Page 1


A volte abbiamo bisongno solo di un po di tempo per noi. (November Rain, Guns’n’roses)

27 2007

giugno

BRESCIA

www.bresciaup.it


La gente vede, sente e parla.

MANUELA PRESTINI

Purtroppo però vede male, sente poco e parla troppo…

i

l pettegolezzo purtroppo fa parte della realtà quotidiana. A volte può essere soltanto una chiacchiera innocente che non ha con se malignità, mentre in altri casi può provocare molti danni. Dove più spesso capita di sentire o riferire qualcosa che riguarda la vita privata o le abitudini di qualcun’ altro sono tra i più comuni, il posto di lavoro, fra amici o in palestra.

Il pettegolezzo talvolta ha una velocità nel diffondersi da non lasciare il tempo di reagire e trascinando nel fango persone e le loro famiglie, diventando vera e propria calunnia e arriva a provocare stati d’ansia il peggiore avviene quando il gossip riguarda l‘ambiente di lavoro. Il gossip, che in quel caso diventa mobing, può portare alla rovina di una carriera o alla dissoluzione di una famiglia, soprattutto quando colpisce comportamenti personali, gusti sessuali e altro. Esistono delle tecniche alle quali si può facilmente ricorrere per mettere a tappeto coloro che vi mettono al centro di un pettegolezzo. La prima regola da seguire è cercare di sembrare indifferenti e superiori alle maldicenze. Quando si accorgeranno che voi non siete colpiti, e interessati, ad ascoltare, il tutto perderà sapore. E probabilmente così come nasce la chiacchiera, sparirà nel nulla; il modo migliore è cercare di essere sorridenti e calmi mantenendo sempre i nervi saldi. La seconda regola, prevede che non ci si debba vendicare; si eviterà così di attizzare il focolare della maldicenza. Meglio essere indifferenti ed aspettare la giusta occasione per chiarire con fermezza ma gentilezza. Come terza regola è molto importante avere una persona amica pronta ad ascoltarci e a consigliarci sarà un ottimo antidepressivo perché permette di avere una valvola di sfogo; inoltre, la certezza di sentirsi spalleggiati ci permette di sentirci più forti e meno soli ed è un modo per liberarsi dalle tensioni accumulate. La quarta regola riguarda la tendenza di noi tutti, ad esprimere dei pareri sugli altri. Sottolineare che non si ama il gossip, che si è contrari al pettegolezzo può diventare un vero boomerang. Oltre al fatto di essere giudicati come persone supponenti o snob qualcuno potrebbe notare che qualche volta pure voi avete detto qualcosa su un tale amico o collega. Quindi, il suggerimento è quello di evitare di salire sul piedistallo; è più saggio, non farsi coinvolgere in pettegolezzi mantenendo un atteggiamento tranquillo. La quinta regola prevede di affrontare apertamente coloro che mettono in giro le calunnie. Con molta calma e correttezza, provate a chiedere quale sia l’origine del suo rancore nei vostri confronti. L’obiettivo di questa chiacchierata deve essere quello di chiarirsi, non quello di arrivare agli insulti; per raggiungere il risultato si dovrebbe essere gentili, corretti e non alzate la voce. Certamente, vedendosi scoperto e, soprattutto affrontato, il pettegolo o il gruppo di pettegoli desisterà nell’intento, e dal canto vostro continuate a comportarvi come avete sempre fatto, evitando musi o atteggiamenti di scontro. In questo modo non darete appigli a chi cercherà di attaccarvi. Ognuno di noi in base al proprio carattere avrà la sua regola, ma è pur vero che a volte il carattere non si addice al momento, e quindi potrà essere modificata perché non sempre siamo dello stesso stato d’animo e quindi ci si comporterà di conseguenza, prevalga sempre e comunque il buon senso e le buone maniere. Infine, ricordate che coloro i quali godono nel far del male agli altri, probabilmente non hanno altri motivi di gioia e di soddisfazione. Un abbraccio

Manuela


ilBraciere

SpecialitĂ Mediterranee Pesce di mare e Carne alla griglia Cucina Vegana e Senza Glutine

Via Rizzini 38, Cazzago S. M. (BS)

...a 1km dal casello autostradale di Rovato

Tel. 030 7254778 - 030 7751447

www.ristoranteilbraciere.net Chiuso di giovedĂŹ CUCINA

Seguici su:


D

onna bella et altera, vestita nobilmente di rosso, coronata d'oro, di gemme in gran copia, nella destra mano tiene un pavone et nella sinistra un specchio, nel quale miri et contempli sĂŠ stessa. (Cesare Ripa)

-

4-


antonio russo

Ancora di più Europa…

N

egli ultimi anni, “euroscetticismo” è un concetto entrato nel linguaggio dei politici e dell'opinione pubblica fino a diventare una formula magica in grado di risolvere i problemi originati dalla crisi economica nella quale il continente da tempo si dibatte.

Sull'onda della contestazione di molti cittadini europei, si sono andati formando attorno a questa formula movimenti di opinione e partiti politici, che rivendicano il diritto di mutare il concetto di Europa e del sentimento europeo come si sono andati formando nel corso del secondo dopoguerra.

Insomma, “euroscetticismo” è diventato il contraltare della “piena integrazione” perseguita con ostinata determinazione da illustri statisti per un così lungo periodo di tempo. Tutti dicono che è colpa dell’Europa. Sicuramente la nuova direttiva europea sulla risoluzione delle banche in dissesto impone dei vincoli, ma non impedisce interventi diretti dello Stato “per evitare o porre rimedio a una grave perturbazione dell’economia e preservare la stabilita finanziaria.” Tra i metodi di quest’aiuto si annoverano anche “la sottoscrizione di fondi propri o l’acquisto di strumenti di capitale,” purché le banche non siano insolventi. Questa secondo me è esattamente la situazione in cui si trovano le banche italiane: non insolventi, ma sufficientemente a rischio di insolvenza da essere paralizzate e non fare prestiti. In questa situazione uno scudo disegnato per risolvere problemi di liquidità e non di mancanza di capitale non funziona. Anzi, così comè stato disegnato è addirittura controproducente. Il governo si è affrettato a dire che lo scudo non parte subito, ma sarà avviato solo a domanda delle banche in difficoltà. Ovviamente nessuna banca vorrà chiederlo per evitare lo stigma sul mercato. Nel frattempo si sa che ci sono banche in difficoltà, altrimenti perché creare lo scudo?, ma non quali. Per di più non c’è neppure la certezza che le banche ricorrano allo scudo in tempo, perché la paura dello stigma le indurrà a farlo all’ultimo momento possibile. L’unica cosa certa è che grazie allo scudo le banche non si rimetteranno a prestare. Dalle crescenti critiche rivolte all'Unione Europea, che nella sostanza travalica i confini della situazione contingente per focalizzare l'analisi sul reale motivo che rende più difficile la soluzione dell'“equazione europea” ossia il progressivo aumento del numero dei suoi membri in quanto ulteriori nuove incognite dell'equazione stessa. Avremo l'Europa quando avremo un comune sentimento europeo…

Antonio Russo


Di

so

cc

up

az

ORA IL SUCCESSO

ion

e?

Ăˆ NELLE TUE MANI! ibi

pon

is *D

o li fin

g

1A

al 3

o, ost

oe

salv

os

ent

rim sau

te. cor

Il tuo successo inizia ora! Prenota il tuo colloquio presso i nostri uffici e ritira la nostra ultima novitĂ .. un utilissimo gadget*! Tel. 030 5532341 Via F.ll. Ugoni 36 - 25036 Brescia Palazzo Skyline 18, primo piano


professor alberto bonera

A

Sacra minzione

nch'io venni ! Anche io vidi! Anche io passai sul dorato tappeto galleggiante sul lago d'Iseo, opus maximum di Christo, che ha scelto proprio il nostro incantevole luogo lacustre per lasciarvi imperituro sigillo del suo genio ovunque invocato e acclamato. Potevam forse mancare l'appuntamento del destino e della storia piovuto come un dono dal cielo a un passo da casa? La gente ha compreso e risposto come conveniva e da ogni dove, dai borghi ,dalle valli , dai casolari, dai pagi e dalle città più lontane si è riversata sulla darsena della partenza per l'agognato pellegrinaggio, sopportando l'indicibile nella interminabile attesa del fatidico momento di posare il piede sul suolo sacro del floating piers. Ineffabile emozione lasciarsi portare dall'ondeggio dell'acqua sottostante assecondandone il respiro. Divin prodigio lievitare sulla piana del lago come sorretti da angelico grembo!!! Quid beatius? Cosa di più più ameno? Anche io mi sono unito all'immane fiume umano e ho raggiunto l' isoletta di S.Paolo e l'ho circumnavigata passeggiando sul molle pavimento buttando esoso lo sguardo sulla villa vetusta e sulle ambigue ombre della folta vegetazione interna tra drappi di muri a tratti occhieggianti e misteriosi cortili orlati da fronde rigogliose. D' intorno la massa vellutata e scura del lago fregiato da bisce di lumi quali larve migranti da calde dimore lontane o da barche sul tremolio vespertino dell' onda appena sospese.... Sopra l'abbraccio delle eterne fiaccole del cielo immoto ...Docile fibra dell'universo siamo e su quella passerella lo abbiamo inteso chi più chi meno.... Il problema è che non siamo solo coscienza ,ma anche bipedi soggetti a bisogni corporali e se ,dopo il lungo pellegrinaggio, ti premeva il desiderio di una minzione, ci si trovava inguaiati dal fatto che i cessi predisposti per le immonde secrezioni di tanta folla non erano adeguatamente capienti per cui all' approdo a Monte Isola un tanfo nauseabondo ha invaso l'aria intorno costringendo il povero pellegrino a tapparsi naso e bocca per un certo tratto. Io, lo confesso, la minzione l'ho lasciata a mezza costa all'ombra argentea di un olivo obliquo nel lume tardivo della magica sera: Sigillo d' artista dedicato al fiocco di luna pendente sul lago, ultimo forse vessillo della bellezza perduta..... L'arte, per piacere, lasciamola da parte....


S TA N CO D E L L A S O LI TA T V?

C A M B IA C AN ALE !

ECONOMIA CULTURA

FASHION

LIFESTYLE

TENDENZE E NOVITÀ

SPORT

SPETTACOLO

MONDANITÀ

EVENTI INNOVAZIONI

E MOLTO ALTRO ANCORA

U P YO U R cambia la tua tv

CHANGE

TV

A b r e v e s u l c a n a l e 1 8 2 d e l D i g i t a l e Te r r e s t r e


emanuele zarcone

L

RIO, OLIMPIADI 2016

a nascita dei giochi olimpici è avvolta nella sfera del mito e molte e contrastanti sono le versioni conosciute. La data ufficiale dell’inizio dei giochi è il 776 a.c., ad opera di Ifito, re dell’Elide il quale, preoccupato per i contrasti e le divisioni politiche che funestavano la Grecia, riorganizzò i giochi, dietro consiglio dell’oracolo di Delfi, istituendo la “tregua sacra”, cioè l’obbligo di interrompere tutte le ostilità, durante lo svolgimento delle gare; le Olimpiadi antiche, dunque, fermavano le guerre; quelle moderne si sono fermate, in coincidenza con le grandi guerre. I giochi olimpici , hanno sempre rivestito una notevole rilevanza internazionale socio–politica e culturale. Attraverso tale evento sportivo, infatti, vengono portati alla ribalta mondiale situazioni e problematiche sociali o politiche che trascendono il semplice ambito competitivo. Nello stesso tempo anche gli atleti che si impongono in questa competizione sportiva ottengono una fama così vasta che li fa diventare, dall’oggi al domani, personaggi di spicco mondiale. Ecco quindi perché le Olimpiadi sono da considerare, oltre che come evento sportivo, anche come storia di situazioni socio–politiche e storia di uomini. Le Olimpiadi sono un fenomeno che travalica il momento sportivo per sconfinare in altri ambiti: può facilitare i rapporti diplomatici fra le diverse Nazioni così come può rappresentare una sfida simbolica tra diversi sistemi sociali; muove interessi economici colossali e in un brevissimo arco di tempo può imporre nuovi personaggi all’attenzione mondiale, anche se per loro la fama e la gloria possono davvero durare molto poco. Forse, ma solo forse, in fondo c’è ancora l’agonismo e la competizione sportiva. Lo spettacolo sportivo rimane comunque inarrestabile. Dal 5 al 21 Agosto 2016 si terranno a Rio de Janeiro le Olimpiadi Rio 2016 l’evento sportivo più prestigioso e antico del pianeta si colora delle mille sfumature di questa splendida città, ma avremo anche occasione di vedere un sistema che continua a produrre se stesso: nella legge del mercato in fondo anche lo sport è assimilabile ad una grande azienda che produce e vende spettacolo. è come un nuovo circo solo che adesso non si trova più nella piazza del paese ma nella televisione, in internet, sui monitor del villaggio globale.


la migliore s c e lta p e r i l secondo polso Brescia corso Zanardelli 15/A

shop online www.pasinigioielli.com


DIRETTORE RESPONSABILE Renata Sortino (Info@bresciaup.it)

CAPOREDATTORE Manuela Prestini (info@duesseadv.it)

REDAZIONE E UFFICIO STAMPA Antonio Russo (Info@bresciaup.it)

DIRETTORE EDITORIALE Emanuele Zarcone (direttore@bresciaup.it)

GRAPHIC DESIGNERS

Grafica e Impaginazione Mukanoheri Carla Cò (ufficiografico@bresciaup.it) F.A (bresciaupivdeos@gmail.com)

MARKETING

Emanuele Zarcone (info@bresciaup.it)

STAMPA Staged Srl

PHOTOGRAPHERS Selene Z. Studio Up Sidass Patrick Merighi Franco Lucini Filippo Venezia

COLLABORATORI

Chicca Baroni, Niccolò Cavagnini, Federica Cocco Edward Battisti, Alberto Bonera, Mauro Bonometti, Roberto Cappiello, Rossano Caffi, Anthony Le, Emanuele Lumini, Elisa Lubrani Simone Mor, Melly Attilio Tantini

REDAZIONE

Tel. 339.6836770

ABBONAMENTI

E-mail: info@bresciaup.it www.bresciaup.it * BresciaUp è un periodico di informazione locale. iscrizione presso il tribunale di brescia n°37/2007 dell’8 settembre 2007


Rendi il tuo sito Responsive con i nuovi Sì!2Site di Pagine Sì! Scopri la nuova offerta Si!2Site Siti Responsive: economici, accattivanti, fruibili in mobilità!

Sì!2Site

siti responsive HTML5

e-Commerce

il negozio on-line per i tuoi clienti

eCommerce

f

Sì!2Social

creazione e personalizzazione Fan Page e Advertising su Facebook

Search Engine Optimization

Visibilità AdWords

campagne SEM su SEARCH, DISPLAY, YouTube, Gmail

Sì!Air

video aziendali con flotta droni sul territorio nazionale

Oltre 20.000 siti realizzati e posizionati per i nostri clienti nel web, in 20 anni di esperienza e attività. Hai bisogno di una campagna web, attivare un e-commerce o di un video per la tua azienda realizzato con un drone? Contattaci inviando una e-mail a brescia@paginesi.it o chiama lo 030.24.20.468

www.paginesi.it Sì!4wEB è la Digital Business Unit di Pagine Sì! SpA


IN COPERTINA pag.20 il museo italo americAno di s.francisco è lieto di presentare la mostra

quattro storie pag.23 basket leonessa:

il nuovo title sponsor è germani s.p.a

pag. 34

SPARANDO CON LE STELLE

pag.36

UNITED DJ FOR CHILDREN

pag.68

STEFANO BONETTI

pag.70

#SUPERCROSS CUP

pag.73

AC GUIDA SICURA

pag.40

LA BOTTEGA DEI SAPORI BRESCIANI

pag.42

NOTTI BIANCHE A DESENZANO DEL GARDA

pag.44

2° TROFEO VALLI BRESCIANE

pag.48

HAPPY BIRTHDAY DANIELLE

pag.50

HAPPY BIRTHDAY TO MANUELA & MAURO

pag.52

SESTO SENSO OPENING SEASON

pag.54

DOPPIO DIVERTIMENTO AL SESTO SENSO

pag.56

WHITE PARTY AL SESTINO BEACH

pag.58

I ROTARY LOMBARDI INSIEME CONTRO LA POLIO

pag.60

grazie brescia!

pag.62

iGUSSAGO damiani venini dinner party .

pag.65

CLOSING EVENT “

pag.66

SFILATA SOTTO LE STELLE

THE FLOATING PIERS”


pag.25

brexit

studio cappiello

pag.27

la schiavitù nell’antico egitto l’antico egitto

pag.28

branch exemption STUDIO LUMINI

pag.75

IL DJ DEL MESE, steve martin lorenzo tiezzi

pag.76

come gestire al meglio l’organizzazione consigli da matrimonio

pag.78

fery silver fuorimoda

pag.80

sandali e scarpe gioiello MELLY

pag.83

mettiamo dei fiori in valigia smart diamond

pag.84

liudmila iesanu modella del mese

pag.88

albert orizio

nessun colore è proibito

pag.90

essere & benessere, estate la pro-vitamina bronzea diego baiano

pag.92

la ricetta dello chef qb restaurant salò

pag.94

Torta saracena a proposito di celiachia

www.bresciaup.it


T H E F I O C C O C O L L E C T I O N da m i a n i . c o m

VIA VITT. EMANUELE II 52/D FLERO - TEL. 030 2761055


PRESSOCOLATA A BRESCIA DAL 1953 OGGI ECCELLENZA CERTIFICATA, la TERZA GENERAZIONE RISORGE COME L’ARABA FENICE E IN DUE ANNI E MEZZO CONQUISTA L’EUROPA. FONDERIE CERVATI: ECCELLENZA TERRITORIALE, RICERCA E SVILUPPO NON STOP

S

tefano Cervati commenta questo straordinario successo con un grazie al team di lavoro senza il quale non sarebbe stato possibile raggiungere questo traguardo esclusivo. Doverosi i ringraziamenti a chi mi ha accompagnato nel percorso di rilancio e consolidamento di questa straordinaria realtà che sono fiero di rappresentare e condurre: lo studio Amato & Matera nelle persone dell’Avv Beppe Amato con me regista, Avv Aurora Romerio ed i loro collaboratori lo studio Donadio & Gaviano nelle persone Dott Marco Gaviano del Dott Riccardo Donadio e loro collaboratori il Dott Claudio Massaroli gli amici Gualtiero, Claudio, Emanuele, Guglielmo, Gianfranco il team dei ragazzi che con me giornalmente collaborano all’interno della Fonderie Cervati Dott Massimo Lucidi Giornalista Ufficio Stampa e Comunicazione e per aver ben compreso lo spirito e la conduzione ringrazio il dott Sergio Comincioli ed il dott Stefano Rosa. Fonderie Cervati srl Stefano Cervati

-

18 -


Le soluzioni su misura sono la chiave. L'Italia è uno dei maggiori utilizzatori di alluminio, ma anche uno dei maggiori produttori di prodotti da fusione. Il settore copre il fabbisogno di vari settori quali l'automotive, il settore delle costruzioni, quello dell'energia eolica e quello delle macchine agricole. Particolarmente significative risultano in questo contesto le fonderie Cervati, specialisti delle soluzioni personalizzate nel campo della pressofusione. "Siamo un'azienda che produce su misura"- riassume Stefano Cervati. Ciò è possibile grazie al nostro know-how e alla nostra esperienza acquisita nel corso degli anni e che rappresentano oggi la base della nostra azienda. " Originariamente, l'azienda era specializzata nella produzione di componenti in bronzo e ottone, spostandosi poi negli ultimi 20 anni verso l'alluminio. Un forte impatto in azienda è rappresentato dal Magsimal 59 di cui Cervati è il maggiore produttore in Europa con 2200 tonnellate lavorate. Si tratta di una lega in pressofusione ad alta pressione che richiede uno speciale trattamento. Uno dei suoi principali vantaggi è la protezione contro l'ossidazione rappresentando così il materiale più richiesto nel settore automotive. L'azienda ha attualmente 60 dipendenti e produce un fatturato di 14 millioni di euro che dovrebbero diventare 16 entro la fine di quest'anno. I principali mercati coperti dalle fonderie Cervati sono Gran Bretagna, Francia, Repubblica Ceca, Turchia, Cina e India. Il 60% delle vendite è rappresentato dal settore automotive, mentre il restante 40% si suddivide equamente tra industria edile (20%) da una parte e l'elttronica e il tessile (20%) dall'altra. L'azienda conta clienti importanti quali Audi e VW. A Brescia lazienda può vantare sistemi di produzione perfetti. Particolare attenzione viene posta su ricerca e sviluppo. L'azienda è infatti sempre alla ricerca di nuovi metodi di pressofusione per soddisfare il cliente; per questo Cervati prende parte al progetto "Horizon 20-20" il più importante in Europa per R&S. La qualità del design, dello sviluppo e della produzione poposti dall'azienda per il settore automotive è confermata dalla certificazione internazionale ISO TS. La realtà dell'azienda, le nuove tecnologie come la tomografia a raggi X utilizzata per una maggiore qualità dei controlli, una fornace altamente performante e un team giovane, preparato e ambizioso così come la capacità di soddisfare i bisogni individuali della clientela, porteranno l'azienda verso un'ulteriore crescita in Italia e all'estero. -

19 -


Il Museo Italo Americano di S.Francisco è lieto di presentare la mostra:

Q

uattro diverse storie, ma complementari da due sponde del mare. La mostra sarà caratterizzata dalle opere di due Artisti Italiani: Adriano Castelli e Stefano Spagnoli e da due Artisti della bay Area, Italo Americani,ma residenti in America: Paulette Perone Long e dallo scultore Michael Rizza. L'esposizione è visitabile dal 25 Marzo 2016 fino al 28 Agosto 2016. Adriano Castelli (1955,Mantova-Lombardia,Italia dove vive e lavora), presenta opere realizzate con varie tecniche: olio su tela, acquerello, pastello, disegno a matita e pigmento. La pittura di Castelli si distingue per una forte caratterizzazione nella ricerca della luce; la luminosità coinvolgente ed avvolgente: vicina al simbolismo, affonda le sue radici ispirative nella classicità della tradizione Italiana. Castelli esplora temi mistici e spirituali. Stefano Spagnoli (1946,Parma Emilia Romagna,Italia) la sua storia è:”a spasso con Pk” evidenzia il suo profondo rispetto ed ammirazione per Paul Klee e la passione per le forme geometriche. I colori vivaci, ispirati da Cowin A.Abbott con la novella satirica: Flatland. Paulette Perone Long (S.Francisco Bay Area CA, USA) Si presenta con una quinquennale retrospettiva della sua opera con tre distinti progetti: veiling, inaugurazione acqua diving e dipinti Italiani sul tema dell'acqua e del coinvolgimento del visitatore. Michael Rizza,scultore (1927,Manhattan East Side vicino a Little Italy), Ha vissuto e lavorato nella Baia di S.Francisco dal 1963. Ispirato fortemente dalla natura e da una visione intimista: lavora con svariati mezzi, soprattutto bronzo e pietra. Le sue opere non le ritiene mai finite: come coppie di occhi da aggiungere perennemente. La missione del Museo Italo Americano è duplice: ricerca e raccolta, perseguendo la massima visibilità degli Artisti Italiani ed Italo Americani mediante la promozione di programmi educativi. La valorizzazione dell'Arte e della cultura Italiana è per conservare e preservare il patrimonio degli Italo Americani a vantaggio delle future generazioni. Artisti di fama Internazionale sono presenti nella collezione permanente del Museo: Emilio Tadini, John Grillo, Benny Bufano, Francesco Clemente, Sandro Chia, Mimmo Paladino, Michele Cascella... Il Museo Italo Americano di San Francisco, che ha sede presso il sempre più vivace e poliedrico Fort Mason Center, ospita la mostra dallo scorso 25 marzo fino al prossimo 28 agosto dedicata a quattro artisti di origini italiane: tre pittori e uno scultore, intitolata per l'appunto Quattro Storie. La selezione e l'allestimento, curati da Mary Serventi Steiner, includono opere di Adriano Castelli, Stefano Spagnoli, Paulette Perone Long e Michael Rizza. Questo ultimo, Rizza,

-

20 -


nativo di Manhattan e ora di stanza nella Bay Area, non fa mistero di prendere ispirazione dalla natura per esprimere le sue visioni interiori in opere che spingono verso l'astrazione, volendo mantenere un grande rispetto per "la verità della materia impiegata." Le opere di Rizza, realizzate principalmente con materiali come la pietra e il bronzo, ispirano una precipua voglia di essere toccate, percepite in un'esperienza totale con lo spazio che le contiene. Le opere di Paulette Perone Long esplorano, invece, il tema principe della sua arte, vale a dire: l'elemento madre della vita, quale l'acqua e la sua trasformazione in natura. Un trittico giganteggia all'entrata della mostra, Veiling/ Reveiling: l'artista si è ispirata alla magia del drappeggio in Tiziano. Velluti e sete sono trattati come emozioni di fluidi. Le pieghe del tessuto ritmano le cascate dell'acqua nel fluire liberatorio delle sensazioni. L'artista è forte anche di esperienza diretta con una grande varietà di bellezza offerta dalla natura e dalla cultura: a parte le meraviglie dei dintorni della Bay Area, l'Alaska da una parte e Otranto in Puglia dall'altra le hanno offerto la possibilità della contemplazione della potenza del creato in rapporto alla storia e alla cultura umana. Un altro nativo italiano, Stefano Spagnoli di Parma, invece ispira le sue brillanti e magistralmente eseguite opere alle vibrazioni cromatiche e alla forme geometriche di Paul Klee, immaginandolo, anche con una certa irriverenza ludica, nei suoi spazi e incubi, in famiglia o mentre guida auto e motociclette. La sua serie in esposizione incorpora anche i concetti di bidimensionalità del mondo secondo il romanzo satirico e matematico di fine Ottocento scritto da Edwin Abbott: Flatland. La squisita componente umoristica di Spagnoli fa riverberare tutta la forza del bambino in noi che l'arte permette di ricollegare da dentro, e poter ancora meglio asserire con Klee che: l'arte non rende il visibile, rende visibile. Completa la mostra una serie pittorica di raffinata bellezza classica, secondo l'accezione di T. S. Eliot, realizzata da Adriano Castelli, residente in Italia ad Asola (Mantova). Matita e pigmenti su carta, acquerelli, pastelli e olio su tela si alternano nelle opere in mostra di Castelli per meglio esplorare lo spirituale attraverso l'arte, con una magica padronanza della luce che fa del simbolismo una percezione del reale. La composizione immerge le forme della natura e le architetture geometriche in un'atmosfera di rarefazione perfetta: il tempo si fa cristallo, qualcosa sta sempre per accadere. Ne emana infine una rara e incantevole armonia che ricorda il rigore estatico di Piero della Francesca; o, per andare al Novecento, che sorride con un'intesa felina al mistero di una pittura di altri tempi, quella di Balthus, che come il mito sembra mai essere accaduta e per questo essere per sempre. La prima pagina è caratterizzata dalle notizie sulla mostra estrappolate dal comunicato stampa del Museo la seconda pagina è una recensione scritta qualche giorno fa, appositamente per la stampa Italiana, da Mauro Aprile Zanetti, scrittore e giornalista (nato a Ragusa e residente a S:Francisco: biografo di Lawrence Ferlinghetti ( Lawrence Ferlinghetti, nato a Chiari e trasferitosi a S.Francisco a soli sei anni,ove ha successivamente, fondato la City Lights Books notissima libreria Internazionale :Editrice dei libri della Beat Generation:Kerouac Ginsberg ecc.) Il 24 Marzo 2016,al Museo Italo Americano di S:Francisco è stata presentata alle Autorità ed alla stampa la mostra:"Quattro Storie". Dopo il breve saluto,la Direttrice e curatrice:Mary Serventi Steiner ha parlato degli artisti:Stefano Spagnoli,Paulette Perone Long e Michael Rizza,dell'opera di Adriano Castelli ha parlato il Console Dr.Amelia Carpenito Antonucci, già Direttrice dell'Istituto Italiano di Cultura a New York ed a S:Francisco,attuale, Presidente della Leonardo da Vinci Society ,animatrice di numerosi convegni,Internazionali sul cinema d'autore.

MUSEO ITALO AMERICANO FORT MASON CENTER, Marina Blvd,C CA 94123 S.FRANCISCO-California (415)673.2200 sfmuseo@sbcglobal.net Contatti: MARY SERVENTI STEINER,Direttore e Curatore BIANCA FRIUNDI,Direttore della comunicazione ed Assistente Curatore


RIGENERA VIVI

CORPO MENTE

SENSAZIONI UNICHE

Otium Centro Benessere Via Leonardo da Vinci 2, San Zeno Naviglio (BS) Tel. 0302106931 - www.otiumcntrobenessere.it

-

22 -


L

basket brescia leonessa: il nuovo title sponsor è germani s.p.a

a Società Basket Brescia Leonessa è orgogliosa di comunicare il raggiungimento del nuovo accordo di sponsorizzazione per la qualifica di Title Sponsor di Maglia per il prossimo biennio 2016/2018 con l’azienda Germani S.p.A. Presente sul territorio bresciano dal 1970, anno in cui è stata fondata da Faustino Ferrari, tuttora Presidente, Germani S.p.A. è un’azienda di riferimento a livello nazionale per il trasporto su gomma di sostanze delicate come i rifiuti, liquidi e solidi, e i gas tecnici. L’azienda oggi dispone di una flotta di oltre 200 automezzi di ultimissima generazione che, grazie alle loro caratteristiche specifiche, rispondono alle diverse esigenze. Questa mattina, presso la sede dell’azienda, si è svolta la conferenza stampa ufficiale di presentazione della partnership. “Con orgoglio bresciano – ha esordito Faustino Ferrari, Presidente di Germani S.p.A. – ho preso questa decisione, molto impegnativa ma entusiasmante e sopratutto mirata a un obiettivo primario: poter dare un contributo a un progetto bresciano iniziato anni fa e affiancato da un marchio come la Centrale del Latte, con esiti a tutti noti grazie alla lungimiranza del Presidente della Leonessa Graziella Bragaglio e del Presidente della Centrale del Latte Franco Dusina. Mi sono appassionato nella parte finale dello scorso campionato alle vicende della vostra squadra, ma sono stato subito conquistato dal grande entusiasmo che si respirava al PalaGeorge e in città. Per questo quando Dusina mi ha paventato la possibilità di entrare a far parte in prima linea di questa bellissima realtà abbiamo valutato che si trattava di una opportunità da non lasciarsi scappare. Conosco da poco la Presidente Bragaglio, ma ho riconosciuto subito in lei quella determinazione e grinta che hanno permesso ai giocatori di conquistare un traguardo così prestigioso”. “Siamo particolarmente contenti di aver abbinato il nome della nostra Società a quello di una delle aziende storiche della nostra città – le parole del Presidente della Leonessa Graziella Bragaglio -. La fiducia e il supporto che Germani ha concesso alla nostra Società, in così poco tempo per giunta dal primo incontro, rappresentano per noi un ulteriore stimolo a fare bene per il Club, per la Città e per i nostri Sponsor. Sarà motivo di orgoglio per noi portare il loro nome e il brand sulle nostre maglie da gioco in tutta Italia e ovunque Brescia andrà a competere nei prossimi due anni”. “Oggi è una bella giornata per lo sport della nostra città – ha sottolineato Franco Dusina, Presidente della Centrale del Latte di Brescia -, perché il Basket Leonessa lega il proprio nome a quello di una delle aziende storiche bresciane. Certo da un lato dispiace non vedere più il nome della Centrale del Latte abbinato in prima fila a quello della Leonessa, ma sono altrettanto contento di questo matrimonio e di aver dato un piccolo ma significativo contributo affinché si realizzasse”. “”Innanzitutto voglio ringraziare ovviamente il Presidente Ferrari e tutte le componenti che hanno consentito di arrivare a questo momento che mi piace definire storico – ha dichiarato Sandro Santoro, General Manager della Leonessa -, perché storico è il momento che sta vivendo la pallacanestro a Brescia. Siamo di fronte a un’altra dimostrazione di grande passione per un movimento che sta appassionando tutta una città, una Provincia e che ambisce a sfondare questi confini per arrivare a orizzonti sempre più ampi e importanti, che Brescia merita pienamente”. “L’impegno della nostra Società sarà rivolto in modo primario a creare maggiore visibilità e maggiore riconoscibilità al brand Germani – il commento di Nicola Tolomei, Direttore Marketing della Leonessa -, introducendolo nello Sport professionistico italiano di massimo livello su scala nazionale, all’interno di un piano integrato di marketing e di comunicazione, coerente alle opportunità concesse dalla Lega di Serie A e dai media ufficiali, in primis RaiSport e SkySport. La titolazione del nostro Club in Germani Basket Brescia sarà solo la prima delle possibili leve di marketing che potremo garantire: affianco ad essa, infatti, offriremo al nostro Sponsor principale ulteriori opportunità per sviluppare la propria missione commerciale e per estendere la propria rete di relazioni”. (Ufficio Stampa Basket Brescia Leonessa)

-

23 -


La tua attivitĂ vale Acquistiamo attivitĂ  nel settore della Bellezza e del Benessere Pagamento immediato Per maggiori informazioni acquisizioni@universalbeautymanagement.com


uno dei tanti eventi imprevedibili che possono sconvolgere i mercati in ogni momento

C

ontro ogni previsione è Brexit, una sorpresa che ha schiantato i mercati e che ci ha catapultati tutti in una dimensione sconosciuta.Adesso possiamo cominciare a toccare con mano cosa vuol dire per uno stato membro lasciare l’unione europea. Siamo ancora agli inizi. Da un punto di vista politico la Brexit è il primo caso di uscita di un Paese dall’area euro. Cosa questo possa significare lo dirà la storia. Oggi noi sappiamo: che la BCE e le banche centrali sono determinate a mantenere i cambi entro certi livelli di guardia; che sono preparate da tempo a farlo e che la BCE farà in modo che le risposte dei mercati siano proporzionate al caso specifico intervenendo in caso di eccessi. Sul piano generale, la Brexit rappresenta un fatto storico e politico nuovo i cui esiti non sono ancora decifrabili. Se questo risultato, alla fine, sarà stato un bene o un male dipenderà dai prossimi mesi e da come le autorità politiche gestiranno la trattativa che ne seguirà per la fase dell’uscita. Ricordiamoci che, sul piano materiale, il Regno Unito è ancora nell’Europa e le modalità dell’uscita dovranno essere concordate. Le trattative potranno proseguire per due anni dopodiché i trattati non saranno più in vigore. Certo è che gli investitori si sono trovati di fronte ad una nuova situazione che ha messo a dura prova il loro equilibrio emotivo tanto più se non stavano seguendo una strategia di investimento. Chi non ha strategia e non è abituato a pianificare prima le scelte di investimento non può non essere stato travolto dalla paura ed essere stato spinto ad agire in preda al panico. In questo modo si finisce per rincorrere i mercati. Qui di seguito riporto un grafico che esprime in modo molto semplice e chiaro i sentimenti che si trova a vivere un investitore rispetto ai cicli dei mercati. Brexit o non Brexit i mercati tendono a seguire degli schemi che ciclicamente si ripetono con dinamiche sempre differenti e chi non impara ad essere misurato e concreto nelle scelte è destinato a vivere in un ciclo continuo di euforia, paura, tormento e incertezza.

Via Fratelli Lechi 13, 25121- Brescia Tel/Fax 030 5030934 www.studiocappiello.it

-

25 -


www.lucaroda.it


l'antico egitto LA SCHIAVITU’ NELL’ANTICO EGITTO

D

ibattito sempre acceso e mai sopito, le discussioni sull'esistenza o meno della schiavitù nell’Antico Egitto, paragonabile ad esempio al lavoro dei neri nelle piantagioni americane o agli schiavi dell'epoca romana, rivelano un argomento fonte di più risposte. Bisogna innanzitutto sfrondare le comuni credenze forniteci anche dalle dubbie interpretazioni cinematografiche dei kolossals hollywoodiani, dove stuoia di schiavi lavorano sino allo sfinimento per costruire ad esempio le piramidi o per le più disparate mansioni. Niente di tutto ciò, ma andiamo per gradi. In generale, le popolazioni meno abbienti che abitavano il Basso Egitto, più fertile di quello Alto e pertanto più popolato, erano addette alla lavorazione dei campi e quindi all'agricoltura ed all'allevamento di animali, in sostanza erano contadini, molto attaccati alla loro terra e tale lavoro veniva trasmesso alla discendenza, in maniera piuttosto rigida. Lo stato sociale di questa gente, non era certo paragonabile ad una schiavitù, quanto piuttosto ad una situazione simile a quelle feudale dei contadini della gleba, con l’obbligo quindi di pagare tributi, ma con la possibilità di tenere parte del raccolto per se stessi. Dato che il denaro non esisteva, probabilmente i tributi erano pagati con i prodotti della terra, mentre non sappiamo se i contadini fossero proprietari dei loro terreni o se ci fosse un padrone al quale corrispondere un fitto. Non si può certamente parlare di schiavismo almeno fino all'epoca tolemaica, anche se sono conosciute situazioni di forte oppressione che colpirono ad esempio gli Ebrei. Schiavi potevano diventare anche gli stessi Egizi, per lo più per sanare situazioni economiche o semplicemente per sfamarsi. Di certo la pericolosa attività estrattiva delle miniere, era paragonabile ad una forma di schiavitù, assegnata però solo a prigionieri di guerra o malfattori.

-

Nella maggior parte dei casi quindi, si trattava di situazioni piuttosto tolleranti, con la possibilità per lo schiavo di contrarre matrimonio anche con uomini o donne libere e con il padrone che poteva concedere la libertà facilmente. Sul millenario dibattito se gli Ebrei fossero davvero schiavi in Egitto, si può dire che tale popolazione fu tollerata, più che bene accetta, ed alcuni editti promulgati da Tutmosi III e poi da Horemheb parlavano effettivamente della eliminazione del primo figlio maschio. Popolazione turbolenta, che creò non pochi grattacapi nelle alte sfere, dato che lo stesso faraone Meremptah tredicesimo figlio di Ramesse e probabilmente il vero faraone dell'Esodo, parla di una vittoria sugli Israeliti nelle terre dell'attuale Palestina. L'Esodo stesso poi, si verificò in circostanze mai chiarite dato che le fonti Egizie non ne parlano e le uniche documentazioni sono quelle bibliche, che però non chiariscono totalmente se davvero si trattò di una fuga precipitosa con carri buoi e famiglie al seguito o piuttosto di una migrazione lenta e progressiva. Sulla voce che le piramidi fossero state costruite da migliaia di schiavi, trattati malissimo e falcidiati da denutrizione ed incidenti, si tratta di una tesi assolutamente infondata. La manodopera era infatti costituita da operai a regolare busta paga, anche se ovviamente non dobbiamo pensare a situazioni particolarmente agevoli dato il clima torrido di quelle zone e sicuramente non doveva essere facile lavorare e trasportare i massi a quelle altezze, con sistemi di trasporto ingegnosi, ma rudimentali, in ogni caso i villaggi degli operai rinvenuti dagli scavi, dimostrano delle accettabili condizioni di vita, con anche una adeguata assistenza medica nei casi di infortunio. Proprio l’elevato costo della costruzione di questi monumenti, che dissanguavano le casse dello stato, portò alla cessazione di tale tipo di attività preferendosi la più facile creazione di tombe nelle pietre di tufo della Valle dei Re.

27 -


Branch Exemption Il Nuovo regime opzionale di tassazione non è sempre conveniente per chi investe all’estero

L

e imprese multinazionali italiane, stanno guardando con grande interesse il nuovo regime opzionale di tassazione, non ancora definitivo, che prevede la possibilità di tassare il reddito delle proprie branch estere nel paese in cui sono situate. La nuova disciplina opzionale prevede che le imprese residenti possano esercitare specifica opzione per l’assoggettamento delle stabili organizzazioni estere non più alla disciplina fiscale italiana, ma a quella del Territorio in cui poggia la Branch. Si tratta di un regime “all in” – “all out”, ovvero, l’opzione vincola tutte le stabili Organizzazioni presenti e quelle future . Appare necessaria una premessa, lo sviluppo estero di una società italiana può avvenire attraverso la costituzione di branch [l’entità legale rimane sempre la società di diritto italiano, unico soggetto di diritto; la branch è il suo braccio operativo] ovvero di una subsidiary [entità legale autonoma e separata dalla casa madre italiana]. Ebbene, la disciplina di cui parliamo riguarda solo le branch. Ora, perché il regime di Branch Exemption, sia effettivamente favorevole, è necessario che le stabili organizzazioni non “servano più a generare perdite", ma utili. Non solo, li devono generare in un paese con fiscalità più bassa rispetto all’italiana, ma non troppo bassa (ovvero non sotto il 50 per cento della tassazione nominale italiana) per non ricadere in un caso di black list. Per tali ragioni l’esercizio dell’opzione va attentamente valutata, poiché una volta effettuata diviene irrevocabile e rimane attiva per tutte le future branch costituite dal soggetto italiano. Tale aspetto fa emergere un problema, spesso infatti accade che nei primi anni di attività della stabile organizzazione, si affrontino elevati costi di start-up che portano il più delle volte le branch in perdita. Perdite che però, in caso di attivazione dell’opzione della branch exemption , non potranno più essere trasferite al soggetto residente e quindi utilizzate per abbattere il reddito imponibile della casa madre italiana.

-

28 -


mangano.com

MANGANO MILANO / FIRENZE / DESENZANO / FORTE DEI MARMI / MILANO MARITTIMA / MANGANO.COM


G

uidare il nuovo Outback che la concessionaria “Autobarbieri” della Subaru, la Casa delle Pleiadi, ci ha messo a disposizione per una prova dinamica è di guidare in tutta serenità e sicurezza. Tutto questo grazie alla trazione integrale Symmetrical All-Wheel Drive che si trova sull ‘Outback, praticamente è l’aderenza della trazione su tutte le quattro ruote che ti mette a diretto contatto con la strada. A prima vista dall’esterno il nuovo Outback ti ispira fiducia che viene rinfrancata quando all’improvviso la strada cambia fondo, nessun problema dall’asfalto al fondo ghiaioso o sterrato. Si guida all’interno come se fossimo seduti in salotto, interni eleganti ti coccolano mentre guidi, all’interno materiali raffinati in poche parole un confort ai massimi livelli. Con il nuovo sistema X-Mode, premendo un pulsante ben visibile e comodo per chi è alla guida, si gestisce il motore le trasmissioni e i freni indipendentemente dal fondo stradale su cui ci troviamo. Con il X-Mode inserito, l’Hill Descent Controll si attiva automaticamente per mantenere costante la velocità della vettura. La sua altezza da terra maggiore di 200 mm consente all’Outback di affrontare con semplicità e sicurezza le forti pendenze in perfetto equilibrio, in tutta sportività e tenuta da strada, garantendoti un grip in tutte le peggiori condizioni climatiche. Sul frontale c’è una presa d’aria attiva (Active Grille Shutter) che fa migliorare i consumi, si chiude per far scaldare rapidamente il motore, riduce la resistenza aereodinamica e il flusso d’aria fredda quando si viaggia. Se dovesse salire la temperatura si apre per farlo raffreddare. Il telaio rinforzato assicura una qualità di guida superiore, mentre la maggiore rigidità torsionale la rende più silenziosa, confortevole robusta e stabile. Uno dei segreti del successo del Prodotto Subaru è quello di provarlo e come diceva un vecchio slogan pubblicitario “provare per credere”. Naturalmente presso la concessionaria “Aubarbieri” di via Foro Boario, dove la Famiglia Barbieri vi accoglierà con simpatia e professionalità che da anni la distingue. Una cosa che vi colpirà è che la vendita non è pressante e invadente, segno della tranquillità di sapere di illustrare e far provare al nuovo cliente un prodotto che una volta comperato non si abbandonerà più.

Attilio Tantini

Via Foro Boario, 21 - Brescia

-

30 -


ORDINA I COFANETTI LA VIE EN BLÙ DIRETTAMENTE DA CASA TUA.

Cofanetto

Quattro Cofanetti, tutti i sapori di Ostriche, Terra, Mare e Formaggi. Per ciascun Cofanetto, tante tipologie di prodotto sempre fresche tra cui scegliere e comporre la tua selezione.

Cofanetto

Selezione Ostriche

Selezione Terra

Cofanetto

Cofanetto

Selezione Mare

Selezione Formaggi

Tutti i cofanetti La Vie en Blù sono frutto di accurata ricerca, per proporti sempre qualità del prodotto e piacere esclusivo. IL SERVIZIO A DOMICILIO È DISPONIBILE TUTTI I GIORNI ESCLUSO DOMENICA A PRANZO E LUNEDÌ A CENA.

La Vie en Blù Via Castellini 14, Brescia www.lavieenblu.it

T 030 3752271


“La cosa piu difficile della fotografia e’ rimanere semplici” AG

OPEN SPACE CoWorking

&

Alex Giovita Fotografia Still Life - Industrial - Commercial www.openspacebrescia.it - Tel. 3666602951 www.alexgiovita.it - Tel. 3383916476 info@alexgiovita.it


«Opportunità concrete per le nostre imprese»

A

quattordici chilometri dalla Spagna e a sette ore di volo da New York, il Marocco con la sua apertura rappresenta oggi una porta d'accesso sull'intera Africa e un bacino di un miliardo di nuovi possibili consumatori. Opportunità per le imprese e per nuovi investitori sopratutto stranieri, il paese nordafricano si è presentato agli imprenditori bresciani con l'intervento diretto del Console Generale del Marocco Fatima Baroudi, ospite di Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale, nell'incontro organizzato insieme a Fidapa, la Federazione Donne Arti Professioni e Affari, sezione di Brescia. Per il presidente di Confartigianato Brescia e Lombardia Eugenio Massetti: “Opportunità concrete d'investimento per le nostre imprese ci sono nei settori automotive, tessile, chimico e trasporto. L'incontro ha offerto un'immagine del paese non solo legato al turismo, ma ad una profonda riconversione verso lo sviluppo economico supportato oltre che degli incentivi, anche da importanti esenzioni e aliquote fiscali vantaggiose se confrontate con quelle dei principali paese europei”. Un Paese con un piano di accelerazione industriale su automobile, aeronautica, tessile, cuoio, chimica e trucks - e un regime di zona franca (per chi realizza con l’export il 70% del fatturato) che prevede esenzione totale dei dazi doganali, procedure doganali semplificate, imposta sugli utili societari pari a zero per i primi 5 anni (8,75% per i successivi 20 anni) e un regime Iva di esenzione totale per i prodotti e i servizi erogati. Incentivi su misura, che vanno dalle infrastrutture alla copertura

-

33 -

del 20% dei costi di formazione professionale, il Marocco, monarchia costituzionale, democratica e parlamentare, è riconosciuto come il Paese più stabile della regione. Dal 2001 il Pil cresce al ritmo del 4,5%, l’inflazione sotto controllo, il costo della manodopera per un operaio medio di circa cinquemila dollari annui, il flusso in entrata di investimenti diretti esteri è in costante aumento, in particolare da Stati Uniti, Cina, Paesi del Golfo e molti paesi d'Europa. All'incontro, oltre all'ospite d'eccezione Fatima Baroudi, anche Valter Muchetti, assessore del Comune di Brescia per i saluti istituzionali e di Adriana Valgoglio, presidente Fidapa Brescia.


IL TIRO A VOLO IN PEDANA PER LA RICERCA

F

are Tiro a Volo non ha mai fatto così bene. Sette grandissimi atleti hanno accettato la sfida lanciata dalla Fondazione Beretta per lo studio e la cura dei tumori di cimentarsi nel tiro a volo in una sfida inedita per sbriciolare, come fosse un piattello, uno dei più grandi mali dei nostri giorni. Il penta-medagliato olimpico di canoa Antonio Rossi, il bimedagliato olimpico di Pallavolo Pasquale Gravina, il 42 volte Nazionale di Rugby Paul Griffen, il pluri-medagliato olimpico di nuoto Giorgio Lamberti, la campionessa di sci Lara Magoni, il sette volte medagliato para olimpico Giacomo Pierbon e il CT della nazionale di Vela Albino Fravezzi, saranno tiroavolisti d’eccezione per un giorno insieme alle stelle del Beretta Team fra i quali i campioni olimpici Jessica Rossi e Giovanni Cernogoraz, il pluri-medagliato Olimpico Johnny Pellielo, i fortissimi Alessandra Perilli, Erminio Frasca e Mauro De Filippis. I campioni di altri sport, guidati dai maestri del tiro a volo, hanno fatto a gara per prendere più piattelli possibili perché ogni piattello si è tradotto in una donazione a favore della Fondazione Beretta per lo studio e la cura dei tumori. E stato un altro appassionatissimo del Tiro a Volo a fare da Direttore di Gara. Valerio Staffelli, giornalista e paladino di Striscia la Notizia. Pietro Gussalli Beretta, Presidente della Fondazione, commenta così il progetto: “Lo sport educa a buoni comportamenti. Penso sia nostro dovere supportare la ricerca con azioni concrete ed associare eventi sportivi a momenti di sensibilizzazione sull’attività della lotta ai tumori. Agli atleti, del tiro e non, che hanno accettato di mettersi in gioco con generosità e simpatia per sostenere la nostra causa, va la nostra più grande riconoscenza. Vedere tanti campioni di altri sport che si cimentano con estremo impegno ed emozione nel tiro è un ulteriore passo per divulgare la bellezza del Tiro a Volo e per diffonderlo rivolgendosi a nuovi appassionati.” Lo spettacolo è assicurato. Che vinca il migliore !

-

34 -


Quando la sfida si fa più dura le opportunità sono maggiori

Diventa Informatore Cosmetico in un settore che non conosce crisi Se sei un commerciale sai che il mercato è ogni giorno più selettivo ed esigente, diventa quindi più difficile vincere la competizione. Se la tua candidatura risponderà ai nostri requisiti richiesti (superando un colloquio di selezione) potrai accedere gratuitamente a un seminario del valore di oltre 2.400 euro.

Scrivici per avere tutte le informazioni risorseumane@beautypioneers.com


IL SUCCESSO CONTINUA

U

n altro grande successo, che ha visto ballare migliaia di persone raccogliendo un bel po’ di soldini in beneficenza. Ecco cos’è stata la più recente edizione di United DJs for Children, che ha preso vita al Coco Beach di Lonato (BS) lo scorso 17 luglio 2016. L’organizzazione artistica è stata come sempre a cura di Alberto Gobbi Events e società collegate in collaborazione col Coco Beach. Il locale punta molto su questo evento, visto che è giustamente il suo fiore all’occhiello, non solo per motivi artistici. Infatti fare del bene non fa bene solo a chi lo riceve. Fa bene a chi lo fa. Sul palco si sono alternati decine di dj, spesso star dalla carriera internazionale, che per una sera hanno deciso di aiutare i bimbi meno fortunati. Tra i tanti si sono esibiti Jay Hardway, uno che di solito fa ballare il Tomorrowland e Yves V, altra star del mixer che su Facebook conta oltre 500.000 fan e che pubblica la sua musica su Spinnin’, la casa discografica più importante degli ultimi anni anni in ambito musica da ballo e dintorni. A rappresentare l’Italia, anzi Brescia, sono arrivati i VINAI. Alessandro ed Andrea nel backstage, prima di esibirsi, sono stati in mezzo a tutti i comuni mortali, anzi ai troppi comuni mortali che in questo caso affollano il retropalco. L’hanno fatto un bel sorriso piantato sulle labbra. In console, più tardi, hanno ‘spaccato’ anche grazie ad un impatto tecnologico imponente: fuochi d’artificio, co2, luci, impianto audio potente…

davvero importante anche per fotografi e videomaker che soprattutto quest’anno hanno affollato l’evento a caccia di immagini spettacolari. Mentre in console si alternavano i dj, ad esempio, sul palco ha dato energia pure Lightning Man, un robot ballerino che spesso fa ballare Ibiza ed i più importanti club italiani. Nella sua lunga storia (l’edizione 2016 è stata la settima), UDJ - United DJs for Children ha fatto ballare decine di migliaia di ragazzi e raccolto oltre 220.000 euro devolvendoli interamente in beneficenza. Il ricavato dell’evento 2016 mentre scriviamo non è ancora stato quantificato, ma si tratta senz’altro di decine di migliaia di euro… che saranno interamente versati a Dynamo Camp ed al Comune di Lonato. Quest’ultimo li destinerà all'attuazione di interventi di inserimento e di integrazione sociale e scolastica della persona.

L’evento United DJs for Children, da questo punto di vista, è cresciuto moltissimo ed è infatti diventato un evento -

36 -


Dynamo Camp, che riceverà gran parte del ricavato, lo destinerà invece a supportare il Centro Medico presente all'interno del Camp. globale del paziente al di là della semplice cura di una malattia'. Dynamo Camp è il primo Camp di Terapia Ricreativa in Italia che accoglie per periodi di vacanza e svago bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni, affetti da patologie gravi e croniche, principalmente oncoematologiche, neurologiche e diabete. I bambini provengono da tutta Italia e in parte da paesi esteri. Dynamo Camp offre anche programmi concepiti ad hoc per l'intera famiglia e programmi dedicati a fratelli e sorelle sani (Siblings). Tutti gli ospiti sono accolti in modo gratuito. E' situato a Limestre in provincia di Pistoia, in un'oasi naturalistica di oltre 900 ettari, Oasi Dynamo, e fa parte del SeriousFun Children's Network, rete di Camp fondati nel 1988 da Paul Newman e attivi in tutto il mondo. Lorenzo Tiezzi

FOTO di Bruno Garreffa Fb: Bruno Garreffa Photos Instagram : bruno_garreffa Twitter : brunofotoph

-

37 -


SUMMER DANCE TOUR

info & booking 030 9991000

www.studiopiu.net


PAG.40 ... LA BOTTEGA DEI SAPORI PAG.42 ... NOTTI BIANCHE A DESENZANO DEL GARDA PAG.44 ... 2° TROFEO VALLI BRESCIANE PAG.48 ... HAPPY BIRTHDAY DANIELLE PAG.50 ... HAPPY BIRTHDAY TO MANUELA & MAURO PAG.52 ... SESTO SENSO, OPENING SEASON PAG.54 ... DOPPIO DIVERTIMENTO FIRMATO SESTO SENSO PAG.56 ... WHITE PARTY AL SESTINO BEACH PAG.58 ... I ROTARY LOMBARDI INSIEME CONTRO LA POLIO PAG.60 ... GRAZIE BRESCIA! PAG.62 ... iGUSSAGO damiani venini dinner party PAG.65 ... CLOSING EVENT “THE FLOATING PIERS” PAG.66 ... SFILATA SOTTO LE STELLE


... La bella piazza di Travagliato è stata animata martedi 21 Giugno dall’inaugurazione di ‘’La Bottega’’Sapori Bresciani’’ , una nuova realtà che si propone come caffetteria ,enoteca ,formaggeria e prosciutteria, facendo nel contempo conoscere al grande pubblico le piccole produzioni alimentari artigianali e le realtà di pregio ma misconosciute del territorio. La serata del numeroso pubblico convenuto è stata allietata oltre che da uno splendido buffet, dalle bollicine della cantina ‘’La Montina’’, da tanta buona musica, e dalla sfilata di moda organizzata da Lullaby e da Clelia acconciature. Si ringrazia Autospazio per la partecipazione ‘’LA BOTTEGA’’Sapori bresciani’’

Piazza Liberta 25/27 Travagliato, Brescia Photo: Zanzaro production

-

40 -


-

41 -


Sestino Beach ha firmato la notte bianca di Mercoledì 20/7 a Desenzano del Garda con uno show raffinato e coinvolgente. A caratterizzare la serata la partecipazione del pianista Alessandro De Magistris del Dj Antico Domingo e della cantante Gilda, accompagnati dal prezioso sax di Banny, artista internazionale. Una notte emozionante con una sorpresa in più: la programmazione di uno spettacolare show di tango empatico. ‘La particolarità di questa performance’ – spiega Ermanno Baresi, fondatore del gruppo – ‘è che durante lo spettacolo si alternano figure classiche di danza con pose e attimi dove empaticamente si raccontano le emozioni attraverso una raffinata mimica gestuale’. I sinuosi ballerini di ‘Empatia Tango’ sono stati per l’occasione selezionati da Puccio Gallo e Ottavio Ferri art director del Sestino Beach. Le Notti Bianche 2016 torneranno ogni mercoledì fino al 14 settembre 2016 a Desenzano del Garda, sulla sponda bresciana del Lago di Garda. Sono in programma aperitivi, cene all’aperto, musica, ci saranno mercatini di artigianato e vintage e soprattutto i bar e i negozi rimarranno aperti fino alle 24.00. Saranno presenti oltre 100 artisti e performers nelle vie e nelle piazze di Desenzano e molte novità soprattutto per quanto riguarda gli spettacoli musicali, come quello proposto dal Sestino Beach con uno speciale ringraziamento agli sponsor Mistral Motors e Dima Automobili. Il prossimo appuntamento é mercoledì 17 agosto, questa volta con Brescia Up Channel in diretta TV sul digitale canale 182.

SESTINO BEACH Via Agello, 41/A Desenzano del Garda ( Brescia) Tel. 329 247 2452 Photo: Attilio Feder

-

42 -


-

43 -


L’equipaggio bresciano Andrea Vesco e Andrea Guerini su Fiat 514 Siata si sono aggiudicati il 2° Trofeo Valli Bresciane-Memorial Cirillo Gnutti” per la seconda volta consecutiva. I famosi “ Andrea” Vesco e Guerini, che quest’anno hanno messo il loro sigillo, conquistando la vittoria alla mitica gara Mille Miglia 2016 hanno preceduto l’equipaggio bergamasco Bellometti-Marini con la Fiat Balilla 508 e i mantovani Pasinato-Caneo con la Lancia Fulvia. La prestigiosa coppa delle dame parla milanese, a conquistarla è stato l’equipaggio andata Gabriella Scarioni- Ornella Pietropaolo. Alla partenza ben settantasette equipaggi che hanno avuto come cornice la location del Museo della Mille Miglia del direttore Fabio Fedi, la lunga carovana ha toccato quasi tutto il territorio della nostra Provincia, è stata una gara difficile, molto tecnica con ben 70 prove cronometrate “ nascoste” obbligando gli equipaggi a navigare a “ vista”. Il secondo Trofeo Valli Bresciane-Memorial Cirillo Gnutti era valido anche per il “ Criterium Bresciano” che a fine della stagione agonista premierà il miglior equipaggio bresciano. A fine gara, durante il pranzo che si è svolto all’interno del Museo Mille Miglia, prima delle premiazioni, abbiamo sentito i vincitori. “Una gara più impegnativa dello scorso anno, ha detto Vesco. Dopo alcune sbavature sulle prove mattutine, dove non avevamo la concentrazione solita, abbiamo recuperato nel pomeriggio. La difficoltà delle prove non permetteva la minima distrazione. Una gran bella gara, migliorata tantissimo rispetto allo scorso anno, molto più difficile agonisticamente, ha aggiunto Guerini. Grande plauso per gli organizzatori della scuderia lumezzanese della “ Emmebi 70, presidente Ezio Sala che quest’anno ha corso la Mille Miglia con l’architetto “volante” Bruno Ferrari. A “disegnare” il percorso è stato il direttore sportivo della scuderia, Maurizio Rampello. Un percorso che ha raccolto a fine manifestazione ampi consensi, le prove hanno impegnato sia le vetture che gli equipaggi, prove difficili e un tracciato che ha richiesto massima attenzione. Rampello ha scelto di mettere poche prove in ciascun blocco, costringendo cosi i partecipanti a mantenere alta la concentrazione per tutta la gara, senza soluzione di continuità. Solo quattro equipaggi sono riusciti a tenere una media di errore da top driver, sotto i 5 centesimi, nonostante l’alta qualità dei partecipanti, a dimostrazione di come la gara fosse impegnativa. La gara era anche la quinta valida per il criterium bresciano di regolarità, che vede ora in prima posizione i fratelli lumezzanesi

-

44 -


Sergio e Romano Bacci, giunti quinti assoluti con l’Alfa Romeo Giulia Ti, alle spalle dei quarti Riboldi-Peli con la Fiat 508 S Siata. Le ricche premiazioni, hanno concluso la giornata, con il presidente di Emmebi 70, Ezio Sala, che ha rinnovato i ringraziamenti ai tanti “ amici” sponsor e un particolare ringraziamento per la famiglia Gnutti che con questo Trofeo ha voluto ricordare la figura del fondatore Cirillo Gnutti, ben ricordato del nipote Cirillo che ha corso con Valerio Boccelli e ha ingaggiato un aspro “ duello” cronometrico con l’amico e cugino Alberto Gnutti. A fine cena il presidente della “ Emmebi70”,come da tradizione ha dato appuntamento al prossimo anno.

Attilio Tantini

-

45 -


-

46 -


A4 Museo1000miglia 28/06/13 17:04 Pagina 1

A4 Museo1000miglia 28/06/13 17:04 Pagina 1

4 Museo1000miglia 28/06/13 A4 Museo1000miglia 17:04 Pagina 128/06/13 17:04 Pagina 1

A4 Museo1000miglia 28/06/13 17:04 Pagina 1

MUSEO MILLE MIGLIA MIGLIA MUSEO MILLE MUSEO MUSEO MILLE MILLE MIGLIA MIGLIA M UU SS EE O O M

Visitate Museo Mille Miglia farete un “viaggio nel VisitateilililMuseo MuseoMille MilleMiglia Migliaeeefarete fareteun un“viaggio “viaggionel neltemVisitate tempo” allascoperta scoperta della “corsa piùbella bella delmondo”, mondo”, po” alla alla scoperta delladella “corsa più più bella del del mondo”, attravertempo” “corsa attraverso l’esposizione di auto da collezione, oggetti, so l’esposizione di auto dadicollezione, oggetti, abbigliamento attraverso l’esposizione auto da collezione, oggetti, M U S Eabbigliamento O M U S eEefilmati O abbigliamento filmati dell’epoca. dell’epoca. e filmati dell’epoca.

MUSEO MILLE MIGLIA

Visitate il Museo Mille Visitate Miglia il Museo e farete Mille un Miglia “viaggio e farete nel un “viaggio nel

Mtempo” U S E Oalla alla “corsa della R scoperta I S Ttempo” Odella RA Nscoperta TpiùE bella & del“corsa Bmondo”, A Rpiù bella del mondo”,

RISTORANTE & BAR

Visitate il Museol’esposizione Mille Miglia e farete unl’esposizione “viaggio nel attraverso attraverso di auto da collezione, di auto oggetti, da collezione, oggetti, Nella Taverna Miglia potrete assaporare i gustiied i sapori Nella Taverna Mille Miglia potrete assaporare gusti tempo” alla scoperta della “corsa piùMille bella del mondo”, Nella Taverna Mille Miglia potrete assaporare i gusti abbigliamento e filmati abbigliamento dell’epoca. e filmati dell’epoca. attraverso l’esposizione di auto da collezione, oggetti, classici dellaclassici buonadella cucina, in un’atmosfera tranquilla e famied sapori classici della buona cucina,ininun’atmosfera un’atmosfera iisapori buona cucina, abbigliamentoed e filmati dell’epoca.

tranquilla eEfamiliare. familiare. L’ambiente riservato edaccoacco-Mille liare. Taverna tranquilla RISTO R AL’ambiente N R TI eS TO &riservato RBAAL’ambiente N RedT Eaccogliente & riservato B Adella R ed Mille Miglia ideale perpranzi pranzi gliente Taverna Mille Miglia èièideale per Miglia èdella ideale per pranzi eassaporare cene private o aziendali. Nella Taverna Mille Nella Miglia Taverna potrete Mille Miglia potrete gusti assaporare i gusti Nella Taverna Mille Miglia potrete assaporare i gusti

R I S T O R Agliente NTE & B ATaverna R della

cene private aziendali. eeclassici cene private oo eded i sapori classici della buona inaziendali. un’atmosfera i sapori ed della icucina, sapori buona classici cucina, della in un’atmosfera buona cucina, in un’atmosfera tranquilla e familiare. L’ambiente riservato ed accotranquilla e familiare. tranquilla L’ambiente e familiare. riservato L’ambiente ed acco-riservato ed accogliente della Taverna Mille Miglia è ideale per pranzi gliente della Taverna gliente Mille della Miglia Taverna è ideale Mille perMiglia pranziè ideale per pranzi e cene private o aziendali.

A LL EE M M EE EETTI INNGG SS A

e cene private o aziendali. eoffre cene private osale aziendali. Museo offre inoltre permeeting, meeting, convention IlIlMuseo inoltre sale meeting per CDA, incontri direzionaMuseo offre inoltre sale per convention eded

SALE MEETING

eventi. Per scuole sarà disponibile unasala sala didattica eventi. lelescuole sarà disponibile didattica Il Museo offre inoltre salePer per meeting, convention ed li, convention, eventi e business room.una Nella stupenda cornice eventi. Per le scuole sarà disponibile una sala didattica appositamente attrezzata, attrezzata,con conun unprogramma programmastustuappositamente un monastero del 1.008. appositamentediattrezzata, con un programma stuIl Museo offre Il Museo sale per offre meeting, inoltre convention sale per meeting, ed convention ed diatoinoltre per piùdivertendosi. piccoli perimparare imparare divertendosi. per iipiù piccoli per divertendosi. diato per i più diato piccoli per imparare

S A L E M E ESTAI N L EG M E E T I N G

eventi. Per le scuole eventi. sarà disponibile Per le scuoleuna saràsala disponibile didattica una sala didattica appositamente attrezzata, appositamente con un attrezzata, programma con stuun programma studiato per i più piccoli diatoper perimparare i più piccoli divertendosi. per imparare divertendosi.

MUSEO MILLE MIGLIA TEL 030 3365631

MUSEO MILLE MILLE MIGLIA MUSEO TEL 030 030 3365631 TEL MUSEO MILLE MIGLIA MUSEO MILLE MIGLIA

Viale Bornata, 123 - S. Eufemia - Brescia TEL 030 3365631 TEL- www.museomillemiglia.it 030 3365631 segreteria@museomillemiglia.it

TAVERNA MILLE MIGLIA TEL 030 3365680

TAVERNA TAVERNAMILLE MILLEMIGLIA MIGLIA TEL 030 3365680 TEL 030 3365680

TAVERNA MILLE TAVERNA MIGLIA MILLE MIGLIA TEL 030 3365680 TEL 030 3365680

VialeBornata, Bornata, 123 123 -- S. S. Eufemia Eufemia -- Brescia Brescia Viale segreteria@museomillemiglia.it -- www.museomillemiglia.it www.museomillemiglia.it segreteria@museomillemiglia.it


Simpatica serata al Sestino per il compleanno di Danielle, ospite d’onore arrivata direttamente dall’America. Responsaibilii della bella sorpresa lo staff di In Italy hair color, azienda numero uno per quanto concerne la produzione e la vendita di hair coloration in Italia e all’estero IN ITALY initalyindustries.com projectdept@initalyrd.com Photo: Zanzaro production

-

48 -


C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

INTEGRATORE PROENERGETICO DI CREATINA, L-ARGININA, VITAMINE E SALI MINERALI, DESTINATO A RIEQUILIBRARE LE CARENZE O GLI AUMENTATI FABBISOGNI CHE SI VERIFICANO IN CONSEGUENZA DI UNA DIETA SQUILIBRATA.


BUON COMPLEANNO IN ITALY

HAPPY BIRTHDAY to ... MANUELA & MAURO! Giovedi .... 24 Giugno si sono festeggiati i compleannid di Mauro e Manuela nella location de "Il Forchettone" a S. Zeno Naviglio. Calda e bellissima serata allietata dal grande Live di Ivan Cattaneo e dai mix del DJ Dario Raineri. In un salone sold out, i quasi 160 partecipanti hanno potuto gustare le prelibatezze di Mauro e Mirko, i due nuovi gestori dell ormai storico ristorante specializzato anche nel pesce. Presente anche un angolo Fumo Lento offerto dalla tabaccheria Regy&Alex di Fornaci. Thanks ai partners: Cantine Uberti, Oreficeria Loda di Flero, Nissan Autocaravan

Via Vittorio emanuele II, 52 - Flero PH: SELENE ZARCONE ALEX GIOVITA

-

50 -


Dopo la lunga attesa durata otto anni, riapre quella che è stata la discoteca numero uno delle notti gardesane. Nella nuova ed elegante location tra le colline di Lonato, guidato da uno staff giovane e preparato ma con una storia di quarant’anni alle spalle, il Sesto Senso, ha riaperto i battenti con una serata da tutto esaurito. Ė toccato a Francesco Facchinetti, il privilegio del taglio del nastro. Giunto a bordo della sua Rolls-Royce d’antan, cappellino d’ordinanza ben calcato in fronte e felicissimo per l'onore riservatogli, ci racconta delle serate passate nello storico Sesto Senso e della sorpresa nel constatare ciò che ora è ancora più splendido. Verso la mezzanotte si palesa nel privè, t-shirt marinaresca e indomiti riccioli, l’attore più amato dalle Italiane: Gabriel Garko prende il timone della consolle, e guida il Sesto Senso fino all’alba, augurandogli una storia di successi all’altezza del glorioso passato.

-

A fare gli onori di casa uno dei propietari, l’industriale tessile Patrick Dallamano: “Abbiamo lavorato notte e giorno, ci dice, per rispettare l’inaugurazione di questa sera, ma ne è valsa la pena. Oggi il Sesto Senso è meraviglioso, proprio come l’avevamo immaginato”. Anche Marco Amadori, General Manager del Pineta di Milano Marittima e ora pure del Sesto Senso. Inizia oggi questa nuova avventura imprenditoriale. Con grande entusiasmo e convinto che questo territorio si meriti una struttura così, tra bella musica, bella gente, animazione di lusso e ambienti raffinati, si auspica che il Sesto Senso continui a riscuotere quel successo che ne ha fatto un Tempio del divertimento Italiano. SESTO SENSO via Lavagnone 13, Lonato del Garda Brescia

52 -


-

53 -


La movida gardesana non dorme mai... A seguito di una memorabile apertura il Sesto Senso ha voluto fare un "doppio regalo" al popolo della notte, inagurando nella notte di Domenica 17 Luglio il suo week-end lungo fatto di musica e divertimento. Un tutto esaurito per questa magica notte che ha voluto come ospite speciale un personaggio di fama internazionale: Bob Sinclar SESTO SENSO via Lavagnone 13, Lonato del Garda Brescia

-

54 -


I nostri clienti sono sempre protagonisti indiscussi, noi ci impegnamo a farvi divertire, sognare e sopratutto emozionare.

LUCI SCENOGRAFICHE

AUDIO, CONSOLLE & DJ

ALLESTIMENTI EVENTI

BAR CATERING

VIDEO LED WALL

EVENTI AZIENDALI

Via Torino, 8 - 25125 Brescia, Tel: 030.349119 / 333.8406100 - www.deejaychoice.it - info@deejaychoice.it Seguici on line:

deejaychoice eventi


Desenzano del Garda. Due giorni tra la moda e l'arte pittorica. Sestino Beach ha dedicato un intero week end alla Moda in bianco, tendenza Estate 2016, mentre in esposizione ha trionfato il fascino delle opere di Fabrizio Bertini. Se sparisce il colore dagli abiti, lo stesso ritorna con forza e delicatezza sulle tele. Cancellare i colori é il trend, nelle proposte moda, alla ricerca di un equilibrio dentro e fuori. Il bianco è l’emblema della luce, il colore della divinità. Il bianco rivitalizza e dona energia. Non c’è estate che lo trascuri: ogni collezione di moda associa il bianco agli outfit estivi. Bianco come la moda della libertà, un’espressione individuale che cancella uniformità di convinzioni e comportamenti. Moda, arte e mondanità hanno caratterizzato il White Party al Sestino Beach. Tante sorprese al Sestino Beach: gli abiti a tema, gli allestimenti interni ed esterni “di bianco vestiti” e, come se non bastasse, addirittura due sexy amazzoni all'ingresso, in sella ad un cavallo bianco per dare il benvenuto agli ospiti e scattare con loro qualche selfie ricordo. Venerdì 8/7 Aperitivo al Cafè Damm Atrà poi cena in musica con De Magistris al pianoforte e Marco Casari in consolle. La festa è continuata anche sabato 9/7 con Zaupa al piano e Domingo ai dischi. SESTINO BEACH Via Agello, 41/A Desenzano del Garda ( Brescia) Tel. 329 247 2452

Photo: Attilio Feder

-

56 -


Non solo movida: per un intero weekend il Sestino Beach si è tramutato in una vera galleria d'arte, con l'esposizione delle opere pittoriche dell'artista Fabrizio Bertini, romano di nascita ma gardesano d'adozione. Una carriera lunga quasi 30 anni: i suoi quadri sono esposti in Germania, negli Stati Uniti e in Canada.

-

57 -


... Oltre 800 partecipanti alla serata benefica organizzata dal DISTRETTO ROTARY 2050 Il Governatore: “La Polio è quasi debellata! Basta ancora poco, ma non possiamo perdere tempo” Zerotrenta, questo il nome dell’evento organizzato dal Distretto Rotary 2050 nei giorni scorsi al Pala Banco di Brescia con l’obiettivo di raccogliere fondi per il grande progetto del Rotary International “PolioPlus” grazie al quale, dal 1985 ad oggi, la poliomelite è stata quasi completamente eradicata nel mondo. In quell’epoca, la Polio paralizzava oltre 350.000 bambini l’anno in 125 Paesi. Oggi sono endemici solo Afghanistan e Pakistan e si registrano solo 12 contagi di polio infantile negli ultimi 6 mesi contro gli oltre 1.700 di qualche anno fa. “Tutto il Distretto 2050 – commenta Omar Bortoletti, Governatore del Distretto Rotary 2050 – insieme al Rotary International si sta muovendo con impegno e determinazione per sconfiggere la Polio attraverso una campagna di sensibilizzazione collettiva e istituzionale che ha coinvolto milioni di persone, ad ogni livello, in tutto il mondo. L’evento 030, è stata l’ennesima conferma che il Rotary c’è! Ringrazio gli oltre 800 partecipanti che hanno affollato il Pala Banco, in una serata meravigliosa che ha permesso a tutti di aiutarci in questo ambizioso progetto e gli organizzatori dell’evento, impeccabile sotto ogni punto di vista. Servire in amicizia, divertendosi. Cosa chiedere di più?”. Il Distretto 2050 del Rotary International annovera una settantina di club, su un territorio del Nord Italia che comprende le province di

-

58 -


Brescia, Cremona, Lodi, Mantova, Pavia, Piacenza e alcuni comuni della provincia di Milano, per un totale di oltre 3.000 soci. Il Progetto Polio Plus, nato grazie all’intuizione di un rotariano Bresciano, Sergio Mulich, ha consentito fino ad ora di raccogliere 1 miliardo e 400 milioni di dollari per sconfiggere questa malattia ed il risultato è molto vicino. Fino alla fine del 2018, ogni dollaro impegnato dal Rotary a sostegno delle vaccinazioni verrà equiparato dalla Bill & Melinda Gates Foundation con un rapporto di 2:1, triplicando l’impatto di ogni donazione. Web: www.030rotaryparty.it - www.endpolio.org

Riferimenti: Marco Barabanti Mob: +39 334 6954364 Mail personale: marco.barabanti@gmail.com Mail ufficio: marco.barabanti@gruppowise.com

-

59 -


... “ Grazie Brescia” con questo slogan la Concessionaria Opel Autentika ha voluto ringraziare chi si è adoperato e guidato dal 5 di aprile al 30 maggio una delle cinque Opel Astra messe a disposizione dalla concessionaria bresciana per un noleggio gratuito per due giorni. A ogni chilometro la concessionaria Opel ha donato cinqunata centesimi alla Fondazione“ Susan G.Komen Italia", un'organizzazione senza scopo di lucro basata sul volontariato che opera nella lotta ai tumori dal seno su tutto il territorio nazionale. Lo slogan era “ Più lontano vai, più bene fai”, alla fine si è percorso 11.113 i chilometri nel nome della solidarietà che si è concretizzata con un assegno di 5.600 euro. Ampi sorrisi e visi luminosi per la consegna dell’importo, a fare gli onori di casa era presente Andreas Barchetti, presidente “ Gruppo Barchetti”,( oltre 480 collaboratori, 14 società nel 2014 fatturato di 320 milioni di euro,10.000 vetture nuove vendute e 5.000 usate)e Elena Coletti, project Manager Susan G.Komen Italia-Comitato Regionale Lombardia e Gianluca Previcini, Direttore di Autentika spa. “ Siamo ampiamente soddisfatti dell’iniziativa, ci dice Andreas Barchetti, la campagna nata per ringraziare la città di Brescia che ci ha accolto con tanto calore, ha superato le nostre più rosee attese, dopo soli 10 giorni abbiamo registrato l’overbooking, tutte le cinque Opel( vettura che è stata premiata con il titolo “Car of the Years 2016” all’ultimo Salone di Ginevra) sono state prenotate per tutta la durata dell’iniziativa”. Soddisfazione e felicità per Elena Coletti che ha voluto ringraziare il Gruppo Barchetti “ E’ stata grande la partecipazione dei cittadini bresciani, i 5.600 euro raccolti, andranno a supportare uno dei 10 progetti finanziati dall’associazione nel campo della prevenzione del tumore

-

60 -


al seno, al miglioramento delle cure e per l’assistenza alle donne colpite dalla malattia”. Ma che cos’è la “ Susan G.Komen Italia,” ce lo spiega la signora Elena Coletti. “ La nostra è una organizzazione che nasce nel 1982 a Dallas, è oggi una delle realtà più stimate in questo campo abbiamo raccolto e distribuito quasi due miliardi di dollari per l’avanzamento della ricerca e lo sviluppo di programmi di educazione, prevenzione, screening e trattamento dei tumori al seno”. Ancora una volta i bresciani hanno dato dimostrazione della loro sensibilità a chi nella vita è stato colpito duramente. Attilio Tantini

-

61 -


iGussago Damiani Venini Dinner Party Nel .... magnifico scenario di Palazzo Arzaga , il 14 Luglio c'è stato l'evento iGussago . L'occasione è stata la presentazione della nuova collezione dei gioielli Damiani, la collezione Fiocco, ispirata ai gioielli degli Zar, in collaborazione con Nicoletta Romanov . Come stupenda scenografia i magnifici vetri Venini, che per l'occasione ha mostrato pezzi rari e da collezione. Partner di eccellenza Bonera Lexus Brescia. iGussago Via Vittorio Emanuele II, 52 - Flero Photo: Selene Zarcone Alex Giovita

Via Vittorio emanuele II, 52 - Flero PH: SELENE ZARCONE ALEX GIOVITA

-

62 -


-

64 -


closing event "the floating piers" Alle Torbiere di Corte Franca Festa di chiusura per ‘’the floating piers’’ Festa di chiusura per ‘’the floating piers’’ Domenica 3 Luglio al centro commerciale ’’ Le Torbiere di Corte Franca’’ Seguito dal dj set di Daniele Zobetti, protagonista della serata è stato il noto violinista Andrea Casta , che ha deliziato il numeroso pubblico convenuto sulle note del suo violino elettrico, esprimendosi nei più svariati stili musicali e rendendo la serata viva e coinvolgente. Centro commerciale "Le Torbiere" Via Roma 78, Corte Franca (BS) PH: Valelisa

-

65 -


... .... 4^ tappa #testimonialforegoshop Si è svolta domenica 3 Luglio nella favolosa cornice di Piazza Vittoria presso il Republic Luxury Lounge l'ultima tappa del nostro concorso che ha visto come vincitrici Nicole Amighetti e Petra Mombelli, il titolo di Miss BresciaUP è stato vinto da Paula Vancea   che rivedremo nella finale del 3 Settembre alla discoteca Scacco Matto, in questa tappa abbiamo deciso inoltre di fare qualcosa di “diverso" perchè all'interno del nostro concorso sono stati eletti anche i finalisti del concorso nazionale Miss e Mister del Garda, il premio è stato vinto da Matteo Inverardi che si è aggiudicato il primo posto . All'interno dell'evento come ogni anno hanno sfilato anche vari negozi del centro : Egoshop, Ottica ai miracoli, Koob t-shirt, Ondaverde, L'infinita  mente crea, Emamema, Carioni food & healt, Your solution, infine lomar illuminazione che ha fornito le luci della serata. Un doveroso ringraimaneto agli ospiti della serata: Zanzaro, BresciaUP rappresentato da Federica Cocco, Eliana Prandini cantante di soul, Dream dance ballerini , Deborah Sanfilippo di Miminawewe , Miss terme di Boario, Alessandra ciceri fashion blogger, Elisabetta Del Medico conduttrice di compagni di viaggio e presentatrice, Margherita andeni . EGOSHOP Via 4 Novembre 1/A, Brescia

-

66 -


S

ull'isola di Man nei quindici giorni di prove e gare del Tourist Trophy si radunano centinaia di migliaia di spettatori. La gara più affascinante al mondo, che si corre su un circuito cittadino di 60,7 chilometri e che senza dubbio raccoglie il pubblico più numeroso. La magia dell'Isola, la velocità, il rischio e la voglia di correre la corsa più antica, sono un mix di emozioni indescrivibile. Per questo la stragrande maggioranza di piloti ambisce a correre il TT. Il bergamasco Stefano Bonetti dal 2004 è uno di questi temerari. Stefano fin dal debutto, si è destreggiato bene tra le difficoltà del circuito stradale, un giro dell’ isola che attraversa paesi e campagne dove l’attenzione deve essere massima. Già negli anni passati si era messo in luce, guadagnandosi il rispetto dei britannici. Quest'anno si è consacrato consacrazione e ha fatto sognare. Quinto posto in sella alla Paton nella categoria Lightweight ad un soffio dal podio. Non accadeva dagli anni 70 che un italiano si piazzasse nei primi del TT. Prima di lui solo un’ altro bergamasco, Giacomo Agostini che aveva vinto a Man quando ancora la gara aveva titolazione mondiale. Poi altri italiani hanno partecipato, ma sempre lontani dalla top 10. Quest'anno ci ha pensato Bonetti da Castro, che nella vita di tutti i giorni fa il meccanico, a risvegliare la passione per l'Isola di Man conquistandosi titoli sui media nazionali, spremendo al massimo la sua Paton, così come la Kawasaki che ha utilizzato nelle categorie Superbike, Superstock e nel Senior TT, la gara finale, quella più prestigiosa. Ancora una volta Bonny ha stupito e portato a casa le ambitissime silver e Bronze Replica: sono le statuette riconoscimento che raffigurano il trofeo che va al vincitore. Per ottenere la replica argento è necessario avere un distacco massimo dal primo del 105%, mentre per ottenere la Bronze bisogna accusare un ritardo al massimo del 110%. Per niente facile. Bonetti però è riuscito a fare incetta di trofei: bronze nella Superbike, Superstock, Senior TT e silver nella Lightweight. Un successo dunque il Tourist Trophy 2016 di Bonetti con la firma del suo miglior giro di sempre sull'Isola di Man: 17'56” e 1h50'42” sulla distanza di sei giri alla media di 122.685 miglia orarie, circa 200 km all’ ora in mezzo a case e muretti, più veloce di Valentino Rossi al Mugello. Ha finito diciassettesimo nella Senior in un anno nel quale il livello dei partecipanti era altissimo. Basti pensare che se solo avesse ottenuto lo stesso tempo due anni fa avrebbe finito nei primi otto. Ora l'Isola è alle spalle e si torna a pensare al campionato italiano Salita per conquistare l'undicesimo titolo nazionale al quale vuole abbinare il terzo europeo. Al momento è leader sia in Italia che nel continente. Altri trionfi sono quindi alla portata e poi come tutti gli anni tra settembre e novembre parteciperà ad alcune gare in pista. Lo scorso anno aveva partecipato all'ultima prova dei Trofei Wheelup Motoestate e alla Endurance Gp del Mugello, vincendola in coppia con l'amico Francesco Curinga. Quest'anno si schiererà di nuovo alle due gare corse nel 2015 con l'obiettivo di confermarsi grande protagonista anche in pista.

-

68 -


M A N I F E S TA Z I O N E S P O R T I V A

27 AGOSTO BAGNOLO MELLA BS V I A

B O R G O

VENERDì 26 PIT PARTY 18:00 TEST TRACCIATO

ORE

(INGRESSO GRATUITO)

SABATO 27 SUPERCROSS CUP 14:00 APERTURA CANCELLI PER QUALIFICHE ORE 18:00 INIZIO UFFICIALE EVENTO ORE 23:30 AFTER RACE PARTY (INGRESSO GRATUITO) ORE

TRIBUNA 18€ - PRATO 15€ - PRATO FINO A 12 ANNI INGRESSO GRATUITO

MEDIA PARTNER


l’evento degli eventi per chi ama l’adrenalina e le vere emozioni.

C

on campioni provenienti da Spagna, Francia, Repubblica Ceca e con un sempre più numeroso pubblico grazie al quale, è stato, nell’estate 2015 l’evento estivo di supercross e freestyle motocross con la più alta partecipazione d’Italia. La SUPERCROSS CUP, organizzzata come ormai da tradizione il 27 Agosto a Bagnolo Mella, dai fratelli Luca ed Angelo Pellegrini, ha tutte le carte in regola per rinnovare le emozioni ed il successo dello scorso anno; con un giusto mix di sport e festa, tanto da ingolosire e soddisfare l’appassionato ma anche la famiglia, l’evento abbinerà spettacolari gare di supercross ove i migliori piloti si daranno battaglia a show di freestyle, con le loro acrobazie ai limiti dell’ impossibile terranno a naso all insù tutti i presenti. Non dimentichiamo lo show di paracadutismo e il dj set che con 5 dj accompagnerà tutte le esibizioni, fornendo così la giusta colonna sonora a tutta la festa. I cancelli si apriranno alle 14 e fino alle 17 si potrà assistere alle prove di freestyle e supercross, alle 19 ci sarà il via ufficiale della gare, con lo spettacolare show di paracadutismo a cui seguiranno le gare di supercross e gli show di freestyle . per le 21 è prevista , la seconda presentazione dei top driver, tra i quali Angelo Pellegrini ,vincitore del campionato internazionali d italia per tre volte e secondo classificato nel campionato europeo 2015, il campione Europeo Davide Degli Esposti, Joan Cross campione Spagnolo, il forte Francese Julien Lebeau e il campione del mondo step Up Massimo Bianconcini; dalle 23.30 alle 02, la serata andrà a concludersi con le premiazioni delle gare supercross e l after race party con il dj set. Il modico obolo per partecipare a questa incredibile festa sarà per gli adulti di 15 euro per il prato e di 18 euro per la tribuna seduta, mentre il prato sarà completamente ed assolutamente gratuito per i bambini e le bambine fino a 12 anni. Dobbiamo infine ricordarci degli importanti partner che sostengono questa manifestazione, partner di rilievo intrernazionale come Red Bull, Nikon, Dcshoes, Givi, Scott Sports e Technomusse.

-

70 -


-

71 -


XXV FESTA POPOLARE DI FORNACI

“25 anni insieme”. Questo il motto della XXV Festa Popolare di Fornaci che si svolerà nell’oratorio della Parrocchia San Rocco da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre 2016. La manifestazione è divenuta uno degli appuntamenti più attesi della popolazione di Fornaci e non solo; questa XXVedizione sarà ricca di avvenimenti che si affiancheranno alle tradizionali sarate culinarie e alla consolidata pesca di San Luigi. Tutto questo nello spirito di condivisione e amicizia che da sempre anima l’evento, grazie all’impegno di tutti i vecchi e nuovi volontari, a cui va il sentito ringraziamento della comunità. Un particolare grazie a tutti i numerosi partecipanti che si sosterranno con la loro gradita presenza.

PROGRAMMA 2016 Tutte le sere dalle ore 19,00 funzionerà un ricco stand gastronomico. In alcune serate si organizzeranno giochi a premi. Venerdì

garden store

26

Agosto Sabato

27

Agosto Domenica

28

Agosto Lunedì

Flero (Brescia)

ARTICOLI GOMMA PLASTICA TECNICO INDUSTRIALI

29

Agosto Martedì

30 Agosto

Email: info@industrialegomma.it

Mercoledì

Via XX Settembre, 132 - 25020 Flero (BS)

www.industrialegomma.it

31

Agosto

Ore 19,00 APERTURA FESTA con ricco stand gastronomico Semifinali quadrangolare calcio femminile Ore 19,00 ricco stand gastronomico Serata magica con magie per tutti Ore 12,30 PRANZIAMO INSIEME CON SPIEDO Ore 19,00 ricco stand gastronomico Finali quadrangolare calcio femminile Ore 19,00 ricco stand gastronomico PAELLA con sangria per 80 estimatori (sarà servita alle 20,00 in punto) Ore 19,00 serata della Trippa Semifinali quadrangolare calcio categoria 2008/2009 Ore 16,00 Tombola per gli anziani Ore 19,00 Serata del Manzo dell'Olio Finali quadrangolare calcio categoria 2008/2009

Giovedì

01

Ore 19,00 Serata del Fritto di Pesce

Settembre Venerdì

02

Settembre Sabato

eco therm

S.R.L.

03

Settembre Domenica

04

Settembre

Ore 19,00 Serata della Costata con patatine Aperitorio dalle 18,00 con musica dal vivo Ore 19,00 ricco stand gastronomico Serata magica con magie per tutti Ore 12,30 PRANZIAMO INSIEME CON SPIEDO Ore 19,00 ricco stand gastronomico

ATTENZIONE: Le prenotazioni delle serate a tema, della PAELLA e dello SPIEDO si ricevono fino al giorno prima, esclusivamente la sera dalle ore 19,00 in poi presso le casse della festa, fino ad esaurimento disponibilità. COME TRADIZIONE NEL SALONE DEL TEATRO è ALLESTITA LA FAVOLOSA PESCA DI BENEFICENZA CON OLTRE 5.000 PREMI


M

olto è stato fatto, ma di strada da percorrere per arrivare a conseguire l’obbiettivo di una guida in assoluta sicurezza è ancora lunga. Le case automobilistiche hanno puntato sulla tecnologia, mezzi più sofisticati, sempre più automatizzati, sempre più ricchi di sensori in grado di riconoscere e gestire il pericolo. Ma il mezzo è ancora subordinato al conducente. Per questo l’ associazione AC Guida Sicura si pone come obiettivo quello di svolgere attività di promozione e sensibilizzazione sulla guida stradale sia per mezzi a due che a quattro ruote. Diversi sono i meeting formativi che l’ associazione ha realizzato , sia per guidatori navigati che per giovanissimi” Un corretto comportamento in strada inizia dalle fondamenta. E le nostre fondamenta sono i più giovani- spiega il presidente Attilio Tantini - che presumibilmente inizieranno il loro percorso nel traffico in sella ad un mezzo a due ruote. Esercizi di conduzione, di gestione della frenata di riconoscimento dei segnali sono utili e permettono di metabolizzare gli automatismi della corretta conduzione. Per i più grandi abbiamo realizzato giornate nelle quali si lavora al volante di una vettura da tutti i giorni, attraverso la quale imparare la gestione delle situazioni di rischio, come la presenza di ostacoli sulla carreggiata o la conduzione in condizioni di mancanza di aderenza”. Quella dell’ associazione e del suo fondatore è una vera e propria missione, Tantini è attivo nel mondo dei motori, dove da oltre 30 anni è stimato conduttore della trasmissione Motori a 360°”La trasmissione è diventata un mezzo per parlare ad un pubblico ampio, promuoviamo sia il motor sport che la sicurezza stradale, attraverso una serie di servizi guida e di incontri con esperti. Il mondo dello sport motoristico ha sempre una ottima base di conoscenza della corretta conduzione, basti pensare che la maggior parte degli istruttori provengono proprio da questo mondo”. AC Guida sicura ha un obiettivo importante” Vogliamo coinvolgere sempre più persone ed aziende del settore nella nostra attività che vogliamo abbinare a delle manifestazioni nelle quali è già presente un pubblico correttamente targettizzato. Vogliamo che il nostro messaggio possa arrivare anche a chi non potrà usufruire dei nostri meeting di guida sicura( assolutamente gratuiti) utilizzando la TV, ma non solo. Abbiamo definito per il 2016 la realizzazione di una serie di audiovisivi che prendano in esame le situazioni di rischio ed insegnino come limitarlo. Questi verranno diffusi anche attraverso le nuove tecnologie”. Chi ben comincia è già a metà dell’ opera, si dice, e AC Guida sicura in meno di solo anno ha già mosso passi importanti, che le hanno permesso di mettere al volate o in sella numerose persone. Di lavoro da fare però ce n’è ancora molto e qui la voglia non manca…

-

73 -


OPEL

R E P SU TTAMA RO NE ZIO O GIUGN

€ 0 0 5.0

FINO A

Tech, L P G Mokka E con 9 €. 1 n o c no un pie €. 6.900 a1

okka d M a m m

Ga

AUTENTIKA Viale Duca Degli Abruzzi 157 - Brescia

LaMiaOpel.it Scopri i vantaggi esclusivi.

Mokka Ego 1.6 115 CV 4x2 Euro 6 a 16.900 € IPT esclusa. Offerta valida fino al 30 giugno 2016 con rottamazione auto immatricolata entro il 31/12/06 posseduta da almeno 6 mesi, non cumulabile con altre iniziative in corso. Dato “pieno”: fonte Min. Svil. Econ. 4/16. Foto a titolo di esempio. Consumi ciclo combinato (l/100 km): da 4,5 a 6,7. Emissioni CO2 (g/km): da 120 a 158.


a cura di Lorenzo Tiezzi

A

bbiamo fatto quattro chiacchiere con Steve Martin, dj producer toscano (facebook.com/officialstevemartin) che  recentemente da anni fa ballare la sua regione e spesso ‘sconfina’ pure a Ibiza. Qui, a fine maggio 2016, ha fatto ballare i due pool party che hanno inaugurato la stagione dell’Hotel Riomar, situato a due passi dalla spiaggia di Santa’Eulalia.  Tra i suoi dischi più recenti spiccano Negresco - “Anybody feat. Steve Martin”, che ha avuto ottimi risultati in giro per il mondo. C’è poi “Je Dance Tour La Nuit”, un brano deep house sofisticato… Chi è Steve Martin?  Sono più di 30 anni che muovo i dischi. Parto dalla generazione "Lenco" e arrivando nel 2016, ho praticamente vissuto in prima persona tutta l'evoluzione del djing. Sono nato a Livorno in Toscana, città con la quale mi divido con Montecarlo, in Costa Azzurra, un posto che amo e che ho scelto per passarci del tempo. Al di là della musica amo viaggiare, il cinema e il calcio e lo sport in genere. Mi piace provare la cucina dei più grandi chef  e impazzisco per la tecnologia. Che sound ti sembra stia funzionando in discoteca e nei festival?  In discoteca c’è un rapporto più intimo con il pubblico e si può sperimentare più facilmente inserendo dischi che in altri contesti sarebbero capiti meno. -

Nei grandi spazi, siano essi festival o feste all'aperto, si respira un’energia diversa, simile a quella di un concerto con più entusiasmo, più adrenalina, maggiore impatto visivo e scenografico. Puoi mettere una marcia in più, ogni ripartenza di un disco è un esplosione, adrenalina pura per me, quindi questo lo apprezzo di più soprattutto negli ultimi anni. Che tecnologia usi in console? Attualmente uso quello che è diventato lo standard nei club e nei festival, ossia la tecnologia Pioneer Nexus, così come negli anni 80 lo standard erano i Technics 1200. Il vinile ti entra nell’anima: la tecnica, la manualità, la sensibilità, l’emozione che deriva dal mixare i suoni provenienti quei due dischi neri, non ha prezzo, ma quante volte la puntina si impolverava o perdevi il punto preciso da cui far partire il brano ecc. ecc. Benedetto CUE e tutto ciò che ha portato innovazione nel mettere musica. Che consigli daresti ad un giovane dj? Il consiglio che posso dare ai giovani che vogliono fare il Dj è di lavorare in studio il più a lungo possibile e di  migliorare la tecnica smanettando e provando ore ed ore. Un po’ di crisi c’è, soprattutto in Italia, se si pensa a quanti club c'erano negli anni ’80 e ’90. Ma oggi la scena va vista in maniera globale, e ci sono un'infinità di situazioni, tra festival organizzati in tutto il mondo.

75 -


Consigli da matrimonio

Siete pronte a sposare l’uomo che avete al vostro fianco? Benissimo! Sappiate che sia che abbiate incaricato un wedding planner o che gestiate totalmente da sole l’ organizzazione delle vostre nozze dovete fare assolutamente attenzione ad un paio di semplicissimi errori che comunemente ci si trova ad affrontare e che possono creare complicanze o ancor peggio rovinare dei momenti importanti durante la giornata del matrimonio. Avete deciso di affidare l’organizzazione totale o parziale al wedding planner? Meglio per voi, sicuramente avrete delle preoccupazioni in meno e risparmierete un sacco di tempo! Solitamente prese dalla foga della scelta tra le vastissime proposte di location, catering, fiori e chi più ne ha più ne metta, si tende a farsi influenzare dai fornitori, dalle mamme, dai gusti delle sorelle e/o delle suocere. Tutto ciò non è un male, purchè siano decisioni prese con ponderazione e soprattutto, se c’è di mezzo un professionista che è pagato per gestire e organizzare l’evento, deve essere al corrente di ogni vostro cambiamento o ripensamento. Mi raccomando a non cambiare idee su tutto ciò che concerne le nozze senza avvertire chi sta lavorando per realizzare una giornata perfetta per voi. Il wedding planner è a vostra completa disposizione sia per mantenere intatte le vostre idee iniziali, sia per cambiarle fino a una settimana prima del matrimonio purchè ne sia al corrente. Se preferite gestire voi spose la parte che riguarda il catering, ad esempio, fate presente al wedding planner tutto ciò di cui discutete con il responsabile dell’azienda: menù, scelta della stampa dello stesso; molti catering preferiscono stampare direttamente lori la carta del menù nuziale, nulla in contrario purchè sia fatto con colori, carta e font identici a quelli delle partecipazioni, del libretto della chiesa e di tutto il cartaceo presente. Questo perché se la figura sulla quale dovete contare non è aggiornata sui diversi cambiamenti effettuati con gli altri fornitori, a volte, si rischia che il giorno delle nozze ci si debba arrangiare alla bene-meglio per far coincidere allestimenti od orari e credo che a nessuno piacciano questo tipo di sorprese. Ad ognuno il suo, il catering deve pensare al cibo e alle bevande, la fiorista ai fiori e il wedding planner che avete scelto penserà all’organizzazione e alla gestione dei fornitori.

-

76 -


Kids

AGENZIA DI MODELLE A BRESCIA

www.anthonylemodels.com

info@anthonylemodels.com

6

d

0 re 15 : 00

Via Orzinuovi n.10, 25125 Brescia

Ap r i l e 2 0 1

le

Prossimo Ca

i

6 ng

al

st

Siamo specializzati anche nella selezione e fornitura di profili dai 0 ai 13 anni su tutto il territorio italiano.


a cura di Mukanoheri Carla Cò

Ciao Sara, grazie per la tua disponibilità e per avermi accolta nel tuo mondo fatto di creazioni e creatività. Essendo anch’io una creativa mi interessa confrontarmi con chi fa del creare il proprio mestiere. parlami un po’ di te. di cosa ti occupi ora principalmente? Realizzo per lo più accessori e gioielli d’argento, con una predilezione particolare per accessori da viso e gioielli inusuali. Mi piace elaborare progetti che vanno ad arricchire e ampliano l’ambito dell’accessorio: non mi focalizzo solo sul classico ciondolo, orecchino, anello, ma cerco di sperimentare e approfondire le possibilità, così mi sento più libera dal punto di vista creativo. Com’è la vita di un creativo indipendente? Nel nostro mondo, accanto all’aspetto creativo, occorre saper mantenere una mente lucida, essere disponibili ad affrontare nuove battaglie, ad esempio il mettere in gioco il proprio gusto estetico, le proprie idee legate a fattori affettivi e culturali, il sapere accontentare il cliente senza tradire il proprio stile. Sei anni fa ho deciso di cambiare la mia vita seguendo ciò che mi appassionava e mi faceva sentire nel posto giusto. Il mio canale espressivo preferenziale infatti non è sempre stato quello che tu hai potuto vedere e toccare questo pomeriggio. Prima di occuparmi di artigianato artistico facevo ben altro, ero sì una creativa, tuttavia squisitamente “intellettuale”, facevo la copywriter. Nulla da togliere al lavoro creativo del copy, anzi, ma io non ero nel mio ambiente. Sembrava mancarmi qualcosa perché la realizzazione personale, psicologica mi si limitava a una soddisfazione di tipo contingente, materiale e come ogni felicità materiale aveva un arco di durata molto breve. Così, grazie al background costruito giorno per giorno e ai miei studi incentrati sull’arte, musica, cinema e alla mia grande passione, ho iniziato a mettere in piedi un qualcosa del tutto inesistente, il mio marchio. Sono seguite scelte non facili, cambiamenti drastici. Ero però determinata e motivata. Passo dopo passo, studiando in bottega da zero, lavorando in negozio, mi sono concentrata su ciò che sarebbe servito per i miei progetti. Ho osservato tanto e fatto esperienza. Oggi riesco ad applicarmi a 360° in ciò che più mi piace: quello che inizialmente era stato considerato un “hobby” per molti, adesso è il mio lavoro. Non ho buttato nulla di quello che ho imparato precedentemente: è stato ed è un bagaglio utilissimo e imprescindibile per quello che ho realizzato fino qui e continuerò a fare. Non pensare che adesso non ci siano le difficoltà, sono però di natura diversa. Se ieri la preoccupazione riguardava la “crisi da foglio bianco, non ho idee da buttar giù”, oggi la mia più grande “preoccupazione” è associata al fatto di non aver abbastanza tempo, struttura, strumenti organizzativi disponibili per realizzare tutto quello che ho in testa. Come mai hai scelto di lavorare l’argento piuttosto di altri metalli? Fin da bambina ho sempre preferito l’argento: mi piace il colore, il chiaroscuro che viene a crearsi con il tempo per mezzo dell’ossidazione. Quanto dura la filiera di un tuo progetto? Tieni presente che mi occupo di tutto, dall’alpha all’omega. Per tutto, intendo proprio tutto, così come fa ogni mio collega indipendente. Il tempo? Dipende moltissimo dalla tipologia di lavoro: se si parla di un ciondolo semplice, una volta finito il disegno, può esser pronto in un paio d’ore, invece se si tratta di un accessorio di medie dimensioni che richiede uno studio grafico impegnativo e una realizzazione in più fasi, anche due-tre giorni. Tutto è relativo ai processi di rielaborazione e alla resa finale. Il pezzo su cui ho lavorato di più ha richiesto anche momenti intermedi di sedimentazione. Se si tratta di una commissione molto chiara e/o urgente, una -

78 -


deadline precisa che mi sono impegnata a mantenere, non esistono ritardi. Si lavora per rispettare i tempi promessi. Ci tengo molto. Essendo tu creatrice a 360° dei tuoi gioielli, non ti è mai capitato di realizzare l’idea creativa sul foglio e vederla meravigliosa, poi iniziare a realizzarla in modo materiale e non sentirti altrettanto soddisfatta? Certo, mi è capitato! In alcuni casi è successo con un progetto commissionato dal cliente. Il disegno propostomi sapevo sarebbe risultato poco accattivante. Così, per quella giornata ho preferito metterlo in stand by per poi riprenderlo il giorno successivo, meditando su quale miglioria proporre al cliente. Trovo fondamentale che dal mio laboratorio escano pezzi di cui sia io per prima soddisfatta. In altri casi, invece, cioè con le collezioni o unique piece che creo su mia ispirazione, è successo che ho preferito accantonare del tutto il progetto o ricominciarlo da zero. In fin dei conti venderesti mai un’opera che non ti rappresenta? Ogni tanto mi capita di confrontarmi con i miei primi lavori e penso: se agli inizi carriera sono riuscita a fare questo, oggi cosa posso aggiungere, migliorare? Ogni giorno provo a crescere professionalmente in qualcosa. Gli aspetti da curare e perfezionare sono tantissimi, sempre. Sono decisamente autocritica e amante delle cose belle. C’è davvero un mondo ancora pieno di bellezza che stupisce. Vedo colleghi, artigiani, artisti che riescono a realizzare meraviglie assolute. Credo tuttavia fortemente che ognuno debba cercare la propria chiave, unica e identificabile. Sono molto autocritica, non sono una perfezionista e le mie lavorazioni sono squisitamente e volutamente imperfette, c’è sempre la necessità che si percepisca il fatto a mano. Amo dirmi artigianista 2.0 dallo stile liberty rock, barocco chic, gotico ironico, mystic minimal, art inspired. Punto tanto al risultato finale, al colpo d’occhio e all’autenticità della lavorazione.

Corso Garibaldi, 20 - Brescia Tel. 030/3774125


A

nche per l' Estate 2016 si conferma il trend degli ultimi anni riguardante Scarpe e Sandali "Gioiello"...io prediligo questi articoli con il tacco, senza esagerare, ma con tacco, però vengono offerti dai vari stylist e produttori, bellissimi modelli in cuoio Tacco "1,5"... rasoterra...belli e ben lavorati ma poco consoni al mio gusto e che quindi non tengo a mostrarvi. I Must dei Must, presentate oramai da anni sono le Mary Jane di Valentino, riviste e rielaborate anche per la stagione 2016 e i Sandali Gioiello di Zanotti, anch'essi presentati da anni ma ancora attuali e sul mercato in tantissimi siti online di scarpe Luxury. Degna di nota per queste tipologie di accessori è la Collezione Scarpe e Sandali Gioiello 2016 Loriblu, impreziosite da inserti Swarovski. Invidiabile e non solamente degna di nota, la Collezione Armani, Sandali e Scarpe Gioiello, dove lo stilista ha confermato la sua costante offerta del meglio di se. Belli e accattivanti, seppur onerosi sono i modelli di Paciotti, Tom Ford, Manolo Blahnik, Jimmy Choo, che spazia anche nella collezione Sposa, e Givenchy... Veri Gioiello... Per chi volesse avere una Scarpa o Sandali Gioiello senza sborsare cifre giudicate eccessive, molto carina è la collezione Bata, presente in tutti i suoi Store, di cui vi presento un capo. Bellissime a mio parere, per chi sa osare e non teme quello che indossa, anzi indossando qualsivoglia capo, ne valorizza l'originalita, le Dsquared2. A seguire le foto del sandalo "Kaki" e del Sandalo Gioiello tacco square di Valentino. I modelli di Scarpe e Sandali Gioiello che vi ho presentato sono tutti e ripeto tutti, imitati copiati e ripresi, quindi con un pò di attenzione e ricerca nei vari negozi a voi abituali, se vi piace un modello di quelli visti, potrete trovarne uno assolutamente simile ovunque, l'importante è avere le idee chiare sul cosa indossare.

Grazie Elisa Melly Founder e Blogger www.mellyfashionvoyager.blogspot.it di Elisa Lubrani Vi invito a seguirmi sul blog www.mellyfashionvoyager.blogspot.i Elisa Melissa FashionVoyager Per restare sempre aggiornati sui miei articoli e sulle novità e tendenze del momento

-

80 -


MAKE UP ARTIST

CORSI DI MAKE UP MAKE UP ARTIST PROFESSIONAL FOR PASSION bvmformazione@gmail.com - www.boranavane.it


Mettiamo dei fiori in valigia

C

ari amici finalmente ci siamo, è arrivata la tanto attesa e bramata estate 2016! Il caldo, gli aperitivi in spiaggia e le lunghe sessioni di abbronzatura… C’è forse qualcosa di meglio? L’estate è sicuramente la stagione perfetta per puntare sulla fantasia floreale, che in giusta moderazione può accompagnarci durante tutta la giornata. Dall’outfit per andare in spiaggia a quello per un aperitivo, fino ad un look più da serata. Naturalmente per nessuna occasione è consigliato il total look floreale, sarebbe troppo “Too Much”: Per la spiaggia possiamo puntare su un boxer al quale abbinare una semplicissima Tee colorata, magari senza stampe o scritte in quanto la fantasia del costume è già abbastanza impegnativa. Dalla giornata in spiaggia all’aperitivo serale il passo è breve e spesso c’è poco tempo per prepararsi, quindi il trucco è molto semplice: abbinare al nostro boxer floreale una camicia bianca con le maniche risvoltate. In questo modo si ottiene un look casual ma allo stesso tempo ricercato, perfetto per vedere il tramonto in spiaggia sorseggiando un buono e rinfrescante aperitivo. Anche per le uscite serali possiamo non abbandonare il nostro tocco floreale. Chi ama essere comodo e casual, può tranquillamente puntare su una t-shirt floreale da abbinare ad un jeans o ad uno short. Un look semplice e non troppo impegnativo pe una serata spensierata e senza troppe pretese. Se la serata che ci attende è un po’ più “impegnativa” la scelta migliore è la camicia a fantasia floreale e magari si può optare per un modello con il collo alla coreana, un piccolo dettaglio che dona ricercatezza al nostro look. Di una cosa sono certo, nella valigia per le nostre vacanze estive non può mancare assolutamente qualche capo floreale e se non ne avete ancora uno, vi consiglio di colmare questa mancanza al più presto perché l’estate è già iniziata e si sa che dura sempre troppo poco, quindi è meglio non farvi trovare impreparati!

Gabriele Giuzzi - Fashion & Lifestyle, blogger www.smartdiamondstyle.com info@smartdiamondstyle.com

-

83 -


Buongiorno, Mi chiamo Liudmila lesanu ho 21 anni e sono un'estetista. Non tanto tempo fa nella mia vita è accaduta una cosa meravigliosa, è nato Leonardo mio figlio e la mia vita è cambiata radicalmente. Nonostante lui sia molto impegnativo,appena posso colgo l'occasione di fare la "modella". Una passione che coltivo da anni, però per vari motivi non ho potuto farne una professione. Però nella vita non si può mai sapere, basta volere per ottenere cio che si desidera.


Piazza Matteotti 21, 25015 Desenzano del Garda (BS) Tel. 392 061 9854


AGENZIA DI MODELLE A BRESCIA modella, fotomodella, hostess, ragazza immagine

Prossimo Casting 2 settembre 2016 dalle ore 15:00

Anthony Le

Borana Vane

Alex Giovita

Manager director

Make-up artist

Photographer

Via Orzinuovi n.10, 25125 Brescia www.anthonylemodels.com

info@anthonylemodels.com


Nessun colore è proibito by Federica Cocco BIOGRAFIA Nasce nel marzo 1981 e frequenta la scuola alberghiera IPSSAR Caterina De Medici. Fin dal primo anno scolastico alberghiero intraprende il mondo del lavoro nel settore della cucina. All’età di soli 24 anni i suoi sacrifici e sforzi vengono ripagati riponendo in lui la fiducia nel conferirgli la figura professionale di Chef di cucina. Gli anni che seguono sono anni di crescita professionale accanto a grandi chef quali, Giancarlo Morelli , Gualtiero marchesi, Simone Rugiati. Matura esperienze in navi da crociera e in ristoranti sempre di alto livello nei quali far nascere e crescere quello che è una sua filosofia di cucina. Non mancano di certo esperienze internazionali nelle quali unisce la sua passione per il viaggio con quella della cucina. A oggi, dopo anni di duro lavoro in cucina come executive chef , decide di provare anche l esperienza di chef privato presso importanti famiglie. Sempre in continua evoluzione ,così come la sua cucina , lavora sempre in cerca di nuovi gusti ed esperienze culinarie da poter donare ai propri clienti e amanti delle sue creazioni. Insomma.... Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene... Se prima non si è mangiato bene no??? Sicuramente una domanda che non ti sarà nuova ma non potevo non fartela... Come Mai Hai Deciso Di Far Il Cuoco ? Beh in effetti una domanda che non mi è nuova e quindi ho a portata di mano la risposta esatta . Tutto inizia fin da piccolo con mia mamma quando la aiutavo a fare biscotti , torte e sopratutto le ronzavo intorno quando cucinava e avevo modo di poterla vedere cucinare sempre tutto e in tutte le occasioni. Perciò uniamo una mamma che è molto brava a cucinare con la mia grande curiosità di guardarla mentre cucinava e perciò cercare di imparare da lei, ecco fatto la mia scelta di frequentare una scuola alberghiera e dedicarmi a fondo a quello che era il settore cucina. Un bellissimo lavoro pieno di grandi soddisfazioni ma pieno di sacrifici immagino... Esatto Federica , un lavoro che richiede moltissimi sacrifici e sopratutto tempo se vuoi ambire a qualcosa di importante. Ma alla fine il duro lavoro viene sempre ripagato con delle bellissime soddisfazioni. È un lavoro per pochi e che pochi portano avanti sopratutto per le nuove generazioni che intraprendono questo mondo della cucina che oggi giorno viene troppo commercializzato in maniera molto superficiale senza realmente dire quello che davvero è un lavoro in una cucina con una brigata da seguire , clienti esigenti da prendersene cura , parte amministrativa , la ricerca e acquisto della materia prima , le ore passate dietro allo studio di un piatto ecc ecc .. Molti son i fattori che determinano il duro lavoro  del cuoco ma che nei nostri schermi non vengono sempre messi in risalto. -

88 -


Quindi per arrivare a oggi e per quello che è la tua filosofia di cucina hai avuto degli ottimi chef / maestri. Più che ottimi direi. Ho sempre avuto la fortuna di poter lavorare sempre con persone molto professionali , e maestri nel loro mestiere. Ho si lavorato con nomi importanti quali giancarlo Morelli, Simone Rugiati e il maestro Gualtiero marchesi ma anche con chef non della loro rilevata importanza ma altrettanto bravi e pazienti nell insegnarmi le loro magie tra i fuochi. Alla fine tra tutti loro posso dire che non ho una filosofia di cucina ben definita. Questo perché ho potuto maturare numerosissime esperienze tra ristoranti , alberghi sia in Italia che all estero e quindi conoscere una cucina con mille sfaccettature. Il mio pensiero, considerando l'epoca in cui viviamo suggerisce semplicemente che: IL CIBO SI SCEGLIE, SI ACQUISTA, SI GUSTA, SI AMA. Quindi l esperienza non ti manca , la passione tanto meno...l'eta ancora è giovane e quindi ti dà ampio tempo a qualcosa sempre di nuovo...progetti futuri, dato che ho scoperto che hai da poco anche un sito internet? Ti dedicherai al web e quindi un cyber-chef ?? Ahahah no o forse sì. Al momento il mio sito www.albertorizio.com è solo una specie di biglietto da visita nel quale mi racconto chi sono , che faccio , le mie creazioni in una gallery è un blogbuoni neldentro 10x10.indd quale io pubblico le mie ricette dove ognuno di voi può copiare e provare tra i fornelli di casa propria. In realtà ho in progetto ancora un altro sito ... ma molto più complesso nel quale tratterò di molti argomenti e ricette che spaziano dalle ricette basi di cucina , alla cucina internazionale , alla cucina vegana, celiaca , a basso contenuto calorico , al benessere e perché no anche al fitness. Insomma se pazientate un pochino vedrete il mio progetto realizzato ma ,per il momento ,mi continuo a dedicare alla figura di chef privato e forse con una nuova meta presso una famiglia reale ........

COLAZIONI - PRANZI - APERITIVI APERTI DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, DALLE 07.00 ALLE 18.00 SABATO DALLE 08.00 ALLE 12.00 PIAZZA M. ALMICI 12, 25124 BRESCIA (COMPLESSO FORUM BRESCIA DUE) WWW.BUONIDENTRO.COM

1

21/06/1

Fotoepilazione con laser a diodo Abbronzatura spray Sbiancamento dentale cosmetico Ricostruzione unghie

DIMMIDISì Brescia


Estate

S

embra passeggera, illusoria, ma anche troppo bella per essere vera. Invece no! La stagione degli amori, delle feste, dei bivacchi, dello sport, della vita tutti i giorni è arrivata! Il motto dell'estate è "durare", ovvero non scoppiare. Se scoppi fai flop e ciao, addio estate! Durare invece significa fare tutto quello che devi senza perdere il fiato, la voglia ed il buonumore. Durare vuol dire lavorare fino all'ultimo giorno prima delle ferie e poi godersi quel mese o poco meno di vacanza. Durare vuol dire resistere, tenere duro, respirare, amare, stare insieme e arrivare fin dove vuoi arrivare, raggiungere gli obiettivi e non mollare. Quello che non è successo non doveva succedere, ma quello che potevi fare lo hai fatto e hai preso atto dei risultati senza barare. Hai fatto la tua corsa, hai corso al tuo ritmo, hai dato tutto. E questo è il tuo compito! Se qualcosa alla fine è andato storto, se ti è mancato qualcosa, se ti aspettavi di più, pensaci, fai il punto della situazione e accetta la realtà, la prossima volta preparati meglio, lavora in anticipo!

Ecco alcuni consigli per avere un'abbronzatura dorata e duratura . Il beta-carotene appartiene alla categoria dei carotenoidi, pigmenti vegetali precursori della vitamina A . L'assunzione di beta carotene è consigliata rispetto alla vit A al contrario del beta-carotene la vit A se in eccesso non viene espulsa e può danneggiare il fegato e altri organi oltre ad essere tossica in dosi elevate. Il beta carotene è importante perchè: • ha proprietà antiossidanti contro danni provocati dai radicali liberi • come la vit A è utile per la vista e il rinnovo delle cellule • aiuta la formazione delle ossa e dei denti Inoltre il beta-carotene è necessario per la corretta crescita e riparazione dei tessuti corporei, aiuta a mantenere la pelle liscia, morbida e sana, oltre a proteggere le mucosa di bocca e naso, gola e polmoni riducendo così la suscettibilità alle infezioni. È inoltre un antiossidante che combatte le sostanze cancerogene intrappolando le molecole pericolose che contribuiscono allo sviluppo di una neoplasia maligna. Molti studi suggeriscono che i tumori dell'esofago, laringe, stomaco, colon, retto, vescica e prostata possano beneficiare dell'assunzione di beta-carotene. Sono ricchi di beta-carotene albicocce, cachi, meloni, pesche,arance, carote, pomodori, zucca, peperoni, spinaci, broccoli e rape. Il beta-carotene resiste alla cottura , purchè non sia troppo prolungata e viene dissolto nella frittura. L'integrazione a base di beta-carotene è inoltre consigliata ai fumatori, anziani, diabetici e persone che per lavoro sono esposte al sole.

-

90 -


S

ono passata per motivi di lavoro unendo l'utile al dilettevole, al QB Duepuntozero, Ristorante in Salò, gestito con classe e competenza da Irene, Alberto, Andrea e tutto il loro efficientissimo staff. Il "Qb" si trova sul Lungolago, incastonato tra la storica sede della "Canotterieri Garda" ed il porto antico dei pescatori Salodiani della "Sirena", in Via Pietro da Salò 23. A parte la splendida location in cui si trova il "Qb" sono da rimarcare la cura degli ambienti e la ricercatezza del menù improntato sui sapori dei luoghi. Indubbiamente consigliabile, il "Qb Duepuntozero", offre possibilità molteplici ed occasioni per essere visitato; cene aziendali, Cene Romantiche, ricorrenze e pranzi per festeggiare qualsivoglia avvenimento come battesimo, laurea o compleanno. In occasione della mia visita, lo Chef Alberto Bertani, mi ha gentilmente omaggiato di una sua speciale ricetta, che voglio trasmettere a tutti voi, per la sua originalità e ricercatezza del gusto:

"IL TORTINO DI GRANO SARACENO VERDURE E CURRY,CON CREMA DI PISELLI, GOCCE DI RAPA ROSSA E CHIPS DI POLENTA" Ricetta Vegan...

Ingredienti x 4 persone: 120 gr grano saraceno, 1 zucchina, 1 carota, 4 asparagi, 1 peperone rosso, 1 peperone giallo, 1 cipolla rossa piccola, 20 gr curry, 500 ml brodo vegetale per la crema di piselli: 200 gr piselli , 1 patata, 1 scalogno, qb acqua e sale e pepe per la crema di rapa rossa: 1 rapa rossa cotta, qb acqua sale e pepe per la chips di polenta: 200 ml acqua, 50 gr farina gialla di storo, qb sale, qb olio evo Fare la polenta lasciandola morbida, una volta cotta stendere un velo sottile su una placca con carta da forno, infornare a 110 gradi per 3 ore.

Successivamente Preparare un pentolino con olio di girasole portarlo a 200 gradi e friggere i pezzi di polenta che verranno usati come guarnizione. Fare un soffritto con lo scalogno, aggiungere la patata tagliata a pezzi, tostare qualche minuto, aggiungere i piselli e bagnare con l’acqua, portare a cottura e frullare fino ad ottenere un composto liscio e cremoso.

Far tostare il grano saraceno, bagnarlo con il brodo e cuocere per circa 16 minuti, mentre cuoce preparare le verdure tagliate a cubetti di 2mm per lato e cominciare a padellarle a fuoco vivo, una volta cotto il grano, aggiungerlo alle verdure e saltare il tutto insieme al curry. aggiustare di sale e pepe e montare il piatto.

Aggiustare di sale e pepe. per la crema di rape rosse, una volta bollita la rapa e fatta raffreddare frullare aggiustando di sale e pepe. -

Alberto Bertani 92 -


Dalla nostra tradizione di famiglia una pasta d’autore. Flavio Pagani

100% GRANO KRONOS, MASSIMA QUALITà, SEMPRE AL DENTE.


Ingredienti: 170 gr di farina di mandorle 170 gr di farina di grano saraceno 170 gr di zucchero 170 gr di burro 3 uova 17 gr di lievito 1 bustina di vanillina Marmellata di lamponi

Preparazione: 1) eparare i tuorli dagli albumi 2) montare a neve ferma gli albumi 3) in una ciotola a parte lavorare il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema 4) aggiungere le farine, il lievito, la vanillina e mescolare il tutto 5) unire delicatamente gli albumi 6) imburrare e infarinare uno stampo tondo a cerniera, versare il composto e cuocerlo in forno a 180°C per circa 1 ora ( vale la prova stecchino) 7) far raffreddare la torta su una gratella 8) tagliare in due dischi e farcire con la marmellata 9) a piacere spolverare la superficie con lo zucchero a velo

Mariapia Gandossi www.glutenfreeexpo.eu info@glutenfreeexpo.it

-

94 -


AGOSTO Ariete Finalmente arriverà anche il vostro momento, promettendovi un mese ricco di amore ed erotismo. Ci saranno tantissime opportunità di incontrare l’amore ed essere felici. Questo sarà un mese ambizioso anche finanziariamente, un mese in cui riuscirete a concentrarvi per bene su i vostri obiettivi finanziari e lanciarvi in investimenti proficui. Toro Questo è un periodo che deve essere affrontato con cautela, a causa dell’atmosfera pesante che ha creato la congiunzione tra Marte e Saturno. Sarete costretti ad affrontare situazioni che sfuggono al vostro controllo, e fare passare dei momenti difficili al vostro partner. Le collaborazioni sono essenziali per ottenere dei successi in campo lavorativo. Ciò non esclude purtroppo che nascano conflitti e rivalità. Il mese invece si preannuncia favorevole per quanto riguarda il denaro, in particolare per gli investimenti immobiliari. Gemelli Tutto gravita attorno alla comunicazione. Sarete attratti da persone con cui potrete condividere pareri, che sono in grado di dire la parola giusta al momento giusto. Ci sarà la possibilità di incontrare qualcuno che significherà molto per voi. Sarete sommersi dal lavoro ed a volte sentirete che il peso è troppo grande per voi, tuttavia troverete la forza per affrontare tutto con ottimismo e buon umore. Finanziariamente la prima parte del mese sarà molto favorevole. Cancro Nella prima parte del mese il vostro umore sarà particolarmente buono, questo renderà tutto molto semplice ed armonioso nella vita di coppia. In seguito nasceranno dei piccoli conflitti ma tutto si risolverà per il meglio. La vostra vita lavorativa e finanziaria sarà molto prospera grazie ai benefici apportati da Giove; in questo contesto ci sarà la possibilità di aumentare il vostro reddito o ricevere dei vantaggi materiali. Cercate di fare delle spese oculate. Leone Sarà un mese di passione e molto fortunato in amore, tutto andrà bene nel rapporto di coppia e vivrete intense emozioni con il partner. Giove vi apre le porte verso il progresso, mostrandovi nuove opportunità che vi aiuteranno ad avanzare nel lavoro sino a raggiungere il successo desiderato. Cercate di non utilizzare le occasioni in modo sbagliato. Vergine Nella prima parte del mese incontrerete tanta gente ed avrete modo di partecipare a tante feste; questo crea un ambiente favorevole alla nascita di un nuovo amore. Questo periodo è adatto al riposto e a ricaricare le forze per ottenere più energia per le attività intellettuali e lavorative. Per raggiungere il successo dovete agire al momento giusto. Bilancia Per la prima parte di questo mese il pianeta Venere suggestiona alcuni collegamenti tra le relazioni e la carriera: le decisioni professionali saranno influenzate dai sentimenti, e proverete attrazione per qualcuno che ricopre una certa posizione o beneficia di una certa popolarità. La seconda parte del mese vi darà una seconda chance nel campo dell’amore, favorita dalla socializzazione e dalla partecipazione alla vita mondana; in tale contesto potreste incontrare qualcuno che catturerà la vostra attenzione. -

Questo sarà un periodo eccellente anche sul lavoro. Acquisirete una straordinaria capacità di portare l’attenzione su i vostri progetti, e troverete sostenitori e collaboratori. Infatti la collaborazione e il lavoro di gruppo saranno la chiave del vostro successo. Finanziariamente sarà un mese un po’ povero, fate attenzione alle spese! Scorpione Divertitevi perché questo sarà un mese straordinario nel campo delle relazioni! I primi giorni del mese saranno un po’ complicati e sarete costretti a prendere una decisione ferma, ma dopo questo le cose prenderanno una direzione piacevole. La seconda decade potrebbe portare ad un lieto evento. Finalmente le cose iniziano a muoversi anche in campo lavorativo. Dovrete prendere delle decisioni abbastanza radicali, ma la vostra carriera andrà splendidamente. Sarà un mese fortunato nel quale niente è troppo complicato per voi. Il successo nel lavoro si ripercuoterà anche nel denaro. Sagittario Il mese potrebbe iniziare con qualche complicazione in campo sentimentale. Questa situazione potrebbe nascere per via della distanza, un amore che vive in una città lontana dalla vostra. In questo momento avete bisogno di una persona al vostro fianco che vi aiuti a costruire dei nuovi valori. Agosto sarà favorevole per viaggi di lavoro e per nuove collaborazioni legale all’import-export. Finanziariamente dovete prestare attenzione, perché ci potrebbero essere blocchi, ritardi o addirittura dei danni. Capricorno La prima parte del mese vi offrirà delle buone prospettive sentimentali. Il pianeta Venere porterà armonia, realizzazione e tanta fortuna in amore; sarete pronti a dare e ricevere affetto, per cui anche se siete single troverete la volontà di costruire un rapporto di coppia. Le vostre brillanti idee di business vi faranno acquisire una certa popolarità ed un reddito supplementare, in denaro o benefits. Acquario Dal punto di vista sentimentale sarà un mese davvero speciale per i rapporti. Acquisirete un certo magnetismo che vi esorterà alla comunicazione e a conoscere più persone; inoltre grazie al pianeta Venere aumenterà il potenziale per raggiungere la felicità e la soddisfazione. Avrete modo di tirare fuori il meglio di voi stessi, ma putroppo anche il peggio! Sarà un mese ricco di ambizioni che stimolerà il vostro spirito di organizzazione, la vostra competitività e la vostra iniziativa. Il vostro desiderio di imposizione vi porterà a dover prendere delle decisioni radicali, forse indesiderate che potrebbero non piacere ai vostri capi. Fortunatamente la collaborazione con persone preziose si rivelerà fruttuosa, specialmente dal punto di vista finanziario. Pesci Sarà un mese ricco di romanticismo sotto l’aspetto dell’amore; vi divertirete parecchio e questo avrà un ruolo stimolante nello sviluppo della vostra vita sentimentale. Se non siete in vacanza, il mese di Agosto vi darà grandi soddisfazioni professionali. Amate il vostro lavoro e lo svolgete al meglio, questo vi porterà delle opportunità inaspettate . L’ambiente di lavoro sarà rilassato ed il rapporto con i vostri colleghi e subordinati sarà buono. Ci saranno delle novità che renderanno il tutto più accattivante. I vostri sforzi verranno ricompensati generosamente.. 96 -


Profile for BresciaUp Magazine

BresciaUP, Luglio 2016  

BresciaUP, Luglio 2016  

Advertisement