{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 1

€ 3,00

82

SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N°46) ART. 1 COMMA 1. DCB BRESCIA

BresciaUp LE COPIE DISTRIBUITE PRESSO I LOCALI PUBBLICI E AGLI SPONSOR SONO OMAGGIO

DICEMBRE DUEMILAQUATTORDICI

DICEMBRE DUEMILAQUATTORDICI

www.bresciaup.it


www.bresciamotori.com


Lasciate che i bambini vivano un sogno ad occhi aperti. Luci, colori, angeli e frutta colorata da appendere all’albero di Natale. Per una notte o forse qualcuna in più, si potrà costruire un mondo più luminoso, immaginare cose belle, tuffarsi in atmosfere mozzafiato. Queste sono le piccole grandi cose che, porteremo nel cuore da adulti, per essere un po’ più sorridenti, un po’ più felici.

Iinfiniti Auguri da Tutti Noi! BresciaUp 27 2007

giugno

BRESCIA

www.bresciaup.it


M a n u e l a

Prestini CORRESPON d a n c e s

CARE AMICHE E AMICI, UN ALTRO ANNO E’ VELOCEMENTE PASSATO...

U

n altro anno pieno di sorprese, delusioni, di vittorie e di sconfitte… un anno che, sinceramente in parte, non mi mancherà.

Sono una che di solito guarda al passato, il che si diverte a trasformare i ricordi in episodi, le sensazioni in nuova linfa operosa, a portata di mano per quei giorni aridi, a volte un pò insipidi, di quelli che ti lasciano con lo sguardo distratto e l’animo svuotato di nulla ma con reali propositi e volontà continuando a guardare al futuro. Spesso mi chiedo quale sia il senso di tanto affannarsi in vita, nelle lotte che continuano contro i nemici visibili e invisibili, che ci trascinano giorno dopo giorno, a volte sempre più forti, sempre più grandi… Guardo il mondo, e mi spavento, è vero!... Ed allora guardo il mare dentro di me, gli occhi delle persone che amo e che non lascerei mai andare via, le mani di mia madre, il sorriso del mio secondo padre, penso al mio, lassù da tanti anni ma sempre accanto a me nel cuore nel bene e nel male, lo spirito di vitalità delle mie figlie, l’abbraccio di mio marito accanto e sempre, con tutto quello che concerne una vita di coppia,con le sue difficoltà a volte si!!! Ma che dopo tanti anni, sono più deboli di quell’amore che non ti saresti mai aspettata di vivere ancora, e capisco che forse vale la pena davvero viverla questa vita, ma viverla davvero senza fronzoli, senza paura, senza limiti, con determinazione, coraggio e forza con quello spirito combattivo, che anno per anno mi ritrovo ad avere. Per il 2015 desidero semplicemente, senza riserve, essere quello che più vorrei essere, cercando di migliorare sempre,ma infondo restare quella che sono, anche con i cambiamenti che giorno per giorno si creano, anche con le solite incertezze, con il solito “sarà meglio di quello passato?” o fare i conti con il pensiero che sarà ancora un anno in più che passerà ma mantenendo sempre la voglia di voler crescere e andare avanti senza mai fermarmi... Quindi prima di salutare quest’anno, voglio voltarmi per un’ultima volta a guardare i giorni trascorsi, le ore i minuti, le cose fatte e quelle accantonate, i momenti sereni e quelli meno, consapevole che fanno parte della vita stessa, salutando un pezzo di vita che ormai lontano perché già passato, mi osserva dolcemente. Questo è quello che auguro anche a voi, un forte abbraccio con i miei personali AUGURI Manuela.


3


R E N A T A

Sortino

CORRESPON d a n c e s

PETER FONDA uon sangue non mente: Peter Fonda è figlio del grande Hanry Fonda e della miliardaria Frances Ford Seymour, fratello minore dell’attrice Jane Fonda e padre di Briget. Peter cresce in un ambiente artistico e poliedrico, e dimostra ben presto attitudini anticonformiste. Comincia la sua carriera dopo l’Università, dapprima a Broadway, successivamente a Hollywood collezionando piccole parti e facendosi una reputazione di ‘dropout’, tanto sul set quanto fuori. Si aliena dal conformismo della Film Industry losangelina, diventando un ribelle figlio della sua epoca: lascia crescere i capelli, frequenta star del calibro dei Beatles e fa uso di stupefacenti come l’ LSD. Fonda diventa parte integrante della controcultura hippy, infatti nel 1966 viene arrestato durante la famosa rivolta antibellica a Sunset Strip, sedata con violenza dall’intervento della polizia di Los Angeles. Grazie a questo episodio Peter viene scritturato per il film ‘The Wild Angels’ e ottiene il suo primo importante salario. La svolta avviene però nel ’68 quando Fonda scrive, produce e interpreta ‘Easy Rider’, il film del Sessantotto per antonomasia, insieme a un giovanissimo Jack Nicholson e Dennis Hopper. Nel film Peter Fonda interpreta Capitan American e diventa un simbolo vivente della moda di quel periodo, perennemente in moto sulla sua Chopper e con la bandiera americana ricamata sul retro della giacca di pelle. Grazie al suo fascino il giovane Fonda diventa un’icona, infatti ancora oggi il suo stile ribelle è considerato glamour, quindi se anche voi volete essere Capitan America almeno per un giorno, ecco alcune idee per poterlo imitare. Indispensabile è il giubbino di pelle da abbinare ai classici jeans delavè. L’ accessorio veramente insostituibile per Capitan America è il casco: vi suggeriamo magari un casco con la bandiera italiana stilizzata. Per la sera il vero biker cambia veramente poco del suo abbigliamento; infatti rimane fedele al giubbino di pelle; magari l’alternativa potrebbe essere la scelta del pantalone, un filato in principe di Galles nel bianco e nel nero. Per proteggersi dal freddo ormai pungente, una sciarpa nera in cachemire sarebbe la scelta perfetta. Per quanto riguarda il profumo invece, l’uomo ribelle, anticonformista e idealista come Peter Fonda sceglierebbe un aroma pungente, speziata ed energica, insomma l’essenza perfetta per accompagnare voi e il vostro Chopper in giro per il mondo.

B

BUONE FESTE A TUTTI Renata

4


5


O

I

B

R

E

N

A

M

Via Corsica, 218 25125 Brescia 030 348711

w

w

w

.

v

Via Strada per Leno, 2 25025 Manerbio (Bs) 030 9937500

i

n

p

i

u

.

c

o

m

i n f o @ v i n p i u . c o m ci trovi anche a: 6

Idro 25074 - Via Trento 13 Tel 036 5823300

Sarezzo 25068 – Via Petrarca 5 Tel 030 832834

71


a cura di Franco Lucini

AUGURI BRESCIA atale, tempo di festa, di gioia e di buoni propositi. Sono giorni dove tutti noi cerchiamo di essere più sereni, nonostante i molti problemi che ci circondano, nonostante l’incertezza nel futuro. E’ comunque il tempo della preghiera, della riflessione, della speranza. E’ il tempo dello scambio dei doni, dello stare in famiglia, di sentirsi in qualche modo più generosi e più disponibili verso i propri cari, verso gli amici, verso chi soffre e ha bisogno. Si chiude un anno fatto di resoconti, di aspettative e di progetti per il futuro. Delusioni questa Brescia ne ha vissute parecchie, forse ne vivrà ancora, ma a Natale si deve necessariamente essere ottimisti. La città si è vestita a festa come non mai: a santa Lucia, sotto l’albero di natale, nella calza della befana; ognuno di noi si aspetta di trovare qualcosa di nuovo, qualcosa di migliorato, di vedere realizzati i progetti che più stanno a cuore. Sarà il prossimo un anno di decisioni importanti? Sarà l’anno dei nuovi Quartieri, del nuovo Piano di gestione del territorio, del Palazzetto dello sport, del rifondato Brescia Calcio, della decisione sulla stazione Tav, del rilancio dell’aeroporto bresciano, della soluzione ai problemi ambientali e abitativi delle periferie, della riqualificazione del centro storico? Chissà quante e quali saranno le scelte che modificheranno in modo radicale il futuro nostro e dei nostri figli. Chissà se saremo in grado di condizionarne il percorso sfruttando appieno la voglia di partecipazione indispensabile al cambiamento. Anni fa l’attuale sindaco della città, a margine di una manifestazione pubblica, disse all’allora primo cittadino: “l’unica cosa che riuscirete a inaugurare prima delle elezioni sarà la Metropolitana, che oltretutto non avete nemmeno fatto voi”. Puntualmente si arrivò al cambio di amministrazione e mai così azzeccata fu la previsione. Nel teatrino della politica ci siamo ormai abituati a vedere spesso il bicchiere mezzo vuoto, convinti che sì, non sia facile, ma nemmeno impossibile vederlo mezzo pieno. La città attende, oltre alle promesse e ai progetti sulla carta, gesti e fatti concreti che restituiscano quella fiducia nel futuro che Brescia, oggi come non mai, ne ha più bisogno.

n

Auguri

7


n.82

42 E V E N T S 42 44 46 50 52 54

MEROLA’S NIGHT 30 YEARS TIME RECORD 30 YEARS DISCOVERY SPORT - BRESCIA MOTORI SERATA IN ROSSO PLANET VIGASIO IGCCA ITALY GHANA

REDAZIONali 14 20 22 24 28 60 62

IGCCA ITALY GHANA NG GROUP PORTA A BRESCIA L’ECCELLENZA OTIUM “NON SOLO SPA” GESÙ “GÓI DE CÖNTALÀ DARIO BONTEMPI VIRGILIO BARESI 50 ANNI DI ATTIVITA’ MODì

46

22

28

62

R U B R I c h e 32 34 36 64 74 76 78 81 83 85 89 93

I VIAGGI DELL’AQUILA EGIZI STUDIO CAPPIELLO OROSCOPO CUS BRESCIA TIRO AL VOLO SMV-PIAMARTA DJ DEL MESE AMICI DI ZAMPA SMART DIAMOND STYLE MODELLA DEL MESE COCO ET LA VIE EN ROSE RICETTA DEL MESE

76

81 89


Direttore Responsabile Renata Sortino (direttore@bresciaup.it)

44

Caporedattore Manuela Prestini (duesse@bresciaup.it) Redazione e Ufficio Stampa Antonio Russo (info@bresciaup.it) Graphic Designers Deivid Baitelli Erica Bosio (ufficiografico@bresciaup.it) Direttore editoriale Emanuele Zarcone

54

Marketing Emanuele Zarcone (info@bresciaup.it) Stampa Staged Srl

24 id

ti d irit

el p

rod

fo ore utt

o rafc nog

e del

tario dell’opera registrata salvo proprie specif che auto rizz a

zi o

ni,

lo

ser va t

s on ov iet ati

la

gio leg no

Ri

Gesù

- lo caz

e, ion il p

to resti e l’uti

lizzazio

ne di questo supporto fonografco

Vol.14

SIONE. DIFFU ADIO LA R

Photographers Selene Z. Rolando Giambelli Patrick Merighi Franco Lucini Filippo Venezia

du pl ic

, il ne io az

nge el Va chi d i ed e ” ozion resciano b ti, em o n e tt m le “Mo in dia i utt it

DA032014

p e r la

UZ

ae

IO N

blic

EE

pub

on ee

C SE AE LIC BB PU

secu zi la r

R PE

O IC

i od if us io n

LA

ad

|S e|

O N O

AL AT ET VI

AR

UZ OD IP R

E, ION

IL N

CAZIONE, IL PRESTITO E L’UT GIO-LO I LI Z Z AZ I O OLEG NE D

IQ UE ST O

SU PP OR TO

FO NO

GR

AF

93

Collaboratori Emanuele Lumini, Emanuele Zarcone, Attilio Tantini, Federica Cocco, Giulia Covelli, Alberto Bonera, Roberto Cappiello, Anthony Le, Edward Battisti, Giuseppe Petrocelli, Valeria Arizzi, Rolando Giambelli, Emanuele Dall’Asta, Davide Mor, Simone Mor, Chicca Baroni, Marco X, Rossano Caffi. Redazione

M: +39 339 68 36 770 Abbonamenti e-mail info@bresciaup.it www.bresciaup.it BresciaUp BRESCIAUP, PERIODICO MENSILE DI INFORMAZIONE LOCALE ISCRIZIONE PRESSO IL TRIBUNALE DI BRESCIA N°37/2007 DEL 8 SETTEMBRE 2007

www.duesseadv.it DuesseAdv


10


www.igussago.it

Via V. Emanuele II, 52/d - Flero (Bs) Tel 030 2761055

11

igussago


A n t o n i o

Russo CORRESPON d a n c e s

Parlo con amici mezzi virtuali della mia vita

v

i è mai capitato, nella vita, di voler fare il punto della situazione e istintivamente avete messo su carta alcuni dei vostri pensieri? Beh, non siete soli!

Oggi i social network rappresentano per molte di noi dei veri diari virtuali, in cui trovano spazio i nostri affetti, i nostri sogni e le nostre aspirazioni e anche qualche milione di foto di gatti e cani. Alcune di noi, però, sono così fortunate, intraprendenti e determinate da riuscire a curare personalmente un proprio blog, in cui raccontano nel dettaglio il proprio quotidiano, conteso tra lavoro, famiglia, impegni, tempo libero e passioni. No, non vi sto suggerendo di aprirne un altro, so che probabilmente già per leggere questo post state sacrificando qualche minuto del vostro tempo libero: quello che vorrei sottolineare, però, è che non siamo affatto soli. Basta fare una semplice ricerca online e sarete sorpresi nello scoprire quante donne e quanti uomini si trovino ad avere a che fare con situazioni del tutto simili alla vostra e ne parlino online! Figli, lavoro, affetti, hobby, amicizie: la rete è piena di ottimi blog al femminile che trattano di ogni aspetto della nostra vita. Molti di essi non sono in grado di fornire risposte, soluzioni o consigli infallibili, ma sono certamente dei terreni in cui trovare un confronto, uno spunto di riflessione o una suggestione a cui difficilmente arriveremmo da sole. Con il vantaggio di essere spazi popolati da contenuti nati dall’esperienza e dalla vita reale, e non frutto di un piano editoriale rigido e predefinito. Certo, la nostra ricerca di stimoli, confronti e risposte non si deve limitare a internet, ma questo lo sappiamo bene. Si tratta solo di essere consapevoli delle enormi potenzialità della rete per scoprire, capire e approfondire realtà nuove ma non necessariamente così diverse da quelle che viviamo quotidianamente. E se sentite di avere qualcosa da dire, provateci anche voi, no? A patto che non postiate solo foto di gatti e cani, mi raccomando… Buon Natale a TUTTI e un abbraccio forte Antonio

12


13


INAUGURATA A BRESCIA LA IGCCA dott.ssa Claudia Contessa Presidente Italy Ghana Commercial Chamber: Nel proprio intervento la Presidente ha presentato gli ospiti: Hon. Mustapha Ahmed, Ministro di Stato incaricato degli Enti e autorità di Sviluppo dell’Ufficio del Presidente del Governo del Ghana, l’Hon. Husseim Mohammed Ministro plenipotenziario Console del Ghana in Italia, Hon. Rauf Ibrahim Tanko Direttore dell’Hajj, Mr. Harry Campbell Direttore del Ministero delle Finanze, ed figure imprenditoriali molto importanti nel Paese: Mr. Alfred Mahama e Mr. Albert Opimpeh , Mr. Ali Seidu. Ha poi ringraziato il Comune di Brescia che è intervenuto all’inaugurazione rappresentato dal Sig. Aldo Rebecchi Presidente del Banco di Prova. Brescia ha voluto rendere omaggio alla delegazione ghanese rendendo possibile grazie al Presidente di Metro Brescia arch. Ettore Fermi la visita all’infrastruttura della metropolitana di Brescia ed grazie all’Ing. Medeghini Direttore generale di Brescia Mobilità è stato possibile per gli ospiti presenti all’evento di fruire in modo gratuito del Parcheggio di Piazza Vittoria. Erano presenti tra le autorità ospiti anche il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Colonnello Giuseppe Arbore, il Presidente della Comunità Montana della Valle Trompia Geom. Ottelli Massimo e la Consigliera di parità dott. ssa Anna Maria Gandolfi. La Presidente ha presentato e ringraziato i soci fondatori Rizzo Rosario e Sadia Ibrahim ed anche l’Hon Rauf Ibrahim Tanko che hanno abbracciato questo importante progetto con anni di lavoro in Italia e soprattutto in Ghana e che si sono finalmente concretizzati con la nascita della Italy Ghana, Camera bilaterale di assistenza allo sviluppo economico commerciale imprenditoriale, agricolo, e dei servizi italo ghanese. La Italy Ghana Commercial Chamber opera in favore di due Paesi e quindi anche a favore degli imprenditori ghanesi che vogliono intraprendere relazioni economiche commerciali e d’affari in generale con l’Italia ed è per questo motivo che anche importanti imprenditori hanno accompagnato la delegazione. In particolare tra loro la dott.ssa Claudia Contessa ha evidenziato la presenza di Mr Mahama fratello del Presidente del Ghana: “ Il Presidente del Ghana oggi compie gli anni e gli inviamo i nostri auguri e speriamo che questa data sia di auspicio anche per la nostra associazione”. E’ stato sottolineato come sia stato ottenuto il riconoscimento dello Stato estero che la Commercial Chamber rappresenta e che al termine di un iter stabilito da apposita normativa sarà possibile assumere anche in Italia l’acronimo in lingua italiana Camera di Commercio. E’ stato sottolineato come Brescia è la sede nazionale e poi ne saranno aperte altre in Italia. La Presidente ha sottolineato che “stiamo muovendo i primi passi anche nell’approccio in un Paese che ha bisogno di crescere e di sviluppare la propria economia con una attenzione particolare all’Italia ed al Made in Italy e dal quale riceviamo richieste di investimenti. Le relazioni tra l’Italia ed il Ghana sono ottime e l’economia di questo Paese è in continua crescita tanto che si stima che presto sarà il primo tra i Paesi emergenti dell’Africa grazie alle sue ricchezze ed alla stabilità politica di cui gode. La crescita del Pil oscilla tra il 5 e l’8%. Tutte queste condizioni favoriscono la presenza di investitori occidentali e non solo. Sono anche da stimolo a molte nostre aziende che stanno ancora affrontando qui la crisi che pare non arrestarsi. L’idea è stata quella di voler trovare una risposta alla crisi economico finanziaria inarrestabile che abbiamo

14


e stiamo subendo. Una risposta ampia che coinvolgesse più settori, che non fosse una semplice specializzazione negli aiuti alla internazionalizzazione delle imprese ma che affrontasse con loro la promozione e commercializzazione dei prodotti e dei servizi o la localizzazione sul territorio creando nuovo sviluppo per loro e per il Ghana. “ La Presidente ha presentato anche altri collaboratori della Italy Ghana: Sergio Peterlin consulente navale e seguirà lo sviluppo in particolare del settore navale ed infrastrutture navali in Ghana, Gianni Molinari avvocato, esperto in materia societaria e contrattualistica internazionale, Mario Gaburri dottore commercialista e revisore unico della associazione, Emma Cancarini dottore commercialista e Tesoriere, Lara Benini imprenditore seguirà l’ufficio di Brescia e le relazioni con gli associati nel nord Italia con la collaborazione di Valentina D’Innocenzi e con il dott. Tommaso Fornasari che seguirà in particolare lo sviluppo delle attività nel resto d’Italia ed in Italia ed in Ghana, collabora poi il dott. Andrea Nolli, dottore commercialista, che si occuperà in particolare con gli altri soci di sviluppo delle attività bancarie e finanziarie, ricerca di finanziamenti e microcredito. La Presidente ha poi citato la parte principale dello Statuto dell’associazione : “ La Camera ha il compito di promuovere, favorire e contribuire allo sviluppo dei rapporti e delle relazioni economico – commerciali e d’affari in generale tra l’Italia e il Ghana contribuendo a renderle sempre più intense e proficue. Nell’adempimento della propria attività istituzionale seguirà specificamente le seguenti funzioni: Contribuire allo sviluppo dei rapporti commerciali, industriali, agricoli, del turismo e finanziari tra l’Italia ed il Ghana, nonché all’incremento della collaborazione tecnica (innovazione, ricerca e sviluppo, formazione sempre nell’ambito economico-commerciale) fra i due Paesi; sulla formazione in particolare ho insistito , perché la formazione è un aspetto importantissimo per la crescita del Paese. Ne ho parlato con il Ministro Mustapha

Ahmed Ministro di Stato per gli enti di sviluppo dell’ufficio del Presidente e mi ha confermato che in questo settore ci sarà moltissimo da lavorare insieme e che si stanno facendo leggi in Ghana per promuovere la formazione e gli scambi anche culturali tesi a formare soprattutto i giovani e per promuovere poi le loro iniziative imprenditoriali di start up nel Paese. Abbiamo voluto stipulare una convenzione per favorire la formazione a favore dei nostri associati e ho trovato grande disponibilità con una primaria società di formazione che è Openjobmetis Spa qui rappresentata stasera dal consigliere delegato ed amico Signor Ivano Tognassi. Compito della Italy Ghana è anche svolgere attività informativa e raccogliere informazioni sulle leggi e sulle norme che regolano gli scambi tra i due Paesi, notizie sulla legislazione commerciale, fiscale, societaria, agricola, del turismo, dei trasporti, industriale ed amministrativa ecc. di interesse per gli operatori economici, informazioni circa le disposizioni valutarie.” La Presidente ha poi anticipato che è intenzione della IGCCA preparare uno showroom del Made in Italy ad Accra che sarà realizzato ci si augura già in primavera 2015. La Camera offre assistenza alle aziende italiane e ghanesi nell’internazionalizzazione delle loro relazioni commerciali compresa la

15


creazione di partnership. La Camera offrirà assistenza anche fiscale sulla legislazione in Italia ed in Ghana e sulla costituzione di società, consorzi, associazioni, reti di impresa, convenzioni con istituti di credito interessati allo sviluppo e realizzazione di nuovi sbocchi all’estero, joint venture ecc.., inoltre favorirà lo sviluppo di relazioni e reti commerciali nell’ambito delle relazioni italo – ghanesi. Selezionerà progetti e imprese, l’istruzione di pratiche per l’assunzione di finanziamenti presso enti, banche ed istituti finanziari italiani, ghanesi ed esteri ed ogni altra operazione inerente al controllo gestionale ed alla pianificazione finanziaria, nonché consulenza e servizi nel campo delle concentrazioni e dell’acquisizione di imprese e presentazione di progetti. Importanti, sono le convenzioni a favore degli associati che abbiamo stipulato ed andremo a stipulare. “ Sono intervenuti all’evento oltre al rappresentante di Openjobmetis SPA anche il Dott. Emanuele Messina e il dott. Roberto Bova rispettivamente Consigliere Delegato e Line Manager per il West Africa della Messinaline Ignazio Messina & C. SPA nota e primaria società di navigazione mercantile, il Dott. Marco Venturelli di Assirisk ed il dott. Giuseppe Agosta di Multilingue. Gli associati ove possibile hanno offerto convenzioni inerenti i loro servizi agli altri associati come la società di comunicazione e web Novanta9. La Presidente ha poi brevemente spiegato che l’indipendenza del Ghana dagli inglesi è stata raggiunta il 6 marzo 1957 e oggi il Ghana è una Repubblica costituzionale presidenziale. Il Ghana è membro delle Nazioni Unite e dei suoi principali organismi ed appartiene alle organizzazioni dell’Unione Africana. Per quanto riguarda i rapporti bilaterali con l’Italia, tra le principali iniziative a sostegno dello sviluppo, si segnala l’entrata in vigore il 5 luglio 2006 della Convenzione Italia/Ghana per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire l’evasione fiscale (firmata il 19 febbraio 2004). Il Ghana intrattiene rapporti di buon vicinato con tutti i paesi limitrofi ed ha eccellenti rapporti con i Paesi occidentali, a cominciare dalla UE. Il Ghana è tra le economie mondiali con il più alto tasso di crescita, presenta infatti un tasso di crescita demografico del 2,2% l’anno e gode ormai da diversi anni di una buona stabilità democratica e presenta un basso rischio politico. L’avvio della produzione petrolifera (fine 2010) rappresenta certamente un elemento fondamentale per le prospettive di crescita del Paese. Il sistema finanziario locale, grazie alla sua scarsa integrazione sui mercati internazionali, è stato colpito solo marginalmente dalla crisi finanziaria internazionale. L’agricoltura rappresenta un settore importante dell’economia ghanese e si moltiplicano i finanziamenti statali per lo sviluppo agricolo. In Ghana si producono anche riso, manioca e olio di palma, arachidi, mais, noci di karité, banane, anacardi, cotone, pomodori, agrumi, mango, ananas, fagioli di soia, noci di cocco, tabacco, spezie, granoturco e verdure. Un dato interessante è costituito dalla crescita della domanda di zucchero negli ultimi 5 anni, che spesso viene importato. La domanda di detto prodotto (anche per le sue applicazioni nel mercato delle bevande dolci e in ambito farmaceutico) sta crescendo a un tasso annuale del 2,3%, creando un enorme mercato per potenziali investitori. Si ricercano produttori di macchinari per la lavorazione dello zucchero. Le tecnologie utilizzate in agricoltura sono ancora poco sviluppate, anche se risulta in aumento la richiesta di macchinari agricoli dall’Europa. Sono previste crescenti misure finalizzate allo scopo di stimolare la crescita del settore agricolo mediante l’attuazione di riforme politiche e istituzionali. Per quanto riguarda il settore secondario, questo è trainato dall’attività estrattiva (il Ghana è ricco di oro, bauxite, stagno, manganese e diamanti), dall’attività manifatturiera, dell’industria pesante (soprattutto lavorazione dell’alluminio), della produzione di cemento, delle costruzioni e dell’estrazione di gas naturale. Settori di interesse per l’investitore straniero sono rappresentati dall’agroalimentare, dalla trasformazione dei prodotti ittici e dalla cosmesi, oltre che dalla lavorazione/trasformazione di legname, graniti, alluminio e oro. Altri settori interessanti ed in espansione sono quelli delle costruzioni, dei trasporti, dell’energia e delle telecomunicazioni. La crescita della popolazione, di pari passo con gli stimoli alla crescita economica, ha contribuito allo sviluppo di un mercato immobiliare sempre più dinamico ed esigente ed a interventi del Governo in tal senso per far fronte alle necessità della popolazione. La domanda per il settore immobiliare sta

16


WHY INVEST IN GHANA?

NEW AGE INITIATIVE COMMISSION

aumentando per tutte le fasce della popolazione: dalla classe alta, alla comunità degli espatriati, alla nuova classe media, fino ad arrivare ai ceti a più basso livello di reddito. Elevato valore strategico viene assegnato anche alle opere che riguardano le infrastrutture, in particolare è stata segnalata la necessità di ampliare la rete stradale in tutto il Paese. Si stanno mettendo a punto nel Paese progetti per la costruzione di importanti strutture, anche ospedaliere e sanitarie . La presenza di una comunita’ internazionale in crescita e l’apertura di nuovi ristoranti ed hotel offre buone opportunita’ per la vendita dei prodotti alimentari “Made in Italy”.

Tax and Incentives 1

The Free Zones Act provides a 10 year tax holiday enjoyment for manufacturers of export goods (70% for export and 30% for the local market).

2

Real estate is 5 years tax holiday

3

Cattle ranching is 10 years tax holiday

4

Poultry, fish farming and cash crops are 5 years tax holiday

5

Agro processing is 5 years tax holiday

6

Manufacturing industries get up to 25% in tax rebates

7

Industrial machinery and equipment are exempt from import duty

8

Corporate tax is 25%

La crescita del ceto medio, con nuovi comportamenti ed abitudini di acquisto, comporterà un significativo sviluppo della grande distribuzione. L’abbinamento di una adeguata politica di sviluppo del credito al consumo consentirà, inoltre a nuovi consumatori di acquistare beni precedentemente cari fuori portata, determinando pertanto un sensibile incremento delle vendite di beni durevoli. E’ stata fatta una veloce panoramica delle possibilità presenti nel Paese ed è apparso evidente come il mercato ghanese presenti numerosissime opportunità, specialmente dovute all’enorme potenziale di crescita spiegando che l’obiettivo prioritario del Governo resta sempre quello di ridurre la povertà da un lato e dall’altro dare impulso allo sviluppo economico del paese. Il Paese ha inoltre confermato la propria partecipazione nell’ambito dell’Expo 2015. La Presidente ha poi concluso spiegando Che: “Vi sono opportunità di interscambio offerte dal Paese in particolare nei settori agroalimentari, energia, edilizia, green economy, e nei prossimi mesi con gli incontri con i nostri associati avremo modo di osservare un po’ più da vicino l’importanza strategica del paese ed approfondire tutte le informazioni date questa sera. Tra gennaio e febbraio i nostri associati saranno presenti in Ghana insieme ai consiglieri della Italy Ghana. Il Ghana è al centro dell’attenzione di molti paesi. E’ sicuramente questo un momento per intensificare i rapporti con questo paese poiché la sua crescita è continua e la povertà diminuisce e si sta consolidando una classe media. Vi sono quindi interessanti sbocchi per i nostri prodotti ed investimenti ed alla richiesta di tecnologia e risorse da parte del paese africano. Il Ministro per le autorità di sviluppo Hon. Mustapha Ahmed rimarcherà sicuramente nel suo intervento la posizione strategica del Ghana quale porta per l’Africa occidentale. Il Ghana ha ottenuto e sta ottenendo buoni risultati per attrarre investimenti poiché nel tempo è riuscito a creare credenziali ed una reputazione positiva ed affidabile, insieme a politiche economiche e fiscali, necessari all’attrazione di investimenti stranieri." E’ seguito l’intervento della Signora Sadia Ibrahim Vicepresidente della IGCCA la quale ha affermato : “Il mio Paese sta crescendo ed ha bisogno di voi che siete qui stasera e di tutti quelli che arriveranno dopo, ha bisogno di investimenti e di sviluppare rapporti commerciali e l’Italia e gli imprenditori italiani possono fare molto per aiutare in questo sviluppo ma anche noi possiamo fare molto per loro. Il Ghana come ha detto Claudia rappresenta oggi una forte opportunità per le aziende italiane che qui subiscono la crisi e in questo paese hanno invece grandi opportunità di sviluppo e crescita e possono trovare sbocco nei nostri mercati in continua espansione. Le imprese italiane devono sentirsi pronte e fiduciose a offrire prodotti tecnologia e sevizi ai nostri mercati.” La Vicepresidente ha poi presentato gli imprenditori ghanesi “ che rivestono ruoli importanti nel mio paese e sono qui stasera per dire che dall’altra parte ci sono anche loro che vogliono sviluppare rapporti di affari con imprenditori italiani. Importantissima questa sera la presenza di Mr Alfred Mahama fratello del Presidente che è qui con noi e ci parlerà con il suo intervento del perché investire in Ghana."

17


Dopo i saluti di Aldo Rebecchi dell’amministrazione di Brescia alla delegazione ghanese e gli auguri per la nascita della Italy Ghana Commercial Chamber, importante iniziativa in grado di offrire sbocchi economici interessanti alle nostre imprese italiane ed importante l’aspetto che la sede sia a Brescia nota da sempre per il suo importante sviluppo industriale e commerciale, è intervenuto : Hon. Husseim Mohammed , Console del Ghana in Italia: il Console ha sottolineato l’importanza della nascita della Italy Ghana che consente lo sviluppo delle relazioni tra le imprese dei due Paesi agevolando in maniera efficace gli scambi, gli investimenti, il commercio, lo sviluppo della tecnologia. Ha fatto presente che grazie alla idea della Presidente della Italy Ghana CCA dott.ssa Claudia Contessa è stato possibile realizzare questo importante ente bilaterale associativo di imprese e professionisti e ha anche sottolineato che la Italy Ghana è l’unica Camera di commercio italiana autorizzata dal Governo del Ghana. E’ seguito poi l’intervento del Ministro: Hon. Mustapha Ahmed, Ministro di Stato incaricato degli Enti e autorità di Sviluppo dell’Ufficio del Presidente del Governo del Ghana: il Ministro ha ringraziato la Presidente della Italy Ghana e i soci della associazione per aver intrapreso questa importante attività in favore dello sviluppo del Ghana. Si è soffermato poi sui vantaggi fiscali ad investire in Ghana. In relazione alla tipologia di investimenti per chi investe ci possono essere esenzioni fiscali dai 5/8/10 anni. Ha parlato della free zone e della formazioni e scambi universitari e cultuali. E’ seguito l’intervento di : Mr. Alfred Mahama importante uomo d’affari ghanaese nonché fratello del Presidente del Ghana che ha portato agli astanti i saluti e gli auguri del Presidente Hon. John Dramani Mahama per l’inaugurazione della IGCCA e per un proficuo lavoro, ricordando la felice coincidenza con il giorno del compleanno del Presidente. Mr. Mahama ha sottolineato l’importanza della nascita della Italy Ghana e che il Ghana è un Paese politicamente stabile ed in grado di attrarre investimenti perché si sta creando una middle class in grado di aumentare e cambiare i consumi e le abitudini introducendo nei mercati nuovi prodotti di qualità. Ha ringraziato la Presidente della IGCCA perché ha reso fattibile e concreto l’incontro tra potenziali investitori e imprenditori e professionisti italiani e il Governo del Ghana e gli imprenditori e professionisti ghanesi. Mr Mahama ha ringraziato per il loro impegno e per la realizzazione di questo progetto anche il Consigliere Delegato Signor Rosario Rizzo e la Vice Presidente Signora Sadia Ibrahim. Ha concluso gli interventi: Mr. Harry Campbell Direttore del Ministero delle Finanze che ha spiegato attraverso slide le motivazioni per cui conviene investire in Ghana. Tra i presenti nella delegazione vi sono coloro che rappresentano quali consulenti la New Age Initiative GHANA. Mr. Campbell ha fatto presente che la IGCCA farà da tramite tra gli imprenditori e investitori e professionisti italiani e la Commissione che esamina i progetti per la realizzazione di investimenti. Mr. Campbell ha insistito su alcuni aspetti chiave per motivare gli investimenti. Tasse, incentivi, stabiltà politica, introduzione di nuovi progetti, creazione di forza lavoro con formazione e competenze adeguate, crescita costante del PIL che si aggira mediamente al 5,1 %. La banca mondiale considera il Ghana come il migliore luogo per fare affari nell’ECOWAS. Nel 2014 in Ghana si sono fatti investimenti per 3 bilioni si dollari. Le leggi agevolano gli investimenti. In Ghana vi sono istituti scolastici superiori e universitari qualificati e vantano il miglior sistema educativo dell’Africa occidentale. La New Age Investment Partnership

18


richiede tre figure (PPP) partner estero, partner locale e governo. Il governo offre agevolazioni e terreni. I locali offrono la conoscenza del mercato interno e l’accesso al mercato ECOWAS. Il partner straniero trasferisce tecnologia,global brand, contribuisce con management preparato. Attraverso questo programma in collaborazione con la IGCCA si accede ad un parco servizi ben selezionato per coloro che vogliono effettivamente dedicarsi allo sviluppo delle relazioni economiche tra Ghana e Italia e alle joint-venture tra questi due paesi. Si identificano mercati e prodotti, si identifica la disponibilità di materie prime e dei sistemi per la loro lavorazione, si selezionano i progetti, si fa il punto della situazione, si effettua la pianificazione del progetto, si identificano i partner pubblici e privati (locali ed esteri), si impegnano le parti in progetti ed accordi a lungo termine ricercando la semplificazione dei canali di investimento. Mr. Campbell ha ringraziato la Presidente della IGCCA dott.ssa Claudia Contessa e i soci fondatori Rizzo

Rosario e Sadia Ibrahim e tutti i collaboratori per la nascita di questa importante associazione e ha auspicato collaborazione tra imprese e professionisti dei due Paesi. Al termine delle relazioni di inaugurazione durate circa tre ore gli ospiti hanno potuto intrattenersi per la cena presso la prestigiosa cornice dell’Hotel Vittoria. La Delegazione ghanese è stata accolta nella Sala delle Rose dell’Hotel dal Maestro pianista Claudio Servegnini, da quattro bravissimi giovani musicisti Alessandra Olmi, Marta Pezzotti, Emma Francesca Savoldi, Leonardo Pezzotti che hanno interpretato vari brani di musica classica e moderna con violoncello, flauto traverso, viola e violino. All’ingresso della Delegazione ghanese e di tutti gli ospiti ghanesi ed italiani nella Sala delle Rose sono stati suonati gli inni nazionali del Ghana e dell’Italia con grande ammirazione di tutti i presenti per il gradito omaggio e per la bravura dei giovani musicisti.

ITALY- GHANA COMMERCIAL CHAMBER ASSOCIATION camera di assistenza allo sviluppo economico,commerciale, imprenditoriale, agricolo e dei servizi, italo-ghanese via Pusterla, 5, 25128, Brescia tel. 030300926 - 0308913232 e la e-mail: info@ig-cca.com oltre al sito www.ig-cca.com

19


NG Group porta a Brescia l’Eccellenza il gruppo della famiglia Negretti è fiero di presentare alla città di Brescia due dei membri del suo prezioso staff che vanta esperienze internazionali di grande spessore e contribuisce ad arricchire l’azienda e quindi anche la città stessa. G Group Universal è ad oggi un gruppo di aziende che possiedono specializzazioni complementari tra loro impegnate nel promuovere l’incontro tra domande e offerta di bellezza nel settore della cosmetica professionale per capelli.

N

Alessandra Barlaam e Stevn Thomas Yankowsky sono i fiori all’occhiello che contribuiscono, con la loro altissima professionalità e forte professionalità al successo di NG GROUP nel mondo. Alessandra Barlaam, detta BARLAAM, è nata da una famiglia di artisti operanti nel settore dell’arte e della bellezza. Diplomata in estetica e in naturopatia. E’ specializzata in onicotecnica, nail art e tatuaggio estetico. Inizia la sua carriera giovanissima con Lancome e poi con Max Factor. Per anni ha ricoperto il ruolo di Art Director del gruppo Glicagnè-

20

Barlaam e lavora con le più famose modelle come Linda Evangelista,Naomi Campbell, Carla Bruni, Claudia Shiffer e con fotografi come Avedon, Bailey, Bourdin, Barbieri, Luxardo, Stevn Thomas. Ha truccato e trucca numerosissimi politici, cura il make up per le sfilate di Ferré, Lancetti, Versace, Balestra, Curiel, Fendi, Furstenberg, Gattinoni, Cavalli e molti altri e, come se nonbastasse, incontra e cura i più importanti personaggi dello spettacolo. Ha viaggiato il mondo come ambasciatrice della bellezza nelle grandi capitali come Londra, Parigi, New York, New Orleans, Praga, Dubai, Riyad, Il Cairo, Tunisi, Casablanca, Seul, Niamey, Bamako, dove ha tenuto lezioni e shows di Hight Level Make-Up per professionisti e look makers. Questa artista ha ottenuto vari riconoscimenti tra cui l’ AGO D’ORO nel 2000, premio che ogni anno viene assegnato ai più grandi stilisti e creatori che si distinguono nell’ambito della moda e dello spettacolo. Nel 2005 le è stato consegnato il premio Città di Roma, come personaggio che più di ogni altro si è distinto nell’ambito della bellezza nella Capitale. Il suo motto è “sono solo i superficiali a non giudicare dalle apparenze” mentre la sua parola d’ordine è Seduzione. Amato e temuto da molte donne è il rossetto rosso il simbolo che reputa


a cura di Renata Sortio

essere la maggiore espressione di femminilità sensuale. Tema che la Barlaam ha riproposto in chiave NG dove il rosso rappresenta un colore predominante. Accanto a lei, Stevn Thomas, Art Director, condivide la sua ampia esperienza internazionale e passione con lo staff NG. Hairdresser, Makeup artist, fotografo, produttore, coordinatore, grafico: un vero e proprio vulcano di creatività con un’innata passione per il mondo della bellezza, dello styling e del make up. E’ proprio lui stesso a rivelare “mi fa sentire bene aiutare gli altri a sentirsi meglio con se stessi”. Innamoratosi della filosofia NG Group che esalta e cerca di diffondere nel mondo i suoi ideali di bellezza e benessere, condivide la sua esperienza di più di 25 anni nell’industria cosmetica con lo staff dell’azienda bresciana da circa un anno. La collaborazione con Giannantonio Negretti nasce dopo un lungo confronto. Stevn afferma “Giannantonio è un “capo” che non ha paura di correre rischi, sempre disponibile a lanciare novità sul mercato, senza dubbio una grande qualità. Visto che molti marchi leader delsettore sono stati assorbiti da multinazionali, ad oggi si è aperta una nuova finestra e nuove opportunità per il nostro settore ed NG Group ha tutte le carte in regola per cogliere la sfida ed affermarsi come uno dei protagonisti.” Dopo aver studiato all’Institute of Cosmetology Bellevue di Washington ed essersi specializzato in Psicologia e Studi Sociali all’Università di Washington inizia la brillante carriera di questo giovane artista. A 21 anni diventa direttore artistico del Richard Outlet Salòn e a 23 anni viene nominato direttore creativo di Juan-Juan Salòn Cannon Drive, Beverly hills. Approda in seguito in Italia, a Milao, aprendo un’agenzia di comunicazione ed immagine dove si concentra sulla grafica e sul branding. Tra i suoi clienti spiccano nomi come Tacchini,Lancome Italy, Revlon e Wella.

Sergio

Stevn insegna come sperimentare, innovare e rinventarsi sia ad oggi l’unico modo per soddisfare al meglio le esigenze dei consumatori e quindi raggiungere il successo. Le ispirazioni di questo artista sono dettate dal fascino dell’ epoche storiche passate, dai trend musicali, culturali legati al costume e all’attualità, tenendo sempre in conto l’aspetto concreto della sua professione, ossia, la possibilità di fornire: saloni, idee e servizi innovativi. Stevn e Alessandra sono solo alcuni dei tesori che NG nasconde al suo interno..

21


OTIUM NON SOLO SPA no spazio interamente dedicato al “tempo per sé”, lontani per un attimo dai ritmi quotidiani, un altrove di colori, toni delicati e fragranze naturali. In Otium Day Spa gli ospiti possono scegliere se sostare semplicemente nella Spa o se regalarsi un rituale dal sapore etnico, se sciogliere le tensioni con un massaggio aromatico o se affidarsi alle mani esperte degli operatori e scegliere un trattamento olistico per il viso. Per chi sceglie la Spa, Otium offre ai suoi ospiti due diverse zone benessere, una maschile e una femminile, ognuna con la propria atmosfera speciale. Oltre alla classica sauna finlandese sono a disposizione nelle due aree il bagno turco, la biosauna, la vasca idromassaggio, la piscina fredda, le docce emozionali e la conca del ghiaccio. Nelle domeniche invernali le due zone si uniscono per trasformarsi in un vasto ambiente all’insegna dell’accoglienza e del benessere: gli ospiti possono godere dei benefici dell’Aufguss, avvincente rituale di origine nordica offerto in sauna da esperti Maestri formati al Chron4 di Brunico, ogni volta arricchito dei magici suoni delle campane tibetane, della battitura con fronde di betulla per riattivare la circolazione, di scrub in bagno turco per rendere ancora più efficaci i benefici del vapore sulla pelle. Chi volesse regalarsi momenti speciali in coppia può ritagliarsi una pausa da trascorrere nella più raccolta area benessere femminile e concedersi un rituale nella cabina doppia. Oltre ai classici programmi Day Spa di Otium è possibile creare momenti personalizzati in base alle richieste.

u

22


In aggiunta ai tradizionali servizi estetici, Otium propone i nuovi rituali SPA dal sapore esotico: Il Rituale Berbero, il Gommage Romano, il Lissage Giordano. Scenografici trattamenti corpo estremamente rilassanti che possono essere effettuati anche in coppia. Tra le numerose novità assolute che andranno a dare il benvenuto al nuovo anno Otium riserva uno spazio d’onore a due percorsi olistici molto esclusi: Madre Natura - Mamy & Baby Beautech e Keope GPR. Il primo è un percorso rivolto alle future mamme che fino ad ora non hanno potuto trovare in campo estetico trattamenti studiati ad hoc da professionisti che le accompagnassero in un momento così unico nella vita di una donna: Otium è un Centro autorizzato Mamy Specialist Beautech, il cui obiettivo principale è quello di offrire alle clienti in dolce attesa un pacchetto completo per la Bellezza e il Benessere in gravidanza, in totale competenza e sicurezza grazie alla formazione fornita dalla competenza professionale di una dottoressa Ostetrica e di un naturopata kinesiologo.

23


Keope GPR è la rivoluzionaria seduta ergonomica che sfrutta le più recenti scoperte sugli effetti delle vibrazioni sul corpo umano. Nata per favorire l’equilibrio posturale, rappresenta ora la realizzazione di tutto quello che non è ancora stato fatto per il completo benessere. Otium, in collaborazione con professionisti del benessere olistico supportati da figure professionali del mondo della medicina ufficiale ha messo a punto protocolli specifici in grado di soddisfare ogni esigenza di benessere reale e duraturo coniugato in tutti i suoi aspetti. Per saperne di più e fissare una prova con Keope GPR basta telefonare allo 0302106931. Altre novità, e sono davvero molte, aspettano in Otium di essere scoperte da chi volesse concedersi un “momento per se’”. Basta visitare il nuovo sito o la pagina Facebook e scegliere tra le molte proposte.

Per tutti i lettori di Brescia Up e per tutto il mese di Dicembre un regalo speciale: ingresso in SPA femminile e trattamento Mani Spa € 43.00 anziché € 52.00 ingresso in SPA maschile più Pulizia Viso o Schiena € 55.00 anziché € 67.00 24


i avvicina il natale e torna come di consueto il contributo che l’Associazione Palcogiovani fa alla lingua dialettale Bresciana , collaborazione con Diffusione Arte ,con sostegno di Fondazione Asm ,Cassa Padana e Libraccio e patrocinato dal Comune di Brescia con il “Gesù – momenti emozioni ed echi del Vangelo in dialetto bresciano”, un florilegio di poesia e canto sulla figura del Cristo e della sua vita terrena narrata dai Vangeli. Le composizioni liriche e musicali contenute nell’opera, salvo il canto “Luna di Marzo”, sono scritte nella lingua della gente nata nel territorio doviziosamente farcito che, per svariati chilometri, si sparge come un succoso ragù, all’intorno del colle Cidneo. Non desta perciò meraviglia l’accoglienza, all’interno di un impianto misurato, quale si presenta questa opera, di qualche rara espressione briosa, quasi frizzantina perché dal nostro vigoroso e spontaneo idioma si sa che ce la si può aspettare. Certamente gli autori, guidati dalla loro sensibilità, hanno scelto i momenti più alti del racconto evangelico ma, fra questi, forse, non avrebbe stonato la descrizione poetica di un momento di gaia convivialità come quando, dopo il miracolo delle Nozze di Cana, è tornato il buon vino in tavola fra la stupita allegria dei commensali o il lieto svolgersi dell’Ultima Cena almeno fino al drammatico momento dell’ uno di voi mi tradirà. Il “Gesù” che si troverà in vendita, abbinato al periodico “Musica”al costo di € 12.00 in 350 edicole fra la città e la provincia a partire da metà dicembre , consultate il sito www.palcogiovani.net per l’elenco completo , non rappresenta una primizia come invece lo sono state per tredici appuntamenti annuali, a partire dall’anno 2000, le canzoni degli artisti di …gói de cöntàla? nel cui solco si colloca questa ennesima iniziativa di Palco Giovani e dell’infaticabile Cristian Delai, perché la prima rappresentazione ha avuto luogo il 5 aprile 1993, oltre un ventennio fa, al Teatro Grande di Brescia. Forse anche i pochi privilegiati di allora, nell’assistere allo spettacolo, si saranno resi conto di come le tematiche presentate, talvolta, in modo serio e solenne come lo sono spesso quelle religiose, possano essere rese più accattivanti e accessibili se espresse in una lingua come la nostra, diretta e fresca come l’acqua di fonte. Anche nel Settecento, pe r a o l’ r l e e g d i s tr o ri a a t t a salvo e op ri specif del pr che co e auto gli intellettuali di quel secolo si dicevano convinti che graf o r n i zzaz fo i on ore i, s utt l’opera lirica si potesse scrivere soltanto in lingua on rod p o l vie de tat tti italiana. Poi è venuto il genio di W. A. Mozart i la iri d du i ti pl gelo ut ic e, più avanti, altri musicisti e compositori di l Van it e d i d ech o” lingua e cultura teutonica, come R. Wagner, oni e n i a z i o em resc enti, tto b ad esempio, a dimostrare che, anche con e m l o a i M d “ in il rude tedesco, il melodramma poteva raggiungere vette eccelse. Gli autori e interpreti di questa opera collettiva sono ben noti ai benemeriti che perseverano ad usare la loro amata lingua materna e se ne beano nell’ascoltarla da altri ma la loro notorietà, col tempo, si è estesa ad un pubblico ben più Vol.14 vasto. Artisti non di poco conto, DA032014 Elena Alberti Nulli, Vittorio Soregaroli e Francesco Braghini, sembrano trovarsi perfettamente a loro agio nell’affrontare soggetti di tipo religioso e se, in qualche raro caso, non sembrano raggiungere il picco elevato di alcune loro composizioni su altre tematiche, lo c

, il

o ne azi

e tito pres

za l’utiliz

uesto supporto fonogra f c o pe zione di q

r la p

NE. FFUSIO IODI RAD

Ri

ù s e G

gio leg no

ub

blic a es ec

uz i

C SE AE LIC BB PU

UZ

E IO N

E LA

s

, il ne io az

ser va t

Gesu'

on ee

la

R PE

O IC

i od if us io n

LA

rad

|S e|

O N O

AL AT ET VI

AR

UZ OD IP R

E, ION

IL N

CAZIONE, IL PRESTITO E L’UT GIO-LO I LI Z Z AZ I O OLEG

NE D

I

QU EST O

SU PP OR TO

FO NO

GR

AF

26


Ristorante Pizzeria giova ricordare che l’artista ha sempre bisogno della massima libertà d’espressione. Accade lo stesso ai pittori incaricati di esaltare le gesta di nobili, re o imperatori o di dipingere scene tratte dalla vita dei Santi per cui, dovendo soddisfare la committenza, questi artisti sono comprensibilmente soggetti a limiti dai quali non possono prescindere. In ogni caso va sottolineata la loro valentìa che in Elena Alberti Nulli si esprime con la semplicità e la spontaneità di un linguaggio che richiama, fatte le debite proporzioni, la freschezza cristallina della musica mozartiana o dei mitici Fab Four di Liverpool. Le composizioni di Vittorio Soregaroli appaiono, invece, improntate a più aspro vigore e forza espressiva, dando quasi l’impressione di sottintendere una certa afflizione, una sorta d’angoscia interiore ardua da cacciar fuori. Di Francesco Braghini, il patriarca della musica tradizionale bresciana, non c’è molto da dire perché su di lui è già stato scritto tanto per cui non si può fare altro che rendergli per l’ennesima volta omaggio per come anche in questa occasione, così come nella sua lunga vita di artista e di uomo, si è sempre espresso e comportato. Altri artisti che hanno portato il loro prezioso contributo all’opera e meritano un plauso sono Alessandra Ghidinelli, Gianluigi Tregambi, Lino Marconi e il compianto Leonardo Urbinati. Quest’ultimo, si può star certi, che, trovandosi lassù, in compagnia di uno degli autori, Vittorio Soregaroli, anch’egli prematuramente scomparso, così come il manerbiese Memo Bortolozzi, impegneranno il loro precursore quell’Angilì Canossi tanto amato, in interminabili discussioni ovviamente nella loro e nostra dolce lingua madre. Dopo la poesia e la musica, un’opera a tutto tondo come questa nuova riproposizione del “Gesù”, aveva bisogno di trovare il suo completamento con qualcosa di figurativo. Così, per deliziare la vista, dopo che l’udito era stato ampiamente appagato, si è ricorsi all’arte del noto pittore Eugenio Busi. Suo è il dipinto “Le storielle del nonno”, pubblicato, a suo tempo, nell’opera “usi in disuso” e divenuto, in seguito, una sorta di marchio di fabbrica dell’intera collana prodotta da Palco Giovani. Nella parte cartacea che accompagna il “Gesù”, oltre al recentissimo “Cristo in croce” che figura in copertina, sono stati valorizzati parte dei pannelli del Busi, risalenti al lontano1986, e ammirati nella chiesetta di S. Maria Maddalena, quando, dopo la ristrutturazione, fu restituita al culto da Mons. Carlo Manziana, vescovo emerito di Crema. Una strenna per sostenere Palcogiovani impegnata da anni in progetti socio educativi rivolti ad adolescenti e giovani . Per ulteriori informazioni: 335 7797944 o info@palcogiovani.it . CARLO AGAROTTI

La Pastorella dal martedì al venerdì una piacevole

PAUSA PRANZO

Via Lunga, 24 Brescia Tel 030 310815 Pizzeria “La Pastorella”


NESSUN COLORE E' PROIBITO A cura di Federica Cocco

DARIO BONTEMPI

incontra l'artista Bresciano Dario Bontempi

“Se il lago avesse una voce, sicuramente avrei cercato di campionarla per far cantare questa immensa massa d’acqua dolce: mi piace la voce. Mi piace registrarla, mi piace arrangiare i cori, mi piace tutto ciò che ha a che fare con l’aspetto tecnico e l’aspetto squisitamente artistico della voce: sarà per questo che ho intrapreso questa carriera? Penso di sì. La mia vita è strettamente legata ai due aspetti fondamentali della natura umana: da un lato la comprensione e lo studio di ciò che esiste in natura ed è osservabile scientificamente, e dall’altro ciò che appartiene alla creatività pura e agli strumenti che vengono utilizzati per esprimerla.”

Cosí si descriverebbe Dario Bontempi, Bresciano DOC, cresciuto sulle sponde occidentali del lago di Garda (la parte più romantica e affascinante: senza nulla togliere alla parte orientale), cresciuto a Battisti, Pink Floyd, Genesis e Mike Oldfield, studioso di ingegneria nucleare al Politecnico di Milano e laureato con una tesi sulla programmazione delle interfaccia digitali e Musical Devices: Ingegnere Artista o Artista Ingegnere. Questa preparazione Accademica, lo portó ad aprire una delle prime strutture all’avanguardia in Italia dedicate al Broadcast e Mastering in ambiente digitale, in un epoca in cui le lavorazioni venivano effettuate ancora in analogico. In via Palermo a Milano, nel cuore di Brera, dove aveva lo studio, ha lavorato con alcuni dei più grandi artisti italiani e stranieri, sia in produzione, sia in mastering: John Mclaughlin, Baglioni, Renga, Battiato, Vasco Rossi, Ligabue, 883, Antonacci, Grignani, Battiato, Anna Oxa e tanti altri. In Pubblicitá si è distinto in ambiente internazionale, partecipando al successo di numerosissime campagne e vincendo prestigiosi premi. Trasferitosi a Madrid dal 2006 collabora con le principali emittenti spagnole (Tele 5 e Antena 3) e gestendo il suo personale Atelier di Produzione “The Art Of Listening”. La sua grande esperienza nel settore audiovisuale gli ha consentito di essere consulente del Giudice Tribunale di Milano come esperto in copyright e diritto di autore in genere.

E

Progetti attualmente “on air” su Tele 5 e Antena 3: videoclip brani originali di propria composizione: “The White Rose”, “Olvidandote”, “Stay Tonight” in cui Dario Bontempi imbraccia la chitarra e interpreta il ruolo di protagonista. Tra i progetti artistici di rilievo degni di nota: il CD “Flor de Pasion”, “Guitar Colours” con le sue “epiche avventure chitarristiche” (così sono stati definiti i brani) e il nuovo progetto cantato “Mil Dias De Ti y de Mi”. Progetto in corso: “The Italian Navigator” un concerto due chitarre e orchestra ispirato al grande “Enrico Fermi”. Dario per sua stessa ammissione ama la contrapposizione tra l’istituzionalitá professionale e l’estro creativo, secondo il suo modo di vedere la Matematica è una meravigliosa forma d’arte e la Musica ne è un sublime corollario teorico, e questa convinzione ne ha permeato la sua vita e il suo iter professionale. Orgoglioso di essere Bresciano e Italiano, si rende fiero portavoce del “modus pensandi” tipicamente italiano, e spesso riconosciuto all’estero, secondo il quale l’estro e il talento professionale nascono da una cultura policromatica e non prettamente settoriale. Gargnano, Brescia, Milano, Madrid: questi i suoi anni e la sua vita in cui tutto ha una Voce. Siamo sicuri che tra qualche anno lo vedremo seduto sulle rive del lago a suonare la Voce del Lago di Garda con la sua chitarra spagnola “Mariano Conde”.

28


Volere donare Tasse di successione e passaggio generazionale alla luce delle possibili modifiche all’attuale regime fiscale iò che hai ereditato dai padri dovrai riconquistarlo, se vuoi possederlo davvero”. Così probabilmente Goethe avrebbe riscritto la sua celebre frase alla luce delle importanti modifiche che a breve potrebbero essere varate dal governo in tema di fiscalità delle successioni in ambito ereditario. Tra le principali novità, sono previste l’abbassamento dell’attuale franchigia e l’innalzamento delle aliquote, il che comporterà un notevole carico fiscale in capo agli eredi. Inoltre, dovrebbe essere portata avanti dall’attuale governo la riforma del catasto, di cui si parla ormai da anni, con una revisione di tutti i valori. Ciò farà sì che il valore catastale sia più corrispondente al valore di mercato, il che comporterà anche in questo caso, un notevole aumento delle imposte. Per non trovarsi impreparati di fronte a tali novità sono ad oggi ancora attuabili alcune attività di pianificazione successoria volte ad anticipare tali cambiamenti. Con riferimento alla successione del patrimonio immobiliare, ad esempio, si può operare attraverso la donazione con riserva di usufrutto che consiste nella separazione del godimento del bene dalla proprietà. In tal caso il donante si riserva il diritto di usufrutto sul bene, conservando il diritto di godere e disporre del bene come se fosse il proprietario, mentre all’erede viene data la nuda proprietà. Alla morte, ad esempio, dei genitori, il diritto di usufrutto si consoliderebbe alla nuda proprietà dell’erede che diventerebbe pieno proprietario. Ricorrendo a tale istituto si anticiperebbero i cambiamenti previsti in tema di successione e si pagherebbe l’imposta di donazione sulla base delle aliquote e delle franchigie attualmente previste, nonché sulla base delle rendite catastali prima dell’eventuale aumento. Si può ricorrere, inoltre, alla redazione di un testamento per evitare il doppio passaggio successorio, stabilendo, ad esempio nel caso di due coniugi con figlio, di attribuire al coniuge l’usufrutto e al figlio la nuda proprietà. Un’altra alternativa, con particolare riferimento alla successione delle partecipazioni e del patrimonio societario, potrebbe

c

30

aversi facendo ricorso all’istituto del Trust. Il Trust è uno strumento giuridico attraverso il quale un soggetto, detto disponente, trasferisce determinati beni a un altro soggetto detto trustee, il quale ne ottiene l’effettiva proprietà e li dovrà amministrare secondo le indicazioni del disponente. Con la costituzione del trust sarà dovuta l’imposta di donazione nel primo passaggio, dal disponente al trustee, mentre non vi sarà alcuna tassazione nel successivo passaggio finale dal trustee ai beneficiari. Di conseguenza, ricorrendo a tale istituto prima della riforma in materia successoria, si anticipano i cambiamenti in materia di aliquote e franchigie. E’ necessario, in vista dei cambiamenti che si prospettano, fare una stima quindi del proprio patrimonio, individuando le possibili vie per gestire anticipatamente il problema della successione ai propri beni immobiliari ed al trasferimento dell’attività d’impresa, valutando i diversi strumenti disponibili. La successione aziendale, in particolare, rappresentando una fonte di discontinuità, richiede un adeguato processo di pianificazione mediante una serie di interventi attuati progressivamente nel tempo. Si consiglia pertanto di avvalersi di consulenti esperti che vi possano assistere in tale delicato passaggio sotto tutti gli aspetti gestionali, giuridici e fiscali. Dott. Emanuele Lumini


Ecco un buon motivo per scegliere il cotechino Aliprandi.

Ë?Le Le lenticchie portano soldiË? L

il cotechino aliprandi porta amore.


I VIAGGI DELL'AQUILA a cura di Simone Mor

No stress on Cres "Senza togliere la mano dalla manopola sinistra vedo dal mio orologio che sono le otto e mezza. Il vento, anche a cento all'ora, è caldo e umido. Chissà come sarà nel pomeriggio, se già alle otto e mezza c'è tanta afa."

e frasi sopra citate sono l'inizio di un libro capolavoro, vero “cult “per tutti i motociclisti. Si tratta del volume “ Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta “ scritto da Robert M. Pirsig In effetti oggi si parte presto. Sveglia alle otto e partenza direzione Isola di Cres, che insieme a KRK è la più grande isola dell'Adriatico. Raggiungere Cres da KRK è abbastanza facile, in quanto il traghetto parte proprio da Valbiska una cittadina ad ovest di Krk, ed attraccare dopo circa 40 minuti a Merag su Cres. I nostri piloti dopo essersi informati da altri turisti, acquistano con stupore dell'addetta due biglietti andata e ritorno nello stesso giorno. Capiscono col senno di poi che l'isola di Cres meritava davvero una visita con più tranquillità. E' proprio la tranquillità che caratterizza questa isola ancora poco invasa dai turisti, e quindi molto vivibile e più selvaggia delle altre isole della Croazia. L'attesa del traghetto è sempre un momento emozionante. Noi moto siamo sempre privilegiate rispetto alle auto. In qualsiasi porto le moto vengono sempre fatte passare davanti, o messe in fianco alle lunghissime file delle “quattroruote”, in modo tale da imbarcarsi per prime. Viaggiare imbarcandosi sui traghetti, amplifica enormemente l'idea della vacanza. Anche se questo tragitto in nave sarà breve, staccarsi dalla terraferma è una sensazione di assoluta libertà che alleggerisce lo spirito. I ricordi poi, tornano ad altri viaggi epici come il periplo del Peloponneso, effettuato dal mio pilota con una mitica Guzzi California; oppure al memorabile tour dell'isola di Creta con la storica Honda Transalp primo modello. Argomenti e aneddoti che spesso ci si scambia quando i piloti si ritrovano in compagnia con i piedi sotto ad una tavolata. Sbarchiamo a Cres e notiamo subito che viaggiare sull'isola non è difficilissimo. C' é una strada principale che unisce il nord con il sud. La prima parte la dedichiamo al capoluogo Cres, una piccola cittadina con un grande porto turistico. Vista la calura isolana, i nostri piloti ne approfittano per visitare il borgo ed entrare quindi in un bar per dissetarsi il giusto. In centro ci sono anche parecchi negozi tra cui alcuni che vendono frutta e verdura. Una simpatica fruttivendola propone della frutta fresca ai nostri eroi che come dei novelli Ulisse vengono subito incantati dalla voce della sirena e acquistano uva e pesche tra l'altro buonissime.. Ripartiamo per visitare le altre zone dell'isola che risulta abbastanza montagnosa con moltissime insenature e spiagge di ghiaia con un mare cristallino. Percorrere l'isola di Cres su due ruote è molto divertente. E' un continuo scendere in piega e destra e sinistra, e poi saliscendi con pendenze anche del 14%, inoltre il traffico è quasi inesistente.

l

32

R U B R I c h e

Giungiamo nei pressi di un campeggio ed i nostri piloti decidono di fermarsi per un doveroso bagno rinfrescante. Tra le varie conoscenze, incontrano anche un camperista bergamasco che armeggia con la pensilina del suo mezzo, in modo da avere un po' di ombra, visto che nel campeggio la vegetazione è quasi inesistente. Le piante si limitano a piccoli arbusti o cespugli tipo deserto del Gobi. I nostri eroi si spostano verso la fine del campeggio, dove le rocce della montagna hanno creato delle insenature e grotte che regalano ombra e refrigerio. Oltretutto il posto scelto è vicinissimo ad un chiosco tipo capanna, gestito da graziose ragazze. Le isolane sentendo l'idioma italico si sforzano divertendosi a parlare la stessa lingua dei nostri eroi che compiaciuti decidono anche di fermarsi fino a tardi. Relativamente tardi. Il traghetto riparte alle 19,30 e quindi quando la luce del sole perde un poco la sua intensità, ripartiamo in direzione del porto di arrivo, che ora è per noi porto di ritorno.

“ Per quel che mi riguarda, io viaggio non per andare da qualche parte, ma per andare. Viaggio per viaggiare. La gran cosa è muoversi, sentire più acutamente il prurito della nostra vita, scendere da questo letto di piume della civiltà e sentirsi sotto i piedi il granito del globo appuntito di selci taglienti.” Robert Louis Stevenson


RUBRI c h e

L’

A

n

t

i

c

o

E

g

i

t

t

o

a cura di Edward Richard Battisti

I PERIODI INTERMEDI ella millenaria storia egizia, ci furono periodi caratterizzati da forti contrasti politici e sociali, che determinarono un grande indebolimento del potere centrale, ed in definitiva una sorta di sfaldamento che prestò il fianco a periodi di carestie contrassegnati da povertà, disordini, modestissima attività costruttiva e forte aumento del tasso di mortalità. Gli studiosi li chiamano per convenzione, Periodi Intermedi. La successione dei faraoni, è in questi casi spesso confusa e rocambolesca, ne si sa con precisione quanti sovrani effettivamente governarono, dato che frequentemente la loro nomina non era riconosciuta e si creavano governatorati provinciali presieduti da nomarchi che godevano ovviamente di poca autorità, finendo per aggravare una situazione già di per se caotica. Si distinguono Tre Periodi Intermedi. Il Primo, comprende le Dinastie che vanno dalla VII alla X, Il Secondo, quelle che vanno dalla XIII alla XVII ed il Terzo, comprendente le Dinastie dalla XXI alla XXV. Il Primo Periodo Intermedio durò poco più di un secolo (2192-2040 a.c.). Fu caratterizzato da una progressiva perdita di importanza della capitale Menfi a favore della città di Ha-Ninsu (Herakleopolis = Città del Sole) nella quale si insediò una Dinastia, la IX, detta appunto herakleopoana, ma che godette di scarsa ufficialità, venendo ben presto in contrasto con i principi tebani che a poco a poco la esautorarono, ponendo le basi della X e parte della XI Dinastia, ed in sostanza per il passaggio verso il Medio Regno. Un periodo piuttosto buio, con la quasi completa assenza di monumenti, solo qualche tomba di dimensione notevoli, ma di scarsa qualità. In definitiva costruzioni piuttosto rozze, crude testimoni di un periodo nebuloso. Il Secondo Periodo Intermedio (1790-1543 a.c.) si identifica con l’insediamento e la progressiva autorità sulle terre egizie dei Capi degli stati stranieri, i cosiddetti Hyksos. Popolazione di incerta origine e sicuramente comprendente più etnie, sumeriche, fenicie, mesopotamiche, dediti inizialmente alla pastorizia, ma anche con buone cognizioni belliche. Non si trattò di una vera e propria invasione, quanto di un insediamento graduale e quasi mai violento, favorito da dispute interne ed intrighi di potere che portarono ad effimeri regni con la coesistenza di Dinastie sia tebane (XIII) che Hyksos (XV) i quali fecero di Avaris, nel Delta del Nilo, la loro capitale. Gli “Asiatici”, come li chiamavano gli Egizi, non furono del tutto grezzi e tribali, introdussero il cavallo ed il carro da guerra, rispettarono le divinità locali, con interessanti fusioni tra quelle egizie e Hyksos, in particolare con il dio Baal (Signore) di origine fenicia. Il loro potere durò fino alla XVII Dinastia, con l’espugnazione della fortezza di Shahuren nel Sud-Ovest della Palestina e l’insediamento di Ahmose con l’inizio del Nuovo Regno e della XVIII Dinastia. Il Terzo ed ultimo Periodo Intermedio (1070-656 a.c.) fu piuttosto lungo, con una frantumazione del potere, che fu diviso tra tre poli principali questa volta però, non in contrasto tra loro. La capitale venne stabilita a Tanis, la città perduta, nel Delta, a Nord Est dell’attuale Cairo, con faraoni dal corredo funebre importante, che li fa ritenere quindi di una certa caratura, ma ci fu anche un governatorato a Tebe esercitato dai Primi Profeti di Amon che però mai posero in discussione l’autorità di Tanis. Il terzo ed ultimo polo, era costituito da principati indipendenti nel Medio e Basso Egitto, creando una serie di stati vassalli di scarsa valenza, che portarono ad un ulteriore indebolimento del Paese.

N

34


i presento sono Annarosa, imprenditrice. sono una persona molto positiva, determinata piena d’idee e progetti che trasforma in realtà in questa splendida Brescia. La mia tenacia è stata premiata dalle persone che mi circondano, la mia fortuna, è che ho fatto delle mie passioni un lavoro. L’arte del ricevere e la professione in estetica sono il mio motore quotidiano l’ospitalità, presa in carico del cliente, è da sempre motivo di orgoglio del mio modus operandi: la mia attività è sempre stata aperta a persone di buona volontà. Ho sempre avuto passione per l’ estetica di qualità esclusiva, non saprei rinunciare a vivere senza di questa. Ho la fortuna di abitare a 10 minuti dalla mia attività, questo tragitto corto ma intenso è una vera fonte di ispirazione e benessere. La camminata mi aiuta a ricordare come ogni giorno sia inutile cercare di ricreare la spontaneità: si deve necessariamente averla. Ho due grandissimi interessi, l’estetica e la qualità, che si conciliano bene con il lavoro. Sono un tutt’uno. L’estetica e la qualità sono una passione che condivido con i miei clienti e conoscenti imprenditori come me e come me vivono ed hanno incontrato difficoltà nella realizzazione della propria attività che sicuramente sta vivendo un momento difficile. Io sono una perfezionista e mettere d’accordo una serie di opportunità è stata una vera e propria impresa! Nonostante la mia anima sentimentale io non sono una sognatrice, preferisco avere più progetti che sogni, per cui ora mi sono messa d’impegno in questa nuova esperienza della cioccolata speciale, che fra l’altro bene si sposa con l’estetica e con altre attività ad essa legate. Vi invito a provarne sia l’efficacia del prodotto che la soddisfazione del business. Chiunque lo può fare non e’ necessario avere un’attività di settore. Un consiglio che posso dare alle persone che mi stanno leggendo, è quello di fare e non di sognare. La maggior parte delle persone che conosco sognano ….ma nessuna di queste ha mai pensato di fare veramente concretamente. Non sono solo io a pensarla così (ovvero che il Network Marketing sia una delle migliori opportunità per crescere finanziariamente), ma lo confermano numerosi dati riguardanti studi finanziari. Io ti parlo di “Come ottenere la Libertà Finanziaria in 3 passi“. Se poi tu hai voglia di farlo o no è tutto un altro discorso, fa parte della tua libertà di scelta, più che lecita. Quello che posso semplicemente consigliarti, se sei indeciso/a, è di trasformare il pensiero “NO” in “perchè no?” … Questo è il momento di realizzare! Chiunque lo può fare non e’ necessario avere un’attività di settore. Un consiglio che posso dare alle persone che mi stanno leggendo, è quello di fare e non di sognare. La maggior parte delle persone che conosco sognano ….ma nessuna di queste ha mai pensato di fare veramente concretamente. Non sono solo io a pensarla così (ovvero che il Network Marketing sia una delle migliori opportunità per crescere finanziariamente), ma lo confermano numerosi dati riguardanti studi finanziari. Io ti parlo di “Come ottenere la Libertà Finanziaria in 3 passi“. Se poi tu hai voglia di farlo o no è tutto un altro discorso, fa parte della tua libertà di scelta, più che lecita. Quello che posso semplicemente consigliarti, se sei indeciso/a, è di trasformare il pensiero “NO” in “perchè no?” … Questo è il momento di realizzare! Un abbraccio, Annarosa

360 CHOCOLATES

NUOVO MODO DI FARE BUSINESS LA CIOCCOLATA PIACE A TUTTI,QUELLA SPECIALE ANCORA DI PIu’ LIVESMART 360

m


Studio Cappiello Via Fratelli Lechi 13, 25121 Brescia, Tel/Fax 0305030934, www.studiocappiello.it il dott. Cappiello è delegato Aduc (Associazione per i Diritti degli Utenti e dei Consumatori) per Brescia

Sui mercati di oggi, saper valutare correttamente i risultati finanziari e’ fondamentale per difendersi dai rischi uando si affronta il tema del rendimento con gli investitori, sia che possiedano piccoli patrimoni, sia che ne possiedano di grandi, è facilissimo constatare quanto siano diffusi gli errori concettuali di valutazione. Capita spesso di confondere il tasso delle cedole con il rendimento effettivo. In tal caso può accadere di essere convinti che la tal obbligazione della propria banca, nella quale si è concentrata la maggior parte delle proprie disponibilità, rende il 4,5% annuo, valore coincidente con le cedole staccate. In realtà, avendo acquistato il titolo molto al di sopra del valore nominale il rendimento effettivo nominale si aggira intorno all’1,5%, pur avendo una cedola del 4,5%. Un altro errore frequente è quello di confondere il rendimento reale con quello nominale. Solitamente il rendimento delle obbligazioni legate all’inflazione é giudicato basso dagli investitori non esperti, sono frequenti frasi del tipo: ma come, un BTP così lungo che rende solo il 2,6%? Magari la media dei risparmiatori italiani avesse conseguito, negli ultimi decenni, un rendimento reale (cioè aggiuntivo all’inflazione) del 2,6% all’anno! In realtà negli ultimi 5/10 anni sono pochi quelli che sono riusciti a proteggere il patrimonio dall’inflazione e pochissimi hanno superato il 2% di rendimento reale. I vari errori di valutazione sono riconducibili a due categorie: a) ignoranza circa i rendimenti attesi delle varie categorie di strumenti finanziari; b) utilizzo di valori non confrontabili. I due aspetti sono collegati. Sovente gli investitori ricorrono a termini di paragone del tutto errati proprio perché non hanno la più pallida idea di quanto ci si possa attendere, in termini di rendimento e di variabilità (del rendimento) da determinati strumenti finanziari (per non parlare di portafogli complessivi). Questa incapacità di valutare correttamente i risultati di un investimento finanziario è tanto più grave quanto più si guarda esclusivamente al rendimento, senza porsi obiettivi di vita collegati ad esigenze finanziarie. Capita spesso infatti, che l’investitore medio si dichiari soddisfatto in base ad analisi superficiali e discutibili che non gli consentono di inquadrare correttamente il problema della valutazione della performance del suo portafoglio e dei singoli strumenti finanziari che lo compongono. Un ipotetico investitore che ha avuto un rendimento nel 2009 del 10%, dovrebbe dichiararsi soddisfatto? Se un investitore non comprende che questa domanda è senza senso è probabile che farà scelte finanziarie sbagliate e valuterà in maniera superficiale

q

38

il risultato dei suoi investimenti. Come si esce dal problema della corretta valutazione dei rendimenti? La strada maestra, ovviamente, è comprendere che anche la valutazione dei rendimenti finanziari è un aspetto tecnico che richiede un certo studio. Mano a mano che aumentiamo la nostra cultura finanziaria dovrebbe aumentare anche la capacità valutativa e –idealmente– il problema tende a sparire. Una volta che si acquisiscono tutti gli strumenti cognitivi necessari, ci si renderà conto che evitando gli errori tipici che si commettono in finanza, mi riferisco alla concentrazione in portafoglio di costi e rischi inutili, i rendimenti saranno sempre più o meno in linea con il mercato. Questo, però, non significa essere necessariamente soddisfatti. Quando si hanno tutte le nozioni necessarie per valutare correttamente il risultato dei portafogli finanziari si comprende anche che il problema non è mai il rendimento di per sé, ma avere un rapporto rischio/rendimento in linea con i propri obiettivi di vita collegati ad esigenze finanziarie, in altre parole una corretta Pianificazione Finanziaria. Oggi ad esempio, il rendimento pressoché nullo dei titoli free risk o obbligazionari spinge molti investitori alla ricerca di rendimento, ad assumere maggiori rischi sia sull’azionario che sull’obbligazionario. Qui si rende necessaria la consapevolezza che piuttosto che assumersi dei rischi inutili o eccessivi è meglio mantenere un’esposizione bassa o addirittura nulla su tutti gli asset più rischiosi anche a costo di avere rendimenti molto bassi. E’ una scelta che deve essere valutata in funzione dei propri obiettivi di vita oggetto di pianificazione finanziaria.


MANGANO

mangano.com


42

EVENTS

BRESCIA

44

46 E V E N T S 42 44 46 50 52 54

MEROLA’S NIGHT 30 YEARS TIME RECORD 30 YEARS DISCOVERY SPORT - BRESCIA MOTORI SERATA IN ROSSO PLANET VIGASIO IGCCA ITALY GHANA

50

62 52


EVENTS

BRESCIA

MEROLA

Ph Giorgini.it

MEROLA'S NIGHT Non ha mai amato festeggiare i compleanni VALERIO MEROLA , per gli Amici il Principe dei Presentatori, ma per i suoi 30 anni di carriera televisiva e di spettacolo , non si e’fatto mancare niente. Una mega festa denominata Merola’s Night allo SFERA LIVE di Bussolengo (Vr) , il locale presso il Veronavillage dove VALERIO e’testimonial e direttore artistico. Trenta ragazze una per ogni anno di carriera. Tanti Amici Artisti che come regalo hanno portato una loro esibizione, tutte molto gradite al festeggiato ma anche al numeroso pubblico presente. Tanti Amici anche non del mondo dello spettacolo come imprenditori, sportivi, giornalisti che hanno voluto essere accanto a VALERIO per festeggiare con lui un traguardo certamente importante . Non sono molti i personaggi dello spettacolo che riescono ad attraversare tre decenni di attività , mantenendo sempre alta la popolarità , sapendo anche reinventarsi dopo gli alti e bassi che un mondo incerto come quello della televisione e dello show business possono comportare. VALERIO indubbiamente ce l’ha fatta, spostandosi all’estero quando il terreno italiano era meno ricettivo e favorevole, raccogliendo consenso e successo in Paesi lontani , gli Stati Uniti ad esempio, dove ha presentato per molto tempo le trasmissioni di punta per gli italiani all’estero con Rai International. Oppure quando esporto’a Cuba il suo talent show Bravissima, il primo talent della tv italiana, diventando anche Direttore Artistico della televisione di Stato di Fidel Castro. Nessun altro artista straniero era riuscito in questa impresa. E poi i tanti eventi organizzati e presentati a Montecarlo, dove risiede da 28 anni ed e’uno dei Vip più conosciuti del Principato di Monaco. Tantissime le tappe della lunga carriera in Italia ripercorse alla Merola’s Night, moltissimi programmi RAIUNO e RAIDUE , ma vari successi anche su CANALE 5 e ITALIAUNO. La serata e’proseguita fino a tardi cantando e ballando con la MOVIDA BAND, vocalist Irene Guglielmi. Il regalo più bello per Il Principe dei Presentatori ,grande appassionato di top car, e’stato quello di VITO PAVONE, il RE delle auto personalizzate : un SUV Special for VALERIO ! 42


43


EVENTS

BRESCIA

TIME RECORD

Ph Selene Zarcone

I SUOI 30 ANNI La foto che rappresenta meglio la bella festa per i trent’anni di Time Records, la casa discografica di Giacomo Maiolini, non è un gran che, dal punto di vista tecnico. E’ stata scattata nel backstage e la luce era poca, le facce stanche, anche se sorridenti. Insieme però ritrae tra gli altri Albertino di Radio Deejay, il punto di riferimento del mitico Deejay Time e Marco Mazzoli, suo ‘concorrente’, in onda da anni a Radio 105 alla stessa ora con lo Zoo di 105, il cui staff era presente al completo o quasi alla festa. I pochi chilometri tra Milano e Brescia, i bresciani li fanno spesso, perché a Milano c’è ‘tutto’, ma i milanesi a Brescia non vengono quasi mai. Nella loro testa dalle parti dell’A4 c’è solo il tondino di ferro. Se si muovono in massa è perché l’evento è importante, unico, irripetibile. Un simile miracolo poteva farlo solo Giacomo Maiolini, l’highlander della discografia italiana, uno che da sempre fa dischi con tutti. Uno che lavora più o meno sempre, inventandosi il modo di mettere tutti d’accordo, di tenere a bada l’ego di manager ed artisti, sempre smisurato. Uno che ogni mattina parte da Brescia per andare negli uffici della sua Self, ovviamente a Milano. E’ una delle più importanti distribuzioni discografiche italiane, anzi probabilmente la più potente a livello indipendente ed anche se il mercato oggi è quello che è, è grazie all’energia sua e del suo staff che resta in piedi e porta nei negozi di dischi capolavori come “21”, album capolavoro

44


di Adele. Il pomeriggio, invece, Giacomo lo passa sempre nel suo ufficio minimal style, a Brescia. Nei pressi della Multisala Oz c’è un’azienda che non sfigurerebbe, dal punto di vista del design, a Tokyo, Shangai e New York. E invece è a due passi dall’A4. E il weekend, Maiolini che fa? Si rilassa e pensa alle vacanze nella sua amata Bali, ma qualche ora la passa sempre a riguardare i suoi appunti cercando di capire come può aiutare i suoi collaboratori a migliorare in qualcosa. A differenza di altri protagonisti della show business italiano (Gianfranco Bortolotti della bresciana Media Records, Claudio Cecchetto, etc), non ama farsi notare. Non ama farsi dire “sei il numero uno”. Si accontenta di provare ad esserlo, dietro le quinte, senza troppo clamore. Un creatore ed uno scopritore di personaggi non deve per forza esserlo, anzi se ci riesce è meglio che resti nell’ombra. Le luci dello spettacolo bruciano in fretta, per durare trent’anni bisogna saper tessere tele e rapporti, saper dimostrare una solidità tutta bresciana e poco milanese, accogliere tutti e trattare tutti con correttezza per poi scegliere solo i migliori. Lo show business, come sanno bene tutti coloro che ci lavorano, è quel lavoro in cui gli artisti, mentre fanno emozionare il pubblico, fanno impazzire chi deve lavorare con loro, ovvero star dietro alle loro continue follie. Anche la festa dell’altra sera l’ha dimostrato, lasciando spazio a dj ed artisti come Albertino, Molella, Fargetta, Maya… tralasciando molto altro. Il successo assoluto di Time Records, infatti, mica è iniziato col Deejay Tim. Tra le prime hit della casa discografica ci furono quelle high energy prodotte, soprattutto ma non solo, per il mercato giapponese mentre i mitici U.S.U.R.A. li ha prodotti in prima persona proprio Maiolini, che di fiuto ne ha sempre avuto. Anzi, va detto che l’Italia non ha sempre sorriso alla Time. “Dragostea Din Tei” degli O-Zone fu un successo mondiale Time, ma da noi ebbe più successo in una cover francamente brutta di Haiducii. a cura di Lorenzo Tiezzi

45


EVENTS

BRESCIA

LAND ROVER

Ph Selene Zarcone

DISCOVERY SPORT La nuova Discovery Sport è il Suv che supera i confini dello spazio per garantire sempre il massimo del confort. La presentazione si è tenuta nel rinomato locale Pio Nono di Erbusco Domenica 23 Novembre dove i numerosi ospiti hanno potuto ammirare la Discovery Sport in tutta la sua bellezza.

Brescia Motori S.r.l via Padania Superiore, 34 25095 Categnato

46


47


Corso Magenta, 27 Brescia - www.iloris.it - Tel. 0303774230


Vi augura Buone Feste


EVENTS

BRESCIA

SERATA IN ROSSO L'INNER WHEEL CLUB VALTROMPIA A FAVORE DELLA CROCE BIANCA DI BRESCIA “Rosso” il colore-tema, il filoconduttore di una serata organizzata dall’Inner Wheel Club Valtrompia nella cornice del Ristorante CarloMagno e finalizzata alla raccolta di fondi destinati alla Croce Bianca di Brescia. Significativa la partecipazione da parte di un pubblico vivace che ha ben risposto all’invito delle amiche del club e ha mostrato sensibilità nei confronti dell’obiettivo proposto. Rossi gli abiti, i dettagli, i particolari minuti di una serata organizzata con cura; la presidente Orietta Barozzi, nel proprio discorso introduttivo, ha spiegato la scelta di un colore che rimanda all’idea di passione e di energia, proprio gli elementi che caratterizzano il suo club e che in modo particolare sono stati messi in campo in questa occasione. A sostegno delle sue parole e ad ulteriore riflessione sulla finalità del service è intervenuto l’ing. Enrico Zampedri, presidente di CroceBianca, che ha ricordato la vastità dell’operato di questa associazione che sempre più, contando su dipendenti e volontari, offre alla città servizi essenziali dal trasporto di infermi al supporto a persone indigenti. Encomiabile l’impegno dei molti che dedicano buona parte del

50


tempo libero al prossimo consentendo una presenza reale e concreta dell’associazione, da tutti ben avvertita. La serata è continuata poi all’insegna del flamenco: Elisabetta Bracchi e le allieve della sua scuola di danza Il contrattempo hanno dato vita, accompagnate dalla chitarra e dalla parola poetica di Federico Garcia Lorca, ad un avvincente spettacolo di danza flamenca. Ogni ritmo del flamenco corrisponde ad uno stato d’animo, ad un colore dell’animo umano, ogni ritmo è adatto a raccontare una storia diversa. Lo spettacolo di questa serata non poteva avere altro titolo che Rosso el amor. Tutti i partecipanti si sono ritrovati così immersi in un’atmosfera gitana, mentre immagini andaluse scorrevano sullo schermo ed evocavano paesaggi assolati, pianure lontane. La serata si è chiusa con le parole della presidente Orietta che, insieme alle sue socie, ha espresso le propria gratitudine ai presenti e la soddisfazione per l’esito così evidentemente positivo della serata.

Squisiti Auguri

Via Gramsci, 23 - Tel 030 41241

BRESCIA


EVENTS

BRESCIA

PLANET VIGASIO

Ph Patrick Merighi

I NUOVI VOLTI DI UN'IMPORTANTE EREDITÀ Dopo l’inaugurazione ufficiale, cocktail e vernissage della prima mostra fotografica del 4 dicembre riapre al pubblico lo storico spazio professionale di Brescia. Planet Vigasio racchiude in sé molteplici competenze, capaci di garantire soluzioni specifiche per settore professionale o di operare in sinergia per progetti più articolati: il centro stampa, il laboratorio fotografico, la libreria di Punto Ufficio e grafica/web/servizi fotografici con Brescia in Vetrina.

PLANET VIGASIO Via Pusterla, 3/A, Brescia www.planetvigasio.it

52


53


EVENTS

BRESCIA

IGCCA

Ph Selene Zarcone

INAUGURAZIONE ITALY-GHANA COMMERCIAL CHAMBER ASSOCIATION Nella giornata di Sabato 29 Novembre, gli ospiti hanno potuto intrattenersi con la delegazione Ghanese alla cena organizzata dalla IGCCA presso l’Hotel Vittoria a Brescia, dove si è svolto l’evento di inaugurazione. La serata è stata alietata dal Maestro pianista Claudio Servenini, da quattro bravissimi giovani musicisti, Alessandra Olmi, Marta Pezzotti, Emma Francesca Savoldi, Leonardo Pezzotti, che hanno interpretato vari brani di musica classica e moderna con violoncello, flauto traverso, viola e violino. All’ingresso della delegazione Ghanese e di tutti gli ospiti Ghanesi ed Italiani nella Sala delle Rose sono stati suonati gli inni nazionali, con grande ammirazione di tutti i presenti per il gradito omaggio e per la bravura dei giovani musicisti. ITALY- GHANA COMMERCIAL CHAMBER ASSOCIATION camera di assistenza allo sviluppo economico,commerciale, imprenditoriale, agricolo e dei servizi, italo-ghanese via Pusterla, 5, 25128, Brescia tel. 030300926 - 0308913232 e la e-mail: info@ig-cca.com oltre al sito www.ig-cca.com

54


55


EVENTS

BRESCIA

56


57


CONSULENTI DEL LAVORO MEDAGLIA D’ORO A VIRGILIO BARESI PER I SUOI 50 ANNI DI ATTIVITA’

on una cerimonia, che si è svolta a Palazzo Loggia nel Salone Vanvitelliano, Virgilio Baresi, nato a Gavardo ( Bs ), fondatore della Legge N° 12 del 1979 dei consulenti del lavoro nonché Presidente per sette anni alla Presidenza del Consiglio, è stato insignito di medaglia d’oro e festeggiato dai consulenti di Brescia e Provincia per i suoi 50anni di attivita’ professionale e di iscrizione all’ Albo. L’ opportunita’ della cerimonia e’ come rinverdire parte della storia di mezzo secolo nella nostra citta’ in quanto ne è stato e ne e’ ancora protagonista non solamente in relazione alla sua professione di consulente del lavoro ma anche della vita sociale e politica. Era il 1964 quando Virgilio Baresi si iscrisse nel registro dei consulenti del lavoro. Un uomo che, seppur giovanissimo (aveva infatti solo 36 anni quando fu nominato Presidente

C 60

Nazionale dell’ Ordine dei consulenti del Lavoro) ancor ancora oggi il più giovane in assopluto quale presidente tra le libere professioni italiane CHE seppe distinguersi per la sua professionalita’ e per la sua capacita’ innovativa. Non fu un caso infatti se proprio sotto la sua presidenza fu emanata la legge N°12-'79. Legge che ha rappresentato l’inserimento quale libera professione dei consulenti del lavoro. Alla domanda “com’ e’ cambiata la figura del consulente del lavoro dal 1960 ad oggi” ? Virgilio Baresi risponde “ ho avuto il privilegio di poter vivere la trasformazione economica, sociale e politica dell’ Italia. In un momento cosi’ difficile, come quello che stiamo vivendo oggi, il consulente del lavoro ha assunto una posizione di particolare rilievo nel sistema amministrativo economico e sociale del Paese. Una categoria che e’ cresciuta fino ad avere 28.000 iscritti che, ad oggi assistono circa


l’ 80% dei lavoratori italiani. Elevati sono i vantaggi che i consulenti del lavoro apportano alla societa’ civile grazie al ruolo, da loro assunto negli ultimi anni, di intermediazione tra aziende-lavoratori e sindacati.” Virgilio Baresi..quali prospettive per il futuro? " Il futuro e’ interessante , cio’ che c’e’ ancora da fare e’ in base allo spirito e non all’ eta’ . non mi sento superato, il mio bagaglio di esperienza, ad oggi, mi consente di essere un punto di riferimento nella realta’ sociale". Qualche rammarico? " Rifarei tutto. E vorrei fare di piu’. Ho vissuto intensamente per accrescere me stesso ed essere vicino agli altri. Sono orgoglioso della mia famiglia che mi ha sempre sostenuto. Oggi sono anche nonno di due splendidi gemelli". Virgilio Baresi nasce il 21 12 1940 da papa’ operaio e mamma casalinga. e’ il 12esimo di 13 figli , si diploma a salo’ . la sua lunga carriera come consulente del lavoro inizia negli anni ‘60; il suo nome compare nel registro dei consulenti del lavoro dal 1964. a soli 36 anni viene nominato presidente nazionale dell’ordine. sotto la sua presidenza e’ stata emanata la legge 12 -79 che rapprenta l’inserimento quale libera professione dei consulenti del lavoro. nel suo settennato , inoltre , sono state approvate la rappresentanza tributaria, il praticantato (con i successivi esami di stato) e la tariffa professionale. virgilio baresi e’ rimasto componente del consiglio fino al 1988 quando iscrittosi all’istituto nazionale dei rivesori legali assume prima la segreteria generale e poi il ruolo di presidente nazionale. Virgilio Baresi insignito di pergamena e medaglia d’oro per i suoi 50anni di attivita’ professionale e di iscrizione all’albo dei consulenti del lavoro

radiobresciaup.listen2myradio.com

61


62


l Modì nasce nel 1997 da un’idea di Mauro Quinzanini e da una scommessa con se stesso, il suo intento è quello di accogliere i suoi ospiti in un ambiente caldo ed elegante e punta tutto sugli Shakerati, dando vita ad un incredibile varietà di Cocktails. Ben 160 tra alcolici e analcolici e nel corso di 17 anni i clienti hanno avuto la possibilità di sperimentare nuovi sapori e abbinamenti, grazie alla continua ricerca di materie prime e all' esperienza del noto barman Marco Tonsi, che da ben 10 anni prepara con maestria questi piccoli capolavori. Il Modì vanta inoltre una selezione di ottimi distillati, che riesce a soddisfare anche i palati più esigenti. Luci soffuse, comodi divani, la grande terrazza e un servizio eccellente fanno del Modì uno dei locali più amati di Brescia in ogni stagione e da pochi mesi ha voluto aggiungere una nota di sapore con la nuova proposta ( dalle 18 alle 21) l’aperitivo in stile Modì... spettacolo come sempre !! Grazie Modì.

I

Orari

Martedì / Mercoledì / Giovedì dalle 18.00 all’1 Venerdì / Sabato dalle 18.00 alle 2 Domenica dalle 18.00 all’1 Lunedì chiuso

Tutti i giorni dalle 18.00 alle 21.00

63

Via Orzinuovi, 14C Brescia - Info:

ModìCafè


OROSCOPO del mese

Ariete: Dicembre potrebbe essere un periodo molto favorevole, a patto di saper gestire bene le forze in gioco. La prima metà del mese ti vedrà protagonista della vita sociale e familiare, sarai ben disposto verso il mondo intero e potresti avvertire la sensazione di aver finalmente chiuso con un periodo complicato della tua vita. E sarà vero: tuttavia, in prossimità delle feste, ecco un po’ di nervosismo, probabilmente in famiglia: si tratterà di tensioni che potrai superare facilmente soprattutto se coltiverai la fiducia e l’ottimismo che Giove, Urano e Saturno, (transiti davvero molto favorevoli, ora e negli anni successivi!) ti stanno chiedendo. Toro: Ci sono parecchie buone notizie in arrivo: la prima è che Saturno leverà le tende per un bel po’. E anche se dovrai aspettare le feste, le stelle si faranno perdonare regalandoti un Natale ricco di gioia e serenità. In famiglia, con gli amici, nei tuoi obiettivi personali: la tua vita migliorerà. Dunque pazienta se qualcosa dovesse innervosirti, non prendertela se dovrai affrontare qualche battibecco, resisti e continua ad insistere in quello che vuoi: perché lo otterrai. Gemelli: Un pizzico di inquietudine potrebbe inaugurare questo mese. Eventuali tensioni nervose in famiglia o con gli amici, che potrai affrontare e risolvere con maggiore efficacia poco prima delle feste, o proprio durante il periodo natalizio. Può darsi che tu sia molto preso per altre questioni e forse i tuoi ti stiano rimproverando il poco tempo che passi con loro. Ad ogni modo, non lasciare niente in sospeso… Chiudi i chiarimenti entro quest’anno! Cancro: Questo mese potresti essere un po’ più nervoso del solito. Probabilmente alcune questioni familiari saliranno alla ribalta, a causa delle festività oppure di qualche diverbio passato e non ancora chiarito. La vita sociale sarà più scorrevole nella prima parte di dicembre, mentre da metà mese potresti essere un po’ più suscettibile. Sai come si dice? Meglio pochi ma buoni: ignora chi non ti merita e regala il tuo cuore sensibile a chi se l’è guadagnato. E trascorri feste serene… Auguri!

Leone: Bella partenza di mese! I tuoi progetti personali andranno a gonfie vele, accompagnati da comunicativa e simpatia! In più, alle soglie delle feste, finalmente Saturno la smetterà di creare imprevisti e insoddisfazioni e passerà in positivo aspetto di trigono in Sagittario. Lo senti il profumo della svolta? Vuol dire che è vicina. Occhio però alle tensioni familiari che potrebbero serpeggiare per buona parte di dicembre… Vergine: Qualche imprevisto potrebbe inaugurare l’apertura del mese; un equivoco con gli amici, un disguido sul lavoro, oppure un battibecco in casa. Non preoccuparti, e cerca di pazientare. Da metà mese la tua situazione migliorerà notevolmente e potrai goderti le festività con maggiore serenità. Ma non trascurare eventuali tensioni e cerca di affrontarle subito, senza aspettare il nuovo anno… Bilancia: Tra speranze, fiducia nel futuro e un gran sorriso: ecco come potrebbe partire per te questo interessante dicembre. Potresti programmare un viaggio, conoscere nuovi amici oppure stare bene in famiglia. Fa scorta e tesoro di questi bei momenti, perché qualcosa potrebbe incrinarsi durante il periodo festivo. Un imprevisto oppure un battibecco: ma si tratta di questioni superficiali, che risolverai presto. Non perdere il sorriso, e l’ottimismo presto tornerà! Scorpione: Ti aspetta un mese denso di impegni, e forse anche di qualche tensione, causata da qualcuno che ti farà saltare la mosca al naso. Cerca di non sbottare subito, perché da metà mese avrai l’incoraggiamento di Mercurio in Capricorno, che potrebbe servirti astuzia, lucidità, comunicativa e anche la soluzione per risolvere quanto ti angustia. Il periodo delle feste sarà vivace, arricchito da contatti sociali, forse da qualche viaggio o spostamento.

Saggittario: Dicembre parte con una grande soddisfazione. Un progetto personale che si realizza, una situazione complicata che si risolve, o semplicemente la pace che torna a regnare nel tuo cuore. I transiti dei pianeti lenti sono a tuo favore, e soprattutto Giove e Urano ti consentiranno di apportare le svolte e i cambiamenti che desideri da tempo.Dunque guarda al futuro con ottimismo!

Capricorno: Mese indaffarato! Dovrai affrontare situazioni, imprevisti, belle notizie, partenze e regali inaspettati da parte del destino.

Nonostante il ritmo frenetico di questo periodo, avrai modo di riflettere su quante cose siano cambiate (e stanno cambiando) nella tua vita. Dicembre si concluderà positivamente, all’insegna delle fiducia, dell’amore e di una grande soddisfazione.

Acquario: Ci voleva una bella boccata di ossigeno, vero? È proprio quello che ti promettono queste belle stelle

di dicembre. Il mese partirà molto bene e il transito piacevole di Mercurio fino a metà mese ti consentirà di chiarire eventuali disaccordi familiari o con gli amici. Ma non ti fermerai soltanto qui: ci sarà spazio per il divertimento, per l’allegria, per cancellare un passato pesante. Alle soglie del Natale, Saturno torna finalmente favorevole!

Pesci: Un po’ di nervosismo serpeggia per questo strano mese. Sarai felice di festeggiare, e di stare con la

RUBRI c h e

tua famiglia, di ricevere alcune belle sorprese. Tuttavia, qualcosa o qualcuno potrebbe lasciarti in tensione. Il nervosismo sarà concentrato soprattutto nella prima parte di dicembre e le cose per te miglioreranno proprio alle soglie delle feste, da metà dicembre. Dunque pazienta se qualcosa non dovesse andare subito per il verso giusto.


PERMUTA DELL’USATO

Vi invitiamo a scoprire le ultime tendenze autunno/inverno di pellicce e borse in rettile.

Rimessa a modello, pulitura, servizio a domicilio.

COMPEL PELLICCERIA - via S. Martino della Battaglia, 5C Brescia - tel. 030 45125 · 030 47000 - www.compelbrescia.it


66


BUONE FESTE


SKODA “Simply clever” circa 80 km da Praga capitale della Repubblica Ceca, c’è una citta’ dal nome Mladà Boleslav, a molti lettori non dirà nulla questo nome, ma è la citta che ha dato i natali alla Laurin& Klement che dal 1925 prende il nome del marchio Skoda con un fatturato da oltre 8mld di euro con quasi 30.000 dipendenti e che ha coniato anche uno slogan “ Simply clever”. Al termine della prima guerra mondiale la Industria Skoda, primario gruppo metallurgico dell’Impero Austro-Ungarico, si trovò costretto di riconvertire una gran parte delle produzioni belliche al mercato civile. Gli ex autocarri militari vennero convertiti in automobili di lusso. Il primo esemplare post bellico fu il telaio “ Tipo H6B” nato nel 1923, tanto tempo è passato, la fabbrica Skoda oggi è uno dei marchi più prestigiosi del Gruppo Volkswagen, inizia la joint venture tecnico economica con il Gruppo tedesco, il quale rileverà l’intero pacchetto azionario Skoda

A

nel 2000,assegnandogli l’attuale ragione sociale Skoda Auto a.s. E’ storia di questi anni il passaggio dal milionesimo esemplare di “ Favorit” all’attuale modello “ Felicia” con motori Wolkswagen 1.6 benzina e 1.9 diesel, in aggiunta al motore 1.3 benzina prodotto a Mladà Boleslav. Il modello “ Octavia” entra in produzione nel 1996, che rappresenta il primo modello Skoda interamente progettato dalla Volkswagen. Da questo momento è un susseguirsi di nuove vetture, la Fabia sostituisce la Felicia, viene lanciata la Superb ammiraglia della casa boema, realizzata sulla base della Passat, dagli interni di lusso, poi arriva la Yeti un Suv compatto. per le vetture del segmento city carr arriva la Citigo derivata dalla Volkswagen Up progettata e venduta per il mercato estero dalla metà del 2012Della Skoda oltre ai modelli ci si ricorda del logo “ Freccia Alata” nasce nel 1922 per opera di un operaio del quale non si conosce il nome ne la fonte di ispirazione, che nasce dalla stilizzazione di un copricapo e di una freccia degli indiani d’America.

70 Attilio Tantini


S y s t e m I n t e g r a t o r IntegratoriDiTecnologia

SOLUZIONI AUDIO SISTeMI DI ILLUMINAZIONe SOLUZIONI VIDeO SISTeMI DI SIcUreZZA NOLeGGIO DI VIDeO e GrANDI ScherMI A LeD

Area Sistemi S. r. l. Via Artigianale 53 25010 Montirone (BS) info@areasistemi.pro www.areasistemi.pro

63


LA SCUDERIA “BRESCIA CORSE”

a Scuderia “ Brescia Corse”, sinonimo di sport automobilistico compie 50 anni, ma è un doppio compleanno, perché fu fondata nel 1964, ma ci fu una pausa dalle corse, la scuderia riprese l’attività nel 1994. A fare da cornice alla serata di gala è stata la tenuta dello “ Sparviere” di proprietà di Ugo Gussalli Beretta, che da 18 anni è il Presidente eletto a tutte le elezioni per acclamazione, ma fu anche consigliere a 25 anni della prima edizione della scuderia. Gli attuali soci sono dei “ gentleman drivers che non gareggiano, salvo alcune eccezioni come Bruno Ferrari al volate di prestigiose vetture di Formula Uno, il “ medico volante” Taglietti e lady Patrizia Sbardolini, ma disputano competizioni di regolarità per auto d’epoca. Lo spirito dei primi soci era completamente diverso, negli anni 60 correvano piloti dal calibro di Arturo Merzario, Mario Casoni il compianto “ Pam”, Marsilio Pasotti. Ma quando Ugo Gussalli Beretta riprese, con altri soci, il mitico blasone della Leonessa fu molto chiaro: “ Gli scopi del nostro sodalizio sono assai differenti da quelli per i quali nacque l’originale scuderia, all’atto della fondazione c’è apparso opportuno, nell’ambito di un recupero storico di un’epoca bresciana tanto gloriosa, ridare vita ad un nome che rischiava l’oblio”. Ma tornando ai nostri giorni, il 2014 va in cantiere per la Scuderia Brescia Corse con un sostanzioso scrigno di vittorie in 25 gare dove ha visto i propri piloti partecipare, aggiudicandosi ben 7 vittorie assolute e 5 podi, come ha illustrato il segretario storico Donato Benetti. Nella velocità leader è stato Bruno Ferrari, che dopo aver vinto due edizione della “ Freccia Rossa” ha lasciato i pressostati per i cronometri vincendo a Mugello, Imola, Adria e Vallelunga nel campionato italiano, in gare internazionali spicca l’ottimo 12° posto al “ Montecarlo Storico”. Sulla sua scia ma con meno gare c’è un 1° e 3° posto a Imola da parte di Lady Sbardolini. Nelle gare di regolarità il pescarese Mauro Giansante ha collezionato una vittoria alla Coppa dei Borboni, 2° posto alla “ GuercinoCampocatino” e 3° posto alla “ 4 ore sotto le stelle”. Di prestigio il 2° posto di Maurizio Colpani al “ Raid dell’Enna”, mentre Osvaldo Peli è giunto 3° al “ Trofeo Aido”. Ma il direttivo della Scuderia, ha voluto premiare anche chi ha partecipato a gare senza ottenere vittorie ma portando nelle manifestazioni di regolarità il nome della Scuderia Brescia Corse. A vincere il Campionato di Scuderia è stato Marco Gatta, al 2°m posto Osvaldo Peli e chiude il podio Maurizio Colpani. Ottimo il 5° posto di Eugenio Piccinelli, 11° posto per il direttore sportivo della scuderia Valerio Boccelli e il 13° di Ennio Barozzi. Il brindisi finale degli oltre 100 soci ha dato l’appuntamento sui campi di gara al 2015 dove vedrà i piloti della Scuderia Brescia Corse a tenere alto l’onore dei propri colori sempre nel clima dell’amicizia e della sportività.

L

Attilio Tantini

72


PER NATALE REGALATI E REGALA LA PASTA DI FRANCIACORTA Qualità e sapore in formati assortiti

3 kg *

7 kg * 10 kg *

Per informazioni e ordini 030 7704444 www.valdigrano.com - pacchinatale.vdg@gmail.com * Confezioni da 500 g in formati assortiti

Valdigrano di Flavio Pagani srl - via Borsellino 35/37 - 25038 Rovato (Bs)

unogrup.com

PARTE DEL RICAVATO VERRAÔ DEVOLUTO IN BENEFICENZA.


TIRO A VOLO CUS BRESCIA: CINQUE ANNI DI VITA SCOPPIETTANTI

74

n anno importante di incremento del numero di praticanti e di consolidamento dell’attività agonistica, questo fantastico 2014 del Tiro a Volo, targato CUS Brescia. Sempre di più gli amici che si avvicinano a questa disciplina grazie alla proposta di corsi, attività ed eventi griffata CUS Brescia. Roberto Zarrillo, responsabile della sezione, commenta cosi l’annata: “La nostra sezione, raggiunge il traguardo dei 5 anni e con rinnovato entusiasmo, l’ingresso di nomi importanti nel consiglio direttivo (Ottorino Agnelli e Nicola Perniola, ndr) ed il prezioso supporto del Consiglio del CUS si appresta a programmare il prossimo quinquennio, all’insegna della divulgazione di questo affascinante sport olimpico e la crescita della nostra ambiziosa sezione agonistica”. Di particolare rilevanza nel 2014 è stata l’organizzazione dei Campionati Nazionali Universitari di Tiro a Volo, al Trap Concaverde di Lonato, cui hanno partecipato 100 atleti in rappresentanza di oltre 15 CUS d’Italia, risultando

U


l’edizione più partecipata e meglio organizzata di sempre. Luca Compagnoni, responsabile dei CNU, ha orgogliosamente dichiarato: “La delegazione del CUS Brescia agli ultimi CNU, era la più rappresentata, ed ha riportato il miglior bottino di sempre, un risultato che gratifica il lavoro che sviluppiamo con il maestro Giulio Timpini e che da quasi 10 anni coinvolge decine di atleti delle Università bresciane.” Gli atleti della sezione agonistica hanno partecipato a 4 gare Federali Nazionali e numerosissime gare sociali. Mauro Lodrini, anima della sezione, ne commenta il risultato: “La nostra sezione agonistica, sta facendo passi da gigante, migliorando i punteggi ad ogni uscita ufficiale. Il cammino è lungo, ma con abnegazione e grazie al supporto dei nostri sponsor storici (Centro Brescia Servizi, Sterilgarda, Pulitori&Affini, Meccanica del Sarca, Kubika, Autocombs, Centro Minerva, Safe Safety, ATempo e Beretta, ndr) e dei nostro tecnici, l’obiettivo sempre più vicino, è quello di ben figurare tra i big del tiro a volo.” Ad maiora, CUS Brescia !

Info e Credits: tiroavolo@cusbrescia.it tiroavolo.cusbrescia.it

75


Il G.S.O. SMV-Piamarta augura a tutti

BUONE FESTE! iamo appena partiti e già ci fermiamo…ma il Natale e le sue vacanze sono così, arrivano ogni anno a darci un po’ di tempo in più per noi, da trascorrere con le nostre famiglie e per ricaricare le batterie. Ed ecco che anche tutta la nostra pallavolo si ferma nei suoi campionati CSI e UISP, per una lunga sosta che poi ci porterà mese dopo mese alle fasi finali di Maggio. Bello quest’anno vedere un foltissimo gruppo di ragazzine e ragazzini della Scuola Pallavolo, ben coordinati da Antonella Rizzardi e Giampiero Saccone, arrivati ad arricchire il nostro piccolo vivaio, così da dare ricambio di anno in anno alle “vecchie” conoscenze della nostra Società sportiva di Via Cremona. Le ragazzine del CSI Top Junior “BresciaUp” di Antonella Rizzardi proseguono il loro appassionante campionato dove devono confrontarsi, all’interno della massima categoria, con formazioni ben più esperte. Come sempre con qualche giornata di ritardo troviamo il misto 3+3 UISP del nostro G.S.Oratorio SMVPiamarta “farmacia Austoni”, sempre agguerritissimo e timonato dal solito coach Giorgio Ragni. L’obiettivo è sempre quello….”Play-Off ”, e poi chi lo sa…!!! Siamo quindi agli auguri finali: tutto lo STAFF del G.S.O SMV-Piamarta, ed in particolare il suo presidente Giovanna Rozzi, augurano a tutti i lettori di “Brescia Up” i nostri più sinceri auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo.

s

Il Signore che nasce e che viene nel mondo sia consolazione per chi sta nella tribolazione, serenità tra i problemi di ogni giorno e gioia vera nei cuori di ciascuno di noi. AUGURI A TUTTI!

76


R U B R I c h e

d

j

d

e

m

e

s

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Paola Peroni, una delle dj più affermate in Italia. Organizza corsi per giovani dj, produce musica sua ed ovviamente fa ballare tanti locali. Ecco il suo mondo, un mondo fatto soprattutto di musica.

al primo posto della mia quotidianità, mi piace creare progetti e concretizzarli trovando persone creative e dinamiche con le quali condividere e raggiungere gli obiettivi comuni. Adoro il migliore amico dell’uomo cioè il cane. Odio gli “insetti” soprattutto i parassiti.

Di dove sei? Sono di Concesio, ovvero Made in provincia di Brescia!

Come hai iniziato? Ho iniziato ascoltando Jovanotti su Radio Deejay, mi piaceva il suo modo di comunicare e ascoltando i mixati di altri deejay: come facevano a mettere a tempo due brani contemporaneamente?? Così ho scoperto il fantastico mondo dei Deejay, il vinile, il mixer e… gli SL MK2 ! Poi il “campionatore”, il Logic Audio e attraverso un contest Deejay ho iniziato a lavorare sul serio (anche se nel frattempo frequentavo la scuola ). Il Genux di Desenzano è stato il primo step, poi club Europei, l’Asia, l’America… Sono finalmente diventata una Deejay professionista!

Cosa fai di giorno? Lavoro nel mio studio di registrazione e in ufficio. I tuoi hobby? Ginnastica Dinamica Militare. Facci un breve identikit di chi sei al di là della musica? Sono una donna dinamica, odio il caos e mi piace l’ordine, adoro le persone semplici e concrete, mi piace viaggiare e adoro il mare, mi piace cucinare. Preferisco dire la verità anche se a volte è scomoda, adoro la mia famiglia e chi mi fa star bene. Gli affetti e la salute sono

78 78

l

Come definiresti la musica che proponi e produci? Musica che emoziona, dinamica, che da un senso alla

e


mia vita e a quella di chi ascolta. Che musica ascolti e chi sono i tuoi punti di riferimento musicali? Ascolto vari generi, se sto su una canzone oltre il minuto significa che mi incuriosisce se mi piace la riascolto in loop! I miei fiferimenti sono la musica anni ottanta soprattutto made in Italy perché ho iniziato ad acquistare i primi dischi in quel periodo, adoro gli U2, ascolto spesso la musica elettronica ed il mio dj preferito Sven Vath adoro il suo percorso da “Electrica Salsa” è arrivato a creato una seria organizzazione “Cocoon” Come ti vedi tra 25 - 30 anni? Preferisco vivere il presente e non pensare troppo al domani… Ho in mente vari progetti senza tempo Dove vuoi arrivare nei prossimi 5-10 anni? Nel cuore di chi mi ama, nella mente di chi ha talento, nelle orecchie degli adolescenti che camminano per strada ascoltando una “mela” Raccontaci i tuoi ultimi dischi e quali sono i progetti a cui stai lavorando attualmente? Recentemente ho prodotto “We can fly”: una canzone che ho scritto qualche anno fa cantata da Cheryl Porter una bravissima professionista con la voce che arriva dritta al cuore. Questa canzone è il messaggio per tutte le persone che hanno un sogno, infatti è la sigla che utilizzo per Essere o diventare Deejay Radio Show uno dei progetti al quale sto lavorando attualmente oltre che al corso per Deejay dallo stesso nome. Sto creando anche qualcosa di nuovo per EXPO 2015 ma è ancora Top Secret.

Hospitality & & Retail Retail Hospitality

infotre.com infotre.com

Pubblicità su schermi digitali Pubblicità su schermi digitali

Hospitality & Retail

infoemotion.com infoemotion.com

infotre.com

Innamorarsi Innamorarsi non è mai stato non è mai stato così facile così facile

Hospitality & Retail digitali infotre.com Pubblicità su schermi infoemotion.com

Pubblicità su schermi digitali

infoemotion.com

Innamorarsi Innamorarsi www.infotre.com non è mai stato www.infotre.com non è mai stato www.infoemotion.com www.infoemotion.com Innamorarsi così facile così facile Via Orzinuovi, 20 Via Orzinuovi, 20 non è mai stato Brescia Brescia così facile Tel: 030 3534400 Tel: 030 3534400

www.infotre.com www.infotre.com www.infoemotion.com www.infoemotion.com Via Orzinuovi, 20 Via Orzinuovi, 20 Brescia Brescia Tel: 030 3534400 Tel: 030 3534400

Come nascono le tue produzioni? E’ l’emozione che fa scattare la scintilla: gioia o dolore, passione o adrenalina e quando sono carente di creatività vado in gelateria e magicamente qualcosa si accende! Sarà il freddo nello stomaco che stimola la mia creatività? Poi mi siedo davanti alla tastiera, con il Mac immortalando ciò che mi passa per la testa: la scelta del groove, la ricerca del suono giusto, la melodia che diventa energia pura. Così nasce l’idea e poi trovo il modo di farla crescere attraverso sinergie con altri produttori o semplicemente credendo in ciò che ho fatto.

Pubblicità sususchermi digitaliinfoe Pubblicità schermi digitali Che consigli daresti ad un ragazzo di 14 anni innamorato della musica e della console? Sogna sempre ad occhi aperti perché la musica ha diverse sfaccettature: ti da emozioni e poi te le toglie, il successo può travolgere ma anche cambiare: l’importante è non mollare!

Pubblicità su schermi digitali via orzinuovi 20, Brescia

i


COFANETTO

COFANETTO

MARE

COFANETTO

COFANETTO

S I TO D I R O SS A . I T

OSTRICHE

TERRA

FORMAGGI

ORDINA SU WWW.LAVIEENBLU.IT IL TUO COFANETTO Scopri la freschezza dei nostri prodotti di terra e di mare, componi la selezione che desideri e prenota la consegna direttamente a casa tua.

T. 030 3752271 Via Castellini 14, Brescia - info@lavieenblu.it - www.lavieenblu.it il servizio è disponibile tutti i giorni escluso domenica a pranzo e lunedì a cena

A NATALE REGALATI LA BLU EXPERIENCE


Amici di Zampa Ricetta per un cane Felice Albero di Natale a prova di GATTO Il Natale è alle porte ed è tempo di addobbi, lucine colorati e di abeti, sia veri che sintetici. Un mix esplosivo per i nostri amici gatti, ovviamente attratti dal tripudio di palline colorate, luci, angioletti e dolciumi tipici dell’albero di Natale. Come fare per godersi appieno le prossime feste, senza imbattersi in rischiosi incidenti domestici?

CHICCO odelgtuBoeabuetyniamCoinnoteupsa .it:4t D to ia

In v ia la foff ic io g ra fi c o @ b re sc lt a e z a m p e a u e r te n te v e r rà s c e ! L a p iù d ivsu l p ro ss im o n u m e ro p u b b li c a ta

i

igl s n o c i n u c l a Ecco

RUBRI c h e

vero o abete, n u hé e r e ni anzic , scegli io s o n li e g e ole dim altezza : è m Altezza he sia, di picc Più ridotta l’ uta; ad oc to. sintetic sfiori il soffit ze in caso di c to e n e rra e uno ch no le consegu un vaso inte ntire o s a ara minori da: non bast e legno per g o di t li n o a balz pes Base s solo un er fare ualche e q v r o e n S e ti, p ro. nemm ell’albe oi rami, infat na buona d à it d la soli dei su erra. U ente a t asi di cemento su uno m a io s ic o M b vin i tutto ro tilizzare quelle brelloni e cadere m u o i r d e li a t uell esis e r g idea è q te scelte pe rogettate per r l’ora, p en tri solitam dei ristoranti: ia di chilome a un a o t in n t e e n t ce os d parav ento a e nasc v t i n d e e m t il a fola re fac rata; ontare o esse posson ella carta colo ona nor ma m oppo r u od zi: è b a casa non t e il panno gli spa ll ss e e e r d li la g a e o c n Calc na zo n caso si s u in re dello l’albero di mobili. I di lascia della i s r a p u a a affollat isogna preocc pari all’altezz , non b se , , s o o e t n d t r a salo ro atto do, in caso c obili ed e b li spazio to mo ili, sopramm n ques I . a t mob n pia vinare o r a andrà i; omestic elettrod

Con fi l’alb denza e ero, d ed è meg lio u utile la ucazion sciar n’int e: p alla lo er ri s inolt ua prese a giorna spoglio ma di a re, s ta – nza. arà n affin per qua ddobbar non Ogn l c e c e v i esser iolenti, cessario volta c hé il gat he ora t – h e di “no” o pron e vi si a alber f . i del ronte a u L’anim unciare si avvic bitui Scelt al in d giard n nu a ovo e capirà ei secch erà, deco delle d ino; g i , , i o c ma o c e attol r s o o ì, di no o go azioni d corazion a e n m i uno meta ma mo vono es : con un degl sere llo: i r i b g i a d tto p di fe n cas a. Si cade lt r e o elem e, vi è i il gatto evitino, ro, pann r casa, l risc inve enti. salis o , car le c s h ghirl ande Meglio, i io si bu e sull’alb e, il vetr tone noltr Disp c e o colo e, ev hi o fer ro e lo f e il o r aces isca itare segu sizione ate; se d c a cord le de la logica egli addo e, co on ques t rdon c b i vital orazion dell’altez bi: nell’ cini e de addo i il p e z a , ovve l gat bbar supe iù lo ro to e r n Luci iore, si li . Si ab tano po quella l’abete, bond d ne: miti s i s disp si ibil i s sicur i ezza cavi el ui rami p sulla p e dallo s orre unta ve n ettric con pazio rossi e d e m anim sono mo ei copric i devon i al pav la met o e à a imen a l s non li: la go ti “mast vi di go mma sere me to; icabi mma per m la p etter atoss li” pen . In co ssi in a incia rte elett e ai den ica ha u sati pro mmerci prio tini o r m no s d p p incas po: ba ificata. Atte el felino essore er gli sta trata ta nz u d con un fi na zam ione an i rag giu le da lo pe n c p r far etta in he al r gere ischi croll avve are l’ o r inter titamen te a str uttur a.


Questo 2014 sta giungendo al ter mine... Non so voi a me questi 12 mesi sono proprio volati. È tradizione festeg giare la fine dell'anno con una festa in compagnia di amici e parenti dove ci si abbuffa di cibo, si balla e ci si diverte assistendo a spettacoli pirotecnici, anche se quest'ultimi non sono sempre graditi da tutti. Come ogni festa che si rispetta non bisogna trascurare il nostro aspetto e quindi è molto importate scegliere l'outfit giusto. Siamo onesti, per noi uomini non c'è molta scelta: giacca, camicia, pantaloni... Tutto sommato un look abbastanza classico. Ma dato che le donne per questa occasione puntano molto sull'oro, rosso e paillettes perché noi dobbiamo essere cosi basici? Per ravvivare il nostro look per i festeg giamenti di capodanno possiamo puntare molto sugli accessori. Un paio di scarpe ricercato può trasfor mare completamente il nostro outfit. Possiamo scegliere un paio di scarpe con dei piccoli inserti oro o magari rossi, per restare in tema con il periodo festivo. Chi vuole osare mag gior mente può scegliere una scarpa più importante,

che sicuramente sarà in grado di catturare l'attenzione di tutti i presenti alla festa. Un altro accessorio in grado di trasfor mare il nostro outfit è sicuramente il papillon, che io personalmente preferisco alla cravatta. Possiamo scegliere un modello colorato o a fantasia, oppure un modello in velluto che è di grande tendenza in questa stagione. Il papillon è quel piccolo accessorio che può conferire un tocco ricercato e in alcuni casi stravagante, in perfetta sintonia con il capodanno. Un altro elemento che da sempre conferisce un certo stile alla moda maschile è l'orologio. For ma, colore o materiale, tutti elementi con i quali possiamo giocare per scegliere un orologio che possa rappresentarci al meglio. Per gli amanti dei gioielli, l'anello rimane sempre un fedelissimo amico. Oramai i diamanti non sono più un'esclusiva della moda femminile, quindi possiamo approfittarne per metterci anche noi al dito qualcosa di importante. Mi raccomando quindi cari amici, puntate molto sugli accessori e sarà un successone. Buon Capodanno e che sia un nuovo anno ricco di stile. Ah, non esagerate troppo con le bollicine!


Menu’ Natale 2014 crudo di Parma salame nostrano souffle’ alle verdure di stagione involtini di trevisano all’aceto balsamico insalata di mare baccalà alla vicentina con polenta tostata crostini con mousse di salmone risotto con gamberi e ortica pappardelle al ragù di cervo gamberoni alla griglia filetto di orata con zucchine arrotolato di vitello al forno con patate arrosto dolce di natale

Gabriele Giuzzi Fashion & Lifestyle Blog ger www.smartdiamondstyle.com info@smartdiamondstyle.com

vino - acqua - caffè Sotto Tiro augura a tutti i suoi clienti Buon Natale e Felice Anno Nuovo Via Crocifisso, 1 - Lograto (Bs) (complesso Galleria del Tiro) Per informazioni e prenotazioni Tel. 030/9972800


R U B R I c h e

86

m

o

d

e

l

l

a

d

e

l

m

e

s

Alice Gatta

Ciao a TUTTI! Mi chiamo Alice Gatta, ho 25 anni. Sono Ragioniera, lavoro per uno Studio in zona Borgo Trento. La mia passione piÚ grande è la montagna, in inverno pratico sci e d'estate amo fare lunghe passeggiate. Ho iniziato a fare la modella per hobby quando un fotografo cercava per un suo sevizio una rossa naturale. Alice Gatta

e


R U B R I c h e

m

o

d

e

l

l

a

Alice Gatta

VUOI ESSERE TU LA MODELLA DEL MESE? INVIACI FOTO E UNA BREVE BIOGRAFIA CHE PARLA DI TE. PER INFO: ufficiografico@bresciaup.it

d

e

l

m

e

s

e


Coco et La vie en Rose Carissime lettrici di ModaUp, eccoci giunte all'ultimo numero del 2014!

State affrontando l'annoso dilemma del "Cosa facciamo a Capodanno"? Personalmente non amo celebrare tra fuochi d'artificio e petardi: il mio scenario ideale per la notte di San Silvestro prevede vestaglia e pantofole, e un buon bicchiere di vino da degustare con il mio maritino. Molto glam, vero? Qualsiasi programma abbiate per festeggiare l'ultima notte dell'anno, scegliete il look pi첫 adatto per l'occasione! Vi lascio con alcune proposte di styling, e come sempre vi invito a contattarmi per una consulenza personalizzata!


RUBRI c h e

Outfit del mese Valeria indossa: Eco-Pelliccia Miss Miss, Sandali gioiello Menbur, Abito vintage.

Vi ringrazio per l'anno trascorso insieme e vi mando tanti pensieri felici con i miei migliori auguri di Buone Feste! A presto, la vostra Coco Valeria Arizzi Fashion Blogger & Personal Stylist Coco et La vie en rose www.cocoetlavieenrose.com valearizzi@hotmail.it


OK SCHOOL AUGURA BUONE FESTE A TUTTI OK SCHOOL ACADEMY Impresa Sociale CENTRO DI FORMAZIONE VIA TIRANDI 3/B - 25128 BRESCIA (BS) TEL. +39 030 3544635 info@okschool.it - www.okschool.it

__________


DOPO LE MEDIE... ...OK SCHOOL OPERATORE DEL BENESSERE ESTETICA

OPERATORE DEL BENESSERE ACCONCIATURA

OPERATORE AI SERVIZI DI VENDITA

POSSIBILITA’ DI FREQUENTARE IL V ANNO CON RILASCIO DEL DIPLOMA DI STATO

OPEN DAY dalle 14.30 alle 18.30

SABATO 13 DICEMBRE 2014 DOMENICA 14 DICEMBRE 2014 SABATO 10 GENNAIO 2015 SABATO 17 GENNAIO 2015 SABATO 7 FEBBRAIO 2015 SAB OK SCHOOL ACADEMY - Via Tirandi 3/B - 25128 BRESCIA


92


R U B R I c h e

G ARANZIA DI QUALITÀ

ricetta del mese INGREDIENTI PER 4 PERSONE Polpetti 600 g Pomodori ciliegino 150 g Aglio 2 spicchi Peperoncino 2 Prezzemolo 1 ciuffo Vino (bianco secco) 180 ml Sale Quanto basta Olio extravergine di oliva 60 ml

Polipetti alla Luciana PREPARAZIONE POLIPETTI ALLA LUCIANA 1) Eliminate gli occhi e il becco dai polpi, eventualmente svuotate la sacca dalle interiora e lavateli accuratamente. In una padella con circa 20 g rammi di olio extravergine d'oliva, fate rosolare uno spicchio d'aglio e un peperoncino fresco intero svuotato dai semi. 2) Quando l'aglio è dorato eliminatelo e unite i polpi. Fate cuocere per una decina di minuti fino a quando saranno di colore bianco. Aggiungete il vino bianco e fare evaporare, ci vorranno circa 15 minuti. 3) Lavate i pomodorini, tagliateli a metà ed uniteli in padella, coprite con un coperchio e fate cuocere finché il sugo sarà piuttosto asciutto, circa 60 minuti. Regolate di sale se lo ritenete opportuno (i polpi sono già piuttosto salati e non dovrebbe essere necessario). 4) Togliete dal fuoco, completate con il prezzemolo tritato finemente e con l'olio extravergine di oliva. Lasciate riposare una decina di minuti.qw


TRIBUTE TO

RODA MAGENTA HOMME CORSO MAGENTA 45 BRESCIA


Buone Feste!! icembre è il mese delle festività, del Natale, delle luci colorate che scaldano i cuori nel freddo invernale, ma è anche il mese che chiude un anno e ne apre uno nuovo, ricco di novità e di sorprese, è il mese che fa pensare al futuro, sempre ricco di speranze. In un periodo di difficoltà come questo è necessario non solo tornare al tradizionale Natale in famiglia, circondati dal calore dei propri cari davanti a una tavola ricca di piatti cucinati con amore e dall’atmosfera avvolgente e rilassante che solo i momenti passati con le persone amate possono donare, bisogna anche pensare positivo e spendere un po’ nei negozi, perché nonostante la liquidità sia minore rispetto agli anni passati, per la nostra economia è fondamentale che i soldi girino e vengano spesi, per poterci rialzare e sperare in un miglioramento. Passeggiare per lestrade ricche di negozi addobbati a festa con luci colorate e ghirlande di agrifoglio, la gioia di comprare anche solo piccoli pensieri per rendere felici i propri cari, fermarsi in un bar a bere una cioccolata calda in compagnia per combattere il clima rigido…non è forse anche questo il Natale? Quando si pensa positivo, la positività che si trasmette torna indietro…e in meglio! "Si racconta la storia di due cani che, in momenti diversi, entrarono nella stessa stanza. Uno ne uscì scodinzolando, l’altro ne uscì ringhiando. Una donna li vide e, incuriosita, entrò nella stanza per scoprire cosa rendesse uno felice e l’altro così infuriato. Con grande sorpresa scoprì che la stanza era piena di specchi. Il cane felice aveva trovato cento cani felici che lo guardavano, mentre il cane arrabbiato aveva visto solo cani arrabbiati che gli abbaiavano contro. Quello che vediamo nel mondo intorno a noi è un riflesso di ciò che siamo. Tutto ciò che siamo è un riflesso di quello che abbiamo pensato. La mente è tutto. "Quello che pensiamo diventiamo." Queste poche righe riassumono perfettamente la metafora della vita, la necessità di pensare positivo per essere felici e circondati da buonumore e fiducia nel futuro, mai così attuale ed essenziale per tutti noi. Ciò che abbiamo dentro si riflette nei nostri occhi e nelle persone che ci stanno attorno. Con questi pensieri, Vi auguro di trascorrere un sereno Natale e un felice anno nuovo, fiducioso che questo 2015 sarà un anno di svolta che regalerà a tutti quella “marcia in più” per guardare avanti e sorridere.

D

è meglio essere ottimisti ed avere torto che pessimisti ed avere ragione

E.Z.


Lo Staff di Bresciaup Vi augura Buone Feste Manuela, Renata, Antonio, Deivid, Erica , Mattia, Emanuele, Selene, Rolando, Patrick, Franco, Filippo, Emanuele, Attilio, Andy Federica, Giulia, Alberto, Roberto, Anthony, Edward, Giuseppe, Valeria, Emanuele, Davide,Lorenzo, Simone, Chicca, Marco, Rossano


Finanziamenti personalizzati, sale corsi per aggiornamento continuo dei medici e del personale, protocolli d’igiene e sterilizzazione molto rigidi, garanzie su impianti, manufatti protesici ed otturazioni.

• Implantologia tradizionale, computer-assistita e a carico immediato (quando possibile) • Chirurgia orale (compresi ottavi inclusi e chirurgia preimplantare) • Chirurgia parodontale • Protesi fissa e mobile, conservativa • Endodonzia • Gnatologia • Posturologia • Ortodonzia fissa, mobile ed invisibile • Odontoiatria infantile • Igiene e prevenzione • Sbiancamenti professionali con lampada • Laserterapia • Trattamento estetico tessuti peri-orali • Sedazione cosciente • Laboratorio interno per le riparazioni

STUDIO DENTISTICO DR. AMEDEO ZIRILLI Via Garibaldi, 50 - 25086 Rezzato (BS) Tel. 030.2792590


DICEMBRE DUEMILAQUATTORDICI

82

SCAVOLINI STORE La cucina pi첫 amata dai bresciani... BresciaUp DICEMBRE DUEMILAQUATTORDICI

SCAVOLINI STORE Brescia, Via Borgosatollo,1

Profile for BresciaUp Magazine

Dicembre 2014  

Dicembre 2014  

Advertisement