorso di Venere la relativa riuscita. Se sei single, un incontro ti sorprenderà. Lavoro: buone nuove da clienti inadempienti. Possibilità di ottenere più denaro del solito, aumento del giro d’affari e incremento della mole di lavoro. Se sei in attesa di un pagamento la settimana centrale del mese presagisce riuscita. TORO Amore: La macchina del cuore riprende a funzionare e lo fa più veloce che mai, con Marte dal segno amico della Vergine. Buone nuove per i single, che potranno godere di forti passioni nella mondanità. Dite No, a storie extraconiugali, non solo per la forte moralità che vi contraddistingue. Lavoro: Mercurio antitetico al Sole non favorisce la riuscita sobria di progetti. Dovete faticare più di quanto fatto sinora, per strappare quel contratto che potrebbe realmente cambiare il decorso del sentiero lavorativo. Se siete dipendenti, l’influenza di Mercurio porterà incomprensione tra colleghi e con datori di lavoro. GEMELLI Amore: Qualcosa deve cambiare. Marte in Vergine crea quel distacco critico necessario per valutare la storia a due per quello che effettivamente si presenta. Dite No a futili fantasie difficilmente concretizzabili con partner dal cuore di ghiaccio e apritevi a nuovi fortunati ingressi alle porte del cuore, previsti già dalla metà del mese. Non ve ne pentirete. Lavoro: Anche la professione necessita di importanti trasformazioni con colleghi e soci non trasparenti. È ora di scoprire le carte in tavola con chi, al vostro fianco, vi rema contro. CANCRO Amore: Un insano senso di abbandono riecheggia nelle pareti del cuore. Attenzione a non cadere in facili melanconie che non fanno bene all’anima e alla storia d’amore che state vivendo. Anche se la routine ha preso il sopravvento sfrutta l’energia risanante di Marte e crea le circostanze giuste per emozionarti ancora. Single! Si riaprono le comunicazioni con personaggi del passato. Lavoro: Ottimo momento per espandere il giro d’affari e ampliare il lavoro. Cogli al volo l’opportunità che ti si presenterà verso la fine del mese. LEONE Amore: Quanti problemi nella coppia! Un mese davvero complesso soprattutto per quei rapporti che non trovano facili rovesci di medaglia. Se la storia è arrivata al capolinea è giunto il momento di prenderne atto e allontanarsi. Gli strascichi possono soltanto fare molto male, e a lungo andare ne risentirete. Lavoro: Un incremento negli incarichi d’ufficio o nella mole di lavoro per liberi professionisti. Cogliete al volo le opportunità che si presenteranno grazie ad una Venere in perfetta sintonia e a un passaggio fortunato del vostro pianeta protettore. VERGINE Amore: Un mese di assoluta energia. La ruota della fortuna riprende a girare nel verso a voi più consono garantendo la presa in mano di situazioni

sinora lasciate alla mercè del partner: situazione incresciosa per voi leader incontrastati. I single, potranno beneficiare di Marte sul Sole per trovare la persona giusta. E questa volta, starà con voi a lungo. Lavoro: Se sei in cerca di un impiego, ecco il mese che fa al caso vostro garantendovi la riuscita di qualsiasi progetto e la possibilità di firmare un contratto lavorativo stabile. Un sogno? Beh, una possibilità destinata a molti di voi che sfrutteranno l’energia di riuscita delle stelle, totalmente a vostro favore.

BILANCIA Amore: Una situazione, un rapporto anche extra necessita di una chiusura netta. Le stelle ti obbligheranno a scegliere la via più consona alla felicità spirituale e alla riuscita dei tuoi reali bisogni. Se sei single, un incontro passionale alimenterà l’erotismo e la creatività. Lavoro: Giove in concorso a Venere, da metà mese, crea un ritardo –ndr seppure di lieve entità- in riscossione di crediti e in atti relativi a compravendite immobiliari. Tentate la sorte quando il Sole viaggerà al centro della costellazione dello Scorpione, ossia dalla seconda del mese: una vincita potrà segnare le vostre finanze.

SCORPIONE Amore: Il sole brilla nel vostro segno garantendo l’inizio di un anno solare esclusivo con Mercurio retrogrado. Alti e bassi previsti per l’inizio del

mese: l’umore non è dei migliori, ma già dal 10 riprenderete le redini delle vostre emozioni e l’armonia con chi vi circonda. I giovani progetteranno il proprio futuro di coppia: dal matrimonio, a una convivenza passando direttamente a progetti sulla prole e viaggi verso mete lontane. Lavoro: Rivisitazione di progetti professionali e istituzioni, in circostanze specifiche, di imprese destinate a successo e riuscita. Se siete in attesa di notizie, attendete sino al 23.

SAGITTARIO Amore: Uno stop dal fronte amore. La coppia richiede un momento di fermo chiarificatore. Attenzione a non perdere la pazienza con amici e familiari. Se attendete comunicazioni da partner a distanza, buona la settimana centrale del mese. Single! Usa l’energia dei transiti per divertirti nella mondanità con amici. Lavoro: Marte richiama un fermo anche nella sfera professionale. È giunto il momento di riflettere e direzionare le vostre energie nella ricerca di una professione consona. Possibili trasferimenti all’estero o lontano dalla famiglia d’origine, dal luogo in cui attualmente risiedete.

CAPRICORNO Amore: In ripresa i rapporti con un partner storico. Buono il rapporto con chi vi circonda. Le stelle sono dalla vostra parte e

garantiscono riuscita su più fronti. Single! Un incontro potrebbe cambiare le sorti del vostro futuro. Venere, Giove, Mercurio ti aiutano ad avere quel coraggio necessario nel buttarti a capofitto verso nuovi incontri. Lavoro: Un progetto vedrà la luce. Forse una pubblicazione, una firma contrattuale personale o relativa all’ambito lavorativo. Buoni i guadagni e se potete, sfidate la sorte.

ACQUARIO Amore: Marte in quiquonce vi aiuta e vi proietta in una dimensione di coppia del tutto differente. Se cerchi passione, eros ed incontri extra, questo è il mese che fa al caso tuo. Gli acquari che hanno appena cominciato una storia d’amore vivranno Novembre con un alto tasso erotica e con una improvvisa riaccensione della sfera sessuale. Lavoro: Il mese ti regala la possibilità di stringere accordi brillanti con l’estero e se possibile di vedere una tua opera creativa pubblicata. Buono per i dipendenti che potranno godere di privilegi gratificanti.

PESCI Amore: Una battuta di arresto nell’avanzamento di un rapporto a due. Una chiusura inaspettata, improvvisa. Per i

RUBRI96 c h e

single, Marte dal segno antitetico della Vergine regala la possibilità di rivisitare alcuni atteggiamenti ostili alla crescita di un rapporto di coppia e la conseguente conoscenza di una creatura in linea con le proprie aspettative di vita. Lavoro: Mercurio dal segno amico dello Scorpione t’invoglia a sperimentare nuove forme commerciali e tipologie di comunicazione per l’avanzamento della tua attività. Se sei un dipendente, Saturno, Giove, Venere e Marte sono a tuo esclusivo favore, imponendoti un cambiamento nella logistica operativa che sarà di sicuro successo.


Profile for BresciaUp Magazine

Ottobre 2013  

Ottobre 2013

Ottobre 2013  

Ottobre 2013

Advertisement