Page 76

creatività

D

di Emi Guarda

i fronte alla ricerca spasmodica dell’affermazione dell’artista, spesso “star”, e dell’arte asservita alle regole e alle tendenze del mercato, negli ultimi dieci anni l’arte si è posta nuove sfide. Per lungo tempo si è ritenuto che la creatività, gestazione, progettazione e produzione di un’opera d’arte, fosse il frutto unicamente di una sola geniale testa pensante e di un’insostituibile mano operatrice. “L’opera è l’oggetto che traduce il talento di una individualità creativa”. Dopo aver sperimentato tut to e anche qualcosa di più, una nuova frontiera è stata oltrepassata. Il mondo dell’arte e tutti i suoi componenti hanno cominciato ad interrogarsi sulla possibile esistenza di una creatività comune. Intendendo per creatività comune non quello che avevamo visto e definito quale “partecipazione attiva” dello spettatore, ovvero il coinvolgimento di osservatori dentro performance in corso (lo spettatore non è parte attiva della creazione ma una semplice parte strumentale), quanto piuttosto lo sdoganare

Profile for Queimada - Brand Care

Brand Care magazine 009  

Creative communities, food blogging, writers, open source, creative commons, open data... Governare ciò che apparentemente è ingovernabile....

Brand Care magazine 009  

Creative communities, food blogging, writers, open source, creative commons, open data... Governare ciò che apparentemente è ingovernabile....

Advertisement