Page 1

ORGANO UFFICIALE DELL’ASSOCIAZIONE AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO DELLA PROVINCIA DI VERCELLI

N. 97 - Supplemento de IL COMMERCIO - Gennaio 2012

associazione commercianti della provincia di Vercelli

Indirizzo Internet: www.ascomvc.it E-mail: ascomvc@tin.it

INSIEME ALLA FNAARC

DA NON PERDERE Appuntamento sabato 10 marzo all’Ascom di Vercelli


ENASARCO, MA NON SOLO

Minimali e massimali 2012

V

ariazione nei massimali provvigionali e nei minimali contributivi da versare alla Fondazione ENASARCO per le provvigioni di competenza nell’anno 2012. Le nuove misure sono: • Agente plurimandatario: - Il massimale provvigionale annuo (vale a dire l’ammontare delle provvigioni fino al quale si applica l’aliquota contributiva) per ciascuna casa mandante è pari ad Euro 20.000,00. In precedenza ammontava a Euro 15.810,00; - Il minimale contributivo annuo (vale a dire l’importo minimo di contributi previdenziali da versare alla Fondazione, a condizione che in almeno un trimestre siano state corrisposte provvigioni all’agente) per ciascuna casa mandante è pari ad Euro 400,00. In precedenza ammontava a Euro 396,00. • Agente monomandatario: - Il massimale provvigionale annuo (vale a dire l’ammontare delle provvigioni fino al quale si applica l’aliquota contributiva) è pari ad Euro 30.000,00. In precedenza ammontava a 27.667,00. - Il minimale contributivo annuo (vale a dire l’importo minimo di contributi previdenziali da versare alla Fondazione, a condizione che in almeno un trimestre siano state corrisposte provvigioni all’agente) è pari ad Euro 800,00. In precedenza ammontava a Euro 789,00.

Le novità per le pensioni di vecchiaia Riassumiamo per i nostri lettori le novità introdotte dal Regolamento Enasarco 2012. La principale novità relativa ai requisiti pensionistici è l’introduzione della cosiddetta “quota 90”, data dalla somma tra l’età anagrafica e l’anzianità contributiva, fermi restando i requisiti minimi di 65 anni di età e 20 di contribuzione. Tale quota a regime nel 2016 per gli uomini e nel 2020 per le donne, si ottiene sommando 65 anni di età anagrafica minima ai 20 anni di anzianità contributiva minima, più altri 5 anni di età o anzianità contributiva, perché il sistema permette all’agente di caricare i cinque anni necessari al raggiungimento della quota tanto sull’una quanto sull’altra. È prevista anche una progressiva elevazione del limite di età per le donne dal 2012 (61 anni) al 2020 (65 anni), come si vede dalla tabella con i requisiti pensionistici dal 2012 al 2020.

Anno di decorrenza Sesso Requisiti quota

M

età minima anzianità minima quota

F

2

età minima anzianità minima

‘12 ‘13 ‘14 ‘15 ‘16 ‘17 ‘18 ‘19 ‘20 86

87

88

89

90

65

65

65

65

65

20

20

20

20

20

82

83

84

85

86

87

88

89

90

61

61

62

62

63

63

64

64

65

20

20

20

20

20

20

20

20

20

Bolkestein: via il ruolo, restano i requisiti Sulla G.U. del 13 gennaio 2012 n. 10 serie generale sono pubblicati quattro decreti del Ministero dello Sviluppo Economico (firmati in data 26 ottobre 2011) attuativi della delega prevista dall’art. 80 del D.Lgs. n. 59/2010. Con uno di questi decreti, riguardante specificatamente gli agenti e rappresentanti, si abolisce il ruolo di “agente e rappresentante di commercio”. Rimangono salvi, però, i requisiti per l’abilitazione alla professione previsti dalla legge n. 204 del 1985. L’art. 10 del decreto riguardante gli agenti prevede obblighi di aggiornamento dei dati presso il Registro delle Imprese in capo agli agenti, in attività e non più in attività. La procedura di aggiornamento avrà inizio il 12 maggio 2012 e terminerà il 12 maggio 2013. Al mancato adempimento di tali obblighi di legge, conseguirà nel futuro l’impossibilità di svolgere l’attività di agente e rappresentante. Nelle prossime settimane verranno resi disponibili dalle Camere di Commercio i relativi moduli da compilare per l’aggiornamento delle posizioni. La FNAARC ha già attivato gli opportuni contatti con le Camere di Commercio per poter offrire ai propri Soci tutto il supporto necessario, nonché l’eventuale possibilità di rendere tale servizio di aggiornamento al Registro delle Imprese direttamente ai Soci.


APPELLO

Caro Monti, ti scrivo

I

llustre Presidente, il Consiglio Direttivo della F.N.A.A.R.C., Organizzazione maggiormente rappresentativa dei 300.000 agenti e rappresentanti di commercio italiani, dopo un attento esame delle problematiche particolari degli agenti di commercio e dell’impatto sugli stessi della ormai perdurante crisi dell’economia, Le richiede cortesemente un incontro per la migliore illustrazione delle specificità fiscali, previdenziali della categoria, “in primis” la assoluta certezza dei redditi prodotti e la mancanza di evasione fiscale. Si sottolinea che da sempre la categoria è riconosciuta “non a rischio fiscale”, dal momento che si realizza la “contrapposizione fiscale perfetta”, poiché le fatture di provvigioni emesse dagli agenti verso le case mandanti costituiscono per queste ultime un elemento di costo interamente deducibile fra i costi d’impresa, eliminando quindi alla fonte un rischio di evasione. Questa situazione è ben nota all’Agenzia delle Entrate, così come alle autorità fiscali ed ha sempre visto la categoria esclusa da quelle soggette a possibili fonti strutturali di evasione. E’ anche da riportare che oggi la categoria è in forte sofferenza, perché la somma dei costi d’impresa (in particolare autovetture e carburanti) degli oneri previdenziali e della tassazione diretta ed indiretta, assorbe il 60% dei ricavi, che hanno subito nel contempo riduzioni anche significative per la perdurante situazione di crisi dell’economia (nei settori abbigliamento, calzature, meccanico abbiamo registrato cali nelle provvigioni fino a 50%). Certo siamo consci del fatto che il superamento della attuale crisi economica comporta sacrifici per cittadini ed imprese, ma in vista di possibili ed auspicate riforme nella fiscalità delle piccole e medie imprese Le sottolineiamo la necessità di considerare gli elementi di specificità della nostra categoria, attraverso la quale viene movimentato il 60% del prodotto Interno Lordo. E’ anche da sottolineare che la figura dell’agente di commercio ha rappresentato e rappresenta in questi anni di crisi un significativo “ammortizzatore sociale” perché permette a molti ex dipendenti che hanno perso l’impiego di continuare ad operare nel settore della vendita. Per quanto attiene agli interventi richiesti vi sono la possibilità di dedurre le autovetture ed i carburanti nella misura del 100% (l’autovettura è bene indispensabile per l’attività al pari di quelle dei taxisti o dei camion per gli autotrasportatori), e la soluzione della ormai annosa “vicenda Irap”, che sia la Corte di Cassazione civile a sezioni unite 82009), sia la stessa Agenzia (2010) hanno riconosciuta come non dovuta dagli agenti di commercio in assenza di “autonoma organizzazione”, e che invece continua ad essere pagata perché il Parlamento non ha modificato la vigente legge sull’Irap, definendo finalmente cosa si intende per “autonoma organizzazione”. In conclusione, Illustre Presidente, per quanto sopra indicato, nel momento in cui esaminerà il più generale tema della piccola e media impresa, e delle riforme o modificazioni alla sua fiscalità, la scrivente Federazione ritiene utile ed opportuno avere la possibilità di una esposizione delle particolarità della categoria degli agenti e rappresentanti di commercio, in pieno spirito di collaborazione e con il solo fine di un positivo risultato sia per il sistema economico, sia per la categoria. Nel ringraziarLa per l’attenzione Le invio i più deferenti ossequi. Con viva stima, IL PRESIDENTE Adalberto Corsi

La FNAARC in azione. Adalberto Corsi, qui con Alberto Filippini presidente di FNAARC Vercelli e Valsesia, ha chiesto un incontro urgente al premier Monti. (foto Greppi)

3


RICORDI DI LUIGI STRAZZELLA

Un posto vuoto

A

lla Giornata dell’Agente, la 22ª edizione, c’è un posto vuoto. Quello di Luigi Strazzella. Eravamo abituati a vederlo sul tavolo degli oratori, al solito posto alla destra guardando dalla platea. Paziente, aspettava il suo turno ed i presenti attendevano il momento nel quale prendeva la parola. D’incanto la fiscalità, gli studi di settore, la deducibilità diventavano argomenti comprensibili, perché Luigi Strazzella, con poche parole, sapeva centrare il problema e chiarire dubbi interpretativi suggerendo i comportamenti più adeguati alle norme e, contestualmente, gli aspetti più significativi di provvedimenti il più delle volte indigesti e difficili da interpretare. Nella famiglia Fnaarc e per noi delle Fnaarc territoriali un punto di riferimento straordinario. Attento, colto, intelligente, competente, per ogni quesito sapeva individuare la giusta soluzione. IroCiao Luigi nico, con la battuta pronta, mai invadente e Luigi Strazzella sempre disponibile. Un professionista straè mancato il 2 febbraio ordinario preparato nell’interpretazione scorso all’età di 54 anni delle norme e dei mandati, un esperto competente e puntuale nella corretta tutela dei nostri agenti di commercio. Veniva volentieri a Vercelli ed era per noi, della Fnaarc Verceli-Valsesia, un punto di riferimento imprescindibile ed un amico paziente e competente. Gli volevamo tutti bene. Ci piace ricordarlo così come ci salutava, al termine delle abituali telefonate: buonanotte. Sarà impossibile dimenticare Luigi Strazzella.

Sempre con noi Luigi Strazzella era un punto di riferimento per la nostra categoria. Eccolo, il 26 maggio 2011, durante il suo apprezzatissimo intervento alla Giornata dell’agente n° 21

4


10 marzo 2012 Sede Ascom Sala M. Biginelli Via Laviny 27 Vercelli Ore 10,30 Uniti contro la crisi: pronti per il cambiamento

Adalberto Corsi Presidente nazionale FNAARC

Il futuro in primo piano

Brunetto Boco Presidente Fondazione Enasarco

AEC, a tutela degli agenti

Agostino Petriello Legale FNAARC

Fisco e agenti: le novitĂ

Giuseppe Miazzone ASCOM Vercelli

5


I NOSTRI SERVIZI

Assistenza legale e sindacale Rivolgiti ai nostri uffici. Ti verrà offerto un servizio altamente specializzato. > Devi firmare un contratto di agenzia? > Devi dare disdetta di un mandato? > Hai controversie con le ditte mandanti? > Devi calcolare l'indennità di fine rapporto? > La tua ditta è fallita? > La ditta ritarda il pagamento delle provvigioni? Il nostro servizio istituito e rafforzato per aiutarTi in tutte queste pesanti incombenze, resta a Tua disposizione per bene indirizzarTi in un settore non facile ed assai importante della Tua attività. Siamo a Tua disposizione e Ti aspettiamo. Il nostro servizio viene offerto esclusivamente presso le

F.N.A.A.R.C. FEDERAZIONE NAZIONALE ASSOCIAZIONI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO SEZIONE DI VERCELLI E VALSESIA

I NOSTRI SERVIZI

nostre Sedi. Il legale dell'Associazione a disposizione degli Agenti ogni giovedì, presso la sede di Vercelli. Prenota telefonicamente (0161-250045) entro il mercoledì precedente.

CORSO AGENTI Per informazioni telefonare: ASCOM 0161-250045 - fax 0161-259095 INIZIO PROSSIMO CORSO: APRILE 2012

Se volete ottenere crediti agevolati CONVENIENTI chiedeteli a chi Vi dà FIDUCIA

VISURE E CERTIFICAZIONI CCIAA ASSISTENZA SINDACALE E LEGALE • Studio mandati di agenzia • Disdette e calcolo indennità di fine rapporto • Solleciti di pagamento

ASSISTENZA PREVIDENZIALE ENASARCO ED INPS • Per essere informati sulla situazione pensionistica • Per usufruire delle prestazioni integrative

SERVIZIO CONTABILITA’ E FISCALE • Ritiro documenti • Consulenza specifica su tutte le scelte che l’agente deve operare in campo fiscale per lo svolgimento della propria attività

FINANZIAMENTI • Valutazione degli strumenti più convenienti acquisto autoveicoli ed altri beni strumentali

VI DÁ FIDUCIA E MOLTO CREDITO Galleria Verdi - Via D. Jolanda 26 - Tel. 0161-250045 - Fax 0161-259095

6


LE NOSTRE ATTIVITÀ

Le ragioni per aderire alla FNAARC

Tanti fatti, poche parole La F.N.A.A.R.C., attraverso le sue associazioni territoriali, assiste i propri associati nello svolgimento dell’attività e nei rapporti con le case mandanti, particolarmente per i problemi contrattuali, assistenziali, previdenziali, professionali, fiscali. Molti sono i risultati conseguiti nel corso della sua attività.

ACCORDI ECONOMICI COLLETTIVI

CESSAZIONE STAR DEL CREDERE

• Nel 1956 e 1958 realizza i primi accordi economici collettivi (separazione della previdenza dall’indennità di risoluzione del rapporto con l’avvio del FIRR).

• Ancora nell’anno 1999 (Legge 21/12/1999 n°526) i è posto fine alla applicazione dello star del credere per gli agenti di commercio. Infatti la nuova disciplina prevista al secondo comma dell’art. 1746, rende non più applicabile lo star del credere.

COPERTURA PENSIONISTICA • Nel 1965 ottiene la copertura pensionistica obbligatoria INPS.

LEGGE 422/2000

RUOLO PROFESSIONALE

• È infine dell’anno 2000 (art. 23, legge 422 del 29/12/2000) un altro grande successo. Viene infatti reso obbligatorio il pagamento - in forma diversa dalla provvigione - del patto di non concorrenza post contrattuale.

• Nel 1968 fa promulgare la prima legge sul ruolo professionale, sostituita ed integrata in seguito dalla legge 204 del 1985.

REGOLAMENTO PREVIDENZA • È sempre del 1968 il primo Regolamento di Previdenza dell’ENASARCO che ha costituito l’inizio del trattamento pensionistico integrativo per gli Agenti, concretatosi poi nella legge n. 12 del 1973.

RIFORMA TRIBUTARIA • Dal 1973 sviluppa un’intensa azione in campo fiscale con l’avvio della riforma tributaria.

ACCORDI ECONOMICI

NUOVO ACCORDO ECONOMICO COLLETTIVO SETTORE INDUSTRIA • Il 18 aprile 2002 è stato firmato il nuovo Accordo Economico Collettivo del settore industriale.

NUOVO ACCORDO ECONOMICO COLLETTIVO SETTORE PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA • Il 18 aprile 2002 è stato firmato il nuovo Accordo Economico Collettivo della piccola e media industria.

• Con gli accordi economici del 1975 e 1977 ottiene l’indennità suppletiva di clientela, in aggiunta al FIRR.

NUOVO ACCORDO ECONOMICO COLLETTIVO SETTORE COMMERCIO

RIVALUTAZIONE FIRR

• Il 16 febbraio 2009 è stato firmato il nuovo Accordo Economico Collettivo del settore commerciale.

• Negli anni 1988-1989 inizia la rivalutazione del FIRR accantonato all’ENASARCO.

FORO COMPETENZE • È del 1992 la legge numero 128 che impone come Foro competente quello del domicilio dell’Agente, nel caso di controversie tra Agenti ditte individuali e aziende mandanti.

ACCORDI - PONTE • Con gli accordi-ponte del 1992 viene disciplinata l’applicazione della Direttiva CEE sulle modalità di cessazione del rapporto, attuata in Italia con il decreto legislativo 303 del 1991.

STUDI DI SETTORE • È del 1999 l’intervento della FNAARC che ha permesso di ottenere significativi correttivi agli studi di settore degli agenti di commercio. In particolare FNAARC ha ottenuto l’abbattimento del 20% del costo fiscalmente rilevante delle autovetture e l’abbattimento del 10% del costo dei carburanti. Inoltre il reddito attribuito al collaboratore familiare viene escluso dalla determinazione dei ricavi secondo gli studi di settore. FNAARC è costantemente impegnata a monitorare l’applicazione degli studi di settore, al fine di richiedere ulteriori correttivi che rendano gli stessi studi più aderenti alla realtà degli agenti di commercio.

NOVITÀ CONTRATTO AGENZIA • È sempre del 1999 il Decreto Legislativo n°65 (a recepimento di direttive Comunitarie), che ha introdotto rilevanti novità negli articolo del Codice Civile che disciplinano il contratto di agenzia. Fra queste ricordiamo la ridefinizione del momento in cui sorge il diritto alla provvigione (art. 1748 C.C.) e l’obbligo della forma scritta per il mandato di agenzia (art. 1742 C.C.).

N. 97 - Supplemento de IL COMMERCIO - Gennaio 2012

Sped. in A.P. - Legge n. 662 del 23.12.1996, art. 2, comma 20, lettera b) - E.P.I. Filiale di Vercelli. Direzione e amministrazione - Via D. Jolanda, 26 - 13100 Vercelli - Tel. 0161 25.00.45 Stampa Litocopyvercelli - via F. Rossi, 60 - 13100 Vercelli Iscritto al Registro Operatori della Comunicazione N. 5161 Concessionaria pubblicità: PUBLYCOM di Mattiuz Rita, Via Custoza 8 - 13100 Vercelli Tel. 0161 21.04.39 - Fax 0161 20.23.93 - Email: info@publycom.it

Direttore: Antonio Bisceglia Direttore responsabile: Marco Barberis Reg. Canc. Trib. VC n. 11 del 29.3.1966 - Ord. Pres. Trib. Vercelli 17.2.1987 SEDE CENTRALE VERCELLI - Galleria Verdi - Via D. Jolanda, 26 - Tel. 0161-25.00.45 r.a. - Fax 0161-25.90.95 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì UFFICI DI ZONA BORGOSESIA - Viale Varallo, 35 - Tel. 0163-25.804 - Telefax 0163-26.870 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì CIGLIANO - Piazza Partigiani, 11 - Tel. 0161-43.30.65 - Telefax 0161-43.30.65 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì CRESCENTINO - Via De Gregori, 20 - Tel. 0161-84.10.27 - Telefax 0161-84.18.15 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì GATTINARA - Corso Vercelli, 81 - Tel. 0163-82.65.89 - Telefax 0163-82.65.89 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì SANTHIÀ - Piazza Vittorio Veneto, 25/a - Tel. 0161-92.31.29 - Telefax 0161-94.869 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì TRINO - Corso Italia, 1 - Tel. 0161-82.98.14 - Telefax 0161-82.98.14 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì VARALLO - Corso Roma, 74 - Tel. 0163-53.193 - Telefax 0163-51.504 Aperto tutti i giorni da Lunedì a Venerdì

7


FNAARC NEWS -N. 97 - Supplemento de IL COMMERCIO - Gennaio 2012  

Organo Ufficiale dell'Associazione Agenti e Rappresentanti della Provincia di Vercelli

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you