Issuu on Google+


                  

 

 

             ! "  #

  $ $ $  !  $   $   %  $&  

   

 $ &  $!   '      $

!$!  $$$       $      (    $&   ' !    $

 $    !  ( $ &    !$  )  $  " !   # '  $      $       

  $ '  $$  $   !!      $$   $      $      *      &&  !  $$$   $     &$ $  

$ +,&&    $ (    $        '   (    $  

  $ '!   ! !    $ - ! $  &&  $

  (!  '  $ $   $ $$   $!  '   (   &     ' $  '$ 

$            $!   $  (   *        

       $   !    

''.          $         !     '         

 /   !!     $     ))          $'  $     %  ! "# 

$  0    $ %                     (%!       *   $ '    $  1 ) 

  $   / !2     $ 

!'  %  $& 0    ' 3  !  ''   '(  &&      $ 

        &  $  ! ' ''  "$

$%        $#     $  

'     $  !  '  $         !2  3  $! && '   *    ' ( %## #&%%      /  !     $     $  $  $      $ %  $&   $ !     

 !  (   $  !    $    $   "

 +456# 7 8  $!  & *$ (    %! &! / ))  &     '$  

'

 $ $     9    9   ''!/  (  &&  : !!     9  

 )  (  $   !; $  && $!  $     $      $    (/  1  

!$ (   $

  & '(! 0  ' $ (   $ 7  $   ' 

  )) )$' $1  !2* $($ 

7 * !$  $ & '    <  $)   


+  #. ./ .        8 )   7 

$ $$ 

 $ )0

$%! &/ ))   &    $ '$ /  3   (: !"!     9 #@  ; $  && $ & $        9 


#,$  &   +.          # .        0    

 

8

 $%  $&  $   0    /      $  !    '    ( * $  (   $  '  $  ' 7     ! &&   !  $  $.  )!    $$  !  !2  &'  $  !      !  $

   ( $ 

' Q   !         /   $      

   $    /   0 (       $ HE6     '   '   $ 5?  '       

  '  $           '  /0 !  ! /    '($ 



   $$

        $ &   '   $        *? ;  '         !       /      !    !    "!  $  &$  )@....     "; ; $ #    

    &$$$ /  $

 $  / )  !      $    '    '( $!  $&  /   $   0      &&  $  '  !

   !   $/ ) 1 )-!  $$ '  & $ !  ! $  '   && &  '   !  $  !  !$ $   !  &$%  $&  && & $/    )   # /7% 73/ $       

$    $ "$  & '    ''' #  !$  $'0/ )$    56   ! 5+    !  &&    )) 

 $ /        &&  ' $ &&        $  $    $

    !   !/         &&

 $$ $$       ) ' $   !    ( '     &&  *                     $ $  !  $   %  $&  $ (! $  !!/    

$ ($  ' $ 

  $& $ /          '  



!$

!     

 !3 &&   )0$ 

$    ! ($    && !  . ''  

$  '   /    (         ( .$&   $!      " $   #    $    

)    !$  $ /      $! $  ' 1 )           '             !  $      3  

  $          ''  $        ! '  $  &&    '  % * ' !  '    


 ! ** "%%" (  ,,  + ,+ +    01,2. 

    8 $ 0          '   /    $  $  7& 1 ) '  &&  /   $   && .   ''        $$ $ '''     $ $ 

 '   ! $ &&  $   '  & * /  $ $  $$ $$$ ! $ $$$/   / !$ &&   $! 1 )$ '  $)  $  !2$    #  $   !%     ('  5   !        $ '   && !    &&        " && $      $    %   - )    $  A & # $         $  ! ! 

 

     &'   !  '  '     !            '       : -@        ! $   $ &        

; 2   $    $  '  . 1 )   &&      "A $ !   ' $  $  ! &&    

'   $''.$  '  &&&  $ $0    R ! 7!

 $  &    $    $  $ $  7$

,H$     $  /  !  ! 

       P       /  : S $    TAH   &    )   ' ))$ ' $ $O '$ $ $  

-  ! 

 

     

 $

@: S $    (  '  ' *' ''  '     '   && ! 

 $$$$   '  $     !2  ! : S $  !  5?     !   !  $   $    $ &     && !$   )             ()&# *   +  &   ,  - 

+B,1/+# +9/&%C9 $.       '     7&       !  $ '    

 ! $ -   

  $        !   $       $   ! &&   $     %!    $        $ !    &&     '  $ $ '  P  7 $ @    )      $ 9 $

 8

 0   $)

   &   !2 1 )   (  $  $      $  $

%!-'   ' 3$  '  $55 !   $! ) %! ' )) $  TH? !  '(     $

 * ' $  $      '   '  %     & !        * !      '        $   $     

 9 $

  '  )   /   ' $      !1 )! &

 '  

    9 7  

     

 '  

    '' $     %   / @   %    $ )     ' ))  '  !    '  !      $

    $   

 0 7    ! %! !  $      !$ "   $    $  $    $#         $ 9 $

       9 $

  ! '  ) %! $   T,I   $ /  ! @   <  $)   


la Repubblica GIOVEDÌ 24 GENNAIO 2013

@

SPORT

BOLOGNA

Il fallimento Fortitudo

PER SAPERNE DI PIÙ www.bolognafc.it www.legaduebasket.it

■ XV

Calcio CONTRATTO Su Portanova Guaraldi conferma la linea del club: il giocatore ha contratto col Bologna fino al 2015, non gli resta che onorarlo

Il giudice lascia Palazzo d’Accursio fuori dall’elenco dei creditori Guaraldi e lo spettro di Portanova Ammessi 51, per 2,1 milioni. Al Comune un mese per il ricorso LORENZA PLEUTERI FUORI il Comune dal fallimento Fortitudo, al primo round. Il giudice delegato Maurizio Atzori ieri ha respinto la richiesta di ammissione allo stato passivo presentata da Palazzo d’Accursio, sotto inizialmente di 6,4 milioni di euro, diventati 6,9 nel corso dei mesi per l’accumularsi degli interessi. L’amministrazione comunale, esclusa provvisoriamente dall’elenco dei creditori fin qui “riconosciuti” nell’ambito della procedura fallimentare, ha ora 30 giorni di tempo per decidere se opporsi alla decisione incassata da via Farini, avviare una causa ad hoc e ribaltare la situazione. E resta aperta la partita davanti al Tar, il logorante contenzioso promosso dalla Fortitudo prima del crac, sempre con l’amministrazione comunale come avversario e asserito creditore. Una storia complessa e logorante, che parte da lontano. Il

cuore è la convenzione per l’utilizzo del PalaDozza sottoscritta nel luglio 2000, un affidamento che sarebbe dovuto durare vent’anni. Palazzo d’Accursio sottoscrisse le fidejussioni per il finanziamento ottenuto dal Credito sportivo per ristrutturare l’arena, mettendo sul piatto 6,4 milioni. La società di basket, passata frattanto da Giorgio Seragnoli a meno facoltosi pro-

prietari, ultimo dei quali Gilberto Sacrati, non onorò gli impegni. Il Comune, revocata la convenzione, si ritrovò con l’enorme buco, in costante crescita. Poi, ieri, in attesa dell’udienza di merito al Tar, la doccia fredda. La causa amministrativa si intreccia con quella fallimentare, con implicazioni e ricadute ancora tutte da comprendere a pieno, come ammette l’assessore

allo Sport Luca Rizzo Nervo. «Ho saputo dell’esito dell’udienza per lo stato passivo, a noi non favorevole — dice —, ma devo ancora approfondire la questione e i possibili risvolti con i nostri legali. Prima di decidere qualsiasi cosa, devo saperne di più». Per altri 51 creditori dell’ex Fortitudo (giocatori, dipendenti, fornitori, imprese di servizi) l’udienza di ieri è stata un passo avanti, in una strada che però non porterà molto lontano. Le somme riconosciute ai creditori privilegiati superano il milione e 700 mila euro, cui vanno aggiunti i 393 mila rivendicati dai creditori di seconda fila, tecnicamente quelli al chirografo. Ma nonostante gli sforzi e le iniziative del curatore fallimentare, Carlo Alfonso Lovato, l’attivo da spartire è poca cosa. L’asta per la cessione dei titoli e dei trofei dell’Aquila e degli Eagles di Gilberto Sacrati, aggiudicati in blocco a Giulio Romagnoli, ha portato in cassa 200mila euro. © RIPRODUZIONE RISERVATA

“Al CdA non ne abbiamo parlato” LUCA BORTOLOTTI ULTIMA settimana di mercato, ma a tener desti i tifosi è più la questione Portanova che i possibili acquisti. Il Bologna si mostra fermo sulla sua posizione: il capitano ha contratto fino al 2015, col Genoa non sta trattando, il problema non si pone. Lo scontento di Portanova è per un prolungamento, e magari un aumento, che il Grifone offre e il Bologna ora nega. Ieri, intanto, doppio cda a Casteldebole, «in cui di calcio non abbiamo parlato, così come di Portanova, non era la sede», spiega il presidente Guaraldi. Ma tra i soci c’è la consapevolezza di una situazione economica delicata. E quanto alla proposta del notaio Vico di chiedere al presidente onorario Gianni Morandi di mediare con Zanetti, questi pare invece disposto a entrare solo alle sue condizioni. La vicenda Portanova non porta serenità, neppure nello spogliatoio, mentre da Genova Preziosi mette dubbi pure per Gilardino: «È tutto nostro,

CATEGORIA COMPRAVENDITA IMMOBILIARE PROVINCIA

se il Bologna lo vuole se ne parla a fine mercato». Verso l’addio Acquafresca: stop dal Levante per i problemi di fiscalità del club spagnolo, su di lui restano Stoccarda (che preferisce però Macheda) e Eintracht, ma avanza lo scambio con Moscardelli, caro a Pioli.

A Firenze Viviano ha incontrato la società, chiedendo lumi. Per adesso non si muove Portieri. Curci ha rifiutato il Neftki e valuta l’offerta del Paok Salonicco. S’allontana Bizzarri, su cui accelera il Chievo. Viviano s’è visto ieri con Pradè per capire le sue prospettive in viola (Emiliano non spinge per partire). Si riflette poi sull’attaccante greco Christodoulopoulos e sull’ex Inter Jimenez, che vuole rescindere con l’Al Ahli. © RIPRODUZIONE RISERVATA


Corriere di Bologna Giovedì 24 Gennaio 2013

9 BO

Coni a Suprani

Sport

Il 65enne Umberto Suprani è il nuovo presidente del Coni Emilia Romagna. Già vicepresidente vicario del Coni e presidente del Coni di Ravenna, succede a William Reverberi che ha lasciato la carica dopo 12 anni. (L. A.)

Mercato: piace il greco Christodoulopoulos

Curci non si muove, si chiude la porta per Viviano E se rimanesse Federico Agliardi? Le probabilità che arrivi un nuovo portiere si assottigliano ogni giorno di più. Tre sono i motivi. Il primo è che il Bologna non acquisterà senza prima cedere Giancluca Curci, e piazzare l’ex romanista non è per niente semplice. Il secondo è che gli obiettivi su cui il Bologna ha puntato non sono facilmente raggiungibili. Il terzo è che alternative di livello, cioè migliori di Agliardi, economiche e pronte subito, pare non esistano. Così al portiere più bersagliato della storia rossoblù toccherà ancora difendere la porta del Bologna. Di certo nel prossimo match contro la Roma, probabilmente anche in quelli successi-

vi. Ma cominciamo dall’inizio. Perché tutto ruota intorno a Curci. Il giocatore ora ha una proposta. Non è stata ancora formulata con tutti i crismi. Ma il procuratore la sta prendendo in considerazione, attendendo che si concretizzi con numeri e date. «Aspettiamo che ci arrivi una risposta dai greci del Paok Salonicco, se valida possiamo valutarla», dichiarava ieri l’agente Silvano Martina. Ma i giorni passano. E i giocatori che dovrebbero sostituire Curci si accasano o cambiano idea. È il caso di Emiliano Viviano. Il portierone era già convinto di tornare nella sua vecchia piazza, quando prima i tifosi poi i Della Valle lo hanno sedotto di nuovo, con

dichiarazioni di amore e stima, e riconquistato. «Difficile che parta, più facile che resti a Firenze», filtrava dal suo entourage. L’altro, Albano Bizzarri, il preferito di Stefano Pioli, a ieri sera cercava ancora di capire le intenzioni del club di appartenenza. La Lazio non si pronuncia, il giocatore resterebbe volentieri a Roma, ma c’è anche il Chievo in pressing.

I giocatori in uscita Eintrach Francoforte e Stoccarda puntano Acquafresca. Novara su Riverola. Rebus Gimenez

«Bologna non gli dispiacerebbe, ma in realtà si trova benissimo anche dove sta, quindi si aspettiamo di capire cosa desidera fare il presidente della Lazio e poi nel caso ci muoviamo», ha dichiarato Matteo Materazzi, agente dell’argentino. Dalla Grecia è rimbalzata la voce di un interessamentodel Bologna per l’attaccante del Panathinaikos di Lazaros Christodoulopoulos. Si tratta di una seconda punta di 26 anni. Ma resta bloccata anche la situazione che riguarda l’attacco. Pioli vorrebbe un attaccante esterno, ma «se non esce nessuno non entra nessuno» è il ritornello dei dirigenti di Casteldebole.

Il capitolo cessioni è anch’esso in stallo. Acquafresca è ancora rossoblù, con Stoccarda, Eintrach Francoforte e Chievo interessate al ragazzo, ma non certo prese dalla fretta. Per Gimenez è saltata la trattativa con il Mallorca, e si cercano altre soluzioni. Su Riverola invece c’è il Novara. Intanto il presidente del Genoa Preziosi, oltre alle dichiarazioni in merito all’operazione Portanova, si è espresso sul futuro di Gilardino ribadendo che il discorso con il Bologna per un’eventuale comproprietà si farà solo dopo la chiusura di questa sessione di mercato.

Francesca Blesio © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sfumato? Il ritorno di Emiliano Viviano in rossoblù si complica

La trattativa Incontro tra il presidente del Bologna e il difensore: dopo la Roma si può chiudere con i liguri

Preziosi: «Portanova? Vuole venire al Genoa» Il capitano: «Incomprensioni con Guaraldi, vediamo se si ricompone»

Tentato Daniele Portanova è tentato dall’offerta del Genoa

Quella relativa a Daniele Portanova è diventata, un po’ a sorpresa, la soap opera del mese di gennaio rossoblù. Anche ieri il giocatore non si è allenato a causa della contusione al tallone che ufficialmente da due giorni lo tiene a riposo, in realtà è stata un’altra giornata fitta di colloqui, dichiarazioni e colpi di scena. Una delle sorprese di ieri è arrivata da Genova, dove il presidente del Genoa Enrico Preziosi è tornato a parlare del capitano e difensore del Bologna in un’intervista a Tele Nord nella quale viene sottolineata anche la tempistica di alcuni colloqui: «Portanova è un giocatore che a me piace molto, anche caratterialmente: è chiaro che abbiamo avviato una trattativa con lui dopo aver avuto il permesso da parte del Bologna. C’è stata un po’ di confusione sulla comunicazione, spero che questo non abbia causato problemi a una società amica come il Bologna, però il giocatore aveva espresso il piacere di venire al Genoa e noi abbiamo chiesto al

❜❜

Il giocatore aveva espresso il piacere di venire al Genoa Quella su Portanova è un’operazione nell’aria: speriamo si possa concludere senza che Certezze Preziosi è sicuro di riuscire ad avere Portanova crei problemi a nessuno Bologna se questo poteva realizzarsi. Poi c’è anche la tifoseria che può condizionare le scelte di un presidente. Diciamo che quella su Portanova è un’operazione nell’aria: speriamo si possa concludere senza che crei problemi a nessuno». Da Genova continuano a dirsi certi che la questione è più aperta che mai e che al più tardi nelle ore successive alla partita di domenica contro la Ro-

ma potrebbero esserci sviluppi decisivi. Ieri il giocatore ha avuto un lungo colloquio a Casteldebole con il presidente rossoblù Albano Guaraldi. I due hanno tentato un chiarimento dopo le tensioni degli ultimi giorni. Le parti sono rimaste sulle rispettive posizioni, il Bologna ha confermato al giocatore che non intende pareggiare l’offerta genoana ed è chiaro che anche se la trattativa al momento

non può dirsi chiusa, le parole di Preziosi rendono Portanova un giocatore in uscita da Bologna. Portanova ha poi spiegato al programma radiofonico La Curva al Centro: «Io e Guaraldi ci confrontiamo con rispetto, da giocatore a presidente. Ci sono state delle incomprensioni, stiamo cercando un punto. Se è un punto per ricominciare saremo felici entrambi, altrimenti vedre-

mo». Genoa e Bologna dovranno accordarsi sulle cifre dell’affare, o parlando della questione Gilardino o con un indennizzo cash, ma viste le parole del giocatore pare proprio che l’addio sia vicino. Della posizione del capitano rossoblù si è parlato anche ieri mattina a Casteldebole nei due cda, quello della controllante Bologna 2010 e quello del Bologna Calcio. Diversi soci, considerando anche la stima che Pioli nutre per il capitano, hanno fatto sapere di continuare a considerare Portanova un giocatore del Bologna, ma non tutti si sono detti certi della sua permanenza. Poi si è parlato dell’aumento di capitale da 6 milioni. Fin qui cinque soci (Guaraldi, Rimondi, Morandi, Romani e Pavignani) hanno dato la loro disponibilità a sottoscriverlo. Terminare la stagione non sarà comunque un problema.

Guido De Carolis Alessandro Mossini © RIPRODUZIONE RISERVATA

3 ORE DI LEZIONI PRATICHE CENA VINO - € 45

cucina del mercato con i prodotti di stagione cucina regionale Sicilia Piemonte Campania Puglia Liguria cucina dietetica per la salute cucina senza glutine per celiaci cucina per bambini con verdure ma gustosa conoscere e abbinare i VINI ottimo sommelier

CORSO PRATICO AVVIAMENTO PROFESSIONE CUOCO di primo livello 3 mesi € 1100, 6 mesi € 2000, 9 mesi € 3000

Le tecniche, i modi e i tempi, esercizi pratici della professione di cuoco in diversi ambiti gastronomici. Classi 10-15 persone Certificato con valore in ambito di lavoro privato (ristoranti, mense, catering, cucina a domicilio)

CORSO PRATICO AVVIAMENTO PASTICCERE 3 mesi € 800, 4 mesi e mezzo € 1300

Le tecniche ad ampio raggio, esercizi pratici per la produzione pasticcera in contesti professionali diversi Classi 10-15 persone Certificato per lavoro in ambito privato SCUOLA DI CUCINA CULTURA ITALIANA BOLOGNA CUCINA Via del Pratello, 46 PRENOTAZIONI - Tel. 335217893 info@bolognacucina.it


cds_stadio_24-01-2013