Page 1

www.bresciaup.it

Cover Story

alla Milano Fashion Week ALBERTO ZAMBELLI

-

RTB presenta IL NUOVO PALINSESTO

Associazione E.S.A. EDUCAZIONE ALLA SALUTE ATTIVA

Brescia via S. Martino della Battaglia, 5C tel. 030 45125 · 030 47000 www.compelbrescia.it

€ 3,00

SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N°46) ART. 1 COMMA 1. DCB BRESCIA LE COPIE DISTRIBUITE PRESSO I LOCALI PUBBLICI E AGLI SPONSOR SONO COPIE OMaGGIO

AREACOM. bs

OCTOBER DUEMILAQUINDICI

33


Renault KADJAR Stop watching, start living.

CONCESSIONARIA RENAULT AUTOSPAZIO VIA ARMANDO DIAZ, 12 - S. ZENO N. (BS) - TEL 030 3539320 WWW.AUTOSPAZIO.IT 33


“Non rinunciare ad un sogno solo perché pensi che ci vorrà troppo tempo per realizzarlo...... il tempo passerà comunque” Nazim Hikmet

27 2007

giugno

BRESCIA

www.bresciaup.it


M a n u e l a

Prestini

CORRESPON d a n c e s

Le QUALITA’ che dovrebbe avere una citta’ per essere vivibile.. Credo che nessuno abbia il diritto di definire “bella” o “brutta” una città, smettiamola di essere così relativisti. Smettiamola di dire che la bellezza risiede solo nell’occhio di chi la vede: stiamo facendo un regalo al prossimo idiota che vuole costruire un’altra orrenda torre. Non è un mistero che esistano città molto più belle di altre: ecco le cose fondamentali che una città dovrebbe avere per prendere la strada giusta verso la bellezza e vivibilità. L’ordine e l’equilibrio, sono due delle ragioni per cui la gente ad esempio ama Parigi. Ma un eccessivo senso dell’ordine rende «estranea» una città. Il segreto è creare una certa complessità organizzata che deriva dall’adottare questi accorgimenti: Segni di vita, le persone sono più felici quando vivono in aree densamente abitate nelle, quali la quotidianità umana è visibile sotto gli occhi di tutti. Ma le città moderne sono piene di zone industriali prive di vita e dotate di uffici fortemente anonimi che azzerano la vita per le strade. La compattezza,negli ultimi decenni del Novecento si è arrivati a capire che agli esseri umani non piace più vivere uno distante all’altro, in una situazione in cui ciascuno ha il suo pezzo di terra e vive isolato, peraltro sprecando preziose risorse. Città compatte come Barcellona consumano solamente una frazione delle risorse di posti con un’urbanizzazione regolata. Tutte le principali città compatte hanno piazze a misura d’uomo dove la gente può incontrarsi. Idealmente, tutte queste piazze hanno un diametro inferiore ai 50 metri, così che tutti possano vedersi in faccia – viceversa, la piazza può diventare un posto alienante. La piazza ci dà tregua dal senso di confinamento che soffriamo rimanendo in casa e ci permette di godere della compagnia altrui in un posto piacevole. Orientamento e mistero, le città sono posti enormi: le migliori, però, offrono un giusto mix di strade strette e larghe. Troppe città, privilegiano i veicoli ai pedoni. Una città dovrebbe essere facilmente percorribile sia dai veicoli sia dalle persone che ci abitano, con grosse vie pedonali per orientarsi e tutta una rete di viuzze e strade strette per permetterci di vagare dandoci una sensazione di smarrimento e mistero. Il localismo, la somiglianza sempre più notevole delle città moderne è un problema,ci sarebbe bisogno per ciascuna città di utilizzare materiale locale e stili architettonici del posto per costruire nuove cose: che insomma le città si sviluppino sulla base del clima, della cultura e della storia locali. Questi punti secondo me, dovrebbero essere tenuti in considerazione per le città vivibili a dimensione di uomo, una città non è disegnata, semplicemente si fa da sola. Basta ascoltarla, perché la città è il riflesso di tante storie… Un abbraccio Manuela…

2


CORRESPON d a n c e s

BB je t’aime Brigitte Bardot Seduttrice di uomini, gattina del sesso, dea dell’amore. La leggenda che ha stregato il cinema nei primi anni 50, l’angelo più fotografato del mondo, il sinonimo francese di libertà… la diva più selvaggia, ma sicuramente anche la più tormentata. Infatti la fama le ha donato anche un lato oscuro, una profonda depressione, accompagnata da quattro tentativi di suicidio e una gravidanza indesiderata con un parto difficile. Nata in una famiglia benestante parigina, Brigitte Bardot doveva diventare ballerina. A 16 anni incontrò il regista Roger Vadim e divennero amanti, ma quando i genitori le vietarono di sposarsi, accese il forno e ci buttò dentro la testa. Quella fu la prima di un’interminabile escalation di follie amorose: al primo matrimonio ne seguirono altri tre, con Jacques Charrier e Gunter Sachs, più una scodellata di 100 amanti, tra cui anche alcune donne. Nella lista corrono i nomi di Mike Sarne, Warren Beatty, Serge Gainsbourg, Nino Ferrer, Bab Zagury e tanti altri. Nel frattempo il secondo marito le regalò una gravidanza del tutto indesiderata. “Non sono fatta per essere madre,” confessò Bardot. “È orribile da dire, ma non sono abbastanza matura.” “Nel gioco dell’amore, la cacciatrice è al tempo stesso la preda”, una citazione di Simone de Beauvoir che compare nel libro che sarà pubblicato a novembre: “Brigitte Bardot: the Life, the Legend, the Movies” di Ginette Vincendeau. Ripercorre la vita emozionante e la carriera di Bardot, con qualche salto dietro le quinte a spiare le sue performance in film come Le Mepris, Les Femmes e Les Petroleuses. Bardot si ritirò dal cinema nel 1973, determinata a “uscire con eleganza”. Oggi l’attrice superata da poco la soglia degli 80 anni, lo scorso 28 settembre, continua a provocare scandali ed è stata multata per i suoi commenti razzisti contro i musulmani.

4


Brescia corso Zanardelli 15/a tel. +3903041139

shoponline: www.pasinigioielli.com


n.93

32

COVER pag.

18

Alberto Zambelli

REDAZIONALI pag. pag. pag. pag.

14 16 20 22

Dirotta su Cuba “20 anni al Rimmel Dance” Peonia Oktoberfest Judy Bueno “Ritratto di Signora”

EVENTS pag. pag pag pag pag pag pag. pag pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag.

32 34 36 38 40 42 44 48 50 52 54 56 58 60 62 64

Giannina Inaugurazione Party di fine estate al Ristorante “Il fungo” Fausto Leali al Rimmel Dance Buon compleanno Brixia Cigar Club Cigar ’s Party Sestino Beach “20 anni del film i ragazzi della notte” Virgin Active “Happy birthday Seven Years” River Club Disco “Happy birthday 45 Year ” Rtb presenta il nuovo Palinsensto Maison Cò “vivi la bellezza” Associazione bambini in Braille Fiera del libro Tennis Vintage Ristorante la prima volta “Cinque anni di noi” Pasticceria dal Principe ”Buon terzo compleanno” Associazione E.S.A. Educazione alla Salute Attiva

RUBRICHE pag pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag.

24 26 66 70 72 74 76 78 80 82 84 86 88 90 92 94 96

ACI Brescia - Mille Miglia - Chopart Jean Todt Professor Bonera Alberto Animali più veloci del mondo Cus Brescia Beretta al podio Studio Lumini Studio Cappiello Edward Battisti “Egitto” Band del mese “Al - B.Band” Modella del mese Nina “Esiste la felicità?” Smart diamond Nessun colore proibito Celiachia Fashion Melly Chicca Baroni Oroscopo

44

50

62

64


DIRETTORE RESPONSABILE Renata Sortino direttore@bresciaup.it

18

CAPOREDATTORE Manuela Prestini info@duesseadv.it REDAZIONE E UFFICIO STAMPA Antonio Russo info@bresciaup.it

20

CREATIVE / ART DIRECTOR Federica Cocco GRAPHIC DESIGNERS Bosio Erica ufficiografico@bresciaup.it Direttore editoriale Emanuele Zarcone

80

MARKETING Emanuele Zarcone info@bresciaup.it STAMPA Staged Srl

82

92

PHOTOGRAPHERS Selene Z. Studio Up Sidass Patrick Merighi Franco Lucini Filippo Venezia COLLABORATORI Emanuele Lumini, Emanuele Zarcone, Mauro Bonometti, Attilio Tantini, Andy Ak, Giulia Covelli, Alberto Bonera, Roberto Cappiello, Anthony Le, Edward Battisti, Giuseppe Patrocelli, Elisa Lubrani “Melly”, Emanuele Dall’asta, Davide Mor, Simone Mor, Chicca Baroni, Marco X, Rossano Caffi, Alice Falappi.

REDAZIONE: +39 339.6836770 Abbonamenti E-mail: info@bresciaup.it www.bresciaup.it BresciaUp BRESCIA UP, PERIODICO MENSILE DI INFORMAZIONE LOCALE ISCRIZIONE PRESSO IL TRIBUNALE DI BRESCIA N° 37/2007 DELL’’8 SETTEMBRE 2007


A N T O N I O

R u s s o

CORRESPON d a n c e s

L’invidia corre sul

WEB Nascosti dietro un nickname giudicano, bocciano e insultano le vite degli altri. Si nutrono del nostro successo, vero o esibito che sia…

Ci sono parole quasi scomparse e con la sparizione, sembrano aver cancellato il malcostume a cui erano associate: chi è un invidioso? Un goloso? E un lussurioso? Sulla carta, nessuno. Sul mondo digitale, tutti. I peccati capitali oggi vivono e si nutrono molto meglio nel web, che nella vita in carne e ossa. Fare sexting - scambiarsi messaggi ad alto contenuto erotico in rete - non è scabroso come ammettere di avere sempre la testa lì. Parlare di foodporn - l’adorazione feticista del cibo - non cambia la sostanza delle cose: come dei sopravvissuti a terribili carestie, non siamo mai sazi. Solo che adesso, l’abbuffata ha sembianze più eleganti e socialmente comunicabili. Ma è soprattutto l’invidia che veleggia tra blog e social con un volto nuovo. Dare dell’invidioso a qualcuno oggi è poco politicallycorrect: l’accusato invoca il diritto, costituzionalmente garantito, di critica. E l’accusatore rischia di essere considerato un presuntuoso. Oltre che aggrappato a termini desueti da caccia alle streghe. I vendicatori online, gli invidiosi si raggruppano in realtà sotto l’etichetta di odiatori. I vendicatori del web agiscono schermati

8

da un nickname e imperversano on line con commenti durissimi, insulti, provocazioni. Spesso le invettive, contro questo o quel personaggio, tracimano: gli odiatori si trasformano in polli che litigano tra di loro. “Che c’è, non posso dire la mia?”. “Sì, puoi, ma così sembri invidioso”. “Ah ci risiamo con questa storia, ma invidioso di chi!”. Copioni che si ripetono sotto i temi più diversi: il risentimento si spalma tra la figlia “di”, raccomandata e neppure bella, e fatti tragici, come la morte accidentale di un imprenditore, “colpevole” di essere alla guida della sua fuoriserie. L’obiettivo è colpire qualcuno che non è per nulla felice del successo di un’altra persona. Non desidera essere la persona che disprezza, ma vuole solo colpirla duramente». Ma è davvero così? L’invidia gioca un ruolo importante nella difesa dalla vergogna per il difetto: piuttosto che sentire che si è noi stessi a mancare di qualcosa, ci si può sentire invidiosi di qualche altra persona che ha qualcosa che noi non abbiamo... Non sono io che manco di qualcosa, ma sei tu che hai quello che voglio. Il boom in estate. A volte si attorcigliano intorno a un frustrato «slacktivism», che porta a cliccare il tasto like anche quando non si vorrebbe, per il perverso meccanismo del «desiderio triangolare»: chi è amato da tutti merita di essere amato anche da noi, pur senza una ragione evidente. Se il post ha fatto il pieno di like, proprio noi vogliamo tirarci indietro e rischiare di sembrare invidiosi? Una buona percentuale di persone decide di «unfolloware» chi gli fa saltare i nervi a ogni post, mentre gli haters duri imboccano la catartica via dell’insulto. L’esempio di Dante «L’invidioso ha un lato nascosto da adulatore e uno molto manifesto da imitatore. Una volta al potere, replica ciò che ha criticato, scoprendo il suo lato poco creativo e insicuro. Non si invidia più una singola caratteristica, è un’invidia esistenziale, e la rete vive un momento incontrollabile, in cui ognuno può dire tutto ciò che gli passa in mente». Ma difendersi è possibile. La sovrana indifferenza è la risposta a chi cerca un ruolo attraverso l’insulto. La formula magica l’ha scritta un invidiato di rango come Dante, guardato di traverso da Cecco d’Ascoli. A ogni attacco, ricordiamoci del verso: “segui il tuo corso e lascia dir le genti”… Antonio Russo


Dal 16 Ottobre, anche quest’anno, ti aiutiamo a creare l’atmosfera.

SEMPRE APERTO LA DOMENICA E NEI FESTIVI Orario continuato: 8.30 / 19.30 Via Labirinto, 243 Brescia (località Fornaci) www.florarici.it | info@florarici.it INFOLINE: 030 2681618

UNICI GIORNI DI CHIUSURA: 25 e 26 Dicembre, 1 Gennaio


E m a n u e l e

Zarcone

CORRESPON d a n c e s

SAI SCEGLIERE? Cosa significa nella vita di tutti i giorni “funziona quello che non funziona”? Facciamo un esempio con la tecnologia. L’ultimo modello cannibalizza la versione precedente. Il Samsung 6 rende privo di valore il Samsung 5, così tutti vogliono cambiare il Samsung 5 per il 6. Quello che Nassim Taleb chiama effetto Tapis Roulant. “Se la pensi così molto bene, allora sei un ottimo cliente, se non la pensi così, beh allora sei strano”, anche in questo caso Igor Sibldi è stato illuminante. Per finire Serge Latouche ha scritto un libro “USA E GETTA” sul tema dell’obsolescenza programmata!!! E torniamo al nostro business e al nostro essere imprenditori socialmente responsabili. Cosa scegliamo di fare? Qualcosa che FUNZIONA, ovvero produce un grande risultato permanente, e quindi sarà più difficile da proporre (visto che quello che funziona sul mercato non funziona ), oppure scegliamo di adeguarci e fare qualcosa che produca un buon risultato “subito” che poi non permarrà?

10

C’è un principio di etica che mi ha guidato molto spesso nelle mie scelte importanti: ovvero, la scelta più Utile è quella che produce migliori risultati nel medio lungo periodo, anche se nel breve non ci sono risultati (o addirittura dei peggioramenti). La scelta migliore (più etica) e quella che guarda al lungo periodo. Di sicuro, oggi, seguire questa strada è molto CORAGGIOSO, perché molti sono quelli che seguono le scorciatoie e che guardano al profitto immediato a scapito delle conseguenze future, ma come ho avuto modo di ripetere molte volte, quando una risorsa è scarsa vale di più!!! E tu come puoi iniziare a fare qualcosa per cambiare il TUO MONDO? Come puoi comprare in modo diverso, come puoi agire in modo diverso, ed in ultimo, come puoi produrre in modo diverso? Non sottovalutare il potere delle tue scelte in questo momento di grande rivoluzione. E.Z.


dirotta su cuba art sa birs thu day UR d2i0ryoet cTuOb a 20 years birthday TOUR

Dal Dal

#UnAnnoSpeciale #UnAnnoSpeciale aa

Il 23 Giugno del 1995 esce per la CGD/EastWest Italy il primo LP dal titolo DIROTTA SU CUBA, dell’omonimo

Il 23 Giugno del 1995 esce per la CGD/EastWest Italy il primo LP dal titolo DIROTTA SU CUBA, dell’omonimo gruppo, la band del funky italiano per eccellenza. Un album che da subito è destinato a diventare un cult gruppo,perlagli band del funky eccellenza. album da subito è destinato a diventare appassionati del italiano genere. Ilper disco raggiunse laUn vetta delle che classifiche di vendita in brevissimo tempo un cult per gli ottenendo appassionati del genere. Il disco raggiunse la vetta delle classifiche di vendita in brevissimo il disco d'oro e poi platino grazie anche ai brani “Liberi di - Liberi da" e "Dove sei" che tempo spopolarono nelle airaiplay radiofoniche. ottenendo il disco d'oro e poi platino grazie anche brani “Liberi di - Liberi da" e "Dove sei" che Sono passati esattamente vent’anni da allora e alcuni brani di questo spopolarono nelle air play radiofoniche. primo lavoro, sono diventati dei veri e propri evergreen, primo fra Sono passati esattamente vent’anni da allora e alcuni brani di questo tutti il singolo "GELOSIA". primo lavoro, sono diventati dei veri e propri evergreen, primo fra Nel nuovo spettacolo, per festeggiare questo importante anniversario, tutti il singolo il gruppo oltre "GELOSIA". a proporre tutti i loro più grandi successi scritti nei Nel nuovodispettacolo, festeggiare importante anniversario, vent’anni carriera (es.per Sensibilità, Nottiquesto d'estate, E' andata così, Ragione dal vivo,scritti nei ilParole, gruppo oltre oasentimento, proporre ecc.), tutti riproporrà i loro piùinteramente grandi successi il loro primo suonato nuovi arrangiamenti. La super-funky vent’anni di lavoro, carriera (es. con Sensibilità, Notti d'estate, E' andata così, band fiorentina è accompagnata da Francesco Cherubini – batteria, Parole, Ragione o sentimento, ecc.), riproporrà interamente dal vivo, Luca Gelli-chitarra, Leonardo Volo-tastiere, Nadine Rush-cori. il loro primo lavoro, suonato con nuovi arrangiamenti. La super-funky band nella fiorentina è accompagnata Francesco Cherubininei – batteria, Il tour ha preso il via lo scorso 18 Aprile storica sede del BLUE NOTE da a MILANO e si concluderà Luca Leonardo Volo-tastiere, Rush-cori. giorni 1-2-3 del mese di Gennaio 2016 nelGelli-chitarra, prestigioso festival UMBRIA JAZZ WINTER Nadine attraverso una serie di concerti per festeggiare questo speciale compleanno.

Il tour ha preso il via lo scorso 18 Aprile nella storica sede del BLUE NOTE a MILANO e si concluderà nei giorni 1-2-3 del mese di Gennaio 2016 nel prestigioso festival UMBRIA JAZZ WINTER attraverso una serie di concerti per festeggiare questo speciale compleanno.

MusiKeria

Via A. Riboty, 23 00195 ROMA Tel. 06 39.75.45.21 r.a. info@musikeria.it

MusiKeria

Via A. Riboty, 23 00195 ROMA Tel. 06 39.75.45.21 r.a. info@musikeria.it

Sabato 28 Novembre

Passando dal

Via Triumplina,223 Brescia Seguici su Facebook

Ex Boomerang

14


Una nuova gestione moderna e dinamica per rilanciare uno dei ristoranti storici di Brescia. R I STO R A NTE

nazionale con prodotti di pesce e carne di alta qualitĂ . A pranzo tutti i giorni dalle 12.00 alle 14.30 A Cena da MercoledĂŹ a Domenica dalle 19.00 alle 22.00

R I STO R A NTE

Via Puccini, 10 (statale Brescia- Cremona) 25010 S.Zeno Naviglio (BS) Tel. 030 2667363 - Cel. 335 6065011 info@ilforchettone.it - www.ilforchettone.it


PAEONIA RESOURCES S.R.L. via Passerini 2 20900 Monza (MB) Tel. +39.039.9466277 Fax. +39.039.9461552 PEC paeonia@legamail.it Cap.Soc. 10.000 - REA MB 1891308 P.IVA 08343120963 - Cod. Fiscale 08343120963


www.lucaroda.it


Cover Story

Alberto Zambelli Ph Filippo Venezia foto live

alla Milano Fashion Week Non potevamo certo mancare a questo importantissimo appuntamento con la grande moda internazionale Alberto Zambelli si è ispirato alle immagini del fotografo Seydou keita scattate in Mali (1948-1968)per la sua collezione primavera estate 2016, lo stilista ha avuto l’ onore di chiudere la Milano fashion week e lo fa con una sfilata spettacolare, Africa e non solo, infatti l’uso dei tagli sartoriali semplici e lineari ci riportano alle influenze orientali ,uno stile che Zambelli conosce bene in quanto Art Director di due brand importanti in Cina e in Giappone. Questo mix di culture è ben presente nella collezione del talentuoso stilista bresciano che in questa sfilata usa trasparenze che regalano eleganza, leggerezza e ricami che ricordano i disegni tribali tipici del popolo Africano, essenziale la scelta dei colori, delicati, impalpabili (rosa ,glicine, giallo) e il grande uso del bianco in contrasto con il nero e il marrone “carruba”; speciale anche la scelta del make up a cura dell’ accademia PRO LAB di MILANO di Mara de Marco che ha voluto usare tutte le sfumature delle “terre” d‘Africa creando una perfetta sintonia con questi abiti meravigliosi. È una donna elegante ,raffinata ,forte e molto femminile quella che ci propone Alberto Zambelli che si conferma uno degli stilisti italiani più apprezzati nel mondo, una storia quasi fantastica che nasce dopo aver frequentato la scuola di moda Mariano FORTUNY a Brescia e noi abbiamo voluto parlare di lui che da lustro alla nostra amata città, bravo Alberto!

18


F R O S T • J E W E L L E R Y D E S I G N C H A R L O T T E LY N G G A A R D • W W W. O L E LY N G G A A R D . C O M O L E LY N G G A A R D C O P E N H A G E N C O R P O R AT E PA G E

O L E LY N G G A A R D C O P E N H A G E N

C H A R L O T T E LY N G G A A R D _ D K

W W W. C H A R L O T T E LY N G G A A R D . D K

www.igussago.it

·

v i a v i t t o r i o e m a n u e l e i i 52/d f l e r o


RUBRICHE

OKTOBERFEST L'Oktoberfest (lett. Festa d'ottobre, in bavarese spesso d' Wiesn) è un festival popolare che si tiene ogni anno a Monaco di Baviera (München), in Germania, negli ultimi due fine settimana di settembre e il primo di ottobre. È l'evento più famoso ospitato in città, nonché la più grande fiera del mondo, con mediamente 6 milioni di visitatori ogni anno e che hanno raggiunto quasi i sette milioni nel 2011 con un consumo di 7,5 milioni di boccali di birra. Altre città del mondo ospitano feste simili chiamate anch'esse Oktoberfest. Presso l'area di Theresienwiese, con 42 ettari di estensione,

si prepara un grande luna park e si montano gli stand (Festzelte) dove sono servite le sei marche di birra storiche di Monaco di Baviera (Paulaner, Spaten, Hofbräu, HackerPschorr, Augustiner e Löwenbräu) autorizzate a produrre la bevanda per l'occasione. Ognuno dei 14 stand più grandi è in grado di ospitare dalle 5.000 alle 10.000 persone; in ogni stand vi è un palco centrale sul quale si esibiscono gruppi musicali nel tradizionale stile schlager. La festa inizia con la cerimonia di stappo della prima botte, trasmessa in diretta televisiva in Eurovisione e con la tradizionale processione.

L'Evento L'evento si svolge nell'arco di 16 giorni in un'area chiamata Theresienwiese, (prato di Teresa, vedi dopo) o più brevemente d' Wiesn (il prato, in dialetto bavarese), e si conclude la prima domenica di ottobre. In realtà l'Oktoberfest può durare anche 17 o 18 giorni; questo succede quando la prima domenica di ottobre capita l'1 o il 2 del mese. In questo caso la festa si allunga per chiudersi il 3 ottobre, festa della Riunificazione tedesca. Per l'occasione i sei birrifici autorizzati alla vendita del proprio prodotto, riforniscono i Bierzelte (in tedesco: tendoni della birra) della manifestazione con una particolare birra, una märzen, leggermente più scura e forte sia come gusto che come contenuto alcolico. I Bierzelte ospitano da 3.000 a 10.000 persone e richiedono 2 mesi di

20

tempo per essere allestiti. Tra i momenti più importanti c'è certamente l'apertura, quando il sindaco di Monaco è chiamato a spillare la prima birra. Per farlo deve inserire, a forza di potenti colpi di martello, il rubinetto nella botte inaugurale. Una volta fatto pronuncia la celebre frase O'Zapft is! (in dialetto bavarese, traducibile come "È stappata!") e la festa ha ufficialmente inizio. Il primo boccale lo riempe il sindaco e lo porge al presidente dei ministri. I visitatori consumano anche grosse quantità di cibo, in gran parte composto da salsicce, Hendl (pollo) e Sauerkraut, oltre a prelibatezze tipiche della Baviera come lo stinco di maiale.


I VIAGGI DI SEBA

La Storia Il primo Oktoberfest si tenne a Monaco dal 12 al 17 ottobre del 1810. Si trattò di una corsa di cavalli in occasione del matrimonio del principe Ludovico di Baviera e della principessa Teresa di Sassonia-Hildburghausen. A causa del suo successo, venne ripetuta annualmente, con l'aggiunta successiva di una fiera agricola, danze popolari, musica e di un luna park sempre più grande. Complessivamente, in duecento anni di storia, la celebrazione è stata annullata 24 volte: nei periodi delle due guerre mondiali, per epidemie, per la crescente inflazione o altri problemi. Negli anni immediatamente successivi alla fine delle guerre si celebrarono più sobrie Feste d'Autunno, con birra scarsamente alcolica. Le corse di cavalli si tennero per l'ultima volta nel 1960.

Il 26 settembre 1980, una bomba fatta esplodere vicino all'ingresso uccise 13 visitatori e ne ferì altri 200. L'ordigno era stato piazzato dal ventunenne Gundolf Köhler, membro di una organizzazione neonazista, che perse la vita nello scoppio. Nell'ottobre 2007 il parlamento di Monaco ha varato un provvedimento, attivo a partire dall'Oktoberfest del 2008, che sancisce il divieto di fumo nei capannoni, per tutelare la salute dei visitatori non fumatori, esposti secondo i legislatori a gravi rischi per la loro salute dal fumo passivo. Il disegno di legge è stato contestato dai fumatori e dagli organizzatori dell'Oktoberfest. Alla festa si legava una tradizione del fumo di sigari, pipe e foglie di tabacco arrotolate.

21


Ritratto di Signora Yudania Bueno

a cura di Caterina Musciarelli

A tu per tu con Yudania Bueno padrona della nuova notte del Garda Sestino Beach Club segna il ritorno della dolcevita Desenzanese e non solo. Dopo un lungo letargo, il Lago torna a far parlare di sé con classe e buon gusto. Sestino Beach Club è l’alternativa alla discoteca, un luogo migliore dove trascorrere serate piacevoli e mondane. Puccio Gallo, senza timore di smentita, è l'inventore della Discoteca in Italia ed oggi ha inventato la "non discoteca". Il Sestino Beach club è il frutto della sua incredibile esperienza e della grande capacità del suo appassionato staff.
La mondanità che da tempo mancava sul Lago di Garda, torna per offrire serate di stile.
Il Sestino Beach club è situato in una location esclusiva in riva al Lago, meta preferita di clienti raffinati. Il progetto Sestino Beach club, nelle mani oggi di Yudi Bueno, racchiude proprio tutto questi ingredienti e, partendo dall'immensa esperienza del locale da ballo, si realizza in un particolare salotto del lago, estremamente avvolgente e coinvolgente. Yudi Bueno, proprietaria del Sestino Beach Club ha al suo attivo una grandissima esperienza nel mondo artistico e ha voluto inaugurare il Salotto del Lago, un locale dunque vivace, musicale, emozionante al di fuori dello schema rigido e retrò della pura discoteca. Cosa accade al Sestino Beach club, lo abbiamo chiesto proprio a Yudi, innovativa padrona della notte. "dall'intuito iniziale di Puccio, nasce per l'appunto l'idea di un locale che esca dai canoni rigidi della disco, intesa come scatola piena di musica alta, condensato di folle e chiasso. Eppure la notte è fatta per ballare, ma diciamo per vivere, conoscere, e anche rilassarsi (in buona compagnia) dopo una settimana di routine e di lavoro." Cosa c'è di nuovo? "Se la discoteca, intesa come la regina del divertimento, ha fatto la sua storia, oggi per un pubblico esigente, va di moda l'equilibrio, la classe, il divertimento raffinato ed elegante." Al Sestino Beach club è possibile cenare in compagnia di tanta buona musica, in una dimensione assolutamente nuova. Diario di una notte firmata Sestino Beach. Ore 21/21.30 parcheggio vista lago e aperitivo. Un buffet coloratissimo e per tutti i gusti, accoglie i clienti. La serata prosegue con una deliziosa cena e musica ambient. Si fanno le ore ventitre. Scocca l'ora x, ovvero l'inizio della notte live, con pianisti di intrattenimento, artisti eclettici, partecipazioni supreme di soprano, tenore e ricercate band. E' solo dopo la mezzanotte e mezza che il dee jay si avvicina alla consolle ed inizia a proporre tanta buona happy music. L'atmosfera si colora di nuove sensazioni ed è subito festa (fino alle 03,00 ogni venerdì e sabato).

22


Servizio consegna a domicilio in Brescia 2 E’ possibile prenotare il locale per eventi privati o aziendali

BEVIAMOCI UN CAFFE’ INSIEME consegnando questo coupon alla cassa Sestino Beach Club Via Agello, 41/A Desenzano del Garda

da Buoni Dentro


ACI Brescia,Mille Miglia e Chopard A cura di Attilio Tantini Conferenza stampa in ACI Brescia convocata dal presidente avv Piergiorgio Vittorini per illustrare alla stampa l’accordo fra l’azienda svizzera Chopard e la Mille Miglia, Chopard sponsor principale della Gara Più bella del Mondo, la 1000 Miglia, ha confermato nella persona del legale Cinzia Maillard di aver trasferito la proprietà di tutti i Marchi Mille Miglia all’Aci di Brescia. Quindi non ci sono più misteri e ombre del rapporto fra l’Automobile Club di Brescia e Chopard. ACI Brescia è il legittimo proprietario del marchio Mille Miglia. E come ha detto in conferenza stampa il Presidente, l’avv Piergiorgio Vittorini “Con questa conferenza stampa, abbiamo voluto confermare una franca e leale alleanza fra i vertici, sulla base e con l’interesse comune a chiarire l’origine e la realtà fra i vertici ACI Brescia e la Chopard”. L’azienda Chopard, con sede in Svizzera, due miliardi di capitale con oltre 2000 duemila dipendenti, è leader nel campo della orologeria e gioielleria, è gestita in modo familiare, padre, madre e due figli. Entrambe le parti all’inizio degli anni 80 registrarono il marchio “ Mille Miglia” nella classe merciologica 14, e nel 2010 come dice il presidente Vittorini “ In tale data è stato sottoscritto l’accordo in cui Chopard ha rinunciato ai diritti che avrebbe potuto far valere nelle sedi giudiziarie e alla titolarità del marchio, il contratto transativo prevede che Chopard rinunci a qualunque diritto pregresso sul marchio e riconosce la titolarità di ACI Brescia a usarlo, come sponsor affidabile, che ha svolto divulgazione e il sostegno del marchio in tutto il mondo e questo ci solleva dall’avere costi. Quando ACI Brescia prese la decisione di dare a Chopard la licenza sul marchio Mille Miglia in unica classe merciologica, la 14 per quindici anni, attorno al tavolo c’era il fior fiore di imprenditori, Aldo Bonomi, Ugo Gussalli Beretta, Amedeo Gnutti, Enzo Cibaldi, Franca Boni, professionisti e imprenditori. L’azienda Chopard, continua Vittorini è una delle poche unicità che ancor oggi realizza portando del materiale in misura gratuita. La quantificazione dei contributi e il valore economico è desumibile dal nostro bilancio come dal bilancio della “ Mille Miglia srl”. Anche l’avvocato Cinzia Maillard conferma le parole di Vittorini sul trasferimento di proprietà di tutti i marchi “ Mille Miglia” “ La passione che ci lega, continua l’avvocato, alla Mille Miglia resta intatta e guardiamo con fiducia al futuro in collaborazione con l’ACI di Brescia, e confido che dopo questa conferenza cessi qualunque polemica che non ha fondamento, ritengo che l’articolo 5 comma 1 dell’accordo-quadro del maggio 2010 fra le parti possa far cessare ogni illazione e si possa continuare insieme il nostro percorso per valorizzare il prestigioso marchio della “ Mille Miglia”.

24


ORDINA I COFANETTI LA VIE EN BLÙ DIRETTAMENTE DA CASA TUA.

Cofanetto

Quattro Cofanetti, tutti i sapori di Ostriche, Terra, Mare e Formaggi. Per ciascun Cofanetto, tante tipologie di prodotto sempre fresche tra cui scegliere e comporre la tua selezione.

Cofanetto

Selezione Ostriche

Selezione Terra

Cofanetto

Cofanetto

Selezione Mare

Selezione Formaggi

Tutti i cofanetti La Vie en Blù sono frutto di accurata ricerca, per proporti sempre qualità del prodotto e piacere esclusivo. IL SERVIZIO A DOMICILIO È DISPONIBILE TUTTI I GIORNI ESCLUSO DOMENICA A PRANZO E LUNEDÌ A CENA.

La Vie en Blù Via Castellini 14, Brescia www.lavieenblu.it

T 030 3752271


Due parole con Jean Todt A cura di Attilio Tantini L’incontro con Jean Todt presidente della FIA ( Federazione Internazionale dell’Automobile), massimo organo del mondo delle quattro ruote del mondo dello sport, è quasi casuale lo incontriamo all’Autodromo di Castrezzato “ Daniel Bonara” mentre è pronto per ritornare a Ginevra. La visita del presidentissimo ha dato a questo appuntamento del rally cross mondiale una visibilità internazionale, è la prima volta a Castrezzato. L’attacco è immediato “ Il rallycross è una disciplina entusiasmante, in grande crescita, continua Todt, esprime un livello tecnico notevole. Le gare sono molto spettacolari uno degli aspetti che più mi piace è il fatto che in pista si vedono correre molti giovani piloti”. Prima volta a Castrezzato? “ Si devo dire, continua il francese, che è un circuito molto interessante e che sicuramente negli anni potrà diventare un punto di riferimento di questa specialità”. A proposito di pista, Monza corre il rischio di perdere l’appuntamento nel Circus della Formula Uno? “ Non dovrebbe, continua il presidente, ho appena finito di parlare al telefono con il mio amico Sticchi Damiani (Presidente Automobile Club d’Italia) e mi ha rassicurato che farà di tutto perché Monza rimanga negli appuntamenti mondiali, non si può lasciare una pista come quella di Monza con tutta la sua storia fuori dalla Formula Uno”. Nostalgia delle gare, visto il suo passato come navigatore negli anni 80 nel mondiale con la Peugeot, poi in pista con vittorie alla “24 ore di le Mans” con una Peugeot 905 nel 1992 e 1993 per poi entrare nella sala di comando con il passaggio storico alla Ferrari. “ La gare hanno sempre il loro fascino e sanno stare al passo con i tempi, noi vogliamo dare e fare sempre spettacolo questa è la mia mission da quando sono stato eletto nel 2009 presidente della FIA e dare sempre un ricambio con piloti giovani come in questa specialità”. Durerà il dominio della Mercedes in Formula Uno? “La risposta di Todt arriva senza esitazioni “ Conosco molto bene la realtà e la mentalità vincente che c’è a Maranello sicuramente sanno come recuperare, come presidente della FIA devo essere imparziale e guardare in modo neutrale, anche perché tutte i Costruttori impegnati fanno investimenti importanti e noi dobbiamo salvaguardare lo spettacolo e il pubblico”.

26


28


LOCMAN ITALY

®

Testato nella “Fossa dell’isola di Montecristo”:

300 metri

di profondita per una pressione idrostatica di 3.028 kPa, come se un uomo avesse sulla testa una massa di 309 tonnellate. N 42°20’00’’ E 010°22’00’’ Arcipelago Toscano

v i a v i T TO R i O E Ma N U L E L E i i, 52 - T E L 030 2761055 - W W W. i G U S S aG O. i T


36

44

40

52

32 pag. pag pag pag pag pag pag. pag pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag.

32 34 36 38 40 42 44 48 50 52 54 56 58 60 62 64

Giannina Inaugurazione Party di fine estate al ristorante "Il Fungo" Fausto Leali al Rimmel Dance Buon compleanno Brixia Cigar Club Cigar's party "la Sosta" Sestino Beach "20 anni del film i ragazzi della notte" Virgin Active "Happy Birthday Seven Years" River Club Disco “Happy Birthday 45 Years” RTB presenta il nuovo Palinsesto Maison Cò "vivi la bellezza" Associazione bambini in Braille Fiera del libro in Brescia Tennis vintage Ristorante la Prima Volta "Cinque anni di noi" Pasticceria dal Principe "Buon terzo compleanno" Associazione E.S.A. Educazione alla Salute Attiva


Giannina

Ph. Selene Zarcone

Prima serata itinerante GIANNINA è il nuovo locale bresciano che ogni domenica offrirà ai suoi ospiti buon cibo, musica e un atmosfera unica grazie alle ambientazioni artistiche che ha reso questo club famoso in tutto il nord Italia; Il merito va anche ai gestori grandi professionisti del settore che conosciamo per l'ottimo lavoro svolto negli ultimi anni con l‘Ape '50 (lounge bar in via Diaz BS). Domenica 25 settembre Giannina ha inaugurato in modo spettacolare con un ricco buffet seguito da cena a lume di candela, animazione, musica dj e music live con il grande Ivan Cattaneo ospite d’ onore che ha cantato i suoi pezzi più celebri, ma i veri protagonisti sono stati i clienti-soci meravigliosamente entusiasti che hanno ballato fino a tarda notte! le foto su questa pagina parlano da sole, GIANNINA è una nuova domenica, provatela! Giannina Club itinerante seguici

32


33


Ringraziamo tu per aver contribuito e distribuzion "I RAGAZZI DE

events

eventi

da:

Argivit

Ph. Jack omaggio

parti con

Copia

Party di fine estate

Hai bisogno di energia?

Start!

Al Ristorante “Il Fungo�

Altaluna eventi e Bresciaup Events hanno scelto il fungo del Garda per chiudere la stagione estiva. Il ristorante con vista lago piÚ bella ed emozionante del Garda è stato protagonista di un evento con ottimo cibo, buona musica live (a cura di Pablo vitali e il sassofonista Oscar) coinvolgente music DJ con Lord Chukz e per chiudere in bellezza la serata è stata scelta una degustazione insolita con sigari e rum offerta dallo sponsor Regy e Alex che hanno allestito la zona fumo nella splendida terrazza. Un grazie speciale va a chi è sempre pronto a far festa con noi, alla prossima! Ristorante Il Fungo Viale Catullo,33 - Pieve Vecchia - Manerba del Garda

Studio Up ! Hall agency

                  

Argivit!

Integratore alimentare ad azione proenergetica a base di L-Arginina

34


35


Fausto Leali

Ph. Sidass,Isac & Lorenzo

al Rimmel Dance Venerdì 2 ottobre Fausto leali stupisce ancora, dopo tanti anni di carriera il cantante bresciano ha regalato ai partecipanti di questo evento uno spettacolo emozionante, le sue canzoni più celebri cantate con la stessa grinta e la stessa voce incredibile. È stato un ritorno a “casa “molto gradito e di questo ringraziamo il RIMMEL DANCE che lo ha voluto come special guest per questa serata che apre ufficialmente la stagione autunno-inverno del nuovo locale dancing bresciano. Grazie ad Alessandra Vianello per l‘ intrattenimento musicale durante l ‘aperitivo con buffet, veramente brava, grazie ego shop per lo show case delle sue modelle ,abiti bellissimi come sempre, grazie Altaluna eventi - Bresciaup events e i suoi “seguaci” che ogni volta creano un ambiente festoso con la loro grande simpatia, grazie ad Andrea Silvestri che è venuto a salutarci con il grande comico bresciano Vincenzo Regis, grazie ai musicisti della band fausto leali, molto professionali, grazie al presentatore Valerio Merola, infine direi… grazie Fausto! Rimmel Dance - Via Triumplina, 223 - Brescia

Partner

36


37


Ristorante Pizzeria

Non sono a dieta, dal martedì al venerdì sono inunatisanoreica! piacevole PAUSA PRANZO Via Lunga, 24 Brescia Tel 030 310815 Pizzeria “La Pastorella”

Non sono a dieta, sono in tisanoreica!

Non sono a dieta, sono in tisanoreica!

Brixia Cigar Club

Non sono a dieta, sono in tisanoreica!

Buon compleanno Ottobre mese importante per il mondo del Fumo Lento a Brescia. Esiste infatti un vero e proprio Club che da qualche anno ha fatto di passione, amicizia e condivisione i pilastri per una realtá innovativa sul territorio. Stiamo parlando del BRIXIA CIGAR CLUB. Gruppo di giovani appassionati che si incontrano con cadenza mensile per parlare, ridere e socializzare, accumunati da un’unica passione .... quella per i Sigari ed il FumoLento in genere .... e allo AUGURI BRIXIA !!! Cento di questi .... SIGARI !!!! Se siete curiosi e volete aggregarvi a questo gruppo non esitate a contattare ... 0303582253 .... meritevoli !! A cura di Regina

Primo negozio a Brescia

Primo negozio a Brescia

Via Lamarmora, 122 - Brescia Cel. 392.5642973 Tel. Via Lamarmora, 122030.5310562 - Brescia Cel. 392.5642973 030.5310562 intisanoreica.brescia@virgilio.it Primo negozio a Tel. Brescia intisanoreica.brescia@virgilio.it

Via Lamarmora, 122 - Brescia

38


ristorante valle bresciana

Â

Via Valle Bresciana 11- Bs tel. 030 317666 - 329 8257255 info@officinadellavalle.it - officinadellavalle.it


Cigar’s Party

Ph. Selene Zarcone

by Bresciaup Events e Altaluna Eventi presso il Ristorante la Sosta

Sull’ onda dei successi precedenti, Giovedi 8 ottobre, si e’ tenuta la consueta Cena Altaluna in collaborazione con Altaluna Eventi e Brescia Up Events nella splendida e conosciutissima location de La Sosta in Via S.Martino della Battaglia in citta’!!!! L’impeccabile Aldo ha deliziato i partecipanti con i suoi piatti ormai consolidati negli anni, mentre Ugo, Giully & Gemma hanno curato il live musicale rigorosamente anni 80 come sempre!!!! A fine serata come di consuetudine, gli sponsor dell evento hanno omaggiato le gentili signore presenti alla cena con dei bellissimi regali!!! Gli oltre 130 invitati hanno cosi’ potuto, come sempre, unire ottimo cibo a ottima musica!!! Bellissima poi l’iniziativa della Tabaccheria Regy & Alex delle Fornaci di offrire agli appassionati del fumo lento dei toscani,abbinandoli a dei deliziosi distillati offerti da Evo!!! Che dire....una super serata sicuramente da ripetere a breve!!!

Cena live music by Giully & Gemma Dalle Ore 20:00

Ringraziamo i partners

Info 338 2716083 Permanente Make Up

Location La Sosta Via S.Martino della Battaglia Brescia

40


41


20 anni del film i Ragazzi della Notte Con Jerry Calà

Ph. Selene Zarcone

Venerdi 9 ottobre il Sestino Beach Club ha festeggiato con la proiezione del film -I RAGAZZI DELLA NOTTE Ospite d’onore del party Jerry Calà, regista, sceneggiatore e attore di questo film che è diventato un cult del cinema italiano degli anni 90 . Durante la cena gli ospiti hanno avuto occasione di rivedere il film proiettato sul grande schermo del Sestino, e mentre le immagini scorrevano non sono mancate le risate e i commenti allegri degli spettatori, troppi ricordi in questa pellicola girata sulle sponde del lago di Garda e molte facce “conosciute” come quelle di Pucio, Gallo, Beppe Costa e Caterina Musciarelli che allora fecero parte del mitico locale notturno Sesto Senso. Jerry Calà è stato veramente incredibile e divertente riuscendo a trasformare un normalissimo taglio della torta in uno spettacolo, dimostrando ancora una volta di essere uno dei più bravi attori comici italiani. Grazie al Sestino Beach per questa serata di grande divertimento. Grazie in particolare a Bresciaup ed agli sponsor per il contributo alla ristampa e distribuzione del DVD –I RAGAZZI DELLA NOTTE – in allegato sulla rivista Bresciaup di settembre. Sestino Beach - via Agello, 41/A - Desenzano del Garda (Bs) Facebook: Sestino Beach

42


Fresco Locanda Pesce & Pizza

Via Malta 16/A Brescia 2 - Zona Cavalcavia Kennedy Tel. 030.6363837

43


Virgin Active

Ph Selene Zarcone

Happy Birthday Seven years

Giovedì 24 Settembre la Virgin Active ha voluto un party grintoso e dinamico per i suoi 7 anni; nella splendida terrazza ad accogliere gli ospiti un ricco buffet con postazione dj. Tanti amici – soci e non solo hanno festeggiato il compleanno della palestra più famosa della città fino al taglio della torta, regalando al party un’ atmosfera allegra, positiva e frizzante in perfetto stile Virgin Active.

Virgin Active Centro Commerciale Freccia Rossa Viale Italia, 31 25126 - Brescia

44


45


46


35


River Club Disco

Ph Ervin

Happy Birthday 45 Year Il River Club Disco di Soncino ha festeggiato MercoledĂŹ 21 Ottobre, i 45 anni di attivitĂ . Nella serata si sono rivissuti momenti con un pizzico di nostalgia con musiche Revival e aneddoti dei momenti passati. Al taglio della torta si sono uniti al proprietario del locale: Alberto Cometti (Albertino) i titolari degli altri locali storici che come il River hanno fatto la storia della disco anni ‘60 i quali sono stati omaggiati da una targa a ricordo della serata.

River Club Disco Via Brescia, 23, Soncino (CR)

48


Finanziamenti personalizzati, sale corsi per aggiornamento continuo dei medici e del personale, protocolli d’igiene e sterilizzazione molto rigidi, garanzie su impianti, manufatti protesici ed otturazioni.

• Implantologia tradizionale, computer-assistita e a carico immediato (quando possibile) • Chirurgia orale (compresi ottavi inclusi e chirurgia preimplantare) • Chirurgia parodontale • Protesi fissa e mobile, conservativa • Endodonzia • Gnatologia • Posturologia • Ortodonzia fissa, mobile ed invisibile • Odontoiatria infantile • Igiene e prevenzione • Sbiancamenti professionali con lampada • Laserterapia • Trattamento estetico tessuti peri-orali • Sedazione cosciente • Laboratorio interno per le riparazioni

STUDIO DENTISTICO DR. AMEDEO ZIRILLI Via Garibaldi, 50 - 25086 Rezzato (BS) Tel. 030.2792590


RTB presenta il nuovo palinsesto Serata di Galà Telesiva Martedì 13 ottobre presentato da Valerio Merola nella splendida location dell’ auditorium del museo Santa Giulia abbiamo assistito ad uno degli eventi più importanti dell’anno. Il nuovo palinsesto di RTB ha stupito tutti per la ricchezza di contenuti e la presenza di artisti famosi, da Enrico Beruschi a Maurizia Paradiso, da Equipe 84 a Lubrano, per finire con Cesare Caddeo; tutti noi ricordiamo questi grandi professionisti che stavolta avranno il compito di intrattenere il pubblico con la verve di sempre ma con rinnovata energia che renderanno più completo un palinsesto già attivo e amato dai telespettatori bresciani e non solo. Evento che Ignazio Baresi ha voluto arricchire creando un vero spettacolo in perfetta sintonia con la maratona di personaggi apparsi sul palco e quindi da scaletta ricordiamo: l'esibizione di danza di David Memeti con l'affascinante tributo a Michael Jackson, la performance incredibile degli acrobati Alessandro Arrighini e Fiorella Alberti, e infine lo spettacolo di moda del grande Alberto Zambelli lo stilista bresciano famoso in tutto il mondo che ha presentato la nuova collezione autunno inverno dando un vero tocco fashion alla serata; grazie alle modelle magistralmente preparate dal rinomato salone bresciano di hair stylist Clara per Clara in collaborazione con Studio Up e Anthony Le models, è stata una sfilata da veri maestri. Dulcis in fundo nella sala delle colonne RTB ha offerto un buffet incredibilmente ricco dove gli ospiti hanno potuto far festa in compagnia dei "vip" presenti e tra un intervista di Maurizia Paradiso e una dei ragazzi di Zanzaro le risate non si sono sprecate. Ora non ci resta che restare sintonizzati su RTB per goderci nel dettaglio tutte le novità!

50


51


MAISON CO` vivi la bellezza A favore della fondazione ANT Giovedì 8 Ottobre presso la Maison di Via Vantini 44 si è svolto “Vivi la bellezza”, l’evento a scopo benefico nato dalla collaborazione tra Maison Cò e la Fondazione ANT, impegnata da anni nella cura e prevenzione delle principali patologie oncologiche e attiva attraverso presidi socio-sanitari dislocati sull’intero territorio nazionale. L’evento, che aveva come obbiettivo la raccolta fondi a favore di ANT in Lombardia, è stato creato per promuovere il concetto di benessere attraverso una serie di servizi diversi ma tra loro complementari, che l’ospite ha potuto vivere all’interno della Maison. Un percorso ideato per introdurre il concetto di “cura di se’” che non si limita al livello prettamente estetico ma punta ad un approccio globale, toccando anche i mondi del fitness e dell’alimentazione, anticipando le esigenze del consumatore grazie all’offerta di servizi e prodotti in continua evoluzione. Lo “stare bene” è il concetto chiave di “Vivi la bellezza” e la parola d’ordine è “prevenzione”, intesa come frutto di uno stile di vita che mette, appunto: il benessere innanzitutto. La partecipazione all’iniziativa nonché la raccolta fondi avvenivano attraverso l’acquisto di uno o più voucher grazie ai quali accedere ai servizi offerti da Maison Cò e dai main partners: si spaziava da trattamenti Viso di Bio Rivitalizzazione del brand Revalèskin al rilassante Zen Massage, ai Corsi di Rilassamento guidato, Postural e Zen stretching, continuando con il servizio di makeup della nuova collezione Aveda, per concludere “in bellezza” con le Food Box da asporto ideate da Duomo d’Elite per l’evento. Testimonial della serata la prima squadra del Basket Brescia Leonessa, che ha presenziato per l’estrazione del premio finale messo in palio dal laboratorio creativo/ boutique Vivi L’arte e Vivi l’Altra Parte. Il gruppo emergente dei brescianissimi The Lemon Squeezers Band ha contribuito alla causa attraverso un concerto per il lancio del loro nuovo singolo “Reload”. Fruitdamour ha curato l’allestimento floreale: delle composizioni di fiori di orchidea inseriti nelle arance: una vera infusione di vitamine! Vivi la Bellezza non è solo il nome di un evento: è anche e soprattutto il progetto che Maison Cò e Vivi l’Arte e Vivi l’Altra Parte hanno ideato e che si pone come mission quella di insegnare alle persone come valorizzare i propri punti di forza (grazie ad un coaching di otto incontri con veri esperti del settore). Non si parla - non solo - di bellezza esteriore: Vivi la Bellezza vuole essere un punto d’incontro nel quale ricevere consigli e condividere opinioni ed emozioni. Sono aperte le iscrizioni per la prima edizione, prevista per Febbraio 2016…che dire? Provare per credere!

52


53


Associazione bambini in Braille

Ph. Jack

Rezzato, 23 settembre 2015, ha avuto luogo, nella coinvolgente atmosfera di Villa Fenaroli, la serata di beneficenza organizzata dall’Associazione “Brescia In-Forma” nella persona di Monica Greppi insieme ad Eleonora Pea a favore dell’Associazione Onlus” Bambini in Braille”. Brescia In-Forma è una nuova realtà bresciana nata con l’intento primario di dare informazioni sull’’importanza dell’alimentazione e dell’attività fisica per un buon stile di vita, oltre ad avere poi l’obiettivo di appoggiare altre associazioni nei loro progetti. Bambini in Braille è un Associazione Onlus fortemente voluta dai genitori di bambini con deficit visivo, nata per la tutela dei diritti dei propri figli, nonché per promuoverne l’integrazione, l’inclusione ed il diritto allo studio ed alla società. Nelle splendide sale della Villa gli ospiti hanno potuto ammirare la mostra fotografica di Bea Filippini, una ragazzina non vedente di soli dodici anni intitolata “Foto mai viste” una serie di fotografie scattate da lei stessa in base alle sue sensazioni del momento. Nel corso della serata Elena Travaini, ballerina professionista con un importante lesione visiva dopo aver dato dimostrazione ballando insieme ad Antony Carollo di come anche un handicap importante possa non costituire un limite, e regalando alcune importanti riflessioni sul suo modo di vivere la quotidianità con una “difficoltà” così importante, ha poi coinvolto gli ospiti in un’emozione nuova, il Blindly Dancing”, il ballo al buio, esperienza molto apprezzata da tutti i partecipanti. Una serata che ha regalato a tutti gli ospiti emozioni e momenti di piacere, dove si sono potuti raccogliere fondi per un importo di 410,00€. La serata si è conclusa con l’estrazione di una bicicletta, regalata dall’Associazione Brescia In-Forma, come forma di ringraziamento a tutti i partecipanti. L’Associazione Brescia In-Forma ringrazia fortemente la redazione di BresciaUp nelle persone di Federica Cocco, Manuela Prestini e Giacomo Filippini per aver partecipato alla serata

54


Fiera del libro

Ph. Studio Up

“Salvaguardare la cultura, valorizzare la bellezza, promuovere la lettura”.

Dal 4 al 12 ottobre Brescia ha ospitato la fiera del libro, sotto la tensostruttura allestita in piazza Vittoria migliaia di amanti della lettura hanno potuto ammirare un esposizione di libri incredibilmente ricca che ha reso entusiasti adulti e bambini. Tanti i personaggi famosi intervenuti a questa manifestazione culturale (Guccini, Antonio Caprarica, Fabio Volo, Sergio Caputo, ecc.) con oltre 60 presentazioni e incontri la fiera del libro di Brescia ha stupito per la ricchezza del suo programma che ha sempre più le sembianze di un festival. Complimenti al comune di Brescia e alla Confartigianato per l’ottima organizzazione siamo sicuri che per il prossimo anno sapranno stupirci ancora di più, nell’attesa …..buona lettura.

56


MYMY WOMENFASHION FASHION STORE STORE MYMY WOMEN CORSO GARIBALDI--BRESCIA BRESCIA CORSO GARIBALDI


Il tennis Vintage Incorona benevolo-costantini Festa all’antica sui campi del castello Brescia, 29 settembre - L’obiettivo? Affiancare divertimento, qualità e un pizzico di nostalgia per il tennis che fu. Missione compiuta dal Forza e Costanza, con l’ormai classico ‘Vintage Tournament’ di fine estate. Un evento, quello andato in scena nello scorso fine settimana, di doppio maschile a inviti, con regole ben precise: in gara coppie composte da un classificato e un ‘Nc’, abiti bianchi e racchette rigorosamente di legno, con la potenza dei giorni nostri che lascia spazio a tecnica e fantasia. Ne ha guadagnato la qualità del gioco, con incontri divertenti ed equilibratissimi già a partire da sabato. In scena tre gironi da quattro coppie ciascuno, intitolati ad altrettanti grandi campioni del passato come Rod Laver, John Newcombe e Jean Borotra. Promosse alla domenica le migliori due coppie di ogni gruppo, poi rimescolate in altri due gironi da tre che hanno eletto i finalisti. Da una parte Alessandro Benevolo e Diego Costantini, bravi nel corso del torneo a far fuori i campioni in carica Bocchi/Valerio, dall’altra le sorprese Andrea Pisati e Claudio Orio, emersi da un girone di ferro. Alla fine il successo è andato ai primi, bravi a far valere la propria superiorità con un 6-3 (ogni match si giocava sulla distanza di un solo parziale) e prendersi la vittoria, prima del brindisi collettivo. “È stata un’edizione particolarmente felice - spiega il responsabile tecnico Alberto Paris - con tanto spettacolo sin dal primo giorno e uno spirito di grande divertimento, alimentato dalla cena collettiva di sabato sera. Abbiamo deciso di tenere solamente dodici coppie per un discorso organizzativo, e siamo stati ripagati da un equilibrio mai visto negli anni scorsi. Basti pensare che per eleggere i finalisti del secondo girone (quello che ha poi promosso Pisati/Orio, ndr) abbiamo dovuto giocare degli spareggi, perché le coppie avevano vinto un incontro a testa e la differenza game vinti/persi era identica per tutte. C’è stata grande suspance fino alla fine - spiega ancora Paris -, e questa ha contribuito a rendere il torneo ancor più interessante. Hanno vinto i migliori, mentre siamo positivamente sorpresi dall’exploit della coppia finalista, anche se va ricordato che Pisati aveva già vinto il torneo in due occasioni. Fa parte di quel gruppetto di giocatori che coi telai di legno riescono a giocare addirittura meglio rispetto a quanto fanno con le racchette tradizionali”. Sempre nella giornata di domenica, sui campi del Castello si sono giocati anche i quarti di finale del tabellone regionale del Campionato Over 50, che ha visto la formazione del Tennis Forza e Costanza superare per 2-1 il Tc Ambrosiano Milano. Dopo la vittoria di Giorgio Dalla Bona su Guido Gandini, e la sconfitta di Stefano Gavazzi contro Alessandro Ghezzi, è stato il doppio a decidere la contesa. In campo lo stesso Dalla Bona e Alberto Paris, a segno senza problemi su Ghezzi/ Gandini. Domenica 4 ottobre la semifinale, contro l’Harbour Club (sempre Milano) o la Canottieri Mincio di Mantova

58


inebriante tradizione

Abbiamo racchiuso in un nuovo elegante vetro, il nostro rinomato CHIARETTO Doc di sempre. Lo definiamo “il vino di una notteâ€? perchè il mosto rimane a contatto delle bucce per poche ore donando il delicato colore rosa. Viticoltori per passione dal 1931

Manerba del Garda (BS) Italy www.avanzi.net


La Prima Volta 5 anni di noi...

Ph. Studio Up

Happy Birthday Five Year

Martedì 20 Ottobre il ristorante LA PRIMA VOLTA ha festeggiato i suoi 5 anni di attività e lo ha fatto insieme a tantissimi clienti e amici che hanno partecipato con gioia a questo bellissimo evento dimostrando tutto l ‘affetto per questo locale e soprattutto per i fratelli Russo che gestiscono con grande professionalità e simpatia quello che è uno dei ristoranti più amati della città. LA PRIMA VOLTA famoso per le specialità di pesce e la pizza verace ha offerto un buffet super scenografico e naturalmente buonissimo ai suoi ospiti che hanno inoltre potuto apprezzare lo spettacolo di musica classica live e l‘esibizione di danza moderna di David Memeti in attesa della torta che è stato il momento clou della serata dove gli applausi ed i sorrisi sono stati i veri protagonisti. I fratelli Russo ringraziano con grande affetto tutti i loro clienti, il suo staff e i loro fornitori per questi bellissimi primi 5 anni e vi aspettano come sempre in via signorini a Brescia! Ristorante pizzeria La Prima Volta Via Signorini,12 (Brescia)

60


61


Pasticceria dal Principe

Ph. Studio Up

Buon Compleanno

Sabato 17 e Domenica 18 ottobre la Pasticceria dal Principe di Castelmella ha festeggiato con i clienti il suo compleanno. Punto di incontro da oltre 30 anni per gli abitanti della zona, la pasticceria dal Principe, grazie soprattutto ad Angelica, Antonella e a tutto il loro staff, negli ultimi anni ha dato un' impronta nuova al locale dove la cortesia e la qualita' dei prodotti la fanno da padrona. Ora con l'avvicinarsi delle feste natalizie come non ricordare i gustosi panettoni artigianali nel formato da 1 e 5 kg al gusto di: Cioccolato e pere Pistacchio e cioccolato Noci e fichi Albicocca Frutti rossi e melagrana Classico e con uvetta. Proprio in occasione del compleanno lo staff della Pasticceria dal Principe ci tiene a ringraziare tutta la gentile clientela, con la speranza di riuscire sempre a soddisfarla tutta nel migliore modo possibile. Ricordiamo che per info e prenotazioni pasticcini, eventi e panettoni natalizi il numero di telefono e' 3343331548. Grazie di cuore a tutti e un "dolce" arrivederci al compleanno 2016!!!! Pasticceria dal Principe - Via Torbole,6 Castelmella (Brescia)

62


63


Associazione E.S.A.

Ph. Studio Up Ph. Sidass

Evento di beneficenza Esa è un’associazione di donne, impegnate nella sensibilizzazzione alla cura della propria salute. Esa informa le giovani donne sull’importanza della prevenzione per la diagnosi precoce del tumore al seno e facilita l’esecuzione del controllo senologico. Sabato 24 ottobre si è tenuta una serata di beneficienza presso Palazzo Gambara a San Vito di Bedizzole. Lo scopo della serata è stato raccogliere fondi per l’acquisto di una macchina “Dignicap“ da destinare al reparto di oncologia degli Spedali Civili della nostra città e per il noleggio di una seconda macchina per la Poliambulanza. Questo sistema, disponibile solo presso istituti clinici altamente specializzati, consente di evitare la caduta dei capelli durante la chemioterapia ed aiuta i pazienti ad affrontare con maggiore serenità un momento particolarmente difficile. Un ringraziamento particolare va a tutti gli sponsor e a coloro che hanno fatto una donazione rendendo possibile questa iniziativa. E.S.A. Educazione alla Salute Attiva Sede operativa "Il Ronchettino" Via del Medolo, 2 - 25100 Brescia www.esa-salutedonna.org

64


A l b e r t o

Bonera

Pensieri a ruota l i b e r a

Metafisici senza saperlo Noi tutti, anche senza saperlo, pensiamo e parliamo metafisicamente, secondo le categorie del pensiero greco antico. Certo, lo facciamo macchinalmente, non rendendocene conto, ma abitualmente e quotidianamente. Se dico: “ questa è una mercedes, c’ è un portacenere sul tavolo il nonno è all’ospedale la sua ragazza è stupenda, essere onesti comporta sacrificio, non ho trovato nulla, i politici sono sempre in vacanza etc…” esprimo dei giudizi sull’ ente che mi circonda e in cui ogni volta mi imbatto anche casualmente, e per formulare tali asserzioni mi valgo, senza farci caso, di forme e concetti della metafisica. Riconoscere un oggetto come tale cioè per quello che esso è (una macchina, un uomo, un cane, una nuvola, una canzone, una idea) presuppone che io abbia una pre-conoscenza (conoscenza a priori) degli universali, cioè di quei concetti che radunano

A cura del professor Alberto Bonera

66

ciascuno una molteplicità innumerevole di enti, per es. i gatti, che, pur diversi l’uno dall’altro per caratteristiche di qualità, forma, indole, si trovano tutti accomunati nella parola gatto. L’ essere gatto del gatto è condiviso da ogni gatto. Ciò che accomuna ogni possibile gatto passato presente o futuro è quello che i filosofi greci chiamano essenza immutabile e incorruttibile o idea, da sempre sita nel mondo iperuraneo al di sopra e prima di noi. Che ci importa di tutto questo? Assai poco nella disbriga degli affari della vita quotidiana. Anzi è un sapere inutile. Però essenziale, perché ci fa presente come volenti o nolenti siamo in tacito rapporto con le essenze universali, che sono le idee divine sul cui modello sono foggiate tutte le cose. Siamo terrestri mortali ma meta-fisici (al di sopra degli enti). Non è male sapere questo anche mentre "mala tempora currunt".


Remember Vintage •VILLA FENAROLI 28 -29 NOVEMBRE 2015• L

a nuova edizione della mostra mercato torna a grande richiesta il 28-29 Novembre nelle gallerie e nelle splendide sale della prestigiosa Villa Fenaroli di Rezzato (BS) proponendo come sempre il meglio di accessori e abbigliamento vintage, mostra fotografica, sfilate di moda, spettacoli musicali jazz & swing anni 30’ e 40’, esibizioni di danza classica e moderna, Dj Set, 50’s make up & styling corner e auto americane d’epoca per un tuffo nel passato di alta qualita’. Splendida Villa del ‘700 immersa in un meraviglioso parco alle porte di Brescia. In passato dimora delle nobili famiglie bresciane Avogadro e Fenaroli, un elegante hotel e centro congressi che ha mantenuto intatta l’antica e maestosa atmosfera. Villa Fenaroli PalaceHotel apre di nuovo le sue stanze a questo evento vintage di alto profilo. Dopo il successo dello scorso Marzo nelle sale di questa prestigiosa location Remember Vintage ritorna con l’ottava edizione ,all’insegna dello stile e della creativita’, organizzata come sempre dall’Associazione VinileVintage in collaborazione con Pick Up Records, RadioVera, Radio Bruno Brescia, Vigasio Gallery e Brescia Up. L’appuntamento tanto atteso per tutti gli appassionati di moda e accessori d’epoca,si terra’ questa volta nei giorni di Sabato 28 Novembre in orario continuato dalle 14.00 alle 22.00 Domenica 29 Novembre in orario continuato dalle 10.00 alle 20 sempre presso le eleganti sale di Villa Fenaroli Palace Hotel a Rezzato (Brescia) in Via Giuseppe Mazzini 14. UNA MOSTRA MERCATO VINTAGE con il meglio di abbigliamento e accessori vintage, dai primi anni quaranta fino agli anni ottanta , modernariato, oggettistica, arredamento d’epoca, remake e creazioni handmade in stile retrò con piu’ di sessanta espositori da tutta Italia e arricchita con tanti nuovi e importanti eventi collaterali tutti in stile con un programma imperdibile! MOSTRA FOTOGRAFICA a cura di Vigasio Gallery. nella Sala Scalabrini in entrambi i giorni della Manifestazione raffigurante Brescia degli anni 50 e 60 anni. Scatti originali dell’epoca con personaggi famosi , scorci ed eventi di quegli anni indimenticabili . PIN UP IN STYLE sfilata di Pin Up con abiti in stile anni ’50 e 60 proposta da Betzie Love. SFILATA MIRO’ VINTAGE con abiti da cerimonia anni ’50 in Sala Scalabrini Le due sfilate sono previste nella giornata di Sabato dalle 17.00 alle 19.00 TESTIMONIAL FOREGOSHOP Sfilata by EgoShop, Exploit bijoux e Le Boudoir de Christine con 50 Miss in gara - presentazione 20 finaliste gia qualificate nelle ultime 2 selezioni - sfilate sponsor - esibizioni di danza a cura della Compagnia Agorà- premiazioni con elezione prime 10 classificate - foto vincitrici. Domenica dalle 17.00 in Sala Scalabrini MAKE UP & STYLING CORNER. Acconciature e trucco gratuito stile anni ‘50-’60 in galleria a cura della nostra total lookmaker Alessia Bee, professionista del mondo e dello stile vintage Domenica dalle 10.00 alle 20.00 ESPOSIZIONE DI AUTO AMERICANE anni ’50 e ’60 negli esterni della Villa a cura di King’s Boys in entrambi i giorni della manifestazione HAPPY HOUR IN VILLA FENAROLI Food, Drink, Musica e Intrattenimento a chiusura della prima giornata di esposizione Sabato dalle 19.00 alle 22.00

68

VINTAGE FLAVOUR Aperitivo dai sapori Vintage in Sala Garibaldi VINTAGE SOUNDS Dj set revival by Frank e Trio Jazz Whoopie Hop Swing Trio musica swing anni 30’e 40’ VINTAGE STYLE Vetrine viventi - con modelle offerte da Egoshop e modelle by le Bouduare & Exploit bijoux, con shotting fotografico e esibizioni di danza classica e moderna a cura della compagnia Agorà . Sara’ presente anche con un angolo di acconciature in stile anni ’80 Maison Co’ il Salone Concettuale di Hair Styling Estetica delle esperte Marta e Maria Co’. Come valore aggiunto in questa edizione di Remember Vintage Domenica sera dalle ore 17.00 si terra’ nella Sala Scalabrini il TESTIMONIALFOREGOSHOP, ideato e curato da Marta Pedrotti del negozio Egoshop di Brescia in collaborazione con Exploit Bijoux e Le Boudoire de Christine. Ci saranno 50 miss in gara con la presentazione delle 20 finaliste gia qualificate nelle ultime 2 selezioni, le sfilate sponsor, delle esibizioni di danza a cura della Compagnia Agorà, premiazioni del concorso con elezione prime 10 classificate e le foto delle vincitrici. Questo è l’ottavo di una serie di appuntamenti consolidati negli interni di questa prestigiosa Villa del ‘700 per esporre e vendere accessori vintage , capi di abbigliamento vintage e remake pezzi di antiquariato, modernariato, brocantage, vinili, rarita’, fumetti, libri e stampe, gioielli e orologi. Remember Vintage è una mostra mercato creata e curata da Alberto Carretta ,titolare di Pick Up Records, storico punto vendita cittadino di collezionismo musicale e organizzatore di eventi relativi al Vintage e all’Handmade oltre che al Disco da collezione e al Fumetto. Remember Vintage a Villa Fenaroli racconta, anche in questa edizione, il periodo che va dagli anni ’40 agli anni ’80, con la moda, il modernariato, articoli da collezionismo, profumi , capi sartoriali dell’epoca, pezzi di design, gli oggetti d’uso in quei decenni e il modo in cui sono stati abbandonati, riutilizzati, custoditi, rivenduti, con un occhio di riguardo al mercato che si è creato intorno ad essi e al mondo del collezionismo. Vintage è ritenuto tutto ciò che abbia superato i 20 anni , ma è sopratutto l’arco temporale che va dagli anni ‘50 agli anni ‘70 il periodo che più affascina e entusiasma. A fare da padrone anche questa volta, saranno i vestiti e gli accessori come gli occhiali, gli orologi da collezione, le borse, le scarpe, i monili e naturalmente anche i vinili che non hanno mai visto gli scaffali della grande distribuzione. Spazio anche ai libri e alle stampe Vintage con pubblicazioni che raccontano le mode e gli stili degli anni ‘50 ‘60 ‘70. Ci saranno dei veri professionisti del vintage, ma ci sarà anche chi si dedica al collezionismo, al remake e all’artigianato artistico per hobby. Tanti gli espositori hobbisti da tutte le parti d’Italia, con tante curiosita’ e oggettistica hand made a prezzi veramente appetibili . Remember Vintage è quindi l’evento ideale per tutti coloro che sono in cerca di complementi d’arredo, accessori d’epoca o più semplicemente per chiunque voglia fare un tuffo nel passato. L’ingresso al pubblico è di 6 euro con biglietto valido per una singola giornata e possibilità di reingresso all’evento nella stessa giornata . L’ingresso è gratis per i bambini sotto i 12 anni.


Progetto e organizzazione Associazione Vinile Vintage Brescia – Pick Up Records Brescia pickup@pickuprecords.com • Tel / Fax +39 03046441 • Cell +39 338 2001012 www.eventivintage.it • www.facebook.com/remember.vintage


RUBRICHE

6

ANIMALS IN THE WORLD

ANIMALI PIU VELOCI DEL MONDO Quali sono gli animali più veloci del mondo. Ha più spinta chi segue o chi viene inseguito? Quanto corre veloce una gazzella? E se un levriero e un coyote si sfidassero chi vincerebbe? In fila i dieci animali più veloci di terra. La sfiga della gazzella? Essere uno dei cibi preferiti del primo in classifica...

Il coyote è un animale molto veloce che può raggiungere addirittura i 69 Km/h. Intelligente, rapido e agile (salta fino a quattro metri) il coyote sfrutta queste caratteristiche soprattutto nella caccia. La reattività viene sfruttata per ‘abbattere’ animali di piccole dimensioni (tipico il salto sulla preda), la velocità per inseguire i fuggiaschi e la resistenza per fiaccarne la fuga...

Animale arrogante e senza stile, soprattutto nella caccia (praticata in branco).

LICAONE

COYOTE

I

Che la preda lo senta poco gli importa, la sua scommessa è prenderla inseguendola, senza sfruttare l’effetto sorpresa. La sua velocità è superiore ai 70 Km/h.

LEVRIERO

Corre e stupisce. Agile, scattante, tremendamente veloce. Gli fanno correre le corse, sfruttandone il turbo che si nasconde in quel corpo dinoccolato. Nato e raffinato come cane da caccia, utile per inseguire le prede. Può toccare i 75 Km/h.

LEONE

E uno di più grandi predatori non per questo è anche definito il “Re Leone” ovvero il “Re della Giungla”... Veloce nel breve ma non mantiene lo scatto. Colpa del cuore.

ANTILOCAPRA

Può superare gli 80 Km/h. L’antilocapra (Antilocapra americana) è uno degli animali più veloci che popolano l’America del Nord. Può correre fino a quasi 90 km all’ora, vincendo i coyote e le linci rosse al suo inseguimento. L’antilocapra è anche un corridore su grandi distanze, in grado di percorrere chilometri e chilometri alla metà di quella velocità. (National Geographic)

GHEPARDO

Il ghepardo è il mammifero più veloce del mondo ed è letteralmente imbattibile nella media distanza (qualche centinaio di metri ad esempio). Questo felino è devastante rispetto alla velocità che riesce a toccare. In alcune prove i ghepardi sono riusciti a superare la fenomenale soglia dei 120 km/h.

70


mangano.com

MANGANO

71

MILANO / FIRENZE / DESENZANO / FORTE DEI MARMI / MILANO MARITTIMA / MANGANO.COM


T

I

R

O

A

L

V

O

L

O

BERETTA SUL PODIO L’ultima edizione dei Campionati del Mondo di Tiro a Volo svoltasi a Lonato, in provincia di Brescia (9-18 settembre), ha messo in evidenza ancora una volta la qualità indiscussa dell’industria armiera italiana, con i fucili Beretta e le munizioni delle aziende italiane che si sono aggiudicati la quasi totalità delle medaglie in palio. Un risultato che, secondo il vice-presidente della Sezione Tiro a Volo del CUS Brescia, Ottorino Agnelli, va letto sotto molteplici aspetti: “Il Tiro a Volo, insieme al fondamentale ruolo di svago e benessere personale, rappresenta anche un volano economico importantissimo, oltre a rappresentare un importante fattore d’innovazione”. “I successi di Beretta, da decenni ai vertici assoluti nelle forniture del Tiro a Volo e riconfermati ai recenti Campionati del Mondo svoltisi in Italia, meriterebbero palcoscenici sociali e politici di primo livello”, ha commentato il presidente di Anpam (Associazione Nazionale Produttori Armi e Munizioni Sportive) Nicola Perrotti. “Guardando agli ultimi eventi sportivi internazionali, direi che è positiva sotto diversi aspetti

72

l’attenzione delle Istituzioni per lo sport, allo stesso modo quindi speriamo di poter contare su un uguale sostegno in occasione delle Olimpiadi 2016 in Brasile, quando ancora una volta nel Tiro a Volo si parlerà italiano, come sportivi in gara e soprattutto come armi e munizioni utilizzate dagli atleti di tutto il mondo”. Franco Gussalli Beretta, Presidente di Fabbrica d’Armi Pietro Beretta, ha commentato a sua volta: “Il numero di medaglie conquistate dall’industria armiera bresciana non può che esser motivo di orgoglio e riconoscimento delle qualità e della tecnologia espressa dai prodotti del nostro territorio. Naturalmente non dobbiamo accontentarci, ma pensare a migliorare, mettendo così in condizione i tiratori di raggiungere risultati sempre più importanti. C’è un secondo dato tuttavia significativo: attorno ai campionati di Lonato sono ruotate centinaia di persone che hanno dato un contributo notevole al turismo. Quella delle grandi manifestazioni è allora una strada che non va abbandonata, ma coltivata per le positive ricadute sull’economia del territorio”.


G H I B L I

LA MENTE DICE SÌ IL CUORE DICE ASSOLUTAMENTE SÌ.

GAMMA MASERATI GHIBLI. A PARTIRE DA 68.000 €*

G A R A N Z I A D I T R E A N N I A C H I L O M E T R A G G I O I L L I M I TAT O CONCESSIONARIA UFFICIALE MASERATI LA NUOVA MASERATI GHIBLI È EQUIPAGGIATA CON UNA GAMMA DI AVANZATI MOTORI 3 LITRI DOTATI DI CAMBIO AUTOMATICO ZF A 8 RAPPORTI, INCLUSO IL NUOVO PROPULSORE TURBODIESEL. DISPONIBILE ANCHE CON IL SISTEMA A TRAZIONE INTEGRALE Q4. VALORI MASSIMI (GHIBLI DIESEL): CONSUMO CICLO COMBINATO 5.9 L/100 KM. EMISSIONI CO2: 158 G/KM. *PREZZO DI LISTINO AL 23.03.2015 PRATICATO DAI CONCESSIONARI CHE ADERISCONO AL PROGRAMMA DI LANCIO. IN CASO DI MANCATA ADESIONE IL CONCESSIONARIO POTRÀ RICHIEDERE IL CORRISPETTIVO DELLA MESSA IN STRADA. I dati possono non riferirsi al modello rappresentato.

PRENOTA IL TUO TEST DRIVE Sede di Brescia - Via Caselle 35 San Zeno Naviglio (BS) Tel.: 030.2160426 www.rossocorsa.it info@rossocorsa.it

Maserati Italia Maserati Italia www.maserati.it


ANALISI DEI COMPETITOR La consapevolezza che nel mercato non si e’ soli

Analizzare con una cadenza regolare le mosse dei concorrenti è una prassi consolidata in moltissime aziende, non solo quelle di medio-grandi dimensioni. L’analisi dei competitor, o benchmarking, permette di definire una strategia in quanto si assumono decisioni che tengono conto del fatto che nel mercato non si è da soli. La prima cosa da fare è individuare i propri competitor. Un competitor è un soggetto che vende un prodotto allo stesso target di clienti. La condizione essenziale per essere considerato competitor è dunque che i prodotti siano sostituibili tra loro secondo la logica del cliente. Un esempio può essere d’aiuto. Un produttore di mobili in legno pregiato e con un prezzo di vendita molto elevato non è un competitor di un produttore di mobili a basso costo. Anche i competitor potenziali potranno giocare un ruolo importante nel futuro e quindi è opportuno tenerli in considerazione. La seconda fase è quella della raccolta delle informazioni che dovranno essere successivamente elaborate per consentire l’analisi. Reperire i dati non è semplice, spesso si inizia dai bilanci e la dalle informazioni liberamente reperibili sul mercato. Una volta reperite le informazioni le stesse vanno rielaborate. Ad esempio i bilanci vanno normalizzati e cioè finemente depurati da quelle che possono essere le “politiche di bilancio” che tendono a “sporcare” i dati e renderli difficilmente comparabili. Vanno poi scelti dei parametri da utilizzare come elementi cardine dell’analisi. Spesso si utilizza il margine di contribuzione ed il margine operativo lordo. Nonché il volume dell’attivo im-

mobilizzato, il circolante ed il tempo medio di incasso dei crediti verso clienti e quello medio di pagamento dei debiti verso fornitori. Si procede quindi all’analisi della struttura organizzativa; è infatti importante capire come sono strutturati i competitor per essere in grado di rispondere velocemente ai cambiamenti di mercato. In particolare, si analizzeranno le scelte operate di “make” or buy”, ovvero se la struttura organizzativa è per linea di prodotto o per area geografica. Sarà importante capire la relazione tra fatturato e numero di dipendenti ed ancora, tra fatturato e costo del lavoro. Una bassa incidenza del costo del lavoro sul fatturato non è sempre segnale positivo. Ci è capitato di vedere infatti che tale parametro evidenziasse uno scarso livello di personale addetto alla vendita e questo fosse poi la spiegazione dei modesti risultati in termine di volumi venduti rispetto ai competitor. L’analisi si conclude con le valutazioni e la decisione. Preso atto della situazione propria e di quella dei competitor si deve quantificare l’eventuale gap da colmare. Ogni gap [o punto di debolezza] deve esser accompagnato da una serie di azioni da mettere in atto per recuperare competitività. Per rendere tali concetti visivamente con immediatezza si utilizzano appositi grafici che mettono in evidenza le aree di forza e di debolezza. In conclusione, un’analisi dei concorrenti ben fatta è uno strumento che rende le decisioni dei manager aziendali più consapevoli.

74


bresciaagency@gmail.com www.champagnemontaudon.com


A cura di Roberto Cappiello Consulente Finanziario Indipendente Fee Only

POSTE ITALIANE

fidarsi e� bene non fidarsi... e� meglio

Molti risparmiatori non sanno che a fine luglio, le Poste sono state multate dalla Consob per gravi violazioni della normativa di settore, ovvero violazione del dovere di diligenza, correttezza e trasparenza. Per chi vuole approfondire può leggere direttamente la delibera Consob n. 19283 che può facilmente reperire in internet. La Consob ha accertato che Poste Italiane S.p.A. “ha compiuto scelte strategiche, riflesse nei documenti riguardanti la pianificazione commerciale ed i sistemi di incentivazione, tali da orientare, in assenza di adeguata valorizzazione degli effettivi bisogni della clientela, la propria attività di commercializzazione su specifici prodotti o categorie di prodotti (prevalentemente caratterizzati da elevate commissioni up-front)”. Non solo, alle Poste, come nelle banche, hanno la “bella abitudine” di far disinvestire prodotti in portafoglio per venderne di nuovi col ricavato: “Il ricorso a disinvestimenti anticipati della clientela, anche di carattere massivo per il tramite di OPA buyback, strumentali alla utilizzazione delle risorse da essi rivenienti per l’acquisto di altri prodotti ‘a budget’ in collocamento, determinando così un ‘effetto sostituzione’ degli strumenti finanziari collocati presso gli investitori (switch), senza che si tenesse conto delle esigenze degli investitori”. In pratica, alle Poste fanno quello che fanno sempre tutte le banche,

ovvero privilegiare i propri interessi rispetto a quelli dei clienti. Convincere i clienti a fare investimenti che convengono più all’intermediario che non al cliente. Questo è quello che avviene nella quasi totalità dei casi. Naturalmente questo è possibile sempre grazie alla fiducia che il risparmiatore continua ancora a riporre nell’intermediario che ha di fronte, non avendo ancora colto dopo più di vent’anni dalla privatizzazione delle banche, la portata ed il pericolo del conflitto di interessi. Le poste come le banche perseguono la logica del profitto e la nuova gestione ha previsto un incremento degli utili provenienti dalla vendita di prodotti finanziari. E’ evidente che ciò può essere realizzato esclusivamente continuando con politiche commerciali contrarie allo spirito della norma attuale che prevede che l’intermediario debba anteporre l’interesse del cliente al proprio. Attenzione allora quando ci vengono proposte soluzioni di investimento, impariamo a prenderci il tempo necessario per leggere e approfondire e se non ci viene data la possibilità di leggere con calma la documentazione lasciamo perdere o in ogni caso cerchiamo di farci aiutare da un professionista privo di conflitti di interessi che possa fornirci un parere disinteressato. Potete trovare dei consulenti finanziari indipendenti sul sito della Nafop.

Via Fratelli Lechi 13, 25121 Brescia Tel/Fax 030 5030934 - www.studiocappiello.it il dott. Cappiello è delegato Aduc (Associazione per i Diritti degli Utenti e dei Cosumatori) per Brescia

76


Agenzia di Comunicazione

COSTRUISCI UN SITO STRACCIA

IL PASSATO

sin italia net

MARKETINGSTRATEGICO

Italia Net Servizi Via Orzinuovi 10 25125 Brescia Italy 77

WEB

www.italianetservizi.com info@italianetservizi.com Tel. (+39) 366.6602951


RUBRICHE

L'ANTICO EGITTO FILE

L’isola di File, identificata anche con il latino Philae, fu sede di uno dei più importanti complessi architettonici dell’epoca tolemaica, nonchè baluardo militare, in quanto propaggine più meridionale dell’Impero Egizio, al confine con le terre nubiane. Ritenuto il luogo di sepoltura di Osiride, File era sacra tanto agli Egizi quanto ai Nubiani, ed il suo accesso inizialmente considerato sacrilego per chi non fosse un sacerdote, mentre successivamente divenne un vero e proprio luogo di pellegrinaggio, che indispose non poco i sacerdoti ivi presenti, che si appellarono al faraone per regolamentare per quanto possibile l’affluso al luogo sacro. Il complesso di File, fu iniziato almeno per quanto riguarda le prime opere, sotto il regno dei faraoni neri nubiani e quindi della XXV Dinastia e terminato in epoca romana, ed era localizzato a circa 8 chilometri a Sud di Assuan. Quando fu costruita la prima diga di Assuan all’inizio del Novecento, l’isola ed il tempio di Iside, vennero in parte inondati, ed i turisti di quell’epoca, si aggiravano in barca tra le sue rovine. Benché le strutture millenarie fossero molto resistenti, è chiaro che le infiltrazioni delle acque limacciose del Nilo, portarono ben presto a danni irreparabili, con la cancellazione ad esempio, di molte decorazioni floreali dei bassorilievi, che erano rimaste fino allora, in ottimo stato di conservazione. Fu chiaro quindi, che quando venne progettato il Lago Nasser alla fine degli anni ‘60, si dovesse pensare ad una soluzione drastica per evitare la completa sommersione di tutta l’isola, con il suo indiscutibile patrimonio artistico. Fu così che si diede il via ad una delle più straordinarie opere di salvataggio datata 1977, con un progetto in larga parte italiano, con tutto il materiale che fu smontato per blocchi, numerato e poi trasferito sulla vicina isola di Algikia, situata ad un livello più alto e distante circa 600 metri, dove venne ricostruito con tale abilità e precisione che al giorno d’oggi è praticamente impossibile immaginare un simile spostamento. La stessa isola fu in parte smussata e modificata, per renderla più simile a quella originaria. File riveste una importanza notevole, sia perchè qui è stata trovata l’ultima iscrizione nota in geroglifico datata 394 d.c. ed incisa dallo scriba del tempio Esmet Akhom con

una invocazione al dio nubiano Mandulis, con un tratto peraltro già incerto, sia l’ultima iscrizione demotica del 425 d.c., nonché un obelisco con alla base una iscrizione bilingue, che permise insieme alla Stele di Rosetta, di decifrare i geroglifici, ma anche perchè qui resistettero gli ultimi baluardi della antica religione, che solo nel 550 d.c. con l’editto dell’Imperatore Giustiniano trovò il suo epilogo, con il tempio di Iside trasformato in chiesa cristiana. I templi tolemaici, spesso sono in ottimo stato di conservazione e sebbene non raggiungano la maestosità delle opere più antiche, rappresentano pur sempre edifici meritevoli di essere visitati e File rappresenta pertanto una tappa fondamentale per chi è appassionato dell’architettura egizia. Il complesso di File, vide naturalmente diversi periodi di costruzione e la sua origine sembra come detto, datarsi durante la XXV Dinastia ed in particolare del faraone nubiano Taharqa (690-664 a.c.) anche se le vestigia visibili più antiche furono costruite sotto la reggenza di Nectanebo I. La parte più importante, venne costruita sotto il periodo tolemaico ed in particolare sotto il regno di Tolomeo II Filadelfo. Il tempio di Iside, con un via processionale che conduce al caratteristico Primo Pilone, presenta un colonnato laterale di 32 colonne, ed un colonnato orientale opposto in condizioni più precarie, rappresenta naturalmente l’edifico più importante e maestoso, con il culto che si propagò anche in terra romana, dove la devozione ad Iside venne associata a quello della Vergine. Al tempio di Iside, si associarono altre costruzioni, quali un tempio di Horus ed uno di Hathor, quest’ultimo con bassorilievi raffiguranti musicisti ed un invocazione al dio nubiano Bes. Caratteristico anche il cosiddetto chiosco di Traiano costruito in epoca precedente e terminato dall’Imperatore da cui prese il nome. La sua presenza ha una motivazione incerta, anche se le caratteristiche aperture ad Est ed Ovest fanno forse intendere una dedica ed una stazione di riposo per la barca solare di Iside.

A cura di Edward Richard Battisti

36 78


LE DOMENICHE IN OTIUM ...SPA ILLIMITATA

...MASSAGGIO RILASSANTE ALL’OLIO CALDO AROMATICO DI 30 MINUTI ZONA COLLO SPALLE SCHIENA ...TISANA CALDA CON DOLCE SERVITA IN CABINA

VALORE €55,00 SCONTO20% € 44,00

IN COPPIA € 85,00 SOLO SU PRENOTAZIONE

PROMOZIONE VALIDA LA DOMENICA


B A N D D E L M E S E

AL-B.Band LIVE MUSIC IS BACK IN FASHION A cura di Lorenzo Tiezzi In discoteca e nei locali le star non sono solo i Deejay. Capitanati dall’instancabile Alberto Salaorni, gli AL-B.Band sono una live band capace di far scatenare ogni tipo di pubblico. Da 15 anni i loro concerti fanno divertire l’Italia e non solo. Riassumendo, sono in tournée da una vita. Il loro slogan è “Live music is back in fashion”, ovvero la (bella) musica dal vivo è tornata di moda. Salaorni, come del resto tutti gli altri componenti della sua band, canta e suona da una vita. Tuttavia non si sente un virtuoso, bensì un intrattenitore capace di far passare serate perfette a chi se li trova davanti, in una piazza, un locale dedicato alla live musica o in una discoteca. Per lui il feedback del pubblico è importantissimo, essenziale. Con la sua Al-B. Band non fa tributi a questo o quell’artista, anzi continua a fare ricerca musicale dando un ‘vestito’ musicale sempre diverso a capolavori della musica, italiana e non. “Spesso ci prendiamo dei rischi”, spiega Alberto “Ad esempio, non suoniamo canzoni di Vasco Rossi e di Ligabue. Certo, spesso sono capolavori ma reinterpretare ‘Parole parole’, ‘Amarsi un po’ ’ o ‘Pensiero stupendo” a modo nostro, magari facendole sentire a chi non le conosce così bene per motivi di età, ci sembra una sfida ancora più grande. La famiglia di Modugno ci ha addirittura scritto per ringraziarci della nostre interpretazione di ‘Vecchio frac’”. Ogni settimana, soprattutto d’estate, ma non solo, la Al-B. Band fa almeno un paio di serate “Sembra incredibile, ma a volte all’estero il nostro repertorio viene apprezzato ancora più che in Italia. Ricordo

80

un concerto in Danimarca dove il pubblico si commosse per una nostra interpretazione di ‘Che Sarà’, anche se ovviamente non ne capiva il testo”, racconta Salaorni. La Al-B. Band spesso scrive anche brani propri come “Hear Me”, un inedito in inglese dal contenuto importante che ha avuto ottimi riscontri su YouTube (oltre 26.000 visualizzazioni su https:// youtu.be/FokUYaJegus) e sul palco si esibisce con attori e comici come Gigi e Andrea oppure improvvisa concerti tributo alla musica nera insieme al top dj Daniele Baldelli. In questo caso il progetto diventa Veterans of Funk. I loro show sono sempre ‘senza rete’, ovvero la scaletta viene sempre improvvisata al momento, con quella naturalezza che solo i veri musicisti sanno avere… Gli AL-B.Band sono Alberto Salaorni (voce e chitarra) Davide Rossi (basso), Antenore Adami (batteria). Spesso collaborano con musicisti come Angela Castellani, Irene Pertile, Sara Gozzi, Marco Galeone, Bruno Zucchetti, Andrea Pimazzoli, Michele Pasetto e Claudia Giuliani. Ad Ottobre suonano come sempre molto: il 9 sono al Seconda Classe di Brescia, il 10 a La Pedrera di Affi (VR), il 16 al Top Club by Frontemare di Rimini, il 23 a Le Folie di Marotta (AN), il 30 con i Veterans of Funk (ovvero con Baldelli) sono ancora a La Pedrera, mentre il 31 per Halloween suonano a Sommacampagna (VR) all’In The City DB Hotel. La pagina Facebook della band è www.facebook.com/ALBBANDofficial, il sito ufficiale www.albiband.com


AGENZIA DI MODELLE A BRESCIA La nostra missione è quella di selezionare alti profili per posizioni come modella, fotomodella, hostess, ragazza immagine

Anthony Le manager director

Borana Vane make-up artist Modella: Giulia Serra Ph.: Dariem Bec Mua: Federica Cocco

Dariem Bec photographer

Via Orzinuovi n.10, 25125 Brescia www.anthonylemodels.com

|

info@anthonylemodels.com


Buongiorno a tutti i lettori di Brescia Up! Mi chiamo Serena ho vent' anni compiuti il 1° di ottobre. Sono una ragazza introversa e finalmente ho scoperto il modo per sconfiggere la mia timidezza, grazie ai concorsi di bellezza e le sfilate a cui partecipo ho imparato tante cose, mi diverto ed ho trovato nuove amiche, ragazze che come me hanno bisogno di una piccola dose di positività e stranamente nonostante siano delle competizioni nessuna è gelosa,

S

e

r

e

n

a

C

a

n

c

e

l

l

i

MODELLA DEL MESE

SERENA CANCELLI

82

siamo li per divertirci e ci sentiamo tutte più belle, arrivare prime non è così importante ma stare bene insieme facendo esperienze nuove. Diplomata alla scuola alberghiera lavoro presso un supermercato e nel mio futuro c'è il prestare servizio di volontariato sulle autoambulanze. Non mi resta altro che dirvi: Buon Novembre a tutti!


Professionalità al Vostro servizio da oltre 20 anni

Srl Concessionario

Multifunzioni Bianco/Nero e Colore - Stampanti

www.printminini.it - info@printminini.it • Tel. 030.9981041

Salumificio Aliprandi L'inferno è più facile trovarlo nella vita terrena che non sottoterra.

Tagliati per il successo

by mec

Via Mandolossa, 25, Gussago (BS) Tel. 030 252007 Fax 030 2521036 www.aliprandi.com


RUBRICHE

Nina www.beingmeonly.wordpress.com Facebook: nina beingmeonly Mail:elisamariblogger@gmail.com

ESISTE LA FELICITA? “Un consiglio al giorno per colorare il tuo mondo e ottenere ciò che vuoi”

Cos’è la felicità? Si può essere felici? Esiste un modo per inserire concretamente la felicità nella nostra vita quotidiana? Sono tutte domande cui Gretchen Rubin ha cercato di dare risposta, con il suo libro “Progetto felicità”. Un bel giorno, Gretchen Rubin, ha intrapreso il viaggio più difficile, lungo ma gratificante della sua vita: andare verso la felicità. Quello di Gretchen Rubin non è semplicemente un libro, è un vero e proprio movimento con gruppi nati nelle maggiori città americane. Balzato ai primi posti delle classifiche americane, “Progetto felicità” è stato tradotto in trenta lingue. Dal libro è nato poi un blog “happiness project.com”, tra i più visitati al mondo. Il titolo è di per sé semplice ed evocativo. L’autrice dedica un anno della sua vita alla ricerca della felicità, analizzando temi quali amore, figli, lavoro, casa, amici, confrontandosi con maestri, filosofi, scienziati e cercando di applicare il loro pensiero alla vita quotidiana. Ogni mese dell’anno tratta un tema e ciò che ne scaturisce è un vero e proprio progetto scandito da piccoli gesti da introdurre nella nostra vita per amarci e comprenderci di più e di conseguenza per essere più felici. La felicità si trova in noi, non altrove: “Io volevo cambiarla, la mia vita, senza cambiarla, trovando più felicità tra le pareti di casa mia ”. La ricerca della felicità procede di pari passo con il semplificarsi la vita, ossia affrontandola in modo più rilassato e consapevole, rimanendo fedele a quelli che Gretchen Rubin definisce i suoi “Dodici comandamenti”: • Sii te stessa • Lascia correre • Comportati come vorresti sentirti • Non rimandare • Sii cortese e leale • Goditi l’attimo • Usa e spendi senza riserve • Individua il problema • Sorridi • Fa quello che devi fare • Niente calcoli • C’è soltanto amore “Progetto felicità” è un libro scorrevole, originale e intelligente, che con piccoli gesti alla portata di tutti aiuta a vivere ogni giorno più felici. E Voi? Avete un vostro progetto felicità? Cominciate quando vi sentite pronti, partite dalle piccole cose e animate dai vostri propositi domandatevi: 1.Cosa vi fa sentire bene? 2.Cosa vi fa sentire male? Quali sono le fonti di irratazione e stress? 3.C'è qualcosa nella vostra vita che vorreste cambiare? Una volta stabiliti i vostri progressi, trovate un sistema per mantenere fede agli impegni che avete asssunto con voi stessi. Individuate i vostri personali comandamenti che vi guideranno quando vi sentirete smarriti. Buon lavoro e buon progetto felicità a tutti!!!

84

“La felicità non è un sogno irrealizzabile, ma un approccio diverso alla vita. Le teorie vanno bene ma solo quando le puoi tradurre su un piano concreto. Io l'ho messo giù, funziona, ho scritto questo libro per condividerlo” Gretchen Rubin Gretchen Rubin


CONOSCI LE NUOVE D AT E 2 0 1 6 ?

Scoprile su WWW.GOLOSITALIA.IT


Cari amici ci risiamo. Siamo nuovamente in Autunno, la stagione di mezzo durante la quale non si sa mai come vestirsi. Il primo periodo dell'Autunno è senza dubbio il peggiore, a temperature miti si alternano giorni freddi senza preavviso e si vive costantemente con il timore di essersi vestiti o troppo leggeri o troppo pesanti. Se non bastasse la preoccupazione di cosa indossare, il livello del nostro umore non viene di certo migliorato dal costante grigio che ci circonda. È molto importante quindi scegliere dei capi adatti al clima “incerto” e che preferibilmente siano caratterizzati da qualche dettaglio colorato, che ci permetta di vivere un po' più allegramente questa stagione cosi grigia.

L'Autunno è sicuramente il periodo delle maglie o pullover realizzati con materiali leggeri e disponibili in diversi filati, si va infatti dal cotone al cashmere passando per la lana, tutto naturalmente in base alla capacità soggettiva di sopportazione del freddo. Il pullover è sicuramente un capo essenziale in ogni armadio maschile. Molti preferiscono i modelli a tinta unita, sullo scuro, che sono senza dubbio più versatili e adatti in questo modo a diverse occasioni. Ma perché non azzardare e scegliere un modello che abbia anche dei dettagli colorati?

H&M

Alexander - Wang

Gabriele Giuzzi Fashion & Lifestyle Blogger www.smartdiamondstyle.com info@smartdiamondstyle.com

Valentino

Se siete invece amanti di un look più sportivo e casual, potete sbizzarrirvi con le felpe. Con la cerniera, senza cappuccio, a fantasia, longfit... potete davvero dare libero sfogo ai vostri gusti e ricordate che una felpa carina, se indossata con sotto una camicia, si presta perfettamente anche ad uscire serali. Fate comunque sempre attenzione a dove trascorrete la serata!

Kenzo

a

Zara

an Dolce & Gabb

86

Come ogni stagione di mezzo che si rispetti, è arrivato il momento di sfoggiare il trench, un capo che io amo molto e se non è ancora presente nei vostri armadi vi consiglio di sopperire a questa mancanza il più presto possibile!

Gucci


BreveJo: US    7156774&7416516   EU    511440  CE   Unique  Product  Number   ORA  18193  

Da oggi puoi andare dal tuo dentista per un trattamento di ringiovanimento facciale naturale

UNICO, INNOVATIVO, EFFICACE, NON INVASIVO. Nessuno capirà il segreto della tua bellezza.

Ancora una volta il futuro parte da Brescia.

I Benefici •  RIDUZIONE DELLE RUGHE •  LABBRA PIU’ CARNOSE •  ZIGOMI PIU’ SCOLPITI •  MIGLIORAMENTO DEL COLORITO DELLA CUTE

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONTATTACI

Via Rieti 8 25125 Brescia Telefono: 030 – 3543535 P.IVA 03666450980 C.F. 03666450980

info@orali)italia.it www.orali)italia.it  


RUBRICHE

di Federica Cocco

I

N

T

E

R

V

I

S

T

A

ALBERTO PARIS

Alberto Paris è un atleta che ha reso Brescia famosa in tutto il mondo grazie al tennis! Campione italiano ed europeo a squadre under 14 campione italiano under 16 ha vestito la maglia nazionale azzurra dall’età di 14 anni fino ai 18. Come professionista ha vinto 5 tornei internazionali inseriti nel circuito Atp partecipando più volte anche a tornei del grande slam quali Wimbledon e Us open. Ha raggiunto la sua miglior classifica Atp mondiale nell' 88 e precisamente n° 202 in singolare e 135 in doppio. Ha incrociato la racchetta con atleti del calibro di Connors, Mcenroe, Edberg, Cash, Sanchez e molti altri, ed ha militato in coppa Davis per il Lussemburgo dal 1990 al 1995. Miglior classifica italiana n° 9 assoluto. Questo il suo curriculum….veramente incredibile! Attualmente Alberto è un ottimo insegnante di tennis e non solo (ha un curriculum da paura e non ho spazio!) come tecnico ha vinto negli ultimi anni ben 6 titoli nazionali ed una promozione in serie A con il Tc Lumezzane)…,fa parte del grande circolo di Tennis Forza e Costanza con cui da 8 anni organizza il secondo torneo internazionale femminile più importante d’Italia. Ciao Alberto benvenuto su bresciaup! -Cosa rappresenta per te il tennis? -Direi che il tennis per me rappresenta la metafora della vita. E' uno sport di situazione dove i riferimenti fissi non esistono e sono in un continuo divenire. Devi assolutamente renderti conto che le circostanze date e le nostre intenzioni di fondo possono essere paragonate a due forze che spingono in direzioni differenti, mentre la diagonale che ne risulta è il corso della partita o se vogliamo il corso della vita. Nella vita è come nel gioco del tennis: in entrambi i casi facciamo, è vero un piano, ma esso rimane assolutamente condizionato da ciò che avranno voglia di fare l'avversario nel tennis e nella vita il destino. Qualcuno di molto più saggio di me disse: “la vita si vive come si può e non come si vuole”, nel tennis credo sia lo stesso. -Il tennista di oggi con cui avresti voluto giocare? -Il tennista di oggi con cui avrei voluto giocare e' sicuramente

88

Rafa Nadal. Per quanto riguarda Roger Federer mi crea un leggero fastidio che una singola persona possa avere riposto in se' un concentrato di talento così elevato da non avere rivali su questo pianeta e non solo. Djokovic e' attualmente il n° 1 in assoluto, uno dei più grandi di tutti i tempi ma a pelle il mio preferito è Nadal. Rafa e' la dimostrazione di quanto possa fare il sacrificio e la disciplina per ottenere risultati in ambito sportivo: insomma un esempio. -E’ difficile praticare tennis a livello agonistico a brescia ? -Per il tennis agonistico che intendo, quello di vertice, a Brescia sicuramente non è fattibile. Esistono a Brescia validissime realtà con ottime scuole tennis di pseudo agonismo e di avviamento al professionismo tennistico ma rappresentano dei succedanei alla vera pratica agonistica di vertice. Se uno deve sfondare nel tennis deve viaggiare il mondo. -Il tuo sogno per il tennis bresciano? -Il mio sogno per il tennis bresciano è una importante collaborazione tra i vari circoli ed i vari attori del palco tennistico cittadino. Un percorso di condivisione verso obiettivi importanti e fondamentali che portino lustro e che aiutino noi operatori di settore a migliorarci ed ad averne benefici.


A CURA DI MARIAPIA GANDOSSI

A PROPOSITO DI CELIACHIA... GLUTEN FREE EXPO 2015:

UNA CONFERMA PER IL MERCATO DEL SENZA GLUTINE Il salone internazionale dedicato all’alimentazione senza glutine è pronto per una nuova edizione ricca di espositori e di novità La quarta edizione di Gluten Free Expo, la manifestazione fieristica internazionale dedicata ai prodotti e all’alimentazione senza glutine, si terrà a Rimini Fiera dal 14 al 17 novembre 2015 con focus e giornate dedicate a operatori professionali e grande pubblico. I giorni di sabato 14 e domenica 15 novembre, infatti, sono dedicati principalmente al pubblico con attività, show cooking e seminari a loro rivolti nelle due aree evento – Master Lab e Pizza Lab – e nell’Arena Centrale. Le giornate di lunedì 16 e martedì 17 novembre, invece, sono rivolte ai professionisti del settore con contenuti e corsi ad hoc che toccheranno tutti i temi, dalla preparazione della pasta fresca a pizzeria e panificazione. E ancora conferenze, seminari e una buyers lounge per gli appuntamenti B2B. Per tutti i professionisti è attivo il servizio di Matchmaking, basta registrarsi sul sito www.glutenfreeb2b.com Il Gluten Free Expo, unico salone internazionale certificato ISO25639 rilasciato da ISF Cert by Accredia, ha concluso la campagna vendite degli spazi espostivi 2015 con ottimi risultati, registrando un aumento dei volumi del 57% rispetto alla scorsa edizione. Inoltre, in qualità di fiera internazionale certificata, Gluten Free Expo ha visto un aumento di espositori provenienti dall’estero, in modo particolare da Francia, Germania, Spagna, Svizzera, Regno Unito, Polonia, Paesi Bassi, Belgio, Finlandia, Danimarca, Svezia, Irlanda, Israele, Perù e Malesia. Anche l’interesse dei visitatori professionali e buyer stranieri è

cresciuto notevolmente, tanto che ad oggi sono già pervenute richieste da tutta Europa, Usa, Paraguay, Russia, Canada, Australia e Cina. Il mercato del senza glutine, pur essendo un mercato giovane, è in costante crescita e il Gluten Free Expo si conferma anche quest’anno come l’unico salone nel quale tutti gli attori del mercato gluten free, siano essi consumer, visitatori professionali Ho.Re.Ca, GDO o aziende, possono trovare quello di cui hanno bisogno. Poiché il Gluten Free Expo è l’unica manifestazione di riferimento per questo mercato, le tipologie di espositori presenti nell’edizione 2015 soddisfano le esigenze di tutta la filiera produttiva: dalle attrezzature alle materie prime, dai semilavorati ai prodotti finiti e alle bevande. Inoltre, quest’anno saranno presenti anche numerosi media partner e associazioni nazionali di categoria, segno che l’interesse da parte dei professionisti nei confronti della tematica è alto e che il Gluten Free Expo è il punto di riferimento ideale per approfondirla. E’ possibile visionare la lista espositori 2015 cliccando sul link seguente: http://www.glutenfreeexpo.it/2015/gfe15_exhib.pdf Gli ultimi quaranta giorni prima del taglio del nastro della quarta edizione del Gluten Free Expo saranno ricchi di novità e anticipazioni, che verranno presentate alla conferenza stampa del 4 novembre a Milano.

Per scoprire tutti gli eventi e le iniziative collegate a Gluten Free Expo e per ulteriori informazioni visita il sito www.glutenfreeexpo.eu Per maggiori informazioni: info@glutenfreeexpo.it 030 6862302

90


CORSO MASCARA SEMI - PERMANENTE • Aperto tutto l'anno (ogni martedì) • Mezza giornata • 30% teoria, 70% pratica • Attestato finale • Non c’è obbligo d’acquisto del kit • Prezzo promozionale  150 www.bvmitalia.it bvmformazione@gmail.com Tel. 3927448629

Via Orzinuovi, 10 Brescia


RUBRICHE

Carissime lettrici di Brescia Up nella rubrica di questo mese parliamo della tendenza moda scarpe per l’autunno/inverno 2015-16.

Per le scarpe decolletè invece ci sono le importanti novità che prevedono inserti colorati oppure oro e argento con punte non proprio pronunciate ma presenti. Viene definitivamente abbandonata la punta leggermente squadrata e si ritorna alle forme affusolate.

Si ritorna alla stagione fredda e come nelle stagioni invernali precedenti, per quanto riguarda la tendenza moda scarpe, ci sono delle conferme e delle novità. Le conferme sono per esempio i Cuissard (Stivali altezza coscia) total black oppure camoscio patchwork, morbidi con tacco.

Per quanto riguarda invece i sandali, che anche nella stagione fredda dagli ultimi anni sono abbastanza presenti e portati, si opta per colori autunnali, con pelle intrecciata, seppur il nero faccia sempre la sua parte.

Sono conferme anche i gambaletti sempre con tacco, sia di pelle neri lucidi che di camoscio o altri materiali e colori come variante, tipo tessuto intrecciato con motivi floreali su base nera.

92


Hai bisogno di energia? parti con

Argivit

Start! Grossa novitĂ invece, anche se in parte accennata nella stagione fredda scorsa, alcuni produttori di calzature, per chi vuole osare e togliersi dai soliti standard, propongono gli zoccoli, prevalentemente in pelle, in alcuni casi con imbottitura di pelo. Sempre attuali per le situazioni di abbigliamento comodo e sportivo, le sneackers e gli anfibi, questi ultimi non troppo aggressivi borchiati o altro, ma semplici con fibbie e cerniere.

Vi invito a seguirmi sul blog www.mellyfashionvoyager.blogspot.it Elisa Melissa FashionVoyager Per restare sempre aggiornati sui miei articoli e sulle novitĂ e tendenze moda del momento. Grazie Elisa Melly Founder & Blogger www.mellyfashionvoyager.blogspot.it di Elisa Lubrani

Argivit!

Integratore alimentare ad azione proenergetica a base di L-Arginina


RUBRICHE

Chicca Baroni baroni.chicca@gmail.com

Il punto di vista maschile: l’uomo non parla per scelta! Che senso avrebbe parlare? Con accanto la specie umana che non sta zitta manco se le tagli la lingua e che dice in continuazione tutto ed il suo contrario … sarebbe solo fiato sprecato. Che la donna sia una grandissima chiacchierona è un fatto innegabile, ma perché in generale le donne detestano il nostro silenzio e soprattutto, perché noi parliamo così poco? Come dimostrato spessissimo, le donne hanno la tendenza a cercare un’amica nel loro compagno di vita, l’uomo. Non ambiscono alla diversità, non cercano la completezza … loro desiderano l’amichetta con cui condividere le sue immani minchiate da donne che noi non sopportiamo affatto; pertanto, il nostro naturale modo di essere ci fa odiare a priori e non ci è concesso di vivere noi stessi con spontaneità, dobbiamo sempre sottoporre tutto alla scema di guerra che nostro malgrado abbiamo accanto. E così, curioso del fenomeno, cerco un po’ su Internet se c’è qualcosa ed ecco spuntare dal mucchio il solito vademecum per donne, loro hanno le “istruzioni per l’uso” per ogni stupidissima cosa, ma se devono ricaricare le pile del telecomando chiedono a noi ! Vi riporto quanto ho letto : “Se il tuo lui è taciturno sbarazzati dei soliti metodi che lo irritano tanto e gioca d’astuzia! Se noti che sta vivendo un periodo difficile ma non ne conosci la causa (sei tu la causa!!! ) non metterlo mai con le spalle al muro, otterresti una maggior chiusura (si della sdraio del terrazzo sulla tua testa). Quindi cerca di organizzare per tempo una serata speciale solo tra voi e vizialo un po’, il suo piatto preferito, qualche coccola, un vestitino un po’ fuori dalle righe, qualche sorriso in più alle sue battute e comportati proprio come lui vorrebbe: fallo sentire a suo agio completamente, un bel bicchiere di vino non guasta mai (ma certo, a guastare ci pensi tu! ) e poi fagli delle domande dirette e che non presuppongono risposte troppo articolate e non dimenticare di non essere avida di particolari, gli uomini li detestano, per loro è sempre tutto ovvio e sottinteso. (Tranne che tu non capisca che non mi devi rompere le scatole! questo non è mai ovvio per noi!!!)” A casa mia questo si chiama INGANNO, ma le donne sono abili a

94

farlo passare per un simpatico modo per cavarci qualche parola dalla bocca! Invece loro insistono, insistono ed insistono ancora portandoci dritti allo svalvolamento generale! “E perché questo, e perché quello, ma non era meglio fare così anziché colà, te l’ avevo detto, cosa intendevi dire, perché non mi ascolti” ed un’altra miriade di domande di una stupidità atroce!!! E così, per puro spirito di sopravvivenza, noi decidiamo di cucirci la bocca per non dare adito ad altre seccanti discussioni assurde e pazzesche! Neppure “che ore sono?” le chiediamo più, perché l’ultima volta che l’abbiamo fatto lei ci ha risposto: “sono le sette e mezza acciderbolina (noi avremmo usato un’altra parola) e devo ancora fare questo e poi quello e quell’altro ancora, quindi va giù al negozio da Tizio e prendi un etto di crudo per la cena, ma magro e fattelo tagliare a mano, se c’è Caia fattelo tagliare da lei, lei sa come lo voglio, poi prendi un formaggio light e non mi riportare i tuoi formaggi puzzolenti che sanno di piedi, poi compra una birra light ed analcolica e quei cracker al sesamo. Dai corri che è tardissimo!!! Aspetta, aspetta, mi raccomando non tornare con 15 buste di stupidaggini, compra solo quello che ti ho detto, te lo ricordi? Vuoi che ti scrivo un bigliettino? Sono 4 cose ok? Madonna quanto è tardi”. Mentre lui è già uscito dall’ascensore ed è già al negozio dietro l’angolo, lei sta ancora lì a parlare da sola. Quando lui rientra lei dov’è? A parlare al telefono con l’amica disperata! Fondamentalmente noi uomini parliamo poco con le donne per due precisi motivi da cui scaturiscono altri sotto-motivi altrettanto importanti. Primo, parlare con una donna abbassa di 8 decimi la nostra attività cerebrale e ci riduce ad essere stupidi, come le donne appunto. Secondo, perché non si può rispondere “si” o “no” ad una donna, bisogna infarcire tutto con un po’ di pettegolezzo, stupidità e demenza ed una bella manciata di sentimenti! Noi non siamo così, siamo più spiccioli, più concreti, più ruspanti, più veri e spontanei. Per cui, quando la prossima volta che chiedete qualcosa al vostro uomo lui accenna qualcosa di laconico e poco articolato, fatevene una ragione e non cercate sempre di trasformare colui che “dite” di amare!


STUDIO DENTISTICO

Dott.

MICHELE CONSALVO

Dott. Dott.

STUDIO DENTISTICO STUDIO DENTISTICO Medico odontoiatra MICHELE CONSALVO

MICHELE VIA Leonardo Da CONSALVO Vinci, 8 Medico odontoiatra 25010 Borgosatollo (Bs) Medico odontoiatra VIA Leonardo Da Vinci, 8 25010 Borgosatollo (Bs)

www.studiodentisticoconsalvo.it VIA Leonardo Da Vinci, 8 www.studiodentisticoconsalvo.it 25010 Borgosatollo (Bs) Borgosatollo 030.2701773 Borgosatollo 030.2701773

Seniga 030.9955115 www.studiodentisticoconsalvo.it Seniga 030.9955115

Borgosatollo 030.2701773 Seniga 030.9955115

Lunedì e Martedì 8.30 - 11.30 e 14.00 - 19.00 Mercoledì 8.30 - 14.00 Giovedì 8.30 - 11.30 (pomeriggio Studio Seniga) Venerdì 8.30 - 16.00 Lunedì e Martedì 8.30 - 11.30 e 14.00 - 19.00

Mercoledì 8.30 - 14.00 Per urgenze chiamare 393 9306789 Giovedì 8.30 - 11.30 (pomeriggio Studio Seniga)


RUBRICHE

OROSCOPO Novembre 2015

La posizione favorevole di Saturno favorirà per quasi tutto l’anno una crescita interna notevole nell’ambito sentimentale, l’amore sarà vissuto con più concretezza e stabilità, gli arieti avranno una visione del loro rapporto amoroso più reale e fiducioso, l’ottimismo, la speranza e una visione del futuro più matura ma anche gioiosa per la presenza benefica di Giove.

Avrete Urano in opposizione giusto nel settore dei legami amorosi, ci saranno quindi trambusti, rimescolamenti che se da un lato possono portare grandi cambiamenti, dall’altro potreste decidere anche di concludere con la stabilità legalizzata, ma il tutto quando meno ve lo aspettiate. Sarà una decisione improvvisa talvolta dovuta a qualche improvvisa gravidanza.

Potrete inaugurare questo periodo con la fuoruscita di Saturno dal vostro segno. Ve ne accorgerete soprattutto nel campo sentimentale in cui l’amore non è del tutto risanato, la vostra memoria è ancora strutturata da un legame che vi è rimasto nel cuore e che non riuscite a fingere di aver dimenticato.

Per voi dello Scorpione è il periododell’amore, qualunque sia la vostra condizione, sia che siate in continui flirt, o che conviviate o che siate una stabile coppia. Il pianeta Nettuno è in perfetto trigono (aspetto ottimo) col vostro segno ed è portatore di sogni, di serenità. Avrete anche Plutone al vostro fianco che accenderà la vostra passione.

Novembre sarà complesso sotto l’aspetto sentimentale. L’ingresso di Saturno in Sagittario, segno opposto al vostro vi porterà un turbinio di emozioni e la voglia di definire una volta per tutte la vostra vita amorosa. Per quanto abbiate tentato di sanare un legame forte eventuali tensioni potrebbero staccare definitivamente la spina.

Con un bellissimo Giove e uno splendido Urano in ottimo aspetto, preparatevi ad raccogliere le gioie dell’amore in tutti i sensi, nei flirt, nella realizzazione del vostro sogno sia esso davanti all’altare che con una robusta e sana convivenza. Troverete complicità, sintonia e una fresca originalità nel rapporto che avete in questo momento e nel tempo che verrà.

Le combinazioni di Plutone in opposizione e di Urano in quadratura costituiranno quelle combinazioni astrali che possono sconvolgere la vostra vita di coppia. Può avvenire di tutto nel bene e nella cattiva sorte. Nettuno può darvi l’intuizione di come rimediare alle incomprensioni fra i partner.

Nel campo sentimentale Plutone non sempre riesce a trasformare l’intima sensibilità dell’essere umano stante la sua lentezza, ma qualcosa la raggiunge. Fa intravedere quanti errori o interpretazioni sbagliate sono state fatte nei confronti del proprio partner. Vi renderete conto che la vostra vita amorosa ha attraversato in quest’ultimo periodo un percorso variegato.

Il grandioso Giove, l’elettrizzante Urano, la romantica Venere e il focoso Marte saranno a vostro favore. Tutte le strade sono luccicanti e senza ostacoli ; potete scegliere fra definire la vostra unione col matrimonio, con la convivenza, con il divenire genitori, col trovare la donna/uomo che fa per voi dopo tanto attendere. Giove sarà il vostro esercito della salvezza.

Alle coppie già da tempo consolidate, si raccomanda di non fare il passo più lungo della gamba. Per quelli che hanno trovato il partner adeguato la posizione planetaria raccomanda di non esagerare con indipendenza e libertà; non sempre il partner è pronto a cavalcare percorsi graditi all’altro.

Il passaggio dissonante di Saturno e quello favorevole di Nettuno si troveranno a non condividere le vostre aspirazioni. La vostra autostima con Saturno dissonante sarà a terra, non saprete come comportarvi e fra tanta confusione è probabile che a decidere sulle scelte importanti sia proprio il vostro partner.

fuoco

terra

aria

acqua

Pensate che Nettuno, il pianeta della sensibilità e della dolcezza d’animo, è nel vostro segno; anche Plutone è in buon aspetto ai Pesci, liberatevi quindi del corpo, andate verso le nuvole e da lì iniziate il vostro cammino verso la fantasia che può tramutarsi in reale conclusione nel campo dell’amore.


AREACOM. bs

Brescia via S. Martino della Battaglia, 5C tel. 030 45125 路 030 47000 www.compelbrescia.it

33


eventi

events

Presentano i

dirotta su cuba 20 years birthday TOUR

e altri ospiti..

Dal

#UnAnnoSpeciale a

#UnAnnoSpeciale Dal

a

Il 23 Giugno del 1995 esce per la CGD/EastWest Italy il primo LP dal titolo DIROTTA SU CUBA, dell’omonimo gruppo, la band del funky italiano per eccellenza. Un album che da subito è destinato a diventare un cult per gli appassionati del genere. Il disco raggiunse la vetta delle classifiche di vendita in brevissimo tempo Passando dal ottenendo il disco d'oro e poi platino grazie anche ai brani “Liberi di - Liberi da" e "Dove sei" che spopolarono nelle air play radiofoniche. Sono passati esattamente vent’anni da allora e alcuni brani di questo primo lavoro, sono diventati dei veri e propri evergreen, primo fra tutti il singolo "GELOSIA". Nel nuovo spettacolo, per festeggiare questo importante anniversario, Ex Boomerang il gruppo oltre a proporre tutti i loro più grandi successi scritti nei vent’anni di carriera (es. Sensibilità,Via NottiTriumplina,223 d'estate, E' andata così, Brescia Parole, Ragione o sentimento, ecc.), riproporrà interamente dal vivo, Seguici suLa Facebook il loro primo lavoro, suonato con nuovi arrangiamenti. super-funky band fiorentina è accompagnata da Francesco Cherubini – batteria, Luca Gelli-chitarra, Leonardo Volo-tastiere, Nadine Rush-cori.

Sabato 28 Novembre

Il tour ha preso il via lo scorso 18 Aprile nella storica sede del BLUE NOTE a MILANO e si concluderà nei giorni 1-2-3 del mese di Gennaio 2016 nel prestigioso festival UMBRIA JAZZ WINTER attraverso una serie di concerti per festeggiare questo speciale compleanno.

Vi aspettiamo per un grande evento

October 2015  

BresciaUp Magazine

October 2015  

BresciaUp Magazine

Advertisement