a product message image
{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade

Page 1

NONSOLONOI 1995 - 2015: utopie concrete in un cammino ventennale

SFOGLIANDO L' ALBUM DI FAMIGLIA CREMONA, 12/12/'15 Intervento di Daniela Negri


La Cooperativa si presenta alla città: 15 /12/'95 “Se io avessi previsto tutto questo, dati causa e pretesto, le attuali conclusioni...” F. GUCCINI


CosĂŹ la stampa.....: le finalitĂ


L'identitĂ : dallo Statuto al volantino


Le finalitĂ : cultura e commercio


Le idee: ●

“Quando sei nel dubbio, segui questo schema. Ricorda la faccia dell'uomo più povero e più debole che tu abbia mai visto, e chiediti se il passo che hai pensato di compiere gli sarà di qualche utilità. Ne potrà beneficiare? Gli restituirà il controllo sulla propria vita e sul proprio destino?”(Gandhi) “Insieme alle merci che vendiamo, offriamo l'immagine di chi le ha generate con la sua fatica: non diamo soltanto cose, ma anche volti e problemi, rendiamo mentalmente complesso, quindi assai più ricco e vitale l'atto dello scegliere, del comprare e del consumare”( Ettore Masina) “A che serve l'utopia? A questo serve, a camminare”(E. Galeano)


Il messaggio delle Encicliche di GIOVANNI PAOLO II ●

“La solidarietà non è un sentimento di vaga compassione o di superficiale intenerimento...Al contrario è la determinazione ferma e perseverante di impegnarsi per il bene comune...perché tutti siano veramente responsabili di tutti”(Sollicitudo Rei Socialis,38- 1987) “Non si tratta di dare il superfluo, ma di aiutare interi popoli....soprattutto cambiando gli stili di vita, i modelli di produzione e di consumo, le strutture di potere che oggi reggono le società”(Centesimus Annus, 58- 1991)


Nel linguaggio statutario: una cooperativa sociale di tipo B Art.4 Scopo ed oggetto: attività finalizzate ●

all'insediamento lavorativo di soggetti svantaggiati ..allo sviluppo umano, sociale, culturale ed economico dei contadini e artigiani del Sud del mondo; alla rimozione degli ostacoli di ordine economico, politico e sociale che limitano lo sviluppo dei popoli del Sud del mondo..... alla creazione di una coscienza collettiva, sia a livello locale che internazionale, che ponga lo sviluppo al servizio dell'uomo, rispettando l'ambiente, utilizzando con parsimonia le risorse, limitando gli sprechi alla commercializzazione e alla sensibilizzazione sui problemi della giustizia, della pace, della mondialità, partecipando a campagne, promuovendo incontri pubblici...manifestazioni...


Il taglio del nastro...


L'interno...con arredamento..originale


In principio...l'Ecuador di Padre Graziano Mason


...e di Padre Antonio Polo a Salinas


Poi “un po' di Ecuador” a CREMONA, con ALAC-CARITAS-MLAL,Associazioni, Scuole, Gruppi, Istituzioni civili e religiose

Bosco Atamaint' Direttore del S.E.R.B.I.SHEducazione Interculturale Bilingue SHUAR


Il dramma in Bosnia '93: l'uccisione di FABIO MORENI


L'organizzazione: volontari, soci


La Carta dei Servizi – Settore EDUCAZIONE


Il Foglio Informativo spedito ai soci, poi la nascita del sito:la Commissione Cultura e Formazione all'opera


COMMISSIONE COMMERCIALE acquisti, vendita in bottega, in bancarella, promozione sul territorio GRAZIE,MARISA!

Si comincia a Piadena E a Casalmaggiore


Aumenta il fatturato: una nuova sede

GLI ACQUISTI - Centrali d'importazione - Fiere Espositive - Economia sociale cremonese e lombarda (Cooperative sociali impegnate con disabili)


In Corso Matteotti, 40


Una nuova inaugurazione con l'intervento delle autoritĂ


Interno, vetrine e l'Edicola libri - videoriviste: l'informazione al centro


Si cresce nel Casalasco, ‌.. anche grazie alla RAI


Da Casalmaggiore a Viadana


La seconda Bottega: a Casalmaggiore, in Via Cavour,89/bis


Tessere reti e abitare un territorio: le appartenenze locali


Le appartenenze nazionali:


Soci di BANCA POPOLARE ETICA


Le CAMPAGNE.....tante


Le dirette RADIO e e le interviste televisive


Stili di vita: G.A.S. e Bilanci di giustizia La promozione sul territorio


Campagne per promuovere diritti e denunciare ingiustizie


Sensibilizzare: solidarietĂ e pace


La formazione, l'aggiornamento: i CONVEGNI annuali


Convegno: Fabiano Ramin (Comitato Progetti CTM - Altromercato)


Convegno: per conoscere AGICES con Marco Perotta


CONVEGNI E CORSI


Promuovere cultura: i CORSI annuali sulle ECONOMIE ALTERNATIVE

SERGE LATOUCHE

RICCARDO PETRELLA


LATOUCHE a CREMONA Palazzo comunale Settembre 1999


Il contributo di riflessione offerto alla cittÃ

VANDANA SHIVA F. GESUALDI

G. DAL FIUME


Iniziative pubbliche: convegni internazionali


Tavole rotonde e dibattiti

Padre ALEX A. TOSOLINI T. PECCHINI (AssoBotteghe)


Relatori e pubblico a confronto: per ”un altro mondo possibile” Miriam Giovanzana (ALTRECONOMIA) Vilmar Schneider (CPT- BRASILE/ FIAN-Heidelbergh)


La promozione dei Corsi:


Incontri e serate sul territorio


Gli incontri con i produttori

Kenya Bolivia Bangladesh Guatemala Ecuador Argentina


Imparando dal Sud del mondo: ●

<< I campesinos di UCIRI (Messico) hanno una concezione relazionale dell'uomo. Per loro la vita è sempre...impregnata di collettività.. Il marchio su una confezione di caffè significa “questo è un prodotto che abbiamo fatto tutti assieme con piacere e divertimento”...Un 'espressione ricorrente all'interno di UCIRI è :”La felicità non si vende e mai si svende, si costruisce insieme”. >> “Max Havelaar- L'avventura del commercio equo e solidale”, Milano 2003 <<Quello che ci ha unito è stata la necessità di coordinare i nostri sforzi per far conoscere e vendere all'estero i nostri prodotti. Ma questa unione ci ha dato la possibilità di conoscerci a vicenda, di confrontare i problemi, di comunicare le speranze, di verificare i progressi. ..E' un lavoro che ci fa sentire più apprezzate.. ci stimiamo di più, siamo orgogliose di noi stesse.. Ora abbiamo un posto nella società, se c'è un problema che riguarda le donne veniamo interpellate...Con il poco che guadagniamo riusciamo a mandare i figli a scuola.. E poi sapere che quello a cui stiamo lavorando andrà all'estero...è un po' una parte di noi che va all'estero!>> “Bhabarpara”-Gruppi di donne del Bangladesh <<Il nostro obiettivo principale, in un percorso fatto di prove ed errori, resta sempre quello di creare un'alternativa concreta a questo ingiusto sistema economico>> Solly Levi , Dezign Inc. - Zimbabwe


La promozione dei progetti


Progetti e solidarietà

Cooperative di donne in Bangladesh“BaSE”(cotone e juta) (P. Abbiati)

Scuole in BOLIVIA (P. Vicente)


Le mostre : I KAYAPO'


UN FILO di JUTA


I CONCERTI : dal rap brasiliano di Casa DEZ alle danze indonesiane


Il concerto dei

“SINAFRICA”


I SINAFRICA


NONSOLONOI nelle scuole


Il lavoro nelle scuole

SCUOLA MEDIA Di CASALBUTTANO


Collaborazioni per l'Esame di Stato

V B Istituto “BELTRAMI” Cremona


I bambini interpretano NONSOLONOI

SCUOLA ELEMENTARE Persico Dosimo


Percorsi formativi, stages, convenzioni Progetto ITIS: stages studenti Convenzione ENAIP: stages formativi per Immigrati Convenzione mense Scolastiche (ComuneCREMONA) “Pane e cioccolato” (Scuole di CASALMAGGIORE)


Commercio Equo al bar dell'ITIS


Commercio equo e TURISMO RESPONSABILE

“VIAGGI E MIRAGGI”


Il turismo e le cene...


La â&#x20AC;&#x153;cultura del ciboâ&#x20AC;?: le cene eque e solidali


Le cene nel Casalasco


Le cene: la festa e la conoscenza dei prodotti

Grazie, chef Mario Saporito!


Sapori dal mondo


Da MODICA a CREMONA: la festa del cioccolato

Ristorante “AL CARROBBIO”


NONSOLONOI e RETE LILLIPUT: il Nodo cremonese(novembre 2000)


Iniziative pubbliche


Le serate di dibattiti


NONSOLONOI e RETE LILLIPUTNodo cremonese


Cremona SOCIAL FORUM e TAVOLO cremonese CONTRO la GUERRA


GENOVA 16-22 Luglio'01


Il Nodo Cremonese a Genova 2001, a Firenze 2002: Forum Sociale Europeo


Cercando... “verità e giustizia” per Genova” L.GUADAGNUCCI C. GUBITOSA R. LESTINI


Consolidando gli ambiti d'intervento


Dal '95 al 2006: Cremona Provincia Equo-solidale


Una storia comune in cinque “ azioni ”: ●

Mostrare: indicare l'orizzonte, definire le priorità

Provare:

Arrestare: opporsi a scelte distruttive

Forzare:

Intrecciare: tessere relazioni, stringere legami

dimostrare attraverso i fatti sollecitare il cambiamento

(F. Gesualdi, Cambiare il sistema, 2014)


Il decennale: il racconto plurale dal 1995 al 2005 Se avessimo previsto tutto questo..... avremmo fatto tutto quanto così?! Noi “delle origini”nella convinzione che « la vita la si comprende solo guardando all'indietro, ma va vissuta guardando in avanti», (S. Kierkegaard, Diari), custodiamo la memoria e continuiamo ad operare per una economia di giustizia.

Profile for Nonsolonoi Altromercato Cremona

Utopie concrete di un cammino ventennale. Cremona 12/12/15 Daniela Negri  

Utopie concrete di un cammino ventennale. Cremona 12/12/15 Daniela Negri  

Advertisement