Page 1

n.3 - 16.10.10 azzurro :Layout 1

13-10-2010

11:33

Pagina 1

Anno 25 - Numero 3 Quindicinale in omaggio Rivista ufficiale dell’U.S.CARATESE 16 Ottobre 2010 - Direttore responsabile Emiliano Ronzoni - Stampa: Novarello Servizi, Corso Rigola,106 -13100 Vercelli www.uscaratese.it

Caratese su RaiSport Intervista a Dalla Costa

• pagina 3

Prossimi Avversari

7° Andata

8° Andata

sabato 16 ottobre

domenica 24 ottobre

• pagina 4

Continua la crescita dell’esterno 1992 scuola Milan, Matteo Barzotti in gol nelle ultime due partite

na vittoria ed una sconfitta. E’ il bilancio degli ultimi due incontri disputati dalla CaU ratese, capace prima di imporsi in casa (1-0) sulla Castellana e, poi, sconfitta in quel di Caronno dall’Insubria per 2 a 1. Sono così sette (in sei turni) i punti raccolti sino ad oggi dagli azzurri che si trovano nella parte medio-bassa della classifica, al cui vertice vi è la strana cop-

s.r.l.

pia Colognese-Mantova con 12 punti. A una sola distanza segue il Cantù, a due il trio composto da Insubria-Trento (due le sconfitte consecutive per i prossimi avversari degli azzurri, l’ultima delle quali per 1 a 0 a Mantova) e Castelnuovo. Chiudono la graduatoria Alzano Cene e Virtus Vecomp a quota 3.

• continua a pag. 2

Squadre giovanili I Giovanissimi Regionali B centrano la seconda vittoria di fila, nel fine settimana ospitano l’Ardisci. Derby con la Base invece per gli Allievi Regionali A • pagine 5-6


n.3 - 16.10.10 azzurro :Layout 1

13-10-2010

11:33

Pagina 2

16 Ottobre 2010

Caratese a corrente alternata Il successo degli azzurri sulla Castellana è firmato Barzotti che ha sbloccato il match alla mezz’ora del primo tempo. Una gara certamente non entusiasmante quella andata in scena al XXV Aprile, ma che l’undici azzurro ha comunque meritato di aggiudicarsi. Detto di un reparto difensivo mai in affanno (eccezion fatta per una clamorosa distrazione nel finale che quasi costava il pareggio) nel quale si segnala l’esordio del neoacquisto Carlo Ceriani (ex Pro Sesto), dell’ennesima buona prova di un sempre più convincente Dalla

2

Costa e di un Barzotti in crescita (oltre al gol, l’esterno offensivo azzurro ha mostrato giocate importanti e di qualità), una menzione particolare merita l’ottima impressione destata dal trio di centrocampo Rebuscini-Semeraro (nella foto) -De Milato. Cronaca. Dopo una fiammata iniziale di Bertolini (5’) che chiamava Festa ad un intervento in bello stile, l’incontro scorreva senza particolari sussulti, con gli azzurri che facevano la partita senza però riuscire a rendersi davvero pericolosi. Si giungeva così al 30’ quando Dalla Costa sfondava

sulla sinistra e dal fondo pennellava per la testa di Barzotti che con ottima scelta di tempo anticipava Lampugnani e mandava la palla in rete. Trovato il vantaggio, gli azzurri sfioravano il raddoppio nel finale di frazione con Dalla Costa il cui diagonale era deviato dall’estremo difensore ospite di quel tanto che bastava per far perdere la palla sul fondo. Anche nella seconda frazione l’incontro scorreva via senza particolari sussulti, con gli uomini di Ottolina che controllavano agevolmente la gara riuscendo però a rendersi pericolosi solo al 62’ quando Barzotti con una conclusione dal limite dell’area scheggiava il palo. L’ultimo sussulto, all’80’, era della Castellana che metteva a dura prova le coronarie dei tifosi locali: complice una disattenzione della difesa lambraiola, su un cross da destra di Borgonovo il mantovano Pedrocca si trovava a tu per tu con Bestetti ma il suo pallonetto sull’uscita dell’estremo difensore azzurro finiva sopra la traversa. Nella successiva trasferta di Caronno, i ragazzi di mister Ottolina sono stati superati per 2 a 1 dall’Insubria al termine di un incontro che gli azzurri, per gioco espresso ed occasioni create, non meritavano affatto di perdere. Una buona Caratese che ha costruito parecchio ma sprecato altrettanto, sopperendo egregiamente alle assenze pesanti di capitan Arioli e Semeraro e disponendo di un Fioroni a mezzo servizio, ma positivo nello spezzone di gara disputato. Cronaca. Partenza lanciata della Caratese che andava subito ad insidiare la rete avversaria: Dalla

Costa per Bertolini la cui conclusione di precisione impegnava Bianchi. Gli azzurri continuavano a fare la partita ed andavano vicini al gol del vantaggio ancora con Bertolini che, ben imbeccato da Borghesi, costringeva Bianchi a superarsi per mantenere la porta inviolata. Dopo aver gestito la partita, in apertura di ripresa, come già accaduto due settimane fa a Darfo Boario, la Caratese andava sotto (48’): Curioni innescava Scavo la cui conclusione, sebbene non irresistibile, superava Bestetti. Gli azzurri non demordevano e, dopo una clamorosa occasione fallita da Dalla Costa a tu per tu con l’estremo difensore varesino, al 60’ pervenivano al meritato pareggio con Barzotti (secondo gol consecutivo per lui a dimostrazione di una crescita continua del giovane esterno azzurro di scuola Milan) che da azione conseguente ad un calcio piazzato conquistato da Fioroni mandava la sfera alle spalle di Bianchi. La Caratese continuava a premere alla ricerca del successo (palo di Dalla Costa su calcio di punizione), ma, come spesso accade, dopo aver sciupato parecchio, veniva beffata a cinque minuti dal termine: mischia in area azzurra, tocco di mano di Volpini e calcio di rigore che Lombardi trasformava per il definitivo 2 a 1. Ora gli azzurri sono attesi da due sfide dal grande fascino, ma anche estremamente impegnative e delicate: oggi pomeriggio contro il Trento (diretta alle ore 14 su Rai Sport 1), a seguire, la trasferta di Mantova. Emanuele Bottani


n.3 - 16.10.10 azzurro :Layout 1

13-10-2010

11:33

Pagina 3

16 Ottobre 2010

Microfono a... Dalla Costa Ha “bagnato” con un gol il suo esordio con la Caratese in campionato. Un bel biglietto da visita per Marco Dalla Costa, 22enne attaccante piemontese nativo della città “feudo bianconero” (Villar Perosa), ma tifoso del Toro. “Un giorno andrò ad esultare sotto la curva Maratona...” così aveva detto il Marco 18enne appena approdato in C1 a Sesto. L’Inter (titolare del cartellino) nel 2006/2007 ha girato Dalla Costa in comproprietà alla Pro Sesto dove in quel periodo c’era l’attuale direttore sportivo della Caratese Cristiano Giaretta. Mentre parliamo con Marco della nostra passione per il Torino, è proprio il diesse degli azzurri a svelarci il sogno cullato anni fa dall’attaccante piemontese, ora beniamino dei tifosi della Caratese. A 14 anni hai lasciato famiglia ed amici per andare all’Inter. Come hai vissuto questa esperienza? “All’inizio non vedevo l’ora di partire per Milano, poi quando mi sono ritrovato da solo non è stato semplice abituarmi alla nuova vita. Sono stati però quattro anni importanti a livello calcistico, umano e di crescita. Esperienza che ha contribuito a formarmi il carattere”. Dalla Primavera dell’Inter alla serie C: come è stato il salto di categoria? “Mi sono trovato subito a mio agio. Con la Pro Sesto ho debuttato contro il Grosseto e ho segnato anche un gol. In panchina c’era Muraro con il quale ho collezionato nove presenze ed è uno di quegli allenatori che ricordo volentieri. Muraro puntava sui giovani e credeva in me”.

4 I GOL segnati in questo inizio di campionato. È andato a bersaglio contro Colognese, Castiglione (doppietta) e Darfo

69 LE PRESENZE in Lega Pro fra Prima e Seconda Divisione

CARTA D’IDENTITA’ • MARCO DALLA COSTA • Nato il 25.03.1988 a Villar Perosa La carriera dell’attaccante: A 14 anni approda all’Inter dove gioca fino alla Primavera (2005-2006), poi in comproprietà va alla Pro Sesto in C1 (2006/2007 - 9 presenze, un gol; 2007/2008 - 22 presenze, due gol), 2008-2009 Sangiovannese (C2 - 28 presenze, 3 gol), 2009gennaio 2010 Olbia (C2 - 5 presenze), gennaio 2010 Pro Sesto (C2, 5 presenze)

Nelle ultime stagioni hai giocato nella Sangiovannese, Olbia e a gennaio 2010 sei tornato alla Pro Sesto che poi è fallita... “In estate volevo smettere... Mi avevano cercato Canavese e Villacidrese, ma dopo le ultime annate negative ho imparato ad andare

con i piedi di piombo, tanto è vero che mi sono iscritto all’università, facoltà Scienze Motorie. Poi c’è stato il contatto con Giaretta che mi ha parlato del progetto Caratese. Ringrazio Cristiano perchè qui ho trovato un ambiente serio e professionale, con ottime persone. A

VERANO BRIANZA Via Umberto I, 2 Tel. 0362 903823

Carate mi trovo bene e sono contento di essere qui”. Cinque partite, quattro gol e un assist vincente per Barzotti contro la Castellana. “Una buona media, speriamo di continuare così…”. A Darfo Boario vi siete complicati la vita… “Ci è mancato l’atteggiamento giusto per chiudere la partita, cosa che invece abbiamo avuto con la Castellana. Siamo entrati in campo con un’altra mentalità, ero sicuro che avremmo vinto”. Uno dei tuoi partner d’attacco è un certo Bertolini che ha esperienza da vendere… “E’ bravo ed umile. Cerca di aiutarci, ci dà consigli, mantenendo però sempre un atteggiamento umile”. Siete una squadra completamente nuova e giovane. Solo due i giocatori over 30: Arioli e, appunto, Bertolini. “Proprio perchè ci sono così tanti giovani credo che si riesca a raggiungere prima l’amalgama. Dobbiamo continuare a lavorare, proprio come stiamo facendo, per crescere domenica dopo domenica”. Dove può arrivare la Caratese? “Il girone finora è equilibrato e la classifica lo dimostra. Per me la Caratese è di media-alta classifica... Spero di raggiungere i playoff”. Hai un idolo nel tuo ruolo? “Ibrahimovic. Come giocatore, con le dovute proporzioni, mi ispiro a Dzeko”. A questo punto Marco sorride e aggiunge:“Dovrei dire Iaquinta, ma visto che gioca nella Juve...”. Cristina Riva

SEREGNO Via Cavour, 3/5 Tel. 0362 234493

3


n.3 - 16.10.10 azzurro :Layout 1

13-10-2010

11:33

Pagina 4

16 Ottobre 2010

Classifica e Prossimi incontri SERIE D - GIRONE B

CLASSIFICA SQUADRE

PUNTI

COLOGNESE

12

MANTOVA

12

CANTU’

11

TRENTO

10

CASTELN.SANDRA’

10

INSUBRIA

10

DARFO BOARIO

9

PONTISOLA

9

LEGNAGO

8

VOGHERA

7

CARATESE

7

STERILGARDA

7

CASTELLANA

7

VILLAFRANCA

7

OLGINATESE

6

SOLBIATESE

4

ALZANO CENE

3

VIRTUSVECOMP

3

7° ANDATA - ORE 15

8° ANDATA (24.10.10) - ORE 15

ALZANO-CASTELLANA CANTU’-DARFO BOARIO CARATESE-TRENTO LEGNAGO-COLOGNESE OLGINATESE-INSUBRIA PONTISOLA-CASTIGLIONE SOLBIATESE-MANTOVA VIRTUSVECOMP-VILLAFRANCA VOGHERA-CASTELNUOVOSANDRA’

COLOGNESE-CANTU’ CASTELLANA-SOLBIATESE CASTELNUOVOSANDRA’-LEGNAGO DARFO BOARIO-PONTISOLA INSUBRIA-ALZANO MANTOVA-CARATESE CASTIGLIONE-OLGINATESE TRENTO-VIRTUSVECOMP VILLAFRANCA-VOGHERA

GLI AVVERSARI

Trento

Mantova

Fondato nel 1921 il Trento ha vissuto parecchie stagioni nei professionisti (serie C), ma anche periodi bui a seguito di fallimenti. Nel giugno 2007 la società torna alla denominazione originale (Trento Calcio 1921) con lo stemma della città sulle maglie: la millenaria Aquila di San Venceslao. Dopo aver vissuto gli ultimi anni tra serie D ed Eccellenza, in questa stagione la società del presidente Marco Fattinger, che ha riconquistato l’Interregionale nello scorso campionato, cerca il rilancio e ha messo a disposizione di mister Uber Manfredini una rosa di prim’ordine. Dalla Pro Patria è arrivato il centrocampista Eder Baù, 1982, in attacco c’è Marco Perrone (due gol) e l’ariete Fabio Piroli, bomber gialloblu con quattro reti. Trento e Mantova sono considerati team di prima fascia e candidate alla vittoria finale. Domenica scorsa c’è stata la partissima tra le due squdre e alla fine a sorridere sono stati i virgiliani. Curiosità - Nella stagione 1987-’88 ha giocato nel Trento in serie C1, collezionando 31 presenze e tre gol, Beppe Signori. L’ex attaccante della Nazionale, Lazio e Bologna, all’epoca aveva 19 anni.

Dal sogno serie A sfumato per un soffio nella finale playoff con il Torino (2005-2006), al fallimento dell’Ac Mantova 1911 sotto la gestione Lori, alla nascita in estate della nuova Asd Mantova Football Club. I virgiliani del presidente Bompieri ripartono dalla serie D con l’obiettivo di salire subito in Lega Pro. Con la rosa che si ritrova mister Archimede Graziani è difficile non pensare ad un campionato da protagonista per i biancorossi. Ma, l’ultimo verdetto spetta sempre al campo... In rosa ci sono giocatori che, dopo anni di professionismo, hanno scelto di scendere di categoria per contribuire alla risalita del club. Su tutti Gabriele Graziani, figlio di Ciccio, che con il Mantova ha giocato otto stagioni tra B e C2. Finora ha segnato due gol. Un altro che la B l’ha giocata, e tanto, è il centrocampista 1978 Manuel Spinale. Del vecchio Mantova è rimasto anche il portiere Mirko Bellodi (1973). Curiosità - Si è costituito il Mantova United con l’obiettivo di acquisire una partecipazione, fino ad un massimo del 25%, del capitale del Mantova Fc, tramite la raccolta di quote destinati ai tifosi. Questa è la prima e vera forma di azionariato popolare in Italia...

CONCESSIONARIO

MACCHINE UTENSILI

IMPIANTI ARIA COMPRESSA

Viale Brianza, 65 20048 Carate Brianza (MB) Tel. 0362 903963 - 688 Fax 0362 905 366

info@mmpozzi.it www.mmpozzi.it

4

IMPIANTI PER SALDATURA ELETTRICA ED AUTOGENA STRUMENTI DI MISURA ED UTENSILERIA

ACCESSORI VARI PER OGNI TIPO DI MACCHINA

20048 CARATE BRIANZA (MB) Via Cristoforo Colombo, 58 Tel. 0362 904495-900760 - Fax 0362 904572 vigtras@tiscalinet.it - info@viganotrasporti.it www.viganotrasporti.it


n.3 - 16.10.10 azzurro :Layout 1

13-10-2010

11:33

Pagina 5

16 Ottobre 2010

Juniores Nazionale 4° GIORNATA

CARATESE - SEREGNO

3-4

CARATESE: Perego, Grossi (40’Ardito), Marusi, Corti, Mauri, Poloni, De Carli (70’ Falsetta), Sbaraini, Fumagalli, Grotto (90’ Branca), Sciannamea. A disposizione:Tarantino, Muneratti, Stagno, Dell’Orto. All. Medici MARCATORI CARATESE: 11’pt. Corti, 10’st. Fumagalli, 44’st. Sciannamea Caratese in crescita. Dopo il buon 0-0 di sette giorni prima in casa del più esperto Darfo Boario, gli azzurrini hanno dato filo da torcere al Seregno. Anche se il derby brianzolo, se lo aggiudica la squadra di Anania, la Caratese non è stata da meno. Le migliori azioni infatti sono arrivate dagli attaccanti di Matteo Medici che, a fine gara, affermerà come “sotto il profilo del gioco, ma non del risultato, questa è stata la migliore prestazione della mia squadra. Giorno dopo giorno i ragazzi stanno crescendo sempre di più per arrivare al 100%”. Il derby si sblocca dopo sette minuti quando Giangaspero sugli sviluppi di un calcio d’angolo riesce ad anticipare tutti e a mettere la palla nel sacco. La gioia in casa degli azzurri ospiti non dura molto perchè all’11’ c’è

la risposta dei padroni di casa che con Corti ristabiliscono la situazione di parità. I minuti passano e la Caratese si fa più intraprendente sia nel gioco che nelle azioni, ma purtroppo non riesce a concretizzare nel migliore dei modi. Sul fronte ospite, il Seregno si affida alle palle lunghe per i propri attaccanti e, da un contropiede, al 37’ Abele riporta la sua squadra in vantaggio. Nella ripresa i padroni di casa entrano in campo più determinati, fanno buon possesso palla e ottime verticalizzazzioni. Gli sforzi vengono premiati al 10’ quando Fumagalli con un preciso tiro da fuori area mette alle spalle del portiere ospite la palla del 2-2. Si prosegue con il botta e risposta delle due squadre, poi al 32’ Giangaspero firma il momentaneo 3-2 per il Seregno. La Caratese non demorde, avanza il baricentro e il pressing si fa più asfisiante tanto che al 44’ con Sciannamea trova il 3-3. Quando la partita sembrava dovesse concludersi su questo punteggio, arriva in casa degli azzurri locali la doccia fredda. Dopo aver sfiorato il gol-vittoria, sul capovolgimento di fronte il Seregno realizza il gol dei tre punti. Su una palla che sembrava innocua, c’è una disattenzione della difesa Caratese, Santarelli ne approfitta firmando il definitivo 4-3.

CLASSIFICA: Alzano Cene, Colognese 10 punti, Olginatese 9, Pontisola, Seregno 9, Gallaratese, Voghera 6, Darfo Boario, Rudianese 5, Insubria 4, Pizzighettone, Vigevano 3, Caratese 1, Cantù 0. PROSSIMI TURNI 5° Giornata (16.10.2010) Colognese-Olginatese, Darfo-Cantù, Insubria-Gallaratese, Pontisola-Caratese, Rudianese-Pizzighettone, Seregno-Voghera, Vigevano-Alzano. 6° Giornata (23.10.2010) Alzano-Darfo, Cantù-Seregno, CarateseVigevano, Gallaratese-Pontisola, Olginatese-Rudianese, Pizzighettone-Insubria, Voghera-Colognese.

WWW.USCARATESE.IT Vuoi sempre essere informato sulla tua squadra, vuoi saperne di più sugli Azzurri? Visita www.uscaratese.it Oltre alle notizie della prima squadra, troverai anche le informazioni sul settore giovanile

Serena Musella

5


n.3 - 16.10.10 azzurro :Layout 1

13-10-2010

11:33

Pagina 6

16 Ottobre 2010

Fari puntati sulle Giovanili ALLIEVI REGIONALI A (1994) CARATESE-CIMIANO 0-5 La differenza di età, fisica e tecnica contro un Cimiano dai piani alti della classifica si è fatta sentire e per gli azzurrini, che hanno ancora bisogno di tempo per trovare la giusta amalgama, queste partite contro avversari più grandi possono servire per crescere e fare esperienza. La Caratese cerca in tutti i modi di fronteggiare il Cimiano che però va al riposo sul 2-0. Nella ripresa gli azzurrini, anche un po’ scoraggiati, subiscono il gioco dei milanesi che senza troppi sforzi riescono a conquistare l’intera posta in palio. Da sottolineare che alla Caratese sul 3-0 hanno annullato un gol per fuorigioco. Nel fine settimana per la quinta giornata di andata i ragazzi di Colombo vanno a Seveso a far visita alla Base. CLASSIFICA: Folgore 12 punti, Pontisola, Merate 10, Cimiano 9, Olginatese, Sondrio, Ardisci e Spera 7, Alzatae Alta Brianza, Cabiate 4, Base, Colico 3, Galbiatese Oggiono 2, Caratese 1, Concorezzese 0.

GIOVANISSIMI REGIONALI A (1996) CARATESE-FALOPPIESE 1-2 Pur giocando bene in queste prime quattro partite di campionato, alla Caratese è mancata quel pizzico di fortuna necessario per muovere la classifica. Un copione che si è visto anche nell’ultima gara contro la capolista Faloppiese. I nostri ragazzi giocano bene e anche quando nella ripresa rimangono in inferiorità numerica non demordono. La Caratese subìto il gol ad inizio del secondo tempo riesce con Rivolta a pareggiare subito dopo, ma a lungo andare l’uomo in meno si fa sentire e quando subentra la stanchezza la Faloppiese attacca con maggior insistenza fino a trovare il gol che di fatto chiude il match. “Il lavoro sta pagando, anche se è un

periodo no, ma si spera che passerà in fretta - commenta il tecnico Angelo Saragozza - I ragazzi sanno che non devono mollare dal punto di vista psicologico e mentale perché le capacità le hanno ed è solo questione di tempo per dimostrarlo anche grazie a risultati positivi”. CLASSIFICA: Faloppiese, Bresso 12 punti; Olginatese 9, Brugherio, Vis Nova 7; Galbiatese Oggiono, Base, Cantù, Manara, Ardisci e Spera 6; Biassono 4, Bollatese 1, Caratese, Cusano 0.

GIOVANISSIMI REGIONALI B (1997) CUSANO-CARATESE 0-3 Seconda vittoria consecutiva per i Giovanissimi regionali che con un netto 3-0 liquidano sul proprio terreno il Cusano al termine di un match fra due squadre dello stesso livello. Partita giocata quasi alla pari dalle due formazioni, anche se gli azzurrini di Cravotta si sono fatti preferire nelle ripartenze dove hanno hanno sempre avuto la meglio sui giocatori padroni di casa. Il primo gol della Caratese è firmato da Radaelli e arriva nel primo tempo sugli sviluppi di un’azione in contropiede. Gli azzurrini continuano a premere e poco dopo c’è il raddoppio grazie ad una conclusione di Catta deviata in rete da Podusky. Nella ripresa la musica non cambia e, nonostante il miglior possesso palla dei padroni di casa, sono sempre gli azzurrini ad avere la meglio. A pochi minuti dal triplice fischio, Radaelli infila per la seconda volta il portiere milanese. Tre punti importanti sia per la classifica che comincia a sorridere che, soprattutto, per il morale. Questo fine settimana gli azzurrini sono attesi dal match interno con l’Ardisci. L’obiettivo è quello di prolungare la striscia di vittorie... CLASSIFICA: Vis Nova 10 punti, Biassono, Cantù, Olginatese 9, Galbiatese, Caratese 7, Ardisci, Brugherio, Folgore, Manara 6, Bresso 3, Centro Schiaffino 1, Base, Cusano 0. Serena Musella

Via Turati, 8 - 20042 ALBIATE (MB) Tel. 0362 932 759 - Fax 0362 934 683

6


n.3 - 16.10.10 azzurro :Layout 1

13-10-2010

11:33

Pagina 7

16 Ottobre 2010

La voce dei tifosi

Forse non sarà stata la miglior Caratese fin qui vista, ma da Bestetti a Bertolini tutti hanno contribuito con impegno, grinta e voglia a conquistare la prima vittoria stagionale al XXV Aprile contro la Castellana. Tre punti importantissimi che la Caratese ha ottenuto con pieno merito, nonostante assenze importanti, e che hanno fatto esultare lo stadio al triplice fischio. Finalmente facce contenti e sorridenti, nonostante il brivido corso lungo la schiena dei tifosi sul finire di partita quando il mantovano Pedrocca si divorava una facile occasione a tu per tu con Bestetti calciando alto. Francamente, sarebbe stata l’ennesima immeritata beffa, ma questa volta la buona sorte sorrideva agli azzurri che potevano così rac-

cogliere, nessuno escluso (anche se il più acclamato era l’incontenibile Dalla Costa, sempre più beniamino del XXV Aprile), gli applausi e i complimenti più che meritati dei tifosi. La successiva trasferta di Caronno contro l’Insubria è stata amara per i ragazzi di Alfredo Ottolina e i molti tifosi al seguito. Gli azzurri, ancora privi di capitan Arioli, hanno disputato una buona gara, ma commesso anche degli errori sia in fase difensiva (specie in occasione del gol del vantaggio dell’Insubria) che offensiva, dove manca ancora quel pizzico di cattiveria necessario per chiudere le partite. Passati in svantaggio, gli azzurri reagivano bene, pareggiavano con merito ma sprecavano le occasioni del vantaggio e venivano così inesorabilmente e, lo si consenta, immeritatamente puniti nel finale di partita quando i nostri avversari realizzavano un calcio di rigore concesso per un fallo di mano di Volpini. I tifosi hanno quindi ancora una volta dovuto lasciare lo stadio mestamente, chiedendosi come mai non si era vinta una partita simile in cui anche un pareggio sarebbe stato una mezza sconfitta. Sabato, davanti alle telecamere Rai, i ragazzi di Ottolina sono attesi da un’altra gara difficile contro il quotato Trento, ma è tutto sommato l’occasione giusta per dimostrare il valore di questa squadra. Forza ragazzi!!!! Isidoro Riva

7


n.3 - 16.10.10 azzurro :Layout 1

13-10-2010

11:33

Pagina 8


Numero 3 - 16 ottobre 2010  

Numero 3 - 16 ottobre 2010

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you