Issuu on Google+

OMB

INTERNATIONAL BILANCIO POSITIVO Primo esercizio di attività completo per la società del gruppo Brescia Mobilità

TRENINO TURISTICO anche il venerdì NUOVA SEDE DIFENSORE CIVICO targata Brescia Mobilità MOBILITÀ SOSTENIBILE passo avanti con i Zev RINGRAZIAMENTI

Valter Amadini

direttore commerciale OMB International

Marco Contu

ufficio tecnico Brescia Mobilità

Manola Filippini

area staff – ufficio amm. e movimento Brescia Trasporti

Claudio Garatti www.bresciamobilita.it www.metro.bs.it Anno V - n. 4 Aprile 2011

direttore Brescia Trasporti

Roberto Guerra

dirigente area finanza Brescia Mobilità


Anno V n. 4 - Aprile 2011 www.bresciamobilita.it www.metro.bs.it • Ufficio Stampa e Comunicazione Gruppo Brescia Mobilità

Sommario 2 • Trenino Turistico: anche il venerdì 6 • Difensore Civico: nuova sede targata Brescia Mobilità 8 • Mobilità sostenibile: bus ecologici ibridi Zev 10 • Pasqua del tranviere: riflessione, incontro e convivialità 12 • Maratona di Barcellona: diario 16 • OMB: bilancio 18 • OMB: i progetti più importanti sviluppati nel 2010 22 • OMB: dati economici

Periodico mensile gratuito d’informazione sui servizi legati alla mobilità pubblica e privata di Brescia Mobilità S.p.A. Reg. Tribunale di Brescia N. 29/2007 del 26/07/2007 Brescia Mobilità S.p.A. 25123 BRESCIA Piazza San Padre Pio da Pietrelcina, 1 Tel. 030.3061000 - Fax 030.3061004 N. Verde 800.526999 www.bresciamobilita.it infobm@bresciamobilita.it

Direttore Responsabile Loris Zanirato lzanirato@bresciamobilita.it Fax 030.3061014 ufficio-stampa@bresciamobilita.it Referente editoriale Annamaria Cristofolini Carughi

Presidenza Brescia Mobilità S.p.A. Valerio Prignachi Presidenza Brescia Trasporti S.p.A Andrea Gervasi Presidenza Sintesi S.p.A. Giovanna Prandini Presidenza OMB International S.r.L. Marco Medeghini

Redazione Paola Tomasoni Paolo Rocca

1


Dal 22 Aprile

Trenino Turistico anche il Venerdì Intensificato il programma del trenino, arricchitosi con ulteriori opportunità grazie all’organizzazione di quattro corse anche il venerdì

2

È ripreso lo scorso 26 marzo il servizio del “trenino turistico”, ma dal 22 aprile il programma si è intensificato arricchendosi di ulteriori opportunità grazie all’organizzazione di quattro corse anche il venerdì. Non solo quindi le tradizionali 3 corse il sabato (alle 15:30-17:00-18:30) e 6 corse la do-

partenze da Largo Formentone. Il costo del biglietto è di € 5,00 ed è valido per un’unica corsa. La vendita dei biglietti si effettua a bordo del trenino o presso l’InfoBrescia di Piazza Loggia 13, ove è possibile acquistare i tagliandi prenotando una specifica corsa (data ed ora). Il servizio si

menica (alle 10:00-11:30-14:00-15:3017:00-18:30), ma anche un poker di viaggi garantiti il venerdì: alle 14:00-15:30-17:0018:30. Nuove occasioni per poter effettuare un interessante e divertente giro turistico di Brescia toccando alcuni dei punti più caratteristici della storia e della cultura cittadine, con

svolge su differenti percorsi a seconda della percorribilità delle strade. IL PERCORSO PRINCIPALE È IL SEGUENTE:

da Largo Formentone, via S. Faustino, salita del Castello, Castello (piazzale fronte ponte Levatoio - fermata di sola

www.bresciamobilita.it - www.metro.bs.it - Anno V - n. 4 - Aprile 2011

discesa), via del Castello, via Langer, via Avogadro (sui tornanti è attivo il semaforo a chiamata automatica che regola il senso unico alternato), P.le Arnaldo (giro della Piazza), via Mario, piazza Brusato (giro della Piazza), via Cattaneo, via Cereto, piazza del Foro, via Musei, via Reccagni, via Mazzini, via

Querini, p.zza Paolo VI°, via Querini, via Mazzini, c.so Zanardelli, via X Giornate, via IV Novembre, via IV Novembre, via Verdi, v.lo Capriccio, via Porcellaga, via Dante, via Cairoli, via Bassiche, Corso Garibaldi, Corso Mameli, piazza Loggia (risvolta sul riquadro centrale), Largo Formentone.

3 • Ufficio Stampa e Comunicazione Gruppo Brescia Mobilità


È inoltre possibile prenotare, con almeno 3 giorni di anticipo, tutto il trenino in via riservata anche nelle altre giornate.

o all’Infobrescia (tel. 0303061268). Il costo per una corsa esclusiva é pari a 200,00 €.

La prenotazione deve essere richiesta in orari d’ufficio dal lunedì al sabato al nume-

Per informazioni rivolgersi al numero ver-

ro telefonico 0303061575

de Brescia Trasporti 800 013 812.

4

5 www.bresciamobilita.it - www.metro.bs.it - Anno V - n. 4 - Aprile 2011

• Ufficio Stampa e Comunicazione Gruppo Brescia Mobilità


Nuova Sede per

Ristrutturati 600 metri quadri: un’operazione che si colloca in un progetto più ampio

targata Brescia Mobilità

L’intervento ha riguardato la ristrutturazione dei locali siti in via L. Gambara, presso l’Autostazione di Brescia. Tale operazione, temporalmente successiva alla chiusura notturna del sovrastante piazzale dell’Autostazione, è stata collocata all’interno di un ampio progetto di riqualificazione e messa in sicurezza dell’area. I locali, interamente dismessi e caratterizzati da una superficie complessiva pari a circa mq. 600, risultavano in passato occupati dalla sede A.P.A.M. e da una tavola calda. L’intera area dell’intervento, il cui accesso è consentito tramite una bussola vetrata collocata in posizione baricentrica esternamente al fabbricato, è stata affidata in gestione all’Amministrazione Comunale, la quale ha provveduto ad affidare i nuovi spazi ad attività di interesse pubblico. I lavori hanno riguardato la posa su tutte le superfici perimetrali dei locali (soffitto, pavimento e pareti laterali) di un pannello isolante del tipo polistirene espanso estruso, avente lo scopo di migliorare sensibilmente le prestazioni energetiche del corpo di fabbrica. Lungo le pareti laterali sono state realizzate delle contropareti in cartongesso, mentre tutte le partizioni interne tra gli ambienti sono state realizzate mediante pareti in cartongesso a doppia lastra. Tutti i serramenti esistenti sono stati rimossi e sostituiti con una nuova tipologia caratterizzata da una lastra esterna riflettente temprata, intercapedine in gas argon ed apertura a battente e vasistas, progettati anch’essi per migliorare il risparmio energetico. I pavimenti di tipo flottante con finitura superficiale in grès porcellanato e i controsoffitti a quadrotti in fibra minerale comple-

il DIFENSORE CIVICO L’inaugurazione è avvenuta nelle scorse settimane. L’investimento è stato assunto da Brescia Mobilità che ha restaurato la porzione di edificio in via Lattanzio Gambara, presso l’autostazione di Brescia Sono state inaugurate nelle scorse settimane, sotto la stazione degli autobus a Brescia, le nuove sedi di difensore civico, garante dei detenuti e centro anziani. Gli spazi erano originariamente destinati a punti vendita commerciali, ma poi i 600 metri quadri, ripristinati e resi accoglienti, sono stati suddivisi a metà tra necessità pubblica di garantire alcuni servizi comunali ed esigenze di carattere assistenziale. L’investimento è stato assunto da Brescia Mobilità, che ha impegnato 500 mila euro per restaurare la porzione di edificio, che si è garantita l’encomio da parte dell’amministrazione comunale cittadina. L’assessore Rolfi ha rimarcato inoltre

che: la frequentazione dei cittadini che si rivolgeranno al difensore civico o al garante dei detenuti, ma anche i tanti volontari, chiamati a gestire la sede, potranno generare coesione sociale che si traduce sempre in maggior sicurezza. Un progetto studiato e realizzato non solo con l’obiettivo di presidiare il territorio ma anche con lo scopo di invitare in locali attrezzati e accoglienti i residenti per attività aggregative e formative. L’assetto definitivo prevede che i rimanenti 300 metri quadrati vengano messi a disposizione della Fondazione Ant, organizzazione volontaria di assistenza domiciliare ai malati oncologici.

tano le finiture. Per la distribuzione dei nuovi impianti (elettrico, idro-termo-sanitario e di trattamento d’aria) è stato sfruttato in parte lo spazio esistente tra la controsoffittatura di nuova realizzazione e l’isolante in polistirene posato a contatto con la soletta strutturale esistente e in parte il volume a disposizione al di sotto del pavimento galleggiante. I servizi igienici sono stati realizzati in muratura forata, con pavimenti e rivestimenti in mattonelle.

6

7 www.bresciamobilita.it - www.metro.bs.it - Anno V - n. 4 - Aprile 2011

• Ufficio Stampa e Comunicazione Gruppo Brescia Mobilità


Mobilità sostenibile made in Italy: nuovo passo avanti con i bus ecologici ibridi Zev Sfruttata la tecnologia di derivazione aeronautica. Un nuovo traguardo in termini di livello di emissioni e silenziosità. Nuovo passo avanti per la mobilità sostenibile made in Italy.Arriva sul mercato una flotta di autobus ecologici ibridi Zev (Zero emission vehicles), costruiti sfruttando la tecnologia Capstone di derivazione aeronautica che impiega come motore addizionale una microturbina cogenerativa a gas o,

alternativamente, a gpl/gasolio. Dotati di un generatore di energia elettrica collegato a una microturbina alimentata a metano, i bus segnano il nuovo traguardo per il livello di emissioni (il più basso al momento in Italia per questo tipo di trasporti) e la silenziosità.

Il progetto è messo su strada grazie alla collaborazione tra Omb International, società del Gruppo Brescia Mobilità, ed Ept, società bresciana operante nel settore dei veicoli elettrici e innovativi e il gruppo Ibt, azienda trevigiana della green economy specializzata in sistemi di autoproduzione energetica e partner esclusivo per l’Italia di Capstone turbine corporation. E si innesta in un più ampio piano strategico di Omb che, con il supporto dell’amministrazione comunale, intende promuovere un distretto industriale di innovazione produttiva per creare nuovi sistemi di mobilità sostenibile. “Questi autobus ibridi ci consentiranno di acquisire esperienza e skill utili alla realizzazione futura di mezzi per l’igiene urbana sempre più efficienti e a zero emissioni”, sottolinea Marco

Medeghini, presidente della controllata comunale. “Le microturbine possono occupare uno spazio interessantissimo nell’ambito degli hybrid electric vehicles - gli fa eco Ilario Vigani, presidente di Ibt. Questo perché è possibile procedere alla ricarica del pacco batterie mentre l’autobus viaggia, in modo che il mezzo non sia soggetto ad alcun limite di autonomia nell’ambito cittadino”. La flotta si arricchirà di nuovi modelli e conta di incrementare considerevolmente le unità annue prodotte destinate al mercato domestico e internazionale, con particolare attenzione a paesi come Spagna, Emirati Arabi, Olanda, Cile e Gran Bretagna.

8

9 www.bresciamobilita.it - www.metro.bs.it - Anno V - n. 4 - Aprile 2011

• Ufficio Stampa e Comunicazione Gruppo Brescia Mobilità


Pasqua del Tranviere a Brescia Trasporti Si è rinnovato il consueto momento di riflessione, incontro e convivialità

Il vescovo di Brescia Luciano Monari ha incontrato i dipendenti del gruppo Brescia Mobilità all’interno del deposito Autobus sito in via S. Donino, per mezzo della consueta celebrazione Eucaristica nel solco della tradizione della Pasqua del tranviere che ogni anno si ripete con sentita partecipazione. L’area adibita alla celebrazione eucaristica è stata delimitata dagli autobus di Brescia

Trasporti, simbolo del servizio alla cittadinanza. A seguire un momento di convivialità nella mensa di Brescia Trasporti, occasione di scambio fraterno di saluti e auguri. Graditissima la presenza di molti ex colleghi che sono tornati con la memoria ai bei momenti trascorsi e mai dimenticati dalla “comunità” aziendale.

10

11 www.bresciamobilita.it - www.metro.bs.it - Anno V - n. 4 - Aprile 2011

• Ufficio Stampa e Comunicazione Gruppo Brescia Mobilità


Diario della Maratona di Barcellona

di Manola Filippini

Partenza in buona compagnia Venerdì 4 marzo 2011 siamo partiti dal deposito di Brescia trasporti (con autobus da 26 posti, nuovo acquisto aziendale), alla volta di Milano Linate; eravamo in 13, compresa parte della delegazione del comune di Brescia (gli altri ci aspettavano a Barcellona) che si è rivelata un’ottima compagnia. Una città incantevole Giunta alla sua trentatreesima edizione, la Maratona di Barcellona è una vera e propria maratona turistica che ha permesso agli atleti e non di scoprire, lungo il percorso di gara, i luoghi più famosi e suggestivi di una delle città più incantevoli del mondo. Grazie alla bellezza del percorso e della città, oltre all’ottima organizzazione della gara, le iscrizioni quest’anno hanno raggiunto le 15000 presenze. Grandi soddisfazioni Arrivo a Barcellona e foto di rito, Quattro gli atleti iscritti come Gruppo Brescia Mobilità. Uno non è partito per infortunio, uno si è ritirato al 21° kilometro perché non sufficientemente preparato, ma gli altri 2 ci hanno dato grande soddisfazione.

12

13 www.bresciamobilita.it - www.metro.bs.it - Anno V - n. 4 - Aprile 2011

• Ufficio Stampa e Comunicazione Gruppo Brescia Mobilità


Ottime prestazioni Davide Bertolassi pettorale n. 4544, partito con l’obiettivo di concludere la gara entro le 3 ore e 30, al km 5 era in 2304° posizione, al 10° km aveva perso qualche posto finendo in 2338° posizione, ma dal 15° km ha brillantemente risalito la classifica: 2271° posizione al km 20, 2226° al km 25, 2205 al km 30,2156 al km 35, 1961 al km 40, 1703 alla fatidica distanza di 42 km 195 metri. Si piazza al posto 1562 della classifica generale e 798° della sua categoria con un tempo di tutto rispetto di 03:14:27. Un pochino indietro Ivan Paladini partito con il pettorale 4465, infortunatosi al trentesimo km ha concluso 4492° della classifica generale e 2094° della sua categoria, con un tempo in ogni caso brillante di 03:38:23. Solidarietà commovente Lascia senza parole l’affluenza e la partecipazione registratesi in questa manifestazione, dove tutti gli atleti sono stati applauditi, incitati e acclamati; enorme la solidarietà verso gli atleti meno fortunati che con grande dignità hanno sfilato accanto ai più forti; non nascondo che al loro passaggio la commozione era palpabile e partecipata, un’esperienza fantastica. Ringraziamenti Il gruppo podisti ringrazia la società Brescia Mobilità per aver permesso di indossare i loghi della società Omb Spagna e un ringraziamento a tutti coloro che ci hanno sostenuto.

14

15 www.bresciamobilita.it - www.metro.bs.it - Anno V - n. 4 - Aprile 2011

• Ufficio Stampa e Comunicazione Gruppo Brescia Mobilità


Positivo il primo esercizio di attività completo per OMB International Nell’esercizio 2010 sono stati portati avanti, con piena convinzione, gli obiettivi specifici che la proprietà aveva trasferito, fin dalla costituzione di OMB International Srl come linee fondamentali di azione, al Consiglio di Amministrazione L’Omb International ha chiuso il suo primo esercizio di attività completo dopo quello parziale dell’anno precedente, che andava da luglio a fine anno. L’azienda ha innanzitutto gradatamente assorbito, come da programma stabilito con le organizzazioni sindacali, la forza lavoro ereditata dalla vecchia OMB Brescia e in un secondo tempo è addirittura riuscita ad integrarla e incrementarla con nuove figure professionali. Un’operazione che l’ha indotta a ricorrere alla cassa integrazione in misura limitata e razionale. Si è poi puntato su mercati in cui la presenza di OMB era storicamente affermata e radicata, come quelli spagnolo e di alcuni paesi sudamericani. In Spagna il fatturato per l’azienda del Gruppo si è mantenuto su una percentuale costante grazie alla puntuale opera di fidelizzazione del più importante operatore privato della raccolta rifiuti operante in quel mercato (FCC). In Sudamerica ci ha pensato invece l’ottimo lavoro svolto dal concessionario ufficiale di OMB, il gruppo cileno “Themac”, gettando inoltre le basi per ulteriori sviluppi in paesi come il Brasile, il Venezuela, l’Uruguay. Non è stato naturalmente tralasciato il

mercato italiano, dove l’azienda sta lavorando tenacemente per riconquistare posizioni consone alla tradizione del marchio. Un primo successo è risultato l’acquisizione, tramite il concessionario di zona OMB Roma, di un’importante commessa di compattatori laterali assegnata da AMA Roma, l’azienda municipale per l’igiene ambientale della capitale. Sempre il cliente AMA Roma ha anche assegnato ad OMB la fornitura di 16.500 cassonetti di diverse tipologie, ma si tratta di una fornitura solo parzialmente riflessa nell’esercizio 2010 in quanto l’anno scorso erano stati prodotti solo una parte dei cassonetti (4500). I risultati di queste attività si riscontrano con tutta evidenza nel fatturato complessivo e l’utile netto sta a testimoniare, in termini positivi, gli sforzi di gestione realizzati. Un impegno commerciale supportato da un intervento consistente nell’ambito del rinnovamento e del completamento della gamma prodotti, allargando inoltre la gamma “classica” per cogliere nuove opportunità di business. Ci si riferisce ad esempio all’ambito della mobilità sostenibile, dei bus ibridi ed elet-

trici. Grazie ad un accordo commerciale e produttivo con una piccola realtà bresciana, Omb International è entrata per la prima volta in un mercato nuovo, altamente

tecnologico e dai possibili maggiori margini, come la possibilità di sinergie e trasferimenti tecnologici tra autobus elettrici ed ibridi e il settore rifiuti.

O b i e t t iv i 2 0 1 1

Barcellona. Il 2010 ha registrato anche la

L’obiettivo ambizioso di quest’anno è quello di proporre un nuovo compattatore laterale che ritorni ad essere il riferimento tecnico. Il modello, completamente nuovo, studiato e sviluppato nel corso dell’esercizio 2010, sarà presentato alla fiera di

nascita di un nuovo modello di cassonetto metallo/plastico, denominato “Btree” e quest’anno si sta procedendo all’introduzione di ulteriori evoluzioni nell’ambito dell’informatizzazione dei cassonetti (calotte e controlli accessi).

16

17 www.bresciamobilita.it - www.metro.bs.it - Anno V - n. 4 - Aprile 2011

• Ufficio Stampa e Comunicazione Gruppo Brescia Mobilità


I progetti più importanti sviluppati nel 2010 Omb International è sempre più proiettata nell’offerta di risposte il più possibili adeguate alle istanze del mercato, pur continuando a puntare sullo sviluppo e l’introduzion e di tecnologie automatiche che caratterizzano comunque il DNA aziendale ECCO I PROGETTI PIÙ IMPORTANTI SVILUPPATI NELL’ESERCIZIO 2010

EUROG SMALL 10 Si tratta di un progetto volto alla completa revisione e riprogettazione del modello Eurogitano ed entrerà quest’anno nella gamma di vendita. È inoltre previsto lo sviluppo di altre volumetrie. È infatti in fase di realizzazione l’EUROG MEDIUM 15 e a breve inizieranno prove e test di uso con i clienti.

EUROG TG XL Si tratta di un progetto che ha come obiettivo la realizzazione di un compattatore posteriore medio-grande. Rappresenta una gamma che, in Italia, occupa una quota predominante del mercato totale dei mezzi di raccolta rifiuti e, anche all’estero, è considerato il mezzo base normalmente utilizzato. Il prototipo da 22 metri cubi ha già concluso la propria fase di prova e, anche in questo caso, nel corso di quest’anno, è prevista la realizzazione di altri modelli di diversa cubatura come il 18 e il 25 metri cubi per completare la gamma.

NUOVO “CMPL8” Si tratta di un progetto fondamentale per il rilancio di OMB in quanto legato al veicolo chiave delle produzioni e delle vendite: il compattatore laterale medio grande. L’attuale compattatore CMPL7, pur avendo ancora buona rispondenza nel mercato Spagnolo e Sudamericano, ha perso invece importanti quote di mercato in Italia. La richiesta è di un compattatore con un nuovo braccio di elevazione, più veloce e performante, una macchina con minori costi di manutenzione e con un’estetica più moderna. Il progetto del CMPL nasce quindi su queste basi. Il prototipo è stato presentato alla fiera di Barcellona di aprile e, dopo i dovuti test, entrerà in funzione, presumibilmente nella seconda parte dell’anno, periodo nel quale sono previste anche le prime vendite che andranno a sostituire gradualmente l’attuale modello CMPL7, prima in Italia e poi all’estero.

18

19 www.bresciamobilita.it - www.metro.bs.it - Anno V - n. 4 - Aprile 2011

• Ufficio Stampa e Comunicazione Gruppo Brescia Mobilità


20

21 www.bresciamobilita.it - www.metro.bs.it - Anno V - n. 4 - Aprile 2011

• Ufficio Stampa e Comunicazione Gruppo Brescia Mobilità


I dati economici Il valore della produzione è stato di 27.882.771 €. In particolare sono da evidenziare i ricavi dalla vendita dei cassonetti (8.307.860 €) incrementati in numero sostanziale grazie alla commessa di AMA Roma ed i ricavi sulle attrezzature (12.404.914 €) determinati soprattutto dalla vendita di compattatori alla controllata OMB SIHU S.A. in Spagna e al concessionario Themac operante in Sud America.

I costi della produzione sono stati di 27.372.399 € con la voce principale relativa ai costi per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci (oltre 16 milioni e mezzo), mentre il margine operativo lordo ha fatto segnare un +1.079.365 €. In sintesi conclusiva il conto economico sigla un utile di esercizio pari a 582.055 € (l’anno precedente, dal 3 luglio al 31 dicembre 2009 si era attestato su un + 7430).

22

23 www.bresciamobilita.it - www.metro.bs.it - Anno V - n. 4 - Aprile 2011

• Ufficio Stampa e Comunicazione Gruppo Brescia Mobilità


24

25 www.bresciamobilita.it - www.metro.bs.it - Anno V - n. 4 - Aprile 2011

• Ufficio Stampa e Comunicazione Gruppo Brescia Mobilità



AQuattro Aprile 2011