Issuu on Google+

n.4 -30.10.10:Layout 1

26-10-2010

15:46

Pagina 1

Anno 25 - Numero 4 Quindicinale in omaggio Rivista ufficiale dellʼU.S.CARATESE 30 Ottobre 2010 - Direttore responsabile Emiliano Ronzoni - Stampa: Novarello Servizi, Corso Rigola,106 -13100 Vercelli www.uscaratese.it

Caratese convincente Intervista a Barzotti

• pagina 3

Prossimi Avversari

Simone Buonanno fra i protagonisti della goleada contro il Trento. L’attaccante 1991 entra ad inizio ripresa e firma una tripletta

U

na Caratese convincente ottiene solo tre punti in due gare, frutto dellʼentusiasmante vittoria casalinga contro il malcapitato Trento (6 a 0 il finale) e della sconfitta esterna in quel di Mantova. Per effetto di questo risultati, gli azzurri, sebbene a parere di molti addetti ai lavori esprimano il miglior gioco dellʼintero girone, con 10 punti conquistati in otto partite sono dodicesimi. Una classifica ancora abbastanza corta, al cui vertice vi sono i bianco-

s.r.l.

rossi del Mantova (18 punti e quattro vittorie consecutive per i virgiliani) seguiti a tre distanze da Cantù e Colognese (i canturini proprio nellʼultimo turno hanno sbancato Cologno al Serio con un perentorio 3 a 0). Nelle parti basse lʼAlzano Cene (penultimo a quota 6 dopo il successo sul campo dellʼInsubria) cede lʼultima piazza alla Solbiatese (alla sesta sconfitta stagionale).

•continua a pag. 2

9° Andata

10° Andata

domenica 31 ottobre

domenica 7 novembre

• pagina 4

Squadre giovanili

Juniores Nazionale travolgente. La giovane band di Medici si abbatte sul Voghera (7-1) e conquista la prima vittoria stagionale. Tre punti anche per gli Allievi Reg. A • pagine 5-6


n.4 -30.10.10:Layout 1

26-10-2010

15:46

Pagina 2

30 Ottobre 2010

Attesi da due trasferte di fila Nellʼanticipo televisivo di RaiSport 1 una grandissima Caratese ha travolto il Trento. Una vittoria che, oltre a far stropicciare gli occhi e spellare le mani ai molti tifosi azzurri presenti al XXV Aprile, resterà di sicuro a lungo negli annali per il record stabilito dal bomber azzurro Dalla Costa capace di realizzare una tripletta in poco più di tre minuti di gioco. Una gara perfetta quella disputata dallʼundici azzurro, autentico dominatore per tutti i novanta di gioco. Come detto, è un Dalla Costa per cui si sprecano aggettivi e superlativi a mettere subito la parola fine allʼincontro: prima trafigge Pea con un preciso diagonale, poi raddoppia su assist di Bertolini con una violenta conclusione e, infine, su un cross perfetto di Fioroni dalla sinistra fa tris di testa. Gli uomini di Ottolina giocano sul velluto, mostrano una manovra fluida e danno lʼimpressione di poter dilagare al cospetto

di un Trento imbarazzante. E così succede nella ripresa, grazie alla seconda tripletta di giornata firmata da Simone Buonanno. Il centravanti azzurro, entrato in campo al posto di Dalla Costa (48ʼ), dopo appena un minuto firma il 4 a 0 con una rasoiata su calcio piazzato, si ripete tre minuti dopo con una gran conclusione da appena dentro lʼarea e, a dieci dal termine, conclude lʼopera correggendo in rete una conclusione di Bertolini. E in chiusura gli azzurri potrebbero addirittura arrotondare il punteggio se Fioroni con una girata di testa, a coronamento di unʼazione da manuale, non cogliesse in pieno la traversa a portiere battuto. Come accaduto nel campionato di serie C della stagione 19381939, la Caratese esce ancora una volta sconfitta da Mantova per 2 a 1. Gli azzurri escono dal “Martelli” sì a mani vuote, ma a testa alta, dimostrandosi squadra

solida e di carattere. La bontà della prova degli uomini di Ottolina è messa in risalto anche sul sito del Mantova FC: “La squadra biancorossa ha dovuto fare i conti con una Caratese molto quadrata, probabilmente la migliore squadra incontrata finora in questo avvio di campionato”. La Caratese, di fronte ai circa tremila spettatori presenti sugli spalti, non mostra alcun timore reverenziale e fa capire di essere venuta a giocarsi la partita, mentre i padroni di casa affrontano lʼundici azzurro con quel piglio e quellʼattenzione che solo le grandi squadre meritano. Ne nasce così un incontro davvero molto equilibrato e combattuto. Gli azzurri, dopo averci provato in un paio di occasioni con Dalla Costa (capocannoniere del girone con sette reti insieme a Spampatti dellʼAlzano Cene), al 37ʼ vanno sotto: Franchi fugge sulla sinistra e con un preciso cross trova sul palo

opposto il liberissimo Colonnetti che trafigge Bestetti. La gara continua in equilibrio, gli azzurri cercano di alzare il baricentro per pervenire al pareggio, ma il Mantova trova il raddoppio (61ʼ): Gherardi per Franchi e diagonale che non perdona. Gli azzurri non demordono e, dopo aver rischiato di subìre il terzo gol (traversa di Graziani), accorciano le distanze con Bertolini (89ʼ). Nonostante i quattro minuti di recupero il punteggio non cambia più fino al triplice fischio finale salutato dai numerosi tifosi locali con un urlo liberatorio che rende merito a quanto di buono fatto vedere dalla Caratese. Ora gli azzurri sono attesi da tre turni particolarmente insidiosi, contro avversari bisognosi di punti: prima al XXV Aprile contro il Villafranca Veronese e, poi, due trasferte consecutive contro Virtus Vecomp ed Alzano Cene. Emanuele Bottani

Tifosi azzurri in trasferta a Mantova. Un gruppo di caratesi domenica scorsa in pullman ha raggiunto la città dei Gonzaga e, prima di recarsi al “Martelli” per sostenere la squadra di Ottolina, è andato a trovare il vescovo di Mantova Roberto Busti che per anni è stato parroco di Carate. Bellissima accoglienza da parte di don Roberto (come lo chiamano i suoi ex parrocchiani) che a Carate è ricordato ancora con affetto. Dopo i saluti e la foto di gruppo nella sala Arazzi (a destra con la sciarpa della Caratese in bella vista), i caratesi hanno raggiunto il “Martelli” tifando anche per don Roberto che quando era a Carate, a volte, lo si vedeva allo stadio ad assistere alle partite degli azzurri.

LONGONI GOMME s.n.c Via Tofane, 20 - 20034 Giussano (MI) Tel. 0362 850001 - 354605 - Fax 0362 332942 longonigomme@tin.it

2


n.4 -30.10.10:Layout 1

26-10-2010

15:46

Pagina 3

30 Ottobre 2010

Matteo Barzotti si confessa... tano da casa, dopo le tre stagioni alle giovanili del Milan, in estate la Caratese gli ha offerto lʼopportunità di giocare in serie D. “A Carate sto trovando quello che desideravo: ambiente serio e professionale, persone ottime e squadra di categoria - afferma il centrocampista - Siamo un gruppo molto giovane che deve continuare a crescere. Mi trovo bene con i compagni, il mister e i suoi collaboratori. Ho voglia di giocare e la Caratese mi sta dando anche lʼopportunità di crescere e mettermi in mostra”. Chance importanti per un giovane che si affaccia per la prima volta al calcio dove, come dice lui, i “tre punti contano”. Fino a 14 anni Barzotti ha giocato nella Cagliese, società di Cagli, cittadina in provincia di Pesaro dove è nato e vivono i genitori (mamma domenicana, papà italiano). “Dopo aver giocato con la Rappresentativa regionale delle Marche, il Milan mi ha chiamato per sostenere il provino. Ne ho fatti tre e sono andati bene - racconta Barzotti - Unʼesperienza molto utile anche per la mia crescita personale” DALLA CAGLIESE AL MILAN

CARTA D’IDENTITA’ • MATTEO BARZOTTI • Nato il 30.03.1992 a Cagli (Pesaro) Il curriculum del centrocampista: Inizia nella società del suo paese, la Cagliese, dove gioca fino a 14 anni. Poi la chiamata del Milan e il successivo trasferimento a Milano. Per tre stagioni veste il rossonero degli Allievi Regionali, Nazionali e l’anno scorso della Berretti

Arrivato in prestito dal Milan grazie allʼamicizia che lega il diesse Cristiano Giaretta e il responsabile del settore giovanile rossonero Filippo Galli, Matteo Barzotti sta diventando una pedina importante nello scacchiere di Ottolina. Giocatore di qualità che unisce fisico e tecnica, veloce, bravo nei dribbling e con un buon tiro, Barzotti si sta rivelando uno dei 1992 più interessanti del gi-

rone. “Come tutti i giovani deve crescere, ma Matteo può avere delle prospettive importanti commenta Giaretta - se continuerà a lavorare con la stessa voglia e passione che sta mettendo adesso”. Di fronte a noi abbiamo un ragazzo che si dimostra più maturo dei suoi 18 anni, ha voglia di giocare ma che sa che deve rimanere con i piedi per terra. Da quattro anni è lon-

ALEX DEL PIERO, IL GIOCATORE PREFERITO

“Fin da piccolo tifo Juventus - puntualizza - Ho sempre ammirato Del Piero sia come giocatore perchè è un grande, che come persona”.

Non fa voli pindarici. Adesso pensa a studiare e a diplomarsi in ragioneria (frequenta a Seregno il quinto anno). Per quanto riguarda il calcio dice: “Il presente è a Carate e voglio far bene con la mia squadra. Non so cosa aspettarmi del futuro, non so dove sarò e cosa farò fra qualche anno. Vorrei continuare a giocare a calcio ma dove potrò arrivare solo il tempo me lo dirà. Mi piacerebbe giocare il più in alto possibile, ma adesso penso solo a disputare un buon campionato con la Caratese. Poi si vedrà..”. Cristina Riva MATTEO DA GRANDE...

Finora è andato a bersaglio due volte. Se segna, ovviamente, è contento ma “lʼimportante è che la squadra faccia risultato. Non importa se con i miei gol o con quelli dei miei compagni - puntualizza - Mi piace e sono contento anche quando faccio assist vincenti”. IL RAPPORTO CON IL GOL

VERANO BRIANZA Via Umberto I, 2 Tel. 0362 903823

SEREGNO Via Cavour, 3/5 Tel. 0362 234493

3


n.4 -30.10.10:Layout 1

26-10-2010

15:46

Pagina 4

30 Ottobre 2010

Classifica e Prossimi incontri SERIE D - GIRONE B

CLASSIFICA SQUADRE

PUNTI

MANTOVA

18

COLOGNESE

15

CANTU’

15

INSUBRIA

13

DARFO BOARIO

13

VOGHERA

13

CASTELLANA

13

PONTISOLA

12

TRENTO

11

LEGNAGO

11

CARATESE

10

CASTELN.SANDRA’

10

VILLAFRANCA

8

OLGINATESE

8

CASTIGLIONE

7

VIRTUSVECOMP

7

ALZANO CENE

6

SOLBIATESE

4

9° ANDATA - ORE 14.30

10° ANDATA (7.11.10) - ORE 14.30

ALZANO - TRENTO CANTÙ - INSUBRIA CARATESE - VILLAFRANCA VR. CASTELN. SANDRÀ - COLOGNESE LEGNAGO - CASTIGLIONE OLGINATESE - MANTOVA PONTISOLA - CASTELLANA SOLBIATESE - VIRTUS VECOMP VOGHERA - DARFO BOARIO

COLOGNESE - VOGHERA CASTELLANA - OLGINATESE DARFO BOARIO - LEGNAGO INSUBRIA - PONTISOLA MANTOVA - ALZANO CASTIGLIONE - CANTÙ TRENTO - SOLBIATESE VILLAFRANCA - CASTELN.SANDRÀ VIRTUS VECOMP - CARATESE

GLI AVVERSARI

Villafranca Vr

Seconda sfida per la Caratese con una squadra veneta. Dopo il Castelnuovo Sandrà affrontato alla seconda giornata, per gli azzurri questa volta cʼè il Villafranca Veronese, club fondato nel 1920. La società del presidente Mirko Cordioli è alla sua seconda stagione in serie D conquistata nella primavera 2009. Lʼanno scorso da neopromosso il Villafranca si è ben difeso nel girone C concludendo il campionato con un tranquillo decimo posto. A Carate lʼundici di Alberto Facci si presenta reduce dal pari “bianco” contro il Voghera, quarto segno X in otto giornate. In squadra ci sono parecchi giovani provenienti dal Chievo mentre lʼingaggio più importante del mercato estivo è stato quello dellʼattaccante Matteo Silvestri (1989), 15 gol lʼanno scorso nel Chiari.

Virtus Vecomp

A distanza di sette giorni la Caratese sulla sua strada incontra unʼaltra compagine del Veneto. Domenica prossima infatti gli azzurri sfideranno la Virtus Vecomp nella città di Giulietta e Romeo. La compagine di Verona (gioca al centro sportivo Gavagnin di via Montorio) nelle ultime due giornate ha toalizzato quattro punti, frutto della vittoria nel derby con il Villafranca (1-0) e del pareggio (1-1) con il Trento. Punto conquistato negli ultimi minuti di gara con il gol di Ciadamidaro. Sette punti in classifica dopo otto giornate, secondo peggior attacco del girone con appena tre gol fatti (peggio sta la Solbiaese con soli due reti e la squadra di Solbiate sarà proprio lʼavversario dei veronesi nel turno odierno) mentre la difesa appare più solida (otto i gol subìti).

Alzano Cene

Dopo Verona la Caratese andrà ad Alzano per la seconda trasferta consecutiva. LʼAlzano sta vivendo un inizio di stagione difficile e la dirigenza per cercare di dare la classica sferzata da qualche turno ha affidato la panchina a Sgrò. Dopo quattro ko e tre pareggi, domenica ha fatto il colpo a Caronno conquistando la prima vittoria contro lʼInsubria. CONCESSIONARIO

MACCHINE UTENSILI

Viale Brianza, 65 20048 Carate Brianza (MB) Tel. 0362 903963 - 688 Fax 0362 905 366

info@mmpozzi.it www.mmpozzi.it

4

IMPIANTI ARIA COMPRESSA IMPIANTI PER SALDATURA ELETTRICA ED AUTOGENA STRUMENTI DI MISURA ED UTENSILERIA ACCESSORI VARI PER OGNI TIPO DI MACCHINA

20048 CARATE BRIANZA (MB) Via Cristoforo Colombo, 58 Tel. 0362 904495-900760 - Fax 0362 904572 vigtras@tiscalinet.it - info@viganotrasporti.it www.viganotrasporti.it


n.4 -30.10.10:Layout 1

26-10-2010

15:46

Pagina 5

30 Ottobre 2010

Juniores, che tempesta di gol 6° GIORNATA CARATESE - VIGEVANO

7-1

CARATESE: Perego, Stagno, Marusi, Corti (71ʼ Branca), Mauri (67ʼ Menegon), Simone, De Carli, Sbaraini, Fumagalli, Grotto, Sciannamea (60ʼ Falsetta). A disp.: Tarantino, Ardito, Muneratti, Poloni. All. Medici VIGEVANO: Burchielli, Bgabba, Travaglino, Coppini (69ʼ Incerto), Russo, Frattini C. (58ʼ Grassi Soncino), Scuderi, Pace, Facchian, Ferrati, Tornelli (61ʼCocozza). A disp. Frattini F., Maida Kaddur, Fantato, Trungadi. All. Garda MARCATORI: Pt. 23’rig.-36’ Sciannamea (C), St. 5’ Grotto (C), 8’ Sciannamea (C), 13’ Marusi (C), 20’-44’ De Carli (C), 32’ Ferrati (V) Prima vittoria stagionale per la Caratese. E che vittoria... Gli azzurrini si abbattono sul Vigevano che nulla può fare di fronte a questa Caratese. Prestazione importante dal quale si deve ripartire per affrontare il campionato con più determinazione e con la voglia di recuperare qualche posizione in classifica. Partita senza storia nel corso della quale i ragazzi di Medici hanno sempre in mano il gioco. Il primo tempo si chiude sul 2-0, ma per le azioni create il punteggio avrebbe potuto essere ben più

largo. Ad aprire la goleada ci pensa Sciannamea, autore di una tripletta, che al 23ʼ non sbaglia dal dischetto e concede il bis al 36ʼ sugli sviluppi di una bella azione sulla sinistra. La difesa del Vigevano fa fatica ad opporsi alle azioni ben costruite dagli azzurrini che anche nella ripresa continuano a premere sullʼacceleratore. Buona prestazione invece del reparto difensivo di Medici che dimostra di essere in crescita. Al 5ʼ del secondo tempo Grotto cala il tris con un bel tiro al volo che non dà scampo a Burchielli. La Caratese gioca, costruisce e tre minuti più tardi cʼè il poker firmato dal solito Sciannamea. Nellʼazione successiva il Vigevano riesce ad entrare nellʼarea avversaria e Ferrari fa il gol della bandiera. I minuti passano, ma la musica non cambia. Gli azzurri conducono le danze e al 13ʼ cʼè gloria anche per Marusi. La Caratese domina mentre il Vigevano cerca di opporsi, ma con fatica, alle folate degli azzurrini. I giocatori di Medici sono irresistibili e al 20ʼ siglano il sesto gol con De Carli che si ripete al 44ʼ firmando la sua personale doppietta. “Ottima vittoria, non solo per il risultato, ma anche sotto il profilo del gioco - commenta un soddisfatto Medici - I meriti non vanno solo agli autori dei gol, ma a tutta la squadra”. Da sottolineare lʼottimo lavoro a centrocampo di Sbaraini e Corti.

CLASSIFICA Pontisola, Olginatese 15, Alzano 14, Seregno 13, Voghera, Colognese 10, Pizzighettone 9, Gallaratese 7, Darfo Boario 6, Rudianese, Insubria 5, Caratese 4, Cantù, Vigevano 3.

7° GIORNATA (30.10.10) Darfo Boario-Colognese, Insubria-Alzano, Pizzighettone-Gallaratese,Pontisola-Cantù, Rudianese-Caratese, Seregno-Olginatese, Vigevano-Voghera.

WWW.USCARATESE.IT Vuoi sempre essere informato sulla tua squadra, vuoi saperne di più sugli Azzurri? Visita www.uscaratese.it Oltre alle notizie della prima squadra, troverai anche le informazioni sul settore giovanile

MARZANO FORM di Marzano Anna Via Piemonte, 3/bis 20048 CARATE BRIANZA (MB) Tel. 0362 991195 - Fax 0362 991118 info@marzanoform.com - www.marzano.com

Serena Musella

5


n.4 -30.10.10:Layout 1

26-10-2010

15:47

Pagina 6

30 Ottobre 2010

Fari puntati sulle Giovanili ALLIEVI REGIONALI A (1994) CARATESE-GALBIATESE OGGIONO 1-3 Sconfitta casalinga per gli Allievi Regionali che lascia un pò dʼamaro in bocca soprattutto per il fatto che, dopo un buon inizio di gara, gli azzurrini passano in svantaggio per un rigore generoso concesso alla Galbiatese. Nella ripresa i nostri ragazzi scendono in campo più determinati e poco dopo pareggiano i conti con Storari che centra il suo terzo gol stagionale. Nemmeno il tempo di godersi lʼ1-1 e la Galbiatese su una punizione dal limite si riporta in vantaggio. Negli ultimi minuti di gara arriva il definitivo 3-1. Nel fine settimana i ragazzi di Colombo sono attesi dalla trasferta in casa dellʼArdisci e Spera. CLASSIFICA:: Pontisola 16, Folgore Verano 15, Merate 13, Cimiano 12, Ardisci e Spera 11, Olginatese 10, Colico 9, Sondrio 8, Alzate, Galbiatese Oggiono, Cabiate 5, Base 4, Concorezzese 3, Caratese 2.

GIOVANISSIMI REGIONALI A (1996) CARATESE-GALBIATESE OGGIONO 2-0 Con un risultato allʼinglese la giovane Caratese di Saragozza supera la Galbiatese Oggiono e conquista la prima vittoria stagionale. Successo che premia il lavoro svolto dal tecnico e dai suoi ragazzi. La Caratese si sbarazza dei lecchesi con un gol per tempo e fin dallʼinizio del match sale in cattedra con bel gioco e parecchie occasioni da gol. Occasioni che, però, non vengono sfruttate a dovere. La rete che spezza lʼequilibrio, infatti, è siglata al 20ʼ su rigore. Sul dischetto si presenta Cesana che non sbaglia realizzando la sua terza rete in campionato. Nei minuti successivi i giovani di Saragozza cercano di amministrare il vantaggio con un gioco meno offensivo. La Galbiatese, soprattutto nella ripresa, cerca di appro-

fittarne, ma ogni tentativo è vano. La difesa azzurra fa buona guardia e al 25ʼ Restelli raddoppia mettendo in cassaforte partita e vittoria. Il programma della settima giornata propone per la Caratese la trasferta sul difficile campo del Brugherio. Ma ormai gli azzurrini hanno rotto il ghiaccio... I tre punti con la Galbiatese servono per la classifica, ma soprattutto per il morale. Tre punti che danno fiducia e consapevolezza dei propri mezzi. CLASSIFICA: Bresso 16, Olginatese 15, Vis Nova 12, Base, Brugherio 10, Biassono, Manara 9, Cantù 8, Ardisci e Spera 7, Galbiatese Oggiono 6, Bollatese 5, Caratese 3, Cusano 0.

GIOVANISSIMI REGIONALI B (1997) CANTU’-CARATESE 3-0 La Caratese torna a mani vuote dalla trasferta di Cantù in casa della squadra seconda della classe. I ragazzi di Cravotta subiscono il gioco degli avversari che si rendono pericolosi soprattutto in contropiede. La prima parte di gara è combattuta e, nonostante gli azzurrini soffrano un pò gli avversari, riescono sempre a chiudere gli spazi agli attaccanti locali. La ripresa inizia sulla falsariga del primo tempo, ma dopo quindici minuti il Cantù riesce a sbloccare il match in modo alquanto fortunoso. Il vantaggio infatti arriva su un rimpallo facilmente sfruttato dallʼattaccante canturino. La Caratese non ci sta e cerca il pareggio, ma al 25ʼ cʼè il raddoppio locale e dieci minuti dopo il 3-0. Nel fine settimana la band di Cravotta torna a giocare fra le mura amiche ospitando il Biassono, reduce dalla vittoria interna sul Brugherio. CLASSIFICA: Olginatese 15, Cantù, Biassono 13, Folgore 12, Galbiatese Oggiono, Vis Nova 11, Bresso 9, Manara, Caratese 7, Brugherio 6, Base 3, Schiaffino 2, Cusano 0 Serena Musella

Via Turati, 8 - 20042 ALBIATE (MB) Tel. 0362 932 759 - Fax 0362 934 683

6


n.4 -30.10.10:Layout 1

26-10-2010

15:47

Pagina 7

30 Ottobre 2010

La voce dei tifosi Sabato 16 ottobre 2010: giornata memorabile per i tifosi azzurri da raccontare a figli e nipoti... Giornata anche da guinness dei primati per la Caratese e, soprattutto, per lo straripante Marco Dalla Costa che, ben sfruttando deliziosi assist dei suoi compagni, firmava tre stupende reti nei primi tre minuti di gara contro il Trento. A completare la magnifica giornata ripresa dalle telecamere di Rai Sport 1 ci pensava il suo sotituto naturale, Simone Buonanno, che nella ripresa concedeva il bis con unʼaltra tripletta. Tifosi in estasi che si stropicciavano gli occhi incredubili davanti allʼ “opera azzurra”... Grande entusiasmo sugli spalti con i supporters che applaudivano e incitavano lʼundici di Ottolina che nel finale si rendeva pericoloso, per lʼennesima volta, con una perfetta incornata di Fioroni che, però, si stampava sulla traversa. Un Trento annichilito e mai in partita avrebbe potuto subìre una batosta ancora più pesante (6-0), evitata solo grazie al proprio portiere. Al triplice fischio i tifosi dedicavano una più che meritata standing ovation ai giocatori che, salutando

e applaudendo verso la tribuna, lasciavano lo stadio tre, anzi sei metri sopra il cielo... La giornata di domenica scorsa ha lasciato invece un pizzico di rammarico, ma resta la consolazione di aver dato filo da torcere ad un Mantova che sta rispettando i pronostici precampionato. Ottima la gara di tutti gli azzurri che al “Martelli” affrontavano senza timore i virgiliani mettendoli in difficoltà in più occasioni. Nel momento migliore della Caratese e alla prima occasione dei biancorossi, però, subivamo il solito gol (cross dalla sinistra e piattone vincente). Gli azzurri non si perdevano dʼanimo neppure dopo aver subìto il secondo gol e Bertolini rimetteva in discussione il risultato, ma era troppo tardi... Al triplice fischio i giocatori biancorossi esultavano sotto la propria curva come se avessero battuto il Real Madrid... Atteggiamento che dimostra come il Mantova temeva, e tanto, la Caratese. I tifosi brianzoli lasciavano il “Martelli” (ottimo il colpo dʼocchio con più di tremila spettatori sugli spalti) soddisfatti del comportamento della squadra, consapevoli della forza e della qualità del gruppo e che il Mantova non si incontra tutte le domeniche. Adesso dai ragazzi di Ottolina ci si aspetta il solito riscatto... Il turno casalingo propone la sfida con il Villafranca, squadra non certo irresistibile. I tre punti sono dʼobbligo per poi affrontare con più tranquillità le due trasferte consecutive. FORZA RAGAZZI, SIAMO SEMPRE CON VOI... Isidoro Riva

carbura brianza di Cattaneo Mirko

AUTOFFICINA 20048 CARATE BRIANZA (MB) Via Nuova Valassina, 52 - Tel. 0362 900845

7


n.4 -30.10.10:Layout 1

26-10-2010

15:47

Pagina 8


Numero 4 - 30 Ottobre 2010